Mozilla: Jobs è un duopolista

Uno dei dirigenti di Mozilla addenta la Mela: vuole spingere fuori dal mercato tutte le alternative ad Internet Explorer, incluso Firefox, per divenire così l'unica antagonista di Microsoft
Uno dei dirigenti di Mozilla addenta la Mela: vuole spingere fuori dal mercato tutte le alternative ad Internet Explorer, incluso Firefox, per divenire così l'unica antagonista di Microsoft

Superato e duopolista. Così il chief operating officer di Mozilla , John Lilly, ha definito nel proprio blog il piano di Apple per la conquista del mercato globale dei browser web. Le dichiarazioni di Lilly arrivano a pochi giorni di distanza dal rilascio, da parte della Mela, di una versione per Windows del proprio browser Safari. Versione che ha per altro sollevato molte critiche e perplessità per via dei suoi numerosi bug e manchevolezze.

“Lo scenario pronosticato da Apple, in cui il mercato dei browser viene controllato da due colossi del settore, è superato e duopolista. Non è positivo per il Web”, ha affermato il dirigente di Mozilla. “Credo che un tale scenario sia anche molto poco realistico”.

La reazione di Lilly è stata innescata da una presentazione, avvenuta presso la recente Worldwide Developers Conference, in cui il CEO di Apple, Steve Jobs, ha mostrato una slide contenente un mondo spaccato esattamente a metà fra Internet Explorer e Safari .

“Quella di Jobs non è stata una distrazione o un’omissione accidentale, e neppure una trovata pubblicitaria. La presentazione rispecchia il modo di pensare di Apple, e la sua volontà di emarginare dal mercato tutte le altre alternative a IE”, ha detto Lilly.

Il dirigente di Mozilla si è detto fiducioso del fatto che gli utenti non desiderano più tornare ad una situazione di monopolio o di duopolio , e questo perché hanno imparato ad apprezzare la libertà di scelta fornita dall’open source.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 06 2007
Link copiato negli appunti