La grafica di Microsoft è Acrylic

Pronta la beta del primo programma di grafica professionale del big di Redmond. Acrylic include funzionalità per la grafica vettoriale e bitmap. E supporta due diffusi formati di Adobe
Pronta la beta del primo programma di grafica professionale del big di Redmond. Acrylic include funzionalità per la grafica vettoriale e bitmap. E supporta due diffusi formati di Adobe


Redmond (USA) – Se fino ad oggi, nel campo delle applicazioni grafiche, Microsoft non si è mai spinta oltre lo sviluppo dell’essenziale Paint , nel prossimo futuro il gigante del software potrebbe arrivare a sfidare niente meno che Adobe , fin qui incontrastato leader del settore.

Il guanto di sfida lanciato da Microsoft porta il nome in codice di Acrylic , un software descritto come “un innovativo tool per le illustrazioni, il disegno e la grafica” dedicato “a chi lavora nel settore della stampa, del web, del video e dei media interattivi”.

Scaricabile da qui in versione beta, Acrylic si basa sull’applicazione grafica Expression 3 acquisita da Microsoft nel 2003 insieme alla società di Hong Kong “Creature House”. Come il programma originario, Acrylic è innanzitutto un tool per la grafica vettoriale e, in questo ambito, ambisce a porsi come alternativa economica a prodotti della fama di Adobe Illustrator (di cui è in grado di aprire ed esportare i file) e CorelDraw. Il neonato di casa Microsoft integra tuttavia anche un buon numero di funzioni e strumenti per la grafica bitmap, inclusa la capacità di importare ed esportare le immagini nel formato PSD di PhotoShop. In questo campo le alternative economiche ai prodotti di Adobe sono tuttavia assai più numerose, e contano programmi come il maturo Paint Shop Pro e il gratuito – nonché open source – Gimp .

Acrylic è anche in grado di aprire e salvare immagini in formato PDF, mentre il formato standard è il proprietario XPR. Da notare come nonostante Expression giri anche sulla piattaforma Macintosh, per il momento il suo successore made in Redmond supporta esclusivamente Windows.

Microsoft ha ammesso che l’attuale release del software ha ancora diversi problemi di performance e necessita di una buona dose di ottimizzazioni. Per quanto riguarda le funzionalità, non si sa ancora quali e quante modifiche il software subirà da qui al futuro rilascio sul mercato. Uno dei membri del progetto ha spiegato che le segnalazioni degli utenti potranno avere “un grande impatto sul programma”, dunque l’attuale release di Acrylic sembra destinato a rappresentare solo in parte ciò che sarà il prodotto finale.

“Non aspettatevi troppo all’inizio e non siate troppo frettolosi nel giudicare il nostro lavoro”, ha scritto sul forum di Microsoft, con il nick Annie, uno dei beta coordinator di Acrylic. “Il vostro feedback ci servirà per foggiare il programma”.

Le prime critiche al software non sono mancate. Alcuni di coloro che hanno provato l’attuale beta di Acrylic sostengono ad esempio che l’applicazione abbia un’interfaccia “troppo ostica” e che le sue funzionalità “ne fanno più una versione potenziata di Paint che un programma in qualche modo capace di rivaleggiare con Photoshop e Paint Shop Pro”. Ricordando come il suo nuovo software sia ancora in avanzato stato di sviluppo, Microsoft ha insistito sul fatto che Acrylic è “unico nel suo genere” e che dunque non è direttamente paragonabile alle applicazioni grafiche più blasonate.

C’è del resto anche chi ha già definito Acrylic “fantastico”, lodandone soprattutto la facilità d’uso, la versatilità e il supporto alla sensibilità del tocco dei Tablet PC.

Per provare questa prima versione di test, con scadenza al primo di ottobre, Microsoft raccomanda come requisiti minimi di sistema un processore di classe Pentium 4, Windows XP con Service Pack 2, 512 MB di RAM e 500 MB di spazio libero sull’hard disk.

Al momento il big di Redmond non ha rivelato né la data né il prezzo di lancio di Acrylic.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 06 2005
Link copiato negli appunti