Menù DVD, violazione brevettuale à la carte

Azienda texana afferma di avere l'esclusiva sui menù dei DVD. E di conseguenza denuncia chiunque lì abbia utilizzati indebitamente

Roma – Patent Harbor LLC, azienda texana detentrice di proprietà intellettuale, ha fatto causa ai principali nomi dell’home entertainment per violazione di brevetti relativi ai menù dei DVD.

La tecnologia al centro dell’ennesima, apparentemente stiracchiata, causa legale non è altro che l’idea di un menù cliccabile per navigare il contenuto di un DVD .

Questa opzione, ormai consuetudinaria, di interfaccia utente sarebbe infatti rivendicata in via esclusiva da Patent Harbor LLC con il brevetto numero 5,684,514 concesso dall’Ufficio brevettuale degli Stati Uniti nel 1997 e intitolato “metodo e apparato per assemblare contenuti video indirizzabili”.

In esso peraltro non si citano i DVD, ma si descrive semplicemente una mappa interattiva con immagini in movimento. Il brevetto inizialmente non è stato concesso a Patent Harbor che dunque sembra esserne entrata in possesso solo in concomitanza con la prima causa depositata.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il lettore scrive:
    fb contro google
    quando parlerete di questo?http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/05/12/news/facebook_campagna_anti_google-16143805/
  • MA PD scrive:
    Il sensazionalismo di P.I.
    Qui viene riportato l'esatto contrariohttp://www.hwfiles.it/news/symantec-profili-utenti-di-facebook-a-rischio_36705.htmle cioè che nessun dato è stato rubato.Complimenti.
    • ninjaverde scrive:
      Re: Il sensazionalismo di P.I.
      - Scritto da: MA PD
      Qui viene riportato l'esatto contrario

      http://www.hwfiles.it/news/symantec-profili-utenti

      e cioè che nessun dato è stato rubato.IL TRANQUILLIZZATORE :)
  • Frigghenaue i scrive:
    Il giorno in cui non ci saranno + le API
    all'uomo resteranno circa quattro anni di vita.- Albert Einstein
  • The Dude non loggato scrive:
    Opps!
    inavvertitamente!
    • say no scrive:
      Re: Opps!
      - Scritto da: The Dude non loggato
      inavvertitamente!eheheh... già... pensata lo stessa cosa... dal 2007... le API... e chissà cosa tutto altro succede sui servirini di fb... sempre però inavvertitamente eh!;-)
  • ciao ciccio scrive:
    mah
    no skè
  • ciao ciccio scrive:
    boh
    ma XXXXXXXXXX
  • Umi-Bozu scrive:
    Tanto agli utenti FB gli rimbalza
    Cosa volete che gliene freghi agli utenti FB, e in particolare a quelli italiani? La stragrande maggioranza di loro sono dei truzzi che non appena mettono un dito fuori casa si scattano foto a non finire con la faccia da ebeti per poi metterle su FB. Cliccano su link palesemente dannosi e credono ad ogni bufala che circola sulla piattaforma.Sono loro i primi a non volerla la privacy.
    • truzzi scrive:
      Re: Tanto agli utenti FB gli rimbalza
      - Scritto da: Umi-Bozu
      Cosa volete che gliene freghi agli utenti FB, e
      in particolare a quelli italiani? La stragrande
      maggioranza di loro sono dei truzzi che non
      appena mettono un dito fuori casa si scattano
      foto a non finire con la faccia da ebeti per poi
      metterle su FB.

      Cliccano su link palesemente dannosi e credono ad
      ogni bufala che circola sulla
      piattaforma.
      Sono loro i primi a non volerla la privacy.
    • Namekz scrive:
      Re: Tanto agli utenti FB gli rimbalza
      francamente non ci vedo nulla di male, ogni utente fa della sua privacy quello che vuole.E non ha importanza quando è grande o potente la società a cui si forniscono i propri dati, ci saranno sempre delle fughe, o dei problemi tecnici, l'importante è che si possa intervenire legalmente.
Chiudi i commenti