La UE punta 120 milioni sull'antiGoogle

Bruxelles sgancerà nuove vagonate di dobloni sul motore di ricerca tedesco a trazione semantica che ha il compito di rivitalizzare l'orgoglio europeo nel search dominato da Sua Googlità

Roma – La Commissione Europea ha deciso di finanziare fino al 2011 il progetto Theseus , il motore di ricerca dal cuore comunitario e dall’ indole teutonica. Come riporta CNN , sul piatto vi sono non meno di 120 milioni di euro, che si depositeranno nelle tasche del consorzio degli sviluppatori, che comprende colossi come SAP, Siemens, Empolis e Thomson. Theseus, inizialmente, sarà nelle loro mani ma più avanti, con la sua specializzazione, si prevede il coinvolgimento di molte società di nicchia in tutta Europa.

Theseus è il gemello eterozigote di Quaero , il mega-motorone di ricerca dal Berretto Frigio che avrebbe dovuto sfidare a singolare tenzone Google e fare ordine online fra i contenuti multimediali. Un progetto che non solo è stato aspramente criticato per le vagonate di euro di investimento preventivate, ma ha subito anche lo sganciamento repentino dei “fratelli” tedeschi. Theseus, quindi, rappresenta per molti versi la risposta tedesca al modello francese.

L’obiettivo è quello di rivoluzionare la ricerca online con l’introduzione di un sistema integrato di analisi semantica, che sarà in grado di svolgere un’analisi contestuale dei termini digitati nel campo ricerca, fornendo alla fine del processo un elenco di risultati con un maggiore livello di pertinenza. Si parla quindi di “tecnologie semantiche che tenteranno di comprendere il significato dei contenuti e inserirli nel contesto appropriato”.

Il web semantico , e quindi i motori correlati, sono certamente la frontiera della ricerca online, ma come hanno fatto notare numerosi esperti, tutto questo impegno potrebbe andare a beneficio di Google. Secondo Trip Chowdhry, del Global Equities Research , non vi sarà un testa a testa. “Non la vedo come una sfida a Google”, ha dichiarato Chowdhry. “Anche dovessero riuscire nel loro progetto, Google li indicizzerebbe e ne sfrutterebbe le ricerche come fa già con Wikipedia”.

L’analista è infatti convinto che il colosso statunitense attenderà l’avvento delle soluzioni semantiche emergenti e poi ne approfitterà, valutandone “l’appeal sul mass-market, la semplicità d’uso e le potenzialità di integrazione con la sua piattaforma marketing AdWords”… per poi farne un sol boccone. E così al Vecchio Continente non rimarrà che consolarsi con la Biblioteca Digitale Europea , sempre che Sua Googlità lo permetta.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Filippo Girardi scrive:
    Faccio soffiare un passante
    Come titolo.
  • stefano franco scrive:
    etilometro
    che scoperta solo 20 anni in ritardo ! in california nel 94 esisteva già pivelli
  • codroipo scrive:
    2% degli incidenti per colpa dell'alcol
    2,1% invece a causa di buche sull'asfalto schivate all'improvviso.http://blog.quintarelli.it/2007/07/dati-sugli-inci.html
  • Il Panca scrive:
    Per i mezzi pubblici
    Penso che una cosa del genere possa essere utile per autobus, taxi, tram ed anche locomotori ferroviari.Iniziando dai mezzi di trasporto diffusi e affidati a più persone si ha un test affidabile della tecnologia ed i passeggeri hanno una tutela in più.
  • ishitawa scrive:
    già me lo vedo
    già me lo vedo l'amico a fianco, ciuco perso, che ti alita sul volante e non ti lascia partire l'auto
  • pippo scrive:
    E in caso di emergenza?
    Ipotizziamo che abbia bevuto (anche poco, ma è già sufficiente per essere oltre i limiti anche se la guida potrebbe non esserne compromessa), e mi trovi in una situazione di emergenza e debba utilizzare per forza la macchina. Come faccio? Dovrebbe esistere un sistema, da utilizzare solo in caso di emergenza, che permetta di bypassare il blocco dell'accensione. Situazioni di esempio: devo portare in ospedale un ferito oppure mia moglie che sta partorendo, devo scappare da un tentativo di rapina o rapimento, ecc... le situazioni potrebbero essere tante. Va bene che il dispositivo non debba essere taroccabile ma bisogna prevedere un bypass "autorizzato".
    • Imenottero scrive:
      Re: E in caso di emergenza?
      Se ti compri una macchina con un dispositivo del genere e' perche' bevi. Se bevi, hai gia' scelto di non essere lucido in caso di emergenze. Visto che hai scelto di non essere lucido sempre, per affrontare i casi di emergenze della vita, non ti meriti la responsabilita' di guidare e decidere. Per cui io un bypass non te lo metterei.Esempio chiarificatore. Supponiamo che io sia chirurgo, e se bevo non posso operare. Seguendo il tuo ragionamento, in caso di emergenza medica, un terremoto, un massacro, dovrebbe esistere un sistema, da utilizzare solo in caso di emergenza eh, che permetta di bypassare le stramaledette infermiere che mi vogliono impedire di prendere i bisturi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 11.58-----------------------------------------------------------
    • IL_Jolly scrive:
      Re: E in caso di emergenza?
      certo, così la "situazione d'emergenza" sarà "tornare a casa", e a questo punto diventerà inutile avere un dispositivo del genere montato a bordo, dato che l'etilometro in macchina non sarà in grado di determinare l'effettiva urgenza di accendere la macchina
    • Andrea Gardini scrive:
      Re: E in caso di emergenza?
      Così da poter guidare ubriaco e magari stirare qualche ragazzino in motorino? Emergenza o no, ubriachi non si guida! E' come dire che in caso di emergenza sono autorizzato a rubare un automobile...emergenza o meno la legge si rispetta!
      • SirParsifal scrive:
        Re: E in caso di emergenza?

        Così da poter guidare ubriaco e magari stirare
        qualche ragazzino in motorino? Emergenza o no,
        ubriachi non si guida! E' come dire che in caso
        di emergenza sono autorizzato a rubare un
        automobile...emergenza o meno la legge si
        rispetta!Ehm, in caso di emergenza rubare un'automobil non è reato, è previsto dal codice e si chiama "stato di necessità". Ciò detto credo che le ipotesi di "stato di necessità" siano talmente rare, almeno quelle non risolvibili con una telefonata, dapoter essere tranquillamente tralasciate
    • Umile scrive:
      Re: E in caso di emergenza?
      - Scritto da: pippo
      Ipotizziamo che abbia bevuto (anche poco, ma è
      già sufficiente per essere oltre i limiti anche
      se la guida potrebbe non esserne compromessa), e
      mi trovi in una situazione di emergenza e debba
      utilizzare per forza la macchina. Come faccio?Quindi tu sei convinto che, bevendo poco, la guida potrebbe non esserne compromessa...Questo è GRAVISSIMO!!Tu sei una persona davvero PERICOLOSA per tutti noi!In un documentario fecero un test nel quale si evidenziava che ogni mezzo bicchiere di alcolico aumentava di alcuni metri il ritardo della frenata, mettendo sempre più in pericolo la vita degli altri.Esiste un'emergenza tale che ti autorizzi a mettere a repentaglio la vita altrui?Se non sei in grado di capire (e di accettare) tutto ciò, allora ti imploro di farci un nobile regalo e di buttare nel secchio la patente.Non sto scherzando.
      • krane scrive:
        Re: E in caso di emergenza?
        - Scritto da: Umile
        - Scritto da: pippo

        Ipotizziamo che abbia bevuto (anche poco, ma è

        già sufficiente per essere oltre i limiti anche

        se la guida potrebbe non esserne compromessa), e

        mi trovi in una situazione di emergenza e debba

        utilizzare per forza la macchina. Come faccio?

        Quindi tu sei convinto che, bevendo poco, la
        guida potrebbe non esserne
        compromessa...
        Questo è GRAVISSIMO!!
        Tu sei una persona davvero PERICOLOSA per tutti
        noi!

        In un documentario fecero un test nel quale si
        evidenziava che ogni mezzo bicchiere di alcolico
        aumentava di alcuni metri il ritardo della
        frenata, mettendo sempre più in pericolo la vita
        degli
        altri.

        Esiste un'emergenza tale che ti autorizzi a
        mettere a repentaglio la vita altrui?Metti che tuo figlio venga morso da una vipera durante un pic nic in mezzo al bosco, ti sei bevuto un bicchierino di vino o due...Che fai lo guardi crepare ? Forse tu si...
        Se non sei in grado di capire (e di accettare)
        tutto ciò, allora ti imploro di farci un nobile
        regalo e di buttare nel secchio la
        patente.
        Non sto scherzando.
        • Gianluca70 scrive:
          Re: E in caso di emergenza?
          Quante scuse accampate in aria per giustificare il fatto di bere e guidare comunque:1. il morso della vipera non e' quello del "7 passi" o del serpente a sonagli, hai tempo ore prima che diventi mortale, quindi col tuo bel telefonino, che certamente avrai, chiami il 118 e spieghi la situazione2. al limite, fai guidare la moglie. Sei separato? Non andare al picnic da solo, evita il vino o portati il siero antivipera, visto che sai che il bosco pullula...3. Anche mio figlio ha diritto di vivere, non voglio che un ubriaco in preda al panico me lo ammazzi solo perche' lui e' stato tanto irresponsabile da andare ad un picnic nel bosco da solo, con la bottiglia di vino ma senza il siero anti-vipera.Ti basta?
          • pippo scrive:
            Re: E in caso di emergenza?
            - Scritto da: Gianluca70
            Quante scuse accampate in aria per giustificare
            il fatto di bere e guidare
            comunque:
            1. il morso della vipera non e' quello del "7
            passi" o del serpente a sonagli, hai tempo ore
            prima che diventi mortale, quindi col tuo bel
            telefonino, che certamente avrai, chiami il 118 e
            spieghi la
            situazione
            2. al limite, fai guidare la moglie. Sei
            separato? Non andare al picnic da solo, evita il
            vino o portati il siero antivipera, visto che sai
            che il bosco
            pullula...
            3. Anche mio figlio ha diritto di vivere, non
            voglio che un ubriaco in preda al panico me lo
            ammazzi solo perche' lui e' stato tanto
            irresponsabile da andare ad un picnic nel bosco
            da solo, con la bottiglia di vino ma senza il
            siero
            anti-vipera.
            Ti basta?Ok, visto che la vipera non ti va bene, leggiamola in questo modo:- sono al pic-nic, OK- mio figlio è inciampato, caduto o cos'altro e si è provocato una ferita che lo sta dissanguando- va bene ho il cellulare, quanto ci mettono però ad arrivare?- ho appena iniziato a bere una birra che mi sono portato, tanto l'avrei bevuta subito e ora di sera quando mi sarei dovuto rimettere in macchina l'avrei già ampiamente smaltita.- quel mezzo bicchiere di birra provoca il non avvio della macchinaCosa faccio?Credi veramente che quel mezzo bicchiere di birra mi faccia investire una persona?
          • bowlingbpsl scrive:
            Re: E in caso di emergenza?
            - Scritto da: pippo
            - Scritto da: Gianluca70
            - quel mezzo bicchiere di birra provoca il non
            avvio della macchinaPer raggiungere lo 0,5% di alcool, devi bere, nel caso peggiore (solitamente sono donne, che a volte mancano dell'enzima antagonista dell'alcool), una birra, mediamente almeno due o tre. Quindi, te ne sei portato dietro una cassa, mica mezza birra, considerando che, per ora, e' solo una "proof of concept", che non la vedremo certo domani nelle auto e che sicuramente ci sara' una certa tolleranza nelle tarature, sempre che vedremo mai quel dispositivo nell'auto come obbligo di legge (direi che, come minimo, ci vorranno decenni).
            Cosa faccio?Spegni il... lanternino, con cui stai cercando a tutti i costi l'eccezione semiassurda. Se il figlio (ma perche' il figlio? Non puo' essere un amico?) e' un codice rosso, vedi che si alza l'elicottero, che arriva da te, carica e porta in ospedale in meno tempo, mentre gli fermi l'eventuale emorragia, rispetto a te che lo carichi e guidi maldestramente (con piu' o meno l'1% di alcool nel sangue, senno' la macchina va in moto!).
            Credi veramente che quel mezzo bicchiere di birra
            mi faccia investire una persona?Se e' il "mezzo bicchiere" dell'ubriaco, corrisponde piu' o meno all'inverso del pesce pescato dal pescatore.
          • ottomano scrive:
            Re: E in caso di emergenza?

            Se e' il "mezzo bicchiere" dell'ubriaco,
            corrisponde piu' o meno all'inverso del pesce
            pescato dal
            pescatore.LOL!1/2 bicchiere : ubriaco = 1 Mega-pesce : PescatoreQuindi per essere un ubriaco devi aver bevuto mezzo bicchiere di vino bianco dopo aver mangiato un mega-pesce pescato da un pescatore.Oppure per essere un pescatore devi aver bevuto 2 bicchieri di vino dopo aver mangiato un mega-pesce pescato da un ubriacohic!
        • Umile scrive:
          Re: E in caso di emergenza?
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Umile

          Esiste un'emergenza tale che ti autorizzi a

          mettere a repentaglio la vita altrui?

          Metti che tuo figlio venga morso da una vipera
          durante un pic nic in mezzo al bosco, ti sei
          bevuto un bicchierino di vino o due...In questo caso chiamerei il 118 (e non mi perdonerei mai di aver bevuto sapendo di essere l'unico con la patente)!Se bevi è peggio per te e per tuo figlio, ma almeno gli altri lasciali campare... Troppo altruismo?Tempo fa fece scalpore una notizia di due operai morti per esalazioni perché avevano tentato di soccorrere il primo sfortunato.Risultato: tre morti anziché uno. Complimenti.
          • Stretto scrive:
            Re: E in caso di emergenza?
            Come si vede che non hai un figlio...
          • xpippolox scrive:
            Re: E in caso di emergenza?
            - Scritto da: Umile
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Umile


            Esiste un'emergenza tale che ti autorizzi a


            mettere a repentaglio la vita altrui?



            Metti che tuo figlio venga morso da una vipera

            durante un pic nic in mezzo al bosco, ti sei

            bevuto un bicchierino di vino o due...

            In questo caso chiamerei il 118 (e non mi
            perdonerei mai di aver bevuto sapendo di essere
            l'unico con la
            patente)!
            Se bevi è peggio per te e per tuo figlio, ma
            almeno gli altri lasciali campare... Troppo
            altruismo?

            Tempo fa fece scalpore una notizia di due operai
            morti per esalazioni perché avevano tentato di
            soccorrere il primo
            sfortunato.
            Risultato: tre morti anziché uno. Complimenti.spero ti succeda davveropoi posta il racconto eh
        • Marco Pigozzi scrive:
          Re: E in caso di emergenza?


          Metti che tuo figlio venga morso da una vipera
          durante un pic nic in mezzo al bosco, ti sei
          bevuto un bicchierino di vino o
          due...
          Che fai lo guardi crepare ? Forse tu si...Covolo ci sara' qualcuno assieme a te che non ha bevuto... e comunque l'effetto dell'alcol non dura ore e' difficile che succeda qualcosa di grave proprio mentre stai bevendo vino e a vagonate.PS. E' proprio per questo che non bevo alcolici, non voglio mai perdere il controllo delle mie facolta' e voglio che il mio cervello funzioni sempre al massimo...ci pensa gia' il caldo e il sonno a farmi perdere ogni tanto la bussola pensa te se mi metto a rimpilzarmi di vino.
        • SirParsifal scrive:
          Re: E in caso di emergenza?

          Metti che tuo figlio venga morso da una vipera
          durante un pic nic in mezzo al bosco, ti sei
          bevuto un bicchierino di vino o
          due...
          Che fai lo guardi crepare ? Forse tu si...Laccio emostatico e chiami un'ambulanza, o ti rivolgi a qualcun altro che sia in grado di guidare...
      • pippo scrive:
        Re: E in caso di emergenza?
        Io non ho detto che bevendo poco la guifda potrtebbe non esserne compromessa.Sto dicendo che se hai bevuto anche solo un bicchiere di vino sei già oltre i limiti. L'assorbimento e lo smaltimento dell'alcol varia molto da persona a persona e non è detto che il bicchiere che ti faccia ubriacare a malapena io possa avvertirlo.Ad esempio con il limite molto basso (ma giustamente) attulamente in vigore a volte è sufficiente magiare certi cibi (e questo mi è stato spiegato da un biologo) che fermentano nello stomaco per non passare il test del aplloncino, e questo anche senza assumere una goccia di alccol. Mi spieghi come il sensore possa valutare questa situazione. Non ti fa partire la macchina e basta.Ma poi, secondo voi come dite sopra, questa macchina sarebbe fatta per i forti bevitori, ma pensateci un attimo, un forte bevitore se la comprerebbe? Ma dai. E comuqnue io sono il primo a non bere se poi devo guidare, in ogni caso ci sono situazioni d'emergenza da prendere in considerazione, anche se possono sembrare assurde.
        • Marco Pigozzi scrive:
          Re: E in caso di emergenza?
          Queste auto sono progettate con questi sensori per fare da apripista e ipotizzando che un domani tutte le auto avranno di serie questi prodotti e sensori come oggi gli airbag e gli alzacristalli elettrici...pero' come dotazione obbligatoria e di sicurezza....cioe' non esistera' quasi un'auto senza questo dispositivo...non sara' l'ubriacone a scegliere di comrarsela.O comunque per ora potrebbe essere l'ipotesi che i genitori comprano l'auto al figlio pero' solo con questo sensore altrimenti niente auto...
      • SirParsifal scrive:
        Re: E in caso di emergenza?

        Sarei capace a prendere la patente dopo due
        bicchieri di vino di media
        gradazione.
        Tra l'altro dovrei essere dentro la soglia di
        legalità...
        quindi....... non ci sarebbero problemi ;)
        Ma sono d'accordo. Infatti sono contro le
        esagerazioni. Il tasso consentito di 0.5mg/l miCUT
        sulla salita di un
        dosso.D'accordo al 100%. Qualche mse fa sul passo del verghereto (E45) ho scattato un foto "spettacolare": lavori sulla corsia di DX, corsia di SX a doppio senso con tanto di pinocchietti e CAMION che sorpassa un altro CAMION... sobrio o meno l'avrei impiccato sul posto...
        Aumentare la severità delle pene non serve,
        basterebbe aumentare il numero delle stesse,
        quindi maggior
        controlli.ARIQUOTO.
        E prendersela più con i comportamenti che con
        l'alcol, se uno guida come un pazzo probabilmente
        lo fa anche da sobrio, viceversa uno che è
        prudente, quando ha bevuto lo è ancora di
        più.Quoto i meno. L'alcol riduce i freni inibitori ed aumenta l'autostima ed il senso di sicurezza. Al tempo stesso riduce la percezione del rischio.
  • ottomano scrive:
    La soluzione
    Ecco la vera soluzione per mettere fine a tutte queste morti inutili (e amici morti ne ho avuti anche io...)1-Controlli a tappeto *sempre*. Venerdì, sabato e domenica, tutte le pattuglie devono essere munite di etilometro.2-Chi viene beccato in stato di ebbrezza deve prendere una multa salata e 1 mese di sospensione della patente.3-Se la quantità di alcool è superiore ad una certa soglia (es. 1.0) la patente viene rititrata per un anno.4-I recidivi mesi di galera e interdizione a vita dalle strade5-Autolimitazione obbligatoria per tutte le automobili a 140 Km/h... non ha senso vendere auto che vanno a 250 Km/h se i limiti sono di 130!6-Multe commisurate al reddito. Se sei un ricco figlio di papà paghi 50.000 Euro. Se sei figlio di un operaio ne paghi 10.000.In ogni caso deve essere una bella botta per chi guida ubriaco.La differenza tra noi ed un Paese civile si misura anche da questo.In America una Paris Hilton si è fatta giustamente un mese di galera.In Italia avete mai sentito di qualche calciatore/politico/vip che sia stato condannato?
    • zerouno scrive:
      Re: La soluzione
      In U.S.A una mia amica è stata beccata in stato di ebrezza.1) Sequestro del mezzo.2) 1 notte di carcere insieme a prostitute, ubriacone, tossiche e via cantando (non vi dico cosa ha passato).3) 1500$ di multa (più di 10 anni fa).4) Preocesso e pena di 1 mese da scontare con servizi socialmente utili. Nel suo caso netturbina.5) Ogni lunedi sera obbligo a partecipare alle riunioni dell'anonima alcolisti. Con obbligo di recupero nel caso si fosse saltato un incontro.Tutto questo più di 10 anni fa. Chissà oggi.Ah dimenticavo... era la prima volta che la beccavano.Non oso immaginare cosa possa capitarti dalla seconda in avanti...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 11.29-----------------------------------------------------------
      • ottomano scrive:
        Re: La soluzione
        - Scritto da: zerouno
        In U.S.A una mia amica è stata beccata in stato
        di
        ebrezza.[CUT]E' esattamente cosa ci vorrebbe in Italia.bye
      • nome e cognome obbligator i scrive:
        Re: La soluzione
        Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 11.29
        --------------------------------------------------che in USA siano malati lo sapevo da tempo.A me se uno beve e si spalma contro 10 auto uccidendo 50 persone dispiace ma non poi granchè.Se una persona così definta come "normale" entra in mac donald e compra un bigmac o altri tipi di plastica mi dispiace di +.Quella persona per me è + criminale di quello che ne ha uccise 50 da acolizzato.1) la sua obesità (presente o futura) dovuta ai bigmac è un costo sanitario sociale2) le foreste vengono distrutte per il suo cazzo di bigmac per fare grandi pascoli per animali; in questo modo l'ossigeno terreste è ridotto per tutti3) gli animali, unici essere degni di vivere al mondo, vengono uccisi per la sua cazzo di GOLA (da non confondersi con fame)4) i soldi finiscono alla Mac donald, una corporation e chi sa come funzionano le corporations sa che il loro SOLO unico scopo è far guadagnare gli azionisti, anzi DEVE esserlo per legge.5) qualcosa che mi sto scordandoQuindi perchè far passare le pene dell'inferno a un ubriaco quando non vengono puniti altri atti criminali solo perchè non sono illegali?ecco qui una breve lista e alzi la mano chi è innocente.sia dia uno schiaffo chi è colpevole.- usare prodotti testati su animali- mangiare carne - sprecare acqua, carta, cibo- usare l'aria condizionata quando non strettamente necessario- lasciare il pc acceso 3 giorni di fila senza alcun programma aperto- non aver ancora switchato le lampadine a incandescenza per quelle a risparmio energetico o per la tecnologia led- non aver tirato cavalletti in testa a destra e a sinistra (chi vuol capire capisca)- lasciare il cell in ricarica + del necessario- indossare pelle, pellicce etc etc- sgassare con la macchina- .....la lista è infinita e io mi sono tirato già parecchi schiaffi..ora è ilv ostro turno di lasciare stare il pelo nell'occhio di chi vi sta di fronte e di togliere la trave dal vostro
        • zerouno scrive:
          Re: La soluzione
          Ma che razza di discorsi fai. ...A me se uno beve e si spalma contro 10 auto uccidendo 50 persone dispiace ma non poi granchè... Magari se c'è un tuo parente stretto nei 50 forse ti dispiacerebbe di più. ...Quella persona per me è + criminale di quello che ne ha uccise 50 da acolizzato.1) la sua obesità (presente o futura) dovuta ai bigmac è un costo sanitario sociale2) le foreste vengono distrutte per il suo cazzo di bigmac per fare grandi pascoli per animali; in questo modo l'ossigeno terreste è ridotto per tutti3) gli animali, unici essere degni di vivere al mondo, vengono uccisi per la sua cazzo di GOLA (da non confondersi con fame)4) i soldi finiscono alla Mac donald, una corporation e chi sa come funzionano le corporations sa che il loro SOLO unico scopo è far guadagnare gli azionisti, anzi DEVE esserlo per legge... Vendere panini è legale (al massimo puoi rivolgerti all'associazione consumatori). Bere e spiattellarsi uccidendo o ferendo altre persone, no ! ...5) qualcosa che mi sto scordando... Esatto. Le pastiglie... Lo sai che devi prenderle tutte le mattine no ? ...- usare prodotti testati su animali- mangiare carne- sprecare acqua, carta, cibo- usare l'aria condizionata quando non strettamente necessario- lasciare il pc acceso 3 giorni di fila senza alcun programma aperto- non aver ancora switchato le lampadine a incandescenza per quelle a risparmio energetico o per la tecnologia led- non aver tirato cavalletti in testa a destra e a sinistra (chi vuol capire capisca)- lasciare il cell in ricarica + del necessario- indossare pelle, pellicce etc etc- sgassare con la macchina- .....la lista è infinita e io mi sono tirato già parecchi schiaffi... Non abbastanza. Continua che magari ti rimetti in bolla. ...ora è ilv ostro turno di lasciare stare il pelo nell'occhio di chi vi sta di fronte e di togliere la trave dal vostro... Se chiami ammazzare 50 persone un pelo nell'occhio...
        • ottomano scrive:
          Re: La soluzione
          Finchè non muore un parente/amico... poi ne riparliamo.Personalmente ho avuto un amico morto, a 22 anni, l'estate scorsa (e non aveva bevuto) e il fratello di un amico si è andato a schiantare contro un albero ad alta velocità (ubriaco) ammazzandosi e portando con sè altri 2 ragazzi che erano in macchina con lui.Qualche mese fa sotto casa mia è morta una ragazza 17enne (non guidava) e una è in coma profondo per un incidente in piena città... la ragazza che guidava è rimasta illesa.Certo, il mcDonald fa le sue caxxate, ma in questo discorso non centra un fico secco.bye
        • Gianluca70 scrive:
          Re: La soluzione
          Sei veramente disperato per scrivere certe cose..."Quindi perchè far passare le pene dell'inferno a un ubriaco quando non vengono puniti altri atti criminali solo perchè non sono illegali?"Sei vicino all'apologia di reato: guidare ubriachi e' un reato, che causa migliaia di vittime ogni anno.Se vuoi ubriacarti fallo pure, non e' reato, basta che ti leghi con una catena al calorifero di casa e li' rimani, grazie.
        • xpippolox scrive:
          Re: La soluzione

          che in USA siano malati lo sapevo da tempo.
          A me se uno beve e si spalma contro 10 auto
          uccidendo 50 persone dispiace ma non poi
          granchè.
          Se una persona così definta come "normale" entra
          in mac donald e compra un bigmac o altri tipi di
          plastica mi dispiace di
          +.
          Quella persona per me è + criminale di quello che
          ne ha uccise 50 da
          acolizzato.
          1) la sua obesità (presente o futura) dovuta ai
          bigmac è un costo sanitario
          sociale
          2) le foreste vengono distrutte per il suo cazzo
          di bigmac per fare grandi pascoli per animali; in
          questo modo l'ossigeno terreste è ridotto per
          tutti
          3) gli animali, unici essere degni di vivere al
          mondo, vengono uccisi per la sua cazzo di GOLA
          (da non confondersi con
          fame)
          4) i soldi finiscono alla Mac donald, una
          corporation e chi sa come funzionano le
          corporations sa che il loro SOLO unico scopo è
          far guadagnare gli azionisti, anzi DEVE esserlo
          per
          legge.
          5) qualcosa che mi sto scordando

          Quindi perchè far passare le pene dell'inferno a
          un ubriaco quando non vengono puniti altri atti
          criminali solo perchè non sono
          illegali?
          ecco qui una breve lista e alzi la mano chi è
          innocente.
          sia dia uno schiaffo chi è colpevole.
          - usare prodotti testati su animali
          - mangiare carne
          - sprecare acqua, carta, cibo
          - usare l'aria condizionata quando non
          strettamente
          necessario
          - lasciare il pc acceso 3 giorni di fila senza
          alcun programma
          aperto
          - non aver ancora switchato le lampadine a
          incandescenza per quelle a risparmio energetico o
          per la tecnologia
          led
          - non aver tirato cavalletti in testa a destra e
          a sinistra (chi vuol capire
          capisca)
          - lasciare il cell in ricarica + del necessario
          - indossare pelle, pellicce etc etc
          - sgassare con la macchina
          - .....

          la lista è infinita e io mi sono tirato già
          parecchi
          schiaffi..
          ora è ilv ostro turno di lasciare stare il pelo
          nell'occhio di chi vi sta di fronte e di togliere
          la trave dal
          vostronon hai cpait0o un emerito cazzo diquello che volevo esprimere col mio post.rileggilo per bene e pesa le parole che leggi.
  • ALbex scrive:
    Molto difficile tarroccare il sensore ?
    Il sensore etilico è sicuramente un sensore di tipo resistivo a quel punto basterà metterlo in corto o aprire il circuito per far pensare alla macchina di avere alla guida uno che abbia bevuto soltanto chinotto...
    • user scrive:
      Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
      Basta che la polizia, durante i normale controlli, verifichi anche quello e nessuno lo può più taroccare.
      • Albex scrive:
        Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
        Si certo "patente e libretto... e mi allunghi l'etilometro"poi magari al buio, per strada, apre l'etilometro e verifica che non sia stata inserita una resistenza di bypass al posto del sensore... magari si mettono li anche col tester... e dato che ci sono fanno un calcolo volumetrico della turbina per vedere se non l'hai modificata, e controllano la versione del firmware sulla centralina della macchina.... praticamente viaggeranno con un officina mobile ultratecnologicamente avanzata e si passerà dal classico fermo di 2-5 minuti a un fermo di 2-5 ore per fare tutte le verifiche del caso, se non hai commesso gravi infrazioni ti cambiano pure l'olio e il filtro nafta gratis
        • SirParsifal scrive:
          Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?

          Si certo "patente e libretto... e mi allunghi
          l'etilometro"[CUT]
          ore per fare tutte le verifiche del caso, se non
          hai commesso gravi infrazioni ti cambiano pure
          l'olio e il filtro nafta
          gratisEd il parabrezza? Me lo puliscono?SCherzi a parte credoche sarebbe quasi impossibile prtendere la verifucadell'etilometro. D'altra parte questo strumento è IMHO utile nei confronti dell'ubriaco occasionale, quello che non pensa di aver bevuto troppo.Per tutti gli altri l'unica soluzione è rappresentata da penepiù severe.Diciamocelo chiaramente, se nonostante il sensore ti metti alla guida ubriaco vuol dire che sei un criminale ecome tale devi essere trattato, senza se né ma.
        • Marco Pigozzi scrive:
          Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
          - Scritto da: Albex
          Si certo "patente e libretto... e mi allunghi
          l'etilometro"No ti fanno il loro etilometro e gia' quello ti fa iniziare un bel periodo di guai seri e poi verificano come mai la tua auto con l'etilometro sia partita lo stesso e ti abbia permesso di guidare in quello stato....accertato che hai manomesso qualcosa credo che scoprirai cos'e' la sodomia.
        • grammar nazi scrive:
          Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
          - Scritto da: Albex
          Si certo "patente e libretto... e mi allunghi
          l'etilometro"Basta che tengano sempre un carabiniere ubriaco in pattuglia per verificare se l'etilometro funziona
    • li 56u scrive:
      Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
      bah io guiderei con i guanti...
      • Andak scrive:
        Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
        E' facile parlare "io guiderei con i guanti" "faccio soffiare ad un amico" ma se sei ubriaco non ci pensi minimamente a queste cose.loro poi dicono di limitare gli incidenti del 50% non del 100%. Ci sarà sempre qualcuno che sfugge alle regole.cmq: l'incidente lo puoi fare anche se sei sobrio.
      • pippo scrive:
        Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
        - Scritto da: li 56u
        bah io guiderei con i guanti...e con i braccialetti d'acciaio :D
    • Imenottero scrive:
      Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
      - Scritto da: ALbex
      Il sensore etilico è sicuramente un sensore di
      tipo resistivo a quel punto basterà metterlo in
      corto o aprire il circuito per far pensare alla
      macchina di avere alla guida uno che abbia bevuto
      soltanto
      chinotto...Non e' mica un dispositivo obbligatorio, anzicche' pensare gia' a come aggirarlo - e quindi continuare a bere e guidare - semplicemente non ti compri una macchina con questo sensore. E poi tanto prima che arrivi in Italia, "patria delle novita'", ci vorranno anni, sempre che diventi obbligatorio e sempre che superi la fase di sperimentazione commerciale in Giappone.
    • capoccione scrive:
      Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
      - Scritto da: ALbex
      Il sensore etilico è sicuramente un sensore di
      tipo resistivo a quel punto basterà metterlo in
      corto o aprire il circuito per far pensare alla
      macchina di avere alla guida uno che abbia bevuto
      soltanto
      chinotto...Ma tu comperi una Nissan che ha questo sensore per poi manometterlo (Magari quando non ti reggi neppure in piedi) :) ?
    • zerouno scrive:
      Re: Molto difficile tarroccare il sensore ?
      Classica mentalità itagliota...(cylon)
  • Zut scrive:
    E chi...
    e' fatto marcio di cocaina, pasticche e quant'altro invece potra'scorrazzare tranquillamente....Che cazzata, servira' solo a rompere le b@lle a chi non beve....
    • Imenottero scrive:
      Re: E chi...
      - Scritto da: Zut
      e' fatto marcio di cocaina, pasticche e
      quant'altro invece
      potra'
      scorrazzare tranquillamente....Tra le cause riconducibili ad uno stato psicofisico alterato del conducente, il 78,9% di queste è dato dall'ebbrezza da alcool , l'8,3% da malori improvvisi ed il 6,2% da colpi di sonno. L'ingestione di sostanze stupefacenti o psicotrope rappresenta il 3,9% di questa categoria di circostanze.Da Caratteristiche degli incidentiDettaglio 2003http://statistica.regione.veneto.it/Pubblicazioni/IncidentiStradali2003/index.jsp?sezione=capitolo3.htmlFai te adesso conto quale categoria di alterati alla guida e' statisticamente piu' rilevante per gli incidenti e meritevole di prodotti specifici, ti lascio indovinare...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 11.23-----------------------------------------------------------
  • floriano scrive:
    un'altra seccatura
    dopo l'allarme sonoro per le cinture non inserite (che a volte bloccano l'auto)
    • anonimo scrive:
      Re: un'altra seccatura
      IMBECILLE!
    • Marco Pigozzi scrive:
      Re: un'altra seccatura
      - Scritto da: floriano
      dopo l'allarme sonoro per le cinture non inserite
      (che a volte bloccano
      l'auto)Si e io da quando ho l'auto nuova con questa cosa le metto sempre....ti sembra una cosa negativa? No perche' se no non hai capito molto...Comunque le indossavo anche prima ma dicevo devo fare solo 500 metri non serve e magari ti tamponano proprio in quel momento....adesso le metto anche per girarmi in un parcheggio...subito appena entro.
      • SirParsifal scrive:
        Re: un'altra seccatura

        Comunque le indossavo anche prima ma dicevo devo
        fare solo 500 metri non serve e magari ti
        tamponano proprio in quel momento....adesso le
        metto anche per girarmi in un parcheggio...subito
        appena
        entro.Esatto è solo una questione di abitudine!
  • Ciro scrive:
    Dubbio
    Ma se faccio soffiare qualcun altro??
    • demi scrive:
      Re: Dubbio
      presto ti fregheranno lo stesso, perché hanno inventato un sensore che legge (non solo all'accensione) il sudore dalla mano sullo sterzo mentre guidi e misura l'alcol nel sangue
      • amedeo scrive:
        Re: Dubbio
        e se allora uso i guanti ?E poi cosa succede se devo portare a casa un amico sverso con l'alito da superciuk che appesta l'abitacolo ?Il problema piu' grosso e' che in Italia sono solo capaci ad inasprire le pene ma poi non fanno rispettare le regole e la gente si abitua all'impunita' e solo pochi 'sfigati' rimangono pizzicati.
        • Imenottero scrive:
          Re: Dubbio
          - Scritto da: amedeo
          e se allora uso i guanti ?E se fai guidare una scimmia?Certo tutto puo' succedere, ma l'obiettivo e' ridurre gli incidenti causati dalla guida in stato di ebrezza, non prevedere tutti i casi del mondo. In fondo gli alcolisti brilli e al contempo estremamente ingegnosi, con amico soffiatore, guanti e scimmia a bordo, (si noti, il tutto dopo aver specificatamente comprato un auto del genere, scelta fatta per mettersi nelle condizioni di non guidare), sono solo un sottogruppo degli alcolisti al volante.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 11.14-----------------------------------------------------------
      • Ilpiccolo scrive:
        Re: Dubbio
        Mio cugino mi ha detto che c'è anche un'auto che fa il prelievo del sangue...mio cuggino mio cugggino...
    • LockOne scrive:
      Re: Dubbio
      - Scritto da: Ciro
      Ma se faccio soffiare qualcun altro?? a 'sti punti, fai guidare lui..
  • Mr Bil scrive:
    La soluzione al problema NON è questa
    La soluzione al problema non sta nel mettere un dispositivo nella macchina per impedire che vada in moto previo il test dell'etilometro...la soluzione secondo me andrebbe ricercata nel trovare il modo di mettere in testa alla gente che:NON BISOGNA METTERSI ALLA GUIDA SE SI HA BEVUTO!!! Ritirano delle patenti per un povero sfigato che andava a 90 Km/h su una tangenziale a 4 corsie dove in un punto non ben precisato c'è un cartello che segna i 60Km/h di limite e spesso all'uscita delle discoteche lasciano andare via della gente che non riesce nemmeno a reggersi in piedi.Non ha senso un dispositivo che non avvia il motore se hai l'alito che puzza di alcool, anzi un dispositivo così può solo creare complicazioni in piu alle sofisticate centraline delle macchine...pensate solo se ho appena rinfrescato l'alito con il colluttorio che contiene anche alcool...la macchina si rifiuta di farmi andar via, finche non è finito l'effetto in bocca dell'alcool!!!La soluzione e le maniere di prevenzione degli incidenti vanno ricercate altrove..bisogna applicare delle sanzioni vere che possano pesare sul colpevole, non il ritiro della patente per 15 giorni...dovrebbero ritirarla e poi è necessario un esame per riaverla!!!
    • Torquemada scrive:
      Re: La soluzione al problema NON è questa
      Non mi sembra che le sanzioni per chi guida in stato di ebrezza siano così basse.Se non sbaglio la multa va dai 4000 ai 7000 Praticamente ti bruciano i risparmi di anni di lavoro.
      • Mr Bil scrive:
        Re: La soluzione al problema NON è questa
        - Scritto da: Torquemada
        Non mi sembra che le sanzioni per chi guida in
        stato di ebrezza siano così
        basse.
        Se non sbaglio la multa va dai 4000 ai 7000
        Praticamente ti bruciano i risparmi di anni di
        lavoro.Infatti non ho mica parlato di soldi io...forse mi sono spiegato male esprimendo il termine "sanzioni" , in realtà volevo dire "punizioni" che possano pesare moralmente. 4000 euro o 7000 euro sono tanti per un onesto operaio che prende 1000 euro al mese, c'è da dire che un balordo patentato che non ce li ha tutti quei soldi, mai pagherà la multa, tanto non ha niente da perdere, mentre se è costretto a rifare la patente altrimenti gli confiscano il veicolo, vedrai che ci penserà 2 volte prima di bere e mettersi alla guida...
        • Marco Ranzani scrive:
          Re: La soluzione al problema NON è questa


          Non mi sembra che le sanzioni per chi guida in

          stato di ebrezza siano così

          basse.

          Se non sbaglio la multa va dai 4000 ai 7000

          Praticamente ti bruciano i risparmi di anni di

          lavoro.

          Infatti non ho mica parlato di soldi io...forse
          mi sono spiegato male esprimendo il termine
          "sanzioni" , in realtà volevo dire "punizioni"
          che possano pesare moralmente. 4000 euro o 7000
          euro sono tanti per un onesto operaio che prende
          1000 euro al mese, c'è da dire che un balordo
          patentato che non ce li ha tutti quei soldi, mai
          pagherà la multa, tanto non ha niente da perdere,
          mentre se è costretto a rifare la patente
          altrimenti gli confiscano il veicolo, vedrai che
          ci penserà 2 volte prima di bere e mettersi alla
          guida...I 4000 euro li uso per pulire il posacenere del cayenne, e di patenti me ne compro quante ne voglio!Voi barboni NON potete bere al volante!!! Io parcheggio direttamente nel bar dell'hollywood ;)
    • BrB scrive:
      Re: La soluzione al problema NON è questa
      la soluzione non è neanche questa.in Italia purtroppo per i reati automobilistici e non solo che i politici non riescono ad arginare, si limitano ad aumentare ed aumentare pene e sanzioni.Siamo ad un punto in cui le pene sono sproporzionate al tipo di reato commesso, nella fattispecie si parla di guida in stato di ebbrezza e non di ubriachezza, dove l'ebbrezza è considerata l'avere più di 0.50g/L di etanolo nel sangue, che poi tu ne abbia 0.51 o 3.50 non c'è alcuna differenza.Con 0.51 (un paio di bicchieri di vino) la macchina la porti in modo indistinguibile rispetto a uno che invece ha 0.49 e pertanto non viola la legge. Eppure se hai 0.51 ti becchi dai 250 ai mille e rotti euro di multa, -10punti e denuncia penale. Stessa pena indifferenziata viene applicata ad uno con 3.50 che farà invece fatica perfino ad inserire le chiavi.Se i politici invece di aumentare le pene, specie in occasione di qualche strage e solo per far vedere che prendono provvedimenti, aumentassero i CONTROLLI si combatterebbe efficacemente il problema.Sapere che all'uscita dalla discoteca hai (ipotizziamo) una probabilità su quattro di essere fermato per un controllo ha molto più effetto che sapere che ci sono grosse sanzioni ma che è infinitesimale la possibilità di essere fermati.E' meglio sanzionare equamente più gente possibile che sanzionare pesantemente pochi sfortunati capri espiatori.
    • Alessio scrive:
      Re: La soluzione al problema NON è questa
      Forse è un errore di battitura ma se faceva i 90, con limite di 60 si applica il 142 cc 8 quindi niente sospensione, inoltre ci sono i 5km/h di tolleranza ma non è questo il punto. Le generazioni che avanzano iniziano a diventare sempre meno disciplinate (cavolate ne abbiamo fatte tutti, io per primo) e il limite per il comune pudore viene troppo spesso valicato. Se i giovani bevono e poi guidano la soluzione migliore e non farli guidare a forza. In questo modo la macchina non parte, il ragazzo (ma può essere anche un 60enne) si fa 2/3 ore di sonno e magari poi potrà riprendere la marcia con molti meno rischi. C'è da contare che anche se si muovessero tutte le pattuglie di polizia di stato, carabinieri, gdf, polizia provinciale, corpo forestale dello stato e polizia locale non ci sarebbe modo di controllare tutti e si otterrebbe l'effetto di sembrare solo un oppressione per la popolazione. Lo dico come agente di polizia locale più che come ex progettista elettronico... Io la penso così, ovviamente siete tutti liberi di dissentire e esprimere i vostri pareri contrari al mio...
      • Matteo scrive:
        Re: La soluzione al problema NON è questa

        C'è da contare che anche se si
        muovessero tutte le pattuglie di polizia di
        stato, carabinieri, gdf, polizia provinciale,
        corpo forestale dello stato e polizia locale non
        ci sarebbe modo di controllare tutti e si
        otterrebbe l'effetto di sembrare solo un
        oppressione per la popolazione. Sono parzialmente d'accordo. Non è tanto una carenza di numero ma il loro utilizzo. Abitando a Bologna, posso dirti che se la polizia municipale stesse più attenta ai reati dei veicoli in movimento, piuttosto che quelli delle macchine ferme sarebbe molto più apprezzata dai cittadini.
        • Alessio scrive:
          Re: La soluzione al problema NON è questa
          Sono pienamente d'accordo con te... fortunatamente (o sfortunatamente) vivo in una piccola città quindi non conosco la situazione di una grossa città come Bologna... Comunque spero (e in realtà sono convinto) che i miei colleghi bolognesi non si limitino solo ai divieti di sosta ma facciano anche altro... Altrimenti non avrebbe senso l'esistenza della Polizia locale, basterebbero i supervisori ai parcheggi...
    • Imenottero scrive:
      Re: La soluzione al problema NON è questa
      - Scritto da: Mr Bil
      La soluzione al problema non sta nel mettere un
      dispositivo nella macchina per impedire che vada
      in moto previo il test dell'etilometro...la
      soluzione secondo me andrebbe ricercata nel
      trovare il modo di mettere in testa alla gente
      che:
      NON BISOGNA METTERSI ALLA GUIDA SE SI HA
      BEVUTO!!!Bravo. Da sobri tutti lo capiscono. Adesso spiegalo ad un ubriaco.
      Ritirano delle patenti per un povero
      sfigato che andava a 90 Km/h su una tangenziale a
      4 corsie dove in un punto non ben precisato c'è
      un cartello che segna i 60Km/h di limite e spesso
      all'uscita delle discoteche lasciano andare via
      della gente che non riesce nemmeno a reggersi in
      piedi.Chi lascia andare via? La polizia o i gestori del locale? Se sono questi ultimi, non hanno alcun diritto legale di trattenerti, altrimenti possono essere denunciati per sequestro di persona.
      Non ha senso un dispositivo che non avvia il
      motore se hai l'alito che puzza di alcoolGia', meglio ragionare con un ubriaco, anzi con ciascun ubriaco di tutto il paese che si mette al volante. anzi
      un dispositivo così può solo creare complicazioni
      in piu alle sofisticate centraline delle
      macchine...pensate solo se ho appena rinfrescato
      l'alito con il colluttorio che contiene anche
      alcool...la macchina si rifiuta di farmi andar
      via, finche non è finito l'effetto in bocca
      dell'alcool!!!Queste sono ipotesi di complicazioni che non trovano riscontro.
      La soluzione e le maniere di prevenzione degli
      incidenti vanno ricercate altrove..bisogna
      applicare delle sanzioni vere che possano pesare
      sul colpevoleMa le sanzioni le dai a chi riesci a sanzionare, intanto che fai il verbale ad uno, il resto dei balordi alcolizzati circola liberamente. Con un auto che non si avvia, se ne tornano in taxi o fanno guidare ad un altro.
      • ubba scrive:
        Re: La soluzione al problema NON è questa
        - Scritto da: Imenottero
        Con un auto che non si avvia, se ne tornano in taxi o
        fanno guidare ad un altro.O cercano qualcuno che aliti per loro...Con il rischio, essendo pure ubriachi, di essere ancherapinati, ecc.Posso dire che non mi sembra un'idea entusiasmante?
        • SirParsifal scrive:
          Re: La soluzione al problema NON è questa

          O cercano qualcuno che aliti per loro...
          Con il rischio, essendo pure ubriachi, di essere
          anche
          rapinati, ecc.Poverini...
          Posso dire che non mi sembra un'idea
          entusiasmante?L'idea non è quella di impedire tout cort ad un ubriaco di guidare, ma di metterloincondizione di non poter dire "non sapevo di aver bevuto troppo, nessuno mi ha avertito che non era in grado di guidare ( e spesso è anche vero)"...Lavedi meglio ora?
        • Imenottero scrive:
          Re: La soluzione al problema NON è questa
          - Scritto da: ubba
          - Scritto da: Imenottero


          Con un auto che non si avvia, se ne tornano in
          taxi
          o

          fanno guidare ad un altro.

          O cercano qualcuno che aliti per loro...
          Posso dire che non mi sembra un'idea
          entusiasmante?Neanche la tua. Se io sobrio alito per te ubriaco, poi tu guidi e ammazzi una famiglia, allora segue processo, viene fuori che la tua auto non ti avrebbe permesso la guida senza aiuto, cercano chi aiutato un alcolizzato a guidare (crimine di per se') e vengo implicato per complicita' e favoreggiamento in omicidio colposo plurimo. Aspetta che una cosa del genere avvenga e/o faccia notizia e i sobri che alitano per gli ubriachi si tireranno indietro come se dovessero firmare assegni in bianco sulla fiducia.Alla luce dei rischi, tu aliteresti per un altro?
          Con il rischio, essendo pure ubriachi, di essere
          anche rapinati, ecc.Gli ubriachi rischiano comunque di essere rapinati, che abbiano o meno sensori in auto. Basta che barcollino per strada maledicendo le chiavi che non trovano perche' le hanno in mano...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2007 10.39-----------------------------------------------------------
          • ubba scrive:
            Re: La soluzione al problema NON è questa
            - Scritto da: Imenottero
            Se io sobrio alito per te
            ubriaco, poi tu guidi e ammazzi una famiglia,
            allora segue processo, viene fuori che la tua
            auto non ti avrebbe permesso la guida senza
            aiuto, cercano chi aiutato un alcolizzato a
            guidare (crimine di per se') e vengo implicato
            per complicita' e favoreggiamento in omicidio
            colposo plurimo. Aspetta che una cosa del genere
            avvenga e/o faccia notizia e i sobri che alitano
            per gli ubriachi si tireranno indietro come se
            dovessero firmare assegni in bianco sulla
            fiducia.Forse, se, chissà... in attesa che avvenga, ipotizzoche diventi una pratica diffusa.
            Alla luce dei rischi, tu aliteresti per un altro?Io no. Ma non dubito che, magari per un piccolo compenso,qualcuno si trovi...
            Gli ubriachi rischiano comunque di essere
            rapinati, che abbiano o meno sensori in auto.
            Basta che barcollino per strada maledicendo le
            chiavi che non trovano perche' le hanno in
            mano...E dunque, alla fine, si risolve tutto in una maggiorerottura di scatole?Cui prodest?
Chiudi i commenti