Le info della BSA piacciono agli italiani

Lo sostiene l'Alleanza antipirateria che parla di grande successo dei propri incontri con gli operatori IT italiani. Disponibili guide online
Lo sostiene l'Alleanza antipirateria che parla di grande successo dei propri incontri con gli operatori IT italiani. Disponibili guide online


Roma – C’è soddisfazione nelle parole con cui la Business Software Alliance Italia , la divisione nostrana dell’alleanza antipirateria delle major del software, ha presentato i primi risultati del tour italiano presso gli operatori IT annunciato lo scorso settembre.

Nei primi incontri tenutisi a Roma, Milano e Padova, BSA ha visto la partecipazione di più di 300 imprese e a loro si è rivolta per entrare nel dettaglio della normativa sul diritto d’autore, del funzionamento delle licenze sul software e dell’uso corretto dei programmi proprietari in azienda.

Secondo BSA Italia questa partecipazione dimostra che non solo c’è grande interesse verso questi temi ma che è anche necessario continuare ad offrire risposte alle molte domande. E per questo ha preparato tre guide informative che sono gratuitamente a disposizione di tutti sul sito dell’Alliance . Tra gli strumenti gratuiti già disponibili sul sito vi sono cose come “memorandum ai dipendenti” e “esempio di accordo con i dipendenti”.

La nota di una soddisfatta BSA italiana si conclude affermando che l’iniziativa è pensata perché “alla necessaria attività di repressione e legalizzazione della duplicazione illegale condotta dalle Autorità” deve far seguito “un’intensa attività di informazione e collaborazione con il mercato”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 10 2002
Link copiato negli appunti