LaRepubblica online è a pagamento

Da ieri il quotidiano cartaceo pubblicato online si paga. Molti gli occhi puntati sul progetto denominato Repubblica Extra. I prezzi e gli altri dettagli. Entro l'anno a pagamento anche ilnuovo.it


Roma – E al fine accadde. Quel che Punto Informatico aveva rivelato in anteprima lo scorso dicembre e che è stato successivamente confermato da laRepubblica, da ieri è una realtà: per accedere alla versione digitale del quotidiano cartaceo e ad una serie di altri servizi occorre pagare.

Con un articolo firmato da Vittorio Zucconi apparso ieri su Repubblica.it, sito che rimane invece consultabile gratuitamente, uno dei più diffusi quotidiani italiani ha dato ufficialmente il via ad un progetto pionieristico e molto complesso perché chiede all’utenza internet di abbonarsi per l’accesso ai contenuti. Un progetto sul quale sono rivolti gli occhi di mezza rete, interessata a capire se un modello del genere possa riscuotere successo, in che misura e a quali condizioni.

Il progettone varato dal giornale si chiama “Repubblica Extra” e consente di leggere online il quotidiano del giorno, di stamparlo, di consultare l’archivio da gennaio 2001 ad oggi. Chi si abbonasse ai servizi Kataweb Extra Gold, che offrono SMS, news e via dicendo, diventerebbe automaticamente anche abbonato a Repubblica Extra per un tempo di uno o sei mesi a seconda del pacchetto Gold prescelto.

La grande sfida laRepubblica la gioca naturalmente anche sui prezzi.

Stando a quanto descritto dal sito, sono al momento due i possibili abbonamenti. Quello “temporale” offre un accesso quotidiano per un mese o per sei mesi, con un prezzo di 11,90 euro e 57 euro rispettivamente (Iva inclusa). Quello “a scalare” consente invece di accedere 30 volte al sistema per 14,99 euro e 60 volte al prezzo di 29,99 euro. Più complesso il sistema di abbonamento per chi vuole anche i servizi Kataweb: tutto lo schema è disponibile qui .

Ma a spingere sui contenuti a pagamento è anche ilnuovo.it, la creatura digitale di eBiscom che l’anno scorso è andata sotto di molti miliardi. In una intervista a Famiglia Cristiana, infatti, il direttore de ilnuovo.it, Sergio Luciano, afferma che entro l’anno il giornale web passerà a pagamento: “Abbiamo tagliato alcuni costi, e deciso di provarci anche noi entro la fine dell’anno. Per leggere gli articoli de Il Nuovo il lettore dovrà pagare. E’ finita l’epoca del free Internet, altrimenti non si va da nessuna parte”.

Dichiarazioni che indicano un brusco cambiamento di rotta che, se si rivelasse fallimentare, autorizzerebbe a ritenere possibile la chiusura del giornale eBiscom.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    sinceramente..
    dubito che la fimi abbia il potere x impedire a gruppi veramente validi di suonare dove vogliono.non esiste solo la fimi che organizza concerti.
  • Anonimo scrive:
    aoooo, non mi toccate il granducato
    Ma che cazzo vuole la fimi dal Granducato di Toscana? Non lo sa che noi in Toscana siamo 'a noi stanti'?Ditegli di non trapanarci le palle.Figuriamoci se vogliamo i concerti degli artisti stranieri, ci mettiamo al confine co lo schioppo.incredibile oh.
  • Anonimo scrive:
    MASINI: VAFFANCULO
    (potevo scrivereD'ALESSIO: EL CORAZON ma forse non avevalo stesso effetto }:-D )La FIMI vuole impedire i concertidi artisti stranieri a ROMA e FIRENZE, eh?Questa sembra piu` un sistemapuerile per favorire glli iscritti allaSIAE e fare fuori la concorrenzastraniere.Da anni la musica italiana e` semprepiu` provinciale, ne salverei giusto 4/5Basti pensare a GIGGI D'ALESSIO a SanremoBLEAH!Pino Silvestrel1vo8f1yv9hw08a001@sneakemail.com
  • Anonimo scrive:
    Bene bravi bis !
    Continuate a colpire chi non ne ha colpa....complimenti FIMI ! Così andranno meno soldi, finalmente, a quegli idioti come quello che ha fatto quell'orrenda pubblicità (credo fosse il figlio di Gassmann) "la pirateria uccide la creatività!". Io penso che siano più i figli di papà a uccidere la creatività....ma non sia mai, è giusto che uno solo perchè sa mettere in fila due battute vada in giro in porsche, mi sembra una cosa sacrosanta ! Per cui io farei così: In tutte le città in cui si pirata, niente più film, concerti, spettacoli, etc...Così si combatte...la SIAE e la FIMI !!! EH EH EH !!!
  • Anonimo scrive:
    Chissenefrega!
    Volete rinunciare agli Euro di noi fiorentini?Tanto meglio, ce li teniamo nel portafoglio e li spendiamo per qualcos'altro.
  • Anonimo scrive:
    FIMI come FMI
    io credo che quella della FIMI sarebbe solo una rappresaglia senza peraltro un vero obbiettivo di risolvere la situazione. L'UNICA SOLUZIONE E' ABBASSARE I PREZZI DEI CD!!!!!!Propongo di "bombardare" la FIMI con email di protesta
  • Anonimo scrive:
    Sapete ...
    ... più leggo queste cose e meno mi vergogno a comprare roba pirata.
  • Anonimo scrive:
    Nonostante tutto
    Avete visto qualche cantante o qualcuno che lavora in una casa discografica che è povero? Oppure avete mai visto l'antitrust che punisce le case discografiche per i cartelli sui prezzi? La pirateria esiste perchè la gente ha pochi soldi da spendere in cose non indispensabili.Quindi la soluzione contro la pirateria non è la repressione con le leggi e con la polizia ma bensì una riduzione dei prezzi dei cd o un'aumento degli stipendi, io almeno la vedo così.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nonostante tutto
      - Scritto da: Otto
      Avete visto qualche cantante i fratelli severini dei Gang o i banda bassottinon saranno indigenti..ma non navigano nell'orostranamente non si lamentano dei CD masterizzati
      o qualcuno che
      lavora in una casa discografica che è
      povero? KOB records Gridaloforte records Manifesto dischiche vendono i dischi a 10/12 euroNON ESISTONO SOLO EMI RICORDI E LE MAJOR
      Oppure avete mai visto l'antitrust che
      punisce le case discografiche per i cartelli
      sui prezzi? NO QUESTO NO
      La pirateria esiste perchè la gente ha pochi
      soldi da spendere in cose non
      indispensabili.vero
      Quindi la soluzione contro la pirateria non
      è la repressione con le leggi e con la
      polizia ma bensì una riduzione dei prezzi
      dei cd o un'aumento degli stipendi, io
      almeno la vedo così.
  • Anonimo scrive:
    E sai che dispetto...
    Come dire:per farti un dispetto non ti vendo i biglietti...Meglio! Così i 30 ?uri rimangono nella mia saccoccia.Anzi, ne spendo 3.50 per comprare il CD dal marocchino sotto casa mia, e ne avanzano 26.50.Ormai i Marocchini sono insostituibili... questo si che é un servizio utile.
  • Anonimo scrive:
    hanno dimenticato napoli ???
    o a napoli nessuno ha mai fatto concerti ???;-0)in fondo il male non viene per nuocere, magari i soldi dei biglietti per i concerti veranno utilizzati meglio...
  • Anonimo scrive:
    Puniamo la FIMI
    Propongo che i cittadini di Roma e Firenze smettano di comprare cd in queste città!Se proprio non possono farne a meno, vadano fuori città o li comprino su Internet!...pan per focaccia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Puniamo la FIMI
      Credo che sia quello che vogliono... che la gente smetta di comprare cd PIRATA in queste due città...Non so roma ma firenze in effetti è tappezzata di venditori senegalesi ambulanti che spesso creano delle strettoie assurde nelle vie del centro e si piazzano davanti alle entrate delle case e ti minacciano pure se osi dire qualcosa... fimi o non fimi non è una bella cosa... e chi non è d'accordo venga a darmi una mano ad uscire dal portone di casa con la bicicletta... se ne accorgerà...- Scritto da: cdr
      Propongo che i cittadini di Roma e Firenze
      smettano di comprare cd in queste città!

      Se proprio non possono farne a meno, vadano
      fuori città o li comprino su Internet!

      ...pan per focaccia!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Puniamo la FIMI
        - Scritto da: des
        Non so roma ma firenze in effetti è
        tappezzata di venditori senegalesi ambulanti
        che spesso creano delle strettoie assurde
        nelle vie del centro e si piazzano davanti
        alle entrate delle case e ti minacciano pure
        se osi dire qualcosa... fimi o non fimi non
        è una bella cosa... e chi non è d'accordo
        venga a darmi una mano ad uscire dal portone
        di casa con la bicicletta... se ne
        accorger?Io vivo a Firenze, e non mi ero mai accorto dell'assalto alla gente ai portoni!!!Invece mi sono accorto che in centro sembra di stare in un fast-food per turisti di una citt? senz'anima.PS vorrei proprio vedere che faremmo noi al posto dei senegalesi (o ci sentiamo migliori di loro?)
        • Anonimo scrive:
          Re: Puniamo la FIMI
          - Scritto da: nautilo
          Io vivo a Firenze, e non mi ero mai accorto
          dell'assalto alla gente ai portoni!!!
          Invece mi sono accorto che in centro sembra
          di stare in un fast-food per turisti di una
          citt? senz'anima.
          PS vorrei proprio vedere che faremmo noi al
          posto dei senegalesi (o ci sentiamo migliori
          di loro?)Bravo, concordo ! Anche a Milano il centro è un ammasso di gentaglia che si muove pachidermicamente in cerca di qualcosa per cui spendere i soldi che ha guadagnato più o meno giustamente. E, anche se effettivamente ogni tanto i marocchini sono un po' insistenti, non è certo colpa loro se non diamo loro il miraggio di essere un paese "dove si regalano miliardi a tutti"....
          • Anonimo scrive:
            Re: Puniamo la FIMI
            - Scritto da: Hakkar
            non è certo colpa loro se non
            diamo loro il miraggio di essere un paese
            "dove si regalano miliardi a tutti"..ops ovviamente volevo scrivere "se noi diamo loro...." !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Puniamo la FIMI
      giàààààààgrande!!!!!!sono con te- Scritto da: cdr
      Propongo che i cittadini di Roma e Firenze
      smettano di comprare cd in queste città!

      Se proprio non possono farne a meno, vadano
      fuori città o li comprino su Internet!

      ...pan per focaccia!!!
Chiudi i commenti