Multa colossale al pirata antiWindows

500mila dollari di danni e due anni di carcere: questa è la pena per Paul Stamatis, pirata californiano
500mila dollari di danni e due anni di carcere: questa è la pena per Paul Stamatis, pirata californiano


San Francisco (USA) – Aveva cercato di costruire una fortuna personale vendendo software Microsoft contraffatto al mercato nero. Arrestato lo scorso febbraio insieme a due complici, ora a Paul Stamatis è stata irrogata una condanna davvero pesante.

L’uomo dovrà scontare due anni di carcere dietro le sbarre e restituire a Microsoft la somma di 500mila dollari.

Stamatis operava insieme al complice Chia Yu Ku. Questi realizzava le copie dei software Microsoft, Windows e Office in particolare, ne creava dei pacchetti vendibili con copertine fasulle e le passava a Stamatis e a Robert Gaboury. Questi, pare insieme ad altri complici accusati di crimini minori, si occupavano della vendita in tutti gli Stati Uniti. In particolare, Stamatis avrebbe svolto il ruolo del “grossista” distribuendo le copie ai suoi “rivenditori”, come Gaboury appunto.

Quest’ultimo, che ha patteggiato in tribunale dichiarandosi colpevole non solo di aver violato i trademark ma anche di aver “cospirato per violare i copyright” ha ricevuto una condanna ad un anno, di cui sei mesi da passare agli arresti domiciliari. Ku, che ha patteggiato, è ancora in attesa di sentenza.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 10 2001
Link copiato negli appunti