L'iPod mini sfida il solleone europeo

Il cucciolo di Apple si appresta a varcare i confini dell'Europa e degli altri mercati internazionali ad un prezzo che rifletterà anche la differente applicazione delle gabelle antipirateria


Roma – Lanciato negli USA all’inizio dell’anno, l’ iPod mini si accinge a raggiungere anche il mercato europeo, incluso quello italiano. Come si ricorderà, lo scorso marzo Apple rinviò il debutto internazionale del proprio playerino, inizialmente previsto per aprile, a causa dell’insufficiente fornitura di hard disk da 1 pollice da parte di Hitachi.

Il lancio europeo dell’iPod mini è stato fissato per il 24 luglio ad un prezzo che qui in Italia, con l’IVA e la tassa per il copyright (di quasi 8 euro), sarà di 279 euro: sebbene inferiore a quanto annunciato inizialmente, alcune fonti fanno notare come questo sia uno dei prezzi più cari d’Europa. Per confronto, i modelli tradizionali di iPod hanno un prezzo compreso fra i 349 euro della versione da 15 GB ai 549 euro della versione da 40 GB.

“iPod mini è stato un successo fenomenale negli Stati Uniti, e siamo lieti di essere finalmente in grado di offrirlo agli appassionati di musica in tutto il mondo”, ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple. “iPod ha cambiato il modo in cui le persone ascoltano la musica ed è ora il primo player di musica digitale al mondo”.

L’iPod mini ha un peso è di circa 108 grammi e dispone di un hard disk da 4 GB in grado di contenere fino a 1.000 canzoni con qualità molto vicina a quella del CD. Il suo case, in alluminio anodizzato, è disponibile in cinque colori differenti: argento, oro, rosa, azzurro e verde.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paola martellott a scrive:
    vendita on line
    Gianni Gandi, compositore, musicista, pianista . Ha raggiunto oltre un milione e mezzo di visitatori nel suo sito ufficiale di my space.Il compositore di Reggio Calabria segue un genere musicale che va dalla new age all jazz. ha scritto molte musiche per molti programmi televisivi Rai, Bbc, Zdf, Tv Polonia, Ab Sat e via dicendo. I suo cd sono in vendita in oltre trenta paesi. distribuiti dalla società wonder mark. Nei piu grandi portali della rete da New York a Tokio.Maggiori dettagli sul sito ufficialewww.myspace.com/giannigandi
  • Anonimo scrive:
    Sarà vero?
    Ragazzi, riguardo la tassa sui supporti di registarzione che tanti invocano in virtù dei diritti d'autore, secondo me è solo una bella presa in giro da parte del governo che vuole come al solito, incamerare soldi alle nostre spalle. infatti se nessuno se ne fosse accorto, i venditori illegali alle uscite della metro si sono spostati in quelle dei bar e dei supermercati. secondo me poi, questa manovra non ha fatto altro, al livello anche psicologico, che incentivare la gente a comprare ancora di più i prodotti dei cosiddetti "vucumprà"...
  • Anonimo scrive:
    bene
    bene..huahuauhauhauhmi dispiace solo per chi li producema è un'altra sconfitta per la SIA*
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflettete:chi è il maggior consumatore?
    Pure io non compro + dvd vuoti ma nemmeno gli originali (fossi pazzo), non vado + al cinema ovviamente, la musica la ascolto per radio o tv, la siae da me non prenderà + un cent.
  • Anonimo scrive:
    Propri dati ?
    Avendo acquistato un linguaggio di programmazione originale e volendo conservare il software da me scritto su supporti CD, mi chiedo se il diritto d?autore in realtà non mi appartenga.Lo stesso ragionamento può essere applicato ad alcune Software House che producono migliaia di CD di un loro software.
  • Anonimo scrive:
    certo che compriamo al mercato nero!!!
    costano di meno e non viene finanziata la siae: cosa chiedere di più?...
    • Anonimo scrive:
      Re: certo che compriamo al mercato nero!!!
      - Scritto da: Anonimo
      costano di meno e non viene finanziata la
      siae: cosa chiedere di più?...Quale mercato nero, il mercato nero è illegale, basta comprare online in germania e si hanno legalmente, a domicilio, senza sdoganamento e iva.Alla faccia della SIAE,del Governo e degli "Artisti"
  • Anonimo scrive:
    Ecco dove comprare DVD meno cari di 1 CD
    Andate su www.dvd-italia.deli troverete dvd che pagherete tutto compreso ( compresa spedicione ecc. ) meno di 50 cent l'uno.La cosa è perfettamente legale ( han voluto l'unione economica europea?? ) e ovviamente vantaggiosissima.La qualità è ottima e ci sta già comprando mezza italia da quel sito tedesco.Io li ho provati ed ovviamente sono consigliatissimi:mai bruciato nemmeno mezzo.Le vendite cd dvd sono crollate NON perchè se ne comprimo meno ma perchè OVVIAMENTE la gente non è idiota e invece di pagare il pizzo alla siae va a comprare dalla germania o da altri paesi in cui costa tremendamente meno.Complimenti agli economisti che hanno avuto questa genialata...evidentemente non gli avevano ben spiegato che a parità di qualità il consumatore compra cio che costa meno.Ciao ciao SIAE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco dove comprare DVD meno cari di 1 CD
      - Scritto da: Anonimo
      Andate su www.dvd-italia.de
      li troverete dvd che pagherete tutto
      compreso ( compresa spedicione ecc. ) meno
      di 50 cent l'uno.
      La cosa è perfettamente legale ( han
      voluto l'unione economica europea?? ) e
      ovviamente vantaggiosissima.
      La qualità è ottima e ci sta
      già comprando mezza italia da quel
      sito tedesco.
      Io li ho provati ed ovviamente sono
      consigliatissimi:mai bruciato nemmeno mezzo.
      Le vendite cd dvd sono crollate NON
      perchè se ne comprimo meno ma
      perchè OVVIAMENTE la gente non
      è idiota e invece di pagare il pizzo
      alla siae va a comprare dalla germania o da
      altri paesi in cui costa tremendamente meno.
      Complimenti agli economisti che hanno avuto
      questa genialata...evidentemente non gli
      avevano ben spiegato che a parità di
      qualità il consumatore compra cio che
      costa meno.
      Ciao ciao SIAE!Concordo: infatti ecco cosa ho trovato in Rete: http://ottaviomassa.interfree.it/cd-r.htm
  • Anonimo scrive:
    Siamo tutti autori
    Scusate ma io sto ancora aspettando la ripartizione dei fondi sui diritti d'autore che ho pagato all'acquisto dei cd vergini. In quanto ho utilizzato i supporti per masterizzarvi mie foto digitali (se l'autore sono io pretendo il rimborso dei diritti)!
  • Anonimo scrive:
    E ben gli sta...
    Io ho fatto scorta di cd-dvd prima dell'introduzione del "balzello" e adesso per almeno 2 anni non ho bisogno di fare acquisti...casomai importerò dall'estero.La cosa più penosa è che io utilizzo cd-dvd per fare backup del codice che io stesso produco...quindi...la SIAE quando mi restituirà mai i diritti d'autore che mi spettano perchè l'autore sono io??
  • Anonimo scrive:
    Semplicemente: + prezzo = - vendite ...
    e chissà che una volta tanto la capiscano...
  • Anonimo scrive:
    Avevano ragione i discografici allora...
    ... meno cdr meno cd copiati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Avevano ragione i discografici allora...
      No meno cdr venduti ( in ITALIA ) = piu cdr venduti ( In Germania e spediti in italia a meta prezzo ).I siti tedeschi stanno facendo afffari d'oro
  • Anonimo scrive:
    Sul calo dell'occupazione...
    ... nel settore ho dei dubbi.Si tratta di roba prodotta sempre e comunque fuori dall'Italia. Chi commercia nel settore fa - appunto - il commerciante, quindi i posti a rischio sono ben pochi e facilmente riciclabili.A parte questo mi piacerebbe sapere perchè i cdr costavano troppo anche prima quando non pagavano niente alla siae...
  • Anonimo scrive:
    acquisto in germania con fattura a domic
    Personalmente acquisto cd e dvd in germania su negozi online.Mi arrivano in azienda con fattura e iva 20% pagata.Si parte da 20 centesimi per un dvd-r 2x fino ad un massimo di 1 euro per supporti di marche (tdk, ritek, sony, etc...).Princo compresa iva e trasporto mi arrivano a circa 50 centesimi l'uno. CDR da 10/15 centesimi l'uno.C'e' il mercato libero, se in Italia una cosa e' gravata da tasse che in altri paesi non ci sono chi mi vieta di acquistare fuori porta ?!?Chi ne risente, come si vede dall'articolo, e' il mercato Italiano. Quello estero ne guadagna.Quando i signori ministri lo capiranno sara' sempre troppo tardi !!!Saluti !
  • Anonimo scrive:
    Piccolo e semplice ragionamento
    Quote: "Il tenore dei compensi - spiega ora ASMI - percentualmente troppo alti rispetto al costo del prodotto e addirittura superiori al prezzo di vendita all'ingrosso, hanno fortemente penalizzato il consumatore finale, con una caduta verticale della domanda nel mercato dei supporti registrabili".Gli aumenti dei prezzi per il consumatore finale sono compresi, secondo ASMI, tra l'80 e il 100 per cento e i pezzi venduti sono scesi invece in dodici mesi da 60 milioni a 32 milioni. A dimezzarsi anche l'analogico, in particolare audiocassette e videocassette.Secondo ASMI, ciò ha fomentato il mercato illegale di CD e DVD vergini con conseguenze pesanti per l'Erario nonché sofferenze importanti per le aziende italiane verso l'importazione estera, perché il compenso non si paga al momento dell'import ma alla vendita.---Qua cos'è successo? Semplice, aumentando il costo dei supporti originali, è aumentata la pirateria. Più semplice di così.Chi finge di non sapere o di non capire, di dar colpa altri che a se stessi, IMHO, mente sapendo di mentire e trolla sapendo di trollare.
  • Anonimo scrive:
    Re: la SIAE fa ricchi...
    - Scritto da: gerry
    I tedeschi, secondo me l'export di CD
    vergini in Italia ha avuto un impennata
    storica.

    Una delle prime cose buone dell'europa unita
    che ho visto.Ero già pronto a rispondere:'la SIAE fa ricchi..."chi? chi comanda la SIAE? e chi la controlla? ormai penso abbia un gettito di milliardi giornaliero pazzesco e chi c'è dietro? come funziona al suo interno?tutti quelli che vi sono associati a questo punto dovrebberoessere milliardari o no? anche i "cani" piccoli intendo..deve essere uno dei tanti marciumi italiani..
    • carbonio scrive:
      Re: la SIAE fa ricchi...

      Scritto da: Anonimo
      chi?

      chi comanda la SIAE? e chi la controlla?
      ormai penso
      abbia un gettito di milliardi giornaliero
      pazzesco e chi
      c'è dietro? come funziona al suo
      interno?

      tutti quelli che vi sono associati a questo
      punto dovrebbero
      essere milliardari o no? anche i "cani"
      piccoli intendo..

      deve essere uno dei tanti marciumi italiani..http://www.report.rai.it/servizio.asp?s=82qualche risposta8)se cerchi sul tuo p2p preferito dovresti trovare anche il servizio video
  • Anonimo scrive:
    Flessibilità della fava
    Ora vorrei dire una cosa seriamente...un intero settore produttivo è stato messo ko per dare quattrini a un'associazione di nessun interesse sociale e che non ha nessuna importanza a livello economico ed occupazionale se non per le poltrone che distribuisce, il che sarebbe già un motivo sufficente per occupare l'A1 o la ferrovia (analogamente a recenti atti...)E' solo uno dei tanti esempi dei costi supplementari che le nostre aziende e i nostrani liberi imprenditori devono sopportare per concorrere sul mercato mondialeE poi si viene a chiedere maggiore flessibilità ai lavoratori perchè altrimenti non siamo competitivi sul mercato...ma siamo sicuri che in questo paese le teorie di Adam Smith siano state recepite ?Mi pare tutta una gigantesca presa per il culo!
  • Anonimo scrive:
    Solidarietà A.I.L.P.S.M.
    A nome dell'Associazione Italiana Liberi Pirati del Software e della Musica esprimo la massima solidarietà
  • vyger scrive:
    dvd dalla germania
    non mi stupisco, in quanto a me' da quando e' passata la legge i dvd li compro dalla germania.i verbatim 4X 1.2 europrinco 4X 0.8 eurodvd vari 2X 0.40 eurocon questi prezzi compro in tutta legalita' in germania, e sono pure contento di non dare un centesimo alla siae
    • Anonimo scrive:
      Re: dvd dalla germania
      si ma vorrei farti notare che a quei prezzi io li prendo in italia, e se supero certe quantità mi abbasso pure sotto.I princo x4 arrivo a pagarli anche 0,59 l'uno, mentre i verbatim 4x a 1,09....Forse prima di andare all'estero a comprate ti conviene guardare anche in italia.
      • vyger scrive:
        Re: dvd dalla germania
        si trovano anche qui, ma non ovunque, e comunque se pensi che la sola tassa e' di 80 centesimi ti accorgi che chi li vende a meno di 1 euro in italia evidentemente fa qualche giro strano.io a quasti prezzi dalle mie parti comincio a vederli ora, segno che i negozianti si sono svegliati, appena ne avro bisogno approfittero'Stefano
  • Anonimo scrive:
    Acquistare CD e DVD a basso costo !
    Gia' postato in passato, ma sempre valido:http://www.nierle1.com/s01.php?cur=eur&sp=it&ag=1Guardate che differenza rispetto all'Italia !!!E poi ci si lamenta che le vendite calano ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Acquistare CD e DVD a basso costo !
      cercate su ebay.it- Scritto da: Anonimo
      Gia' postato in passato, ma sempre valido:
      www.nierle1.com/s01.php?cur=eur&sp=it&ag=1

      Guardate che differenza rispetto all'Italia
      !!!

      E poi ci si lamenta che le vendite calano ...
  • Anonimo scrive:
    Confronto prezzi...
    Ecco un confronto sui prezzi, stesso articolo 25 DVD+R 4xItalia: 92 euroGermania, spedizione compresa: 25 euroLa SIAE può andare al diavolo...
  • Anonimo scrive:
    Urbani & co.
    Che vi aspettavate da un ministro che fa parte di un governo come quello attuale?Sono gli unici capaci di fare tanti danni con una sola legge!Riescono a fare leggi che scontentano tutti, sarà per "Par condicio"?
  • il_guru scrive:
    costo al gigabyte
    è ovvio che i cd vergini vendano meno! confrontando i costi per gigabyte è piu conveniente comprarsi un hd!==================================Modificato dall'autore il 08/07/2004 13.06.22
    • Anonimo scrive:
      Re: costo al gigabyte
      - Scritto da: il_guru
      è ovvio che i cd vergini vendano
      meno! confrontando i costi per gigabyte
      è piu conveniente comprarsi un hd!

      ==================================
      Modificato dall'autore il 08/07/2004 13.06.22e soprattutto con la grandissima diffusione dei dvd è ovvio che al posto di prendere 6-7 cd si compri un solo dvd, spendendo meno!...quindi non necessariamente la gente compra meno, ma compra in modo diverso per risparmiare!
  • Anonimo scrive:
    Ecco dove potete comprare
    Siti tedeschi (ma con scelta della lingua italiana) dove potete comprare supporti vergini a prezzi ONESTI:http://www.nierle3.com http://www.dvd-italia.de /...e sì, sono affidabili.Questa tassa italiana sui supporti vergini deve cessare di esistere, è una totale buffonata.
  • Anonimo scrive:
    http://dvd-italia.de : dvd a 40 cent
    www.dvd-italia.deCi sta comprando MEZZA ITALIA da quel sito.Dvd a 40 centesimi l'uno piu una piccolissima spesa di trasporto ( in tutto pagate un dvd 50 cent,meno di un cd ).Niente tasse, niente pizzo e costi davvero contenuti.I dvd funzionano ovviamente alla pefezione anche sui lettori divx da tavolo kiss ecc.Perchè pagare di piu??
  • Anonimo scrive:
    www.dvd-italia.de : dvd a 40 cent
    www.dvd-italia.deCi sta comprando MEZZA ITALIA da quel sito.Dvd a 40 centesimi l'uno piu una piccolissima spesa di trasporto ( in tutto pagate un dvd 50 cent,meno di un cd ).Niente tasse, niente pizzo e costi davvero contenuti.I dvd funzionano ovviamente alla pefezione anche sui lettori divx da tavolo kiss ecc.Perchè pagare di piu??
  • Anonimo scrive:
    La gente non copia piu'!
    Zitti, pazzi! Non dite che stiami comprando all'estero.Dite che la pirateria e' in calo.Quando quelli della FIMI o della SIAE vengono qui a piangere perche' per loro ogni singolo MP3 condiviso equivale alla mancata vendita di tutta la discografia dell'autore, gli si risponde banalmente che noi non stiamo piu' ne' scaricando ne' masterizzando.E la prova e' che la vendita dei CD/DVD e' calata.Come fanno a sostenere che la pirateria e' in aumento se la vendita dei supporti vergini e' in calo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Dove comprate esattamente??
    - Scritto da: Anonimo
    un link... un sito... grazie anticipate
    totiwww.meritline.com(conviene solo se acquisti parecchi pezzi poichè spediscono UPS se ricordo bene)
  • Anonimo scrive:
    Anche in Slovenia...
    Io i cd li compro oltreconfine, da Trieste ci metto 20 minuti in auto. Costano quanto costavano in Italia prima della tassa, e da maggio non c'e' nemmeno piu' la dogana. I DVD purtroppo sembra che costino come qui, ma ho controllato solo in un paio di negozi.Stesso discorso per le videocassette e gli hard disk.Varthall
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflettete:chi è il maggior consumatore?
    - Scritto da: Anonimo

    Pensate ad una cosa: ma chi sono i maggiori
    consumatori di CD-R, quelli che proprio ne
    bruciano a centinaia alla settimana? Esatto!
    Pirati & marocchini vari. Non il ragazzino
    del P2P ma i pirati industriali. E' chiaro
    che questi non sono degli idioti e se il
    prezzo del CD-R triplica loro vanno a
    prenderseli all' estero a furgonate o magari
    persino di contrabbando. Ecco chi era che
    sosteneva la domanda di CD-R o credevano che
    il 60% del mercato lo facessero i ragazzini?
    A fare le stime del cazzo poi si trova
    sempre il rovescio della medaglia. Ma va
    bene così. -60% di vendite significa
    -60% di introiti infami per la SIAE mi
    auguro presto di arrivare a -90%.I maggiori consumatori di supporti di archiviazione ?Paradossalmente le stesse multinazionali che tanto si lamentano...
  • Anonimo scrive:
    Comprare all'estero a metà prezzo
    C'è gente che ordina vagonate di cd in francia e germania...costano 1/3 e non paghi la siae (la + grande soddisfazione) :DSVEGLIAAAAAAAAAA
  • Anonimo scrive:
    Io compro sempre all'estero
    Mi spiace per il mercato italiano, ma io non sono un consumatore così tonto e stupido da comprare cd e dvd vergini sul mercato italiano piegandomi ai loro medievali balzelli.Abbiamo internet a disposizione, sfruttiamola. Io e i miei amici compriamo sempre su dvditalia.de : campane di 25 dvd Verbatim a 24?, quando in Italia costerebbe quanto? Il doppio?Ma non ci penso proprio.Io seguo i prezzi migliori: le conseguenze le paga qualcun altro. Mi dispiace per i commercianti: la prossima volta non votino per un governo cieco ed incompetente.
  • Anonimo scrive:
    GODO!
  • songheje scrive:
    Legge dannosa per tutti: leggete perche'
    Prima delle modifiche al cosiddetto 'equo compenso', importavo DVD vergini dall'estero per rivenderli attraverso un sito Internet di e-commerce. Con l'avvento di dette modifiche ho dovuto immediatamente smettere in quanto, a parte la 'concorrenza' degli acquisti dall'estero, era ben presente una concorrenza 'interna' che continuava a mantenere i vecchi prezzi, parlando di 'scorte di magazzino'.Ad oggi su Internet vengono venduti, in Italia, e non all'estero, supporti vergini ad un prezzo di molto inferiore a quello del solo equo compenso. Cio' dimostra come si facciano le leggi per danneggiare chi lavora in maniera onesta, senza dare alcun vantaggio a nessuno, in quanto gli 'scopi' della legge non vengono sicuramente raggiunti in un mercato dove aumentano vendite di 'aziende' che sono in palese evasione della tassa SIAE, e chissa' di quant'altro. Credo che questo tipo di 'nero' non sia a vantaggio di nessuno, esclusi ovviamente i diretti interessati. Se poi lo scopo della legge era di favorire la aziende che fanno il 'gioco delle tre carte' con fatture e documenti. Bhe, in questo caso, ci sono riusciti molto bene :(
  • Anonimo scrive:
    LADRI!
    Il 99% dei cd e dvd che ho comprato sino ad oggi è stato usato per materiale di mia creazione. La tassa sbandierata a fin di bene non è altro che uno squallido tentativo di aumentare i propri introiti mensili.
  • Anonimo scrive:
    http://www.dvd-italia.de/
    http://www.dvd-italia.de/
  • Anonimo scrive:
    Re: Prezzi al pubblico
    - Scritto da: ElfQrin
    Mercatino di Napoli:Sottoscrivo, in qualche caso pago anche di meno, si trovano ANCHE al supermercato a quei prezzi .. ma non credo che sia un fatto "meramente" napoletano!Cheers!
  • Anonimo scrive:
    i miei amici Ultimo e Africano
  • Anonimo scrive:
    L'Italia è una Repubblica...
    ..fondata sulla masterizzazione.Ho salvato la GIF accanto alla notizia, ne ho stampate parecchie copie e le ho date agli altri uffici del piano, nel mio l'ho appesa sopra il calendario e son cinque minuti che devo trattenermi, trattenere il riso non è facile, mi vien da piangere.Grazie. Grazie alla Redazione. Grazie di cuore.
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflettete:chi è il maggior consumatore?
    non basta il -90% sui supporti vergini.Per dare un segnale realmente forte occorrebbe boicottare anche tutti i supporti registrati a prezzi "standard" e le serate al cinema
    • Anonimo scrive:
      Aspetti positivi della tassa SIAE
      - Scritto da: Anonimo
      non basta il -90% sui supporti vergini.
      Per dare un segnale realmente forte
      occorrebbe boicottare anche tutti i supporti
      registrati a prezzi "standard" e le serate
      al cinemaDa quando è entrata in vigore la tassa SIAE ho smesso di acquistare CD di musica per ripicca.Così ho imparato a vivere senza comperare musica (è possibile, i ns. nonni sono vissuti benissimo anche senza vertiginose pile di CD) ascoltando la musica alla radio o in luoghi pubblici.Hanno tirato la cinghia ed hanno strangolato il consumatore di musica che c'era in me.Voglio ringraziare pubblicamente la SIAE e le Major per avermi insegnato a spendere meno soldi e ad ascoltare la musica in compagnia. Continuate così (dico sul serio eh!).
  • Anonimo scrive:
    perchè dovrei
    perchè dovrei pagare per il backup dei dati o per distribuire i miei lavori??? Perchè i cd originali costano così cari? 23 euro un cd musicale? Oltre 40 mila delle vecchie lire???? meditate gente meditate
  • ElfQrin scrive:
    Prezzi al pubblico
    Mercatino di Napoli: Nota: i prezzi si riferiscono alla confezione da 100 pezzi, per quantitativi inferiori il prezzo è leggermente più alto (10-15% in più) CD vergini "Memorex" da 80 min 700MB 48X:20 cent al pezzo.DVD-R vergini "Princo" da 120 min 4.7GB 4X:45 cent al pezzo.==================================Modificato dall'autore il 08/07/2004 10.10.02
  • Anonimo scrive:
    NON SOLO PER IL PREZZO
    ...non è solo una questione di prezzo, personalmente trovo odioso acquistare supporti oberati di una tangente indipendentemente per l'uso che ne debbo fare, quindi acquisto solo il minimo indispensabile.. o acquisto all'estero dove le gabelle medievali son morte con esso
  • Anonimo scrive:
    prezzi raddoppiati, vendite dimezzate...
    Ma che strano... :)Chi sfida la capacità di "sopravvivenza" dell'essere umano ne rimane sempre scottato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie Urbani.
    cerchiamo di non far sempre sfoggio d'ignoranza.Urbani con la tassa cd non centra, è stato un regalo della cosidetta sinistra (che purtroppo sinistra non è) i danni di urbani si quantificheranno da fine anno in poi
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Urbani.
      - Scritto da: Anonimo
      cerchiamo di non far sempre sfoggio
      d'ignoranza.

      Urbani con la tassa cd non centra, è
      stato un regalo della cosidetta sinistra
      (che purtroppo sinistra non è) i
      danni di urbani si quantificheranno da fine
      anno in poiGovernava la sinistra un anno fa? :oStrano, mi pareva che fosse già Re Berlusconi... 8)
  • samu scrive:
    qualcosa non quadra
    BSA sostiene (nell'altro articolo) che meta' del software italiano e' illegale.L'associazione fonografi sostiene che la gente non compra + cd di musica.Le major si lamentano perche' nessuno va al cinema o compra + dvd .Ora ci si lamenta che nessuno prende + cd e dvd vergini,E la colpa di tutto cio' sembrano essere i vari "mercati neri"...Non e' che + semplicemente la gente ha smesso di comprare prodotti di scarso livello qualitativo e/o semplicemente non ha + soldi da spendere in materiale che non sia di prima necessita' ?O si crede che tutti abbiano hd portatili da 2 TB nel quale conservare tutto e con il quale andare in giro ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Costo supporti magnetici...
    - Scritto da: Anonimo
    Insomma: con l'aumento dei prezzi dei CD
    abbiamo scoperto quanto siano comodi gli HD:
    veloci, flessibili (ok, un po' meno comodi
    da portare in giro... :p)Condivido, anche se per certi utilizzi (archivio di foto e filmati) preferisco un supporto meno delicato, diciamo senza testine che possano grattuggiare tutto...Comunque ho coprato giusto ieri un HD esterno da 200GB LaCie D2 tripla interfaccia a 240 euro. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Costo supporti magnetici...
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Insomma: con l'aumento dei prezzi dei CD

      abbiamo scoperto quanto siano comodi
      gli HD:

      veloci, flessibili (ok, un po' meno
      comodi

      da portare in giro... :p)

      Condivido, anche se per certi utilizzi
      (archivio di foto e filmati) preferisco un
      supporto meno delicato, diciamo senza
      testine che possano grattuggiare tutto...
      Comunque ho coprato giusto ieri un HD
      esterno da 200GB LaCie D2 tripla interfaccia
      a 240 euro. :DBeh per quello io preferisco avere un hard disk in più per backup, costa un pò di più ma è molto più comodo e veloce.
  • Anonimo scrive:
    Re: Grazie Urbani.
    Ed ancora non si sono viste le differenze sull'Indotto del mercato del lavoto IT
  • Anonimo scrive:
    Grazie Urbani.
    Era ovvio, come da oggetto
  • Anonimo scrive:
    Comprare all'estero
    Eh, cari miei.Qui in Italia le cose vanno male. Si vuole guadagnare, tanto, troppo.E ci si dà la zappa sui piedi.:Chi usa grandi quantità di CD e DVD non è stupido. E giustamente non paga una tassa ingiusta sui supporti.C'è internet, c'è il libero mercato e comprare all'estero risulta ormai davvero semplice: perché quindi pagare di più? :)Per arricchire la SIAE?Fate come noi: comprate all'estero. E facciamoli affondare.:@
  • Anonimo scrive:
    e no!!!
    Società Italiana Appagati Estorsori vorrai dire;)
  • Anonimo scrive:
    Riflettete:chi è il maggior consumatore?
    Pensate ad una cosa: ma chi sono i maggiori consumatori di CD-R, quelli che proprio ne bruciano a centinaia alla settimana? Esatto! Pirati & marocchini vari. Non il ragazzino del P2P ma i pirati industriali. E' chiaro che questi non sono degli idioti e se il prezzo del CD-R triplica loro vanno a prenderseli all' estero a furgonate o magari persino di contrabbando. Ecco chi era che sosteneva la domanda di CD-R o credevano che il 60% del mercato lo facessero i ragazzini? A fare le stime del cazzo poi si trova sempre il rovescio della medaglia. Ma va bene così. -60% di vendite significa -60% di introiti infami per la SIAE mi auguro presto di arrivare a -90%.
  • Anonimo scrive:
    Solidarietà da ADISMMO
    tutti gli Associati Adismmo sono solidali con ASMI e pronti ad intraprendere lotte comuni.Luciano MariniPresidente Adismmoinfo@adismmo.org
  • Anonimo scrive:
    Gruppo d'Acquisto a Bergamo?
    Ci sono i Gruppi di Acquisto Solidale http://www.retegas.orgNon so quanti degli aderenti a queste associazioni abbiano bisogno di CD vergini, ma credo sia facile trovare tecnofili che vogliano emulare l'iniziativa, anche trascurando la parte solidale, ma solo per evitare ingiusti balzelli.Chi è interessato a qualcosa di simile?Si può fare un ordine a http://www.nierle.com/, http://www.dvd-italia.de/, da altri siti che conoscete, o magari se si è davvero in tanti a una casa produttrice, poi ce li si ripartisce.Che ne dite?
  • Anonimo scrive:
    Re: Basta comprare all'estero...

    Io sono tedesco e quando vado in Germania (o
    ci va un familiare) mi faccio la mia bella
    scorticina di CD e DVD vergini... spendendo
    praticamente la metà di quello che
    pagherei acquistando la stessa
    quantità qui in Italia 8)Anche meno della meta`! Mi hai tolto le parole di bocca. Segnalo ad esempio questi siti:www.cdrohlinge.dewww.nierle.deChe schiattino il governo e la SIAE, in un tripudio di miccette.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta comprare all'estero...

      Che schiattino il governo e la SIAE, in un
      tripudio di miccette.ROTFLma loro non erano quelli "liberisti" !!comunque la politica in Italia e' sempre stata una barzelletta ...alla fine comandano i soliti burocrati incompetenti ...e IMHO ....sono la vera palla al piede sia per il lavoro ...sia per la liberta' dei citttadini
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta comprare all'estero...
        Io sono partito con un volo low-cost per per Francoforte e sono tornato la sera stessa dopo aver fatto shopping di CD e altro materiale elettronico che in germania si paga molto meno. :ohttp://fabiobonfa.altervista.org/sito/iframe/linknic/archivio/francoforte/Francoforte.htm:)
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta comprare all'estero...
          Sono tornato da poco da un secondo viaggio a Francoforte: una campana da 50 Cd TDK l'ho pagata 10,90 ? in Italia costa 32?no comment...una recensione aggiornata la trovate qui:http://lowcost.altervista.org/viaggio/Francoforte.htm
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta comprare all'estero...

        ma loro non erano quelli "liberisti" !!Siamo noi che abbiamo capito male. "Liberisti", pensavamo che si trattasse di Adam Smith, arrivando a Reagan e alla Tatcher...In realtà, volevano dire "liberi di fare il ca##o che ci pare", intendendo "noi al governo"...
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta comprare all'estero...

      www.cdrohlinge.de
      www.nierle.deGRAZIE stasera provo!
  • Anonimo scrive:
    mi fate ridere
    parlate parlate di quanto costa in italia, in realtà ci sono prezi buonissimi, tre l'altro su un sito pubblicizzato in queste pagine da pihttp://www.hrw.it/
  • Anonimo scrive:
    Notizia incompleta
    Scusate, ma a mio parere la notizia riporta solo una parte dei dati. In particolare, si legge: "le vendite di CD vergini sono scese del 60 per cento" Bene, potrei dire...maaaaaaaa E I DVD???? di quanto e' aumentata la vendita di DVD?? Insomma, in un momento di cambio di tecnologia (passaggio da CD a DVD, grazie alla maggior capacita' di archiviazione, al basso costo dei masterizzatori, ecc) e' evidente che le vendite di CD crollino E' come dire: "le vendite di processori Intel Pentium II e' crollata negli ultimi 3 anni del 99%" !!Ci vorrebbe la statistica completa per fare una valutazione corretta, no?Ciao Smax
  • Anonimo scrive:
    Costo supporti magnetici...
    E' anche normale che, visto l'aumento di prezzi di CD e DVD e l'economicità si Hard Disk super capienti, la gente ha ben pensato id organizzarsi con HD esterni.Il CD è utilizzato per ascoltare musica con l'autoradio!Gli MP3 si ascoltano o da PC, o dai comodi lettori portatili.Inoltre film e giochi richiedono più dischi (parlo di CD). La maggior parte di questi viene eliminato dopo poche settimane.Prima c'era necessità di salvare su CD per salvare spazio disco. Ma poi la maggior parte di questi rimanevano a fare polvere...Insomma: con l'aumento dei prezzi dei CD abbiamo scoperto quanto siano comodi gli HD: veloci, flessibili (ok, un po' meno comodi da portare in giro... :p)
  • Anonimo scrive:
    Evasione un Corno..
    Hanno voluto portarci in europa a tutti i costi?? Mi hanno strizzato il portafoglio per arrivarci??? E ora io compro all'estero.. in maniera perfettamente legale...ma senza dare soldi alla Societa' Italiana Anonimi Estorsori...Considerando che poi sui supporti metto dati non protetti da copyright, che si strozzino due volte...
  • gerry scrive:
    la SIAE fa ricchi...
    I tedeschi, secondo me l'export di CD vergini in Italia ha avuto un impennata storica.Una delle prime cose buone dell'europa unita che ho visto.
  • Anonimo scrive:
    Re: SIAE in Italia? Compri in Germania :p
    - Scritto da: Anonimo
    Godo come un riccio.
    Non per i negozianti, per quelli mi
    dispiace. a me invece non dispiace proprio per un cazzo...se prima trovavo i cd a 30 cla tassa è di 26 cdovrebbe fare 56 ce invece quando mi va bene si vedono a 80-90...qua c'è qualcun altro che ci marcia oltre alla siae e company (in stile euro diciamo)
    • Anonimo scrive:
      Re: SIAE in Italia? Compri in Germania :p
      Il problema è che sulla tassa ci devi applicare l'IVA (ARGH! tassa su tassa!!!), e poi il giusto ricarico del venditore sulla tassa (purtroppo le leggi del mercato sono quelle: se vuoi un ricarico del 20%, quel 20% verrà applicato anche sulle tasse, che hai dovuto regolarmente pagare, come negoziante)Ciaouz
      • Anonimo scrive:
        Re: SIAE in Italia? Compri in Germania :p
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema è che sulla tassa ci devi
        applicare l'IVA (ARGH! tassa su tassa!!!), e
        poi il giusto ricarico del venditore sulla
        tassa (purtroppo le leggi del mercato sono
        quelle: se vuoi un ricarico del 20%, quel
        20% verrà applicato anche sulle
        tasse, che hai dovuto regolarmente pagare,
        come negoziante)
        Ciaouzil 20% di 26 c fa cmq 5 c ovvero dovrei trovare i cd a 61c gli altri 20-30 sono pro domo loro. Imho non sono scusabili
        • Anonimo scrive:
          Re: SIAE in Italia? Compri in Germania :p
          - Scritto da: Anonimo

          il 20% di 26 c fa cmq 5 c ovvero dovrei
          trovare i cd a 61c gli altri 20-30 sono pro
          domo loro. Imho non sono scusabiliPoi devi metterci il ricarico per la previsione del calo di vendita dovuto all'aumentato prezzo finale.Vedrai che così i conti tornano.
          • Anonimo scrive:
            Re: SIAE in Italia? Compri in Germania :p
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            il 20% di 26 c fa cmq 5 c ovvero dovrei

            trovare i cd a 61c gli altri 20-30 sono
            pro

            domo loro. Imho non sono scusabili

            Poi devi metterci il ricarico per la
            previsione del calo di vendita dovuto
            all'aumentato prezzo finale.
            Vedrai che così i conti tornano.eh certo poi a questo punto aggiungiamoci anche il caro euro e la previsione del calo dovuto all'aumento dovuto al calo e il prezzo torna....non sarà che certi hanno sfruttato la cosa (come con le euro) per lucrarci allegramente?com'è che ci sono alcuni negozzi che il cd lo mettono correttamente a 60-70 c e altri in cui lo stesso cd sta 1 ??delle due una o i primi sono delle onlus (ma non credo) o la siae non è l'unico ladro
  • Anonimo scrive:
    Re: Dove comprate esattamente??
    Qui mi sono trovato benone, paghi anche contrassegno :o)http://www.mueller-roesch.de/
  • Anonimo scrive:
    Dove comprate esattamente??
    un link... un sito... grazie anticipatetoti
  • Anonimo scrive:
    SIAE in Italia? Compri in Germania :p
    Godo come un riccio.Non per i negozianti, per quelli mi dispiace. Ma per la SIAE (che si strozzi).Non conosco infatti nemmeno una persona che acquista i supporti qui in Italia, infatti basta andare su Intenet, cercare un sito tedesco, fare l'ordine, aspettare tre/quattro giorni e voilà, ti arrivano a casa in contrassegno a metà del prezzo!A casa ho un centinaio di DVD originali, ma ho smesso di acquistarli quando è arrivata la tassa sui supporti da parte della SIAE come ripicca. Da me non prenderanno più un centesimo, sti ladri (è una questione di principio)!
  • Anonimo scrive:
    Complimenti ai nostri governanti!
    Siete riusciti a riesumare un mestiere che pareva estinto, confinato ai soli film "lacrime 'e Napule" di Totò e della Loren:IL CONTRABBANDIEREIncaricata di consegnarvi il premio, anzi, di consegnarlo a noi tutti che vi abbiamo eletti, è S&P...AA- per lòa vostra capacità di fare i contiCC per il cervello dimostrato.Coraggio, si può fare di meglio (peggio).
  • Anonimo scrive:
    Basta comprare all'estero...
    Io sono tedesco e quando vado in Germania (o ci va un familiare) mi faccio la mia bella scorticina di CD e DVD vergini... spendendo praticamente la metà di quello che pagherei acquistando la stessa quantità qui in Italia 8)Alla dogana non possono + dirti un ca##o... c'è il libero mercato Europeo ;)Semplice :D
  • allanon scrive:
    Sarà sempre così
    Dove c'è una domanda nasce l'offerta, ma i nostri moderni governi capitalisti occidentali sono così stolti da ignorare le più elementari leggi di mercato.La gente ha bisogno di CD a prezzo onesto? Li compra all'estero o cambia supporto. La gente ha bisogno di vedere sulla TV il film scaricato dalla rete? Nascono i lettori DVX (e non DRM). La gente vuole giocare? Utilizza la playstation 1 fino a quando non è modificabile la 2.I nostri governanti vorrebbero invece reinventare le leggi di mercato, venderci solo quello che non ci serve. Ma dove c'è la domanda nasce l'offerta, vorrà dire che se continua così acquisteremo solo all'estero, non solo CD, ma anche PC, lettori DVX, console di gioco e telefonini...Non so se acquisteremo in Cina India o Siberia, tutto dipenderà da chi saprà soddisfare la richiesta del mercato. Di certo non saranno i vecchi parucconi, incapaci di inventarsi nulla di nuovo, capaci solo di lucrare su privilegi che ormai credevano acquisiti e tramandabili di generazione in generazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà sempre così
      - Scritto da: allanon
      La gente ha bisogno di CD a prezzo onesto?
      Li compra all'estero o cambia supporto. La
      gente ha bisogno di vedere sulla TV il film
      scaricato dalla rete? Nascono i lettori DVX
      (e non DRM). La gente vuole giocare?
      Utilizza la playstation 1 fino a quando non
      è modificabile la 2.

      I nostri governanti vorrebbero invece
      reinventare le leggi di mercato, venderci
      solo quello che non ci serve. CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà sempre così
      - Scritto da: allanon
      Dove c'è una domanda nasce l'offerta,
      ma i nostri moderni governi capitalisti
      occidentali sono così stolti da
      ignorare le più elementari leggi di
      mercato.

      La gente ha bisogno di CD a prezzo onesto?
      Li compra all'estero o cambia supporto. La
      gente ha bisogno di vedere sulla TV il film
      scaricato dalla rete? Nascono i lettori DVX
      (e non DRM). La gente vuole giocare?
      Utilizza la playstation 1 fino a quando non
      è modificabile la 2.

      I nostri governanti vorrebbero invece
      reinventare le leggi di mercato, venderci
      solo quello che non ci serve. Ma dove
      c'è la domanda nasce l'offerta,
      vorrà dire che se continua
      così acquisteremo solo all'estero,
      non solo CD, ma anche PC, lettori DVX,
      console di gioco e telefonini...

      Non so se acquisteremo in Cina India o
      Siberia, tutto dipenderà da chi
      saprà soddisfare la richiesta del
      mercato. Di certo non saranno i vecchi
      parucconi, incapaci di inventarsi nulla di
      nuovo, capaci solo di lucrare su privilegi
      che ormai credevano acquisiti e tramandabili
      di generazione in generazione.Amen
  • Anonimo scrive:
    Chi Troppo Vuole Nulla Stringe
    Non c'è bisogno di spiegazione.
  • Anonimo scrive:
    AHhhhh GODO!
  • Anonimo scrive:
    Cera da aspettarselo
    La cosa strana è che la Banca dopo una certa percentuale di guadagno, credo 13/14% questi è definito strozzinaggio, poi nei negozi si applicano guadagni del 200/300% e tutto è normale.A Roma un saggio detto popolare recita:Credevano d'avè preso la vacca per le zinne e 'nvece se so aritrovati er toro pe le pa..e.Credo, visti i resoconti nei riguardi delle Major & SIAE la frase calzi a pennello...
  • Anonimo scrive:
    Me ne sbatto
    In Italia 100 cd costano anche oltre 60 euro per non parlare dei dvd 100 dvd possono arrivare anche a 200 euro a seconda della marca.......ma me ne sbatto, quest'anno ho pagato le tasse al governo tedesco comprando in germania 100 cd a meno di 20 euro e stock da 100 dvd a 40 euro....continuate con queste politiche del c....d'aumento prezzi, tutti a compensare i titolari di diritti.........
  • Anonimo scrive:
    cosa pretendono?
    in un paese dove le forze dell'ordine guidano ed usano il cellulare come possono sperare che la gente recepisca le cose legali?:@::'(
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] cosa pretendono?
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese dove le forze dell'ordine
      guidano ed usano il cellulare come possono
      sperare che la gente recepisca le cose
      legali?:@::'(Questa è una caxx@t@ qualunquista e superficiale. Non perchè tu ne abbia visto qualcuno farlo, vuol dire che tutte le forze dell'ordine si comportino male.Che facciamo? Italia spaghetti e mandolino?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] cosa pretendono?

        Questa è una caxx@t@ qualunquista e
        superficiale. Non perchè tu ne abbia
        visto qualcuno farlo, vuol dire che tutte le
        forze dell'ordine si comportino male.
        Che facciamo? Italia spaghetti e mandolino?xkè non è cosi????;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] cosa pretendono?

        superficiale. Non perchè tu ne abbia
        visto qualcuno farlo, vuol dire che tutte le
        forze dell'ordine si comportino male.Lo fanno tutti... è vero!Ma semplicemente perche possono farlo... vedi l'altra risposta con i riferimenti al codice della strada.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa pretendono?
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese dove le forze dell'ordine
      guidano ed usano il cellulare come possono
      sperare che la gente recepisca le cose
      legali?:@::'(Lo fanno semplicemente perchè è legale farlo!Riporto dal codice della stradaArt. 173. Uso di lenti o di determinati apparecchi durante la guidacomma 2. È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all'articolo 138, comma 11, e di polizia, nonché per i conducenti dei veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade ed al trasporto di persone in conto terzi. È consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani).Indovina chi c'è all'articolo 138...Polizia di Stato, della Guardia di finanza, del Corpo di Polizia penitenziaria del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, dei Corpi dei vigili del fuoco delle province autonome di Trento e Bolzano, della Croce rossa italiana, del Corpo forestale dello Stato e della Protezione civile
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa pretendono?
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese dove le forze dell'ordine
      guidano ed usano il cellulare come possono
      sperare che la gente recepisca le cose
      legali?:@::'(In un paese dove la gente critica basandosi su leggende metropolitane senza sapere niente di niente (giammai fare una ricerca su internet per saperne di più) come si può pretendere che le leggi qualcuno le conosca ?
    • Anonimo scrive:
      Re: cosa pretendono?
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese dove le forze dell'ordine
      guidano ed usano il cellulare come possono
      sperare che la gente recepisca le cose
      legali?:@::'(Hai vinto il premio "Commento inutile dalle orecchie asinine".Bravo continua così: l'ignoranza impera.Pedro Hernandez
  • Anonimo scrive:
    ma allora anche io sono nella statistica
    Perche' da quando e' uscita sta' tassa compro i supporti solo da gente che fa i prezzi piu' bassi della tassa stessa ;-)Scommettiamo che i miei 150 CD e 100 DVD fan parte dei 30 milioni spariti dalle statistiche ?Per fortuna che siamo in Italia e quando una tassa su un prodotto e' palesemente ingiusta basta organizzarsi e comprare i DVD dal vicino di casa invece che in negozio.Ah ... l'Italia!! Un paese di santi, navigatori e traffichini ...Dio salvi l'Italia.(Urbani !!?? ... tie')
    • sinadex scrive:
      Re: ma allora anche io sono nella statistica
      io da quelli che dalle mie parti vendono a prezzi bassissimi non compro, di certo sono camorristi o cmq portano guadagno a quei bastardiio compro all'esteroedit: e tra l'altro ho fatto una bella scorta prima della tassa, di cd ne ho ancora, di dvd no e li ho comprati in germania insieme ad amici per ammortizzare pure le spese di spedizione==================================Modificato dall'autore il 08/07/2004 2.06.12
      • castu scrive:
        Re: ma allora anche io sono nella statistica

        io compro all'estero
        edit: e tra l'altro ho fatto una bella
        scorta prima della tassa, di cd ne ho
        ancora, di dvd no e li ho comprati in
        germania insieme ad amici per ammortizzare
        pure le spese di spedizioneSono nella tua stessa situazione, ne ho fatto una bella scorta prima della tassa e ora i DVD vergini me li faccio portare dalla Germania....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma allora anche io sono nella statis
        Ma quali camorristi! (esistono anche quelli) ma io parlavo del vicino di casa che conosce il negoziante e che gli procura migliaia di CD "tax-free" da distribuire fuori dal negozio per tutto il quartiere.E' giusto che sia cosi', se il politicante e' un mentecatto corrotto che butta a bagno un onesto commercio, perche' il lobbista gli ha passato una bustarella per appoggiare la una legge lucrosa per lui e dannosa per tutti gli altri, il mercato non puo' che reagire in questo modo. I cosidetti "onesti" che si lamentano dei colleghi sleali non sono altro che pecoroni che hanno perso il giudizio critico (oppure non l'hanno mai avuto) e non si rendono conto che disobbedire ad un legge che ti sega un'attivita' onesta, non e' disonesta' ma lotta per la sopravvivenza e lotta contro i cartelli eversivi e corrotti della politica.- Scritto da: sinadex
        io da quelli che dalle mie parti vendono a
        prezzi bassissimi non compro, di certo sono
        camorristi o cmq portano guadagno a quei
        bastardi
        io compro all'estero
        edit: e tra l'altro ho fatto una bella
        scorta prima della tassa, di cd ne ho
        ancora, di dvd no e li ho comprati in
        germania insieme ad amici per ammortizzare
        pure le spese di spedizione

        ==================================
        Modificato dall'autore il 08/07/2004 2.06.12
    • Anonimo scrive:
      Re: ma allora anche io sono nella statis
      - Scritto da: Anonimo
      Perche' da quando e' uscita sta' tassa
      compro i supporti solo da gente che fa i
      prezzi piu' bassi della tassa stessa ;)
      Scommettiamo che i miei 150 CD e 100 DVD fan
      parte dei 30 milioni spariti dalle
      statistiche ?

      Per fortuna che siamo in Italia e quando una
      tassa su un prodotto e' palesemente
      ingiusta basta organizzarsi e comprare i DVD
      dal vicino di casa invece che in negozio.

      Ah ... l'Italia!! Un paese di santi,
      navigatori e traffichini ...
      Dio salvi l'Italia.

      (Urbani !!?? ... tie')eheh mi unisco anch'io alla statistica allora ^_^poi avendo comprato 200cd qualche settimana prima della tassa ne ho ancora una bella scorta
  • Anonimo scrive:
    MI SONO FATTO LA SCORTA
    e finchè non cambiano la legge devo cercare di durare con quella.. in caso i verbatim senza custodia li vendono a 30 centesimi che non è proprio male, sennò trasferta in germania
    • _akab_ scrive:
      Re: MI SONO FATTO LA SCORTA
      Io i dvd compro dal mio spacciatore preferito a 0.27E.Non gli ho chiesto come se li procura...dovevo? :D
      • icecuber scrive:
        Re: MI SONO FATTO LA SCORTA
        - Scritto da: _akab_
        Io i dvd compro dal mio spacciatore
        preferito a 0.27E.
        Non gli ho chiesto come se li
        procura...dovevo? :DDevi dirmi dove contattare questo pusher!!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: MI SONO FATTO LA SCORTA
        A quel prezzo che ti frega da dove vengono?impara dai nostri politici, turati il naso e compra.
    • Anonimo scrive:
      Re: MI SONO FATTO LA SCORTA
      il mio collega mi ha portato 100 cdr sony da 80 a soli 12? in totale presi in Svizzera
  • Anonimo scrive:
    CD e benzina..
    Forse pensavano che la gente non potesse fare a meno dei CD così come non può fare a meno della benzina e delle sigarette che nonostante i costi continuano ad essere comprati, per cui nessuna lagna in tal senso è mai stata considerata, ma i CD sono cosa diversa.. ed inoltre come si permettono di dire che il mercato dei CD estero è illegale?!?!? Non stiamo mica comprando droga!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: CD e benzina..
      siamo europei, possiamo comprare ovunque in europa, in futuro sarà sempre più facile, così si evita la vergogna delle medicine e del latte che nelle farmacie Italiane costano il 40% in più.
    • Anonimo scrive:
      Re: CD e benzina..
      - Scritto da: Anonimo
      Forse pensavano che la gente non potesse
      fare a meno dei CD così come non
      può fare a meno della benzina e delle
      sigarette che nonostante i costi continuano
      ad essere comprati, per cui nessuna lagna in
      tal senso è mai stata considerata, ma
      i CD sono cosa diversa.. ed inoltre come si
      permettono di dire che il mercato dei CD
      estero è illegale?!?!? Non stiamo
      mica comprando droga!!!Boh. Io quando conveniva andavo a fare il pieno in svizzera.Adesso invece ci sono i tesserini per fare benzina con lo sconto riservati ai soli residenti in zone di confine.E pensare che adesso sarebbero inutili visto che comprare la benzina in svizzera non conviene piu'.Pero' i tesserini ci sono ancora!
  • Anonimo scrive:
    Le major sono più forti
    E quindi le altre imprese lo prendono in quel posto.
  • Alessandrox scrive:
    Caso Sony
    Tra tutte le majors solo Sony ha i piedi su 2 staffe: produzione video-musicale e produzione elettronica di consumo/supporti x registrazione...Chissa' che conti staranno facendo, certo questa situazione sara' fonte di tensioni interne...
  • Anonimo scrive:
    Io acquisto dagli USA e Germania o UK...
    Pago i DVD-R un 40 centesimi spediti. Anche fossero fermati dalla dogana (ne compro appena 100 ogni 4-5 mesi) con le tasse aggiunte costerebbero comunque meno della metà del prezzo di vendita da strozzino in Italia.I CD-R poi non ne parliamo, comprando dagli USA si pagano anche meno di 15 centesimi per pochi pezzi. In Italia è ora che la gente la faccia finita di frodare i cittadini !Invece di ricaricare il 300% su un prodotto (cosa illegale e frode ma che specialmente nel settore dell'abbigliamento è la norma.....ma anche l'alimentari non scherza e l'elettronica/informatica pure a truffe sta messa bene qui...) dovrebbero limitarsi a guadagni onesti del 30-40% , che sono comunque alti se uno considera ma che rispetto ai ricarichi da strozzino attuali darebbero prezzi onesti al pubblico e farebbero aumentare le vendite sicuramente. Ma la mentalità diffusa è quella di considerarsi imprenditori "furbi" praticando prezzi da strozzino, e purtroppo questa mentalità che un tempo era quasi solo italiana è stata esportata nel resto del pianeta, per questo ci ritroviamo con dei prezzi dei prodotti originali gonfiati per rubare soldi alla gente !
  • Anonimo scrive:
    mercato illegale di CD e DVD vergini????
    Beh, ho visto un forum su cui è nato un post il cui scopo è dare agli utenti i link dei negozi oltrefrontiera ove acquistare i supporti a prezzi notevolmente inferiori.......Ma, mi risulta che non sia propriamente "illegale" acquistare in Germania o Inghilterra......Dov'è questo mercato illegale di CD e DVD vergini?????????
    • Anonimo scrive:
      Re: mercato illegale di CD e DVD vergini????
      - Scritto da: Anonimo
      Beh, ho visto un forum su cui è nato
      un post il cui scopo è dare agli
      utenti i link dei negozi oltrefrontiera ove
      acquistare i supporti a prezzi notevolmente
      inferiori.......
      Ma, mi risulta che non sia propriamente
      "illegale" acquistare in Germania o
      Inghilterra......
      Dov'è questo mercato illegale di CD e
      DVD vergini?????????Non è illegale affatto, a meno che tu non compri da qualcuno che ha rubato quello che ti sta vendendo, ovviamente.E sia che la dogana ti fermi il pacchetto sia che non lo faccia non significa certo che è illegale acquistare all'estero, almeno finchè un governo non chiuderà le frontiere praticando la dittatura come a Cuba o in Cina...
      • Anonimo scrive:
        Re: mercato illegale di CD e DVD vergini
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Beh, ho visto un forum su cui è
        nato

        un post il cui scopo è dare agli

        utenti i link dei negozi oltrefrontiera
        ove

        acquistare i supporti a prezzi
        notevolmente

        inferiori.......

        Ma, mi risulta che non sia propriamente

        "illegale" acquistare in Germania o

        Inghilterra......

        Dov'è questo mercato illegale di
        CD e

        DVD vergini?????????

        Non è illegale affatto, a meno che tu
        non compri da qualcuno che ha rubato quello
        che ti sta vendendo, ovviamente.

        E sia che la dogana ti fermi il pacchetto
        sia che non lo faccia non significa certo
        che è illegale acquistare all'estero,
        almeno finchè un governo non
        chiuderà le frontiere praticando la
        dittatura come a Cuba o in Cina...dalla germania o dall'inghilterra la dogana non puo' fermare una beneamata cippa :)
    • Anonimo scrive:
      Re: mercato illegale di CD e DVD vergini????
      - Scritto da: Anonimo
      Beh, ho visto un forum su cui è nato
      un post il cui scopo è dare agli
      utenti i link dei negozi oltrefrontiera ove
      acquistare i supporti a prezzi notevolmente
      inferiori.......
      Ma, mi risulta che non sia propriamente
      "illegale" acquistare in Germania o
      Inghilterra......
      Dov'è questo mercato illegale di CD e
      DVD vergini?????????... Se ci dai il link ci fai cosa gradita! :p
  • Anonimo scrive:
    come per l'EURO....
    Heh, i prezzi dovevano salire di poco, ma in tutti i negozi i prezzi dei cd sono saliti alle stelle.... Prima si trovavamo cd-r Verbatim a circa 30 centesimi, se comprati in "campane".... Ora i prezzi per i supporti vergini di marca non si trovano a meno di un euro cadauno.... Questo non dipende dalla tassa, ma anche dai commercianti italiani, alquanto disonesti... In sostanza, e' successo lo stesso che e' successo con l'Euro, heh....E allora? Mi basta comprare i miei supporti vergini in grandi quantita' dalla Germania, che mi costano anche meno di quanto li pagavo una volta in Italia, e f***ulo i commercianti italiani..... e quando vado negli USA, cosa che succede un paio di volte l'anno, torno sempre con una o due campane da 100 cd-r Verbatim, che mi costano meno di 20 centesimi cadauno.... Non mi fanno pena se sono calate le vendite, non mi fanno pena per niente.....
    • Anonimo scrive:
      Re: come per l'EURO....
      - Scritto da: Anonimo
      Heh, i prezzi dovevano salire di poco, ma in
      tutti i negozi i prezzi dei cd sono saliti
      alle stelle.... Prima si trovavamo cd-r
      Verbatim a circa 30 centesimi, se comprati
      in "campane".... Ora i prezzi per i supporti
      vergini di marca non si trovano a meno di un
      euro cadauno.... Questo non dipende dalla
      tassa, ma anche dai commercianti italiani,
      alquanto disonesti... In sostanza, e'
      successo lo stesso che e' successo con
      l'Euro, heh....
      E allora? Mi basta comprare i miei supporti
      vergini in grandi quantita' dalla Germania,
      che mi costano anche meno di quanto li
      pagavo una volta in Italia, e f***ulo i
      commercianti italiani..... e quando vado
      negli USA, cosa che succede un paio di volte
      l'anno, torno sempre con una o due campane
      da 100 cd-r Verbatim, che mi costano meno di
      20 centesimi cadauno.... Non mi fanno pena
      se sono calate le vendite, non mi fanno pena
      per niente.....si vabbè.... adesso tira in mezzo l'euro......prima della tassa i cd in euro costavano persin meno che qualche anno prima in lire!! (io li pagavo massimo 50 centesimi quelli proprio buoni)!!!
  • Anonimo scrive:
    Fate cosi'
    Io e' da circa un anno che compro i supporti all'estero.Comprese le spese di spedizione, mi costano circa 1/3 rispetto a quello che spenderei qui in italia. Che fessi che sono ...E' semplicissimo, ti metti insieme ad altri 4 o 5 amici e fate un ordine, vi assicuro che vi conviene.Per esempio cd sony non serigrafati 24 cent. cadauno :-) che volete di piu´ ?Una cosa certa e' che ormai non cambiero' metodo fino a quando non costeranno meno in italia. Un'altra cosa da dire e' che sono MOLTO PROFESSIONALI E PUNTUALI CON LE CONSEGNEciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Fate cosi'
      Scusa, ma come paghi? Alla consegna della merce o con carta di credito? A chi ti rivolgi?Vorrei provare anche io.Grazie!
      • Anonimo scrive:
        Re: Fate cosi'
        carta di credito o ricarica paypal.se vuoi comprare agli stessi prezzi in italia http://stores.ebay.it/GIGI-WEB-STORE_W0QQsspagenameZl2QQtZkm- Scritto da: Anonimo
        Scusa, ma come paghi? Alla consegna della
        merce o con carta di credito? A chi ti
        rivolgi?
        Vorrei provare anche io.
        Grazie!
  • KCM scrive:
    Contrabbando?
    Supporti di contrabbando?Acquisti all'estero?Vendite crollate in Italia?Evasione dei balzelli?Strano, son cose che non capitano mai quando si mettono tasse inique ed esagerate sui prodotti. Son spiacente per la SIAE e l'erario perchè era una cosa che proprio non si poteva prevedere, poverini! :$
    • gerry scrive:
      Re: Contrabbando?
      - Scritto da: KCM
      Supporti di contrabbando?Che contrabbando? La Germania è un paese UE, c'è la libera circolazione delle merci 8)
      • KCM scrive:
        Re: Contrabbando?
        - Scritto da: gerry


        - Scritto da: KCM

        Supporti di contrabbando?

        Che contrabbando? La Germania è un
        paese UE, c'è la libera circolazione
        delle merci 8)Leggere tutto il posto prego, io non ho parlato solo di contrabbando ..... e cmq, una volta in Italia dovrebbe essere applicata la tassa SIAE ... che poi questo non avvenga, anche perchè in dogana controllano a campione, è un'altro paio di maniche!
        • Anonimo scrive:
          Re: Contrabbando?
          - Scritto da: KCM

          - Scritto da: gerry





          - Scritto da: KCM


          Supporti di contrabbando?



          Che contrabbando? La Germania è
          un

          paese UE, c'è la libera
          circolazione

          delle merci 8)

          Leggere tutto il posto prego, io non ho
          parlato solo di contrabbando ..... e cmq,
          una volta in Italia dovrebbe essere
          applicata la tassa SIAE ... che poi questo
          non avvenga, anche perchè in dogana
          controllano a campione, è un'altro
          paio di maniche!Inesatto. Secondo la legge, la tassa la deve imporre il venditore .....
          • Anonimo scrive:
            Re: Contrabbando?
            esatto. quindi basta che tu non li rivendi e il gioco è fatto. Niente tassa. Aspetta che lo capiscano tutti e in italia non vendono più un supporto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Contrabbando?

          che poi questo
          non avvenga, anche perchè in dogana
          controllano a campione, è un'altro
          paio di maniche!non c'è PIU' la dogana tra Italia e Germania!! E non c'è più da 1992, non da ieri!Se un prodotto entra in Europa legalmente, è CONTRO il trattato UE sulla libera circolazione delle merci bloccarlo in una qualsiasi dogana.Il balzello SIAE colpisce SOLO ed ESCLUSIVAMENTE i rivenditori italiani che vogliono rispettare le leggi, ma non è applicabile, perchè non si può vietare a nessun cittadino europeo di comprare qualcosa in un altro stato dell'Unione.
          • KCM scrive:
            Please, chi mi spiega?
            - Scritto da: Anonimo
            non c'è PIU' la dogana tra Italia e
            Germania!! E non c'è più da
            1992, non da ieri!

            Se un prodotto entra in Europa legalmente,
            è CONTRO il trattato UE sulla libera
            circolazione delle merci bloccarlo in una
            qualsiasi dogana.

            Il balzello SIAE colpisce SOLO ed
            ESCLUSIVAMENTE i rivenditori italiani che
            vogliono rispettare le leggi, ma non
            è applicabile, perchè non si
            può vietare a nessun cittadino
            europeo di comprare qualcosa in un altro
            stato dell'Unione.
            Certo, lo sò che non c'è più la dogana, ma i controlli li fanno ugualmente. Prova a spedire regolarmente cocaina tra Italia e Germania che poi ne riparliamo. Come hai detto tu un prodotto deve entrare legalmente, quindi deve rispettare le varie norme e quà ci possono esser delle sorprese ... cmq, senza divagare, confesso la mia ignoranza (o limitata conoscenza) e vi chiedo un favore. Dal sito SIAE si estrapola "Per importatore obbligato alla corresponsione del compenso, si intende l?impresa o il soggetto anche occasionalmente destinatari, in territorio italiano, di apparecchi di registrazione e di supporti vergini assoggettati al compenso, quale che sia il paese di provenienza (paesi terzi o paesi dell?Unione Europea) degli apparecchi e dei supporti stessi."Cosa significa "ANCHE IL SOGGETTO OCCASIONALMENTE DESTINATARI"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Please, chi mi spiega?
            Significa "anche se importi una volta sola", ovvero non lo fai per mestiere. Comunque, confermo che la tassa SIAE si paga sui CD importati SOLO SE LI RIVENDI VERGINI. Quindi, per uso personale la tassa non è dovuta. Idem se importi 1000 CD, ci registri il tuo filmino di matrimonio e li rivendi agli amici. La tassa si paga solo quando rivendi un CD/DVD ancora vergine. DI questo sono sicurissimo perché me lo hanno confermato quelli della $IAE.ps ovviamente, se fai l'errore di mettere nel tuo filmino di matrimonio diciamo la canzone di Ghost, scatta la tassa $IAE sul diritto d'autore... che non centra con l'equo compenso...
          • KCM scrive:
            Re: Please, chi mi spiega?
            - Scritto da: Anonimo
            Significa "anche se importi una volta sola",
            ovvero non lo fai per mestiere. Comunque,
            confermo che la tassa SIAE si paga sui CD
            importati SOLO SE LI RIVENDI VERGINI.
            Quindi, per uso personale la tassa non
            è dovuta. Idem se importi 1000 CD, ci
            registri il tuo filmino di matrimonio e li
            rivendi agli amici. La tassa si paga solo
            quando rivendi un CD/DVD ancora vergine. DI
            questo sono sicurissimo perché me lo
            hanno confermato quelli della $IAE.
            ps ovviamente, se fai l'errore di mettere
            nel tuo filmino di matrimonio diciamo la
            canzone di Ghost, scatta la tassa $IAE sul
            diritto d'autore... che non centra con
            l'equo compenso...
            Grazie mille! Ora è tutto più chiaro!
  • Anonimo scrive:
    ben gli sta
    godo come un riccio...:D
  • Anonimo scrive:
    Fare marcia indietro...
    Quando scoprono di aver sbagliato le persone intelligenti fanno marcia indietro. Ma l'Italia, nonostante la sua industria dei supporti vergini sia a pezzi, nonostante i posti di lavoro a rischio, nonostante le perdite per l'erario, questo non lo farà, perchè si fa comandare a bacchetta da quattro burocrati senza cervello chiamati SIAE.E' un bel parlare di posti di lavoro a rischio, di settori in caduta libera e di crisi quando si devono giustificare assurdi come la galera per i condivisori, perchè dietro ci sono poteri come quelli della FIMI, quando invece lo stesso discorso è applicato a piccoli produttori senza peso politico, anche se la mossa sarebbe la sola possibile, la piu' logica, la piu' seria e senza ripercussioni su diritti ammissibili di alcuno allora lo Stato è un muro di gomma. Luke
    • Anonimo scrive:
      Re: Fare marcia indietro...
      Già, ma poi non si dovevano eliminare gli enti inutili? La SIAE è certamente uno di questi. Perchè continuare a foraggiarla? Se la sovvenzionino gli autori e gli editori, se proprio la vogliono. Non capisco perchè dobbiamo sostenerla noi. E quelli che ci lavorano? essendo un ente inutile, sono inutili pure loro. Cambiassero mestiere!
  • sroig scrive:
    pubblicità & backup... grazie, tassa!
    Cosa dire? io prima mi rifornivo di CD vergini serigrafati col logo della mia ditta a pacchi di 2/3000 per volta, in modo da poterli distribuire nelle fiere e, per posta, ai potenziali clienti.Me li masterizzavo con le cose più aggiornate, adesso li faccio fare da glass-master e metto un link al mio sito, in bella evidenza, per andarsi a vedere le ultime novità.Alla fine mi costa lo stesso, ma faccio meno fatica e almeno i soldi li dò a qualcuno che si fa il fondello dal mattino alla sera e non a una banda di parassiti.I backup tutto sommato è anche più comodo farmeli su HD estraibile, così mi ci metto direttamente le immagini e se ho un crash sono di nuovo operativo in 5 minuti.Grazie al balzello, ho scoperto che si vive meglio senza CD masterizzabili, si lavora più in fretta e tutto sommato meglio.Dalle cifre direi che altre 10.000 aziende hanno fatto il mio stesso ragionamento, per 30 milioni di CD venduti in meno.MA CI AVETE RAGIONATO?????30 milioni è un numero enorme, non possono sparire perchè i ragazzini hanno smesso di comprare i masterizzabili per protesta, 30 milioni di CD spariscono solo se entrano in gioco aziende e leggi di mercato.Le aziende sono passate ad un altro prodotto perchè era più economico, tranne quelle che hanno tirature minime, o estremamente personalizzate, o una obsolescenza molto rapida.Tra l'altro, i ragazzini si tengono il frutto di nottate di P2P su HD, e la musica se la caricano sul telefonino (che fa anche più figo).MORALE, OVVERO LA LEGGE DI MOORE ALL'INCONTRARIOPrevedo che ogni anno la vendita di supporti vergini calerà del 50%, 15 milioni nel 2004, 7.5 milioni nel 2005 e così via.La gente non è sciocca e le aziende stanno attente ai soldi.MORALE FINALELa SIAE si è incamerata, l'anno scorso, 15 miliardi delle vecchie lire, con 'sto sistema.Viviamo in un paese triste.Trovo triste un paese dove succedono cose del genere, dove si fanno leggi simili, dove si perseguitano gli onesti per un "errore formale" e non si dà la caccia agli evasori fiscali, si sovrattassano i CD vergini e non si cercano le mafie che importano i prodotti contraffatti dall'estero a vagonate e container, a quando una tassa sulla patente per "potenziali" futuri passaggi col rosso?
    • Anonimo scrive:
      Re: pubblicità & backup... grazie, tassa!
      sono daccordo, ma 30 milioni di cd non sono poi troppi per milioni di ragazzi che comprano molto meno.Le aziende certo, anche se non penso che tutti abbiano fatto come te, ma anche i ragazzini (e i ragazzi, gli adulti e anche perchè no gli anziani) che comprano molto meno perchè pagare 1 cd quasi un euro è un'esagerazione.La siae sta esagerando, con questi metodi:1 si legittima la gente a scaricare da internet2 si dissuade l'appassionato che si sente offeso e che tiene a un minimo di etica dal comprare.complimenti
    • songheje scrive:
      Re: pubblicità & backup... grazie, tassa!
      Il tributo SIAE pagato viene rimborsato dietro semplice richiesta, in caso di un uso dei supporti come quello da te indicato.
      • Anonimo scrive:
        Re: pubblicità & backup... grazie, tassa!
        si dimmi come e ha che prezzo???poerche' il rimborso deve avvenire sempre dopo???ma mi faccia il piacere!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: pubblicità & backup... grazie, tassa!
        - Scritto da: songheje
        Il tributo SIAE pagato viene rimborsato
        dietro semplice richiesta, in caso di un uso
        dei supporti come quello da te indicato.Si', ma:1. PRIMA devi pagare, POI te lo rimborsano;2. visto che in Italia se ne smerciano meno, il prezzo medio dei supporti vergini è più alto che altrove;3. anche la burocrazia costa, e se le copie sono poche rischia di costare più del rimborso;4. la concorrenza dei "contrabbandieri" si sente di più e mette in crisi le aziende oneste.Risultato: 30 milioni di pezzi venduti in meno in Italia, privati italiani che formano gruppi d'acquisto e comprano on-line nei paesi EU dove la tassa non c'è (+15% di vendite online in Germania, secondo le notizie che mi erano arrivate), aziende italiane che pensano di chiudere o di trasferire "all'estero" (San Marino, confine austriaco, confine svizzero) il laboratorio di masterizzazione con annessi dipendenti, contributi e tasse.Ottimo risultato, SIAE!
        • Anonimo scrive:
          Re: pubblicità & backup... grazie, tassa!
          "Semplice richiesta" un accidenti... vai sul sito della SIAE e studiati la procedura... il tempo necessario a recuperare le varie informazioni, mettere insieme la documentazione e presentarla nella modalità richiesta è così alto che la procedura costa più dei soldi che ti rimborsano, se non per quantità altissime di pezzi.
          • songheje scrive:
            Re: pubblicità & backup... grazie, tassa!
            rispondo per tutti:la procedura non e' piu complessa di qualsiasi altra procedura che le aziende devono seguire.sta qui :http://www.siae.it/UtilizzaOpere.asp?click_level=0600.1100.0104&link_page=MusicaMFV_CopiaPrivataRimborsi.htmovvio che chi la chiede si 'espone' a controlli.... in pratica ti chiedono di dare la 'parola di boyscout' che i supporti vengono utilizzati ESCLUSIVAMENTE per i motivi citati.E, figurarsi se in un'azienda un piccola copietta 'di backup' .. non si trova.Costi non ne vedo.Ragazzi, sono piu' contrario di chiunque a questa assurda legge (potete anche guardare un mio post in merito...) ma, guardate che con la polemica gratuita, coadiuvata da certi toni, non si va da nessuna parte :(
  • Anonimo scrive:
    Dove comprare
    Siti tedeschi (ma con scelta della lingua italiana) dove comprare supporti vergini a prezzi ONESTI:http://www.nierle3.comhttp://www.dvd-italia.de/...eh si, sono affidabili.Questa tassa italiana sui supporti vergini deve cessare di esistere, è una buffonata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove comprare
      - Scritto da: Anonimo
      www.nierle3.com
      ordine fatto la sera del lunedi sono arrivati i cd il giovedi'......consigliatissimo
      • Anonimo scrive:
        Re: Dove comprare


        www.nierle3.com
        ordine fatto la sera del lunedi sono
        arrivati i cd il giovedi'......
        consigliatissimoMa si può pagare in contrassegno?Le spese di spedizione restano sempre 10E?:|:|:|
    • pierpaolopezzo scrive:
      Re: Dove comprare
      Grazie mille non acquisterò mai più un supporto in Italia, gli ultimi DVD mi sono costati 2,5? l'uno!!!!
  • Anonimo scrive:
    Germania!
    Certo.Pur di non dare soldi a questi pagliacci, per il mio lavoro ho iniziato a comprare cd e dvd vergini all'esteroGiusto per dirne una, date un occhio ai prezi su nierle.deAdios!
    • Anonimo scrive:
      Re: Germania!
      Ho dato un'occhiata ... ci sono da pagare dieci padanelle per la spedizione fino a trenta Kg: è conveniente accordarsi con amici !Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Germania!
      - Scritto da: Anonimo
      Certo.
      Pur di non dare soldi a questi pagliacci,
      per il mio lavoro ho iniziato a comprare cd
      e dvd vergini all'estero
      Giusto per dirne una, date un occhio ai
      prezi su nierle.de
      Adios!E per la fattura? Si può scaricare l'iva se acquisti all'estero?
      • Anonimo scrive:
        Re: Germania!
        Si, quando ti registri come user indichi che hai partita iva e la inseisci nell'apposito campo. Ho ordinato 1000 pezzi tra cd e dvd ed ho pagato praticamente nulla per le spese, se consideri chevengono dalla Germania 10 Euro fino a 30 kg.....in Italia per spedire un pacco di 30 Kg..... cmq cosegna perfetta nenche 1 settimana.
        • Anonimo scrive:
          Re: Germania!
          Io sapevo che hai anche l'obbligo di denunciare tutte le import Intracee presso un ufficio preposto della GdF per essere veramente in regola. Non si paga nessun balzello, ma solo un riepilogo di quante e quali merci hai "importato".
          • Anonimo scrive:
            Re: Germania!

            Io sapevo che hai anche l'obbligo di
            denunciare tutte le import Intracee presso
            un ufficio preposto della GdF per essere
            veramente in regola.Solo se hai la partita IVA. Si chiama dichiarazone Intra.Ed è utile, perchè se compri con partita IVA in Europa, non paghi l'IVA ( esempio ) tedesca, e non anticipi quella italiana.Gli utenti privati non devono fare nulla di tutto ciò, comunque.
  • Anonimo scrive:
    non capisco
    Dunque, pianto greco dei discografici, della riaa etc. perchè siamo tutti pirati inclusi donne, bambini e anziani. Okay, ma se c'è il crollo delle vendite dei supporti vergini, dove cavolo dovrebbero essere immagazzinate le tonnellate di materiale reperite dalla rete da tutti 'sti pirati ?? Sugli hard-disk? Con lo spazio che non basta mai? C'è qualcosa che non quadra.
    • Anonimo scrive:
      Re: non capisco
      - Scritto da: Anonimo
      Dunque, pianto greco dei discografici, della
      riaa etc. perchè siamo tutti pirati
      inclusi donne, bambini e anziani. Okay, ma
      se c'è il crollo delle vendite dei
      supporti vergini, dove cavolo dovrebbero
      essere immagazzinate le tonnellate di
      materiale reperite dalla rete da tutti 'sti
      pirati ?? Sugli hard-disk? Con lo spazio che
      non basta mai? C'è qualcosa che non
      quadra.io mi sono fatto un bel raid5 con capienza complessiva di 500Gb... immagina se dovessero essere messi in cd audio hahahah ci riempio uno stadio...
      • Anonimo scrive:
        Re: non capisco
        - Scritto da: Anonimo

        io mi sono fatto un bel raid5 con capienza
        complessiva di 500Gb... immagina se
        dovessero essere messi in cd audio hahahah
        ci riempio uno stadio...ah... naturalmente scherzo..
  • gatsu99 scrive:
    ovvio
    col fatto che l'euro ci lascia si e no respirareed il dazio sui supporti che cavolo speravano succedesse ?adesso cominceranno a piangere case come Verbatim e Tdke la colpa di chi sarà ??? il p2p stavolta non ci entra ,anzi daquel punto di vista favoriva le vendite (cd vergini) fermo restando che da un punto di vista prettamente legale i Cd sipotrebbero usare SOLO per registrare foto copyright free efilmini da telecamera ... SE hai la telcamera , non parliamo poidel masterizzatore DVD ... mi sà che non si rendono conto del fatto che se in effetti lagente diventasse più responsabile , come si augurano le Majore facìesse solo ciò che è legale (pura utopia) le vendite di supporti vergini , masterizzatori CD o DVD ed ovviamente HD e PC in generale crollerebbero di botto in quanto l'uso legale chese ne può fare è a dir poco ridicolo (quanti comprebbero un pccon masterizzatore sapendo che si e no legalmente lo usi 10 volte in tutta la vita ?????)Hanno voluto la legge sul copyright ??? ottimo , spero gli arrivi diritta nei denti !!!!!!!!!!!! ==================================Modificato dall'autore il 08/07/2004 0.34.54
    • Anonimo scrive:
      Re: ovvio

      Hanno voluto la legge sul copyright ??? ottimo , spero gli
      arrivi diritta nei denti !!!!!!!!!!!! Bellissima, tra le frasi da ricordare....
    • Anonimo scrive:
      Re: ovvio

      mi sà che non si rendono conto del
      fatto che se in effetti la
      gente diventasse più responsabile ,
      come si augurano le Major
      e facìesse solo ciò che
      è legale (pura utopia) le vendite di
      sup
      porti vergini , masterizzatori CD o DVD ed
      ovviamente HD e
      PC in generale crollerebbero di botto in
      quanto l'uso legale che
      se ne può fare è a dir poco
      ridicolo (quanti comprebbero un pc
      con masterizzatore sapendo che si e no
      legalmente lo usi 10
      volte in tutta la vita ?????)

      Hanno voluto la legge sul copyright ???
      ottimo , spero gli
      arrivi diritta nei denti !!!!!!!!!!!!
      il problema è che quelli che hanno voluto le leggi sul copyright non sono quelli che poi le prendono nei denti. Forse solo Sony, come detto in un altro post, ha interessi contrastanti, ma certamente non le altre major. E anche la Sony penso che se ne freghi di perdere qualcosa sui supporti se poi fa il pieno con il copyright
  • Anonimo scrive:
    siete buoni solo ad alzare i prezzi...
    ma fare le cose secondo il buon senso non se ne parla proprio eh? vi lamentate che la gente pirata qualsiasi cosa ma abbassare i prezzi no eh? non capite che questo e' un serpente che si morde la coda? portera' solamente al collasso del sistema... le gente non trova i soldi sugli alberi non si puo' fare sempre il gioco al rialzo...
  • Anonimo scrive:
    a quel calo del 60 %
    corrisponde ad un aumento del 60 % degli acquisti di supporti vergini all'estero, per evitare di pagare i balzelli.....
    • sinadex scrive:
      Re: a quel calo del 60 %
      non necessariamente, io per esempio ho comprato una ventina di cassette per la videocamera a marzo 2003, e non le ho ancora esaurite
    • Anonimo scrive:
      OT Re: a quel calo del 60 %

      corrisponde ad un aumento del 60 % degli
      acquisti di supporti vergini all'estero, per
      evitare di pagare i balzelli.....Noooo ti sbagli ormai la gente usa solo gli ipod per fare i backup :)
  • Anonimo scrive:
    siamo in europa sì o no?
    Allora, visto che con l'euro ci hanno lasciato in mutande : almeno approfittiamone sull'unica cosa dove è conveniente la moneta unica (visto che, di fatto, fuori dall'italia il materiale hi tech costa quasi sempre di meno): gli acquisti nell'area CEE!!!!Lo chef consiglia i siti tedeschi/belgi come nierle (veloci ed efficienti, se non avete la carta di credito potete usare postepay+paypal, maggiori info le trovate al link sottostante)http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid=688495&perpage=20&highlight=postepay%20paypal&pagenumber=1 poi fate vobis.MI dispiace per i venditori nostrani, ma il commercio si basa sulla concorrenza e sul fatto che qui da noi non c'è trippa per i gatti, i soldi sono finiti e la gente le cerca tutte per risparmiare... . :(PS: inoltre fare acquisti in ambito europeo è legale, non si evade nulla
    • Straha scrive:
      ci siamo SOLO quando gli conviene
      per il resto siamo solo polli da spennare............
      • gatsu99 scrive:
        Re: ci siamo SOLO quando gli conviene
        - Scritto da: Straha
        per il resto siamo solo polli da
        spennare............amaro ma veroquoto in pieno
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo in europa sì o no?
      - Scritto da: Anonimo
      Allora, visto che con l'euro ci hanno
      lasciato in mutande : almeno
      approfittiamone sull'unica cosa dove
      è conveniente la moneta unica (visto
      che, di fatto, fuori dall'italia il
      materiale hi tech costa quasi sempre di
      meno): gli acquisti nell'area CEE!!!!
      Lo chef consiglia i siti tedeschi/belgi come
      nierle (veloci ed efficienti, se non avete
      la carta di credito potete usare
      postepay+paypal, maggiori info le trovate al
      link sottostante)
      forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid
      poi fate vobis.Gia' acquistati 400 DVD vergini tra me ed i miei amici.Li compro anche in Australia pur di non dare soldi a quei merdosi.
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo in europa sì o no?
      Nessun problema legale comprando all'estero, nella mia azienda 2 mesi fa hanno ordinato 1500dvd e dopo i primi preventivi da distrubutori italiani hanno comprato il tutto in germania senza problemi....
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo in europa sì o no?
      - Scritto da: Anonimo
      Lo chef consiglia i siti tedeschi/belgi come
      nierle (veloci ed efficienti, se non aveteTrovi benissimo negozi online in italia che fanno gli stessi prezzi...
  • Anonimo scrive:
    ne avranno comprata una svalangata
    sicuramente ne hanno comprata una svalangata PRIMA, come me.e poi ci sono già un sacco di posti che li vendono allo stesso prezzo di prima, ma in nero.come sempre le stronzate favorisconon l'illegalità e fanno aguzzare l'ingegno :(
  • Anonimo scrive:
    Primo
    Mesi fa , molto prima di BSA, già propagandavo codeste affermazioni.Ci volevano i signoroni del sw mondiale a fare 2+2+=4 perchè noi poveri bischeri non siamo capaci vero????
  • Anonimo scrive:
    Hanno voluto la Globalizzazione ?
    Così oggi un consumatore, anche grazie a Internet, compra dove spende meno.Puo' la sua città come da l'altra parte del mondo.Le tasse e balzette locali non mondo di oggi non hanno piu' senso.Andrebbero abolite persino le Dogane e Frontiere e fare del Nostro Pianeta un UNICO GRANDE MERCATO.Lo dicono anche gli Americani :(((Altrimento che c@@@@o le fanno a fare tutte queste guerre ?Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno voluto la Globalizzazione ?
      - Scritto da: Anonimo
      Così oggi un consumatore, anche
      grazie a Internet, compra dove spende meno.
      Puo' la sua città come da l'altra
      parte del mondo.
      Le tasse e balzette locali non mondo di oggi
      non hanno piu' senso.
      Andrebbero abolite persino le Dogane e
      Frontiere e fare del Nostro Pianeta un UNICO
      GRANDE MERCATO.
      Lo dicono anche gli Americani :(((
      Altrimento che c@@@@o le fanno a fare tutte
      queste guerre ?
      Byegli americani le fanno per poter avere "the new american century" (www.pnac.org) noi perchè siamo leccaculo ignoranti....-8 anni alla scadenza dopodichè vedremo una bella guerra america-cina..... e poi addio globalizzazione ... dopo ci saremo noi in fabbrica a fare i cd vergini per il mercato cinese che è 6 volte piu' numeroso di quello americano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno voluto la Globalizzazione ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Così oggi un consumatore, anche

        grazie a Internet, compra dove spende
        meno.

        Puo' la sua città come da l'altra

        parte del mondo.

        Le tasse e balzette locali non mondo di
        oggi

        non hanno piu' senso.

        Andrebbero abolite persino le Dogane e

        Frontiere e fare del Nostro Pianeta un
        UNICO

        GRANDE MERCATO.

        Lo dicono anche gli Americani :(((

        Altrimento che c@@@@o le fanno a fare
        tutte

        queste guerre ?

        Bye

        gli americani le fanno per poter avere "the
        new american century" (www.pnac.org) noi
        perchè siamo leccaculo ignoranti....
        -8 anni alla scadenza dopodichè
        vedremo una bella guerra america-cina..... e
        poi addio globalizzazione ... dopo ci saremo
        noi in fabbrica a fare i cd vergini per il
        mercato cinese che è 6 volte piu'
        numeroso di quello americano.Quindi ti auguri che la Cina fra 8 anni stabilisca una dittatura comunista mondiale avendo distrutto gli USA, magari con la complicità dei terroristi musulmani ? Ah, ottima prospettiva. Però credo che se metteranno in atto una cosa del genere ed avranno successo, cosa che sicuramente il governo comunista cinese brama di fare (fregandosene ovviamente della popolazione o delle possibili conseguenze), non starai in fabbrica a lavorare con dei diritti ma a fare lo schiavo e probabilmente nell'industria bellica per costruire armi ed ancora armi onde evitare la caduta del regime stabilito....
  • Anonimo scrive:
    ben gli sta
    è la prova diretta di quanto poco capiscono lorsignori di politiche economiche :D per compensare le mancate venditee di supporti originali hanno aumentato quelli per la masterizzazione, e non ne hanno cavato un ragno dal buco
    • Anonimo scrive:
      Re: ben gli sta
      - Scritto da: Anonimo
      è la prova diretta di quanto poco
      capiscono lorsignori di politiche economiche
      :D per compensare le mancate venditee di
      supporti originali hanno aumentato quelli
      per la masterizzazione, e non ne hanno
      cavato un ragno dal bucoW il contrabbando.Quando lo Stato diventa troppo esoso x mantenere rendite parassite ben vengano i contrabbandieri.
      • Anonimo scrive:
        Re: ben gli sta
        che contrabbando? basta comprare in germania, dvd ritek a 60 cent, meno della tassa siae stessa
        • Anonimo scrive:
          Re: ben gli sta
          - Scritto da: Anonimo
          che contrabbando? basta comprare in
          germania, dvd ritek a 60 cent, meno della
          tassa siae stessaper lui questo è contrabbando! :o :D
    • HIFI scrive:
      Re: ben gli sta
      Alla SIAE ben gli sta. Per coloro che lavorano nelle fabbriche di CD vergini italiane, mi dispiace molto perchè, se continua così si ritrovano disoccupati anche loro. Ma forse era questo che voleva la SIAE!?
  • Anonimo scrive:
    L' Italia è già nella cacca
    Che continuino così questi parassiti.Falliscano pure e vadano a raccattare i cocci.
Chiudi i commenti