Nasce UK Music, tremino tutti i downloader

Major, produttori, distributori e discografici si uniscono sotto un'unica bandiera e partono lancia in resta verso il futuro della musica digitale e la lotta senza quartiere al file sharing non autorizzato

Roma – Una nuova organizzazione per controllarle tutte, scriverebbe J.R.R. Tolkien: più che l’unico anello, però, piuttosto prosaicamente UK Music è solo il nuovo cartello con cui la lobby dei discografici ha intenzione di perorare i propri interessi presso il pubblico, gli utenti, l’industria e il governo. Nata dalle ceneri di British Music Rights (la cui pagina web ora redirige al nuovo sito), l’organizzazione viene ancora una volta guidata dall’ex-musicista Feargal Sharkey e presieduta dal veterano del publishing discografico Andy Heath.

Tra i membri fondatori di UK Music c’è il gotha della rappresentanza dell’industria discografica inglese , British Phonographic Industry, Association of Independent Music, British Academy of Composers and Songwriters, Music Publishers Association e altre organizzazioni. Sharkey sostiene che anche la recentemente instaurata Featured Artist Coalition sarebbe benvenuta a bordo, ma gli obiettivi tra i due cartelli (quello degli industriali e quello degli artisti) appaiono alquanto lontani perché un matrimonio sia possibile sul breve periodo.

Se infatti i membri della FAC hanno fatto presente che rivogliono il controllo della propria musica, che vogliono nel caso solo affittare alle major, rinegoziando tutti gli accordi e le modalità di publishing fin qui date per scontate, la neonata UK Music parla di “lotta alla pirateria digitale”, azioni di lobbismo nei confronti di un governo che si è dimostrato alquanto ricettivo ai lamenti dell’industria e di un piano quinquennale per traghettare la boccheggiante industria del disco verso lidi più sicuri e floridi , in completa armonia con la rivoluzione digitale.

Proprio dal recente memorandum d’intesa firmato tra major e ISP e negoziato dal governo laburista dice di voler partire Sharkey: la strada da seguire – sostiene il CEO di UKM – è quella del doppio binario della lotta senza quartiere ai download “illegali” e dell’individuazione di nuove strade per la raccolta degli introiti , inglobando meccanismi simili alla Licenza Volontaria Collettiva direttamente nelle fatture per le connessioni broadband dei Britons .

Le idee precise e circostanziate del nuovo cartello dei discografici inglesi verranno descritte nel dettaglio nel manifesto dell’organizzazione in distribuzione dal prossimo anno. Sharkey prova a buttarla sul patriottico , sostenendo che “messa semplicemente, la musica è una delle poche aree in cui questa nazione continua a contare più di quanto pesi ed è qualcosa che tutti noi dovremmo glorificare”.

E di certo il 95% dei giovani che scarica brani a più non posso dal file sharing, incurante delle letterine di avviso e delle cause legali prossime venture, non può che essere d’accordo con l’ex-ribelle punkettaro convertitosi, in una notte buia e tempestosa, sulla via del business e del mercato.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il pazzo scrive:
    Ma io dico....
    Verdone sta impazzendo secondo me. Ma se invece di vendere DVD a 30 euro dessero la possibilità di scaricare film ad 1 euro io sarei il primo a comprare. Potrebbero vendere 1 euro il divx, a 2 euro il dvd a 5 l'HD. Ed il resto guadagnarlo con i banner pubblicitari.
  • smokher scrive:
    VERDONE VERGOGNATI
    L'ultimo film decente di Verdone risale a 20 anni fa, nella migliore delle ipotesi. Basta coi piagnistei. Perche' non fornisce le cifre che il Ministero dei Beni Culturali ha regalato a lui ed altri, per produrre quei film che la gente non ama.
  • firefox88 scrive:
    A verdò
    ma vai a lavorare in miniera
  • michipu scrive:
    re:
    Fantastico
  • il troll scrive:
    Grande Carlo! Resisti!
    Bravo... continua a sparare cazz.te a profusione, che se tutto va bene tra qualche tempo potrai fare compagnia a Barbareschi, Carlucci, Uan e gli altri pupazzi che governano questo bel paese di me..a!Questi "poveri" artisti che per colpa del p2p non potranno permettersi la seconda Lamborghini (quella per il week-end) vanno capiti e compresi... in fondo per un operaio che guadagna ben 1200 euro al mese cosa vuoi che siano 10/12 euro per andare al cinema per godersi 90 minuti di spettacolo pietoso (se non ha famiglia/moglie/amante in tal caso il prezzo potenzialmente raddoppia o triplica) o se veramente autolesionista 25/30 euro per acquistare un DVD e continuare a farsi del male a casa propria? Loro ci mettono il sangue, ci lavorano per ben 6 mesi e non hanno il diritto di guadagnarci in una volta quanto l'operaio in questione in 2 vite?Carlo, invece di sparare cazz.te nella real-life, scrivitele su un taccuino... ti serviranno per il prossimo mer(d)aviglioso film che propinerai al grande pubblico, quando toglierai nuovamente dalla naftalina tutti i personaggi triti e ritriti farciti di luoghi comuni che ti hanno portato dove sei ora...
  • Callo Verdastro scrive:
    Ci metto il sangue, come Zucchero!!!
    Me 'cazzo se me rubbano er film, perché ho voluto fa' bbene perché se vanno a vede' 'l mio film (nun capita), ma se vanno a vede' 'l mio film (nun capita!), ma se vanno a vede' 'l mio film che figura ce faccio scusa.
  • il nuovo scrive:
    a lavorare
    verdone, vai a lavorare in fabbrica
  • Akim scrive:
    VERDONE TI SPIEGO PERCHE'
    Perche' devi guadagnare centomila euro o piu' a film ?Riducetevi il compenso ,se ci avreste gia' provato 20 anni fa adesso nn ti lamenteresti.E basta con sta storia del comunismo...LA CONOSCENZA E LA CULTURA COME ARTE ETC VA CONDIVISA.E si continua ad andare al cinema , non sparare cazzate.
    • michipu scrive:
      Re: VERDONE TI SPIEGO PERCHE'
      Caspita che concetto profondo.Che giostra di qualunquismo.P.S. Ripassa la consecutio temporum.
      • Akim scrive:
        Re: VERDONE TI SPIEGO PERCHE'
        Il qualunquista sei tu anzi il classico italianozzo che criticando si attegggia ad essere lo sgarbi di turno in questo caso sei l' aranzulla di turno....fatti da parte e ci aiuterai a portare avanti il pianeta.
    • paolo1 scrive:
      Re: VERDONE TI SPIEGO PERCHE'
      - Scritto da: Akim
      Perche' devi guadagnare centomila euro o piu' a
      film
      ?
      Riducetevi il compenso ,Guarda che guadagnano milioni a film..........
  • gewiss scrive:
    Rassegnati, è finita un'era...
    Verdone, rassegnati, è finita un'era, quella della celluloide e quelli come te sono dinosauri... Chi non sarà capace di rinnovarsi, dovrà cedere il passo al nuovo, che piaccia o no. Il resto è repressione. Il nuovo comprende anche una maggiore democraticità dei compensi, così magari finisce anche l'era dei divi strapagati (chissà poi perchè...) e si redistribuisce un pò di reddito. Verdone, eri bravo al cabaret: torna a farlo e vedrai che la gente ti segue, sei più simpatico e ...una serata dal vivo è meglio di un film scaricato, anche se becchi meno quattrini....
  • WilP2P scrive:
    Scagliarsi contro il p2p non serve
    Gli artisti invece che scagliarsi contro il p2p dovrebbero scagliarsi contro le SANGUISUGHE delle major e della SIAE che si pappano tutto il loro lavoro.Dovrebbero imparare a convivere cop P2P trovando forme dirette di compensazione completamente svincolate dai protettori magnaccia delle MAJOR e della SIAE.
  • soulista scrive:
    Verdone ti adoro!
    Adoro questo attore! Scaricherò tutti i suoi film!"la crisi si sente, basta entrare nei negozi di dvd, nei blockbuster. Si lamentano tutti"negli iTunes Store, per dirne una, non mi pare che si lamentino,
    • michipu scrive:
      Re: Verdone ti adoro!
      Vero, basta trovare forme nuove di distribuzione. I vari payperview, o i rent da itunes ad esempio. La gente credo pagherebbe 1 per poter vedere una novità, ma credo non sia disposta a pagare 21,90 per comprarsi il dvd.
  • Lorenzo scrive:
    Non si e' guaradato bene intorno ...
    Senza voler essere polemico , se oltre che da blockbuster e affini fosse andato in giro per negozi purtroppo avrebbe visto le stesse cose , a me non risulta che si possano scaricare giacche camicie maglie pantaloni e simili, eppure chiedete ai negozianti come vanno le vendite ...gli alimentari si salvano perche' sono necessari alla vita ma persino li c'è stata una flessione ...e' un periodo di crisi per tutti, figuriamoci per il superfluo ... e in generale i film, alcuni piu' di altri, sono superflui
    • Pelo scrive:
      Re: Non si e' guaradato bene intorno ...
      Si ma le camice e i pantaloni non li rubiperchè i film devi invece rubarli?
      • soulista scrive:
        Re: Non si e' guaradato bene intorno ...
        - Scritto da: Pelo
        Si ma le camice e i pantaloni non li rubi
        perchè i film devi invece rubarli?Al contrario... spesso si vede gente nascondersi negli spogliatoi e mettersi addosso la roba nuova sotto quella vecchia, e andarsene alla chetichella. Mentre non ho mai visto rubare un film.
      • Lorenzo scrive:
        Re: Non si e' guaradato bene intorno ...
        A parte che l'analogia scaricare = rubare e' tutta da dimostrare, non viene sotratto niente fisicamente , non e' dimostrabile che si acquisterebbe il prodotto ( film o canzone ) anzi e' facile che non si acquisterebbe proprio ,comunque veniamo a discorsi seri , se mi scarico un film che e' passato in tv decine di volte , che differenza c'è tra lo scaricarlo o registrarlo dalla tv ? Se poi e' uno di quei film finanziati al 100% dallo stato ( non so dove accade questo a parte qui in Italia ) a maggior ragione dovrebbe essere messo a disposizione gratuitamente dopo un po' di tempo .In ogni caso ho tagliato la testa al toro da parecchio, i film li vedo in tv se ne vale la pena se no mi dedico ad altro, magari a leggere il libro che vale molto molto piu' del film sempre e comunque e costa pure meno , oppure come qualche giorno fa ne prendo un po' ad 1 euro ( si si 1 euro nel cestone all'ipermercato con tanto di bollino siae ) si trovano anche dei bei classici ( confesso quelli piu' belli costavano 2.99 ) , i cd da quando molti non vanno piu' nel mio lettore ( che belli i drm anticopia ) non li compro piu' e nemmeno li scarico, con me hanno fatto un affare a mettere le protezioni.Anche non facendo p2p contibuisco alla crisi del mercato ma mica e' mia la colpa se fanno i cd fuori standard!
      • hood scrive:
        Re: Non si e' guaradato bene intorno ...
        e chi ti dice che non rubo anche quelli,visto che 300euro per un paio di jeans sono un insulto!!!!almeno al nord e' cosi'.e sono pure brutti.il problema vero sono gli artisti emerrgenti...ma NON quelli delle major che sono incapaci,quelli indipendenti.Pero' li il clima e' diverso,perche'si guadagna con i concerti e ai concerti si vendono i cd a 10-15 euro.e nessuno pretende la villa!!!Le multinazionali hanno fregato tutti per anni,arricchito una stirpe di incapaci,i negozianti hanno messo in ginocchio il paese e adesso il pubblico gli si rivolta contro.Almeno questo!!!!!!!!!
  • Fabrizio Cinti scrive:
    Fare bei film no, eh?
    (voce del personaggio che deve andare a Ladispoli)A Verdò, ma guardate 'n po'!Invece de stà a rosicà, penza a fatte veni' quarche idea, che so' vent'anni che campi a fa' sempre le stesse cose, ao'!Fatte veni' quarche idea bona, er cinema italiano campa de minchiate a natale, sur nilo, oppure a chiagnere fino a non poterne più! E' sempre 'a stessa minestra, anvedi de modernarte che le ville e li sordi già ce l'hai!E' a ggente che nun ce n'ha più de sordi, er cinema costa ne costa un botto, chettecredi che un ce piacerebbe annà a vede li firm boni pe' attaccà bottone con le pischelle, invece de sta' a casa a scaricà?Er cinema italiano... ve mantenemo noi coi fondi pubblici, e ve state sempre a lamentà, invece de lavorà... che semo più fessi de voi, che intascate ogni vorta che ve fanno vede' in tivvù, al tiggì, pe' a strada, e v'incazzate anche quanno provamo de favve quarche foto aggiro pe' a strada perché nun guadagnate... noi e ville nun ce l'avemo e le vostre l'avemo pagate noi, adesso ce volete mandà tutti in galera... e unnè mica ggiusto, unnè.... noooo?
  • FinalCut scrive:
    GRANDE GROSSO E VERDONE
    Ma dico qualcuno di voi l'ha visto il suo ultimo film?"GRANDE GROSSO E VERDONE " ?!Io si... per sfortuna e pure al cinema!No dico, IMHO dopo aver fatto un film del genere io mi andrei a nascondere sotto qualche sasso... non comincerei a tirarli contro il mio "ex" pubblico pagante.Roba da matti...(linux)(apple)
    • Saicome scrive:
      Re: GRANDE GROSSO E VERDONE
      Io l'ho visto. O almeno ho cercato di vederlo. Dopo 20 minuti sono andato via, sotto shock non tanto per i soldi buttati ma per la constatazione che nonostante la pellicola sia ORRENDA al cine c'è arrivata lo stesso.
  • uncle gonny scrive:
    cose senza senso
    se le sale stanno chiudendo è perche costano e di sicuro non per i film che mi scarico... se un film vale, uno va al cinema a guardarlo, come faccio io quasi una volta alla settimana... non vanno in perdita per i film che scarico, perche sicuramente non li vedrei comunque ne al cinema ne in dvd...
    • FinalCut scrive:
      Re: cose senza senso
      - Scritto da: uncle gonny
      se le sale stanno chiudendo è perche costano e di
      sicuro non per i film che mi scarico... se un
      film vale, uno va al cinema a guardarlo, come
      faccio io quasi una volta alla settimana... non
      vanno in perdita per i film che scarico, perche
      sicuramente non li vedrei comunque ne al cinema
      ne in
      dvd...quoto oramai difficilmente esco dal cinema contento per quello che ho visto....(linux)(apple)
    • Funz scrive:
      Re: cose senza senso
      - Scritto da: uncle gonny
      se le sale stanno chiudendo è perche costano e di
      sicuro non per i film che mi scarico... se un
      film vale, uno va al cinema a guardarlo, come
      faccio io quasi una volta alla settimana... non
      vanno in perdita per i film che scarico, perche
      sicuramente non li vedrei comunque ne al cinema
      ne in
      dvd...Sono decenni che piangono miseria questi dei cinema, ma io vedo continuamente aprire nuove multisale di fianco a megacentri comemrciali. Quello che fa piangere veramente è che tutte queste sale danno le stesse 4-5 coglionate blockbuster, mentre non riescono a trovare una saletta per i film interessanti.L'altra tragedia è che i cinema piccoli nei centri delle città, che davano i film interessanti, stanno chiudendo stritolati dalle multisale, dai limiti al traffico, dalla mancanza di parcheggi e di mezzi pubblici comodi la sera. Ma di questo a Verdone ed ai suoi blockbuster non gliene frega una se*a
      • remostanco scrive:
        Re: cose senza senso
        E' vero.In due citta' (una e' la mia) so di due cinema che basano la propria programmazione su tutte quelle pellicole che difficilmente troverebbero posto nei grandi multisala (intendiamoci, questo tipo di cinema ha dei mezzi tecnici che permettono di godere appieno dello spettacolo).Il fatto positivo, e che fa ben sperare, e' che tute le volte che vado, vedo sempre una buona affluenza. Segno questo che esiste un pubblico che non si accontenta di prodotti "di cassetta", ma e' disposto ad accettare anche linguaggi espressivi nuovi o fuori dal coro.Invece che lamentarsi, gli artisti dovrebbero spremersi di piu' le meningi ed avere talvolta il coraggio di rischiare.
  • carlo v scrive:
    sale cinematografiche AL TAPPETO!
    CDO 8)
  • Daniel Jackson scrive:
    E' terribile
    Che con mezzo mondo senza mangiare ci sia gente che si lamenta se qualcuno scarica gratis un suo film di 20 anni fa su cui ha già ampiamente guadagnato.
  • Jonotespere scrive:
    La bomba atomica...
    ... è la cazzata che sta sparando.Si devono ricordare semplicemente di accendere il cervello, prima di dire minchiate.Questa fa il paio con Chiambretti che a La7 disse che il tracciato della voce di Grillo era paurosamente simile a quello di Hitler.Volendo dire cosa, non lo so, e non lo sa neanche lui.E manco Verdone sa di cosa si sta parlando.Evviva il diritto di parola e di opinione!
    • soulista scrive:
      Re: La bomba atomica...
      - Scritto da: Jonotespere
      Questa fa il paio con Chiambretti che a La7 disse
      che il tracciato della voce di Grillo era
      paurosamente simile a quello di
      Hitler.Oddio non mi pare tanto una cazzata.In comune entrambi hanno l'essere grandi oratori e trascinatori di folle.
      • lucolan scrive:
        Re: La bomba atomica...
        Quoto e, visto che in Italia esiste una dittatura mascherata da democrazia, allora meglio una vera dittatura di Beppe Grillo. :D
  • Stiv Giobs scrive:
    Anche il Corriere suona la stessa musica
    In un articolo di oggi ancora una volta si mescola pirateria vera, quella dei vu-cumprà che vendono le copie in strada (e che nessuno punisce) con il relativo giro di affari, e il downloading. Si cita una nuova legge Bondi in arrivo, e un tavolo con le Telecom, per bloccare il P2P sull'esempio francese... Una vergogna.
    • Daniel Jackson scrive:
      Re: Anche il Corriere suona la stessa musica
      Bloccando il p2p si favorisce l'acquisto dai vu' cumprà e quindi il finanziamento della criminalità.
      • soulista scrive:
        Re: Anche il Corriere suona la stessa musica
        - Scritto da: Daniel Jackson
        Bloccando il p2p si favorisce l'acquisto dai vu'
        cumprà e quindi il finanziamento della
        criminalità.Perchè pensi che non legalizzano il sesso a pagamento, le droghe leggere e pesanti e la "pirateria"? perchè c'é qualche mafioso al governo che non vuole perdere i suoi ricavi...me l'ha detto un uccellino e gli uccellini, si sa, sono fonte di verità assolute.
    • Utente qualunque scrive:
      Re: Anche il Corriere suona la stessa musica
      Senza il p2p a che servono 20 mbit/s...Per il normale traffico http, you tube etc 1 mbit è piu che sufficiente.
    • lio scrive:
      Re: Anche il Corriere suona la stessa musica
      speriamo mettano in galera anche te..
  • THe_ZiPMaN scrive:
    Boicotteremo anche Verdone
    Forse è l'unico modo per far capir loro che è ora che la piantino di piangere e addossare le colpe a chi non le ha.Basta entrare in un blockbuster per capire che in tempi di ristrettezza economica solo un ricco o un idiota spendono 5 euro per vedersi un film per 3 ore.
  • panda rossa scrive:
    Ma di che si lamenta?
    Tutti i suoi film, e dico TUTTI, sono passati in tv piu' di una volta, e continueranno a passarci.Quando escono i suoi film, gli viene fatta una pubblicita' immensa da parte della TV, con ospitate, interviste, e altro, che alla fine le sale le riempie lo stesso.Certo, coi film che fa lui, non puo' certo pretendere che la gente collezioni i suoi DVD, visto che ha fatto solo commediucce da videonoleggio.Ricapitolando: contributi e sovvenzioni statali ne avra' sicuramente avute; pubblicita' gratuita sulle reti rai, e anche sulle reti mediaset, ne ha avute; budget per la produzione dei suoi film, molto basso; discreto ritorno ai botteghini.Quindi che altro vuole da noi Verdone?
    • Utente qualunque scrive:
      Re: Ma di che si lamenta?
      Forse sentiva il bisogno di dire la sua in un momento in cui tutto devono dire la loro.Comunque ha ragione, il computer è distruttivo. I computer non servono a nulla, sono diseducativi, e bruciano i cervelli (per colpa delle pippe) :D
  • Andrea scrive:
    al tappeto????
    abbiamo scoperto chi e' il troll del tappeto, e' verdoneeeeeeeeeee
  • Nibla scrive:
    Parafrasando verdone:
    PROOOOOOOOOOOTTTTTT!!! 8)('sti vecchi paranoici! :-o )
Chiudi i commenti