MSN Messenger camuffato da WinMessenger?

di M. Toracca. Microsoft sta proponendo, attraverso Windows Messenger, il download di una nuova versione del programma che cela un grasso MSN Messenger 5


Roma – Quando lo scorso mese Microsoft annunciò l’arrivo della nuova versione di MSN Messenger 5.0 , calcò molto sul fatto che il suo sparamessaggini fosse finalmente compatibile con Windows XP e capace di convivere pacificamente con il proprio “cuginetto”, Windows Messenger, parte integrante del più recente sistema operativo di Microsoft.

Il big di Redmond parlò di “convivenza” perché MSN Messenger, se installato su di un computer con Windows XP, non va a sovrascrivere Windows Messenger: quest’ultimo – a meno che l’utente non abbia già provveduto a disattivarlo – rimane disponibile nel sistema e la sua icona resta visibile nella system tray di Windows XP. L’unica limitazione è data dal fatto che i due sparamessaggini non possono connettersi al network di Microsoft in contemporanea: per risolvere il conflitto, il big di Redmond ha fatto in modo che, quando eseguito all’avvio di Windows (opzione di default), MSN Messenger abbia la priorità rispetto a Windows Messenger e si connetta alla rete per primo.

Da tutto ciò si deduce la volontà, da parte di Microsoft, di mantenere i due programmi distinti, e questo nonostante Stefano Maruzzi, Country Manager di MSN.it abbia dichiarato a Punto Informatico che “da questo momento in avanti il prodotto di instant messaging di Microsoft si chiamerà MSN Messenger indipendentemente dalla piattaforma e dal sistema operativo adottato. La versione 5.0 rilasciata recentemente è il primo passo verso questa direzione di distribuzione e di branding”.

Non è chiaro se questo significhi la definitiva morte di Windows Messenger oppure no, in ogni caso non sembra filare del tutto liscia la “rottamazione” di questo software. Negli scorsi giorni, infatti, alcuni utenti di Windows XP hanno scritto a PI per metterci a conoscenza del fatto che, a partire dalla scorsa settimana, Windows Messenger sta notificando la disponibilità di un aggiornamento. Ecco il testo della notifica:

È disponibile una nuova versione di Windows Messenger. Per ulteriori informazioni, fai clic qui .

Cliccando sulla notifica, compare un secondo avviso, che riportiamo:

È stata rilasciata una versione aggiornata di Windows Messenger. Installarla adesso? .

In questo avviso è presente anche una voce “Novità” con un link che porta alla home page di Windows Messenger.

Ed ecco cosa succede quando si procede al download del “presunto” Windows Messenger.


Nonostante che in ogni messaggio si faccia espresso riferimento a Windows Messenger, al completamento del download si scopre invece di aver appena scaricato MSN Messenger 5.0: il che, anche da quanto si è detto in precedenza, non equivale esattamente ad aver scaricato una nuova versione dello sparamessaggini di XP.

Con il download di MSN Messenger 5 l’utente non installa l’aggiornamento di un componente integrato in Windows, bensì un software aggiuntivo che va ad affiancarsi – e non a rimpiazzare – Windows Messenger: in questo modo sul PC finiscono due programmi simili e due icone altrettanto simili sulla systray di Windows. La dimostrazione che entrambi i programmi “vivano” per loro conto è data dal fatto che in memoria appaiono due processi distinti: msmsgs , che corrisponde a Windows Messenger (cartella /programmi/messenger/ ) e msnmsgr, che corrisponde invece a MSN Messenger 5 (cartella /programmi/msn messenger/ .

Quella che avrebbe dovuto essere “una versione aggiornata di Windows Messenger”, ovvero MSN Messenger 5, ha alcune opzioni di default che il suo “concorrente” non ha: quella di aprire automaticamente una finestra Web con il servizio di news MSN Today e quella di aprire la finestra principale – con bannerino integrato – del messenger quando questo viene avviato (e MSN Messenger 5 viene lanciato in automatico all’avvio di Windows). Inoltre il nuovo client appare subito assai più “corposo” rispetto a Windows Messenger, e farcito di servizi e servizietti “.Nettiani”.

Queste opzioni sono tutte facilmente disattivabili, anche se solo dopo aver fatto, almeno per una volta, la conoscenza di MSN Today ed aver dato, almeno per una volta, un’occhiata ai mini banner integrati nel nuovo sparamessaggini di Microsoft.

A Punto Informatico Maruzzi ha spiegato quanto segue. “Per molti utenti di Windows Messenger il nome MSN Messenger non significa molto. Ecco perché quando viene proposto il passaggio alla nuova versione viene utilizzato il nome conosciuto a quell’utente. L’intento non è di creare confusione o di trarre in inganno: solo prospettare l’accesso gratuito alla nuova versione. I due programmi possono coesistere, ma ovviamente l’utente non ha alcun vantaggio dal disporre di entrambi visto anche che una volta effettuato il sign in con uno dei due, risulta impossibile per l’altro procedere al completamento della stessa operazione”.

Tutto bene dunque? C’è da dire, come prima cosa, che MSN Messenger 5 non ha funzionalità identiche a quelle di Windows Messenger, quindi non è forse del tutto possibile considerarlo lo stesso software con un nome diverso; in secondo luogo, MSN Messenger 5 non può essere considerato un aggiornamento a Windows Messenger, perché non va a sostituirlo ma lo lascia, come una sorta di “rottame vagante”, nel sistema; terzo elemento, proprio perché l’utente “non ha alcun vantaggio dal disporre di entrambi”, sembra contraddittorio che, a meno di un intervento manuale da parte dell’utente, Windows Messenger conservi il proprio posto all’interno di Windows XP.

C’è poi da notare che se si disinstalla MSN Messenger 5, Windows Messenger continuerà a riproporre l’aggiornamento ad ogni connessione, rifiutandosi fra l’altro di effettuare il sign-in alla rete in automatico.

Mariano Toracca

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bei ricordi!
    Eh... i Kais Power Tools... bei ricordi!Dieci anni fa avevo un MacIIsi, una macchina con 8MB di RAM, niente lettore CD, processore... bho!, comunque un 100MHz massimo (ma le CPU della motorola non hanno mai pompato tanto sul clock).Comunque PhotoShop già allora era il nonplusultra e coi Kais ci facevo di quelle texture!
Chiudi i commenti