La SISAL lancia il sito fai-da-te

E costa la bellezza di 110mila lire. C'è chi si chiede chi abbia avuto il colpo di genio e quanto venderà il servizio


Roma – Quante persone vogliono poter creare un proprio sito con strumenti standard direttamente online e acquistare un dominio.it per il modico prezzo di 110mila lire? Può non essere chiaro a tutti ma sicuramente lo è alla SISAL, la concessionaria del SuperEnalotto, che ha appena lanciato un servizio di questo tipo insieme alla PNL.

Secondo la presentazione del nuovo servizio, l’idea è quella di consentire la costruzione di un sito personale anche a coloro che non sono esperti di spazi web ma vogliono comunque sfruttare “l’occasione” per infilare sulla rete cose come testi propri, immagini, animazioni, fotografie o propri disegni.

Sul sito “InternetChi” della PNL, disponibile qui un’area pubblicizzata come “Il tuo sito in 10 click” introduce alla procedura di creazione del sito che parte dall’acquisto di un dominio.it.

“Dopo la compilazione dei dati per la richiesta del dominio – si legge sul sito PNL – il cliente entra nel nostro programma chiave, il WizardChi, dove si potrà sbizzarrire nella creazione grafica e nei contenuti del proprio sito, senza bisogno di nessuno. Il cliente potrà scegliere decine di modelli, diverse presentazioni animate, tutto personalizzabile tramite numerosi comandi, semplici e completi. Il nostro programma non deve essere capito, ma solo seguito!” Chi non vuole capire, dunque, può spendere le 110.000 lire direttamente in ricevitoria, dove viene rilasciato il codice per attivare il servizio sul sito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ora ho capito perchè i telefonini non funzionano!
    Dovevo pensarci prima, accidenti, certo, la rete GSM di Wind fa acqua da tutte le parti perchè Wind sta spendendo tutti i soldi sull'UMTS. E' evidente, si vede che i profitti delle bollette ENEL non bastano a finanziare lo sviluppo della rete telefonica...e naturalmente men che meno quello della rete elettrica!
  • Anonimo scrive:
    E internet?
    Non una parola sui piani di sviluppo di ADSL for the masses..Cara Wind, non esistono solo i cellulari.. pure noi navigatori vi portiamo bei soldini.
    • Anonimo scrive:
      Re: E internet?
      Il nome infostrada ti dice niente ?Cosa ne pensi dell'offerta adsl gratis fino al 31 gennaio?Inoltre se fai sottoscrivere l'abbonamento a 10 persone hai un anno di adsl gratis
      • Anonimo scrive:
        Re: E internet?
        GRRRRRRRR.... Mi ha lasciato a piedi solo perchè ero colpevole di avere una linea ISDN!!!E la mia zona non è coperta da ADSL, io, come molti altri utenti a loro NON INTERESSO (non sono coperto dai servizi a banda larga) e SONO PERICOLOSO (ho ISDN potrei stare collegato 24h su 24!!!)... CHE SCHIFO!!!Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Troppa carne sul fuoco
    Hanno appena alzato le teriffe, i loro tecnici ed impiegati sono palesemente insufficienti; come fanno ad investire in altre infrastrutture e contemporaneamente a quotarsi in borsa? Non è un pò troppo dopo aver anche acquistato l'Infostrada (che tra l'altro è in evidente perdita ed ha già rischiato il fallimento?!?) Mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppa carne sul fuoco
      Non solo insufficienti ma inefficienti, una societa' che si vole quotare, con un servizio cosi scadente ma...mi sembra un carozzone mangia soldi!Meditate gente meditate!- Scritto da: Davide
      Hanno appena alzato le teriffe, i loro
      tecnici ed impiegati sono palesemente
      insufficienti; come fanno ad investire in
      altre infrastrutture e contemporaneamente a
      quotarsi in borsa? Non è un pò troppo dopo
      aver anche acquistato l'Infostrada (che tra
      l'altro è in evidente perdita ed ha già
      rischiato il fallimento?!?) Mah...
  • Anonimo scrive:
    Vedremo...
    Vedremo soprattutto se fara' prezzi piu' concorrenziali di Telecom. Perche' in fin dei conti, tuttora i prezzi per wind, tele2, infostrada e telecom sono gli stessi grossomodo.La concorrenza non esiste insomma.Stagionati bene bel prosciuttone (nella foto)
Chiudi i commenti