Napster, lettori MP3 gratuiti per gli abbonati

Il jukebox online torna all'arrembaggio con un'offerta insolita: i nuovi iscritti al servizio riceveranno un lettore MP3 omaggio, prodotto da Sandisk

Londra – Napster , diventato ormai un jukebox online nello stile del celebre iTunes , è partito all’assalto del mercato della musica digitale con un’offerta decisamente particolare: a tutti i nuovi abbonati, infatti, Napster “regalerà” un lettore MP3 prodotto da Sandisk .

I riproduttori verranno forniti agli utenti che sottoscrivono un contratto della durata di almeno tre mesi.

Per il momento l’offerta è limitata agli utenti residenti sul territorio del Regno Unito. Secondo Leanne Sharman, responsabile di Napster UK, l’obiettivo dell’iniziativa è quello di emulare il modello di business sperimentato da molti operatori di telefonia mobile, che forniscono gratuitamente un telefono cellulare ed incassano profitti solo dai contenuti.

“Il mercato della telefonia è certamente più maturo di quello della musica online”, ha spiegato Sharman in un comunicato ufficiale, “tuttavia siamo fiduciosi”. La mossa appare una sfida decisamente ambiziosa ed alternativa per strappare lo scettro al leader del mercato, Apple , che ha trovato il successo grazie alla vendita di un lettore multimediale proprietario, il celebre iPod.

Il costo di un abbonamento mensile a Napster, che offre l’accesso illimitato ad un catalogo di canzoni con oltre due milioni di titoli, è fissato a 14,95 sterline al mese, pari a circa 22 euro. Il “costo” del riproduttore regalato da Napster, comprensivo di tre mesi di musica, è quindi attorno ai 66 euro: un prezzo equivalente all’acquisto di un lettore di qualità ma privo di canzoni, secondo gli analisti di Screen Digest . Il modello di business adottato da Napster funzionerà?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ricerca militare
    Come al solito gli unici enti che investono in ricerca e sviluppo sono gli apparati militari e paramilitari.Se non altro questo bisogna riconoscerglielo.
  • Anonimo scrive:
    uffa, un'altra idea...
    l'ennesima idea "rubata" ...devo iniziare a segnarmele tutte ed a brevettarle via via... non è la prima volta... :(
    • Enzo4510 scrive:
      Re: uffa, un'altra idea...
      - Scritto da:
      l'ennesima idea "rubata" ...

      devo iniziare a segnarmele tutte ed a brevettarle
      via
      via...

      non è la prima volta... :(Avere buone idee non è difficile... il difficile è realizzarle...
      • Anonimo scrive:
        Re: uffa, un'altra idea...
        Sono anni che si utilizzano telescopi con l'occhio di mosca...Invece di un'unica grande lente, se ne usano molte piccole che vengono coordinate e adattate via software.Niente di nuovo sotto il sole (o sotto le stelle!)(ghost)
        • Anonimo scrive:
          Re: uffa, un'altra idea...
          - Scritto da:
          Sono anni che si utilizzano telescopi con
          l'occhio di
          mosca...
          Invece di un'unica grande lente, se ne usano
          molte piccole che vengono coordinate e adattate
          via
          software.
          Niente di nuovo sotto il sole (o sotto le stelle!)
          (ghost)Un conto sono i telescopi e un conto sono le telecamere!
      • Anonimo scrive:
        Re: uffa, un'altra idea...
        - Scritto da: Enzo4510

        - Scritto da:

        l'ennesima idea "rubata" ...



        devo iniziare a segnarmele tutte ed a
        brevettarle

        via

        via...



        non è la prima volta... :(

        Avere buone idee non è difficile... il difficile
        è
        realizzarle...già......e brevettarle anche...
  • Anonimo scrive:
    L'importante...
    è che quelle camere non ronzino!!!
Chiudi i commenti