Kickstarter e le impennate del crowdfounding

Crescita esponenziale al secondo anno di vita online per la piattaforma statunitense. Raccolti 100 milioni di dollari in finanziamenti. Per i progetti, un tasso di successo pari al 46 per cento

Roma – Gennaio 2012. Tempo di bilanci per una delle piattaforme di crowdfounding più popolari del momento. L’anno appena trascorso si è rivelato “ricco di pietre miliari” per Kickstarter, giunto ormai al suo secondo anno di vita online. Su 27mila progetti accolti, quasi 12mila hanno trovato il tanto agognato successo .

Con 30 milioni di visitatori nel 2011, Kickstarter ha dunque messo in evidenza un tasso di “riuscita” pari al 46 per cento del totale dei progetti finanziati. A partire da una quota complessiva di quasi 100 milioni di dollari in finanziamenti, praticamente il triplo rispetto alla fine dell’anno 2010 .

Una crescita imponente, soprattutto nelle categorie di progetto legate alla produzione di film e video (32 milioni di dollari in finanziamenti ricevuti). A seguire il settore musicale (19 milioni di dollari) e quello del design, che ha fatto registrare l’impennata più consistente con quasi 100mila investitori della Rete. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paperoliber o scrive:
    Come al solito è il costo...
    Che la fa da padrone, se non ricordo male il surface nonostante le nuoveversioni costa ancora migliaia di euri !!! Per cui quale locale potrebbe dotarsi di almeno una decina di tali oggetti. Le applicazioni a livello di bar ristoranti discoteche etc... sarebbero infinite...peccato che appunto il costo come sopra sia proibitivo...
  • Pino scrive:
    Era meglio "Touch al CES" come titolo
    c.d.o.:-D
  • MacGeek scrive:
    Fuffa
    Non vedo proprio l'utilità di quei cosi. Se non, al limite, in ambiti estremamente specializzati e di nicchia. D'altra parte è stata 'inventata' da M$, che se non copia non produce...
    • topolino scrive:
      Re: Fuffa
      - Scritto da: MacGeek
      Non vedo proprio l'utilità di quei cosi. Se non,
      al limite, in ambiti estremamente specializzati e
      di nicchia. D'altra parte è stata 'inventata' da
      M$, che se non copia non
      produce...Se apple non la fa è evidente che sia inutile. Sono proprio d'accordo con te
  • Funz scrive:
    Non sarebbe male
    Non sarebbe male lavorare su una scrivania tutta touch-screen. Avrei però il terrore di appoggiarmi, di metterci sopra le cose, di versarci il caffé... o la fanno in cristallo di tektite o non se ne fa niente :p
Chiudi i commenti