Le insoddisfazioni mobile del vecchio Gates

Il presidente di Microsoft si dice poco soddisfatto della strategia adottata nel mercato dei gadget mobile. Ballmer ha fatto tanto, dice Gates, ma sui cellulari ha toppato. Il market share (calante) gli dà ragione
Il presidente di Microsoft si dice poco soddisfatto della strategia adottata nel mercato dei gadget mobile. Ballmer ha fatto tanto, dice Gates, ma sui cellulari ha toppato. Il market share (calante) gli dà ragione

Anche se gli attuali interessi di Bill Gates vertono principalmente sulla filantropia e lo sviluppo di fonti energetiche alternative, il vecchio patron di Microsoft non perde l’occasione di parlare dell’azienda da lui co-fondata e delle sue attuali prestazioni sul mercato. Che almeno in un caso, quello degli smartphone, sarebbero il pessimo frutto di una strategia sbagliata.

Dopo le “confessioni” più o meno personali su Reddit , Gates torna a parlare al vasto pubblico nella trasmissione CBS This Morning condotta da Charlie Rose: anche in questo caso, il discorso tocca i vari fronti su cui il filantropo multi-miliardario risulta attivo e affronta la questione Microsoft in seconda battuta.

Parlare di Microsoft significa inevitabilmente parlare del rapporto di Gates con l’attuale CEO Steve Ballmer, e il founder non manca di lodare il partner di lungo corso – i due si conoscono sin dai tempi del college – e i molti successi che la corporation ha conseguito (Xbox, Surface, il lancio di Windows 8) sotto la sua gestione.

Dove invece Gates parla di strategia errata è quando affronta la spinosa questione smartphone: Microsoft si è fatta soffiare il mercato dei gadget mobile “intelligenti” da iPhone e Android dopo averlo praticamente creato con Windows CE prima e Windows Mobile poi, con un market share che nel 2007 rappresentava il 42 per cento del totale.

La quota di mercato del nuovo Windows Phone, per contro, a dicembre 2012 era ferma al 2,9 per cento, e in discesa. Si tratterebbe “chiaramente” di un errore della gestione Ballmer, ammette Gates nell’intervista, un errore che ha impedito a Microsoft di continuare a detenere la leadership di mercato anche dopo l’avvento di iPhone e Android.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 02 2013
Link copiato negli appunti