Le criptovalute verranno bannate dalla Russia?

Le criptovalute verranno bannate dalla Russia?

Le criptovalute potrebbero essere bannate dalla Russia, o almeno questa è la richiesta della Banca Centrale del Paese.
Le criptovalute potrebbero essere bannate dalla Russia, o almeno questa è la richiesta della Banca Centrale del Paese.

L’attuale situazione politica che si sta respirando in Russia non è sicuramente delle migliori, anche se, purtroppo, c’è dell’altro. Nell’ultimo periodo infatti si è fatto sempre più prominente lo scontro tra la banca centrare russa e il Ministero delle Finanze riguardo all’utilizzo delle criptovalute all’interno dello stesso Paese. In questo articolo cercheremo di capire nello specifico di cosa si tratta, ma nel frattempo, qualora siate interessanti al mondo degli investimenti (Crypto compresi), vi invitiamo a considerare la proposta Trade Republic: scaricando oggi l’app del servizio, sarà possible iniziare a investire sin subito e ricevere anche un bonus in monete digitali con valore fino a 200 euro.

La Banca Centrale Russa chiede il ban delle Criptovalute in tutto il Paese

Era innegabile che ciò prima o poi accadesse. La rapida evoluzione che le criptovalute stanno avendo, ha spaventato e non poco la Banca Centrale Russa, la quale ha subito risposto in maniera abbastanza certa e definitiva alla richiesta di completa legalizzazione delle Crypto nel proprio Paese.

Criptovalute

Subito si è quindi scatenata una sorta di guerra monetaria, in cui, da un lato, le banche private (appoggiate anche da Vladimir Putin) e il Ministero delle Finanze hanno chiesto a gran voce la legalizzazione definitiva delle criptovalute, cosa che è stata immediatamente negata dalla Banca Centrale. Quest’ultima infatti, vede nelle monete digitali una minaccia parecchio pericolosa, che potrebbe persino compromettere la stabilità economica in Russia.

Come se ciò non bastasse, al termine del primo scontro, la stessa Banca Centrale ha persino richiesto il ban di qualunque tipologia di criptovaluta in tutto il Paese. Lo scontro risulta quindi ancora essere abbastanza aperto e senza una conclusione chiara e soddisfacente per nessuna delle due opposizioni.

C’è comunque da dire che tutti gli Stati stanno effettivamente considerando la legalizzazione delle criptomonete, dimostrandosi abbastanza a favore della loro introduzione all’interno del proprio sistema economico ed è quindi probabile che molto presto anche la Russia decida di tentare quantomeno a trovare un accordo ragionevole ed equo per tutti.

In Italia invece, almeno per il momento, pare che la situazione risulti abbastanza tranquilla, perciò, vi ricordiamo sempre che chiunque potrà iniziare ad investire con un bonus iniziale utilizzando l’app gratuita di Trade Republic.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 feb 2022
Link copiato negli appunti