Microsoft aggiorna Office 2003

Office 2003 stringe la mano al suo primo service pack, mentre le DirectX si vestono di nuove texture ed effetti speciali con la nuova versione 9.0c. Nel frattempo il Big di Redmond ha annunciato alcuni ritardi relativi a Windows Server


Redmond (USA) – Con circa un mese di ritardo rispetto alle previsioni, Microsoft ha reso disponibile il primo service pack (SP1) per la sua giovane suite Office 2003 . L’aggiornamento, la cui dimensione varia dai 20 MB della versione client ai 75 MB della versione per amministratori, promette una migliore sicurezza, stabilità e prestazioni e introduce diverse nuove funzionalità per InfoPath e OneNote.

L’SP1 per Office 2003 include tutte le patch fino ad oggi rilasciate per la suite, più una serie di nuovi fix e funzionalità di sicurezza. Microsoft sostiene che molti dei miglioramenti alla stabilità integrati nell’SP1 sono stati sviluppati grazie ai feedback degli utenti, feedback raccolti mediante l’Online Crash Analysis di Office 2003: questo tool, simile a quello integrato in Windows e in altri recenti software del big di Redmond, segnala automaticamente a Microsoft, via Internet, gli errori generati da uno dei componenti di Office.

In InfoPath l’SP1 aggiunge una serie di strumenti che consentono agli sviluppatori di gestire meglio il codice, gli schemi XML e la firma elettronica. Oltre a questo, l’aggiornamento promette di semplificare la condivisione delle form via e-mail e di migliorare il supporto alle funzionalità di scrittura manuale dei Tablet PC.

SP1 porta invece in OneNote una migliore integrazione con le altre applicazioni di Office e con i dispositivi mobili: ad esempio, è ora possibile inserire dei documenti di Word o Excel direttamente in OneNote e importare gli appuntamenti e i contatti di Outlook 2003.

L’SP1 migliora i meccanismi antispam di Outlook 2003, ora capaci di classificare le e-mail a seconda del paese di provenienza o della codifica utilizzata per i caratteri. Gli utenti hanno poi la possibilità di mettere automaticamente i mittenti dei messaggi di risposta nell’elenco dei contatti di fiducia.

Il Pack, di cui è possibile trovare maggiori informazioni in questo articolo del sito di supporto Microsoft, può essere scaricato attraverso l’Office Update o qui .

Microsoft spera che il nuovo update possa spingere le vendite della propria suite, soprattutto fra gli utenti aziendali. Gli analisti sostengono infatti che molte grandi aziende attendevano il rilascio del primo service pack per migrare alla nuova versione di Office.

In contemporanea al service pack, Microsoft ha rilasciato l’ Access Conversion Toolkit , utilizzabile per convertire i database creati con le precedenti versioni di Office, e diversi add-in in inglese per OneNote SP1 ( Send to OneNote from Internet Explorer PowerToy , Send to OneNote from Outlook PowerToy , Office Web Components ).

Da un paio di giorni è anche disponibile la nuova versione 9.0c delle API DirectX, le stesse che faranno parte del Service Pack 2 per Windows XP . Fra le maggiori novità c’è il supporto ai Pixel e Vertex Shader 3.0 e un’ottimizzazione del framework per la generazione di effetti. La versione in italiano può essere scaricata qui .

Ieri Microsoft ha anche annunciato il ritardo del Service Pack 1 per Windows Server 2003, inizialmente atteso per la fine dell’anno. Il nuovo periodo di rilascio potrebbe slittare in avanti di 6 mesi. Stessa sorte toccherà anche a Windows Server 2003 for 64-bit Extended Systems , il cui lancio è stato rimandato alla prima metà del 2005. La notizia non farà certo piacere ad AMD, che ormai da tempo è in attesa di una versione di Windows Server capace di sfruttare le proprie CPU x86 a 64 bit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: 10 100 1000 DDoS
    Se tu sei libero dentro, non hai bisogno che gli altri lo siano....
  • Incubus scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Incubus



    Stai scherzando o stai trollando?

    Perche' bisogna sempre rispondere in
    questo

    modo?

    No, non volevo attaccare.
    Ci sono degli standard nel web che devono
    essere rispettati.

    Se non vengono rispettati da iexplore non e'
    giusto che nessuno li rispetti a sua volta.

    I risultati dei metodi di explorer sono
    sotto gli occhi di tutti, vulnerabilita'
    come se piovesse.

    I browser non devono adattare a una societa'
    privata, ma adattarsi e risspettare degli
    standard.Questa e' una buona risposta, ma IE rispetta piu' standard di quanti credete e comunque (per rispondere ad un altro) gli standard del wc3 non sono obbligatori.La Microsoft tende a distorcere standard gia' presenti per darsi l'esclusiva, il che, sono d'accordo, non e' giusto.Comunque firefox non mi ha mai dato problemi di incompatibilita'.
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 100 1000 DDoS

    Ok, la troppa pubblicità è
    invasiva, però c'è da dire che
    in qualche modo chi mette su un servizio
    deve poter sostenere le spese, e anche di
    più (chi ci lavora dietro non
    può farlo per la gloria, e nessuno di
    noi lo farebbe a tempo pieno credo)

    Io personalmente non sono affatto contro la
    pubblicità sui siti, è utopia
    pensare che debbano fare tutti tutto senza
    ritorni, sono contro l'eccesso di
    pubblicità e contro i siti che
    sfruttano l'ignoranza dell'utente, che
    agiscono in maniera scorretta.

    Non so, prendiamo l'esempio che abbiamo
    sotto gli occhi, PI.

    Vediamo... un banner in alto... la
    pubblicità in basso... ogni tanto un
    banner a fianco dei commenti.

    Non è così esagerato, non
    credi? Mi sembra una quantità di
    pubblicità più che moderata...
    e in cambio ti fornisce un servizio di news,
    un forum, anche una casella di posta se ti
    registri...

    Diverso è il caso in cui trovi quei
    siti che offrono una paginetta scarsa di
    contenuti e quintalate di pubblicità
    - popup - suonerie - loghi...

    E' come se, vedendo un film, vedessi
    mezz'ora di pubblicità ogni 5 minuti
    di film.

    Chi se lo guarderebbe?

    Per quanto riguarda l'effetto invasivo della
    pubblicità... purtroppo è
    vero, ma sta all'utente - consumatore non
    farsi infinocchiare... del resto ti
    basterebbe parlare 5 minuti con chi si
    occupa di marketing per rabbrividire ;)Lo so.... mi è già capitato e sono giustappunto rabbrividito.Il problema non è la pubblicità in sé, ma quello che è diventata: io posso capire e giustificare l'informazione pubblicitaria, anzi ritengo sia necessaria, altrimenti in un mondo così vasto sarebbe impossibile conoscere e farsi conoscere. Ma dev'essere appunto informazione pubblicitaria, cioè una funzione accessoria alla realizzazione e vendita di un prodotto.Se diventa il perno intorno a cui gira tutta la faccenda, allora si cade negli eccessi che abbiamo sotto gli occhi.Ormai nella realizzazione di un prodotto, la promozione si mangia la maggior parte del budget (sottraendolo alla ricerca e al perfezionamento del prodotto) e la logica conseguenza è che un prodotto scadente, sorretto da una campagna pubblicitaria massiccia e martellante, diventa un prodotto di successo. Quindi le aziende hanno capito che l'unica cosa veramente importante è la promozione, il resto assume importanza molto relativa: il commerciale è diventato più importante del tecnico.Altra logica conseguenza del diffondersi di questa mentalità è il sovraffollamento degli spazi pubblicitari, con conseguente ricerca di nuovi; tale ricerca è così spasmodica che inevitabilmente invade spazi che non dovrebbe.In sintesi, non è che sia contrario alla pubblicità, sono contrario a questa divinizzazione della pubblicità, a cui tutto è permesso perchè è "l'anima del commercio".Io vorrei che la pubblicità avesse i suoi spazi, dove io posso andare solo quando, e se, mi serve.Odio trovarmela infilata dappertutto.... tra un po' anche in quel posto (infatti mi pare di aver sentito parlare anche di carta igenica sponsorizzata :s )Cmq hai ragione per quanto riguarda Internet: forse è la forma meno scassapa**e
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 100 1000 DDoS
    - Scritto da: LordCasco
    Io la pubblicità la odio, in tutte le
    sue forme.
    La odio perchè è onnipresente
    e invasiva[cut]Ok, la troppa pubblicità è invasiva, però c'è da dire che in qualche modo chi mette su un servizio deve poter sostenere le spese, e anche di più (chi ci lavora dietro non può farlo per la gloria, e nessuno di noi lo farebbe a tempo pieno credo)Io personalmente non sono affatto contro la pubblicità sui siti, è utopia pensare che debbano fare tutti tutto senza ritorni, sono contro l'eccesso di pubblicità e contro i siti che sfruttano l'ignoranza dell'utente, che agiscono in maniera scorretta.Non so, prendiamo l'esempio che abbiamo sotto gli occhi, PI.Vediamo... un banner in alto... la pubblicità in basso... ogni tanto un banner a fianco dei commenti.Non è così esagerato, non credi? Mi sembra una quantità di pubblicità più che moderata... e in cambio ti fornisce un servizio di news, un forum, anche una casella di posta se ti registri...Diverso è il caso in cui trovi quei siti che offrono una paginetta scarsa di contenuti e quintalate di pubblicità - popup - suonerie - loghi...E' come se, vedendo un film, vedessi mezz'ora di pubblicità ogni 5 minuti di film.Chi se lo guarderebbe?Per quanto riguarda l'effetto invasivo della pubblicità... purtroppo è vero, ma sta all'utente - consumatore non farsi infinocchiare... del resto ti basterebbe parlare 5 minuti con chi si occupa di marketing per rabbrividire ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 100 1000 DDoS
    - Scritto da: LordCasco
    Io la pubblicità la odio, in tutte le
    sue forme.

    La odio perchè è onnipresente
    e invasiva

    La odio perchè costa una cifra di
    soldi (che poi mi ricaricano sui prodotti)

    La odio perchè offende la mia
    intelligenza coi suoi messaggi totalmente
    idioti

    La odio perchè rincoglionisce la
    gente (e poi a me tocca vivere in un mondo
    di cog**oni)

    La odio perchè basta un po' di
    pubblicità martellante per decretare
    il successo di prodotti scadenti, a danno di
    chi produce cose valide ma non ha i soldi
    per pubblicizzarle

    La odio perchè è regolarmente
    ingannevole e truffaldina

    Quindi ben venga tutto quello che va contro
    questo sistema ignobile. Anche il DDoS.
    In questo mondo normalizzato e
    lobotomizzato, purtroppo, l'unica speranza
    che abbiamo sono questi moderni corsari
    dell' informatica.
    Mi rendo conto che non sono comportamenti
    molto corretti, ma di fronte allo strapotere
    del sistema, qualunque cosa che lo possa
    controbilanciare almeno un po', secondo me
    è benvenuta, anzi direi necessaria.
    Altrimenti l'alternativa è la resa
    totale allo strapotere del dio denaro.
    L'unica cosa che mi intristisce è la
    consapevolezza che queste cose da sole non
    riusciranno a scalfire il sistema....
    purtroppo sono solo leggeri fastidi per chi
    maneggia così disinvoltamente enormi
    quantità di denaro e poteresi ma........... c'e' un PERO'....!!!!la pubblicità ON LINE è la meno "spettacolare"e la piu' "informativa", inoltre permette di visionareil sito per saperne di piu' ecc. ecc.E' LA PUBBLICITA' TELEVISIVA che hasemmai la caratteristica di.... BIDONAREcon le finte apparenze.E un po' anche quella stampata.Peccato che a farne le spese debba esserela forma pubblicitaria piu' "povera" e la menoingannevole, come tutto sommato è la maggiorparte della pubblicità in Rete.....
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: LordCasco
    io i banner in flash sono gli unici che non
    riesco a bloccare con mozillone (v. 1.7.1),
    a meno di entrare nella dir dei plugin e
    rinominare la dll di flash (scomodissimo).
    Come si fa????http://flashblock.mozdev.org/
  • Anonimo scrive:
    internet è nata free
    Chi ne ha le capacità, sa come fare per liberarsi dagli odiosi banner.http://img55.exs.cx/img55/3936/pi_banner.jpghttp://img55.exs.cx/img55/2971/pi_adblock.jpg"Keep the internet free."Free Software Foundation
    • Anonimo scrive:
      Re: internet è nata free
      Tu sei malato... e scroccone di basso livello aggiungo.
      • Anonimo scrive:
        Re: internet è nata free
        - Scritto da: Anonimo
        Tu sei malato

        ... e scroccone di basso livello aggiungo.Punto sul vivo, vedo.
        • Anonimo scrive:
          Re: internet è nata free
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Tu sei malato



          ... e scroccone di basso livello
          aggiungo.

          Punto sul vivo, vedo.Già che ci sei "vedi" anche di capire il concetto che se tutti facessero come te Punto informatico non potrebbe esistere per mancanza di fondi.O è un concetto troppo difficile?Per fortuna non sono tutti come te e PI esiste :pIl bello è che te ne vanti anche.Almeno fallo e sta zitto.No, lui deve anche bullarsi e sentirsi superiore perchè scrocca e lo butta in quel posto a chi gli offre un servizio :DMalato.
          • Anonimo scrive:
            Re: internet è nata free
            - Scritto da: Anonimo

            Già che ci sei "vedi" anche di capire
            il concetto che se tutti facessero come te
            Punto informatico non potrebbe esistere per
            mancanza di fondi.
            O è un concetto troppo difficile?
            Per fortuna non sono tutti come te e PI
            esiste :pInfatti il 90% degli utenti di punto informatico sono utonti.
            Il bello è che te ne vanti anche.
            Almeno fallo e sta zitto.
            No, lui deve anche bullarsi e sentirsi
            superiore perchè scrocca e lo butta
            in quel posto a chi gli offre un servizio :DMa quali servizi, io uso pi dal 1999, quando tu te la facevi addosso nel pannolino. A quei tempi PI non usava banner.
            Malato.Mah, la tua è proprio una malattiahttp://www.laurasplan.com/files/images/pills1a.jpg
          • Anonimo scrive:
            Re: internet è nata free

            Già che ci sei "vedi" anche di capire
            il concetto che se tutti facessero come te
            Punto informatico non potrebbe esistere per
            mancanza di fondi.Guarda cicciobello che non solo internet è nata libera ma tuttora l'internet libera continua a crescere ed evolversi.E'una comunità in cui ci i scambia informazioni, articoli, recensioni, software autoprodotti anche di altissimo livello, senza questi studi tu non saresti nemmeno qui a postare, non ci sarebbero i protocolli e l'infrastruttura necessaria nonostante tutti i tuoi cari inserzionisti.Io personalmente internet la uso così e contribuisco con la mia parte di articioli e di software sotto pubblico dominio o anche sotto gpl. E se trovo servizi interessanti MI ABBONO, perchè se IO pago io sono il padrone del servizio, il referente che il fornitore di servizio deve accontentare, non un f*ttuto inserzionista.Se non conosci usenet ed iniziative simili sono solo problemi tuoi.Parallelamente c'è l'internet degli utonti, e PI fa bene (bene perchè fa pubblicità a tema ed in modo non invadente) a sfruttare gli utonti come mandria per pubblicità ed altro, ma questa non è internet e non permetto a saccenti come te di starnazzare in giro che internet e questa. Tu non sai nemmeno cosa è internet, e non impostra se sei sempre il tipo che dice di avere usato persino il videotel, se uno non capisce non capisce (btw anche io usai ai suoi tempi il videotel non appena diffuso in italia, all'ENEA).Se non voglio sprecare banda a vedere pubblicità di ditte che tanto me la fanno pagare ugualmente quando vado a comprare i loro prodotti ho tutto il diritto e tutti i mezzi di farlo.E se qualche leguleo la pensa diversamente, si ricordi che internet non è questo e non è sua, chi fa queste tecnologie che voi usate sarà sempre un passo avanti.
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Incubus

    Stai scherzando o stai trollando?
    Perche' bisogna sempre rispondere in questo
    modo?No, non volevo attaccare.Ci sono degli standard nel web che devono essere rispettati.Se non vengono rispettati da iexplore non e' giusto che nessuno li rispetti a sua volta.I risultati dei metodi di explorer sono sotto gli occhi di tutti, vulnerabilita' come se piovesse.I browser non devono adattare a una societa' privata, ma adattarsi e risspettare degli standard.
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Incubus

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Incubus


    - Scritto da: Anonimo


    Comunque il codice html e' intepretato dal
    browser, quindi volendo si puo' fare.Alcune incompatibilita' sono a livello di JS o ActiveX, e gli altri browser non le implementano per non diventare colabrodi come IE che permette tutto a tutti!
    Vedi
    le differenze tra il vecchio netscape e IE,
    ora confrontale tra i nuovi mozilla ed IE.
    Le incompatibilita' sono ridottissime.
    Merito dei siti o dei programmatori?Merito del fatto che Mozilla cerca di essere il piu' aderente possibile agli standard W3C, e IE (obbligato) ci si e' (molto poco) adeguato....
  • arcesilao04 scrive:
    Re: sai che danno...
    Mi associo pienamente.Sono contrario al DDoS perché sono cose che NON SI FANNO. Tuttavia doubleclick aveva (ed ha) decisamente rotto i maroni.
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: LordCasco


    No, non te lo passo. Perchè
    Mozilla

    blocca i popup non richiesti, non i
    banner a

    priori. Io sto usando Mozilla e la

    pubblicità su PI la vedo
    praticamente

    tutta, a parte i banner in flash.



    E' troppo pesante, non mi piace la

    pubblicità in flash, ci mette
    troppo

    a caricare. Sono truffaldino?

    io i banner in flash sono gli unici che non
    riesco a bloccare con mozillone (v. 1.7.1),
    a meno di entrare nella dir dei plugin e
    rinominare la dll di flash (scomodissimo).
    Come si fa????adblock
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 100 1000 DDoS
    - Scritto da: LordCasco
    Io la pubblicità la odio, in tutte le
    sue forme.

    La odio perchè è onnipresente
    e invasiva

    La odio perchè costa una cifra di
    soldi (che poi mi ricaricano sui prodotti)

    La odio perchè offende la mia
    intelligenza coi suoi messaggi totalmente
    idioti

    La odio perchè rincoglionisce la
    gente (e poi a me tocca vivere in un mondo
    di cog**oni)

    La odio perchè basta un po' di
    pubblicità martellante per decretare
    il successo di prodotti scadenti, a danno di
    chi produce cose valide ma non ha i soldi
    per pubblicizzarle

    La odio perchè è regolarmente
    ingannevole e truffaldina

    Quindi ben venga tutto quello che va contro
    questo sistema ignobile. Anche il DDoS.
    In questo mondo normalizzato e
    lobotomizzato, purtroppo, l'unica speranza
    che abbiamo sono questi moderni corsari
    dell' informatica.
    Mi rendo conto che non sono comportamenti
    molto corretti, ma di fronte allo strapotere
    del sistema, qualunque cosa che lo possa
    controbilanciare almeno un po', secondo me
    è benvenuta, anzi direi necessaria.
    Altrimenti l'alternativa è la resa
    totale allo strapotere del dio denaro.
    L'unica cosa che mi intristisce è la
    consapevolezza che queste cose da sole non
    riusciranno a scalfire il sistema....
    purtroppo sono solo leggeri fastidi per chi
    maneggia così disinvoltamente enormi
    quantità di denaro e potere
    Puoi odiare pure la pubblicità, ci mancherebbe, ma non è possibile sostenere questi metodi.Oggi doubleclick, domani google, dopodomani il sito del tuo comune.Ma ti rendi conto che questi sono criminali come la mafia e gli assassini?Possono ricattare chiunque: pagami o ti mando giu il sito finche voglio io.
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    Fa male la democrazia in diretta eh?
  • Anonimo scrive:
    Re: 10 100 1000 DDoS
  • Anonimo scrive:
    10 100 1000 DDoS
    Io la pubblicità la odio, in tutte le sue forme.La odio perchè è onnipresente e invasivaLa odio perchè costa una cifra di soldi (che poi mi ricaricano sui prodotti)La odio perchè offende la mia intelligenza coi suoi messaggi totalmente idiotiLa odio perchè rincoglionisce la gente (e poi a me tocca vivere in un mondo di cog**oni)La odio perchè basta un po' di pubblicità martellante per decretare il successo di prodotti scadenti, a danno di chi produce cose valide ma non ha i soldi per pubblicizzarleLa odio perchè è regolarmente ingannevole e truffaldinaQuindi ben venga tutto quello che va contro questo sistema ignobile. Anche il DDoS.In questo mondo normalizzato e lobotomizzato, purtroppo, l'unica speranza che abbiamo sono questi moderni corsari dell' informatica.Mi rendo conto che non sono comportamenti molto corretti, ma di fronte allo strapotere del sistema, qualunque cosa che lo possa controbilanciare almeno un po', secondo me è benvenuta, anzi direi necessaria.Altrimenti l'alternativa è la resa totale allo strapotere del dio denaro.L'unica cosa che mi intristisce è la consapevolezza che queste cose da sole non riusciranno a scalfire il sistema.... purtroppo sono solo leggeri fastidi per chi maneggia così disinvoltamente enormi quantità di denaro e potere
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...

    No, non te lo passo. Perchè Mozilla
    blocca i popup non richiesti, non i banner a
    priori. Io sto usando Mozilla e la
    pubblicità su PI la vedo praticamente
    tutta, a parte i banner in flash.

    E' troppo pesante, non mi piace la
    pubblicità in flash, ci mette troppo
    a caricare. Sono truffaldino?io i banner in flash sono gli unici che non riesco a bloccare con mozillone (v. 1.7.1), a meno di entrare nella dir dei plugin e rinominare la dll di flash (scomodissimo).Come si fa????
  • Anonimo scrive:
    godo come un porco!
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...

    anche se le pubblicità ti stanno
    antipatiche,A dire il vero la pubblicità a me non sta antipatica, a me stanno sulle palle le animazioni, shock o gif che siano.Se un sisto ha una quantità moderata di pubblicità mi sta bene: non sopporto quando per leggere quattro righe di informazione ti becchi 6-7 banner animati che distraggono l'occhio.E poi, in termini di web, non amo molto i siti a larghezza fissata: peché mai ho pagato uno schermo a 1280 pixel per poterne usare solo 800, ma questo è un altro tema.
    A LETTO TUTTI DOPO IL CAROSELLO !appunto
  • Anonimo scrive:
    Era ora...
    stra spyware e cavlatine vaie il pc è mio e ci faccio quello che dico io....Come è sentirsi, dopo qualcuno.. ti sta martellando il pc ??Vediamo se la piantano...
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    hahahahahahahahahah ua ua ua ua hahahahail sito non e' guadagno per l'azienda?ha ha ha ha uuuuuuuuuuu ha ha ha ma cosa dici?
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    forse qui fuori ci sono troppi troppi
    utenti

    che non si sono mai fermati a
    riflettere su

    quali sono i costi che stanno "sotto a

    internet"

    Mica e' un problema loro.


    Ma credete che "tutto" sia gratis?

    Sapete quanto costa metter su una server

    farm?

    O anche un server solo con banda
    decente?

    Mica e' un problema dell'utente.


    Guardate che si parla di migliaia di
    euro

    solo per iniziare!

    K, sei un novellino e ti hanno pelato...


    E gestire i servizi, i portali?

    E, sinceramente, chi se ne frega?
    Mi spiego: vuoi trasformare Internet in un
    mezzo per fare soldi? Be' allora i tuoi
    costi sono un problema tuo.


    Chiedete alla redazione di PI quale e
    quanto

    e' lo sbattimento di "tenere in piedi la

    baracca", quanti soldi ci vogliono,
    quanto

    e' difficile trovare i soldi a fine
    mese per

    pagare tutto.

    Scusa, non per sputare dove mangio, ma si
    presume che i conti li sappiano fare...


    Usate il vostro bel browser alternativo
    con

    tutti i cazzi e mazzi "anti banner"...

    Fate fate...

    Ovviamente.


    Sapete qual'e' il risultato?

    - Bloccando i banner fate diminuire gli

    introiti per i gestori dei siti che
    visitate

    (meno soldi, meno servizi o PAGAMENTO)
    [apro

    parentesi, io sono in controtendenza e

    spessissimo apro i link degli sponsor
    anche

    se non me ne frega una mazza, conosco il

    mondo dell'advert da dentro e
    preferisco far

    quadagnare la sporca LIRA al gestore]

    Si si, bel tentativo... :p
    Io invece solitamente uso mozilla e blocco
    qualsiasi pop up del ca44o.


    - Bloccando i banner fate crescere la

    convinzione che il vostro browser sia

    utilizzato da uten ti "truffaldini"

    (passatemi il termine) QUINDI a nessuno

    fregherà una mazza di pagare per

    avere un sito COMPATIBILE a voi (il
    mondo,

    purtroppo, girta x IE, se si vuole la

    compatibilità SI PAGA A PARTE e
    si

    definisce in fase di specifiche!!!! non
    ci

    sono errori, e' che SI DECIDE)

    E chi se ne sbatte? IMHO, il 90% dei siti fa
    c4g4r3, se fallissero non sarebbe una brutta
    cosa.


    Poi un giorno sarete tutti qui a
    lamentarvi

    e libero e' cattivo perche fa pagare e

    l'altro e' cattivo pure

    Mah... capisco che tu sia nuovo, ma qui c'e'
    gente che Internet la usa da anni e anni, e
    si ricorda di com'era prima.


    Stanno finendo i bei tempi

    Sono finiti da un pezzo, credimi, e tu il
    periodo migliore te lo sei perso...Guarda, ti dico solo che sei un cretino (passami il termine)Io, personalmente, campo con internet da veramente tentissimi anni. E non sono uno di quelli del blablabla e della bolla speculativa.Io vedo i log dei siti "SPESSI" i grandi portali italiani, le grandi marche italiane, io vedo i ritorni dai banner / intertitial /flash o quant'altro, io vedo passare le fatture che arrivano daille server farm.Certo che se tu sei un webmaster dei polli che mette i siti su Arucaaa e spende 10 / 20 ? poi pretendi che i costi siano quelli mi sa che di internet non sai veramente un emerito cazzo.Seriamente, non e' per insultare, e' per farti capire a che punto sei e dove sta la realtà.Io dico solo che si, banner e popup sono fastidiosi ma sono il male minore per continuare questo modello di business che permette all'utente di "vedere" gratis dei contenuti.Quello che volevo dire nella mia ultima frase e' che io ricordo benissimo i tempi eroici degli inizi (ma non me ne vanto come te, saccentello, io andavo sulle BBS con c64 e scorazzavo col Videotel quando tu ancora eri un'ovulo nell'utero di tua madre)E che sono sicuro che troppi utenti, troppi "furbi, troppo business stanno distruggendo tutto.basta
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      Complimenti per il flaming AnonimoPrendendo le divese dell'altro anonimo in merito a quello che tu gli hai scritto: "...ma non me ne vanto come te, saccentello, io andavo sulle BBS con c64 e scorazzavo col Videotel quando tu ancora eri un'ovulo nell'utero di tua madre..."Beh, anche io ho iniziato prestino con i PC, diciamo con il caro Sinclair Spectrum 48k, eppure, dato che come già detto, internet è nato come punto di scambio informazioni, credo proprio che che chi pensa di fare business una marea di pubblicità su internet, addirittura prepotente tipo finestre su finestre, merita di fallire!Mi meraviglio che tu, avendo iniziato con sistemi tipo BBS dove si cercava di stringere tutto all'osso per avere il miglior rendimento di comunicazione, ora difendi proprio quella classe che rende la rete ormai inutilizzabile... ma è vero, dimenticavo che tu non sei in rete per le informazioni ma solo per i soldi!
      • MadiC scrive:
        Re: sai che danno...

        Beh, anche io ho iniziato prestino con i PC,
        diciamo con il caro Sinclair Spectrum 48k,
        eppure, dato che come già detto,
        internet è nato come punto di scambio
        informazioni, credo proprio che che chi
        pensa di fare business una marea di
        pubblicità su internet, addirittura
        prepotente tipo finestre su finestre, merita
        di fallire!Vorrei sapere proprio su che siti "te la fai"....pensi che chi ti fornisce le informazioni di cui ti servi, stia li per la gloria? i banner, le NL, ecc. sono il modo per cui tu riesci ad avere informazioni aggratis. E' un modello di business.Il problema credo sia la pubblicita' invasiva, non la pubblicita'!! Odio anch'io i popup e credo che qualsiasi utente che sia giusto un attimo piu' smaliziato tenga un qualche accrocco per togliere i popup indesiderati.Ci sono invece pubblicita' intelligenti come quelle dei banner di Google (adSense) che io uso/clicco tantissimo, e utilizzo soprattutto quello di Opera.
        Mi meraviglio che tu, avendo iniziato con
        sistemi tipo BBS dove si cercava di
        stringere tutto all'osso per avere il
        miglior rendimento di comunicazione, ora
        difendi proprio quella classe che rende la
        rete ormai inutilizzabile... ma è
        vero, dimenticavo che tu non sei in rete per
        le informazioni ma solo per i soldi!Io non sono di quelli che hanno iniziato con le BBS, ho iniziato con l'Amiga e IBrowse (sigh :() posso solo immaginare e penso che se tu voglia veramente cambiare il sistema di business devi trovarne un altro... non eliminare ogni forma di business, altrimenti i servizi e le informazioni diventerebbero TUTTE di basso livello (penso che molti tipi di servizi scomparirebbero)....Spero tu non stia davvero pensando che i siti che danno informazioni o servizi "gratis" campino di aria.
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      la verità è una sola, te la dico in un linguaggio che capisci:ti brucia il fuoco sotto al sedere e non sai dove andare a parare.Ma va va, la realtà non l'hai capita tu, la rete si muove verso l'insofferenza ai banner, chi lo ha capito si adegua, poi ci sono i casi tragicomici che starnazzano di modelli di business necessari.
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...

      Io dico solo che si, banner e popup sono
      fastidiosi ma sono il male minore per
      continuare questo modello di business che
      permette all'utente di "vedere" gratis dei
      contenuti.Guarda, vedrò di utilizzare un linguaggio semplice e di p a r l a r e l e n t a m e n t e così che tu possa capire.NON lo puoi dire tu che cosa va bene e cosa va male per il mercato, è il mercato che lo decide (questo è e l e m e n t a r e ma non si sa mai...).SE il mercato decide che non vuole vedere i banner, come ha deciso che non vuole installare dialer nè dare numeri delle carte di credito, NON ci puoi fare una BENEMERITA fava se non, se sei sveglio (quindi, parlando per assurdo), prenderne atto e muoverti verso forme di businness diverse, OPPURE dare contenuti tali, come fanno tanti operatori onesti, da convincere la gente ad abbonarsi O beccarsi i banner.CHE fondamentalmente sono due cose molto diverse, come qualcunque professionista sa, dato che il padrone è chi paga e nel caso dei banner il padrone non è il cliente ma l'inserzionista E QUESTO alla gente non sta bene e giustamente direi: siti d'informazione (anche commerciale)? può essere pilotata dagli inserzionisti. siti di ricerca/directory? i risultati possono essere pilotati dall'inserzionista. e soprattutto, GENIACCIO, visto che vedi le fatture degli inserzionisti, credi che questi siano onlus? Eh? Chi credi che li faccia rienterare di quei costi? I clienti!Bello il servizio gratis, che paghi ogni volta che compri un bene pubblciizzato! E'la grande truffa della pubblicità! E oltre che pagare, in modo non trasparente (che già è una aggravante e il cliente lo sa) non sei nemmeno come cliente padrone del servizio che usi!!! Bella roba!Ma la gente (i clienti) non è stu*ida e lo capisce, per questo i servizi gestiti con quel modello di businness non possono essere che di serie B.Non mi dire che grande e potentre come sei non riesci a vendere nemmeno un abbonamento, che non hai fra i content nemmeno un servizio degno di questo nome.Che non sei convenzionato con nessun provider/ gestore di TLC caro magnate...E nonostante questo ci sono tanti servizi sponsorizzati che pur essendo costituzionalmente di serie B svolgono egregiamente il loro ruolo e non si meritano che qualcuno spari **rda sulla loro categoria v*mitando queste ca*olate contro i clienti.
      Quello che volevo dire nella mia ultima
      frase e' che io ricordo benissimo i tempi
      eroici degli inizi (ma non me ne vanto come
      te, saccentello, io andavo sulle BBS con c64
      e scorazzavo col Videotel quando tu ancora
      eri un'ovulo nell'utero di tua madre)Certo, dimostrabilissimo! Come se poi questo fosse chissà cosa! Pensa che io sono Napoleone Bonaparte!
      E che sono sicuro che troppi utenti, troppi
      "furbi, troppo business stanno distruggendo
      tutto.Sono solo gli operatori disonesti che mettono in piedi siti fuffa scatoloni vuoti o chi si butta in bolle speculative pensando di entrare e spaccare la mussetta che finiscono per scottarsi.Gli altri hanno il loro pubblico affezionato che gli riconosce professionalità e valore, sia tra i clienti che tra gli inserzionisti.Oggi finalmente la selezione si sta accentuando. Non sentiremo la mancanza degli avventurieri (in senso dispregiativo) anche perchè ben sappiamo dai tempi del videotel con le pagine a pagamento a 20.000 lire l'una che la fantasia malata degli aspiranti sfruttatori è sempre all'opera e non conosce limiti nè vergogna.
  • Slurpolo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo
    Caro il mio blaterone,Caro il mio anonimo.
    anche se le pubblicità ti stanno
    antipatiche,Antipatica mi può stare una persona, non una pubblicità: le pubblicità sul web io le trovo insulse, spesso insultanti o oscene, comunque mai utili.
    anche se hai firefocS e adblocS,
    anche se filtri nel file hostS,Immagino che scrivere male i nomi dei programmi ti faccia sentire molto superiore. Guarda, anche io sono capace di farlo: dubelclik. Contento?
    il business model di Internet al momento
    rimane lo stesso, basato su servizi a
    pagamento ma soprattutto sulla PUBBLICITA'
    ONLINE.Anche se fosse vero: e allora? A me cosa me ne frega? Il fatto che ci sia un modello di Internet non significa che a me debba andare bene. Anzi, se non mi piace ho tuto il diritto di fare ciò che posso affinché questo modello cambi.
    Anche se Doubleclick ti sta sulle palle,
    uccidi Doubleclick e a catena ucciderai
    tante altre aziende; aziende che adottano il
    business model della pubblicità
    online e quindi campano proprio su quella.Si chiama evoluzione: le aziende che adottano un modello di affari perdente come quello proposto da Doubleclick spariranno, e sarano sostituite da aziende che si siano trovate qualche altro modello. Mi dispiace se questo ti rende triste, anche se non ne capisco il motivo (a meno che tu non lavori in un'azienda che aderisce al modello Doubleclick, nel qual caso anziché stare qui a perdere tempo scrivendo cavolate, ti consiglio di darti da fare per trovare soluzioni alternative per il tuo business).
    E via via a scendere, addio servizi free,
    addio servizi sponsored, addio servizi,
    addio...Hai un'idea, seppur vaga, di come funzionino le aziende? Quelle serie, per lo meno, quando un modello di sviluppo non funziona ne cercano un altro. Ed il fatto che la gente non ne possa più di banner, popup ed altre schifezze pubblicitarie dovrebbe essere un acampanello di allarme e dovrebbe far riflettere le aziende che li usano: un sistema pubblicitario che la maggior parte dei potenziali clienti odia non funziona.
    Il modello è questo, che ci piaccia o
    no,Suppongo che a te piaccia. A me non piace, quindi lo dico. Che ti piaccia o no.
    avvalorare l'operato degli animali che
    hanno organizzato quel DDoS con interventi
    come il tuo è solo contribuire alla
    creazione di una cultura dove non si vuole
    capire come funzionano le cose e, nel caso
    lo si capisca, si contribuisce a creare una
    cultura in cui si pensa che l'unico modo per
    cambiare qualsiasi situazione (in questo
    caso iul business model) è
    demonizzare, distruggere... o DoSsare...Sai leggere? Se sì, prova a rileggere l'intervento: non mi sembra proprio che l'anonimo avvalorasse un bel niente. Oppure secondo te doveva mettersi a piangere per la sorte di Doubleclick?
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...

    No, nessun genietto del computer,
    semplicemente non mi va di vedermi aprire 10
    finestre di pornazzi, dialer e non so quante
    altre cose poco allegre quando navigo anche
    con windows...come altro pensi che tiri su le spese chi gestisce un sito?
    No, non te lo passo. Perchè Mozilla
    blocca i popup non richiesti, non i banner a
    priori. Io sto usando Mozilla e la
    pubblicità su PI la vedo praticamente
    tutta, a parte i banner in flash. poi non meravigliarti se la compatibilità è solo con ie
    Tanto non girava lo stesso, i siti
    "ottimizzati" per IE (cioè fatti
    male) ci sono e ci saranno sempre. male per te forse, non per chi li fa
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      come altro pensi che tiri su le spese chi
      gestisce un sito? Con i dialer e i pornazzi? Sarà sicuramente un sito serio allora...Guarda che non ti ho detto che filtro tutta la pubblicità, filtrarla tutta pare scorretto anche a me, ma esagerare mi sembra ugualmente scorretto.
      poi non meravigliarti se la
      compatibilità è solo con ieNo, mica mi meraviglia, l'incapacità è dappertutto.Tu devi essere uno di quei webmaster che fa i siti "ottimizzati" per IE (cioè, fatti male) che adesso piagnucola perchè la gente ha trovato il modo di arginare la cosa in qualche modo, uno che pensa che internet sono "soldini facili", mentre non hai capito che il sito deve offrire i servizi, dietro ai quali un azienda fa business. Il tuo tempo è finito, caro.E' come una vetrina, vorresti guadagnare facendo una vetrina?E impara a quotare, visto che sei un paladino di internet, si lascia una riga dopo l'intervento che riporti...
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    Non sono d'accordo.Stiamo tutti dimenticando come è nata la rete (non parlo del progetto americano militare). E' nata grazie alle università che avevano interesse a scambiarsi informazioni, liberamente. Adesso si pretende di "fare soldi" tramite siti e servizi. Ma il sito più che altro è una vetrina per l'azienda, ma è difficile che possa essere l'unica fonte di guadagno. Il guadagno principale dell'azienda deve essere da un'altra parte.
  • l0v3r scrive:
    Re: sai che danno...
    Concordo con l'apertura del thread:Oggi non si parla + di pubblicità ma di intralcio al normale funzionamento di internet... l'80% della banda è occupata da pubblicità, plugin per installare pubblicità/dialer/programmi per acquisto on-line.Sinceramente se DoubleClick viene "buttato giù" credo proprio che il danno maggiore sia per siti illegali di materiale porno o dialer per entrare in siti a pagamento (suonerie, loghi, e str0nz4t3 varie), dato che la maggiorparte delle pubblicità sono appunto lì per "fregare" chi naviga (vittime molti miei clienti che hanno pagato parecchi soldini per aver incautamente cliccato o addirittura solo passato il mouse sopra i banner pubblicitari e quindi fatto installare automaticamente un dialer)Personalmente, per evitare problemi futuri dai clienti, ogni nuovo PC che installo (o vecchio che riparo), ci installo tutto ciò che serve per togliere la pubblicità e per bloccare accessi... e ho notato che ho molte meno chiamate per PC diventati lenti pieni di c4cc4.
  • blackneo scrive:
    strumento di guadagno
    Qui mi sa che siamo finiti fuori tema,si parla di DoubleClick e nel post precedente siete finiti a parlare delle compatibilità delle pagine web,si sa questo strumento porta guadagno ai webmaster,sono tanti che lo utilizzano x sostenere quelle spese che ci sonno x tenere su un server,ma tanto l'utente è libero,uno può scegliere di visualizzarli o no quei banner,e non credo che i webmaster che ne fanno uso abbiano il coraggio di alzare la voce.. vi siete forse dimenticati di quanti webmaster ci sono che utilizzano dialer " avvolte anche contenenti virus" x spennare gli utonti???? quindi.... la cosa si divide in due categorie,ci sarà sempre l'utente esperto e ci sarà sempre l'utonto,tutto qui.Bye
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo
    Caro il mio blaterone,

    anche se le pubblicità ti stanno
    antipatiche,
    anche se hai firefocS e adblocS,
    anche se filtri nel file hostS,
    il business model di Internet al momento
    rimane lo stesso, basato su servizi a
    pagamento ma soprattutto sulla PUBBLICITA'
    ONLINE.

    Anche se Doubleclick ti sta sulle palle,
    uccidi Doubleclick e a catena ucciderai
    tante altre aziende; aziende che adottano il
    business model della pubblicità
    online e quindi campano proprio su quella. ellam@d0nn@!!
    E via via a scendere, addio servizi free,
    addio servizi sponsored, addio servizi,
    addio...e poi il giudizio universale!!!
    Il modello è questo, che ci piaccia o
    no, il problema è che da tutte e due le parti si esagera.... scusami fino a 10 anni fa il web aveva pochissime pubblicita' e tutto funzionava bene.... e parallelamente fino a 10 anni fa mi guardavo i film in rai con solo una pubblicità nell'intervallo. .... e io prontamnete spendevo i 5 minuti a bermi un bicchiere d'acqua e a p1sc1@re.... scusa secondo il tuo ragionamento dovevo rimanere icollato al televisore?!?!?!? maddai!!!!comunque il modello che vogliono imporre e' questo!!!!e guardacaso e' il modello che spreme maggiormente la vacca grassa... e' normale l'autodifesa!!!l'adblock e il poupblock di mozilla e' venuto fuori solo per un'esigenza.... mica altro!!e' la stessa cosa che viaggiare in autostrada... avete visto quanti cartelloni pubblicitari ci sono?!?!? sono tutti illegali (cfr il codice della strada) eppure.... ... eppure fino a 20anni fa erano pochissimi e tutte le volte che facevamo un viaggione interronia notavamo le differenze da un anno all'altro...
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Incubus
    - Scritto da: Anonimo
    Inoltre la compatibilita' non dipende mica
    solo da chi fa il sito, anzi dipende piu'
    dal browser. Ricorda che e' il browser ad
    interpretare il codice quindi se io lo
    interpreto come fa Internet Explorer addio
    problemi.Stai scherzando o stai trollando?
    • Incubus scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Incubus

      - Scritto da: Anonimo


      Inoltre la compatibilita' non dipende
      mica

      solo da chi fa il sito, anzi dipende
      piu'

      dal browser. Ricorda che e' il browser
      ad

      interpretare il codice quindi se io lo

      interpreto come fa Internet Explorer
      addio

      problemi.

      Stai scherzando o stai trollando?Perche' bisogna sempre rispondere in questo modo?Dai le tue motivazioni, non sparare ste cose.Comunque il codice html e' intepretato dal browser, quindi volendo si puo' fare. Vedi le differenze tra il vecchio netscape e IE, ora confrontale tra i nuovi mozilla ed IE. Le incompatibilita' sono ridottissime. Merito dei siti o dei programmatori?
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    il primo post di questo thread e' mio.mica ho detto che filtro tutta la pubblicita'.ho detto che filtro quella di doubleclick, perche' non mi sono mai piaciute certe sue politiche (valle a spiegare a un newbie) e perche' col tempo ha cominciato a sfornare banner di dimensioni imbarazzanti e che, passandoci sopra, coprono tutta la pagina e che, personalmente, spesso ho problema a chiudere e devo fare reload, e a volte manco basta, e che spesso pesano + che tutta la pagina.e il cattivo sono io, vero?!
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo
    Bha, peccato che le scuole son finite... A
    LETTO TUTTI DOPO IL CAROSELLO !Niubbi, dove eravate anche solo una decina di anni fa ?Prima che anche geocities adottasse il pop up ?Certo, se aspettavano di cavare il sangue dalle rape (voi) campa cavallo...
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    hai voglia a interpretare il codice come lo fa exploder se exploder ogni 10 giorni cambia legermente modo di interpretare il codice solamente per generare incompatibilita' ...
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      hai voglia a interpretare il codice come lo
      fa exploder se exploder ogni 10 giorni
      cambia legermente modo di interpretare il
      codice solamente per generare
      incompatibilita' ...Ma che dici...explorer è fermo da anni... a parte i bug che ogni tot mesi fanno finta di correggere...
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    QUOTO E SOTTOSCRIVO!forse qui fuori ci sono troppi troppi utenti che non si sono mai fermati a riflettere su quali sono i costi che stanno "sotto a internet"Ma credete che "tutto" sia gratis?Sapete quanto costa metter su una server farm?O anche un server solo con banda decente?Guardate che si parla di migliaia di euro solo per iniziare!E gestire i servizi, i portali?Chiedete alla redazione di PI quale e quanto e' lo sbattimento di "tenere in piedi la baracca", quanti soldi ci vogliono, quanto e' difficile trovare i soldi a fine mese per pagare tutto.E voi?Ah, voi siete super fighi, super intelligenti, siete i genietti del computer.Usate il vostro bel browser alternativo con tutti i cazzi e mazzi "anti banner"...Fate fate...Sapete qual'e' il risultato?- Bloccando i banner fate diminuire gli introiti per i gestori dei siti che visitate (meno soldi, meno servizi o PAGAMENTO) [apro parentesi, io sono in controtendenza e spessissimo apro i link degli sponsor anche se non me ne frega una mazza, conosco il mondo dell'advert da dentro e preferisco far quadagnare la sporca LIRA al gestore] - Bloccando i banner fate crescere la convinzione che il vostro browser sia utilizzato da uten ti "truffaldini" (passatemi il termine) QUINDI a nessuno fregherà una mazza di pagare per avere un sito COMPATIBILE a voi (il mondo, purtroppo, girta x IE, se si vuole la compatibilità SI PAGA A PARTE e si definisce in fase di specifiche!!!! non ci sono errori, e' che SI DECIDE)Poi un giorno sarete tutti qui a lamentarvi e libero e' cattivo perche fa pagare e l'altro e' cattivo pureStanno finendo i bei tempi
    • Incubus scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      QUOTO E SOTTOSCRIVO!
      forse qui fuori ci sono troppi troppi utenti
      che non si sono mai fermati a riflettere su
      quali sono i costi che stanno "sotto a
      internet"
      Ma credete che "tutto" sia gratis?
      Sapete quanto costa metter su una server
      farm?
      O anche un server solo con banda decente?
      Guardate che si parla di migliaia di euro
      solo per iniziare!
      E gestire i servizi, i portali?
      Chiedete alla redazione di PI quale e quanto
      e' lo sbattimento di "tenere in piedi la
      baracca", quanti soldi ci vogliono, quanto
      e' difficile trovare i soldi a fine mese per
      pagare tutto.
      E voi?
      Ah, voi siete super fighi, super
      intelligenti, siete i genietti del computer.
      Usate il vostro bel browser alternativo con
      tutti i cazzi e mazzi "anti banner"...
      Fate fate...
      Sapete qual'e' il risultato?
      - Bloccando i banner fate diminuire gli
      introiti per i gestori dei siti che visitate
      (meno soldi, meno servizi o PAGAMENTO) [apro
      parentesi, io sono in controtendenza e
      spessissimo apro i link degli sponsor anche
      se non me ne frega una mazza, conosco il
      mondo dell'advert da dentro e preferisco far
      quadagnare la sporca LIRA al gestore]
      - Bloccando i banner fate crescere la
      convinzione che il vostro browser sia
      utilizzato da uten ti "truffaldini"
      (passatemi il termine) QUINDI a nessuno
      fregherà una mazza di pagare per
      avere un sito COMPATIBILE a voi (il mondo,
      purtroppo, girta x IE, se si vuole la
      compatibilità SI PAGA A PARTE e si
      definisce in fase di specifiche!!!! non ci
      sono errori, e' che SI DECIDE)Ora, hai ragione che bloccare i banner non e' bello perche' giustamente una persona ti offre un servizio ma qualcosa ci deve pure guadagnare (e questo e' un ottimo modo) ma il tono usato non aiuta a convincere le persone ma solo a farle innervosire.Inoltre la compatibilita' non dipende mica solo da chi fa il sito, anzi dipende piu' dal browser. Ricorda che e' il browser ad interpretare il codice quindi se io lo interpreto come fa Internet Explorer addio problemi.

      Poi un giorno sarete tutti qui a lamentarvi
      e libero e' cattivo perche fa pagare e
      l'altro e' cattivo pure
      Va bene, qui hai ragione, comunque io parlerei al presente ed eliminerei il tutti.
      Stanno finendo i bei tempiQuesta non l'ho capita.Grazie per l'attenzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      E voi?
      Ah, voi siete super fighi, super
      intelligenti, siete i genietti del computer.
      Usate il vostro bel browser alternativo con
      tutti i cazzi e mazzi "anti banner"...
      Fate fate...[cut]No, nessun genietto del computer, semplicemente non mi va di vedermi aprire 10 finestre di pornazzi, dialer e non so quante altre cose poco allegre quando navigo anche con windows...Ammettilo, con IE molti webmaster se ne approfittano. Quindi non venire a parlare di correttezza, quelli che filtrano TUTTA la pubblicità (che non sono tutti quelli che hanno mozilla) fanno il paio con i webmaster che si approfittano delle debolezze di IE. Gli estremi ci sono sempre da entrambe le parti.
      - Bloccando i banner fate crescere la
      convinzione che il vostro browser sia
      utilizzato da uten ti "truffaldini"
      (passatemi il termine) No, non te lo passo. Perchè Mozilla blocca i popup non richiesti, non i banner a priori. Io sto usando Mozilla e la pubblicità su PI la vedo praticamente tutta, a parte i banner in flash. E' troppo pesante, non mi piace la pubblicità in flash, ci mette troppo a caricare. Sono truffaldino?
      QUINDI a nessuno
      fregherà una mazza di pagare per
      avere un sito COMPATIBILE a voi (il mondo,
      purtroppo, girta x IE, se si vuole la
      compatibilità SI PAGA A PARTE e si
      definisce in fase di specifiche!!!! non ci
      sono errori, e' che SI DECIDE)Tanto non girava lo stesso, i siti "ottimizzati" per IE (cioè fatti male) ci sono e ci saranno sempre. Non venirmi a dire che lo fanno per ripicca nei confronti di chi usa Mozilla perchè è una boiata e lo sai. E' solo mancanza di professionalità.
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      forse qui fuori ci sono troppi troppi utenti
      che non si sono mai fermati a riflettere su
      quali sono i costi che stanno "sotto a
      internet"Mica e' un problema loro.
      Ma credete che "tutto" sia gratis?
      Sapete quanto costa metter su una server
      farm?
      O anche un server solo con banda decente?Mica e' un problema dell'utente.
      Guardate che si parla di migliaia di euro
      solo per iniziare!K, sei un novellino e ti hanno pelato...
      E gestire i servizi, i portali?E, sinceramente, chi se ne frega?Mi spiego: vuoi trasformare Internet in un mezzo per fare soldi? Be' allora i tuoi costi sono un problema tuo.
      Chiedete alla redazione di PI quale e quanto
      e' lo sbattimento di "tenere in piedi la
      baracca", quanti soldi ci vogliono, quanto
      e' difficile trovare i soldi a fine mese per
      pagare tutto.Scusa, non per sputare dove mangio, ma si presume che i conti li sappiano fare...
      Usate il vostro bel browser alternativo con
      tutti i cazzi e mazzi "anti banner"...
      Fate fate...Ovviamente.
      Sapete qual'e' il risultato?
      - Bloccando i banner fate diminuire gli
      introiti per i gestori dei siti che visitate
      (meno soldi, meno servizi o PAGAMENTO) [apro
      parentesi, io sono in controtendenza e
      spessissimo apro i link degli sponsor anche
      se non me ne frega una mazza, conosco il
      mondo dell'advert da dentro e preferisco far
      quadagnare la sporca LIRA al gestore] Si si, bel tentativo... :pIo invece solitamente uso mozilla e blocco qualsiasi pop up del ca44o.
      - Bloccando i banner fate crescere la
      convinzione che il vostro browser sia
      utilizzato da uten ti "truffaldini"
      (passatemi il termine) QUINDI a nessuno
      fregherà una mazza di pagare per
      avere un sito COMPATIBILE a voi (il mondo,
      purtroppo, girta x IE, se si vuole la
      compatibilità SI PAGA A PARTE e si
      definisce in fase di specifiche!!!! non ci
      sono errori, e' che SI DECIDE)E chi se ne sbatte? IMHO, il 90% dei siti fa c4g4r3, se fallissero non sarebbe una brutta cosa.
      Poi un giorno sarete tutti qui a lamentarvi
      e libero e' cattivo perche fa pagare e
      l'altro e' cattivo pureMah... capisco che tu sia nuovo, ma qui c'e' gente che Internet la usa da anni e anni, e si ricorda di com'era prima.
      Stanno finendo i bei tempiSono finiti da un pezzo, credimi, e tu il periodo migliore te lo sei perso...
    • Anonimo scrive:
      non sei un professionista

      - Bloccando i banner fate diminuire gli
      introiti per i gestori dei siti che visitate
      (meno soldi, meno servizi o PAGAMENTO)BASTA con queste cag**e!Ci sono ottimi siti che fanno pubblicità in modo garbato e soprattutto mirato (il che significa + ritorni - fastidi) e che danno ottimi servizi, se sei messo così male da dovere sfruttare le menat di exploder per fare aprire 100 popup popunder flash e pippate varie per raggranellare soldi di pubblicità vuole dire che i siti che promuovi sono degli scatoloni vuoti su cui si finisce per sbaglio, ma per favore non tirare m*rda su tutta la categoria di PROFESSIONISTI che con inserrzioni NON INVADENTI riescono a campare dando ottimi servizi.
      utilizzato da uten ti "truffaldini"
      (passatemi il termine) No, non te lo passo, sei tu a dover andare incontro al cliente O non sei un professionista, quindi non ti vendere per tale.
      QUINDI a nessuno
      fregherà una mazza di pagare per
      avere un sito COMPATIBILE a voi dimmi che stai scherzando ti prego! c'è un consorzio che stabilisce lo standard, non lo stabilisce chi scrive io browser.o vai tu incontro ai clienti usando lo standard che tutti capiscono (e ci si può fare di tutto e i mezzi di produzione validi oggi ci sono) o non sei un professionista.
      Stanno finendo i bei tempiMa va, stanno finendo per quelli come te, finalmente si comincia a fare un po di doverosa selezione tra i professionisti e chi non lo è. Quindi per favore non tirare m*rda sulla categoria dei professionisti (a cui non appartieni) con simili dichiarazioni contro i clienti.
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    Caro il mio blaterone,anche se le pubblicità ti stanno antipatiche,anche se hai firefocS e adblocS,anche se filtri nel file hostS,il business model di Internet al momento rimane lo stesso, basato su servizi a pagamento ma soprattutto sulla PUBBLICITA' ONLINE.Anche se Doubleclick ti sta sulle palle, uccidi Doubleclick e a catena ucciderai tante altre aziende; aziende che adottano il business model della pubblicità online e quindi campano proprio su quella. E via via a scendere, addio servizi free, addio servizi sponsored, addio servizi, addio...Il modello è questo, che ci piaccia o no, avvalorare l'operato degli animali che hanno organizzato quel DDoS con interventi come il tuo è solo contribuire alla creazione di una cultura dove non si vuole capire come funzionano le cose e, nel caso lo si capisca, si contribuisce a creare una cultura in cui si pensa che l'unico modo per cambiare qualsiasi situazione (in questo caso iul business model) è demonizzare, distruggere... o DoSsare...Bha, peccato che le scuole son finite... A LETTO TUTTI DOPO IL CAROSELLO !
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo

    L'azienda, che in passato si era
    attirata numerose antipatie per certe
    politiche sulla privacy,

    ecco, appunto. doubleclick sono anni che non
    gode della mia simpatia. detto tra noi, ho
    sempre filtrato i loro IP per evitare di
    scaricarmi i loro banner.
    figuratevi questa notizia quante lacrime mi
    ha fatto scorrere... :)http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=627011
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo
    ecco, appunto. doubleclick sono anni che non
    gode della mia simpatia. detto tra noi, ho
    sempre filtrato i loro IP per evitare di
    scaricarmi i loro banner.come direbbe il buon anonimo:"Firefox+AdBlock e passa la paura"
    • Anonimo scrive:
      Re: sai che danno...
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo

      ecco, appunto. doubleclick sono anni
      che non

      gode della mia simpatia. detto tra noi,
      ho

      sempre filtrato i loro IP per evitare di

      scaricarmi i loro banner.

      come direbbe il buon anonimo:
      "Firefox+AdBlock e passa la paura"Oppure Internet Explorer + MyIE2
  • Anonimo scrive:
    Re: sai che danno...
    - Scritto da: Anonimo

    L'azienda, che in passato si era
    attirata numerose antipatie per certe
    politiche sulla privacy,

    ecco, appunto. doubleclick sono anni che non
    gode della mia simpatia. detto tra noi, ho
    sempre filtrato i loro IP per evitare di
    scaricarmi i loro banner.
    figuratevi questa notizia quante lacrime mi
    ha fatto scorrere... :)Già, però oggi doubleclick, domani amazon, dopodomani google ecc...Il problema vero è questo:
    estorsioni a mezzo DDoS che bande criminali vanno
    organizzando in reteOvvero criminali con il controllo su migliaia di zombie, pronti a far danni a chiunque.
  • Anonimo scrive:
    sai che danno...

    L'azienda, che in passato si era attirata numerose antipatie per certe politiche sulla privacy,ecco, appunto. doubleclick sono anni che non gode della mia simpatia. detto tra noi, ho sempre filtrato i loro IP per evitare di scaricarmi i loro banner.figuratevi questa notizia quante lacrime mi ha fatto scorrere... :)
Chiudi i commenti