Le nuove SIP-tariffe di Parla.it

Con una nuova grafica web, l'operatore annuncia due nuove offerte

Milano – Si rinnova Parla.it , non solo nel look del proprio sito web, ma anche nell’offerta commerciale: la società fondata da France Telecom nel 2004 e oggi parte del gruppo Digital Television rende disponibile una nuova gamma di servizi con cui intende conquistare il mercato degli utenti orientati alle soluzioni VoIP con l’utilizzo del protocollo SIP.

Sono infatti disponibili due nuovi piani tariffari a consumo – basati su protocollo SIP – per utenze Residenziali e Business (rispettivamente Chiama Sempre Special e Chiama Free Business Special ) utilizzabili tramite apparati di proprietà del cliente: cellulare WiFi, router SIP, Telefoni IP, Softphones, centralini SIP eccetera.

Questi piani si affiancano alle offerte ChiAma l’Italia Mobile , disponibili già dallo scorso giugno, che prevedono l’uso di un router ed un cellulare (entrambi WiFi) per effettuare – con soluzioni convergenti – telefonate tramite il cellulare fornito, quando è nell’area WiFi del router.

I due piani prevedono telefonate a tutti i numeri fissi italiani alla tariffa di 1,9 centesimi al minuto senza scatto alla risposta e include tutte le chiamate effettuate fra utenti Parla.it. L’operatore, fra i servizi esclusivi compresi nei piani tariffari, offre inoltre il controllo del traffico in tempo reale: nell’area riservata del sito è infatti possibile controllare il dettaglio delle telefonate (durata, numero chiamato e costo).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Corrado scrive:
    fake?
    ma perche' scrivi "anzi fake" e non "anzi falsi"?lo so che lo fanno tutti, ma perche'?ti piace l'inglese? scrivi in inglese! piace anche a me.ma se scrivi in italiano e' perche' e' una lingua importante e non vedo perche', allo stempo, la si debba rovinare cosi'...
  • Marco Minardi scrive:
    Per la redazione: errore voluto?
    "Chi comunque volesse acquistare un prodotto Samsong senza incorrere in problemi di contraffazione"Samsong? un altro dei cloni :D ?salutimarco minardi
  • pippo santoanas aso scrive:
    E Allora??
    C'è anche il Nokla N95 ... basta andare su Ebay e verificare.
  • Categorico scrive:
    Clonatori senza dignità
    Se fossi un clonatore, clonerei i Nokia, gli Apple, forse i Motorola, ma mai e poi mai mi abbasserei a clonare i Samsung! :p :p :p Io ODIO i Samsung! :@ :D
  • Billo scrive:
    CECT
    CECT è la marca più nota di cloni di cellulari.. in effetti a parte l'estetica, però non imitano il sistema operativo, costano poco ed hanno una caratteristica che molti aspettano da anni, si possono utilizzare due SIM e su alcuni modelli addirittura funzionano contemporaneamente!
  • fred scrive:
    Marchio diverso problema inesistente
    Sono dei cloni, non sono dei falsi e infatti il marchio e' stato imitato ma non copiato, per cui non vedo alcuna irregolarita', tant'e' che chinque leggendo il marchio puo' capire che c'e' qualcosa che non va.fra l'altro se vanno bene e costano poco e' un vantaggio (questo pero' e' da verificare), altrimenti che razza di concorrenza c'e'?
    • OrioPIX scrive:
      Re: Marchio diverso problema inesistente
      - Scritto da: fred
      Sono dei cloni, non sono dei falsi e infatti il
      marchio e' stato imitato ma non copiato, per cui
      non vedo alcuna irregolarita', tant'e' che
      chinque leggendo il marchio puo' capire che c'e'
      qualcosa che non
      va.Spiegami allora perche' non li chiamano PincoPallo. Eì evidente l'intento di confondere le idee del consumatore che, se poco attento, casca nel tranello.
      fra l'altro se vanno bene e costano poco e' un
      vantaggio (questo pero' e' da verificare),
      altrimenti che razza di concorrenza
      c'e'?La vera concorrenza si chiama LG, Motorola, Nokia, Sony-Ericsson, eccetera.
      • fred scrive:
        Re: Marchio diverso problema inesistente

        Spiegami allora perche' non li chiamano
        PincoPallo.non venderebbe, ovvio...
        Eì evidente l'intento di confondere
        le idee del consumatore che, se poco attento,
        casca nel tranello.dubito che molti ci cadano anche se qualcuno ci cadra' immancabilmente, non e' tanto la possibilita' di truffa quanto un fenomeno di costume.E' molto piu' probabile che diversa gente lo compri pur sapendo la differenza fra quello autentico piutosto che comprarne uno che si chiama pincopallo o anche un nome sconosciuto piu' carino, ma al di la di questo c'e' il fatto che siano tutti potenziali clienti (sempre consapevoli) sottratti alla vera Samsung ed e' per questo che si incazzano.
        La vera concorrenza si chiama LG, Motorola,
        Nokia, Sony-Ericsson,
        eccetera.Questi fanno cartello e impongono le loro regole esattamente come fanno i componenti della Riaa e non si tratta assolutamente di concorrenza.Comunque il marchio e' diverso per cui e' tutto regolare;penso che nessuno di voi sarebbe contento di comprare un SamsuMg a pochi euro e forse non li vale nemmeno e poi prendervi 3300 euro di multa perche' il nome e' troppo simile a quello di SamsuNg ma e' un marchio che non si puo' nemmeno piu' imitare, vi pare? o e a questo che stiamo puntando? se succedera' vuol dire che noi consumatori avremo perso ancora una volta.
    • ale scrive:
      Re: Marchio diverso problema inesistente
      Sei grandissimo Fred :-)Comprane uno a Wilma, così avrà ancora qualcosa da poterti itrare dietro, che le pietre le ha finite :-)))
    • Zoolander scrive:
      Re: Marchio diverso problema inesistente
      Ti ricordo che in altri campi chi aveva il nome simile è stato costretto a cambiarlo.Vedi "Lindows" che è dovuta diventare "Linspire" perché troppo simile a "Windows", oppure la Fiat che non ha potuto usare il nome "Jingo" (per quella che poi è diventata "Nuova Panda") perché troppo simile a "Twingo".
Chiudi i commenti