La ETF mania riuscirà a fornire una spinta per Bitcoin, InQubeta ed Ethereum?

La ETF mania riuscirà a fornire una spinta per Bitcoin, InQubeta ed Ethereum?

InQubeta, Ethereum e Bitcoin sono riconosciute come le migliori criptovalute da acquistare sul mercato attuale da diversi analisti.
La ETF mania riuscirà a fornire una spinta per Bitcoin, InQubeta ed Ethereum?
InQubeta, Ethereum e Bitcoin sono riconosciute come le migliori criptovalute da acquistare sul mercato attuale da diversi analisti.

Gli exchange-traded fund (ETF) sono il nuovo fenomeno sul mercato delle criptovalute. Si tratta di uno strumento di investimento che rispecchia il movimento di un altro indice o di una criptovaluta, come Bitcoin (BTC) o Ethereum (ETH).

Diverse società hanno presentato domanda alla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti per lanciare ETF spot su Bitcoin o Ethereum. Gli esperti considerano l’interesse crescente per gli ETF basati sulle criptovalute come una nuova opportunità per la DeFi e suggeriscono che possa scatenare nuovi guadagni per i due token.

Credono anche che InQubeta (QUBE) sia un’altra criptovaluta che può potenzialmente avere presto un impatto nello spazio delle criptovalute. La piattaforma decentralizzata è stata lanciata nel 2023 ed è stata inserita nelle liste delle ICO di criptovalute migliori stilate dagli analisti.

Dal suo lancio, ha aiutato diverse startup a trovare investitori in tutto il mondo per i loro progetti basati sull’intelligenza artificiale. I guadagni della prevendita sono attualmente superiori a 6,9 milioni di dollari.

InQubeta: creare una piattaforma di raccolta fondi affidabile

InQubeta aiuta le startup che non riescono a innovare a causa della scarsità di fondi. La piattaforma si è evoluta come uno strumento utile per aiutare queste aziende a crescere.

Per gli investitori, risolve due problemi. In primo luogo, pone fine alla ricerca di quali criptovalute acquistare ora. In secondo luogo, li aiuta a garantire il loro futuro con opportunità che sfruttano una tecnologia pionieristica come l’AI. Ha un token nativo che alimenta tutti i pagamenti e le ricompense on-chain.

La criptovaluta può essere acquistata in prevendita e il 65% dei suoi 1,5 miliardi di token è destinato a essere venduto attraverso la vendita pubblica. Il resto viene utilizzato per mantenere la pool di liquidità e per le altre spese necessarie al funzionamento della piattaforma.

Dato che il token QUBE può essere messo in staking, i suoi possessori possono ottenere un reddito passivo in modo conveniente. Il servizio di staking di InQubeta offre diversi vantaggi, tra cui la possibilità di guadagnare ricompense in criptovaluta.

Questi token vengono utilizzati per garantire la sicurezza della rete e per aumentarne le prestazioni. Più alto è il numero di token staking, minore sarà la circolazione e quindi il loro valore.

Anche le ricompense aumentano con la quantità di token staking. Le ricompense vengono erogate da una pool di ricompense separata, finanziata dai proventi delle tasse.

InQubeta ha una struttura di governance decentralizzata in cui le decisioni chiave sono prese dai titolari dei token. I suggerimenti per le modifiche al protocollo, per il lancio di prodotti o per la generazione di token vengono fatti attraverso le proposte della community, analizzate per valutarne l’impatto.

Nella fase successiva, i possessori di token utilizzano il loro potere di voto per approvare queste proposte. Il sistema aiuta a selezionare i suggerimenti indesiderati e a mantenere quelli che sono nell’interesse della piattaforma.

L’offerta di Ethereum scende al di sotto dell’hard cap raccomandato da Buterin

Ethereum è una rete alimentata da smart contract che si trova nella lista degli altcoin da tenere d’occhio di ogni analista. Si tratta di una criptovaluta dalle mille sfaccettature che alimenta una serie di infrastrutture decentralizzate. Il suo token nativo è ETH e viene utilizzato per tutte le transazioni.

Negli ultimi tempi Ethereum ha mantenuto un forte slancio di crescita grazie a diversi traguardi. Recentemente, l’offerta di ETH è scesa al di sotto del tetto massimo suggerito dal co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin nel 2018. Buterin aveva proposto l’hard cap come parte della sua proposta EIP960, ma la community lo aveva rifiutato.

Secondo Buterin, un hard cap di 120.204.432 ETH avrebbe garantito una crescita sostenuta del token nella maggior parte delle circostanze. Nonostante ciò, la community ha optato per un’offerta flessibile che potesse essere adattata alle condizioni sul mercato.

Il CEO di Blockstream Adam Back è ottimista su Bitcoin

Il Bitcoin è la prima criptovaluta ad aver debuttato sul mercato e ha una vasta gamma di applicazioni.

Il token nativo della rete Bitcoin è noto come BTC e le sue transazioni sono confermate attraverso il protocollo proof-of-work (PoW). Nel corso degli anni, BTC è diventato una criptovaluta importante e ampiamente utilizzata dalle aziende di tutto il mondo.

Recentemente, il CEO di Blockstream Adam Back ha fatto notizia dopo aver ribadito la sua precedente affermazione secondo cui Bitcoin potrebbe potenzialmente superare i 100.000 $ in futuro. Inoltre, Back ha affermato che l’aumento delle richieste di ETF sul Bitcoin sarà uno dei motivi principali per cui il suo valore aumenterà.

Conclusione

InQubeta, Ethereum e Bitcoin sono riconosciute come le migliori criptovalute da acquistare sul mercato attuale da diversi analisti. Questi token sono stati acclamati per le loro caratteristiche facili da usare e per le loro piattaforme flessibili e funzionali.

Queste reti sostengono l’innovazione e creano un ecosistema DeFi più accessibile. Gli utenti di criptovalute possono facilmente sfruttarle per incrementare i loro wallet e creare una fonte costante di reddito passivo.

Visita la prevendita di InQubeta

 

 

In collaborazione con LocxLabs

Punto Informatico non accetta alcuna responsabilità per eventuali errori su questo sito Web (comprese omissioni o materiale inesatto). Punto Informatico non è altresì responsabile per eventuali perdite derivanti da trading o investimento subite dai visitatori.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 dic 2023
Link copiato negli appunti