Netscape 7, l'ultima spiaggia

O la va o la spacca. A pochi mesi dalla preview, Netscape rilascia la versione definitiva di quello che potrebbe essere il suo ultimo browser. Una scommessa per riguadagnare la fiducia di milioni di fan
O la va o la spacca. A pochi mesi dalla preview, Netscape rilascia la versione definitiva di quello che potrebbe essere il suo ultimo browser. Una scommessa per riguadagnare la fiducia di milioni di fan


Roma – E alla fine giunse, come previsto, Netscape 7, l’ultima versione della suite dei prodotti internet di Netscape, una edizione condita con una serie di feature con le quali il browser, che fu una volta dominatore del mercato, tenterà di riguadagnare la fiducia e l’interesse di decine di milioni di appassionati.

Per Netscape la strada è tutta in salita. Come se non bastasse la scelta di molti produttori di non inserire i browser Netscape sui propri computer, o quella delle maggiori distribuzioni Linux di lasciar perdere Netscape 6 e successivi, Netscape 7 deve riuscire a convincere della propria bontà persino AOL-Time Warner, società da cui dipende l’azienda Netscape. Proprio AOL, infatti, è stata protagonista della scelta di utilizzare Microsoft Internet Explorer per il suo AOL 7.0, prodotto consegnato a 31 milioni di abbonati internet, e di lasciar da parte Netscape 6.x, ritenuto non in grado di competere…

Lo slogan con cui da qualche ora sul sito di Netscape viene lanciato il nuovo browser è decisamente umile: “Il più veloce browser tra quelli Netscape”. A sostenere Netscape 7 c’è il codice di Mozilla 1.0.1 che ne è alla base e che ne ha condizionato lo sviluppo, risolvendo secondo Netscape una serie di problemi segnalati dagli utenti che lo scorso maggio avevano scaricato la preview della 7.0.

Al di là di stabilità e compatibilità, funzionalità di spicco del nuovo browser è proprio il “tabbed browsing” di discendenza mozilliana: è così possibile aprire in una unica finestra più pagine del browser, passare dall’una all’altra con maggiore facilità o aprire una pagina con un clic in un nuovo “tab”.

Altre doti del browser sono la possibilità di registrare gruppi di bookmark come singolo bookmark, un sistema per ricercare su web singole parole di un documento che si sta leggendo, un download manager più raffinato, una gestione avanzata della stampa sia in preview che in configurazione, maggiori funzionalità di controllo su cookie e dintorni nello spirito delle linee guida del P3P (Privacy Preference Project) già adottato da Microsoft Internet Explorer.

Oltre al browser, come sempre, è integrato il client di posta, Netscape Mail, che punta su una più facile gestione della rubrica, sulla possibilità di dare nuove priorità ai messaggi archiviati, di creare filtri ad hoc partendo dai singoli messaggi e di importare messaggi da pressoché qualsiasi client di posta elettronica.

Il tutto è naturalmente condito dai software AOL-Netscape per l’instant messaging, AIM, dai software per ascoltare radio online ed effettuare telefonate su IP e dalle altre personalizzazioni che contribuiscono a distinguere nettamente il prodotto finito Netscape 7 dall’infrastruttura su cui è realizzato, quella di Mozilla appunto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 08 2002
Link copiato negli appunti