Londra blocca uno spot di Xbox

Una commissione britannica decide che il neonato sparato dalla partoriente attraverso una finestra è uno spot che deve essere bloccato. Tra cattivo gusto e censura


Roma – Uno spiacevole shock che non deve ripetersi sulle televisioni britanniche. Questo secondo le autorità di Londra è l’effetto che provoca sui telespettatori la messa in onda di uno dei celebri spot di Xbox, la console Microsoft già criticata per il cattivo gusto di alcune promozioni.

Nel caso specifico, la Independent Television Commission se l’è presa con quello spot in cui un neonato viene letteralmente “sparato” dalla madre partoriente, infrange la finestra dell’ospedale e, urlando, percorre in volo una lunga distanza, invecchiando mano a mano ed atterrando, ormai molto anziano, nella propria tomba. Dopodiché appare lo slogan Xbox, “Life is Short, Play more”.

Colpite dal cattivo gusto dello spot, secondo la Commissione, sono state 136 famiglie che hanno scritto per lamentarsi di questa specifica pubblicità. E per questo la Commissione ha deciso addirittura di censurarne la messa in onda televisiva.

Stando al Guardian , la ITC si sarebbe lamentata per il via libera allo spot dato dal Broadcast Advertising Clearance Center, che li supervisiona prima della messa in onda.

Microsoft, che potrà però continuare a promuovere lo spot nei cinema e al di fuori dei circuiti televisivi, ha spiegato di volersi scusare con chiunque possa essersi sentito offeso dal suo spot.

Sul sito di Playmore lo spot può essere scaricato, dopo aver letto un’avvertenza: “Spot che, per come è fatto, può shockare e turbare”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mimmo bigoli scrive:
    NON COMPRARE SONY VAIO
    ho acquistato in data 27 gennaio 2012 un portatile sony serie C da 14 pollici pagato 1050 euro, tramite finanziamento con findomestic.Sconsiglio il finanziamento, in quanto prima che la findomestic accettasse le mie pratiche, sono passati 30 giorni.poi la findomestic ha dovuto sentire la mia banca per vedere se ero un cliente affidabile e per capire se si sarebbe potuto concludere con sucXXXXX questo benedetto finanziamento.Accettatomi il finanziamento (dopo 45 giorni),dopo un'altro mese la sony mi notifica di avermi spedito il computer tramite corriere espresso TNT e mi rilascia un codice di tracking che poi risulterà INESISTENTE.Ad oggi, 25 aprile 2012, nè sony nè tnt sanno dirmi dove si trova il mio computer e io oltre a non aver ricevuto mai il mio pc,sto aspettando come un XXXXX qualche novità da parte loro.Conclusione: non comprato online da sony.non comprate online tramite finanziamentose vi serve un pc nuovo, compratevelo di persona nei grandi mediastore come mediaoworld ,trony etc..
  • Anonimo scrive:
    NON COMPRATE SONY VAIO
    Ho avuto la sfortuna di scegliere un Sony VAIO che, guarda caso, si è guastato (scheda madre) appena 4 mesi dopo la scadenza della garanzia della casa. A questo si aggiunge che la riparazione viene effettuata in Belgio (15 giorni per ritirare la macchina), 20 telefonate al call center pieno di incompetenti, pagamento in inticipo della riparazione ( oltre 660 Euro !!) e ancora, dopo quasi 20 giorni, nessuna notizia della riparazione.Quindi, comprate portatili economici, meno belli, ma con assistenza vicina e soprattutto...non comprate Sony Vaio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Odio il Vaio comprato online da Sony
    Ho avuto la sfortuna di scegliere un Sony VAIO che, guarda caso, si è guastato (scheda madre) appena 4 mesi dopo la scadenza della garanzia della casa. A questo si aggiunge che la riparazione viene effettuata in Belgio (15 giorni per ritirare la macchina), 20 telefonate al call center pieno di incompetenti, pagamento in inticipo della riparazione ( oltre 660 Euro !!) e ancora, dopo quasi 20 giorni, nessuna notizia della riparazione.Quindi, comprate portatili economici, meno belli, ma con assistenza vicina e soprattutto...non comprate Sony Vaio.
  • Anonimo scrive:
    Problemi con Java SE
    Salve a tutti. Ho recentemente comprato un vaio serie FE (FE11S). Il notebook è qualcosa di fantastico. L'unico problema che non riesco proprio a risolvere è questo: se cerco di avviare Java dal pannello di controllo, loschermo diventa nero e per ripristinarlo devo collegarci un monitor esterno per poi riscollegarlo. Mai successa una cosa del genere... il problema si ripresent se mi collego a un sito che usa applet java.Qualcuno può aiutarmi???
  • user001 scrive:
    Sony Vaio A-417m
    Desidero informarVi di quanto mi sta capitando con il notebook in oggetto, un bellissimo 17" Sony, comprato circa 8 mesi fa. La finitura del bordo schermo si sta letteralmente staccando a pezzetti !! Alla Computer discount dove l'ho acquistato mi hanno riferito che devono spedirlo alla Sony per sentire cosa hanno intenzione di fare e per l'intervento ci vorranno almeno 15 gg. Che fregatura ! Consegnato alla Computer Discount il notebook Sony il 13/02. Vi farò sapere in quanto tempo me lo restituiranno e come provvederanno alla risoluzione del problema. Spero a presto Ciao Dopo tre settimane dall'aver consegnato alla computer discount il mio Sony, non avendo ricevuto alcuna notizia sono passato ed ho saputo che il mio notebook non è mai stato spedito alla Sony, ma hanno inviato delle foto e la Sony ha risposto che sicuramente sono stati usati dei solventi per pulire il notebook !!! Cosa assolutamente non vera !!! Per foto riescono ad analizzare cosa è successo ??? NON SO' SE SONO PAGLIACCI QUELLI DELLA SONY, QUELLI DELLA COMPUTER DISCOUNT O TUTTI E DUE !!! Che fare ???? datemi consigli o notizie se Vi è capitato qualcosa di simile Grazie
  • Anonimo scrive:
    NON CONFORMITA' sony vaio-AIUTO!!!
    Anch'io mi sono imbattuto nella spiacevole situazione di acquistare un Sony Vaio cosa che sconsiglio vivamente a tutti coloro stiano penando all'acquisto di un computer.Io l'ho regolarmente acquistatato da un rivenditore ma ciò non di meno dopo tre mesi di vita si è guastato con relativa riparazione di 2 dico 2 mesi e per chiudere in bellezza un anno e 14 giorni dopo l'acquisto si è bruciata la scheda madre con conseguente totale inutilizzo del portatile e l'impossibilità di ripararlo a cifre ragionevoli. Che tempismo questi Sony...appena finita la garanzia ..tac un bel danno irreparabile..sarà un caso..chissà?Fatto sta che vorrei appellarmi alla nuova legge che estende la garanzia per difetti di non conformità a 2 anni ma nessun tecnico è disposto a fare una perizia sul mio Vaio perchè tutti temono il potere del colosso giapponese...ma che schifo che mi fate!!!..vi siete puppati i miei 1800 euro ma da me non rivedrete un soldo neanche doveste essere l'unica marca sulla terra!!Alessandro buffoni
  • Anonimo scrive:
    Anche Philips. Chi cambierà per primo le regole?
    Un giorno sono andato a comprare un 15' Lcd Philips per un mio amico. Ebbene aveva un pixel danneggiato sempre acceso al centro dello schermo: troppo fastidioso (specialmente se spendi bei soldini per un prodotto nuovo).Io ero molto intenzionato a cambiare il mio vecchio e buon Sony a tubo catodico, ma viste le vicessitudini del mio amico ci ho ripensato.Finchè questi produttori non faranno prodotti a regola d'arte e non cambieranno questa assurda clausola all'interno di una garanzia che non posso leggere prima dell'acquisto, mi rifiuto di acquistare questo tipo di prodotti: se per loro è normale, a me sembra quasi una piccola truffa!Una soluzione potrebbe essere quella di sostituire un monitor difettoso e magari rivendere ad un prezzo molto più basso il prodotto non perfetto, per recuperare qualche soldo. Il primo che cambierà politica venderà un monitor in più! :-)
  • Anonimo scrive:
    Soluzione: NON prendere SONY
    Che più sono grandi le società più ti fregano in quanto più coperte, SONY da multinazionale a buon bisogno si compra le leggi e le persone
  • Anonimo scrive:
    Richiamata l'assistenza proprio ora
    Niente da fare.. rimangono sulle loro posizioni e dicono che 2pixel anche centrali non sono abbastanza.Evidentemente a loro la cattiva pubblicita non li tocca nemmeno.spero che questo serva almeno a qualcun'altro per capire come vanno questi acquisti sul webe che e' sempre meglio controllare con "mano"quello si compra anche quando si parla dipresunte grandi marche da cui ci si aspettaqualche garanzia in piu'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Richiamata l'assistenza proprio ora
      non so se è una soluzione praticabile, ma io per riavere un monitor sano avrei cercato di bruciare altri 8 pixel in modo da non manomettere il pc (che so una scossa elettrica, una bestemmia ...)
  • Anonimo scrive:
    Cosa sono ?
    Cosa sono i pixel bruciati ? Io l'unico schermo Lcd che ho è quello di un 386Dx/16 portatile del 1900 (circa), perfetto ... sarà che una volta le cose le facevano meglio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa sono ?
      - Scritto da: Piwi
      Cosa sono i pixel bruciati ? Io l'unico
      schermo Lcd che ho è quello di un 386Dx/16
      portatile del 1900 (circa), perfetto ...
      sarà che una volta le cose le facevano
      meglio ?maròòòò un portatile di 102 anni fa :o .
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa sono ?
      Non capita spessissimo ma capita..Gli schermi LCD visto l'alto numero di transistor possono avevre difetti di fabbricazionecausa complessita' dell'oggetto.I 'pixel bruciati' possono essere o spenti e percio' non funzionanti, oppure perennementeaccesi su un colore a caso(come nel mio caso,uno blu accesissimo e uno po' piu' scuro).Macs
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa sono ?
      i vecchi lcd erano quasi tutti a matrice passiva, e pochi avevano questi problemi.I monitor attuali di fascia alta sono a matrice attiva, e presentano spessissimo questo problema.
  • Anonimo scrive:
    Anche Acer
    Svariati anni fa (1994), acquistai per la (allora) "modica" cifra di circa 6.500.000 un Acer a colori, un 486 DX66, uno dei primissimi TFT a colori........WOW !!!Mentra installavo l'allora Windows for Worgroup 3.11 (Ah! Che nostalgia..... ) notai nello schermo 4/5 pixel bruciati.Andai dal rivenditore e controllammo insieme la garanzia.Beh, sapete cosa ? Nella garanzia c'era esplicitamente scritto che Acer garantiva la sostituzione del display OLTRE IL 10% DI PIXEL BRUCIATI !!!!!!!!Fortuna mia che il rivenditore gentilissimo me lo ha sostituito al volo con un altro privo di difetti...Per curiosità consultai un mio amico avvocato, il quale mi disse che per la legge (di allora, oggi non so se è cambiato qualcosa) Acer aveva ragione. Se non accetti le clausole di garanzia puoi tranquillamente rendere il portatile e farti ridare i soldi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche Acer
      Fino a qualche tempo fa (pochi mesi) molti produttori non indicavano queste 'regole' nemmeno sulle condizioni di garanzia, ma solo all'interno del manuale d'uso o in qualche fogliettino volante all'interno della confezione.Non credo che sia un comportamento esemplare ed ho anche qualche serio dubbio sulla legittimità della cosa.In quanto al riavere i propri soldi... ci saqrebbe da aprire un'altro pietoso capitolo: quello dei buoni spesa invece del reso denaro :-(((Ciao.Alessandro
      Per curiosità consultai un mio amico
      avvocato, il quale mi disse che per la legge
      (di allora, oggi non so se è cambiato
      qualcosa) Acer aveva ragione. Se non accetti
      le clausole di garanzia puoi tranquillamente
      rendere il portatile e farti ridare i
      soldi...
  • Anonimo scrive:
    Diritto di recesso non e' di 10 giorni
    Guarda che a marzo e' uscita una nuova legge che rende piu' lungo il periodo per esercitare il recesso..Gazzetta Ufficiale dell'8 marzo 2002, n. 57, suppl. ord. n. 40, il Dlgs. 2 febbraio 2002, n. 2
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto di recesso non e' di 10 giorni
      Si ma se leggi bene io il portatile l'ho acquistato quasi un anno fa...Macs
  • Anonimo scrive:
    Valore legale?
    Ma che valore legale ha il fatto che la casa produttrice sostenga che un certo numero di pixel bruciati sono 'normali'(o, analogamente, che un consesso di produttori sostenga la stessa cosa)?La legge che dice?GIA
    • Anonimo scrive:
      Re: Valore legale?
      Assolutamente nessuno!Si tratta di un vizio di produzione e non ci sono avvertenze dichiarazioni o menate che tengano.Sarebbe come se un produttore di automobili vendesse auto con la verniciatura a bollicine sostenendo che comunque non ciò non compromette la possibilità di utilizzare la vettura :-(((Tutti i produttori di LCD si parano dietro la scusa della caratteristica intrinseca dei pannelli LCD TFT (costituiti da transistor), ma guarda caso lo scrivono sul manuale, non sulla confezione del prodotto o nelle campagne pubblicitarie.E' una tecnologia che viene migliorata sulla pelle dei clienti, e questo i produttori lo sanno benissimo!Provate a rivolgervi alle associazioni di consumatori, ne sentirete delle belle!Alessandro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Valore legale?
        - Scritto da: Alessandro
        Assolutamente nessuno!

        Si tratta di un vizio di produzione e non ci
        sono avvertenze dichiarazioni o menate che
        tengano.Sono assolutamente d'accordo. Molte aziende sostengono che esiste una tolleranza di "n" pixel bruciati (10?!? Ma siamo pazzi?! Neanche mezzo!).La cosa e' una una loro arbitraria scelta e guarda caso tutti i pixel bruciati che io ho visto nei portatili sono stati su portati acquistati via posta, o comunque non accessi in negozio prima del pagamento.Questo perche' i clienti non tollerano affatto i pixel bruciati, e se ne scoprono uno rifiutano l'acquisto, per quanto le aziende produttrici si arroghino di scegliere per noi quanti difetti si possono tollerare (che gentili a risparmiarci la pena di scegliere un prodotto senza difetti).Chissa' quanti dei loro dirigenti hanno dei "tollerabilissimi" pixel bruciati sugli schermi dei loro computer.Io non credo che ne abbiano mai visti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Valore legale?
          Per quanto riguarda la nostra azienda, stiamo acquistando da un anno unicamente pc DELL, server, workstation e portatili.DELL vende unicamente per telefono o internet, e ti assicuro che ci troviamo benissimo e continueremo questa politica di acquisti.I portatili non hanno un solo pixel fuori taratura su.. (fai tu il conto :) 1400x1050 e il display di 15" e` leggibilissimo da qualsiasi angolatura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?
            Sottoscrivo. Speriamo che DELL continui sempre su questa strada.
        • Anonimo scrive:
          Re: Valore legale?
          Evidentemente non avete capito una cosa: se una azienda vendesse solo lcd con pixel tutti funzionanti, un monitor costerebbe minimo 10 milioni. sapete quanti scarti hanno le aziende? su 10 monitor forse 1 non ha difetti.Del resto su un monitor con risoluzione 1024x768 ci sono 1024x768x3 colori=2359296 transistor.certo, le cpu ne contengono molti di piu', ma sono concentrati su pochi millimetri quadrati, non su svariati cm. in un wafer di silicio ci sono sempre difetti, ma al massimo si buttano via quei pochi millimetri di silicio. invece su un lcd si butta via tutto il monitor, e inoltre con un difetto si butta via tutto, invece coi wafer per cpu, si buta via una frazione del silicio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?
            - Scritto da: Vertigo
            Evidentemente non avete capito una cosa: se
            una azienda vendesse solo lcd con pixel
            tutti funzionanti, un monitor costerebbe
            minimo 10 milioniEvidentemente non hai capito una cosa; chi vende deve essere in grado di produrre il bene a REGOLA D'ARTE ; se non ne è capace subentra il diritto di garanzia dell'utente finale al quale il prodotto viene venduto.
            sapete quanti scarti
            hanno le aziende? su 10 monitor forse 1 non
            ha difetti.Ah, lavori in una azienda che produce monitor ?? Se non ci lavori è meglio che eviti di lasciare per il web false notizie , in quanto una qualsiasi società che ha una percentuale di pezzi difettosi del 90% sul prodotto non ha ne know-how ne tantomeno il processo produttivo necessario a sviluppare e produrre il prodotto; qs. tua affermazione è molto probabilmente stata messa in giro dai produttori stessi , che devon giustificare l'alto costo dei loro schermi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?

            Evidentemente non hai capito una cosa; chi
            vende deve essere in grado di produrre il
            bene a REGOLA D'ARTE bene, allora perchè non vai a spiegare all'ibm, all'acer, alla toshiba che lavorano nel modo sbagliato?
            eviti di lasciare per il web false notizie ,non sono false notizie, tu piuttosto non hai argomentato.
            in quanto una qualsiasi società che ha una
            percentuale di pezzi difettosi del 90% sul
            prodotto non ha ne know-how ne tantomeno il
            processo produttivo necessario a sviluppare
            e produrre il prodotto;te lo ripeto, vai a dirlo all'ibm. tra l'ibm e te penso di sapere chi puo' parlare di monitor lcd con cognizione di causa.
            qs. tua affermazione
            è molto probabilmente stata messa in giro
            dai produttori stessi , che devon
            giustificare l'alto costo dei loro
            schermi...balle. se fosse cosi' come dici, trovami dei lotti di lcd tft completamente privi di difetti.se li trovi sono il 10 per cento del totale
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?
            - Scritto da: Vertigo
            balle. se fosse cosi' come dici, trovami dei
            lotti di lcd tft completamente privi di
            difetti.
            se li trovi sono il 10 per cento del totaleIIYAMA www.iiyama.itsu 680 LCD tutti perfetti! Certo la qualità costa leggermente di più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?
            cosa mi consigli di fare allora? Lorocontinuano a sostenere questa tesi.. ci vuole una denuncia? Devo spenderequalche milione di spese legali perfarmi riparare uno schermo?Macs
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?
            - Scritto da: Vertigo
            Evidentemente non avete capito una cosa: Ho capito fin troppo, non credere...
            se una azienda vendesse solo lcd con pixel
            tutti funzionanti, un monitor costerebbe
            minimo 10 milioni. Hai una vaga idea di quali siano i costi di produzione? In particolare in questo settore il consumatore paga da 30 a 200 volte rispetto al costo di produzione! Non per niente arrivano tutti dalla Corea e da paesi con manodopera a bassissimo costo (aspetto che si riflette anche sulle realtà industriali).Le aziende dovrebbero probabilmente ridurre i costi di marketing e pubblicità (ovvero aria fritta) e farsi un nome con la qualità (ovvero sostanza).Molto probabilmente il loro budget non ne risentirebbe affatto ed in termini di immagine ne gioverebbero...
            sapete quanti scarti hanno le aziende?
            su 10 monitor forse 1 non ha difetti.Da un'azienda così (come la descrivi tu) non comprerei nemmeno la carta da culo... se la producessero! Sono certo che la realtà è ben differente. Figuriamoci per un grande nome quale SONY... a meno che... gli LCD non li produca ma si limiti ad acquistarli belli e pronti!
            Del resto su un monitor con risoluzione
            1024x768 ci sono 1024x768x3 colori=2359296
            transistor.
            certo, le cpu ne contengono molti di piu',
            ma sono concentrati su pochi millimetri
            quadrati, non su svariati cm. in un wafer di
            silicio ci sono sempre difetti...Bla Bla Bla...Tanto per chiarirti le idee: I pannelli LCD fino a qualche tempo fa venivano classificati a seconda degli standard produttivi in A e B (indicativamente).I pannelli A erano destinati a grandi clienti ed ai mercati mondiali più esigenti in termini di norme di sicurezza e qualità.I pannelli B (quelli che tu sostieni vengano buttati via) vengono immessi sul mercato tramite canali alternativi oppure destinati a mercati meno esigenti.Ci sono anche casi in cui noti produttori (proprietari di altri marchi piu o meno conosciuti) gestiscono linee parallele sul medesimo mercato... in pratica si fanno apparentemente concorrenza da soli.Il prodotto A, in questo caso, è destinato al marchio principale... il prodotto B ai marchi secondari destinati perciò a chi preferisce risparmiare qualche lira (ooops... Euro!).Ciao.Alessandro
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?

            Hai una vaga idea di quali siano i costi di
            produzione? In particolare in questo settore
            il consumatore paga da 30 a 200 volte
            rispetto al costo di produzione! Non per
            niente arrivano tutti dalla Corea e da paesi
            con manodopera a bassissimo costo (aspetto
            che si riflette anche sulle realtà
            industriali).e tu credi di pagare solo queste cifre per gli lcd?
            Le aziende dovrebbero probabilmente ridurre
            i costi di marketing e pubblicità (ovvero
            aria fritta) e farsi un nome con la qualità
            (ovvero sostanza).qui non ci piove, ma non capisco cosa c'entri.
            Tanto per chiarirti le idee: I pannelli LCD
            fino a qualche tempo fa venivano
            classificati a seconda degli standard
            produttivi in A e B (indicativamente).ci sono come minimo 5 categorie, se vuoi ti posto il link.
            I pannelli A erano destinati a grandi
            clienti ed ai mercati mondiali più esigenti
            in termini di norme di sicurezza e qualità.
            I pannelli B (quelli che tu sostieni vengano
            buttati via) vengono immessi sul mercato
            tramite canali alternativi oppure destinati
            a mercati meno esigenti.sbagliato.categoria A: zero difetti. costosissimi e rari.Categoria B-E: difetti in crescendo. per tutti i mercati.per quanto riguarda gli altri monitor (difettosi): non montano di certo intenzionalmente monitor con un numero di pixel maggiore di quello che hanno stabilito come massimo, perchè tutti gli acquirenti li restituirebbero in garanzia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Valore legale?

            e tu credi di pagare solo queste cifre per
            gli lcd?Cosa intendi dire?

            Le aziende dovrebbero probabilmente
            ridurre

            i costi di marketing e pubblicità (ovvero

            aria fritta) e farsi un nome con la
            qualità

            (ovvero sostanza).

            qui non ci piove, ma non capisco cosa
            c'entri.C'entra! Se fossero un po' più lungimiranti investirebbero le loro risorse in migliorie dei processi produttivi piuttosto che in parole per vender meglio prodotti scadenti. Possibilmente evitando di far pagare al consumantore... una volta di più!

            Tanto per chiarirti le idee: I pannelli
            LCD

            fino a qualche tempo fa venivano

            classificati a seconda degli standard

            produttivi in A e B (indicativamente).

            ci sono come minimo 5 categorie, se vuoi ti
            posto il link.Infatti avevo scritto 'idicativamente' quindi doveva trattarsi di un esempio atto a semplificare il concetto.

            I pannelli A erano destinati a grandi

            clienti ed ai mercati mondiali più
            esigenti

            in termini di norme di sicurezza e
            qualità.

            I pannelli B (quelli che tu sostieni
            vengano

            buttati via) vengono immessi sul mercato

            tramite canali alternativi oppure
            destinati

            a mercati meno esigenti.

            sbagliato.
            categoria A: zero difetti. costosissimi e
            rari.Potenzialmente zero difetti
            Categoria B-E: difetti in crescendo. Vero.
            Per tutti i mercati.Falso.
            per quanto riguarda gli altri monitor
            (difettosi): non montano di certo
            intenzionalmente monitor con un numero di
            pixel maggiore di quello che hanno stabilito
            come massimo, perchè tutti gli acquirenti li
            restituirebbero in garanzia.Sarebbero autolesionisti più di quanto già non siano (i produttori).In ogni caso, fosse per me, gli acquirenti dovrebbero P-R-E-T-E-N-D-E-R-E la sostituzione dell'LCD sempre e comunque... anche con un solo pixel o subpixel bruciato.
  • Anonimo scrive:
    Controlla anche la posizione dei pixel out!
    Io di pc portatili ne ho venduti tanti, di tutte le marche (Compaq, Dell, Acer, Asus, Toshiba, ecc) e ne ho visti ancor di piu', ma di display con i pixel bruciati al momento dell'acquisto, no, non ne ho mai visto ?nanche uno! Non escludo che questo possa accadere, solo che veramente ne ho visti tanti, ma senza mai vederne uno con un difetto di pixel out, almeno al momento dell?acquisto! Comunque, leggiti bene le clausole della garanzia, perche' a quanto ne so io non solo conta il numero, ma cosa ancor piu' importante, conta anche la posizione, a partire dai bordi dello schermo, di dove si trovano i pixel bruciati.A quanto risulta a me (ma potrei anche sbagliarmi, soprattutto per quello che riguarda la Sony, che non conosco come marca di portatili), tali pixel, non devono trovarsi a piu? di tot cm dal bordo, pena (si fa' per dire)del rientro del difetto nella garanzia di fabbricazione!Ciao, e buona fortuna!
    • Anonimo scrive:
      Re: Controlla anche la posizione dei pixel out!
      Ciao, sono lo sfortunato dell'articolo..Non l'ho acquistato con i pixel bruciati..mji hanno cambiato lo schermo e me lo hanno datocon 2 pixel bruciati! Chiedendo all'assistenzami hanno sempre parlato di numero minimo di pixelbruciati ma mai della posizione...bah.. se l'avessero tenuto nascosto anche se iol'ho comunicato chiaramente la posizione potreifarci qualcosa?Macs
      • Anonimo scrive:
        Re: Controlla anche la posizione dei pixel out!
        - Scritto da: Macs

        Ciao, sono lo sfortunato dell'articolo.. Saluti a Te, o sfortunato Cliente SONY!
        Non l'ho acquistato con i pixel bruciati..
        mji hanno cambiato lo schermo e me lo hanno
        dato
        con 2 pixel bruciati! Si, si l'ho letto nell'articolo, dunque ragion in + per rompergli ancora di piu' le palle!
        Chiedendo
        all'assistenza
        mi hanno sempre parlato di numero minimo di
        pixel
        bruciati ma mai della posizione... E Te credo, e' come chiedere al negoziante (E Io lo sono) se i prodotti che lui vende sono buoni! Torna alla carica, e sii + deciso!
        bah.. se l'avessero tenuto nascosto anche se
        io
        l'ho comunicato chiaramente la posizione
        potrei
        farci qualcosa? Oramai e' troppo tardi, avresti dovuto fare come faccio io e altri miei colleghi, che quando i produttori dei vari prodotti rompono le scatole sindacando su palesi difetti di produzionedei loro prodotti, pagati + che profumatamente, prima da noi e poi dai ns. clienti. Prendiamo il ns. fido accendi gas piezoelettrico opportunamente modificato, e facciamo balenare drapidi e precisi lampi blu a 11.000 volt tra i vari circuitini che compongono i vari apparati, che loro (i produttori, Sony in questo caso,)non ritengono, troppo, difettosi da essere sostituiti! Risultato: Sostituzione, immediata, con altro prodotto Nuovo! Fanne tesoro, per le prossime volte.
        Macs Adesso, comunque, vediamo se Sony perde la faccia o ti cambia il portatile. In bocca al lupo, e ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Controlla anche la posizione dei pixel out!
          Manca ancora qualche giorno alla scadenza della garanzia.. magari faccio ancora un tentativo.Macs
          • Anonimo scrive:
            Re: Controlla anche la posizione dei pixel out!
            ..intendo a telefonare.. ci mancapure che mi sfondi il pc.. rischio che nemmenome lo riparano.Macs
          • Anonimo scrive:
            Prodotti Sony
            Tralasciando il problema dei pixel rotti :Dnegli ultimi anni e prodotti sony sono veramente peggioratidire ke sono di alta qualità è una bestemmiabyz
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodotti Sony
            Anche io ho comprato un portatile SONY e ho avuto qualche problema: dopo 3 mesi non si accendeva più; il guasto è stato riparato (sostituita la scheda madre) dato che era in garanzia. Non ho avuto problemi di pixel bruciati.Sono un po' perplesso sulla affidabilità del mio VAIO (dato che ha avuto un problema così grave dopo solo 3 mesi) ma tutto sommato per ora rimango soddisfatto dell'acquisto, visto anche il rapporto qualità-prezzo.L'assistenza mi è sembrata veloce ed efficiente.Ho raccolto su una pagina web le mie osservazioni e tutti i problemi rilevati su questo portatile, se a qualcuno interessanto il sito è http://digilander.iol.it/csdk/vaio.htm
          • Ics-pi scrive:
            Cavoli
            Complimenti...sto sito e' meglio di quello della M$!!!Dopo me lo leggo da lavoro...:)Ci...ciauz!
Chiudi i commenti