Microsoft uscita da Apple?

Lo sostiene il San Jose Mercury Times, che non cita la fonte. Due righe che lanciano molti interrogativi


San Jose (USA) – Non ci sono ancora conferme ufficiali ma il giornale che ha riportato la notizia è noto per la sua affidabilità. Il San Jose Mercury Times, come rilevato nelle scorse ore da Macity, ha infatti pubblicato un lungo articolo dedicato ai rapporti tra Microsoft e Apple relativamente allo sviluppo di nuovi prodotti e alle scelte strategiche.

Tra parentesi, in mezzo all’articolo, ha poi scritto:

(Microsoft said it no longer holds any of the $150 million in Apple stock it bought four years ago, when Apple was struggling.)

Ovvero: “Microsoft ha affermato di non possedere più nulla dei 150 milioni di dollari in azioni Apple comprate quattro anni fa, quando Apple era in difficoltà”

La notizia della cessione da parte di Microsoft delle quote di Apple, che fino a questo momento non era mai salita agli onori della cronaca, è destinata ad interessare moltissimo i sostenitori dell’azienda della Mela che hanno sempre sofferto la presenza dell’ex nemico, Microsoft appunto, nel capitale sociale dell’impresa creata da Steve Jobs.

Per leggere l’articolo originale del Mercury Times clicca qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    X la redazione
    "c'è sono Qt Embedded"???"Ci sono" o "c'è"
  • Anonimo scrive:
    Solo un mini-pc
    Basta con i cloni in piccolo dei pc!!A me non interessa vedere film su un palmare, ci devo lavorare, scrivere, prendere appunti, mandare fax, email, usarlo come agenda...Provate i Palm... La scrittura graffiti e' molto meglio di qualsiasi tastiera...
  • Anonimo scrive:
    Strepitoso!
    Finalmente un palmare veramente completo!Era ora che uscisse un palmare con le caratteristiche per essere veramente utile, e non solo un giochino da fare vedere agli amici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Strepitoso!
      http://www.agendacomputing.com/
      • Anonimo scrive:
        Re: Strepitoso!
        - Scritto da: A.C.
        http://www.agendacomputing.com/Non ho trovato una sola recensione favorevole di questo prodotto, neanche da parte di "sostenitori" Linux. E pensare che ero molto interessato, ho pure scritto più volte all'azienda per vari motivi e non mi hanno mai risposto... :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Strepitoso!
          - Scritto da: sturbato
          - Scritto da: A.C.

          http://www.agendacomputing.com/

          Non ho trovato una sola recensione
          favorevole di questo prodotto, neanche da
          parte di "sostenitori" Linux. E pensare che
          ero molto interessato, ho pure scritto più
          volte all'azienda per vari motivi e non mi
          hanno mai risposto... :(Prova a scrivere a Alien. Ti risponderà subito:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Strepitoso!
            Come riportato nell'articolo, il prodotto non è in vendita completamente, ma solo in GB e Irl, poichè Sharp ha deciso di capire le possibili funzionalità sw e hw aggiuntive che il pubblico desidera prima di metterlo completamente in vendita completamente, e svilupparle.Ciò determina la carenza di doc., cmq dai link dell'articolo si può risalire alle caratteristiche e ai prezzi (nonchè la vendita) del PDA, che essendo limitato a GB e IRL, per essere venduto fuori ha un processo più lungo.Daltronde è inutile fare del sarcasmo: le aziende che hanno scelto di creare PDA con windows e Linux, e/o solo Linux, sono di numero sup a quelle che annoverano PDA con win/Linux e/o solo win; ragion per cui preparatevi ad un'invasione di PDA Linux embedded o derivati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strepitoso!
            - Scritto da: BSD_like
            Come riportato nell'articolo, il prodotto
            non è in vendita completamente, ma solo in
            GB e Irl, poichè Sharp ha deciso di capire
            le possibili funzionalità sw e hw aggiuntive
            che il pubblico desidera prima di metterlo
            completamente in vendita completamente, e
            svilupparle.
            Ciò determina la carenza di doc., cmq dai
            link dell'articolo si può risalire alle
            caratteristiche e ai prezzi (nonchè la
            vendita) del PDA, che essendo limitato a GB
            e IRL, per essere venduto fuori ha un
            processo più lungo.
            Daltronde è inutile fare del sarcasmo: le
            aziende che hanno scelto di creare PDA con
            windows e Linux, e/o solo Linux, sono di
            numero sup a quelle che annoverano PDA con
            win/Linux e/o solo win; ragion per cui
            preparatevi ad un'invasione di PDA Linux
            embedded o derivati.? quindi ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Strepitoso!
      se funzionasse
      • Anonimo scrive:
        Re: Strepitoso!
        Il sistema, credo proprio che funzioni bene, semmai non sono ancora del tutto definite le funzionalità (parz.) e l'hw: ma se hai letto, hai capito che Sharp lo vende per ora solo in GB e Irl. Dato che questo mercato non è ancora ben definito, il PDA è ancora in sviluppo, soprattutto le applicazioni e l'hw, per capire cosa cerca il pubblico.Una nota stonata la trovo: il prezzo.Ma con almeno l'80% del sw e o.s. free, Sharp non poteva abbassare il prezzo?Certo l'hw è di qualità, ma insomma, altre case con sw closed proprio e non, stanno li vicino; troverei giusto guadagnare sul sw open, non speculare: nel senzo di vendere il PDA un pò sotto il prezzo degli altri, ed essere così concorrenziali. Con il sw open Sharp poteva fare di più, abbassando il prezzo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Strepitoso!
        Il sistema, credo proprio che funzioni bene, semmai non sono ancora del tutto definite le funzionalità (parz.) e l'hw: ma se hai letto, hai capito che Sharp lo vende per ora solo in GB e Irl. Dato che questo mercato non è ancora ben definito, il PDA è ancora in sviluppo, soprattutto le applicazioni e l'hw, per capire cosa cerca il pubblico.Una nota stonata la trovo: il prezzo.Ma con almeno l'80% del sw e o.s. free, Sharp non poteva abbassare il prezzo?Certo l'hw è di qualità, ma insomma, altre case con sw closed proprio e non, stanno li vicino; troverei giusto guadagnare sul sw open, non speculare: nel senzo di vendere il PDA un pò sotto il prezzo degli altri, ed essere così concorrenziali. Con il sw open Sharp poteva fare di più, abbassando il prezzo.
Chiudi i commenti