Nata AITech, associazione informatica

Annuncio


Milano – Federcomin, la Federazione di Confindustria che riunisce le imprese delle comunicazioni e dell’informatica, ha annunciato la costituzione di AITech (Associazione Italiana per l’Information Technology).

L’Associazione AITech nasce nel quadro della riorganizzazione avviata da Confindustria e rappresenta le imprese IT presso gli Enti, le Istituzioni e la business-community.

“AITech – si legge in una nota – promuoverà lo sviluppo della società dell’informazione e dell’economia digitale a tutti i livelli, favorendo la diffusione delle competenze per l’utilizzo delle tecnologie dell’IT e della cultura dell’innovazione”.

Alla costituzione di AITech – che ha sede a Milano e della quale è stato nominato presidente pro-tempore, Alberto Tripi – hanno aderito le principali imprese del settore e i 230 Associati di ANASIN (Associazione nazionale aziende servizi informatica e telematica), che rappresentano complessivamente il 75% del mercato IT italiano.

Tra gli aderenti: Accenture, Cosmic, e-Bay, EDS, Elsag, Engineering, Enterprise Digital Architects, Etnoteam, Finsiel, Getronics, Global Value, IBM, Infocamere, ISED, Lottomatica, Microsoft, Sesa, Symantec.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • theDRaKKaR scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    hahahahaha :)
  • Anonimo scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    - Scritto da: Anonimo
    E scricchiola scricchiola, vuoi vedere che
    finisce prima di quanto si pensi?


    "Sempre più spesso associazioni di
    consumatori, aziende, grandi giornali di
    tutto il mondo (meno che l'Italia e, forse,
    la Spagna) affrontano il problema di
    sicurezza dei prodotti dell'azienda e quindi
    la difficoltà commerciale e
    finanziaria che si cela dietro.
    Il rischio è di scoprire che
    Microsoft, azienda di "mezza età",
    per gli standard del nuovo mercato, si
    scopra all'improvviso "bollita" e debba
    reinventarsi da capo, con nuove leadership e
    nuovi obiettivi."



    www.macitynet.it/macity/aA18437/index.shtml Hai intenzione di andare avanti molto con questi post tutti uguali... non mi meraviglierei di trovarlo anche tra i commenti all'SMS delle elezioni.
  • Anonimo scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    - Scritto da: Anonimo
    E scricchiola scricchiola, vuoi vedere che
    finisce prima di quanto si pensi?


    "Sempre più spesso associazioni di
    consumatori, aziende, grandi giornali di
    tutto il mondo (meno che l'Italia e, forse,
    la Spagna) affrontano il problema di
    sicurezza dei prodotti dell'azienda e quindi
    la difficoltà commerciale e
    finanziaria che si cela dietro.
    Il rischio è di scoprire che
    Microsoft, azienda di "mezza età",
    per gli standard del nuovo mercato, si
    scopra all'improvviso "bollita" e debba
    reinventarsi da capo, con nuove leadership e
    nuovi obiettivi."



    www.macitynet.it/macity/aA18437/index.shtml Certo che andare a chiedere ad Al Queida (il mondo Mac... ;-)un parere sugli USA (la MS, o vice-versa, come ti pare, non fa molta differenza) non fa molto testo...
  • Anonimo scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    No, alla fine ha deciso lei di pagarla
    in

    anticipo per non smenarci con gli
    interessi

    bancari.

    a me pare una maxi tangente che il
    monopolista paga all'Europa per continuare
    indisturbato (o quasi, salvo piccoli
    ritocchi alla distribuzione del proprio
    sistema oparativo) il proprio business
    basato sul monopolio e non sulla libera
    concorrenza...
    un po' come le mono aziende globali che
    imperversavano nell'ex Unione Sovietica...
    in effetto Microsoft, con la sua monocultura imposta monopolisticamente, mi è sempre sembrata più sovietica di quasiasi altra azienda monopolistica come Telecom Italia....
  • Giambo scrive:
    Re: quali clausole?
    - Scritto da: TieFighter


    quali le clausole contestate?

    Dall'articolo:

    In un documento di 13 pagine, la Commissione
    sul commercio afferma di ritenere non
    compatibili quelle clausole delle licenze
    Microsoft che limitano la possibilità
    di rivalersi sul colosso del software nel
    caso in cui venissero violati propri
    brevettiCioe', tu sottoscrivi un contratto che dice che non puoi fare nulla nel caso la M$ violasse i tuoi brevetti ?Bravo scemo :-)
  • TieFighter scrive:
    Re: quali clausole?
    - Scritto da: sinadex
    quali le clausole contestate?Dall'articolo:In un documento di 13 pagine, la Commissione sul commercio afferma di ritenere non compatibili quelle clausole delle licenze Microsoft che limitano la possibilità di rivalersi sul colosso del software nel caso in cui venissero violati propri brevetti
  • sinadex scrive:
    quali clausole?
    quali le clausole contestate?
  • Anonimo scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    - Scritto da: Anonimo

    No, alla fine ha deciso lei di pagarla in
    anticipo per non smenarci con gli interessi
    bancari.a me pare una maxi tangente che il monopolista paga all'Europa per continuare indisturbato (o quasi, salvo piccoli ritocchi alla distribuzione del proprio sistema oparativo) il proprio business basato sul monopolio e non sulla libera concorrenza...un po' come le mono aziende globali che imperversavano nell'ex Unione Sovietica...
  • Anonimo scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    - Scritto da: Anonimo
    Intanto MS non ha ancora pagato la multa
    della UE!
    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^No, alla fine ha deciso lei di pagarla in anticipo per non smenarci con gli interessi bancari.
  • Anonimo scrive:
    Re: E scricchiola...... ;)
    Intanto MS non ha ancora pagato la multa della UE!^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
  • Anonimo scrive:
    E scricchiola...... ;)
    E scricchiola scricchiola, vuoi vedere che finisce prima di quanto si pensi?"Sempre più spesso associazioni di consumatori, aziende, grandi giornali di tutto il mondo (meno che l'Italia e, forse, la Spagna) affrontano il problema di sicurezza dei prodotti dell'azienda e quindi la difficoltà commerciale e finanziaria che si cela dietro. Il rischio è di scoprire che Microsoft, azienda di "mezza età", per gli standard del nuovo mercato, si scopra all'improvviso "bollita" e debba reinventarsi da capo, con nuove leadership e nuovi obiettivi."http://www.macitynet.it/macity/aA18437/index.shtml
Chiudi i commenti