Nessuna back door in Windows

Mentre anche l'Australia si appresta a visionare il codice sorgente di Windows, Microsoft spiega perché non sarebbe strategico permettere alla CIA di entrare nei computer con il proprio sistema operativo


Redmond (USA) – “Se un fatto del genere fosse scoperto, quanto a lungo pensate possa sopravvivere il nostro business? Io penso che sarebbe finito”. Queste alcune delle parole dette da Scott Charney, capo della sicurezza e delle strategie Microsoft, per rassicurare chiunque possa nutrire il sospetto che all’interno del codice di Windows si nascondano delle back door ad uso, magari, della CIA.

Charney, nel rilasciare una dichiarazione di commento alla richiesta dell’Australia di controllare il codice sorgente del più diffuso sistema operativo, ha detto che sarebbe una ” decisione stupida ” concedere della back door segrete, ricordando come Windows venga continuamente esaminato e controllato in tutto il mondo.

L’Australia è il 12esimo paese che ha deciso di aderire al Government Security Program (GSP) , il programma messo a punto da Microsoft per rassicurare i governanti di tutti i paesi del mondo sulla sicurezza dei dati trattati attraverso Windows, mostrando loro il codice sorgente.

Tra i paesi che hanno già aderito al GSP ci sono anche Russia, Cina, Regno Unito e Austria. Come noto, anche l’Italia è tra i paesi interessati mentre altri 35 hanno già avviato i negoziati necessari per accedere al codice sorgente.

Il programma prevede che sia concesso uno sguardo tecnico al codice di Windows 2000, Windows XP, Windows CE e Windows Server 2003. Per gli operatori autorizzati, è anche possibile vedere la documentazione interna di sicurezza nonché visitare il quartiere generale Microsoft. Sviluppatori e responsabili Microsoft sono poi a disposizione per approfondimenti e per l’esecuzione di test sul codice sorgente. Il 97 per cento del codice viene fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP mentre il rimanente 3 per cento dovrà essere “visto” presso la sede centrale dell’azienda a Redmond.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: ot: filtro prima di postare
    - Scritto da: Anonimo
    scusate lo sfogo, ma dopo aver letto
    messaggi di utonti..
    Per alcune notizie il forum deve essere
    filtrato, magari con domande come: windows è
    il computer? (no) ; ho pagato la licenza del
    mio os? (si) Ehm... io non l'ho pagata! Ne uso uno Free :-)))(cut)
    ..e via con altre.. chi risponde male non
    posta, ciaoAcc! Allora non dovevo postare...Scusate!:-PPPPPPP
  • Anonimo scrive:
    Re: Un utente locale ...............
    - Scritto da: Anonimo
    Probabilmente era un Windowsauro livido di
    rabbia, pagato dall'Imperialista Bill Gates
    !Lo escludo ! Se fosse stato un windowsauro non sarebbe stato in grado :-)
  • Anonimo scrive:
    "Alcuni mesi..."
    Sprovveduti, con la testa piena di scemenze ideologiche e neanche capaci a gestire un pezzo di server.
  • Anonimo scrive:
    Re: Un utente locale ...............
    - Scritto da: Anonimo
    Ma nell'open source non dovrebbero tutti
    volersi bene e partecipare alla diffusione
    del sw open?Vero !
    Se poi non ti puoi fidare nemmeno di un tuo
    utente che partecipa alla ......... missione
    di cui sopra!Probabilmente era un Windowsauro livido di rabbia, pagato dall'Imperialista Bill Gates !
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo

    resta il fatto che la stragrande maggioranza
    degli autori di virus operano per lo
    sviluppo del "monopolio" linux... quindi...
    ecco perchè i server linux vengono attaccati
    così di radoUna curiosità, "monopolio linux", ma dimmi, e parlando a livello globale, secondo te prima che arrivasse linux a rompere le palle a M$ eravamo in un libero mercato nel settore informatico?Poi, queste mi sembrano argomentazioni da fumetti, i nerds linuxari nelle loro cantine a "confezionare" virus per i poveri utenti Windows, ma dai....Certo che linux attrae in proporzione un numero più alto di appassionati di informatica, queste caratteristiche unite alla potenza che ha in più rispetto a molti noti OS fa si che nel mucchio magari qualcuno con cattive intenzioni sfrutti questi elementi non a fin di bene, ma le comunità linux in realtà sono composte anche da molta gente in gamba, onesta (molto più di chi si tiene nel PC migliaia di euro di software piratato, per intenderci!), di diversi "colori" politici e di diverse ideologie (al contrario di quanto qualcuno vuol fare ancora credere).
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    Il PC sicuro è un PC spento e sconnesso dalla rete.Precisazione doverosa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Dellibeppe


    chi sviluppa codice aperto deve

    stare mooooooooooolto attento, in quanto
    in

    effetti un malintenzionato leggendolo

    potrebbe trovare errori che gli permettono

    l'intrusione

    e dopo quello che hai detto, stai ancora ad
    usare quella cacca di pinguino sputtanata ai
    quattro venti?

    dalle mie parti questo è masochismo...Mah... secondo me non hai letto la parte successiva a quella che hai quotato....
  • hoff scrive:
    Re: ot: filtro prima di postare
    - Scritto da: Anonimo
    scusate lo sfogo, ma dopo aver letto
    messaggi di utonti..
    Per alcune notizie il forum deve essere
    filtrato, magari con domande come: windows è
    il computer? (no) ; ho pagato la licenza del
    mio os? (si) ; GNU/linux costa di più di
    win? (no) ; Con win e outlook express sono
    al sicuro? (no) ; mi impegno a pensare prima
    di postare sciocchezze? (si)

    ..e via con altre.. chi risponde male non
    posta, ciaoNe aggiungo qualcuna.se colleghi il mouse alla scheda audio squittisce? (no)il computer bara nei videogiochi? (no)se sbatti la tastiera contro l'armadio condinci il computer a funzionare meglio? (no)L'hard disk di chiama così perchè è difficile romperlo? (no)i programmi che non hai mai usato sono troppo difficili da usare? (no)sei capace di installare open office senza cancellare i file di sistema? (si)la gpl è un virus? (no)linux è un cancro? (no)
  • Anonimo scrive:
    Un utente locale ...............
    Ma nell'open source non dovrebbero tutti volersi bene e partecipare alla diffusione del sw open?Se poi non ti puoi fidare nemmeno di un tuo utente che partecipa alla ......... missione di cui sopra!
  • Parliamone scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...
    - Scritto da: Anonimo
    "[...]l'intruso è riuscito a penetrare sul
    server avvalendosi di un exploit di ptrace
    e, una volta ottenuti i privilegi di root,
    ad installare sulla macchina un cavallo di
    Troia[...]"

    ahahah ahaha ahahah... ma sai leggere?

    Ergo, linux è un colabrodo pubblico,
    pertanto è colpevole by designVogliamo parlare dei bug dei prodotti MS? Della falla dell'RPC? *NON* esiste nessun software, di una certa complessità, che sia esente da bug, "by design". puoi avvicinarti asintoticamente, ma mai raggiungere la sicurezza totale. A prescindere dal sistema operativo, non è neppure tanto "grave" il fatto che abbiano installato un trojan sfruttando un bug locale di ptrace: per quel che ne so, l'attaccante potrebbe anche aver passato nottate in bianco a spulciare le mailing list di sicurezza e aver attaccato subito la macchina, prima ancora che l'admin, arrivato al lavoro, facesse altrettanto e potesse così chiudere la falla (o forse tu dormi di fianco al server con la sveglia collegata a bugtraq?); può succedere con sistemi Windows come con sistemi Linux. Il fatto grave rimane semmai l'enorme lasso di tempo impiegato per trovare il trojan
    ma voi linari, avete fatto almeno 3 giorni
    di pausa durante questo mese ?... oppure
    compilate in kernel anche in vacanza?Stupido io che rispondo ai trolloni come te...
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    .....


    resta il fatto che la stragrande

    maggioranza


    degli autori di virus operano per lo


    sviluppo del "monopolio" linux...

    quindi...


    ecco perchè i server linux vengono

    attaccati


    così di rado



    Immagino che tu abbia qualche elemento a

    sostegno di questa tesi. Elementi che

    immagino tu ti affretterai ad indicare.

    Altrimenti qualcuno potrebbe pensare che

    quello che scrivi siano solo vaccate in

    libertà.....

    spera pure che io abbia detto una vaccata...Ne ero già sicuro... ma la tua risposta è una conferma....
    ma se lo credi allora è probabile che tu sia
    solo un ingenuo amatore linuxInvece è sicuro che tu sia solo un ingenuo utilizzatore di windows che pensa che linux sia il sistema operativo degli "acher cattivi che si divertono a scrivere virus per i poveri utenti windows"....... però non riesci a dare alcun sostegno a questa tua tesi.... ti do una mano io: vai su google e cerca 'panerai'.....
  • Parliamone scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio


    Immagino che tu abbia qualche elemento a

    sostegno di questa tesi. Elementi che

    immagino tu ti affretterai ad indicare.

    Altrimenti qualcuno potrebbe pensare che

    quello che scrivi siano solo vaccate in

    libertà.....

    spera pure che io abbia detto una vaccata...
    ma se lo credi allora è probabile che tu sia
    solo un ingenuo amatore linuxBalle. I virus esistono, sui sistemi Dos/Windows, da ben prima che Linux diventasse qualcosa di serio. Se mi dici che i virus writer si accaniscono su Windows perché è la piattaforma più diffusa (e, fino al 98, la più vulnerabile) ti dò ragione. Per il resto, al tua ipotesi è parecchio peregrina
  • hoff scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...
    - Scritto da: Anonimo
    Se ti bucano il server Windows basta dire
    che e' colpa della M$ che fa il software
    bacato e te la cavi alla grande, anzi se
    riesci a rimettere tutto a posto fai la
    figura dell'eroe e ti pagano a peso d'oro le
    ore spese nell'operazione.

    Se ti bucano un server Linux che amministri
    tu, l'unico PIRLA della situazione sei tu e
    ti tocca darti da fare, e di corsa, a
    rimmettere tutto a posto magari anche
    "a-gratis".

    Con Linux non hai scuse. Se ti bucano e'
    perche non sei stato abbastanza attento o
    non ai utilizzato i programmi di controllo
    adatti.Hehehehehehe...Scherzi a parte, ti sbagli. E' vero che Ms è una bug house, non una software house, ma le patch vengono rilasciate (anche se spesso in ritardo). Il vero motivo per cui è facilissimo entrare in un serve Windows è che spesso sono amministrati da imbecilli che non fanno il loro dovere. Siccome Ms rende tutto facile e a prova di scemo, gli scemi diventano amministratori di rete. E questo è molto pericoloso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo







    Windows = incertezza e scaricabarile



    all'infinito



    Linux = certezza della
    responsabilità


    degli



    operatori.





    sono fattori soggettivi...



    no.



    che la responsabilità del sistema winsows

    sia demandabile all'azienda-madre è un
    fatto

    oggettivo



    che la responsabilità del sistema linux
    NON

    sia demandabile all'azienda-madre è un
    fatto

    oggettivo




    io personalmente non ho mai conosciuto
    un


    amministratore linux con le palle...



    QUESTO è un fatto soggettivo.



    Che tu NON conosca qualcuno, non significa

    che NON ne esistano.



    Tra l'altro il concetto dell'"avere le
    palle

    " va commisurato a quante ne hai tu (altro

    dato soggettivo che non ci comunichi)

    mi riferivo al coraggio di ammettere le
    proprie incompetenze, che però sono confrontabili immediatamente con lo strumento che si usa:se è oscuro e inindagabile (come un Sistema chiuso windows) potrai sempre nasconderti dietro le inadempienze del produttore monopolistala stessa cosa non potrai farla con un sistema liberamente costruibile e studiabilechi lo facesse diventerebbe ridicoloecco che le mie due equazioniWindows= incertezza e scaricabarile all'infinitoLinux = certezza della responsabilitàhanno una solidità data dalla "materia" su cui poggiano: l'esistenza libera del codice OPPURE no
    cosa che
    l'amministratore linux generalmente non
    fa'...questa è la tua personale esperienza, influenzata dai tuoi presonali e soggettivi gusti : la realtà può essere diversa
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo





    Windows = incertezza e scaricabarile


    all'infinito


    Linux = certezza della responsabilità

    degli


    operatori.



    sono fattori soggettivi...

    no.

    che la responsabilità del sistema winsows
    sia demandabile all'azienda-madre è un fatto
    oggettivo

    che la responsabilità del sistema linux NON
    sia demandabile all'azienda-madre è un fatto
    oggettivo


    io personalmente non ho mai conosciuto un

    amministratore linux con le palle...

    QUESTO è un fatto soggettivo.

    Che tu NON conosca qualcuno, non significa
    che NON ne esistano.

    Tra l'altro il concetto dell'"avere le palle
    " va commisurato a quante ne hai tu (altro
    dato soggettivo che non ci comunichi)mi riferivo al coraggio di ammettere le proprie incompetenze, cosa che l'amministratore linux generalmente non fa'...mi dispiace ma la mia esperienza è così tanta da credere fermamente che l'amministratore linux serio e preparato a sufficienza è un prodotto troppo raro...ergo la tua equazione del cazzo (Windows = incertezza e scaricabarile all'infinito) ha qualche variabile da rivedere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...

    "[...]l'intruso è riuscito a penetrare sul
    server avvalendosi di un exploit di ptrace
    e, una volta ottenuti i privilegi di root,
    ad installare sulla macchina un cavallo di
    Troia[...]"

    ahahah ahaha ahahah... ma sai leggere?

    Ergo, linux è un colabrodo pubblico,
    pertanto è colpevole by designIo non uso Linux ma alcuni mie colleghi utilizzano dei tools che premettono di individuare immediatamente la modifica di files di sistema.In pratica i sistemi per difendersi esistono non e' cosi' facile scappare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Dellibeppe
    chi sviluppa codice aperto deve
    stare mooooooooooolto attento, in quanto in
    effetti un malintenzionato leggendolo
    potrebbe trovare errori che gli permettono
    l'intrusionee dopo quello che hai detto, stai ancora ad usare quella cacca di pinguino sputtanata ai quattro venti?dalle mie parti questo è masochismo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo



    Windows = incertezza e scaricabarile

    all'infinito

    Linux = certezza della responsabilità
    degli

    operatori.

    sono fattori soggettivi... no.che la responsabilità del sistema winsows sia demandabile all'azienda-madre è un fatto oggettivoche la responsabilità del sistema linux NON sia demandabile all'azienda-madre è un fatto oggettivo
    io personalmente non ho mai conosciuto un
    amministratore linux con le palle... QUESTO è un fatto soggettivo.Che tu NON conosca qualcuno, non significa che NON ne esistano.Tra l'altro il concetto dell'"avere le palle " va commisurato a quante ne hai tu (altro dato soggettivo che non ci comunichi)
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...
    - Scritto da: Anonimo


    Con Linux non hai scuse. Se ti bucano
    e'


    perche non sei stato abbastanza
    attento o


    non ai utilizzato i programmi di
    controllo


    adatti.



    E quindi ? Non mi sembra un problema. Se
    sai

    fare il tuo lavoro.

    Allora l'amministratore del server GNU
    bucato e' un incompetente?quello è di sicuro il capo di tutti i lameroni... ahahah... ahaha ahahahah
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Windows = incertezza e scaricabarile
    all'infinito
    Linux = certezza della responsabilità degli
    operatori.sono fattori soggettivi... io personalmente non ho mai conosciuto un amministratore linux con le palle... puzzano tutti di lamer a 3 miglia di distranza e danno sempre la colpa ai produttori di hardware, anche quando il mouse ps2 crasha il sistema !
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...
    - Scritto da: Anonimo

    il rischio di uscire dalla truce macchina
    da

    scaricabarile che sono i tecnici
    microsoft e

    il monopolio microsoft?

    A livello di principio sono d'accordo ottimo. E' il livello giusto
    ma a
    livello di business, o meglio di pagnotta,
    se non te la puoi sfangare che fai?ti butti sul mercato Linux(ce ne son tanti, sai...)

    (la differenza tra microsoft e linux è che

    di windows c'è solo quello, mentre di
    Linux

    no: massima libertà al minimo prezzo)



    E gia' ma la Suse o la Mandrake sono le piu'
    facili da installare, ottimo: hai già citato DUE distribuzioni facili da installare.tu is megl' che uan
    e ricodano molto il
    setup, plug and pray, di win a cui molti
    installatori sono affezionati.ma non sono certo le uniche distribuzioni. una volta che avrai accumulato un minimo d'esperienza con linux ti accorgerai che c'è modo di cavarsela con tutte le distribuzioni.Questo fa di linux un mercato APERTO e LIBERO.Questi sono vantaggi reali per gli utenti e per gli operatori che si sento no in grado di fornire loro servizi a valore aggiuntoGli altri operatori continueranno a fare i fanalini di coda del monopolio
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...
    - Scritto da: Anonimo
    Se ti bucano il server Windows basta dire
    che e' colpa della M$ che fa il software
    bacato e te la cavi alla grande, anzi se
    riesci a rimettere tutto a posto fai la
    figura dell'eroe e ti pagano a peso d'oro le
    ore spese nell'operazione."[...]l'intruso è riuscito a penetrare sul server avvalendosi di un exploit di ptrace e, una volta ottenuti i privilegi di root, ad installare sulla macchina un cavallo di Troia[...]"ahahah ahaha ahahah... ma sai leggere?Ergo, linux è un colabrodo pubblico, pertanto è colpevole by design
    Se ti bucano un server Linux che amministri
    tu, l'unico PIRLA della situazione sei tu e
    ti tocca darti da fare, e di corsa, a
    rimmettere tutto a posto magari anche
    "a-gratis"."a-gratis" generalmente scopo.... e basta. Contento te...
    Con Linux non hai scuse. Se ti bucano e'
    perche non sei stato abbastanza attento o
    non ai utilizzato i programmi di controllo
    adatti.o magari qualcuno ha scovato il bug di ptrace prima di te...mmmhh... una domanda...:ma voi linari, avete fatto almeno 3 giorni di pausa durante questo mese ?... oppure compilate in kernel anche in vacanza?
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...

    il rischio di uscire dalla truce macchina da
    scaricabarile che sono i tecnici microsoft e
    il monopolio microsoft?A livello di principio sono d'accordo ma a livello di business, o meglio di pagnotta, se non te la puoi sfangare che fai?
    (la differenza tra microsoft e linux è che
    di windows c'è solo quello, mentre di Linux
    no: massima libertà al minimo prezzo)
    E gia' ma la Suse o la Mandrake sono le piu' facili da installare, e ricodano molto il setup, plug and pray, di win a cui molti installatori sono affezionati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    .....

    resta il fatto che la stragrande
    maggioranza

    degli autori di virus operano per lo

    sviluppo del "monopolio" linux...
    quindi...

    ecco perchè i server linux vengono
    attaccati

    così di rado

    Immagino che tu abbia qualche elemento a
    sostegno di questa tesi. Elementi che
    immagino tu ti affretterai ad indicare.
    Altrimenti qualcuno potrebbe pensare che
    quello che scrivi siano solo vaccate in
    libertà.....spera pure che io abbia detto una vaccata... ma se lo credi allora è probabile che tu sia solo un ingenuo amatore linux
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...

    Windows = incertezza e scaricabarile
    all'infinito
    Linux = certezza della responsabilità degli
    operatori.Gia' tutto bellissimo, ma quante aziende vorranno affrontare il rischio?Ho gia' sentito un paio di "installatori" smadonnare con la loro Suse dando la colpa ai creatori della distrubuzione per i problemi che non riescono a risolvere. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...


    Con Linux non hai scuse. Se ti bucano e'

    perche non sei stato abbastanza attento o

    non ai utilizzato i programmi di controllo

    adatti.

    E quindi ? Non mi sembra un problema. Se sai
    fare il tuo lavoro.Allora l'amministratore del server GNU bucato e' un incompetente?
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO vantaggio di Linux...
    - Scritto da: Anonimo
    Con Linux non hai scuse. Se ti bucano e'
    perche non sei stato abbastanza attento o
    non ai utilizzato i programmi di controllo
    adatti.Se questo fosse vero, ecco quindi che l'utente può valutare a chi affidarsiWindows = incertezza e scaricabarile all'infinitoLinux = certezza della responsabilità degli operatori.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il VERO problema di Linux...
    - Scritto da: Anonimo
    Se ti bucano il server Windows basta dire
    che e' colpa della M$ che fa il software
    bacato e te la cavi alla grande, anzi se
    riesci a rimettere tutto a posto fai la
    figura dell'eroe e ti pagano a peso d'oro le
    ore spese nell'operazione.

    Se ti bucano un server Linux che amministri
    tu, l'unico PIRLA della situazione sei tu e
    ti tocca darti da fare, e di corsa, a
    rimmettere tutto a posto magari anche
    "a-gratis".A gratis non penso proprio.
    Con Linux non hai scuse. Se ti bucano e'
    perche non sei stato abbastanza attento o
    non ai utilizzato i programmi di controllo
    adatti.E quindi ? Non mi sembra un problema. Se sai fare il tuo lavoro.
  • Anonimo scrive:
    Il VERO problema di Linux...
    Se ti bucano il server Windows basta dire che e' colpa della M$ che fa il software bacato e te la cavi alla grande, anzi se riesci a rimettere tutto a posto fai la figura dell'eroe e ti pagano a peso d'oro le ore spese nell'operazione.Se ti bucano un server Linux che amministri tu, l'unico PIRLA della situazione sei tu e ti tocca darti da fare, e di corsa, a rimmettere tutto a posto magari anche "a-gratis".Con Linux non hai scuse. Se ti bucano e' perche non sei stato abbastanza attento o non ai utilizzato i programmi di controllo adatti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo
    .....
    resta il fatto che la stragrande maggioranza
    degli autori di virus operano per lo
    sviluppo del "monopolio" linux... quindi...
    ecco perchè i server linux vengono attaccati
    così di radoImmagino che tu abbia qualche elemento a sostegno di questa tesi. Elementi che immagino tu ti affretterai ad indicare. Altrimenti qualcuno potrebbe pensare che quello che scrivi siano solo vaccate in libertà.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo


    gIà.....Forse perchè era meno diffuso
    linux?

    Risposta tipica e prevedibile... vai un po'
    a vedere le statistiche di netcraft e poi
    dimmi quanto e' meno diffuso... quando si
    parla di worm si parla di server.scusa l'intrusione... ma generalmente i worms attaccano i client che sono indiscutibilmente al 85% windows, al massimo possono sfruttare qualche relay aperto a prescindere dall' OS
    Se spegnessero tutti i server linux domani
    non ci sarebbe piu' il 60% di internet (ivi
    compreso google, tra l'altro)...
    documentarsi!resta il fatto che la stragrande maggioranza degli autori di virus operano per lo sviluppo del "monopolio" linux... quindi... ecco perchè i server linux vengono attaccati così di rado
  • nop scrive:
    Re: ot: filtro prima di postare

    ..e via con altre.. chi risponde male non
    posta, ciaoquindi perchè il tuo messaggio appare?
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    quello che obbietto io è che gli sviluppatori dovrebbero mettersi in testa di firmare digitalmente le tarball/rpm/deb, in modo da garantirci che non siano state taroccate!Per il resto un'applicazione open source che viene distribuita per mezzo di un tarball firmato digitalmente è la cosa più sicuro che esista (alla faccia di chi è cieco e vuole "security by obscurity (si scrive così?))
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    e infatti ci sono 999999999999 messaggi che sputtanano Linux, vedi tu chi ha la coda di paglia ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    Mai provato a dare un'occhiata a bugtraq, vero?
  • Parliamone scrive:
    Re: hahaha che polli!!
    Semplicemente:Se su un sito ci sono i binari, modificarli non è semplice.Se su un sito ci sono i sorgenti, non ci vuole nulla a modificarli.Ma:Se scarichi i binari e controlli la firma elettronica o il checksum, puoi accorgerti che sono stati falsificatiSe scarichi i binari, compili e installi sei un pollo, e un po' te le cerchi.Morale:La mentalità "scarico-i-sorgenti-compilo-e-vivo-tranquillo" non viene compromessa da quanto è successo.Resta la figura di merda dell'amministratore, quello sìMy 2 cents
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo
    Quando e' uscita la notizia di un baco di
    win sfruttabile solo da una macchina con un
    account di dominio valido e con un utente di
    dominio valido.... win e' uno schifo...
    Con Linux... "ammetterai sono molto
    diverse".Sono molto diverse si riferiva al fatto che windows e' un colabrodo. Linux no, come tutti i sistemi operativi normali ha (pochi) bug di sicurezza.
    Faziosita' misto salame sugli
    occhi.Meglio salame negli occhi che fango nel cervello
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    I bug sono caratteristiche di ogni
    software,

    ma i bug di windows sono molto diversi da

    quelli di Linux/Unix in generale.

    Tanto diversi che il tipo ci faceva quello
    che voleva, con quella macchina. A sentire
    voi sembra di ascoltare Bin Landen che si
    confessa al Mullah Omar, quanto a cieco
    fanatismo.Parlare con un ignorante e' peggio che parlare con un fanatico.Il brutto e' che voi utonti windows siete ignoranti E fanatici.Dite puttanate a destra e a sinistra, e quando ve lo si fa notare, iniziate con gli insulti.Rimanete pure a crogiolarvi nella vostra ignoranza.
  • darkman scrive:
    Errata corrige?
    Il tuo discorso era chiaro (almeno per me). Immagino che la pensiamo alla stessa maniera ;|Il mio messaggio era rivolto al post a cui ho risposto (Ok) e al post che faceva riferimento al fatto di fare girare netstat (ma a questo punto non era meglio lsof?? ah, su windows non c'e', dimenticavo)...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: markoer
    Puo' darsi. Comunque, e' dimostrato che la
    stragrande maggioranza degli attacchi
    "hacker" che ha successo proviene da
    dipendenti o ex-dipendenti. Se lavori o
    lavoravi per quella azienda... il punto di
    vista, e le possibilita', ammetterai, sono
    molto diverse da quelle di un "esterno".

    ciaoQuando e' uscita la notizia di un baco di win sfruttabile solo da una macchina con un account di dominio valido e con un utente di dominio valido.... win e' uno schifo...Con Linux... "ammetterai sono molto diverse". Faziosita' misto salame sugli occhi.
  • markoer scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo[...]
    Ma hai letto l'articolo (e gli altri
    articoli in tema)?

    Un utente _locale_ su gnu.org ha sfruttato
    un baco di Linux non appena esso è stato
    reso noto, ed ha installato una backdoor.

    Il baco è stato poi corretto, ma la backdoor
    su gnu.org è rimasta. L'intruso ha quindi
    continuato ad avere accesso come root per
    diversi mesi.[...]Quindi c'e' quanto meno una carenza di auditing. Che non e' da imputare al sistema operativo (i bug ci sono su tutti i sistemi), ma alla politica aziendale ed ai responsabili per la sicurezza.Farebbero meglio a trasferire quel poco che ci e' rimasto di originale (ormai e' tutto su sourceforge/savannah/redhat) sui server della RedHat...ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: ot: filtro prima di postare
    Allora puoi ridare il computer al venditore che te l'ha dato... Non fa per te. Almeno una risposta e' una vaccata solenne (lascio a te scoprire quale).
  • markoer scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo
    ma NIENTEMENO che GNU.ORG ... :)

    dormiamo sugli allori eh???Puo' darsi. Comunque, e' dimostrato che la stragrande maggioranza degli attacchi "hacker" che ha successo proviene da dipendenti o ex-dipendenti. Se lavori o lavoravi per quella azienda... il punto di vista, e le possibilita', ammetterai, sono molto diverse da quelle di un "esterno".ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: hahaha che polli!!
    - Scritto da: Anonimo
    hahaha veramente che pollastri!! :D
    Un sistema cosi' importante compromesso da 3
    mesi prima che se ne accorgessero,
    assolutamente scandaloso. Immaginate cosa
    avrebbe potuto fare - o forse ha fatto -
    alterando i sorgenti. Tanti amanti della
    sicurezza e del compilo-io-cosi-sono-sicuro
    beffati alla grande.
    Scandaloso.già già già già già, come direbbe il vecchio Alfred.AVANTI IL PROSSIMO, GRAZIE!!
  • Anonimo scrive:
    ot: filtro prima di postare
    scusate lo sfogo, ma dopo aver letto messaggi di utonti..Per alcune notizie il forum deve essere filtrato, magari con domande come: windows è il computer? (no) ; ho pagato la licenza del mio os? (si) ; GNU/linux costa di più di win? (no) ; Con win e outlook express sono al sicuro? (no) ; mi impegno a pensare prima di postare sciocchezze? (si)..e via con altre.. chi risponde male non posta, ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: hahaha che polli!!
    Brucia, ne?
  • Anonimo scrive:
    Quando non si capisce 2

    tu e la persona che ha postato prima non
    siete molto familiari ne' con ptrace (e fin
    qui, vabeh), ne' con il concetto di
    rootkit... forse credete che un utente bello
    bello da casa si scarica un programmino e
    nel giro di pochi minuti, penetra sul server
    di GNU.org, ottiene privilegi di superutente
    e fa una macumba su tutti gli utenti che
    scaricano dal FTP. MAGIA MAGIA!!Anche per te vale il suggerimento di rileggere attentamente il mio messaggio (quello sui rootkit).Così facendo noterai che ho scritto che i rootkit aiutano a nascondersi in un sistema *violato*. L'uso del participio passato non è casuale: esso segnala che l'azione indicata è stata già compiuta. Semplificando:* passo 1: il sistema viene violato;* passo 2: si installa il rootkit.Lo sfortunato lettore che ha risposto, invece, ha pensato che i rootkit siano dei kit per violare i sistemi GNU/Linux...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo
    Su windogs sarebbe successa esattamente la
    stessa cosa, anche dopo aver installato la
    patch.Si, pero' se la cosa fosse successa ad un server win a quest'ora (10 del mattino) ci sarebbero 1000000 messaggi nel forum del tipo "che schifo MS, windows fa pena, Bill gates al rogo, Stallman for president, gli amministratori di win sono degli incapaci, gli amministratori di linux sono dei geni illuminati, ecc..."
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo
    I bug sono caratteristiche di ogni software,
    ma i bug di windows sono molto diversi da
    quelli di Linux/Unix in generale.Tanto diversi che il tipo ci faceva quello che voleva, con quella macchina. A sentire voi sembra di ascoltare Bin Landen che si confessa al Mullah Omar, quanto a cieco fanatismo.
  • Dellibeppe scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    Ciaoiniziando con il dire che ?un pc sicuro è un pc spento?, un sistema che pubblica il codice è di base più sicuro, perché ?, semplice, chi sviluppa codice aperto deve stare mooooooooooolto attento, in quanto in effetti un malintenzionato leggendolo potrebbe trovare errori che gli permettono l'intrusione, ma proprio per il fatto che il codice è aperto, spesso la patch vengono scritte rapidamente.Viceversa con il codice chiuso, non si può leggere il codice, ma di fatto potrebbe sussistere una vulnerabilità che potrebbe non essere mai scoperta, però esiste, non mi sembra poi così sicuro, ogni sistemi ha dei pro e dei contro, personalmente credo di più nel modello di sviluppo Open Source.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare
    Ma no.. ma davvero?Ma non eravate voi talebani che dicevate che giocattolinux e' la Soluzione (con la S maiuscola) perche' con un box ben configurato gli utenti non possono fare danni? Ah... ah....
  • KerNivore scrive:
    Re: hahaha che polli!!
    - Scritto da: Anonimo
    hahaha veramente che pollastri!! :D
    Un sistema cosi' importante compromesso da 3
    mesi prima che se ne accorgessero,
    assolutamente scandaloso. Immaginate cosa
    avrebbe potuto fare - o forse ha fatto -
    alterando i sorgenti. Tanti amanti della
    sicurezza e del compilo-io-cosi-sono-sicuro
    beffati alla grande.E una buona occasione per i tanti amanti del io-parlo-a-vanvera-senza-sapere-una-mazza per postare idiozie come queste senza aver capito nulla della notizia (e dell'utilita' di avere i sorgenti, delle firme digitali ecc... ecc...)
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio

    gIà.....Forse perchè era meno diffuso linux?Risposta tipica e prevedibile... vai un po' a vedere le statistiche di netcraft e poi dimmi quanto e' meno diffuso... quando si parla di worm si parla di server.Se spegnessero tutti i server linux domani non ci sarebbe piu' il 60% di internet (ivi compreso google, tra l'altro)... documentarsi!Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    Cosa c'entrano i sorgenti?Qualcuno potrebbe sostituire un aggiornamento di windowsupdate con un eseguibile "modificato"... opensource e proprietario non cambia niente...
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio

    E se ci fai caso i worm che stanno tirando
    giu' server in mezzo mondo attaccano servizi
    bacati su macchine Win2k. Ci sono stati in
    passato anche worm che attaccavano linux...
    ma l'effetto e' stato minimo, e di durata
    praticamente nulla.A parte che gli ultimi worm sono ormai tutti la copia di se stessi, quindi molti sistemi già patchati sono tranquilli, secondo me è da notare come la microsoft ora ( almeno con il worm blaster ) abbia iniziato a inserire banner rossi di avvertimento in ogni pagina dei suoi siti, segno che molto spesso gli admin non seguono molto il lato della sicurezza e poi viene data la colpa alla microsoft che invece spesso è puntuale nel pubblicare patch e bollettini di sicurezza.
  • darkman scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare
    Forse, dico forse, tu e la persona che ha postato prima non siete molto familiari ne' con ptrace (e fin qui, vabeh), ne' con il concetto di rootkit... forse credete che un utente bello bello da casa si scarica un programmino e nel giro di pochi minuti, penetra sul server di GNU.org, ottiene privilegi di superutente e fa una macumba su tutti gli utenti che scaricano dal FTP. MAGIA MAGIA!!:|Certo che Linux non e' "intrinsecamente" sicuro, ci sono sistemi molto al di sopra in fatto di sicurezza, in cui un trojan non puo' accedere a dati sensibili (ma immagino che parole come Mandatory Access Control le conoscano in ben pochi).L'unico computer sicuro e' quello spento, ma magari fra il bianco e nero ci sono diverse sfumature di grigio, anche sullo stesso SO:)
  • Anonimo scrive:
    Quando non si capisce

    E dopo non venitemi a dire che Windows e` il
    SoftWare meno sicuro... quando poi esistono
    i Kit di violazione per Linux... Eh Si,
    Evviva l'OpenSource!!!Ti consiglio di seguire questa procedura: 1. rileggi attentamente il messaggio a cui hai risposto; 2. quando hai finito di leggere conta fino a dieci, e torna al punto 1.Ripeti finchè non sarai convinto di aver capito; dopodichè ripeti altre 5 volte (giusto per sicurezza).Infine, rispondi a questa domanda: sai cos'è Back Orifice? (un piccolo aiuto: gira su windogs)
  • Anonimo scrive:
    hahaha che polli!!
    hahaha veramente che pollastri!! :DUn sistema cosi' importante compromesso da 3 mesi prima che se ne accorgessero, assolutamente scandaloso. Immaginate cosa avrebbe potuto fare - o forse ha fatto - alterando i sorgenti. Tanti amanti della sicurezza e del compilo-io-cosi-sono-sicuro beffati alla grande.Scandaloso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Crazy


    Ci sono stati in
    passato anche worm che attaccavano linux...
    ma l'effetto e' stato minimo, e di durata
    praticamente nulla.

    Ciao, e divertiti.
    RenatogIà.....Forse perchè era meno diffuso linux?
  • Anonimo scrive:
    Re: Arma a Doppio Taglio
    - Scritto da: Crazy

    Questo dimostra che l'OpenSource e` un'arma
    a doppio taglio, puo` essere una'arma
    benevola o malevola, dopende da chi ce la ha
    tra le mani, e questo avvenimento ne e` la
    dimostrazione.Casomai non ci avessi fatto caso in questi ultimi anni le falleci sono e vengono regolarmente scoperte anche nei softwaredi cui non e' pubblico il sorgente. Non serve affatto avere il codice per trovare un exploit.E se ci fai caso i worm che stanno tirando giu' server in mezzo mondo attaccano servizi bacati su macchine Win2k. Ci sono stati in passato anche worm che attaccavano linux... ma l'effetto e' stato minimo, e di durata praticamente nulla.Ciao, e divertiti.Renato
  • Crazy scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare
    E dopo non venitemi a dire che Windows e` il SoftWare meno sicuro... quando poi esistono i Kit di violazione per Linux... Eh Si, Evviva l'OpenSource!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che


    L'unico modello imposto e' quello microsoft.

    Se non ti accorgi nemmeno di questo....
    e finche' oltre a "closed source" ci saranno "closed mind" la ms avra' vita facile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare

    quindi una porta in ascolto non suggerisce
    nulla al sysadmin?
    o semplicemente chi ammiinistra questi
    gioielli di sw non conosce il comando
    netstat?Giusto, perchè nessuno ci ha pensato prima? Perchè non scrivi una e-mail agli amministratori di gnu.org, rendendoli partecipi della tua idea geniale?Prima però ti consiglio di documentarti. Magari scoprirai che, una volta ottenuto un accesso privilegiato, è possibile alterare l'output di programmi cone "netstat" o "ps", rendendo invisibili le backdoor e le porte in ascolto.Magari scoprirai anche che esistono dei pacchetti già pronti, che rendono più facili queste alterazioni sui sistemi violati. Si chiamano "rootkit", e puoi scaricarne qualcuno da qui: http://www.l0t3k.net/tools/Rootkit/
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo


    Qui' gli unici talebani sono quelli che

    vogliono mantenere gli utenti nello stato
    di

    ignoranza per poterli dominare....



    E indovina un po chi e' che sta praticando

    questa politica da anni.... ?

    chi è che sta tentando di imporre un modello
    estromettendo tutto quello che non aderisce
    a questo modello?

    questo è fanatismo caro mio....L'unico modello imposto e' quello microsoft.Se non ti accorgi nemmeno di questo....
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che
    - Scritto da: Anonimo


    Qui' gli unici talebani sono quelli che

    vogliono mantenere gli utenti nello stato
    di

    ignoranza per poterli dominare....



    E indovina un po chi e' che sta praticando

    questa politica da anni.... ?

    chi è che sta tentando di imporre un modello
    estromettendo tutto quello che non aderisce
    a questo modello?Bill Gates ? Direi che c'è praticamente riuscito....
    questo è fanatismo caro mio....Appunto....
  • Crazy scrive:
    Arma a Doppio Taglio
    Ciao a Tutti,l'Open Source e` una buona iniziativa da una parte, ma puo` essere uno svantaggio dall'altra.Tutti decnatano il vantaggio nella sicurezza di avere un Software aperto, ma questo e` vero fino a che una e` una brava persona, perche`, come posso verificare di persona la sicurezza di un Software e migliorarla, posso anche cercare le falle di un sistema per sfruttarle a mio vantaggio.Questo dimostra che l'OpenSource e` un'arma a doppio taglio, puo` essere una'arma benevola o malevola, dopende da chi ce la ha tra le mani, e questo avvenimento ne e` la dimostrazione.Distinti Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare
    - Scritto da: munehiro
    Il simpaticone si e' messo
    ad attendere che uscisse una vulnerabilita'
    locale, e appena uscita l'ha sfruttata.Questo si' che e' essere stronzi...
    lui. Peccato, ce ne siamo accorti. Peccato,
    sappiamo chi e' ... e mo' gli si fa il culo
    a tarallo. non credo che per gnu.org sia
    molto diverso. Considerando che anche in italia per una cosa cosi' rischi la galera....
    il problema non e' venire compromessi. Il
    problema, e la figura di cazzo, e' per il
    fatto che non avevano firme digitali ne'
    md5sum della roba che ospitavano sul loro
    server. Questo e' grave.Gia', o meglio, stava tutto sulla stessa macchina... meno male che hanno verificato che nessun archivio e' stato modificato: al tizio interessava solo avere una shell da cui fare cazzate impunito. Pensa lo sputtanamento mondiale se avesse portato un attacco (metti) a microsoft.com e si fosse fatto beccare... "Hacker di GNU attacca il sito di microsoft".. gia' vedo i titoli.Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare

    e allora?
    ha sfruttato un bug di ptrace quindi
    probabilmente non aveva i privilegi di root
    e per quattro mesi nessuno si è accorto di
    una porta in ascolto......Ma quale porta ?Se non sai nemmeno di cosa stai parlando, STAI ZITTO e non spalare merda sugli admin di gnu.org.Torna a riavviare il sistema, va, che e' meglio.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che

    Qui' gli unici talebani sono quelli che
    vogliono mantenere gli utenti nello stato di
    ignoranza per poterli dominare....

    E indovina un po chi e' che sta praticando
    questa politica da anni.... ?chi è che sta tentando di imporre un modello estromettendo tutto quello che non aderisce a questo modello?questo è fanatismo caro mio....
  • Anonimo scrive:
    Re: ma non sono gli admin di windows che

    Almeno quelli di windows premono il tastino
    e rollano le patch automaticamente ... in
    agosto anche ... e mica TRE MESI senza fare
    nulla ;)Ma hai letto l'articolo (e gli altri articoli in tema)?Un utente _locale_ su gnu.org ha sfruttato un baco di Linux non appena esso è stato reso noto, ed ha installato una backdoor.Il baco è stato poi corretto, ma la backdoor su gnu.org è rimasta. L'intruso ha quindi continuato ad avere accesso come root per diversi mesi.Per individuare _quella_ backdoor (impresa non sempre facile) ci sono voluti 3 mesi. Ma il baco era stato già corretto da tempo.Su windogs sarebbe successa esattamente la stessa cosa, anche dopo aver installato la patch.
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Linux è inviolabile sono le ultime parole

    famose citate spesso dai talebani del

    software....

    Se prima di cominciare a trollare (da una
    parte e dall'altra) qualcuno si fosse preso
    la briga di leggere l'articolo (di piu' di
    una settimana fa) sapreste che e' stato un
    utente interno ad installare una backdoor.e allora? ha sfruttato un bug di ptrace quindi probabilmente non aveva i privilegi di root e per quattro mesi nessuno si è accorto di una porta in ascolto......
    Di certo comunque i sysadmin di gnu.org non
    ci hanno fatto una bella figura... ma di
    solito si monitora cio' che arriva
    dall'esterno, non cio' che esce...quindi una porta in ascolto non suggerisce nulla al sysadmin?o semplicemente chi ammiinistra questi gioielli di sw non conosce il comando netstat?
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggere prima di blaterare
    - Scritto da: Anonimo
    Se prima di cominciare a trollare (da una
    parte e dall'altra) qualcuno si fosse preso
    la briga di leggere l'articolo (di piu' di
    una settimana fa) sapreste che e' stato un
    utente interno ad installare una backdoor.

    Qualunque sistema su cui si abbia accesso
    fisico ha sicurezza pari a ZERO. Qualunque
    SO ci sia sopra.sono stato bucato anche io da un utente interno, probabilmente con la stessa vulnerabilita'. Il simpaticone si e' messo ad attendere che uscisse una vulnerabilita' locale, e appena uscita l'ha sfruttata. guerra contro il tempo tra me e lui, ma se si piazza in locale in attesa della mail da bugtraq con l'exploit.... Peccato, ha vinto lui. Peccato, ce ne siamo accorti. Peccato, sappiamo chi e' ... e mo' gli si fa il culo a tarallo. non credo che per gnu.org sia molto diverso.
    Di certo comunque i sysadmin di gnu.org non
    ci hanno fatto una bella figura... il problema non e' venire compromessi. Il problema, e la figura di cazzo, e' per il fatto che non avevano firme digitali ne' md5sum della roba che ospitavano sul loro server. Questo e' grave.
  • Anonimo scrive:
    Leggere prima di blaterare
    - Scritto da: Anonimo
    Linux è inviolabile sono le ultime parole
    famose citate spesso dai talebani del
    software....Se prima di cominciare a trollare (da una parte e dall'altra) qualcuno si fosse preso la briga di leggere l'articolo (di piu' di una settimana fa) sapreste che e' stato un utente interno ad installare una backdoor.Qualunque sistema su cui si abbia accesso fisico ha sicurezza pari a ZERO. Qualunque SO ci sia sopra.Di certo comunque i sysadmin di gnu.org non ci hanno fatto una bella figura... ma di solito si monitora cio' che arriva dall'esterno, non cio' che esce...Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    ma non sono gli admin di windows che...?
    ^____________^ma NIENTEMENO che GNU.ORG ... :)dormiamo sugli allori eh???:)non sono gli admin di windows che non sanno fare il lavoro perchè è facile ecc ecc ecc?;-)Almeno quelli di windows premono il tastino e rollano le patch automaticamente ... in agosto anche ... e mica TRE MESI senza fare nulla ;)chissà perchè tutto questo magico silenzio eh?(troll) forse perchè chi parla di questo finisce in un forum diverso? ;-)ciao ciao!
Chiudi i commenti