L'iPod mini sfida il solleone europeo

Il cucciolo di Apple si appresta a varcare i confini dell'Europa e degli altri mercati internazionali ad un prezzo che rifletterà anche la differente applicazione delle gabelle antipirateria
Il cucciolo di Apple si appresta a varcare i confini dell'Europa e degli altri mercati internazionali ad un prezzo che rifletterà anche la differente applicazione delle gabelle antipirateria


Roma – Lanciato negli USA all’inizio dell’anno, l’ iPod mini si accinge a raggiungere anche il mercato europeo, incluso quello italiano. Come si ricorderà, lo scorso marzo Apple rinviò il debutto internazionale del proprio playerino, inizialmente previsto per aprile, a causa dell’insufficiente fornitura di hard disk da 1 pollice da parte di Hitachi.

Il lancio europeo dell’iPod mini è stato fissato per il 24 luglio ad un prezzo che qui in Italia, con l’IVA e la tassa per il copyright (di quasi 8 euro), sarà di 279 euro: sebbene inferiore a quanto annunciato inizialmente, alcune fonti fanno notare come questo sia uno dei prezzi più cari d’Europa. Per confronto, i modelli tradizionali di iPod hanno un prezzo compreso fra i 349 euro della versione da 15 GB ai 549 euro della versione da 40 GB.

“iPod mini è stato un successo fenomenale negli Stati Uniti, e siamo lieti di essere finalmente in grado di offrirlo agli appassionati di musica in tutto il mondo”, ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple. “iPod ha cambiato il modo in cui le persone ascoltano la musica ed è ora il primo player di musica digitale al mondo”.

L’iPod mini ha un peso è di circa 108 grammi e dispone di un hard disk da 4 GB in grado di contenere fino a 1.000 canzoni con qualità molto vicina a quella del CD. Il suo case, in alluminio anodizzato, è disponibile in cinque colori differenti: argento, oro, rosa, azzurro e verde.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 07 2004
Link copiato negli appunti