Mac OS X ambisce al Governo USA

Anche per Mac OS X è tempo di esami di maturità, della severa valutazione necessaria ad entrare negli enti governativi. E Jaguar è pronto al balzo


Washington (USA) – Con la speranza di espandere il proprio business verso enti e agenzie governative, Apple ha presentato Mac OS X al vaglio della National Information Assurance Partnership, un organo del Governo USA che avrà il compito di valutare se questo sistema operativo soddisfa determinati requisiti standard di sicurezza, gli stessi necessari a tutte le tecnologie che accedono alle “stanze dei bottoni” di molti paesi.

Il processo di certificazione potrebbe richiedere fino ad un anno di tempo, tuttavia in questo caso Mac OS X potrebbe essere agevolato dal fatto di basarsi su Unix, una piattaforma già ampiamente adottata da molti anni all’interno di enti governativi di ogni livello.

Nonostante dopo l’11 settembre i test di sicurezza del Governo USA siano divenuti più severi che mai, Apple non ha dubbi che Mac OS X, sia la versione desktop che quella server, potrà ottenere la certificazione necessaria per partire alla conquista degli ambiti governativi.

Cosciente di avere in mano una buona carta, Apple sta accelerando al massimo sullo sviluppo di Mac OS X. Dimostrazione ne è la recente notizia di C/Net secondo cui la casa della Mela potrebbe decidere di anticipare il rilascio di Jaguar, la prossima major release di Mac OS X che dovrebbe portare il numero di versione 10.2.

Secondo fonti vicine all’azienda, questo grosso aggiornamento al sistema operativo di Apple potrebbe infatti arrivare agli inizi di agosto, dunque con circa uno o due mesi di anticipo rispetto al previsto. Appena rilasciato, gli analisti si aspettano che Jaguar stimoli da subito la vendita di nuovo hardware e, nel contempo, agevoli la penetrazione di Mac OS X sul mercato dei server.

Per conoscere tutte le principali novità promesse da Jaguar è possibile leggere questo articolo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    MEGA SCIOPERO
    ...cacchio di qui sul serio 'sto stronzo de zio Bill inizierà a contarci anche il numero di volte che andremo a cagare...!!...tocca assolutamente opporsi...ma come si fa a convincere anche gli idioti a non comprare 'sta robaccia??...l'unica da cosa da fare è diffondere l'idea che 'sti stronzi vogliono limitare la libertà di tutti, anche se penso non sarà molto facile...dai però, mettiamocela tutta...se nessuno glielo comprerà voglio vedere che fa...anche se dubito che non ci sia neanche un pirla in giro...a cominciare dal suo caro amichetto George che lo comprerà subito per la Casa Bianca e metterà agli arresti domiciliari chiunque negli USA non ce l'avrà istallato sul proprio PC...!!...mah...speriamo di riuscire a bloccare 'sti testa di cazzo...!!
  • Anonimo scrive:
    è pazzesco
    cio' limita lutente ad essere un pollo da spennare e rafforza i monopoli. dovendo pagare mp3 software giochi.... a costi naturalmente sempre più esorbitanti, l'utente medio che non ha soldi userà sempre meno il pc e si venderà sempre meno hardware. il mercato stagnerà.non ci sarà sviluppo. per la sicurezza basta pgp. è una manovra per spennare la gente.poi se non pagni ogni anno flash mi cancellano in remoto i files mi sembra una vergogna. e se poi mi cancellano per sbaglio chi mi paga i danni.il concetto è che il copyright su internet deve semplicemente sparire. internet funziona se è libera anarchia totale e libertà di fare e non di pagare.
  • Anonimo scrive:
    Per saperne di più ...
    scritto da un esperto della sicurezzawww.cl.cam.ac.uk/~rja14/tcpa-faq.html
  • Anonimo scrive:
    Che fine ha fatto il progetto Clipper ?
    Qualcuno si ricorda del progetto clipper dell'amministrazione u.s.a. ??In pratica si trattava di un progetto che prevedeva l'installazione (già alla costruzione)di un chip su ogni dispositivo elettronico che permetteva appunto di bypassare completamente da remoto le eventuali protezioni.
  • Anonimo scrive:
    Nessuna paura ...
    ... se M$ potrà decidere a chi dare una certa informazione e a chi no, è per il nostro bene!... se M$ e i suoi accoliti potranno sapere tutto ciò che c'è sul nostro computer, lo fanno per poteggerci!Nessuna paura, ragazzi.Se c'è una cosa su cui non sono d'accordo sull'articolo è che non è vero che per crakkare un Palladium sarà necessario mettere mano al suo hardware: vi immagginate quanti buchi ci saranno nel kernel, nei software di autenticazione e nei drivers di comunicazione interna ... hahahaha!Sarà un puro e fenomenale piacere disgregare un Palladium in rete, forse anche più facile di quanto immaggini!Non vedo l'ora!Ciao a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Sistema di controllo totale degli utenti
    Cerchiamo di vedere la realta' dei fatti, senza farci abbindolare dalle palle (mi scuso per il termine) delle lobby che lo sponsorizzano.Realmente, Palladium serve a questo:- A MS, per mantenere il controllo sul sistema operativo (niente copie abusive)- A MS, per rendere l'hardware incompatibile con i sistemi operativi open source, e togliersi di mezzo lo scomodo concorrente Linux- Al governo USA, per avere backdoor sui sistemi di crittazione usati dagli utenti (qualcuno si fida minimamente del chip di crittografia che verra' inserito nei PC?)- Alle lobby dell'intrattenimento per avere il controllo di quando gli utenti sentono/vedono cosa.Il futuro e' veramente inquietante, e quei film che sembravano deliranti in cui le grandi compagnie economiche controllano senza scrupoli la vita di tutti i cittadini adesso appaiono un po' piu' reali.Speriamo solo che gli utenti si sveglino, vedano qual'e' la realta' dei fatti, e affossino la tecnologia.SalutiGiorgio
    • Anonimo scrive:
      Re: Sistema di controllo totale degli utenti

      Il futuro e' veramente inquietante, e quei
      film che sembravano deliranti in cui le
      grandi compagnie economiche controllano
      senza scrupoli la vita di tutti i cittadini
      adesso appaiono un po' piu' reali.manca solo la privatizzazione della polizia (eventualmente anche dello stato e siamo a postoooooooo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sistema di controllo totale degli utenti
        - Scritto da: blah

        adesso appaiono un po' piu' reali.
        manca solo la privatizzazione della poliziaOmni Consumer Products
        (eventualmente anche dello stato e siamo a
        postoooooooo)J. Vance, "The Man From Zodiac"
        • Anonimo scrive:
          Re: Sistema di controllo totale degli utenti
          in effetti é pazzesco , sembra di avviarsi verso matrix ...mi viene in mente un film con quello di highlander , -la Fortezza- dove non si poteva scegliere neanche se avere uno o 2 figli ...si é realizzata una convergenza temibile : Bill,Hollywood e quei bastardi del governo USA ..ci lasciano riprodurre solo per creare altri consumatori ; la vita dell'uomo moderno si é ridotta a lavorare ,comprare , morire e soprattutto non rompere le scatole.Circa le possibilità di riuscita di questo progetto vi inviterei a riflettere su quanto é successo qui in Italia con Berlusconi, dove un inquisito é riuscito a fare passare per criminali i giudici grazie ai suoi mezzi di informazione.bisogna a questo punto attivarsi ...bisogna fare crescere linux ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sistema di controllo totale degli utenti
      - Scritto da: Giorgio
      Speriamo solo che gli utenti si sveglino,
      vedano qual'e' la realta' dei fatti, e
      affossino la tecnologia.Sì ! Sì ! Utenti di tutto il mondo, svegliatevi ! Affossate la tecnologia, smettete subito di comprare i computer cattivi ! Essi sono uno strumento demoniaco delle perverse Multinazionali ! Non vedete la coda e gli zoccoli, non sentite la puzza di zolfo ?La fine è vicina... ascoltate il mio appello ispirato, svegliatevi ! Lasciate perdere i PC e buttatevi in massa sulle consolle e set-top box, prima che il Diavolo in persona mandi la sua Bestia a controllare dentro i vostri PC !
  • Anonimo scrive:
    ...ce vole un mega-sciopero!!
    ...cacchio di qui sul serio 'sto stronzo de zio Bill inizierà a contarci anche il numero di volte che andremo a cagare...!!...tocca assolutamente opporsi...ma come si fa a convincere anche gli idioti a non comprare 'sta robaccia??...l'unica da cosa da fare è diffondere l'idea che 'sti stronzi vogliono limitare la libertà di tutti, anche se penso non sarà molto facile...dai però, mettiamocela tutta...se nessuno glielo comprerà voglio vedere che fa...anche se dubito che non ci sia neanche un pirla in giro...a cominciare dal suo caro amichetto George che lo comprerà subito per la Casa Bianca e metterà agli arresti domiciliari chiunque negli USA non ce l'avrà istallato sul proprio PC...!!...mah...speriamo di riuscire a bloccare 'sti testa di cazzo...!!
  • Anonimo scrive:
    Leggete questo, per favore...IMPORTANTE
    Questo è un articolo di Paolo Attivissimo (parziale, l'articolo completo qui:http://www.attivissimo.net/)E' IMPORTANTE!! (nota personale)L'utente come nemicoQuesto modo di progettare computer ha delle conseguenze molto interessanti. Quella più ovvia è la fine della pirateria software, musicale e cinematografica domestica: se il flusso audio/video è cifrato lungo tutto il percorso all'interno del PC e oltretutto non è possibile installare programmi non autorizzati che lo registrino, come si fa a crearne copie abusive? Forti di questa garanzia, finalmente discografici e magnati di Hollywood potranno offrirci i loro prodotti via Internet, legalmente e (va da sé) a pagamento. Analogamente, i programmi saranno forse copiabili (per motivi di backup), ma non potranno essere eseguiti senza la relativa autorizzazione individuale.La conseguenza meno ovvia è che lo stesso sistema consente ai suddetti discografici e magnati di decidere che cosa possiamo vedere e ascoltare, nonché quando e quante volte possiamo farlo. I programmi di lettura (il Windows Media Player, per intenderci) saranno scritti in modo da suonare soltanto musica autorizzata. Dite addio alla vostra collezione di MP3, anche se sono legittimamente tratti dai CD che possedete e avete pagato. E non pensate nemmeno di installare un altro programma meno schizzinoso (come WinAmp): non funzionerà, perché non è software autorizzato.Applicando questa tecnologia al software, le conseguenze si fanno ancora più interessanti. Supponiamo che siate affezionati alla vostra copia di Office, che ha sempre funzionato ragionevolmente bene e conoscete a menadito, per cui non sentite il bisogno di spendere denaro per la nuova versione. Attualmente potete tenere Office sul vostro PC a tempo indeterminato. Ma con Palladium, all'uscita di Office 2004 Microsoft potrebbe bloccare l'esecuzione del vecchio Office sul vostro PC, obbligandovi ad acquistare la nuova versione. Benvenuti nell'era del software a tempo. Si prega di infilare un'altra monetina nella fessura, grazie.In altre parole, tutto ciò che passa per il nostro computer sarà controllato da un sistema di autorizzazioni gestito dai produttori di musica, film, hardware e software. L'utente non avrà modo di autorizzare nulla. Potrà soltanto aprire il borsellino ogni volta che qualche pezzo grosso di Hollywood decide di rifarsi la Jacuzzi. L'utente è cortesemente pregato di pagare e tacere: anzi, per dirla con Ross Anderson, per imporre i diritti digitali su un PC è indispensabile trattare l'utente come un nemico.La morte di Linux e ApacheUn'altra conseguenza di Palladium/TCPA: se sui futuri PC potranno girare soltanto programmi autorizzati, il software libero e quello gratuito sono spacciati. I codici di autorizzazione non saranno certamente gratuiti: c'è un'infrastruttura di certificazione da mantenere e qualcuno la dovrà pagare. Di conseguenza, nessuno potrà più offrire freeware, ad eccezione dei grandi gruppi commerciali che possono permettersi di lavorare in perdita pur di togliere l'ossigeno alla concorrenza. Il vivace sottobosco dei piccoli programmatori indipendenti, che ci hanno regalato programmi storici come il già citato WinAmp, il mitico PKZip, Napster, WinMX e infinite altre chicche, sparirà.Fondamentalmente, ogni software scritto per Windows dovrà essere certificato. Da Microsoft, ovviamente: il che significa che spetterà a Microsoft decidere quali programmi sono degni di entrare nel suo regno blindato. Questo potere si presta a ogni sorta di abuso. E' difficile pensare che Bill Gates autorizzerà WinAmp, o i lettori Divx, o qualsiasi suite di applicazioni per ufficio diversa da Office, quando sono in diretta concorrenza con i suoi prodotti.E che dire di Linux? In teoria è possibile realizzare una versione di Linux compatibile con i computer blindati dall'architettura TCPA, ma in pratica quel che ne viene fuori è l'ombra del Linux che conosciamo adesso. Innanzi tutto ci vuole un filantropo che paghi la procedura di certificazione (ogni software autorizzato deve essere esaminato per garantirne la sicurezza) per ogni singola versione del kernel e per ogni componente aggiuntivo del sistema operativo. Addio, quindi, alle distribuzioni Linux stracolme di software gratuito. Addio, naturalmente, anche ad Apache, il server Web più diffuso del pianeta. Il movimento open source è completamente spiazzato.Diventa poi impossibile compilarsi un kernel su misura (non sarebbe certificato e quindi eseguibile), installare una patch e più in generale contribuire allo sviluppo di Linux. La flessibilità e libertà che sono la linfa vitale del successo di Linux sono strangolate. Anche se tutti questi ostacoli venissero superati e si arrivasse alla distribuzione di pacchetti RPM con firma digitale compatibili con Palladium/TCPA, resta il fatto che se sui nostri PC c'è un chip che decide quali programmi possiamo eseguire e persino quali file possiamo aprire, non siamo più padroni delle nostre macchine. In sostanza, Microsoft, IBM, HP e tutta l'allegra brigata del TCPA sono root sui nostri computer a casa e in azienda.E in più, tanto per gradire, hanno debellato ogni altra possibile concorrenza presente e futura. Molto, molto astuto.Compromessi ingannevoliChi se ne frega, potrebbero dire in molti. Se quattro sfigati devono rinunciare a Linux in cambio della sicurezza planetaria, pazienza, ne vale la pena. E poi perché dovremmo installare altri programmi sul nostro PC, quando Microsoft include già tutto quello che ci serve?In fin dei conti, la separazione fra hardware e software nei computer è un'anomalia che in tutti gli altri apparecchi in casa e in ufficio non esiste. Quando acquistiamo un cellulare, un microonde, un videoregistratore, una Playstation o una telecamera, non pretendiamo di potervi installare un software alternativo; e grazie a questa integrazione fra hardware e software, questi apparecchi non vanno in crash come i PC. Forse sono dunque i PC ad essere stati progettati male, e Palladium rimedia a questa anomalia.Il problema è che Palladium/TCPA non è concepito per proteggere noi utenti come ci vogliono far credere: è concepito per tutelare gli interessi dei produttori di hardware, software e media. Per esempio, è vero che un computer TCPA non eseguirà un virus (sarebbe software non certificato), ma non farà nulla contro un worm o una semplice pagina Web che contenga script che sfruttano una falla del sistema operativo. Non ci proteggerà dai furti dei codici delle carte di credito, che usano meccanismi su cui il TCPA non ha alcun effetto. Non ci proteggerà contro i crash delle applicazioni che ci fanno perdere ore di lavoro: il fatto che un programma sia certificato non ne garantisce affatto la robustezza. Per contro, consentirà alle industrie del software, del disco e del cinema di mungerci a loro totale piacimento. Proteggerà loro contro ogni tentativo di difendere i nostri diritti.Diritti fondamen
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo, per favore...IMPORTANTE
      Ancora questo spam????????????????Stiamo ancora tutti a ridereLa fine di LINUX?????????AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo, per favore...IMPORTANTE
        Spam un accidente! Non l'ho mai fatto e non comincerò adesso. Sono rimasto stupito da questa risposta! Non è una guerra di religione (almeno per me), e ciò che veramente mi premeva era informare sui reali pericoli per la libertà di informazione insita nella tecnologia Palladium.*LIBERTA' DI INFORMAZIONE* Ci capiamo? Purtroppo a volte non si capiscono le cose più semplici (e lo dico da affezionato user di Linux) e la risposta al mio post lo dimostra. Non me ne frega niente di criticare Linux o di decretarne la sua fine attraverso disinformazione o quant'altro. Gionata nessuno vuole farti ridere (per questo basta la tua risposta al mio post...). Leggi quello che c'è scritto e valuta, se ne sei capace. Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggete questo, per favore...IMPORTANTE
          - Scritto da: rick_64
          Spam un accidente! Non l'ho mai fatto e non
          comincerò adesso. Sono rimasto stupito da
          questa rispostail fatot è che se fossi stato attento, avresti visto che questo articolo è già stato svariate volte segnalato, qui
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo, per favore...IMPORTANTE
        Io la gente come te la odio, mi fai veramente schifo, te palladium e M$, io non voglio vivere in un regime di dittatura ! e mi fa arrabbiare un sacco gente come te che per ignoranza o stupidita' accetta e loda cose come palladium, perche' poi finisce che per la stupidita' della maggioranza finisce che ci vanno di mezzo annche quelli che le cose le capiscono, oltre a gli stessi stupidi che dopo aver fatto il danno rimangono inc...Fammi il piacere, se dicevi sul serio, vattene a vivere in cina la troverai chi ti vuole costringere a pensare a modo suo... e se palladium si diffondesse divverrebbe cosi' tutto il mondo ...E linux anche sulla liberta' di noi tutti, sta giocando un ruolo molto importante, anche su chi non lo usa ! frena M$, frena questi tipi di progetti, e ha accumulato un bacino di utenti coscienti di qeusti pericoli umanitari che si oppone in tutti i modi a cose di questo genere ... se fosse per il Windowsiano medio in genere la guardie M$ verrebbero una volta al mese a casa nostra per riscuotere la tassa !
  • Anonimo scrive:
    jingles pubblicitari, ok!
    Devo ammettere che sentire la musichetta mentre leggevo non mi è dispiaciuto, e anzi sono stata attratta dalle immagini, a questo punto. La riflessione è stata questa: non mi dispiace, ma la pubblicità deve essere di qualità, sia per il prodotto, che per le immagini ed i suoni. A questo proposito vi raccomanderei di saper scegliere chi vuole pubblicizzarsi da voi, non tutti per favore ma solo chi opera in qualità e sicurezza e soprattutto rispetto dell'utente.
    • Anonimo scrive:
      Re: jingles pubblicitari, ok!
      - Scritto da: WEBCREATOR
      Devo ammettere che sentire la musichetta
      mentre leggevo non mi è dispiaciuto, e anzi
      sono stata attratta dalle immagini, a questo
      punto. La riflessione è stata questa: non mi
      dispiace, ma la pubblicità deve essere di
      qualità, sia per il prodotto, che per le
      immagini ed i suoni. Magari fossero anche cliccabili... sarebbe il massimo A questo proposito vi
      raccomanderei di saper scegliere chi vuole
      pubblicizzarsi da voi, non tutti per favore
      ma solo chi opera in qualità e sicurezza e
      soprattutto rispetto dell'utente.Basta che paghino bene... Se si applicano questi filtri rimangono pochissime aziende che se davvero operano in questo modo non hanno i soldi per pagare la pubblicita'. M$ insegna...
    • Anonimo scrive:
      Re: jingles pubblicitari, ok!
      Quali jingles?Io non ho sentito nulla...sara` perche` ho disattivato praticamente tutto, addirittura le GIF animate, se no mi danno fastidio anche le pubblicita` sugli articoli di PI...
      • Anonimo scrive:
        Re: jingles pubblicitari, ok!
        - Scritto da: alex¸tg
        Quali jingles?
        Io non ho sentito nulla...
        sara` perche` ho disattivato praticamente
        tutto, addirittura le GIF animate, se no mi
        danno fastidio anche le pubblicita` sugli
        articoli di PI...Scrocchi?
        • Anonimo scrive:
          Cioe`?
          Intendi dire che "non pago il dovuto"?Mah... puo` darsi, ma non e` che mi possano interessare quei prodotti, comunque. Vista una volta, puo` bastare. D'altra parte, se non le facessero in GIF animata, sarei costretto a vederle perche` e` un po' impensabile disattivare le immagini tout-court, quindi non e` del tutto colpa mia... fra l'altro statiche darebbero meno fastidio, alla lunga, almeno secondo me... troppo invasive, forse? se m'interessa ci clicco, se non mi interessa e` inutile che tu lampeggi o scorra di qui e di la`...
  • Anonimo scrive:
    quasi due giorni dalla notizia...
    ...e ancora nessun sostenitore Microsoft.come la mettiamo? tutti al mare?ciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: quasi due giorni dalla notizia...
      - Scritto da: godzilla
      ...e ancora nessun sostenitore Microsoft.
      come la mettiamo? tutti al mare?No, troviamo che trombare sia piu` costruttivo che commentare un rumor pressoche` irrilevante.
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi due giorni dalla notizia...
        complimenti per il commento costruttivo.
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi due giorni dalla notizia...

        No, troviamo che trombare sia piu`
        costruttivo che commentare un rumor
        pressoche` irrilevante.alla faccia dell'irrilevante ( stiamo parlandodi come saranno i futuri pc con processori a 64bit ) e pure del 'rumor' ( vai su www.microsoft.com/presspass )ho letto dei commenti di alcuni FIN (microsoft freedom to innovate supporter ) che si sono incazzati alla notizia e questo dice 'ma che me ne frega io trombo' ....
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi due giorni dalla notizia...

        No, troviamo che trombare sia piu`
        costruttivo che commentare un rumor
        pressoche` irrilevante.bene, ne riparliamo quando il 90% degli utenti domestici abituati a winzozzo warezzone si renderanno conto che dovranno pagare fior di quattrini per ogni aggiornamento di windraga....ed (come faccio già oggi) sarò là a spassarmela, solo che lo farò su di un powerpc al posto di un intel.buona trombata :)
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi due giorni dalla notizia...

        pressoche` irrilevante.vedrai come sara irrilevante se (come sembra) si passera in massa a mac (i cui prezzi quindi diminuiranno) e gli altri s'incazzeranno perche non potranno piu copiare findus...vedrai che irrilevante sara allora...vedrai i vari movimenti dei consumatori...
        • Anonimo scrive:
          Re: quasi due giorni dalla notizia...
          - Scritto da: blah

          pressoche` irrilevante.
          vedrai come sara irrilevante se (come
          sembra) si passera in massa Prima di parlare di "massa", ci andrei molto cauto. Soprattutto dopo aver letto le statistiche di PI, eheheheh... il fatto di vociare più di altri non crea massa critica.
          a mac (i cui
          prezzi quindi diminuiranno) Certo: compriamo tutti la BMW, sicuramente i testoni teteski saranno contentissimi che le loro prestigiose auto vadano in mano a cani & porci ed abbasseranno di corsa i prezzi fino ai livelli FIAT... con qualità uguale o inferiore, s'intende.
          e gli altri
          s'incazzeranno perche non potranno piu
          copiare findus...Non so te, ma io ce l'ho sempre trovato preinstallato e con licenza sui PC nuovi...
          vedrai che irrilevante sara allora... ...vedrai come HP-Compaq Dell P&B e compagnia si faranno convincere... esiste SEMPRE una alternativa, perchè esiste sempre qualche azienda che fa i suoi conti diversamente con una storia di qualità. Senza contare che questa, se non è una bufala, ci si avvicina molto. E' solo un pò di tardiva invidia penis nei confronti del mercato industriale, dove la sicurezza assoluta incorporata nell'hardware è un default, non un problema.
          vedrai i vari movimenti dei consumatori...I movimenti di consumatori in Europa non contano un cazzo. Sono solo ridicole imitazioni di quelle potentissime lobbies politicizzate che negli States "fanno finta" di stare dalla parte del popolo per dare contro in ogni occasione a certe aziende, facenti capo a determinate aree. Tutt'altro background socioculturale... la contraddizione più appariscente, che rivela la loro vera natura, è che sono totalmente impotenti contro fabbricanti di armi o multinazionali petrolchimiche, anche se in altri casi hanno messo apparentemente in difficoltà (con processi, multe gigantesche e veri scioperi del consumo) giganti come IBM o le multinazionali del tabacco, o certi produttori di alimentari. Mai letto Dahl o il più recente Blondet, per esempio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...

            Non so te, ma io ce l'ho sempre trovato
            preinstallato e con licenza sui PC nuovi...Mai formattato il pc?
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...
            - Scritto da: Animal

            Non so te, ma io ce l'ho sempre trovato

            preinstallato e con licenza sui PC nuovi...

            Mai formattato il pc? Di solito è la prima cosa che faccio per installare anche la SuSe, OpenBSD e BeOS. Ma una volta mi hanno detto che i CD di win che trovo nella scatola non servono per pareggiare le gambe del tavolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...
            - Scritto da: Potta Continua[...]
            Ma una volta mi hanno detto che i CD di win
            che trovo nella scatola non servono per
            pareggiare le gambe del tavolo...dehehe io li ho sempre usati per quello! non mi dire, servono davvero a qualcos'altro? :))ciaogodz
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...
            Si`.Io ci giocavo a frisbee.Rompo sempre i CD di ripristino di Windows.Cosi` se mi si danneggia il S.O. sono materialmente costretto a non usarlo piu`.
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...
            - Scritto da: godzilla

            dehehe io li ho sempre usati per quello! non
            mi dire, servono davvero a qualcos'altro?Perbacco, me l'ha detto un esperto... il figlio dell'ortolana qui davanti, lui è un mago del compiuter, dice che sa programmare excell per fare delle tabelle in atomatico e metterle nelle fatture in word, poi scarica gli MP3 e si fa i CD da solo... dice che riesce anche a entrare nei siti protetti... insomma un vero esperto.
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...


            e gli altri

            s'incazzeranno perche non potranno piu

            copiare findus...
            Non so te, ma io ce l'ho sempre trovato
            preinstallato e con licenza sui PC nuovi...si ma molti magari fanno l'upgrade da findus98 a findusxp...
            Senza contare che questa, se non è una
            bufala, ci si avvicina molto.a me tanto buffala non sembra...
            E' solo un pò
            di tardiva invidia penis nei confronti del
            mercato industriale, dove la sicurezza
            assoluta incorporata nell'hardware è un
            default, non un problema.si buona notte mica progetto chissacosa col computer di casa...di cosi importante da PAGARE per un pezzo hardware...

            vedrai i vari movimenti dei consumatori...
            I movimenti di consumatori in Europa non
            contano un cazzo.infatti qua era la parte ironica del post...;-)
            Tutt'altro
            background socioculturale...vero;-)
            contraddizione più appariscente, che rivela
            la loro vera natura, è che sono totalmente
            impotenti contro fabbricanti di armi o
            multinazionali petrolchimiche, anche se in
            altri casi hanno messo apparentemente in
            difficoltà (con processi, multe gigantesche
            e veri scioperi del consumo) giganti come
            IBM o le multinazionali del tabacco, o certi
            produttori di alimentari.;-)si ma hai mai sentito una cosa in contrario a queste affermazioni ???? poi gli diretti interessati fanno finta di nulla e zitti zitti cacchio cacchio...
            Mai letto Dahl o
            il più recente Blondet, per esempio ? qualcosa si...comunque non sono le mie letture preferite...
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...
            - Scritto da: blah
            si ma molti magari fanno l'upgrade da
            findus98 a findusxp...Preferisco mettere le balle nella morsa... :-)Ormai aspetto il prossimo Compaq per passare a 2kpro, ma sulle vecchie macchine ci lascio il buon 98. Ho dovuto reinstallare solo 3 volte negli ultimi due anni... sarà anche che lo uso poco, non ci installo quasi niente ;-)
            si buona notte mica progetto chissacosa col
            computer di casa...di cosi importante da
            PAGARE per un pezzo hardware...Naturalmente, altrimenti non esisterebbe il mercato consumer... non sarebbe molto praticabile vendere PC industriali a tutti gli utenti home, magari degli entry PC-104plus...
            si ma hai mai sentito una cosa in contrario
            a queste affermazioni ???? poi i diretti
            interessati fanno finta di nulla e zitti
            zitti cacchio cacchio...Ovvio... certe scenate servono solo a buttare fumo negli occhi, ma il fatto è che certe associazioni oltre oceano fanno l'interesse dei consumatori solo se coincide casualmente con i LORO interessi... che non sono pochi, e neppure troppo chiari.
          • Anonimo scrive:
            Re: quasi due giorni dalla notizia...


            si ma molti magari fanno l'upgrade da

            findus98 a findusxp...
            Preferisco mettere le balle nella morsa...
            :-)sarebbe un'esperienza...dovrei avere una morsa qua da qualche parte...
            Ormai aspetto il prossimo Compaq per passare
            a 2kpro,io fine anno, inizio prossimo...e nel prossimo un portatile e dovrei essere a posto per un po...magari mi prendo ancora un desktop...non si sa mai piu in la...

            PAGARE per un pezzo hardware...
            Naturalmente, altrimenti non esisterebbe il
            mercato consumer... non sarebbe molto
            praticabile vendere PC industriali a tutti
            gli utenti home, magari degli entry
            PC-104plus...sti deficienti ci provano...ma col cazzo che io mi comprero mai un computer cosi...o staro ai loro giochini...da me nemmeno una lira la vedono sti *********************...
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi due giorni dalla notizia...
        Eccomi quà...un sostenitore microsoft.Ho sempre pensato che fare il programmatore fosse un'occupazione che non presupponesse alcun impegno politico o economico, ma solo avere la libertà di usare ciò che più si preferisce free,open, o chiuso privilegiando la tecnologia messa a disposizione nel modo più intuibile ed ergonomico possibile.Ma mi pare che questa uscita di Microsoft che mai mi ha entusiasmato per le sue manovre di mercato abbia veramente il sapore del fascismo estremo(o comunismo estremo, fate voi) e veramente ricorda una qualche saga fantapolitica.Alla luce di quanto detto... qualcuno mi da una dritta su come installare Linux?Vi prego...almeno un URL valido :))
        • Anonimo scrive:
          Re: quasi due giorni dalla notizia...

          Alla luce di quanto detto... qualcuno mi da
          una dritta su come installare Linux?
          Vi prego...almeno un URL valido :))www.pluto.linux.it
  • Anonimo scrive:
    a me non importa
    Se veramente la piattaforma PC farà questa fine allora io passerò a powerpc.Tanto Linux è portabile...
  • Anonimo scrive:
    aspettiamoci un aumento dei virus informatici
    vediamo come i nostri silenziosi padroni ci spingeranno a gettarci amorevolmente tra le protettive e forti braccia di mr. Palladium, con l'encomiabile intento di garantirci un mondo più bello in cui vivere."Perchè dovrei abbandonare il mio vecchio pc con windows98 per passare ad un inquietante aggeggio che, nonostante la promessa di 'essere spento per default' potrebbe in teoria, grazie alle misteriose sue interconnessioni con l'hardware, attivarsi a comando (remoto) così, giusto per controllare che sto facendo?"Questo potrebbe chiedersi il solito utente malfidato. Ecco le possibili risposte degli Angeli Custodi:"ma è ovvio, dovrai aggionare il tuo hardware prima o poi? ecco, bravo. Bene: sul mercato, grazie ai contatti mica da poco dei tuoi nuovi padroncini misteriosi, troverai SOLO hardware Palladium-controllabile"Il cocciuto novantottista potrebbe a questo punto replicare:"col cazzo che aggiorno l'hardware: mi terrò il pc col win98 fino a che morte non ci separi"i Custodes, a questo punto, potrebbero sollecitare il nostro al trasbordo con metodi ancora più sottili: ricorrere a certi loro amici, proprio coloro che secondo i proclami sono gli avversari da battere. Tutto ciò per mettere in atto una massiccia, planetaria DIFFUSIONE DI VIRUS. Bisognerà pure far crescere 'sta benedetta voglia di sicurezza, o vogliamo che la gente rimanga attaccata ai loro fragili PCini Linuxini, MACini, Novantottini?Morale: quis custodiet ipsos custodes?
    • Anonimo scrive:
      Re: aspettiamoci un aumento dei virus informatici

      Tutto ciò per mettere in atto una massiccia,
      planetaria DIFFUSIONE DI VIRUS. macche...basta il passaggio a ipv6...visto che il 98 non lo supporta (e mai lo fara, come con l'usb versione 2) le jeu son fait...e poi basta non far girare il nuovo doom su 98 e siamo a posto...
  • Anonimo scrive:
    Fine della pirateria domestica
    Palladium fa schifo come idea e spero non venga mai implementato, tuttavia un aspetto positivo c'è.Fin da quando ho incominciato ad usare il PC, non ho mai compreso il perchè del principio:software copiato in azienda -
    multe e carceresoftware copiato in casa -
    nessun problemaPoichè la violazione del diritto d'autore è la medesima, non vedo il perchè di questa disparità di trattamento.Stavolta il consenso a questo progetto mi pare minimo, non ho notato commenti da parte dei supporter di redmond.Forse si saranno resi conto che in tutti questi anni di cieco odio verso l'open source hanno aiutato la microsoft a stringere quel cappio che si trovano inconsapevolmente, ma inesorabilmente, attorno al loro collo.Finalmente anche questi troll saranno obbligati a comperarsi una licenza che fin qui hanno ladrato.In ogni caso mi pare che transmeta non abbia aderito alla iniziativa palladium, speriamo che con linux possano fare un "contro palladium"
    • Anonimo scrive:
      Re: Fine della pirateria domestica
      - Scritto da: tristemente_famoso
      Palladium fa schifo come idea e spero non
      venga mai implementato, tuttavia un aspetto
      positivo c'è.
      Fin da quando ho incominciato ad usare il
      PC, non ho mai compreso il perchè del
      principio:

      software copiato in azienda -
      multe e
      carcere
      software copiato in casa -
      nessun problemaGuarda che non è così già da un pezzo. La guardia di finanza va pazza per il tampinare i comuni utenti che si scambiano software commerciali magari su internet o per posta. Prova a mettere pubblicamente un annuncio e ti fanno un lavoretto completo: sveglia alle 6 del mattino, pulizia completa di casa (si portano via di tutto, il PC, i CD, i DVD, compresa roba che col computer non ha niente a che vedere..), e consegna di una denuncia per ricettazione. Cosi' ti ritroverai con la casa svuotata e la necessità di dare diverse migliaia di euro a un avvocato per cavarti dal pasticcio. Bello eh? Ormai da tempo le megacorporazioni come la Microsoft si stanno accanendo anche sulla copia domestica, dato che ormai l'informatica è un fenomeno di massa e se gli utenti domestici pagassero ogni singola licenza potrebbero fornire introiti di gran lunga superiori a quelli provenienti dalle aziende. Quindi date per assodato che la strategia futura di Microsoft sia questa: farvi pagare fino all'ultima licenza. Lo scenario non vi piace? Sorry, o cambiate le leggi vigenti (che pur si dovrebbe fare, dato che le presenti sono un affronto ai nostri diritti) o passate a linux.Alberto
      • Anonimo scrive:
        Re: Fine della pirateria domestica
        Dici davvero? Hai dei link a storie come questa?Per quell'altro... sei un gufo bello e buono! L'azienda ci guadagna, il privato no! Per questo picchio a sangue (verbalmente) quelli che insegnano a programmare e usare win nelle scuole. Così poi quando arrivano a diventare grandi in azienda vogliono per forza quello, e spendono un mucchio di soldini in licenze così possno leggere la posta con un programma che esegue i virus a comando. Ma questo é un pochino ot devo ammetterlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fine della pirateria domestica
          - Scritto da: Piratone
          Dici davvero? Hai dei link a storie come
          questa?Io conosco una persona che scopiazzava (e rivendeva a tante persone) che e` stata avvertita dai carabinieri di ridurre il volume d'affari. Altrimenti qualcuno gli avrebbe fatto una sorpresa
        • Anonimo scrive:
          Re: Fine della pirateria domestica
          - Scritto da: Piratone
          Dici davvero? Hai dei link a storie come
          questa?Certo che ho delle prove. A parte che ormai lo sanno tutti, io faccio propaganda per quei pochi che ancora non lo sanno, comunque tu vai su it.comp.software.emulatori e chiedigli di AMOS. In quel caso poi si trattava di emulazione, neanche di software piratato!

          Per quell'altro... sei un gufo bello e
          buono! L'azienda ci guadagna, il privato no!Scusa che c'entra essere gufi? Anzi, ti sto dicendo di non scambiare nulla per posta altrimenti potresti avere delle sorprese (fossero anche MP3 astieniti, preleva solo via internet). La polizia postale infatti, a differenza di quanto scritto in quell'articolo di PI di qualche giorno fa non ha affatto i mezzi per contrastare alcunche', pensa che quando sequestrano un PC si fanno fare le perizie da studi esterni perchè non hanno i tecnici e quelli che vengono a casa si portano via mezzo appartamento perche' non sanno distinguere un cd copiato da uno originale, quando agiscono agiscono solo sulla base delle ricevute postali, il genere di comunicazioni che sanno rintracciare meglio. Ripeto: tutti lo sanno, chiedi in un area di usenet dedicata ai videogame e ne avrai la conferma.Alberto
  • Anonimo scrive:
    sono le 2.20 di notte...
    sono passate più di 26 ore e, come l'altra volta, tolti un paio di troll neanche molto abili non ho visto nessun commento a favore di Palladium, neanche da parte dei fan Microsoft più sfegatati.chissà come mai... forse si sono resi conto anche loro che stavolta c'è poco da scherzare?ciao a tutti e buon fine settimanagodz
  • Anonimo scrive:
    speriamo di non dover tornare a questo...
    ...ma nelle macchine da scrivere manuali meccaniche e nelle penne biro la tecnologia M$ Palladium non è implementabile.:-(
  • Anonimo scrive:
    E ALLORA, SICUREZZA DI CHI?
    Chiaramente Palladium e` rivolto alla protezione del produttore, piu` che del consumatore. Non so se il progetto e` stato ideato sull'onda del panico da attentati, ma nel caso lo sia davvero, e` la cosa piu` lontana che ci possa essere dal proteggere dal terrorismo. Insomma... per fermare virus writers, scambi clandestini di informazioni, abusi via spam eccetera, basta varare un decreto che porti alla chiusura di tutti i remailers anonimi, e che ponga sulla trasmissione di dati in chiaro e messaggi di posta elettonica la NECESSITA` di verificare l'identita` del mittente. L'indirizzo IP e` del tutto insufficiente per questo scopo: serve una verifica, in primo luogo, da parte dell'ISP al quale l'utente e` iscritto.Questo sarebbe un piano razionale per ottenere piu` sicurezza (e meno pubblicita` non richiesta): certo sarebbe una linea dura, ma non cosi` dura come quella di Palladium, che oltre a essere una vistosissima aggressione alla liberta` degli utenti, e forse anche degli sviluppatori, E` DEL TUTTO INUTILE, COMPLETAMENTE IRRILEVANTE per quanto riguarda queste questioni di sicurezza e tutela della privacy.Si`, potrebbe limitare la liberta` *anche* degli sviluppatori: M$ ci ha gia` provato una volta, usando VeriSign (sua controllata) e un inquietante sistema di convalida volto letteralmente a scoraggiare l'utente che si apprestava ad aprire un programma non "certificato". Utile per non beccarsi dei virus, certo, ma il fatto e` che detta certificazione costava, l'anno scorso quando ho controllato, 400 dollari l'anno per OGNI prodotto da certificare. Bel modo di vendere fumo, eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: E ALLORA, SICUREZZA DI CHI?
      Non è molto preoccupante. Come tutte le cazzate non andrà in porto...e si capisce chiaramente che è una stronzata.
      • Anonimo scrive:
        Re: E ALLORA, SICUREZZA DI CHI?
        Speriamo!In effetti, se questi sono i primi commenti, mi sa che se un giorno tutti i PC dovessero essere basati su Palladium, nessuno comprerebbe piu` un PC, almeno nuovo... o quantomeno ci sarebbe un tale calo di vendite che dovrebbero tornare sui propri passi prima di fallire...
        • Anonimo scrive:
          Re: E ALLORA, SICUREZZA DI CHI?
          Secondo me non sarà un grande guadagno per Microsoft&C., anzi, penso sarà una perdita. Probabile che ci sia qualcosa di più losco sotto, perchè non ci credo che gli esperti di marketing di queste aziende possano partorire una tale cagata. Si capisce subito che ci andrebbero solo a perdere, nessuno comprerebbe più dei pc, nemmeno gli utonti più idioti. E' vero che c'è gente che è davvero inetta al pc, che conosce solo Windows e che quindi si fa facilmente influenzare da queste campagne di pseudo-sicurezza, ma il 99% delle persone ci tiene al portafogli e non si farebbe mai spillare una quantità abnorme di denaro per ottenere da quattro fascisti il permesso di poter scrivere un documento con office.Se le cose stanno veramente così (non mi fido molto di ciò che le corporazioni coinvolte nel progetto lasciano trapelare alla stampa) in un futuro molto prossimo i computer saranno prerogativa solo di una ristretta cerchia di aziende (quelle più grosse e più ricche).Mi sembra che poche però siano le aziende che possono vivere senza l'utenza casalinga. In poche parole, se tutto ciò dovesse andare in porto, ci ritroveremmo a comunicare con le anacronistiche e a quanto pare immortali lettere e cartoline cartacee, a utilizzare solo il telefono per chiacchierare e dovremmo dare adito solo ai telegiornali, ai quotidiani e alle riviste, per aggiornarci su quanto succede nel mondo. Ma soprattutto dovremmo dire addio all'ossigeno di tutti noi smanettoni: la programmazione. Sembra uno scenario apocalittico e che secondo me si può vedere solo nei film, leggere nei libri e giocare nei videogiochi.Ci vado molto cauto su quanto riportato dai media.
  • Anonimo scrive:
    FreePC
    Potrebbero sorgere dei produttori di pc nuovi e dei sistemi operativi nuovi che non intendono utilizzare Palladium, ma se quelli attuali decidono di mettersi assieme e riescono a "farsi le leggi" non sara' tanto facile che la concorrenza possa "legalmente" operare.Ah, a proposito...Con la "semplice" tecnologia attuale senza tante protezioni per far funzionare i programmi ho dovuto aggiornare il bios della scheda madre gia 4 volte, quello della scheda video, scaricare continuamente i nuovi driver, patch; quando le cose si faranno inevitabilemte piu' complicate come faremo ad installare tutte queste amenita' tra conflitti di permessi e lincenze e protezioni?
    • Anonimo scrive:
      Re: FreePC
      - Scritto da: FreePC------zacchete----------
      Ah, a proposito...

      Con la "semplice" tecnologia attuale senza
      tante protezioni per far funzionare i
      programmi ho dovuto aggiornare il bios della
      scheda madre gia 4 volte, quello della
      scheda video, scaricare continuamente i
      nuovi driver, patch; ------zacchete----------Evidentemente usi il PC per i videogiochi.ciapz
      • Anonimo scrive:
        Re: FreePC

        Evidentemente usi il PC per i videogiochi.e allora ???? che vuol dire ????
      • Anonimo scrive:
        Re: FreePC
        No!Ho dovuto farlo per poter rendere stabile Windows2000 ed evitare che si inchiodi.Se dovessi giocare avrei dovuto "faticare" ancora di piu'.
  • Anonimo scrive:
    Ma l'antitrust?
    Ma secondo voi l'antitrust farà qualcosa? A me sembra una vera e propria azione di trusting, e questa volta non solo della Microsoft, ma anche tutti le altre corporazioni che citano punto-informatico e apogeo.Che ne pensate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma l'antitrust?
      OK, l'antitrust interverrà, ma quando? Forse quando Palladium avrà completamente preso piede! Quanti anni ci vorranno prima di ottenere le prime sentenze? M$ da sola ha già un potere enorme, e ha dimostrato di poter tenere a bada i tribunali americani sulla questione IE. Se in P****dium ci sono dentro anche Intel, ecc. ecc. il destino sembra segnato!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma l'antitrust?

        OK, l'antitrust interverrà, ma quando? Forse
        quando Palladium avrà completamente preso
        piede! Quanti anni ci vorranno prima di
        ottenere le prime sentenze? M$ da sola ha
        già un potere enorme, e ha dimostrato di
        poter tenere a bada i tribunali americani
        sulla questione IE. Se in P****dium ci sono
        dentro anche Intel, ecc. ecc. il destino
        sembra segnato!pessimisti. Ci sarà sempre hardware "normale" e architetture non contaminate... dal lato mio se Intel farà davvero una porcata simile è la volta buona che butto il mio PIII e comprerò un bel powerpc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma l'antitrust?
          Ovvio che esisteranno sistemi HW-SW alternativi!...come oggi esistono tanti browser alternativi, che tuttavia hanno una diffusione *ridicola* e cominciano a essere boicottati da vari siti......come oggi esistono tanti OS alternativi a Winzozz, *sconosciuti* alla maggior parte degli utenti di PC Home....come oggi gli uomini sono tutti uguali e godono della stessa libertà, e non esistono poteri forti e nessun asse politico o nessuna corporation industriale che possa minimamente influenzare l'avvenire dell'umanità.Mi chiami pessimista, io direi realista! alla luce dei fatti constatabili da tutti. Guardati un po' attorno! Forse ho sbagliato a scegliere il nick sconvolto, perché ora sono solo indignato, visto che è da un pezzo che non c'è più niente in grado di sconvolgermi. Basta la sola idea di Palladium per indignarmi, infatti non si può aspettare la realizzazione del progetto e poi vedere l'effetto che fa: sarebbe troppo tardi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma l'antitrust?
            [CUT]
            Mi chiami pessimista, io direi realista![CUT]Vedi, la differenza è che mentre uno non sceglie il colore della propria pelle [*] può scegliere che browser o che OS usare.Dato che non mi potrò mai essere impedito di scegliere un'alternativa libera continerò ad usare Linux su powerpc al posto di intel. Tutto qui.Chi usa applicazioni warez sotto Windows smetterà di usare warez e inizierà a sborsare money a M$... ma a me la cosa non farà nessuna differenza.[*] e ovviamente non importa che colore della pelle hai, perché sei sempre un uomo, così come non importa che browser usi perché è sempre un browser. Chi discrimina la gente di colore o discrimina un browser rispetto ad un altro non ha una mente sufficientemente aperta...
  • Anonimo scrive:
    W Palladium
    Finalmente zio bill spazzera dalla faccia della terra i linux boys hahahhahanno preso un bel palladium nel c##ohahahah
    • Anonimo scrive:
      Re: W Palladium
      - Scritto da: Palladium
      Finalmente zio bill spazzera dalla faccia
      della terra i linux boys
      hahahha
      hanno preso un bel palladium nel c##o
      hahahahgia voglio vedere dove piazzano linux con le macchine palladium based sono contento cosi quel troione di torswalzla piantera di fare sistemi operativi :)
      • Anonimo scrive:
        Re: W Palladium - che trollate
        Tutti trolls.Vi prego accendete il cervello e realizzate che l'ignoranza è il peggior nemico di qualsiasi umano.Vi fate controllare molto facilmente come i poverini topolini lobotomizzati che vivono nelle gabbie.Linux è per il bene di tutti, Microsoft vi sta acceccando.- Scritto da: Imodium


        - Scritto da: Palladium

        Finalmente zio bill spazzera dalla faccia

        della terra i linux boys

        hahahha

        hanno preso un bel palladium nel c##o

        hahahah

        gia voglio vedere dove piazzano linux con
        le macchine palladium based
        sono contento cosi quel troione di torswalz
        la piantera di fare sistemi operativi :)
        • Anonimo scrive:
          Re: W Palladium - che trollate
          Non preoccuparti anti-troll. Non c'è nessuno in questo forum che sia a favore di Palladium, ne sono certo. Questi sono i soliti bambini pidocchiosi che vogliono vedere quanti insulti riescono a tirarsi addosso, ma non sono a favore di Palladium.
          • Anonimo scrive:
            Re: W Palladium - che trollate
            - Scritto da: Dio
            Non preoccuparti anti-troll. Non c'è nessuno
            in questo forum che sia a favore di
            Palladium, ne sono certo. Questi sono i
            soliti bambini pidocchiosi che vogliono
            vedere quanti insulti riescono a tirarsi
            addosso, ma non sono a favore di Palladium.harg mi hai scoperto :)
          • Anonimo scrive:
            Re: W Palladium - che trollate
            Lo faccio anche io... hihihihi! ;)
  • Anonimo scrive:
    Avete capito?
    che la Microsoft non si smentisce mai.Tempo fa Bill Gates ha parlato del "trustworth computing", una riscrittura del codice con scopi di "sicurezza" ma ecco sotto sotto cosa c'e' veramente? il Palladium!Altro che per sicurezza dell'utente!Una cosa terribile che può sequestrare le libertà fondamentali degli utenti riponendole nelle mani di grosse compagnie prepotenti.Di Microsoft non si può mai mai fidare. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.Noi utenti possiamo fare qualcosa contro questi sorprusi subdoli di massa.
  • Anonimo scrive:
    Sistemi alternativi.
    "Bill Gates suggerisce un suo utilizzo per controllare le e-mail, limitare l'inoltro dei messaggi o renderli illeggibili dopo un certo periodo di tempo."Ora, l'unico modo per ottenere questo risultato e' quello di fare in modo che ogni dato che esce dal computer sia cifrato per poter essere letto solo da un dispositivo "palladium-compliant".Nulla ci vietera' di utilizzare sistemi non-palladium, ma questi saranno sostanzialmente inutili, visto che non potremo neanche leggere le e-mail della fidanzata. A meno che Microsoft ce ne accordi graziosamente il permesso, ovviamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sistemi alternativi.
      - Scritto da: rdce
      "Bill Gates suggerisce un suo utilizzo per
      controllare le e-mail, limitare l'inoltro
      dei messaggi o renderli illeggibili dopo un
      certo periodo di tempo."

      Ora, l'unico modo per ottenere questo
      risultato e' quello di fare in modo che ogni
      dato che esce dal computer sia cifrato per
      poter essere letto solo da un dispositivo
      "palladium-compliant".le mail si possono criptare gia da adesso con chiavi a scadenza senza problemagpg lo fa gia questa cosa solo che l'utonto medio gia ha problemi a leggere la posta figuriamoci criptare le mail con chiavi a scadenza.Ciao
      Nulla ci vietera' di utilizzare sistemi
      non-palladium, ma questi saranno
      sostanzialmente inutili, visto che non
      potremo neanche leggere le e-mail della
      fidanzata. A meno che Microsoft ce ne
      accordi graziosamente il permesso,
      ovviamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sistemi alternativi.
        - Scritto da: Gpg.....
        le mail si possono criptare gia da adesso
        con chiavi a scadenza senza problema
        gpg lo fa gia questa cosa solo che l'utonto
        medio gia ha problemi a leggere la posta
        figuriamoci criptare le mail con chiavi a
        scadenza......Già. Le mail si possono criptare anche ora.. E possono essere lette da sistemi diversi.. Basta che ci siano degli standard o comunque dei codici open... (ad esempio gpg..)Solo che, non so come mai, non ce la vedo proprio M$ che segue degli standard...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sistemi alternativi.
      fai montare linux anche alla morosa no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sistemi alternativi...per tornare indietro
      - Scritto da: rdce
      "Bill Gates suggerisce un suo utilizzo per
      controllare le e-mail, limitare l'inoltro
      dei messaggi o renderli illeggibili dopo un
      certo periodo di tempo." per cui per conservare una mail dovremo per forza stamparla?bella innovazione, si ritorna alle scartoffie!!!
  • Anonimo scrive:
    senso critico
    Spero che alla fine prevalga il senso critico della gente che arrivi a rifiutare in massa questi sviluppi. Da molto tempo, purtroppo, si sentono cose "terrificanti" in nome della sicurezza: sembra che Internet e il Web debbano essere gli unici luoghi in cui si sacrifica la libertà di ciascuno in nome di una qualche situazione "ideale" in cui niente vada male (leggi: la Sicurezza Totale di Tutti). In realtà si sacrifica la libertà di tutti per la convenienza di pochi.E intanto nella vita reale le truffe continuano a esistere, la gente continua a incontrare e a fidarsi delle persone sbagliate, magari in un locale pubblico, e a subirne le tragiche conseguenze: ma anche i nostri bravi giornalisti sono pronti a dimenticare tutto questo quando possono sparare uno dei loro classici titoloni, "Omicidio via Internet" (ma come ci saranno riusciti: avranno scritto Game Over sul display?).
    • Anonimo scrive:
      E SE.....
      Dovesse passare come obbligatorio per legge, per chiunque voglia collegarsi ad internet?Non si sa' mai , di questi tempi...- Scritto da: bjk
      Spero che alla fine prevalga il senso
      critico della gente che arrivi a rifiutare
      in massa questi sviluppi. Da molto tempo,
      purtroppo, si sentono cose "terrificanti" in
      nome della sicurezza: sembra che Internet e
      il Web debbano essere gli unici luoghi in
      cui si sacrifica la libertà di ciascuno in
      nome di una qualche situazione "ideale" in
      cui niente vada male (leggi: la Sicurezza
      Totale di Tutti). In realtà si sacrifica la
      libertà di tutti per la convenienza di
      pochi.
      E intanto nella vita reale le truffe
      continuano a esistere, la gente continua a
      incontrare e a fidarsi delle persone
      sbagliate, magari in un locale pubblico, e a
      subirne le tragiche conseguenze: ma anche i
      nostri bravi giornalisti sono pronti a
      dimenticare tutto questo quando possono
      sparare uno dei loro classici titoloni,
      "Omicidio via Internet" (ma come ci saranno
      riusciti: avranno scritto Game Over sul
      display?).
      • Anonimo scrive:
        Re: E SE.....
        - Scritto da: §O§E
        Dovesse passare come obbligatorio per legge,
        per chiunque voglia collegarsi ad internet?
        Non si sa' mai , di questi tempi...be', credo che sarebbe la prima volta nella mia vita in cui me ne fregherei deliberatamente della legge, e andrei pure a dirlo in pubblico.ciaogodz
  • Anonimo scrive:
    [OT]P. , StarWars e 11-9
    Palladium è l'ultimo atto.Penso di non sorprendere nessunoquando dico che vie di limitazione della libertà sono in continua crescita dall'11-9-2001, con la scusa (pps, ragione) della sicurezza.E ogni volta che salta fuori una notizia come questa ripesno a Guerre Stallari2, l'attacco dei cloni.Come ce lo vedreste Cristopher Lee nei panni di Bin Laden?Io NON credo che sia andata cosi'. Ma non ci metterei la mano sul fuoco.A volte film giudicati "devazione " dalla massa dei critici possononascondere interessantissime riflessioni...
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT]P. , StarWars e 11-9

      A volte film giudicati "devazione " dalla
      massa dei critici possononascondere
      interessantissime riflessioni...e secondo te perche li definiscono dei deviati ???? e gia tanto che una cosa del genere esce...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]P. , StarWars e 11-9
        - Scritto da: blah

        A volte film giudicati "devazione " dalla

        massa dei critici possononascondere

        interessantissime riflessioni...
        e secondo te perche li definiscono dei
        deviati ???? e gia tanto che una cosa del
        genere esce...doveva essere un "d'evasione", ma mi sa che ho fatto un typo freudiano... ^__^
  • Anonimo scrive:
    Il successo di Palladium
    sara` dato dal fatto che i maggiori produttori hw e sw vi si adegueranno, e dal fatto che miglior hw sara` a quel punto dentro il progetto Palladium.. Esiste gia` un portatile col Palladium, disattivato di default, ma attivabile.. Poi ti diranno che se non attivi palladium sei uno spargitore di virus, un nemico della sicurezza, e alla fine un nemico della societa`.. Infine diventera` lo std del pc.Quindi se va bene avremo una biforcazione del mondo dei pc:- pc palladium con il top della tecnologia Intel, Amd etc con sw certificato- pc composti con hw di piccoli produttori di schede madri e chip alternativi non palladiumGli utenti meno avvezzi alle questioni tecniche si butteranno sui primi.. A meno che i secondi non facciano fortuna tra chi non puo` permettersi di spendere troppo in sw e hd e nelle universita`, o comunque dove e` necessario sw artigianale, fatto in casa.. (beh le simulazioni e i conti di fisica, chimica, etc non si mettera` certo a farle la M$..!) Comunque la pressione sulla vendita di pc "liberi" sara` altissima.
  • Anonimo scrive:
    Sulle periferiche Palladium
    Forse è il caso più eclatante del vero motivo dell'introduzione di Palladium.Per la sicurezza, a che c***o servirebbero periferiche criptate (a meno di quelle dedicate come schede di rete facenti anche Firewall, etc., che già oggi ci sono)?Servono solo alle majors dell'audio/video che così s'alleano con M$ per questa crociata.Oltrettutto la cosa abberrante è l'estensione delle periferiche criptate (periferiche Palladium) al di là dell'audio/video.Quando M$ avrebbe impedito l'esistenza di masterizzatori CD-ROM/DVD, mi sembra che i diritti delle majors verrebbero (illegalmente e in modo mostruoso togliendo libertà) tutelati.A che pro altre periferiche criptate allora?Ma forse quest'altre servono in primis a M$ per eliminare la concorrenza (o.s. Linux per primo).Niente falsi allarmismi, allora, ma vigilanza si.Rigetteremo quest'ennesimo tentativo M$ d'estendere il suo monopolio.
  • Anonimo scrive:
    Combattere l'IGNORANZA!!!!!!!!
    L'importante è che la gente SAPPIA che non esiste solo M$, che tutto questo è un attentato alla loro libertà di espressione, e che esistono alternative percorribili.Con l'informazione la massa PUO` DIRE NO!
  • Anonimo scrive:
    La madre di tutte le scuse
    Due osservazioni:Il problema non sta nella tecnologia (che ancora non conosciamo bene) ma in chi la governa.Non mi risulta esser vera l'assunzione di partenza di tutto il discorso: "La sicurezza solo software non è possibile".Sembra solo una bella scusa...
    • Anonimo scrive:
      Re: La madre di tutte le scuse
      - Scritto da: Roberto Micarelli
      Non mi risulta esser vera l'assunzione di
      partenza di tutto il discorso: "La sicurezza
      solo software non è possibile".E' vera, ma non e' completa: la sicurezza totale non esiste nel mondo reale.
  • Anonimo scrive:
    la sicurezza esiste da anni su linux
    i virus su linux non ci stanno al massimo qualche worm ma codice malizioso non avrebbe scampo perche in sicurezza linux e' molto piu affidabile.un piccolo esempio:ipotizziamo che io faccio un virus per linux che formatta le partizionise nella macchina linux un utente utonto fa partire questo virus,non succede nulla perche l'utente non ha i permessi per scrivere sull'hard disk usare certe periferiche eccquindi al massimo si sputtana il suo spazio.ora la microsoft si e' accorta che il suo kernel fa schifo e cerca di renderlo sicuro alla meglio
    • Anonimo scrive:
      Re: la sicurezza esiste da anni su linux
      - Scritto da: pinco
      i virus su linux non ci stanno
      al massimo qualche worm ma codice malizioso
      non avrebbe scampo perche in sicurezza linux
      e'
      molto piu affidabile.

      un piccolo esempio:
      ipotizziamo che io faccio un virus per linux
      che formatta le partizioni
      se nella macchina linux un utente utonto fa
      partire questo virus,non succede nulla
      perche
      l'utente non ha i permessi per scrivere
      sull'hard disk usare certe periferiche ecc
      quindi al massimo si sputtana il suo spazio.
      ora la microsoft si e' accorta che il suo
      kernel
      fa schifo e cerca di renderlo sicuro alla
      meglioEsatto.D'accordissimo.Ma non diciamocelo solamente qui sul forum.Diciamolo in giro, alle persone che conosciamo, ai nostri figli, a coloro che entrano in comunicazione con noi nel corso della giornata.In pratica FACCIAMO INFORMAZIONE.Quella vera non quella edulcorata dalle fonti di informazioni ufficiali dedite alla costruzione del consenso.Ciaofnc
      • Anonimo scrive:
        Re: la sicurezza esiste da anni su linux


        ipotizziamo che io faccio un virus per
        linux

        che formatta le partizioni

        se nella macchina linux un utente utonto
        fa

        partire questo virus,non succede nulla

        perche

        l'utente non ha i permessi per scrivere

        sull'hard disk usare certe periferiche ecc

        quindi al massimo si sputtana il suo
        spazio.ma perche' con windows NT/2k non e' cosi'?pensa che lindows di default fa entrare gli utenti con lo user root...
        • Anonimo scrive:
          Re: la sicurezza esiste da anni su linux
          - Scritto da: maks
          ma perche' con windows NT/2k non e' cosi'?
          pensa che lindows di default fa entrare gli
          utenti con lo user root...a parte che lindows fa schifo e non la vuole nessuno poi hai detto una cazzata.qualsiasi distribuzione supercolorita al momento dell'installazione ti chiede di settare un utenteproprio per non farti partire con la user root.poi con winnt 2k non e' cosi per niente se ti arriva un virus per posta e' sempre che ti fa dannomentre con linux oltre al fatto che virus per posta non li prende,esistono delle patch per il kernel che scovano programmilli che fanno danno non facendoli partire per nienteesempio multi fork o buffer overflow.
          • Anonimo scrive:
            Re: la sicurezza esiste da anni su linux

            a parte che lindows fa schifo e non la vuole
            nessuno e che c'entra?
            poi hai detto una cazzata.
            qualsiasi distribuzione supercolorita al
            momento
            dell'installazione ti chiede di settare un
            utenteio non ho detto il contrario..quindi non ho detto una cazzatae te lo chiede anche windows di creare un utente non di amministrazione
            proprio per non farti partire con la user
            root.idem con patate
            poi con winnt 2k non e' cosi per niente
            se ti arriva un virus per posta e' sempre
            che ti fa dannoa parte l'italiano sgrmmatiacto, qui la cazzata la dici tu...
            mentre con linux oltre al fatto che virus
            per posta non li prende,esistono delle patch
            per il kernel che scovano programmilli che
            fanno danno
            non facendoli partire per niente
            esempio multi fork o buffer overflow.
            e qui hai dato il meglio di te, dicendo una cosa che non sta ne' in cielo ne' in terrail problema sta solo nel client, non nel kernelti faccio un esempio idiotase un worm non facesse altro che mandare email con allegato il worm (come fanno la maggior parte) potrebbe farlo anche su linuxsenza alcun problemache poi gli utenti linux siano in media piu' svegli e non clikkino su tutto, non vuol dire che l'os sia automaticamente virus immune.Se nel 3-4% degli utenti totali (linux) ci fosse la stessa quantita' di idioti che c'e' nel restante 90 e piu' pe cento, ci sarebbe da preoccuparsi.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: la sicurezza esiste da anni su linux
            - Scritto da: maks



            a parte che lindows fa schifo e non la
            vuole

            nessuno

            e che c'entra?centra perche da come hai scritto sopra sembrache sia l'unica distribuzione che conosci
            io non ho detto il contrario..
            quindi non ho detto una cazzata
            e te lo chiede anche windows di creare un
            utente non di amministrazionealla fin fine gli utenti di windows sono tutti uguali a livello di kernel basta uno sputoper prendere qualsiasi permesso anche di amministratore.
            e qui hai dato il meglio di te, dicendo una
            cosa che non sta ne' in cielo ne' in terra
            il problema sta solo nel client, non nel
            kernel
            ti faccio un esempio idiota
            se un worm non facesse altro che mandare
            email con allegato il worm (come fanno la
            maggior parte) potrebbe farlo anche su linux
            senza alcun problemai worm via mail su linux non funzionano perchei 2568 client di posta elettronica non hanno le macro come outlookz quella che hai detto tu e' pura fantascienzamicrosoftiana.
            che poi gli utenti linux siano in media piu'
            svegli e non clikkino su tutto, non vuol
            dire che l'os sia automaticamente virus
            immune.i virus su linux non esistono perche l'ipotetico "codice" girerebbesoltanto nello spazio di memoria dell'utentee se prova a fare cose strane viene killato dal kernel in mezzo micron senza fargli dire "a".su windows invece i virus prolificherano tranquilli perche la memoria non e' gestita in maniera sicura come del resto tutta windows
            Se nel 3-4% degli utenti totali (linux) ci
            fosse la stessa quantita' di idioti che c'e'
            nel restante 90 e piu' pe cento, ci sarebbe
            da preoccuparsi.

            ciaoCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: la sicurezza esiste da anni su linux
      - Scritto da: pinco
      i virus su linux non ci stanno
      al massimo qualche worm ma codice malizioso
      non avrebbe scampo perche in sicurezza linux
      e'
      molto piu affidabile.

      un piccolo esempio:
      ipotizziamo che io faccio un virus per linux
      che formatta le partizioni
      se nella macchina linux un utente utonto fa
      partire questo virus,non succede nulla
      perche
      l'utente non ha i permessi per scrivere
      sull'hard disk usare certe periferiche ecc
      quindi al massimo si sputtana il suo spazio.Che sarebbe comunque grave, alla fine se io perdo magari giorni o mesi di lavoro cha faccio?Ma adesso facciamo questo esperimento. Mettiamo linux su 200 milioni di computer, e vediamo cosa succede. Avremo una ridotta percentuale di utenti intelligenti (altro che utonti), e un 97% che useranno linux da root, come fanno gia' ora con windows 2000 e XP (che hanno la gestione dei permessi, come linux).Allora, il tuo virus che fara'?Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: la sicurezza esiste da anni su linux
        - Scritto da: Sarge

        Che sarebbe comunque grave, alla fine se io
        perdo magari giorni o mesi di lavoro cha
        faccio?

        Ma adesso facciamo questo esperimento.
        Mettiamo linux su 200 milioni di computer, e
        vediamo cosa succede. Avremo una ridotta
        percentuale di utenti intelligenti (altro
        che utonti), e un 97% che useranno linux da
        root, come fanno gia' ora con windows 2000 e
        XP (che hanno la gestione dei permessi, come
        linux).

        Allora, il tuo virus che fara'?Una buona rete aziendale deve prevedere un sistema di backup automatico sempre; virus o non virusuna macchina linux si amministra 90% con utente normale e 10% con utente roote' per questo che in azienda esistono gli amministratori di rete proprio per non far faredanno ai dipendenti chicken. un server farm windows oltre ad essere antiestetica farebbe piacere solo ai manager che non capiscono una mazza.
        Saluti.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: la sicurezza esiste da anni su linux
          - Scritto da: pippo

          - Scritto da: Sarge



          Che sarebbe comunque grave, alla fine se
          io

          perdo magari giorni o mesi di lavoro cha

          faccio?



          Ma adesso facciamo questo esperimento.

          Mettiamo linux su 200 milioni di
          computer, e

          vediamo cosa succede. Avremo una ridotta

          percentuale di utenti intelligenti (altro

          che utonti), e un 97% che useranno linux
          da

          root, come fanno gia' ora con windows
          2000 e

          XP (che hanno la gestione dei permessi,
          come

          linux).



          Allora, il tuo virus che fara'?
          Una buona rete aziendale deve prevedere un
          sistema di backup automatico sempre; virus oMi piacerebbe sapere cosa c'entra con quello che si e' scritto finora. Non fosse chiaro, io pensavo all'ambito casalingo. In azienda un buon firewall (ben configurato) ed un buon antivirus (altrettanto ben configurato) risolvono tutti i problemi.
          una macchina linux si amministra 90% con
          utente normale e 10% con utente rootDipende cosa intendi per "amministrare".
          e' per questo che in azienda esistono gli
          amministratori di rete proprio per non far
          fare
          danno ai dipendenti chicken. Mi fa piacere. Lavorano gratis anche a domicilio?Credo di no.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: la sicurezza esiste da anni su linux
            Non essere cosi' pessimistaqualsiasi distribuzione al momento dell'installazione ti chiede di impostare un utente proprio per non farti partire con la user root.La differenza tra Root e Utente normale e' una delle prime cose che un qualsiasi utente Linux e' COSTRETTO ad imparare se vuole usare il suo sistema, in ogni caso prima o poi lo imparera' a sue spese, meditando sulle inevitabili conseguenze che gli capiteranno.Linux ,a differenza di Windows, ti costringe , in una certa misura, a capire come funziona... per farlo funzionare.
          • Anonimo scrive:
            Re: la sicurezza esiste da anni su linux
            - Scritto da: §o§e
            Non essere cosi' pessimista
            qualsiasi distribuzione al momento
            dell'installazione ti chiede di impostare un
            utente proprio per non farti partire con la
            user root.Una cosa del genere la fa anche windows XP. Hai mai provato ad installarlo?

            La differenza tra Root e Utente normale e'
            una delle prime cose che un qualsiasi utente
            Linux e' COSTRETTO ad imparare se vuole
            usare il suo sistema, in ogni caso prima o
            poi lo imparera' a sue spese, meditando
            sulle inevitabili conseguenze che gli
            capiteranno.Per carità nessuno dice che questa differenza non sia importante. Dico solo che se dai OGGI a 200 milioni di persone linux ottieni 200 milioni di root permanenti.
            Linux ,a differenza di Windows, ti costringe
            , in una certa misura, a capire come
            funziona... per farlo funzionare.Possibile. Pero' allontana la gran parte della massa... ecco perche' windows e' piu' diffuso. Magari piu' insicuro, ma piu' diffuso.Saluti
  • Anonimo scrive:
    no panic
    e' facile dire periferiche criptate ma alla pratica una periferica non cripta una mazza.questa storia e' nata perche microsoft si e' accorta che il suo DRM non vale una ciccae vuole porre rimedio costruendo hardware strano.non dimentichiamoci che il mercato dell'hardwaree' vario ed e' costituito da aziende casareccieimmaginate un attimo se poco poco una di queste case hardware cambia la propria linea di schedesonore o hard disk in base alle specifiche non standard di microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: no panic
      Si, ma se Palladium viene accettato dagli utenti e diventa standard, tutte le case di hardware dovranno fare periferiche Palladium, altrimenti perderebbero mercato e fallirebbero, schiacciate dalla concorrenza. Io sono espressamente CONTRO Palladium. Voglio poter scrivere un programma senza dover pagare la licenza per farlo. Voglio poter prendere un virus solo perchè non ho aggiornato l'antivirus. Voglio poter craccare OfficeXp perchè non lo voglio comprare. Internet e il mondo dei Pc sono unici a conservare il concetto di libertà assoluta, cosa che non esiste nella vita e nella realtà. Non distruggiamola!
  • Anonimo scrive:
    PALLADIUM vs APPLE
    Se è vero che andrà a finire cosi ovvero piccole aziende chiuse per fallimento e linux morto perchè non certificato... mi chiedo se per non passare a MS obbligatoriamente si passerà alla acerrima nemica da sempre... APPLE con macchine competitive, server ottimi (XServer), e MAC OS X vedi unix. Non è open ma almento non è Microsoft.Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: PALLADIUM vs APPLE
      - Scritto da: Andrea
      Se è vero che andrà a finire cosi ovvero
      piccole aziende chiuse per fallimento e
      linux morto perchè non certificato... mi
      chiedo se per non passare a MS
      obbligatoriamente si passerà alla acerrima
      nemica da sempre... APPLE con macchine
      competitive, server ottimi (XServer), e MAC
      OS X vedi unix. Non è open ma almento non è
      Microsoft.Apple è una scelta. MacOSX è fantastico. Acerrima nemica non lo è mai stata, se non di M$. L'architettura PPC è migliore. Infine Linux gira su PPC. Ca//o vuoi di più dalla vita, un lucano?
    • Anonimo scrive:
      Re: PALLADIUM vs APPLE
      il problema è che l'utente medio è ormai talmente ottuso dallo strapotere di M$ che accettera palladium senza nemmeno accorgersene:la maggior parte delle persone non sanno nessun rudimento di sicurezza.non sanno neppure che esistono altri OS in alternativa a Windows...trovatemi qualcuno che comprando un pc decide di non "partire" da windows!è l'IGNORANZA che farà vincere palladium
      • Anonimo scrive:
        Re: PALLADIUM vs APPLE
        - Scritto da: gugliemo
        il problema è che l'utente medio è ormai
        talmente ottuso dallo strapotere di M$ che
        accettera palladium senza nemmeno
        accorgersene:
        la maggior parte delle persone non sanno
        nessun rudimento di sicurezza.
        non sanno neppure che esistono altri OS in
        alternativa a Windows...
        trovatemi qualcuno che comprando un pc
        decide di non "partire" da windows!
        è l'IGNORANZA che farà vincere palladiumPerò il Mac è conosciuto.Però l'utente medio che compra un pc lo fa per prendere mp3 e farsi i cd. Che min_chia se ne fa del palla?
      • Anonimo scrive:
        Re: PALLADIUM vs APPLE
        Dio, quanto hai ragione!ciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: PALLADIUM vs APPLE
      Premesso che non ho nulla a che spartire con MS, forse non è chiaro che Windows E' un sistema proprietario ed è giusto che chi lo produce cerchi di tutelarlo e, visto che siamo in un libero mercato, cerchi di vincere la guerra con gli altri sistemi. La giungla in cui siamo stati fino ad adesso ci porta a pensare che l'utilizzo di un sistema operativo e di programmi debba essere dovuto e gratis NON E' COSI'.Invece di scagliarci contro MS compriamo tutti un AMD con Linux e non avremo problemi ma poi non dovremo lamentarci se non avremo tutto il SW con cui eravamo abituati a lavorare prima.SalutiMB
      • Anonimo scrive:
        Re: PALLADIUM vs APPLE
        - Scritto da: MB
        produce cerchi di tutelarlo e, visto che
        siamo in un libero mercato, cerchi di
        vincere la guerra con gli altri sistemi. Appunto, il libero mercato non esisterà + se passa questo schifo xchè poi tutti x far girare del software o x navigare in Internet dovranno avere per forza palladium con tutte le sue certificazioni, se no nisba. Inoltre uno la guerra con gli altri sistemi puo' vincerla facendo suo il 60% o 70% del mercato ma qui si sta cercando di fare il 100%. Ti sembra che questo sia libero mercato o monopolio?
      • Anonimo scrive:
        Re: PALLADIUM vs APPLE

        siamo in un libero mercato,magari credi anche alla carta dei diritti fondamentali dell'uomo dell'ONU...
        porta a pensare che l'utilizzo di un sistema
        operativo e di programmi debba essere dovuto
        e gratis NON E' COSI'.questo va ben piu oltre...
      • Anonimo scrive:
        Re: PALLADIUM vs APPLE
        scusa, ma non ho capito dove vuoi arrivare...ciaogodz
  • Anonimo scrive:
    Bin laden ha fatto il più grande favore ...
    ...che potesse fare ai monopolisti e alle majors.Dopo l'11 settembre infatti chiunque parli di sicurezza viene trattato come un semi-dio.Bin laden, ha effettivamente ottenuto quel che voleva, far scomparire le libertà dell'occidente, e tutto questo sfruttando noi stessi.Altri attentati? Macche', laden ha già ottenuto quel che voleva, ora non ce n'è più bisogno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
      - Scritto da: aS
      ...che potesse fare ai monopolisti e alle
      majors.
      Dopo l'11 settembre infatti chiunque parli
      di sicurezza viene trattato come un
      semi-dio.

      Bin laden, ha effettivamente ottenuto quel
      che voleva, far scomparire le libertà
      dell'occidente, e tutto questo sfruttando
      noi stessi.hai colto nel segno! e c'è da guardare l'altro risvolto della medaglia: basta parlare di terrorismo (pirateria=terrorismo mp3=terrorismo virus=terrorismo) per giustificare qualunque azione volta a garantire la sicurezza degli utenti e gli interessi delle major discografiche/cinematografiche e delle (DELLA) software house. Se poi questo significa privare gli utenti della privacy e tarpare le ali alla creatività e alla libertà... beh... è un prezzo da pagare.Bill Gates, Warner Bros, Sony, RIIA, MPAA, Bush ;) ringraziate...
      • Anonimo scrive:
        Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...

        hai colto nel segno! e c'è da guardare
        l'altro risvolto della medaglia: basta
        parlare di terrorismo (pirateria=terrorismo
        mp3=terrorismo virus=terrorismo) per
        giustificare qualunque azione volta a
        garantire la sicurezza degli utenti e gli
        interessi delle major
        discografiche/cinematografiche e delle
        (DELLA) software house. Se poi questo
        significa privare gli utenti della privacy e
        tarpare le ali alla creatività e alla
        libertà... beh... è un prezzo da pagare.

        Bill Gates, Warner Bros, Sony, RIIA, MPAA,
        Bush ;) ringraziate...a parte il vittimismo, dipende sempre dalle persone.io continuo a dire che bombardare nu matrimonio in afghanistan e' un atto terroristico da parte degli usa, anche se l'11 settembre fosse stato organizzato dagli afghani.se uno le privazioni le accetta, vuol dire che gli sta bene....mai letto 1984?
        • Anonimo scrive:
          Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
          - Scritto da: maks
          se uno le privazioni le accetta, vuol dire
          che gli sta bene....
          mai letto 1984?"tra la libertà e la felicità, la gente scieglie la felicità"
          • Anonimo scrive:
            Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...


            se uno le privazioni le accetta, vuol dire

            che gli sta bene....

            mai letto 1984?

            "tra la libertà e la felicità, la gente
            scieglie la felicità"appuntoquindi se uno ha SCELTO di vivere in quel modo, privandosi della liberta' per la felicita', chi sono io per impedirglielo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
            - Scritto da: maks

            appunto
            quindi se uno ha SCELTO di vivere in quel
            modo, privandosi della liberta' per la
            felicita', chi sono io per impedirglielo?Non voglio impedirglielo.Voglio essere sicuro che abbia scelto e non ci sia capitato per sbaglioE soprattutto IO voglio poter sciegliere altro senza che qualcuno faccia di tutto per mettermi i bastoni fra le ruote.CMQ... hai letto Farenheit 451? IMHO Bradbury ci è andato molto + vicino di Orwell
          • Anonimo scrive:
            Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
            - Scritto da: SiN
            CMQ... hai letto Farenheit 451? La temperatura a cui brucia la carta. Libro meraviglioso. Dovrebbero darlo a tutti i dipendenti della Microsoft la mattina quando passano il cartellino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
            - Scritto da: maks
            appunto
            quindi se uno ha SCELTO di vivere in quel
            modo, privandosi della liberta' per la
            felicita', chi sono io per impedirglielo?La gente non deve scegliere la libertà deve averla e basta altrimenti siamo (e lo siamo veramente) in uno stato totalitario... dittatura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...


            se uno le privazioni le accetta, vuol dire

            che gli sta bene....

            mai letto 1984?purtroppo no.. ma quando lo leggerò non credo che vi troverò nulla di più di quello che stiamo vivendo o che ci si prospetta nell'immediato futuro...
            "tra la libertà e la felicità, la gente
            scieglie la felicità"felicità? le tette e i culi che ci mostrano in tv? i cellulari con i quali possiamo mandare le foto delle fighette scattante in discoteca agli amici nostri? il nuovo scooter veloce scattante silenzioso e che non inquina?No grazie, preferisce scendere ..
    • Anonimo scrive:
      Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...

      Bin laden, ha effettivamente ottenuto quel
      che voleva, far scomparire le libertà
      dell'occidente, e tutto questo sfruttando
      noi stessi.Bin Laden?Ma sei fuori?Quello era d'accordo con chi veramente comanda.Credi davvero che per qualcuno 6.000 persone uccise non siano un sacrifico accettabile.Credi davvero che sia un sacrificio?Vogliono il controllo e lo otterrano, avevano solo bisogno che la massa desse il consenso, noi (la massa) vediamo 6.000 morti e pur di non farci coinvolgere accettiamo tutto.Creano il problema (Twin Tower), ci presentano su un piatto d'argento la soluzione (Bin Laden) e ottengono il risultato (Controllo).Una bella bomba atomica in ogni stato e non ne parliamo più?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...

        Creano il problema (Twin Tower), ci
        presentano su un piatto d'argento la
        soluzione (Bin Laden) e ottengono il
        risultato (Controllo).
        Una bella bomba atomica in ogni stato e non
        ne parliamo più?E' vero, è tutto un complotto!Come quello di chi paga i vari Chlum per diffondere tesi assurde e spingono versol'anarchia che alla fine va a vantaggiodelle multinazionali le quali trovano vantaggio del diminuito potere dei i vari governi nazionali.Sono convinto che dietro tutto questo ci siaMortimer
      • Anonimo scrive:
        Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
        - Scritto da: Chlum
        Bin Laden?
        Ma sei fuori?
        Quello era d'accordo con chi veramente
        comanda.Questo mi pare esagerato.
        • Anonimo scrive:
          Re:non é esagerato ...
          ora vi spiego com'è esattamente la situazione ...bin laden per anni ha lavorato per gli usa ..questo penso lo sapete ...in una zona vicino l'afghanistan (non ricordo bene quale) sono stati scoperti grossissimi giacimenti di petrolio , per essere sfruttati necessitano di un oleodotto importante che giunga fino a mare ...per giungere fino a mare deve passare per l'afghanistan ...gli usa non avevano il controllo dell'afghanistan;per avere il controllo dell'afghanistan devono fare una guerra contro l'afghanistanper poter fare una guerra devono avere il consenso dell' opinione pubblica l'afghanistan ovviamente non avrebbe mai potuto in nessun modo attaccare gli USA perchè non aveva motivo ne i mezzi (missili dall 'afghanistan ???)..quindi la guerra con il consenso non si poteva iniziare ...ergo si inventano la storia del mega attentato , di proporzioni tali , si badi , da poter legittimare una guerra ...Ovviamente poi Bin Laden non viene trovato perchè gli serve "fuggitivo" per leggittimare il prossimo attacco contro i rimanenti paesi che non mollano il petrolio agli USA (Irak).Perchè Bin Laden si presta a tutto questo ?vi siete dimenticati che la sua é la piu' grossa famiglia di petrolieri dell'Arabia Saudita ?Gli é stata assicurata la partecipazione all'oleodotto ...
          • Anonimo scrive:
            Re:non é esagerato ...
            - Scritto da: fonti sicure
            ora vi spiego com'è esattamente la
            situazione ......Lo sai anche che Elvis Presley è ancora vivo ?
          • Anonimo scrive:
            Re:non é esagerato ...
            guarda che piu' o meno é così ...per lo meno questo é quello che dicono gli arabi
    • Anonimo scrive:
      Re: Bin laden ha fatto il più grande favore ...
      - Scritto da: aS
      ...che potesse fare ai monopolisti e alle
      majors.nuke islam
  • Anonimo scrive:
    E' RADIOATTIVO ......
    E' TOSSICO ...... PROVOCA IL CANCRO !STATENE ALLA LARGA !
  • Anonimo scrive:
    Cosa fare per opporsi
    Siccome e' stato detto di iniziare a fare qualcosa, concretamente, per iniziare cosa possiamo fare per opporsi al progetto o almeno far sentire la nostra "disapprovazione"?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa fare per opporsi
      E' già qualcosa di positivo che se ne parli, anche se mi piacerebbe sentire ancora qualche precisazione in proposito. Ho la sensazione che alla fine sarà il solito groviera (alias formaggio coi buchi) targato Microsoft.- Scritto da: Tucs
      Siccome e' stato detto di iniziare a fare
      qualcosa, concretamente, per iniziare cosa
      possiamo fare per opporsi al progetto o
      almeno far sentire la nostra
      "disapprovazione"?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa fare per opporsi
      - Scritto da: Tucs
      Siccome e' stato detto di iniziare a fare
      qualcosa, concretamente, per iniziare cosa
      possiamo fare per opporsi al progetto o
      almeno far sentire la nostra
      "disapprovazione"?iniziare a installarsi linux comprarsi macchine sun o ppcstare alla larga da hp ibm e microsoftquesto come inizio.
  • Anonimo scrive:
    lo scenario futuro..
    fine dell'anarchia, niente piu` software pirata, niente più server bucati ma inizio della dittatura: niente più software libero (www.gnu.org)... ma in generale niente più software CHE NON APPARTENGA ALLE CORPORATIONSnulla potrà più girare con mezzi informatici che non sia ammesso dalle multinazionali.. ci si avvia verso un periodo di oscurantismo informaticola microsoft in particolare sarà il potere esecutivo del nuovo mondo sempre più connesso, potrà finalmente decidere quali programmi gli utenti possono usare e quali no ma soprattutto avrà completo controllo di censura sui contenuti (informazioni, come anche musica e altre forme di arte)se non ci credete, sappiate che i contratti di licenza dei vostri sistemi operativi microsoft XP contengono già clausole in cui voi garantite alla microsoft il diritto di scaricare nuovi "aggiornamenti di sicurezza" sui vostri PC, automaticamente e senza nessun avvisole previsioni dei libri e film di fantascienza degli ultimi anni sembrano avverarsi, la vecchia internet è destinata a morire per lasciar spazio al grande fratello versione 2000il peggio che può capitare è che non sia più possibile usare i servizi di internet senza quella roba.. se si diffonde a sufficenza diventerà requisito per usufruire di qualunque servizio più in là della mera visualizzazione delle paginevi saranno ovviamente numerosi server in rete e laboratori gestiti da hackers con hardware obsoleto e software GNU, per sfuggire a palladium..ma, come oggi è per Word o IE, per un uso `normale' da utente della rete quello schifo sarà quantomeno necessario
    • Anonimo scrive:
      Re: lo scenario futuro..
      - Scritto da: dark water
      fine dell'anarchia, niente piu` software
      pirata, niente più server bucati I server bucati continueranno ad esistere finchè alla rete sarà possibile accedere con qualcosa di diverso dal palladium.
      ma, come oggi è per Word o IE, per un uso
      `normale' da utente della rete quello schifo
      sarà quantomeno necessarioQuesto è possibile, se fossimo tutti dei lobotomizzati, ma all'atto pratico è un ipotesi molto pessimista; se il codice del P3 non è passato figuriamoci se i governi permetteranno che questo palladium sia l'unico computer. Inoltre i siti di ecommerce saranno felici di perdere clienti?
    • Anonimo scrive:
      Re: lo scenario futuro..
      Sono del tutto daccordo sul rischio, ma questo rischio era già noto da un po' più degli "ultimi anni": 1984 di George Orwell ed il suo "Grande Fratello mi risultano risalire al 1948!- Scritto da: dark water
      ...
      le previsioni dei libri e film di
      fantascienza degli ultimi anni sembrano
      avverarsi, la vecchia internet è destinata a
      morire per lasciar spazio al grande fratello
      versione 2000
      ...
      • Anonimo scrive:
        Re: lo scenario futuro..
        - Scritto da: tecnezio
        Sono del tutto daccordo sul rischio, ma
        questo rischio era già noto da un po' più
        degli "ultimi anni": 1984 di George Orwell
        ed il suo "Grande Fratello mi risultano
        risalire al 1948!A chiosa:- Il grande fratello non e` fantascienza- La fantascienza dice tutto e il contrario di tutto. In fondo il suo scopo non e` fare previsioni. Non vedo perche' dovremmo guardarla in questa ottica.
  • Anonimo scrive:
    Ancora su Palladium
    -Scrive - mig
    sono completamente d' accordo con te
    lo scenario è agghiacciante
    ho paura che il nostro futuro sarà molto
    difficileRisponde - SecuritéEsagerato---------------------------------------------E' proprio su questi atteggiamenti che contano i nuovi dominatori.Vogliono rassicurare il più possibile per ridurre le eventuali contestazioni a zero.Ogni dittatura è nata e si è consolidata sulla costruzione del consenso.Ti do tranquillità (apparente) tu non contesti il mio modo di gestire la tua vita.----------------------------------------------Scrive BSD_LikePerò, devi riconoscere che alcune ipotesi a cui sta lavorando M$ sono da combattere, e non solo sul piano informatico, ma anche legale (io direi che alcune violano la costituzione dei paesi civili).Poi, non è detto che tutta "quella roba" e cosi comè proposta finisca nel PC M$-derivato; soprattutto se si guarda nelle n.s società occidentali.----------------------------------------------Ti stimo per quello che scrivi ma su questo non sono per niente d'accordo.Invece "è detto che tutta quella roba finirà nel PC M$ derivato" e ti spiego il mio punto di vista.Un, anzi IL, consumatore medio già oggi neanche conosce l'esistenza di SO alternativi a WinXP, lo trova preinstallato e lo usa convinto che sia l'unica cosa che possa gestire un PC.Sono testimone di persone che affermano che il computer lo ha inventato Bill (sic!!!!).Inoltre la Pubblica Amministrazione adotta i formati proprietari di M$ e questo allo stato attuale è già una cosa gravissima perché fa gestire uno Stato da una Industria Privata.Ancora.Ogni due anni la maggior parte delle amministrazioni cambia Office (che è lo standard) con l'ultima versione obbligando all'aggiornamento tutti quelli che operano con lei.Ed ancora non è sul mercato Palladium--------------------------------------------------Ogni dittatura è iniziata per la libertà del popolo.Ogni persona che ha assunto il potere in una nazione ha detto pubblicamente che lo faceva per la libertà.Ma i dittatori avevano un limite preciso - la territorialità.Erano presenti in un ben preciso ambito geografico.Quello che vedo io nel progetto Palladium è qualcosa di molto più agghiacciante.E' la NON territorialità.Nulla sarà più identificabile rispetto ad un preciso luogo, non sarà possibile fare ricorso contro nulla e nessuno.Se qualcuno entra nel mio computer da una isola sperduta, fuori da ogni giurisdizione, cosa posso fare?Guardate che non è una stupidaggine quello che cercano di far passare come salvaguardia della nostra privacy.E' la globalizzazione in mano a poche aziende.fnc
  • Anonimo scrive:
    Qualità Microsoft
    Siete tutti già a sbraitare, ma avete presente la proverbiale affidabilità e sicurezza Microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualità Microsoft
      - Scritto da: scatola chiusa
      Siete tutti già a sbraitare, ma avete
      presente la proverbiale affidabilità e
      sicurezza Microsoft?Appunto stiamo sbraitando
  • Anonimo scrive:
    Ma vi rendete conto !!!!!
    Se fossi nei lettori e in chi si voul fare un idea degli umori che una cazz... del genere significa andrei un po a leggere i post sui vari NG dedicati a linguaggi di programmazione (soprattutto freesource) .. ....O tutti i programmatori che postano sono dei folli o si prospetta davvero un azione Violenta e contro i pilastri che reggono il diritto alla libertà individuale e alla privacy, in nome della salvaguardia di mega interessi delle solite multinazionali.Se fossi in voi leggerei con attenzione questo articolo: http://www.apogeonline.com/webzine/2002/07/02/01/200207020102Penso che chiunque con un minimo di sale in zucca rimarrebbe senza parolo ( io sinveramente in principio pensavo fosse uno scerzo )
  • Anonimo scrive:
    in poche parole...
    il concetto alla base di Palladium è "facciamo fare ai costruttori di HW quello che non siamo capaci di fare noi"
  • Anonimo scrive:
    legge sul software libero nella PA
    evitiamo palladium nelle PA firmando la legge sul software libero. stampate i moduli, fateli firmare agli amici e sostenete l'iniziativa!http://www.softwarelibero.it/misc/raccoltafirme.shtml
  • Anonimo scrive:
    e poi ms...
    ... ha la faccia di andare a una fiera su linux.la chiusura totale vicino alla libertà e la democrazia (non datemi del comunista perchè non lo sono, la democrazia è basata sull'uguaglianza, e non credo che se un giorno mi arrivasse palladium sulla scrivania sarei uguale al tipo che gestisce il server su internet che controlla remotamente il palladium. inoltre non è democratico impedire all'utente di far girare programmi non certificati).
  • Anonimo scrive:
    Aria fritta, parole in libertà
    "L'unica cosa sicura della vicenda è che è troppo presto per giudicare il progetto di Microsoft e le sue intenzioni..." Appunto. Dopo aver scritto ben tre pagine anche l'autore se n'è accorto. Peccato che subito dopo tiri in ballo un'ipotesi di nuovo Reich basato su una tecnologia non ancora sviluppata ma solo abbozzata, auspicando il ricorso alla Resistenza da parte degli utenti. Condanna anticipata di una tecnologia non nata, incitamento a resistere prima ancora di avere un 'nemico' in carne ed ossa (silicio e codice, meglio) da combattere... articolo non molto equilibrato, a mio parere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aria fritta, parole in libertà
      Meglio sbagliarsi per fretta che svegliarsi troppo tardi, perchè se fosse vero...
      • Anonimo scrive:
        concordo
        se non altro, l'esperienza del passato insegna... a partire dal primo tentativo (fortunatamente fallito) di MSN come alternativa a Windows (qualcuno si ricorda quell'icona sul desktop di Win 95?)Per così dire, se hai preso tante bastonate da una persona, è così difficile presagire che la prossima volta che solleverà la clava vorrà calartela ancora sulla capoccia?Il problema è che MS ha enormi mezzi, risorse, e influenza... dovesse andargli male anche stavolta, ci proverà ancora e ancora, finché non perseguirà il suo scopo.
        • Anonimo scrive:
          Re: concordo

          Il problema è che MS ha enormi mezzi,
          risorse, e influenza... dovesse andargli
          male anche stavolta, ci proverà ancora e
          ancora, finché non perseguirà il suo scopo.Eggia'... M$ detiene il potere economico assoluto.. soldi tanti soldi.. abbastanza da insabbiare i processi e prendere per le @@ colossi come amd, intel, ibm e hp. Ci vuole poco per convincere qualunque grossa azienda del settore a collaborare... basta minacciarla di togliere il supporto all'hardware.. e M$ non è nuova a questi sporchi giochi..
          • Anonimo scrive:
            Re: concordo
            magari togliesse il supporto allhardwarecosi dopo gli tocca stare alle licenze altrui dato che lardware e'la base del PCed e'alla base del sistema operativo
        • Anonimo scrive:
          Re: concordo

          se non altro, l'esperienza del passato
          insegna... a partire dal primo tentativo
          (fortunatamente fallito) di MSN come
          alternativa a Windows (qualcuno si ricorda
          quell'icona sul desktop di Win 95?)
          e ti ricordi anche perche' e' fallito?proprio come fallira' questa cosa, perche' alla gente MSNetwork, non e' piaciuta....e non si e' abbonata...
      • Anonimo scrive:
        Re: Aria fritta, parole in libertà
        - Scritto da: verby
        Meglio sbagliarsi per fretta che svegliarsi
        troppo tardi, perchè se fosse vero...Se fosse vero allora XFiles è realtà! Volgio il numero di cellulare dell'Agente Scully!Scherzi a parte, dubito che sarà qualcosa di diverso dalla solita tecnologia anti pirateria comuffata, anche se mi mancano i dati per dirlo... come all'autore dell'articolo, a mio parere :). Se poi fosse di peggio credo e spero che il mercato la rifiuterebbe. Almeno io di sicuro!
        • Anonimo scrive:
          :) --

          Se fosse vero allora XFiles è realtà! Volgio
          il numero di cellulare dell'Agente Scully!allora devi leggere il pezzo di Apogeonline su sta roba. altro che Scully
          • Anonimo scrive:
            Re: :)

            allora devi leggere il pezzo di Apogeonline
            su sta roba. altro che ScullyL'ho appena letto, su tua indicazione... hai ragione, da quello che scrivono li il Grande Fratello non è nulla al confronto di Palladium :). Per questo mi permetto, nel mio piccolo, di dubitare che le cose stiano davvero così. Mi pare davvero troppo grossa, anche per Microsoft. Soprattutto perchè gran parte delle case discografiche, cinematografiche, dei produttori di hardware e software proprietario dovrebbero essere d'accordo. Sono tutti impazziti o criminali? Mi sembra davvero un'esagerazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aria fritta, parole in libertà
        - Scritto da: verby
        Meglio sbagliarsi per fretta che svegliarsi
        troppo tardi, perchè se fosse vero...Ho sentito dire da una fonte molto attendibile che tutti i personaggi Disney si stanno organizzando per formare una dittatura a livello mondiale. Paperino sara` l'imperatore della Terra, Pippo il ministro dell'informazione. A scuola si leggera` solo Topolino e le tesi saranno fatte sui Grandi Classici Disney.Presto, prendiamo i fucili e scendiamo in strada a combattere! Napalm su Eurodisneyland!
    • Anonimo scrive:
      Re: Aria fritta, parole in libertà
      Però, devi riconoscere che alcune ipotesi a cui sta lavorando M$ sono da combattere, e non solo sul piano informatico, ma anche legale (io direi che alcune violano la costituzione dei paesi civili).Poi, non è detto che tutta "quella roba" e cosi comè proposta finisca nel PC M$-derivato; soprattutto se si guarda nelle n.s società occidentali.Ma la tentazione di vendere quei mostri corredati della maggioranza di quelle tecnologie per il controllo e la chiusura della tecnologia a paesi non propriamente democratici, esiste; e sarebbe un grande affare per M$ & C.Consideriamo paesi oltrettutto come quelli del sud America, dove i potentati economici e le lobby, avrebbero del tutto l'interesse a far pervenire sul loro paese un Palladium "ricco" di tutte le e-tech. chiuse.Oltrettutto per M$ questo rappresenta il miglior modo per frenare Linux proprio in quei paesi che per bisogno (economico e d'indipendenza) lo stanno abbracciando, almeno nella loro PA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aria fritta, parole in libertà
        Penso solo che per opporsi a qualcosa bisognerebbe almeno vederla. Se questa tecnologia 'Palladium' violasse leggi e costituzioni, vogliamo credere che gli Stati non vi si opporrebbero? E poi neanche Microsoft arriverebbe a tanto (almeno credo e spero :)). Trovo che questo articolo (come tanti altri che ho letto negli ultimi mesi, purtoppo) sia eccessivamente negativo nei confronti dei soliti noti e poco equilibrato. Da tempo leggo sempre meno PI proprio per i frequenti eccesso di faziosità, a volte anche poco supportati da argomenti concreti. Questo articolo ne è solo l'ultimo esempio. Ovviamente è solo la mia personale opinione, non pretendo certo di aver ragione.
        • Anonimo scrive:
          Ecco appunto

          non pretendo certo di aver ragione. Come da titolo
        • Anonimo scrive:
          Re: Aria fritta, parole in libertà
          Il punto focale, rimane soprattutto negli stati non occidentali, dove non hanno costituzioni come le nostre.Poi, M$ è libera di lavorare a ogni ipotesi: vedremo (e giudicheremo) quando metterà in campo le ipotesi studiate (delle quali avrà fatto una cernita). Alla fine contano quelle, non quelle teoriche (delle quali mi preoccupo fino ad un certo punto); però è dalla teoria che si inizia per passare alla pratica, poi.Io, per esempio, mi aspetterei un Palladium diverso a seconda dei paesi "visitati" dalla nuova creatura di M$.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aria fritta, parole in libertà
      - Scritto da: Marco32

      "L'unica cosa sicura della vicenda è che è
      troppo presto per giudicare il progetto di
      Microsoft e le sue intenzioni..."
      Appunto. Dopo aver scritto ben tre pagine
      anche l'autore se n'è accorto.
      Peccato che subito dopo tiri in ballo
      un'ipotesi di nuovo Reich basato su una
      tecnologia non ancora sviluppata ma solo
      abbozzata, auspicando il ricorso alla
      Resistenza da parte degli utenti.
      Condanna anticipata di una tecnologia non
      nata, incitamento a resistere prima ancora
      di avere un 'nemico' in carne ed ossa
      (silicio e codice, meglio) da combattere...
      articolo non molto equilibrato, a mio
      parere. a me invece pare piu' equilibrato di alcune stronzate lette (non su pi) ultimamente sulla questione. IMHO.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aria fritta, parole in libertà

        a me invece pare piu' equilibrato di alcune
        stronzate lette (non su pi) ultimamente
        sulla questione. IMHO.Beh, ammetto che sull'argomento non avevo ancora letto altro, ma se c'è in giro di peggio non vuol dire che questo sia un articolo equilibrato :). Comunque è solo la mia opinione e ovviamente rispetto anche la tua.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aria fritta, parole in libertà
      Dipendente Microsoft??
      • Anonimo scrive:
        Re: Aria fritta, parole in libertà
        - Scritto da: Flavio
        Dipendente Microsoft??No, ma se anche fosse non me ne vergognerei di certo. Sono solo un sistemista che cerca di ragionare con la sua testa e che in quest'articolo non trova dati oggettivi sufficienti per farlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aria fritta, parole in libertà

          Sono solo un sistemista che cerca di
          ragionare con la sua testa e che in
          quest'articolo non trova dati oggettivi
          sufficienti per farlo.1. non hai letto le opinioni riportate nell'articolo2. non hai letto come di palladium si sappia poco3. non hai letto
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta, parole in libertà
            - Scritto da: sillogismo

            Sono solo un sistemista che cerca di

            ragionare con la sua testa e che in

            quest'articolo non trova dati oggettivi

            sufficienti per farlo.

            1. non hai letto le opinioni riportate
            nell'articolo
            2. non hai letto come di palladium si sappia
            poco
            3. non hai lettoE' la tua opinione, anche se la passi come fosse una certezza? Comunque sia ho letto. Ho anche riportato un passaggio dell'articolo, ricordi?Se credi al massimo puoi dire che non ho capito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta, parole in libertà

            1. non hai letto le opinioni riportate
            nell'articoloche contano quanto le mie...non e' che se in tanti urlano una cosa acquisti di credibilita'..cos'e' vox populi, vox dei?
            2. non hai letto come di palladium si sappia
            poco
            3. non hai lettoe dove starebbe il sillogismo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Aria fritta, parole in libertà
          L'hai letto l'altro articolo quello pubblicato su apogeonline? Gli scenari prospettati sono molto realistici...
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta, parole in libertà
            - Scritto da: Flavio
            L'hai letto l'altro articolo quello
            pubblicato su apogeonline? Gli scenari
            prospettati sono molto realistici...Sono andato un po in giro per internet ad informarmi e ho trovato qualche indicazione in più (qui ce n'erano pochine). Scenari inquietanti e molto preoccupanti, ma realistici... non saprei dirlo. Mi sembra troppo per essere vero, sinceramente.Comunque aspetto di vedere che oscura sagoma minacciosa uscirà dal gran polverone che si è sollevato. Contro quella, se è il caso, combatterò. Con il polverone di parole è dura confrontarsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta, parole in libertà

            Sono andato un po in giro per internet ad
            informarmi e ho trovato qualche indicazione
            in più (qui ce n'erano pochine). Scenari
            inquietanti e molto preoccupanti, ma
            realistici... non saprei dirlo. Mi sembra
            troppo per essere vero, sinceramente.
            Comunque aspetto di vedere che oscura sagoma
            minacciosa uscirà dal gran polverone che si
            è sollevato. Contro quella, se è il caso,
            combatterò. Con il polverone di parole è
            dura confrontarsi.Con questo concordo. Se sarà davvero quella la realtà dovremo unirci e cambatterla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aria fritta, parole in libertà
      - Scritto da: Marco32
      Peccato che subito dopo tiri in ballo
      un'ipotesi di nuovo Reich basato su una
      tecnologia non ancora sviluppata ma solo
      abbozzata, auspicando il ricorso alla
      Resistenza da parte degli utenti.
      Condanna anticipata di una tecnologia non
      nata, incitamento a resistere prima ancora
      di avere un 'nemico' in carne ed ossa
      (silicio e codice, meglio) da combattere...Se qualcuno avesse fatto fuori il nonno di hitler prima che potesse mettere al mondo la madre...
      • Anonimo scrive:
        Re: Aria fritta, parole in libertà

        Se qualcuno avesse fatto fuori il nonno di
        hitler prima che potesse mettere al mondo la
        madre...... sarebbe stato solo un assassino senza movente di un povero vecchio senza alcuna colpa, direi :).
  • Anonimo scrive:
    preparatevi a volerne uno
    "Palladium ci darà dei PC realmente sicuri... e una volta che avremo la sicurezza la vorremo anche"o mangi la minestra o salti dalla... finestra.
    • Anonimo scrive:
      Re: preparatevi a volerne uno
      E' inesatto cmq: codice che sfrutta i bug del kernel può passare ancora, senza contare quello che sfrutta bug delle applicazioni (e dipenderà anche da come l'applicazione s'interfaccia con il kernel).Aggiungerci che darà un senso falso di sicurezza, come può darla il sistema di un videoregistratore o la Playstation.Sicuramente più sicuro dell'attuale piattaforma PC- win* sarà, è indubbio.Ma a me pare un modo sporco e poco elegante di risolvere i problemi di sicurezza di win* e sw correlato (pur ammettendo che l'infallibilità al 100% è possibile solo teoricamente).
  • Anonimo scrive:
    Scenario apocalittico
    Questa sarebbe sicurezza, privacy e integrità dei sistemi?? Questa è una pericolosa deviazione commerciale autoritaristica nonchè un infame tentativo di blindare tutto il genere umano con un sistema centralizzato e controllato da una nicchia sospetta di privati (Microsoft guarda a caso) seguita da tutti gli altri suoi amici Intel, IBM, HP e soci. Questo non ha niente a che fare con la sicurezza, è la materializzazione delle enormi pressioni delle major multimediali e discografiche che si vedono erodere i guadagni dei loro furti per anni perpetrati con il consenso delle leggi, unite al disegno neanche tanto segreto delle Ms stessa di cancellare dalla faccia della terra il verbo di Linux e del software libero. Dopo l'11 settembre sono questi i primi frutti della ricerca della sicurezza e della lotta al terrorismo da parte dei nostri amici USA??Se è così allora a me va bene vivere in mondo dominato dalla mancanza di sicurezza, in fondo come abbiamo sempre fatto e realisticamente come faremo per sempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scenario apocalittico
      Questo è MATRIX.Ma noi DISTRUGGEREMI IL DRAGA Bill Gates e la sua BANDA!!!IBM non si azzardi a seguirlo su questo terreno!!!- Scritto da: Flavio
      Questa sarebbe sicurezza, privacy e
      integrità dei sistemi?? Questa è una
      pericolosa deviazione commerciale
      autoritaristica nonchè un infame tentativo
      di blindare tutto il genere umano con un
      sistema centralizzato e controllato da una
      nicchia sospetta di privati (Microsoft
      guarda a caso) seguita da tutti gli altri
      suoi amici Intel, IBM, HP e soci. Questo non
      ha niente a che fare con la sicurezza, è la
      materializzazione delle enormi pressioni
      delle major multimediali e discografiche che
      si vedono erodere i guadagni dei loro furti
      per anni perpetrati con il consenso delle
      leggi, unite al disegno neanche tanto
      segreto delle Ms stessa di cancellare dalla
      faccia della terra il verbo di Linux e del
      software libero.

      Dopo l'11 settembre sono questi i primi
      frutti della ricerca della sicurezza e della
      lotta al terrorismo da parte dei nostri
      amici USA??

      Se è così allora a me va bene vivere in
      mondo dominato dalla mancanza di sicurezza,
      in fondo come abbiamo sempre fatto e
      realisticamente come faremo per sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scenario apocalittico
        Bisogna colpire il male alla radice, che vadano a quel paese loro e i loro Pirladium!!E poi mi sembra strano che IBM consegni tutto questo potere in mano di Ms, sua acerrima rivale.E il connubio IBM - Linux dove andrà a finire?
        • Anonimo scrive:
          Re: Scenario apocalittico

          E poi mi sembra strano che IBM consegni
          tutto questo potere in mano di Ms, sua
          acerrima rivale.rivale solo sul campo linux, per il resto tutte le ditte su cui ci si guadagna sono alleati.
          E il connubio IBM - Linux dove andrà a
          finire?dipende. se ibm guadagnerà di piu' con palladium, sicuramente smetterà di supportare linux anche su mainframe e sui mini. di sicuro ibm non supporta linux per far del bene a torvalds.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scenario apocalittico
            Non credo che la problematica riguardi il mainframe, i server RISC IBM e i server o workstation IA. Cosi come le altre ditte.Il nodo è il PC home, o meglio desktop.Linux (e non solo) continuerà ad essere supportato da IBM, HP, etc., sui server, mainframe e workstation; dove non arirverà il Palladium; ma nei desktop potrebbero concedere qualcosa a M$.Oltrettutto, già oggi non mi sembra che IBM & C: supportino molto Linux nell'area desktop, sicuramente anche qui qualcosa si muove: se chiedi PC desktop con Linux, all'IBM non fanno una grinza e te li forniscono (come hanno programmatori impegnati sul kernel di Linux anche in ambito desktop). Ma non è ancora proposto da IBM come soluzione iniziale (occorre chiederla), cosi come nei server.L'impegno sul fronte desktop di IBM & C: rimane inferiore all'area server e comè ovvio, limitato alle soluzioni che interessano questi big.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft si dà la zappa sui piedi
    Personalmente credo che questo tipo di computer non se lo comprerà nessuno. Voglio vedere se Compaq e IBM accetteranno un rallentamento pauroso delle vendite causato dalla diffidenza verso Palladium.Io continuerò ad usare Win2k sul PC "serio" e altro sul PC "ludico" per un bel pò ancora .... poi si vedrà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft si dà la zappa sui piedi
      - Scritto da: Lorenzo
      Personalmente credo che questo tipo di
      computer non se lo comprerà nessuno. Voglio
      vedere se Compaq e IBM accetteranno un
      rallentamento pauroso delle vendite causato
      dalla diffidenza verso Palladium.Quando usciro le prime automobili la maggior parte funzionava con motori elettrici - ho letto un articolo dell'epoca, no ricordo su quale rivista, che sorrideva al pensiero delle macchine a benzina "inquinano e sono troppo rumorose, chi volete che le acquisti?".Sappiamo tutti come è andata a finire.Non basta sperare che le varie IBM & C. siano brave e buone.Qui bisogna agire subito e sensa esitazione.ciaofnc
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft si dà la zappa sui piedi
      Sono d'accordo con te. Ma un pc per continuare a essere all'altezza dei compiti che deve svolgere ha bisogno di molte cose. Su alcune di esse i rubinetti potrebbero chiudersi. Per questo dobbiamo far sentire la nostra voce. Il consumatore deve essere libero di poter scegliere.Se gli viene imposto il senso unico...
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft si dà la zappa sui piedi
      - Scritto da: Lorenzo
      Personalmente credo che questo tipo di
      computer non se lo comprerà nessuno. Voglio
      vedere se Compaq e IBM accetteranno un
      rallentamento pauroso delle vendite causato
      dalla diffidenza verso Palladium.
      Io continuerò ad usare Win2k sul PC "serio"
      e altro sul PC "ludico" per un bel pò ancora
      .... poi si vedrà.Non basta parlare, devi "combattere" contro chi ti vuole imporre il suo gioco. Quando col win2k non potrai neanche più connetterti perchè nei requisiti dell' XDSL ci sarà il palladium sarà troppo tardi. Combatti ora per le tue libertà.
  • Anonimo scrive:
    Primi effeti di "PALLADIUM"
    Neanche è uscita la notizia che Palladium ha già sortito due effetti sui miei sistemi informatici.1.Aumento del lavoro - infatti ho già preso accordi con un programmatore LINUX per trasferire sotto il pinguino l'unico programma che ancora mi gira sotto Windows (una gestione di portafoglio assicurativo)2.Sono andato sul sito di SUN ed ho scoperto che una Workstation di ingresso costa appena 995$.Se non mi compro il portatile mi compro quella workstation.Si parla di azione, ebbene agiamo ma non quando Palladium sarà sul mercato bensì da oggi.Qui il problema è più ampio di qualche controllo in più.Qui si vuole riportare la cultura in mano a chi può pagarla ed il rischio di un nuovo oscurantismo culturale è tutt'altro che campato in aria.Per secoli la conoscenza è stata in mano a pochi ed il controllo sulle persone è passato principalmente sull'ignoranza della gente e sul suo NON accesso alle fonti culturali.Oggi sta accadendo la stessa cosa.Dietro la facciata del tutto per tutti, ci propinano trasmissioni televisive totalmente prive di contenuti, i nostri figli crescono nell'analfabetisno, non sanno scrivere e tantomeno pensare, sanno solo giocare ed assistere PASSIVAMENTE a quello che gli propina il video.Oggi il cinema usa gli effetti speciali ed il rumore assordante della proiezione per nascondere il vuoto di contenuti dei vari film.Giro per le librerie del centro e la media dei frequentatori è superiore ai 30 anni, di giovani solo sporadiche tracce.Palladium è solo uno degli aspetti di questa Matrix che ci vuole consumatori fessi e privi di ogni logica e capacità di ragionamento.L'unica cosa che ci concedono è il sesso ma solo perché aiuta a vendere.Scusate qualche errore ma ho scritto di getto.Buona giornata a tutti.fnc
    • Anonimo scrive:
      Re: Primi effeti di
      ciao fnc.Buona giornata e W il PINGUINO!Alien.
      • Anonimo scrive:
        Re: Primi effeti di
        - Scritto da: alien
        ciao fnc.
        Buona giornata e W il PINGUINO!
        Alien.Bu0ona giornata a te.Che ne pensi di quello che ho scritto?Ciaofnc
    • Anonimo scrive:
      Re: Primi effeti di
      - Scritto da: fnc
      Neanche è uscita la notizia che Palladium ha
      già sortito due effetti sui miei sistemi
      informatici.sei un grande!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Primi effeti di
        - Scritto da: SiN


        - Scritto da: fnc

        Neanche è uscita la notizia che Palladium
        ha

        già sortito due effetti sui miei sistemi

        informatici.



        sei un grande!!!!!ti ringrazio ma non fermiamoci qui.Parliamone insieme e troviamo soluzione ed alternative.Ciaofnc
        • Anonimo scrive:
          Re: Primi effeti di
          - Scritto da: fnc

          sei un grande!!!!!

          ti ringrazio ma non fermiamoci qui.
          Parliamone insieme e troviamo soluzione ed
          alternative.cos penso di fare?Il mio prosismo PC dovrà poter montare Linux.E possibilmente anche *BSD e qualcosa'altro (anche se magari non li userò mai)e se non esisteranno, sarà una SunBlade, o un Mac.Cominciamo a NON comprare HW che monta PalladiumE a dissuadere chiunque dal farlo.Altro non mi viene in mente
          • Anonimo scrive:
            Re: Primi effeti di
            - Scritto da: SiN
            cos penso di fare?
            Il mio prosismo PC dovrà poter montare Linux.
            E possibilmente anche *BSD e qualcosa'altro
            (anche se magari non li userò mai)
            e se non esisteranno, sarà una SunBlade, o
            un Mac.

            Cominciamo a NON comprare HW che monta
            Palladium
            E a dissuadere chiunque dal farlo.

            Altro non mi viene in menteQuesto per il futuro.Personalmente sto sensibilizzando tutte le persone che conosco al problema della preinstallazione di WinXP su ogni computer.Viene fatto con la scusa della pirateria ma è soltanto l'istituzione di un monopolio di fatto.Non aspettiamo che Palladium giunga nei negozi.Parliamo, da subito, con chi conosciamo su quella che è la situazione informatica in tutte le sue sfaccettature ed implicazioni.Dopo potrebbe essere tardi.Ciao

          • Anonimo scrive:
            Re: Primi effeti di
            io ho litigato con un negoziante che diceva che non poteva scontarmi il costo della licenza di mzozz XP se avessi rinunciato alla preinstallazione. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Primi effeti di
            I negozianti ... Quanti di questi non sono altro che semplici distributori di mamma microzoft?Chiaramente badano al loro profitto e un domani quando potranno vendere i costosi nuovi dispositivi crdete tanto che si faranno molti scrupoli? Credo proprio di no, così l'utonto che non è in grado neaqnche di accendere il computer ( ce ne sono e ce ne saranno sempre ...) avrà subito la sua workstation "M$ Palladium Certified", a posto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Primi effeti di
            Si potrebbe fare un sito anti-palladium...anzi direi SVARIATI siti anti-palladium, per sensibilizzare dare un minimo di contributo. Chissà si riesce a sensibilizzare un pò di utonti e fargli aprire gli occhi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Primi effeti di
      sono completamente d' accordo con telo scenario è agghiaccianteho paura che il nostro futuro sarà molto difficile
      • Anonimo scrive:
        Re: Primi effeti di
        - Scritto da: mig
        sono completamente d' accordo con te
        lo scenario è agghiacciante
        ho paura che il nostro futuro sarà molto
        difficileEsagerato
    • Anonimo scrive:
      Re: Primi effeti di

      Mi sembri un po' troppo pessimista/prevenuto1) ti tolgono la possibilità di usare programmi non certificati. se mi faccio un programmino di due righe che esegue un compitino semplice semplice devo chiedere l'autorizzazione a ms?e i programmi sgraditi a ms non verranno autorizzati. la ms ha mediaplayer, pensi che certificherà lettori non suoi? idem per i concorrenti di visio, v.b., windows, office.e i programmi opensource, chi li farà certificare?2) dispositivi certificati.3) nessuno potrà sapere cosa sta facendo il s.o. quando è collegato a internet. su quell'articolo di apogeo c'è scrito che da remoto sarà possibile accedere al palladium. ti senti sicuro?4) chi mi dice che non vengano inserite backdoor?5) come mai vengono cifrati anche i flussi di dati tra periferiche? siamo sicuri che quei dati siano proprio "puliti" o non sia un mezzo per non far capire il giro che fanno i dati, e che casualmente quei dati possano uscire senza autorizzazione via internet?6) sempre da apogeo, viene fuori che un sito "sgradito" potrà venire oscurato ai palladium. se ho un sito anti-ms o anti-multinazionali, chi mi dice che sarà visibile anche agli utenti di palladium?
    • Anonimo scrive:
      Sei un grande!
      Purtroppo hai ragionissima.
    • Anonimo scrive:
      Re: Primi effeti di

      Neanche è uscita la notizia che Palladium ha già
      sortito due effetti sui miei sistemi informatici.Ha sortito un effetto anche su di me questa mattina. Ho definitivamente estirpato dal mio hdd quella porcata, quell'abominio, quella cloàca virtuale che è Windows. Finalmente l'hdd è tutto per Linux!! Sinceramente non ne posso più di queste fottute cagate che continua a ideare quel porco di Adolf Bill Succhiamilcazzo Gates e la sua allegra brigata di facce di culo naziste e fasciste! E' un maledettissimo fottuto tiranno! Ma non ne uscirà vincitore quello schifoso! Quando morirà (e spero sia una morte estremamente lenta e fottutamente dolorosa!) sarà di sicuro il più bel giorno della mia vita! Non posso davvero chiedere di più! Spero che questo giorno arrivi presto, molto, molto, molto presto!Con sentimento,"Unabomber"
      • Anonimo scrive:
        Re: Primi effeti di
        1) Scusa, perchè dovresti desiderare ardentemente la morte di William H. III Gates ? Il tuo è un atteggiamento feroce ed ingiusto.2) Io dico invece che se Bill ha commesso qualche reato, dovrà prima essere giudicato e poi, eventualmente, essere condannato.P.S.1) Spero che Bill campi altri almeno altri 100 anni!2) Suggerisco ai gentili giudici antitrust che lo processeranno, di condannarlo a (min) 100 anni di galera e a rinchiuderlo in una cella, con due enormi guardie che non parlino il suo standard ..ops! volevo dire lingua, lasciandogli solo un PocketPC col 'campo minato' per giocare. Se vorrà andare al cesso a fare popò, gli si dovranno prima certificare le chiappe (dimenticavo, le due enormi guardie sono gay...)
  • Anonimo scrive:
    Scusate ma
    non si potranno più compilare programmi con questi nuovi strumenti? Cioé ci dovremo comprare la versione devel a 20000 dollari?E magari avremo il chip "per sviluppatori" per poter aggirare le protezioni come in Gibson e in Nirvana (gran film)FEDELI ALLA LINEA LA LINEA NON C'E
  • Anonimo scrive:
    Calmi non offendete "Il Palladium"
    PEr cortesia abbiate un po' di buon cuore e cercate di non offendere troppo gente come me e altri che al Palladium ( inteso come discoteca) ci hanno lavorato, infondo a quelli che lo frequentano li abbiamo fatti divertire ecc ecc ecc .
    • Anonimo scrive:
      Re: Calmi non offendete
      - Scritto da: fred( inteso come
      discoteca) ci hanno lavorato, infondo a
      quelli che lo frequentano li abbiamo fatti
      divertire ecc ecc ecc .c'hai ragione.E vediamo anche di non offendere la Gloriosa Palladiumhttp://www.palladiumbooks.com/
  • Anonimo scrive:
    QUESTA TECNOLOGIA "Palladim" PENSATA DAL DRAGA
    Non è che la futura evoluzione paranoica pensata e voluta dal DRAGASACCOCCE DI REDMOND x perpetuare il suo Impero sel Male ormai minacciato nelle fondamenta e in declino sotto i colpi sempre più potenti della libera filosofia dell' Open Source.Palladium è il sogno paranoico dell' arroganza del mostro ormai in delirium tremens.Voglio vedere chi seguirà il paranoico in questo delirio di onnipotenza.La Trippa x Gatti x te è Finita, fattene una ragione!Alien
    • Anonimo scrive:
      Re: QUESTA TECNOLOGIA
      Ma Bill Gates ti ha sterminato la famiglia??
      • Anonimo scrive:
        Re: QUESTA TECNOLOGIA
        - Scritto da: W3
        Ma Bill Gates ti ha sterminato la famiglia??no, vuole solo governare il mondo, dici poco?Ma se lo becco prima, gli rompo i CULO!
    • Anonimo scrive:
      Re: QUESTA TECNOLOGIA
      azz. sembra un manifesto di rivendicazione delle brigate rosse
      • Anonimo scrive:
        Re: QUESTA TECNOLOGIA
        - Scritto da: buatt
        azz. sembra un manifesto di rivendicazione
        delle brigate rossedirei piuttosto delle pallose rosse
    • Anonimo scrive:
      Re: QUESTA TECNOLOGIA
      - Scritto da: Alien
      Non è che la futura evoluzione paranoica
      pensata e voluta dal DRAGASACCOCCE DI
      REDMOND x perpetuare il suo Impero sel Male
      ormai minacciato nelle fondamenta e in
      declino sotto i colpi sempre più potenti
      della libera filosofia dell' Open Source.
      Palladium è il sogno paranoico dell'
      arroganza del mostro ormai in delirium
      tremens.
      Voglio vedere chi seguirà il paranoico in
      questo delirio di onnipotenza.
      La Trippa x Gatti x te è Finita, fattene una
      ragione!
      Alienconcordo pienamente Microsoft con la sua politica commerciale non fa altro che portare in ambito software le politiche imperialiste nordamericane degli anni 70 con le minacce piu o meno velate,l'uso della delazioneinoltre microsoft e' un importante tassello del neoimperialismopolitico-economico-militare degli USA con le sue politiche di SW chiuso che puo nascondere backdoor e spyware non fa altro che sostenere le politiche americane di controllo sulla comunicazione quindi secondo me dare una spallata a M$ significa colpire l'imperialismo nordamericano e l'attuale fase capitalistica duramente
      • Anonimo scrive:
        Re: QUESTA TECNOLOGIA
        - Scritto da: Open Curcio.....
        me dare una spallata a M$ significa colpire
        l'imperialismo nordamericano e l'attuale
        fase capitalistica duramenteInvece a me sta sulle palle mescolare informatica e politica...
        • Anonimo scrive:
          Re: QUESTA TECNOLOGIA
          - Scritto da: TeX


          - Scritto da: Open Curcio
          .....

          me dare una spallata a M$ significa
          colpire

          l'imperialismo nordamericano e l'attuale

          fase capitalistica duramente

          Invece a me sta sulle palle mescolare
          informatica e politica...analizzavo semplicemente i pericoli per la liberta individuale in questa fase capitalisticadi guerra globale permanente ove i governi chiedono venga meno il diritto alla privacy e chiedono alle aziende di spiare i dipendenti be microsoft con il sospetto di spyware non fa che apppoggiare questo attacco alla privacy, inoltre la sua politica commerciale come ho detto ricorda la politica estera usa ma anche quella sovietica degli anni70 con ampio uso di delatori(il famoso invito alla denuncia di chi compra pc senza win) e minacce commercialiinoltre attualmente il controllo sa parte di pochi delle tecnologie di comunicazione significherebbe controllo dei media,della comunicazione,del pensiero quindi.
        • Anonimo scrive:
          Re: QUESTA TECNOLOGIA

          Invece a me sta sulle palle mescolare
          informatica e politica...è qui che ti sbagli..informatica (quella di bill gates) = denaro.. tanto denaro.. quindi guerra per il potere..politica = guerra per il potere.. ecco il legame stretto tra le due cose..
    • Anonimo scrive:
      Re: QUESTA TECNOLOGIA
      dehehe sempre la solita sbobba magari credi di essere divertente ma diverti come un calcio nelle palle dato dal maestro xian durante la forma 345 almeno io so usare linux ma tu sei solo un bimbo- Scritto da: Alien
      Non è che la futura evoluzione paranoica
      pensata e voluta dal DRAGASACCOCCE DI
      REDMOND x perpetuare il suo Impero sel Male
      ormai minacciato nelle fondamenta e in
      declino sotto i colpi sempre più potenti
      della libera filosofia dell' Open Source.
      Palladium è il sogno paranoico dell'
      arroganza del mostro ormai in delirium
      tremens.
      Voglio vedere chi seguirà il paranoico in
      questo delirio di onnipotenza.
      La Trippa x Gatti x te è Finita, fattene una
      ragione!
      Alien
      • Anonimo scrive:
        Re: QUESTA TECNOLOGIA
        - Scritto da: Linucs

        dehehe sempre la solita sbobba magari credi
        di essere divertente ma diverti come un
        calcio nelle palle dato dal maestro xian
        durante la forma 345 almeno io so usare
        linux ma tu sei solo un bimbo

        il vero problema e' che alien usa redhat o peggio mandrake e non Debian Stable o HURD quindi non e' da considerare - Scritto da: Alien

        Non è che la futura evoluzione paranoica

        pensata e voluta dal DRAGASACCOCCE DI

        REDMOND x perpetuare il suo Impero sel
        Male

        ormai minacciato nelle fondamenta e in

        declino sotto i colpi sempre più potenti

        della libera filosofia dell' Open Source.

        Palladium è il sogno paranoico dell'

        arroganza del mostro ormai in delirium

        tremens.

        Voglio vedere chi seguirà il paranoico in

        questo delirio di onnipotenza.

        La Trippa x Gatti x te è Finita, fattene
        una

        ragione!

        Alien
        • Anonimo scrive:
          Re: QUESTA TECNOLOGIA
          - Scritto da: Linucs Fan
          il vero problema e' che alien usa redhat o
          peggio mandrake e non Debian Stable o HURD
          quindi non e' da considerarea parte il fatto che si dice debian/gnu/linux/stable hai ragione tu infatti alien e' un traditore del software libero
          • Anonimo scrive:
            Re: QUESTA TECNOLOGIA
            - Scritto da: Linucs
            - Scritto da: Linucs Fan


            il vero problema e' che alien usa redhat o

            peggio mandrake e non Debian Stable o HURD

            quindi non e' da considerare

            a parte il fatto che si dice
            debian/gnu/linux/stable hai ragione tu
            infatti alien e' un traditore del software
            liberoscusa maestro volevo solo abbreviare..ma una domanda fattami da un profani : usare debian/gnu/linux/unstable e' conforme col mondo libero?
  • Anonimo scrive:
    domanda di approfondimento
    Salve, io produco sw sia come freelance sia attraverso ditte, nell'ipoteticofuturo dovrei certificare le mie applicazioni attraverso questi meccanismi ?ovvero le grandi sw house si toglierebbero di torno gli "artigiani" come me ed i miei soci.non male, vero ?potreste approfondire l'argomento dal punto di vista di produttori di sw come me ?grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda di approfondimento
      fossi in te nn mi preoccuperei tutti..il grande dragasaccocce (come lo chiamano a ragione più su) stavolta ha fatto il solito passo più lungo della gamba..nessuno lo seguirà in questa strada del suicidio...anzi,spero che lo seguano tutti cosi il suicidio sarà di massa e ne usciranno solo i + meritevoli..Linux e OS X (insieme ai vari BSD etc etc)
      • Anonimo scrive:
        Re: domanda di approfondimento

        nessuno lo seguirà in questa strada del suicidio...purtroppo, a mio avviso, sono tanti quelli interessati a seguirlo...http://www.apogeonline.com/webzine/2002/07/02/01/200207020102gli scenari sono inquietanti, come si dice nell'articolo di PI, ma plausibili!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: domanda di approfondimento
          Ma tutte le grandi aziende vogliono veramente aderire oppure sono obbligate ad aderire??Non capisco perchè la IBM e la HP vogliono portare linux ovunque e poi appoggiare questa idea di MS.BahhAndrea
          • Anonimo scrive:
            Re: domanda di approfondimento
            $ linux vale soldi il palladiun ne vale di piusolo che del palladium non mi fido chiavi di cifratura a 128 bit (il massimo per legge)ipv4 sniffabilela sottostruttura di rete e' inaffidabilepoi i cazzi miei che microsoft li puo leggeree' una cosa che non mi va giu (vedi efs di windows 2000 xp) poi che qualcuno mi dica cosa posso o non posso eseguire sul mio pc e' una cosa assurda piuutosto lo butto nel rudoil drm non mi garantisce che un film regolarmente acquistato non lo posso piu vederel'hardware si pio romprere e io ci rimetto i datiil sw sicuro per le comunicazioni si puo fare solo in software (l'hardware non serve a nulla se non a indentificare la macchima da cui e' partito)ma non l'utente che lo ha mandatopoi non sono obbligato a comprare palladiumuna transazione sicura la faccio quando mi pareuso il contante o il vaglia telegrafico o il pagamento alla consegna.Il palladium non permette di far girare del sw certificato quindi nente programmino freware (winamp) o vitrualdub o altro linuxIl che la siurezza solo su una macchina non mi fido, microsoft e' inaffidabile, non sono obbligato ad usare windows se non voglio non garantisce la privacy (xpantispy) lo dimostraho sempre 2 pc uno vecchio l'altro piu recentevogliono creare 2 internet una fatta di supercontrolli e tuuto regolare e un'altra con tutto quello che non si puo dire ?Non spetta a microsoft creare sistemi sicuriX-box e' stata bucata crakkata quindi il palladiun e' allo stesso livello BUCATOi soldi sono miei e li spendo dove voglio non in palladio di sicuro
          • Anonimo scrive:
            Re: domanda di approfondimento
            ...è la realizzazione del Grande Fratello !
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda di approfondimento
      - Scritto da: producoSw
      Salve, io produco sw sia come freelance sia
      attraverso ditte, nell'ipotetico
      futuro dovrei certificare le mie
      applicazioni attraverso questi meccanismi ?In effetti me lo stavo chiedendo anch'io. Il mio primo pensiero e' stato:"Be, ci sposteremo su linguaggi interpretati, l'interprete sara' certificato, il codice che scrivo io no". Poi mi e' venuto in mente che cosi' facendo il mio codice potra' fare cio' che vuole, in barba alla certificazione. Cioe',per essere efficace, il sistema dovrebbe richiedere la certificazione anche delle macro di Word.Comunque, io credo di si'. I piccoli produttori di software verranno strozzati da tecnologie di questo tipo, visto anche le recenti acquisizioni di microsoft nel campo dei prodotti gestionali, che e' attualmente il regno delle piccole swh.Il discorso e' il solito: Dopo aver contribuito alla diffusione dei sistemi windows nelle aziende, verranno eliminati da Microsoft che si impossessera' anche del loro mercato.Mi fermo qui, visto che a parlare di monopolio si passa per comunisti.
Chiudi i commenti