News online, quando la copia paga

Passare dagli advertising network per recuperare parte delle entrate pubblicitarie legate all'impiego abusivo dei propri contenuti. L'idea del Fair Syndication Consortium

Roma – Un consorzio per combattere il riuso indiscriminato dei contenuti editoriali da parte degli splogs. Lo hanno creato alcuni editori americani sotto le insegne del Fair Syndication Consortium . Niente anatemi à la Associated Press questa volta, ma semplicemente la richiesta agli ad networks di pagare una quota dei proventi pubblicitari associati alla riproduzione integrale (e priva di rimandi alla fonte) dei materiali originali.

L’idea dietro il progetto, che coinvolge attori come Reuters, il gruppo Magazine Publishers of America e Politico, non è esattamente nuova. Non diversamente da molti loro colleghi, infatti, i promotori di Fair Syndication Consortium ritengono che gli editori abbiano diritto a parte dei proventi pubblicitari collegati alla riproduzione dei loro materiali ai quattro angoli della rete.

Quel che invece è più innovativo è l’approccio attraverso il quale tale obiettivo viene perseguito. Intanto, osserva TechCrunch , FSC non intende perseguire indiscriminatamente tutti i siti che riproducono i loro materiali, ma soltanto quelli che li ripubblicano in versione integrale e senza citarne la fonte originale (i cosiddetti spam blog o splog .)

Inoltre, secondo elemento di novità, FSC non ha intenzione di perseguire gli “abusivi” attraverso inseguimenti caso per caso, con migliaia di richieste di rimozione o chiusura. Invece, spiega Out-Law.com , FSC punta a trattare direttamente con gli advertising network che riforniscono di banner tali siti, chiedendo loro una quota dei proventi pubblicitari collegati alle pagine “clonate”.

Stando ai risultati presentati in una riunione dello scorso gennaio, e ripresi dallo stesso TechCrunch , la riproduzione integrale e incontrollata dei contenuti altrui frutterebbe annualmente agli splog entrate pubblicitarie di diverse decine di milioni di dollari (l’entità precisa varia a seconda del valore attribuito al singolo click sui banner). E, dato ancora più significativo, la quasi totalità (94%) dei banner presenti su tali siti provengono da tre soli provider: DoubleClick, AdSense e Yahoo. Da qui, almeno secondo i promotori del Consorzio, la possibilità (e desiderabilità) di procedere attraverso negoziazioni dirette con gli ad network . Gli strumenti necessari per il monitoraggio, l’attribuzione e la contabilizzazione relativamente alle richieste di rimborso sarebbero garantiti da un altro dei promotori del progetto, la start- up Attributor , specializzata proprio in tracking sul riuso dei contenuti audio-video in rete.

Ma non è tutto così semplice. Stando a quanto riportato da The Register , infatti, nessuno dei gruppi editoriali più grandi (eccezion fatta per Reuters) ha ancora sottoscritto l’accordo. E anche lo stesso Erick Schonfeld di TechCrunch , che pure si mostra cautamente favorevole all’iniziativa, sottolinea come la richiesta di corrispettivi economici non sia necessariamente la miglior strada da battere.

L’approccio selettivo promosso dal Fair Syndication Consortium apparirebbe più equilibrato e praticabile rispetto alla politica delle invettive, recentemente rilanciata da Associated Press. Ma anche così alcuni nodi restano insoluti. E non si tratta solo di nodi relativi all’individuazione di nuovi modelli di business per i giornali. Ma di questioni più profonde, che hanno a che fare con la visione complessiva della rete e del suo ruolo rispetto all’editoria. Perché per ogni Eric Schmidt che si dichiara alleato degli editori – e magnifica la capacità di internet di portare traffico di qualità ai giornali – continuano ad esserci dall’altra parte editorialisti come Maureen Dowd che attribuiscono a Google (e non alla propria capacità di innovare) la responsabilità dei fallimenti dell’editoria.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mbdf scrive:
    Re: Silverlight vs Flash Player
    Quoto anche se in ritardo anche io!Quello che fai con flash in 6 ore lo fai in silverlight in 6 min!
  • eugenio parovel scrive:
    vorrei vedere un video scaricato
    fai l'apload di un video
  • eugenio parovel scrive:
    video star trek
    prima provo, poi giudico.
  • Emoticon e video scrive:
    Re: Silverlight vs Flash Player
    Grande!Concordo con il post interessante. E' da tanto che cerco di dire che silverlight è decisamente migliore lato programmabilità.Per quanto riguarda le performance non saprei.Ci sono 2 cose che mancano a silverlight. - La multipiattaforma, che per il web è fondamentale, ma forse piano piano arriverà. - Un qualcosa simil Flash. Il problema è che un guru di flash penso continui a preferire flash rispetto a blend. E non so se con blend si possa fare tutto quello che si può fare con flash. Del resto sono un programmatore, non un grafico, e sono felicissimo di silverlight (blend e flash mi interessano di striscio) rispetto a quell'obrobrio di flex.
    • davidsual scrive:
      Re: Silverlight vs Flash Player
      Attenzione..Lavorare su Silverlight/xbap o wpf in genere..e' molto diverso...Non esiste una netta divisione tra il code-behind e la presentation (XAML) anzi.. il code-behind và quasi a sparire...infatti tutto il binding e la logica di presentation và portata sullo xaml che permette databing avanzato (twoway) e permette di modificare a runtime tutte le property di questo momndo anche SENZA usare il code-behind.Microsoft raccomanda quest'approcio in quanto piuù c'è sullo xaml meglio è.Ovviamente dal code-behind si possono consumare serizi.. ma poi la fonte dati va messa nello xaml...Parlando di pattern..si abbandona il classico MVC e si passa al model-view-modelview.. ovvero la fonte dati che si attacca alla pagina (datacontext) diventa più "articolata" e permette di risolvere sullo xaml tutta la logica di presentation!!- Scritto da: Emoticon e video
      Grande!

      Concordo con il post interessante. E' da tanto
      che cerco di dire che silverlight è decisamente
      migliore lato
      programmabilità.

      Per quanto riguarda le performance non saprei.

      Ci sono 2 cose che mancano a silverlight.
      - La multipiattaforma, che per il web è
      fondamentale, ma forse piano piano
      arriverà.
      - Un qualcosa simil Flash. Il problema è che un
      guru di flash penso continui a preferire flash
      rispetto a blend. E non so se con blend si possa
      fare tutto quello che si può fare con flash. Del
      resto sono un programmatore, non un grafico, e
      sono felicissimo di silverlight (blend e flash mi
      interessano di striscio) rispetto a
      quell'obrobrio di
      flex.
      • Giambo scrive:
        Re: Silverlight vs Flash Player
        - Scritto da: davidsual
        infatti tutto il binding e la
        logica di presentation và portata sullo xaml che
        permette databing avanzatoForse ho capito male: Non c'e' una netta distinzione MVC ?
        Parlando di pattern..si abbandona il classico MVC
        e si passa al model-view-modelview..Ah, ecco :P ... Mah !
        • davidsual scrive:
          Re: Silverlight vs Flash Player
          No la separazione esiste ancora quello penso che sia un quasi una ssioma..Ricordo che il dato il silverlight viene consumato tramite web services, quindi la logica di business (kmolto frequentemente) e il DAL vanno dalla parte dei web service..Per quanto riguarda la VIEW il discorso cambia..siccome in silverlight le logiche di presentation conviene farle sullo XAML e non nel code-behind associato, bisogna saper creare degli entity per la view che comprendono oltre che il dato da proporre in pagina anche gli stati della pagina e tutte le informazioni che servono per le regole di presentation (mi vengono in mente le permission utente e altre cose..) Siccome con silverlight puoi lavorare direttamente sul dato (ovvero mentre l'utente insierisce e modifica in automatico l'entity associato alla pagina prende quei valori) capisci che è importante creare quello che è devinito modelview ovvero un entity che rappresenta tutto quello di cui abbiamo bisogno...MI RACCOMANDO mai abbandonare la pratica di layerizzare e di separare nel software le logiche di business il reperimento del dato e la presentation...Potrei però aggiungere..che con linq to sql si vengono un pò a mergiare le logiche di business dal reperimento del dato grezzo in quanto linq to sql "obbliga" a creare i propri entity che possono essere 1-1 con il nostro datamodel o essere delle viste su di esso (quindi ragionando già da business-logic)- Scritto da: Giambo
          - Scritto da: davidsual


          infatti tutto il binding e la

          logica di presentation và portata sullo xaml che

          permette databing avanzato

          Forse ho capito male: Non c'e' una netta
          distinzione MVC
          ?


          Parlando di pattern..si abbandona il classico
          MVC

          e si passa al model-view-modelview..

          Ah, ecco :P ... Mah !
          • Giambo scrive:
            Re: Silverlight vs Flash Player
            - Scritto da: davidsual
            Per quanto riguarda la VIEW il discorso
            cambia..siccome in silverlight le logiche di
            presentation conviene farle sullo XAML e non nel
            code-behind associato, bisogna saper creare degli
            entity per la view che comprendono oltre che il
            dato da proporre in pagina anche gli stati della
            pagina e tutte le informazioni che servono per le
            regole di presentation (mi vengono in mente le
            permission utente e altre cose..)Uhmmm ... Mi pare un po un minestrone ...
            Potrei però aggiungere..che con linq to sql si
            vengono un pò a mergiare le logiche di business
            dal reperimento del dato grezzo in quanto linq to
            sql "obbliga" a creare i propri entity che
            possono essere 1-1 con il nostro datamodel o
            essere delle viste su di esso (quindi ragionando
            già da
            business-logic)Questa non e' una novita', si fa gia' dai tempi degli EJB :) ...
          • davidsual scrive:
            Re: Silverlight vs Flash Player
            Ejb sei sicuro?Se mai ai tempi di hibernate.Linq to sql, è un ORM.Cmq non è un minestrone è un cambio di prospettiva non si lavora piu come le pagine web (stateless) e neanche come le classiche applicazioni desktop.Ricordati che un'applicazione scritta bene in silverlight non necessita di particolare manutenzione per trasformarla in un'applicazione desktop o in un'applicazione mobile.C'è un cambio di paradigna che necessita nuovi patttern architetturali per lavorare. Sino ad oggi non c'è una tecnologia che fà la stessa cosa di WPF/Silverlight per il disegno e il binding dei dati sulla view. Di questo sono sicuro- Scritto da: Giambo
            - Scritto da: davidsual


            Per quanto riguarda la VIEW il discorso

            cambia..siccome in silverlight le logiche di

            presentation conviene farle sullo XAML e non nel

            code-behind associato, bisogna saper creare
            degli

            entity per la view che comprendono oltre che il

            dato da proporre in pagina anche gli stati della

            pagina e tutte le informazioni che servono per
            le

            regole di presentation (mi vengono in mente le

            permission utente e altre cose..)

            Uhmmm ... Mi pare un po un minestrone ...


            Potrei però aggiungere..che con linq to sql si

            vengono un pò a mergiare le logiche di business

            dal reperimento del dato grezzo in quanto linq
            to

            sql "obbliga" a creare i propri entity che

            possono essere 1-1 con il nostro datamodel o

            essere delle viste su di esso (quindi ragionando

            già da

            business-logic)

            Questa non e' una novita', si fa gia' dai tempi
            degli EJB :)
            ...
          • Giambo scrive:
            Re: Silverlight vs Flash Player
            - Scritto da: davidsual
            Ejb sei sicuro?
            Se mai ai tempi di hibernate.
            Linq to sql, è un ORM.Anche gli EJB -a loro modo- sono una sorta di ORM (Tramite EQL).Non raffinati come Hibernate (Non fino a JPA e EJB3, diciamo), pero' le idee di base ci sono.
            Cmq non è un minestrone è un cambio di
            prospettiva non si lavora piu come le pagine web
            (stateless) e neanche come le classiche
            applicazioni
            desktop.Mah, non so, io ho sempre cercato di applicare il pattern (Paradigma ?) MVC sia per le applicazioni desktop che quelle WEB.Non ho trovato (Quasi) mai una buona ragione per abbandonarlo e usare un qualcosa di diverso.
            Ricordati che un'applicazione scritta bene in
            silverlight non necessita di particolare
            manutenzione per trasformarla in un'applicazione
            desktop o in un'applicazione
            mobile.Mah, questa promessa e' da un bel po che la sento, pero' non sono ancora riuscito a trovare un linguaggio/framework che veramente lo permetta, senza sacrificare flessibilita' o performance.
            Sino ad oggi non c'è una tecnologia che fà la
            stessa cosa di WPF/Silverlight per il disegno e
            il binding dei dati sulla view. Di questo sono
            sicuroIl tempo ci dira' se non c'e' ancora stata per una buona ragione o meno ;)
    • Mark scrive:
      Re: Silverlight vs Flash Player
      e questo è il secondo...Ma vi pare che qualcuno possa seriamente affermare che Silverlight sia migliore di Flash? Se MS non "stimolava" i responsabili informatici della mia azienda ti pare che saremmo passati ad una soluzione così pietosa?Ma MS sa come oliare certi meccanismi e mamma azienda paga...
      • -ToM- scrive:
        Re: Silverlight vs Flash Player
        - Scritto da: Mark
        e questo è il secondo...
        Ma vi pare che qualcuno possa seriamente
        affermare che Silverlight sia migliore di Flash?
        Se MS non "stimolava" i responsabili informatici
        della mia azienda ti pare che saremmo passati ad
        una soluzione così pietosa?
        Ma MS sa come oliare certi meccanismi e mamma
        azienda paga...forse perchè non sapendolo hai detto un po di cose vere... ma è una supposizione, non conosco silverlight ma da quello che si dice in giro oltre a non essere male, non è pesante come quella procata di flash player che fa schizzare al 75% il primo core del mio i7 920, per vedere un banner.
      • davidsual scrive:
        Re: Silverlight vs Flash Player
        Peccato che in Italia IT è visto ancora come stregoneria o come un campionato di calcio..Meglio - peggio...Silverlight è una tecnologia che eredita da flash il paradigna di essere ospitato in un browser senza sottostare alle sue regole di rendering, ma a differenza di flash è una tecnologia aggiornata alle ultime evoluzioni tecnologiche (.Net 3.5).Piuttosto che dire meglio o peggio.. inizia a parlare di quale aspetto della tecnologia è meglio o peggio rispetto al competitor, ma in maniera scientifica e dimostrabile.. non per assiomi che valgono il tempo di un battito di ciclia. Ma per far questo bisogna CONOSCERE e provare non sniffare il forum di turno che dice questo fà schifo questo è meglio...- Scritto da: Mark
        e questo è il secondo...
        Ma vi pare che qualcuno possa seriamente
        affermare che Silverlight sia migliore di Flash?
        Se MS non "stimolava" i responsabili informatici
        della mia azienda ti pare che saremmo passati ad
        una soluzione così
        pietosa?
        Ma MS sa come oliare certi meccanismi e mamma
        azienda
        paga...
      • marco scrive:
        Re: Silverlight vs Flash Player
        Peccato che SL non costa nulla
  • Pino dei Palazzi scrive:
    Re: Silverlight vs Flash Player
    Quoto.Finalmente qualcuno che parla dopo averle provate le cose, era ora! Soprattutto per il collegamento dati, con web services WCF, è una vera e propria pacchia. Mai visto niente di più lineare e ben fatto da parte di Microsoft.Ho provato anche io Flex (che poi non è altro che un Eclipse custom e lo fanno pure pagare!). Per costruire la parte grafica non è male, ma per le connessioni dati è da malati mentali. Non sono infatti ancora in grado di stabilire quale sia il modo migliore per collegarsi a una base dati e negli ultimi 6 mesi le guidelines sono cambiate più volte. Per il linguaggio poi, non potevano proporre almeno Java come standard per la piattaforma Flex? Dovevano per forza tirar fuori Action Script un ennesimo linguaggio: ricco si, ma solo di limitazioni.
    • Mark scrive:
      Re: Silverlight vs Flash Player

      Quoto.
      Finalmente qualcuno che parla dopo averle provate
      le cose, era ora! Soprattutto per il collegamento
      dati, con web services WCF, è una vera e propria
      pacchia. Mai visto niente di più lineare e ben
      fatto da parte di
      Microsoft.
      Ho provato anche io Flex (che poi non è altro che
      un Eclipse custom e lo fanno pure pagare!). Per
      costruire la parte grafica non è male, ma per le
      connessioni dati è da malati mentali. Non sono
      infatti ancora in grado di stabilire quale sia il
      modo migliore per collegarsi a una base dati e
      negli ultimi 6 mesi le guidelines sono cambiate
      più volte.

      Per il linguaggio poi, non potevano proporre
      almeno Java come standard per la piattaforma
      Flex? Dovevano per forza tirar fuori Action
      Script un ennesimo linguaggio: ricco si, ma solo
      di limitazioni.Ecco il primo boccalone che ha abboccato alla mia trollata: Silverlight fa veramente pena sotto ogni punto di vista...
  • freeeak scrive:
    ben gli sta ad adobe...
    come da titolo...sempre a dormire sugli allori, poi avesse supportato i browser alternativi come ha supportato explorer, basta vedere come si installa il plugin flash su firefox.
  • davidsual scrive:
    Silverlight 3 - novità
    E' uscito da poco la beta 1 di silverlight 3.Tre le novità aggiunteSupporto reale al 3D con possibilità di accelerazione hardware GPU.Supporto H264.Supporto Pixel Shader.Possibilità di lavorare fuori dal browser!!!!!Supporto Save File Dialog Box.Supporto a un DataBing avanzatoInsomma tanta carne al fuoco. Le performance sono ottime a patto di trovare implementatori che sappiano usare bene le enormi potenzialità messe a disposizione. Farsi prendere la mano o utilizzare male i componenti è un attimo e comporta un crollo verticale delle performance.Uscito anche Blend 3 per creare la propria UI
  • ... .... scrive:
    PERFETTO!!!
    A me funziona da dio parte subito, 0 scatti, e si vede da stra dio! Bitrate 2436k.SUPER!
    • Giambo scrive:
      Re: PERFETTO!!!
      - Scritto da: ... ....
      A me funziona da dio parte subito, 0 scatti, e si
      vede da stra dio! Bitrate
      2436k.

      SUPER!Sara' per questo che la NBC l'ha mollato in favore di Flashhttp://www.readwriteweb.com/archives/nbc_drops_silverlight_runs_back_to_adobe_for_flash.php
      • Pino dei Palazzi scrive:
        Re: PERFETTO!!!
        Il potere dei soldi è infinito....
        • Giambo scrive:
          Re: PERFETTO!!!
          - Scritto da: Pino dei Palazzi
          Il potere dei soldi è infinito....Stai accusando Adobe di corruzione :S ?!
          • -ToM- scrive:
            Re: PERFETTO!!!
            - Scritto da: Giambo
            Stai accusando Adobe di corruzione :S ?!sarebbe solo il reato minore ;)
        • advange scrive:
          Re: PERFETTO!!!

          Il potere dei soldi è infinito....Cioè MS ha finito i soldi? Ha speso tutto per far passare lo standard OOXML?EPIC FAIL
          • orango scrive:
            Re: PERFETTO!!!
            Evidentemente le ideologie vengono prima della qualità per te. Come strumenti per lo sviluppo software sia web che standalone, MS è imbattibile.
          • advange scrive:
            Re: PERFETTO!!!

            Evidentemente le ideologie vengono prima della
            qualità per te. Entro certi limiti sì, ma cosa c'entra questo con il mio post?
            Come strumenti per lo sviluppo
            software sia web che standalone, MS è imbattibile.A parte che non c'entra proprio niente con il mio post, sullo standalone potrei essere d'accordo, ma il discorso sarebbe molto lungo; ti rispondo con un semplice contro esempio: se gli strumenti sono così superiori a quelli della concorrenza e dispone di risorse finanziare praticamente infinite con cui assumere i migliori sviluppatori perché ha collezionato così tanti flop in questi anni?Sul web penso che avrai suscitato l'ilarità persino di Ballmer.
      • -ToM- scrive:
        Re: PERFETTO!!!
        - Scritto da: Giambo
        Sara' per questo che la NBC l'ha mollato in
        favore di Flash
        http://www.readwriteweb.com/archives/nbc_drops_silsarà per questo che l'ha fatto:"Microsoft, meanwhile, said that during the Olympics, 40 million US to visitors NBCOlympics.com didn't yet have Silverlight installed." oltre a non essere una motivazione tecnica, mi sembra proprio una mera questione commerciale, se vuoi vedere milan channel ti compri il satellite, non cambi squadra in favore del "Grosseto" perchè lo danno su TV9.
  • Emanuele scrive:
    Streaming Rai
    Salve,La RAI ha pagato fior di quattrini per implementare un sistema per lo streamming di rai.click basato su piattaforma microsoft, con tecnologia silverlight.Basta mettere i film a bassa qualità in full screen per vedere quanto ancora è pessimo il prodotto microsoft.Video a scatti, audio non sincronizzato con il video, lo scarto tra l'uno e l'atro ha raggiunto i dieci secondi.Ovvero video inguardabile, cosa che non accade con la tecnologia flash.Quindi ho molti dubbi sulle potenzionalità della trasmissione in 1080p dove invece con flash dai siti test ho potuto verificare delle ottime performance.L'avete testata?
    • Steve Austin scrive:
      Re: Streaming Rai
      - Scritto da: Emanuele
      Salve,
      La RAI ha pagato fior di quattrini per
      implementare un sistema per lo streamming di
      rai.click basato su piattaforma microsoft, con
      tecnologia
      silverlight.
      Basta mettere i film a bassa qualità in full
      screen per vedere quanto ancora è pessimo il
      prodotto
      microsoft.
      Video a scatti, audio non sincronizzato con il
      video, lo scarto tra l'uno e l'atro ha raggiunto
      i dieci
      secondi.
      Ovvero video inguardabile, cosa che non accade
      con la tecnologia
      flash.
      Quindi ho molti dubbi sulle potenzionalità della
      trasmissione in 1080p dove invece con flash dai
      siti test ho potuto verificare delle ottime
      performance.

      L'avete testata?Non ho testao la soluzione di Rai, ma se segui il link presente nel post, c'é un filmato di demo e a me ha funzionato bene.Forse alla rai hanno fatto il lavoro col qlo.
      • Steve Austin scrive:
        Re: Streaming Rai
        questo link per la precisione:http://www.iis.net/media/experiencesmoothstreaming
        • ... .... scrive:
          Re: Streaming Rai
          A me funziona da dio parte subito, 0 scatti, e si vede da stra dio! Bitrate 2436k.SUPER!http://www.iis.net/media/experiencesmoothstreamingun aereo!
          • ... .... scrive:
            Re: Streaming Rai
            qualcuno sa che prodotti MS bisogna acquistare per fare sreaming con IIS7? Ho già un server 2008, devo fare streaming di audio e video preso da una webcam professionale. Non abbiamo nessun problema di banda.Grazie.
          • Fede1966 scrive:
            Re: Streaming Rai
            Non devi acquistare niente a differenza di Flash ....Lo smooth service ancora non l'ho utilizzato ma i media service sono inclusi in win Server.L'importante è scegliere bene la codifica ..
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Streaming Rai
            - Scritto da: Fede1966
            Non devi acquistare niente a differenza di Flash
            ....

            Lo smooth service ancora non l'ho utilizzato ma i
            media service sono inclusi in win
            Server.Sono compresi nella licenza 2008 ma non mi pare siano ancora sul DVD: devi scaricarli dal sito Microsoft.
          • rutto libero scrive:
            Re: Streaming Rai
            - Scritto da: ... ....
            un aereo!Mettiti a 90° che parte!
    • lonehawk scrive:
      Re: Streaming Rai
      Magari molto più semplicemente (e probabilmente) è il video fornito da RAI a non essere perfetto. O magari il loro server web è sottodimensionato per il carico di utenti. Ho visto parecchi video in streaming con plugin Silverlight e non ho avuto nessunissimo problema, la qualità del video in rendering si adatta in tempo reale alla saturazione della banda (client) e del livello di utilizzo del proXXXXXre (ancora client), ma se il video originale fa schifo o il webserver non fornisce un minimo di dati per garantire la fluidità anche al livello di qualità minimo, ovviamente il plugin non può fare miracoli...
    • Fede1966 scrive:
      Re: Streaming Rai
      Testata ogni giorno ...Uso lo streaming Microsoft dal 2003 ed ha sempre funzionato ...tu l'hai testato ?
    • -ToM- scrive:
      Re: Streaming Rai
      il link dell'articolo porta ad una pagina con la demo in streaming di BBB. Va benissimo senza intoppi.
    • marco scrive:
      Re: Streaming Rai
      A parte che si scrive streaming, a me il sito rai si gede bene. Inoltre l'area del sito che usa lo smooth streaming http://www.rai.it/dl/RaiTV/hd/raitvhd.html?v=1 si vede benissimo.
    • pino scrive:
      Re: Streaming Rai
      Ma chi ti ha detto che aspeso fior di quattrini ?
  • Steve Austin scrive:
    Tutti pontificano e nessuno prova
    Chiaramente in questo forum la condanna a microsoft é già stata fatta,e senza neanche guardare le prove!Comunque, appena prova e mi sembra vada molto meglio del flash, specie a pieno schermo.Su Mac 2ghz C2D intel va bene a parte un paio di scatti a inizio filmato (1- forse si stava settando la banda)Su PC P4 - 3ghz gli scatti all'inzio si sono prolungati per 3/4 secondi (2- o forse ciuccia risorse), poi il filmato é andato avanti fluido senza problemi.Aprendo più sessioni di download su altri siti, per occupare banda, si é correttamente settato su una qualità inferirore (con un paio di brutti scatti, brevi, da 1 decimo di sec., ma cmq fastidiosi), risettandosi, ovvero amuentando la banda usata, downloads terminati.Spero che questo plugin generi un po di concorrenza fra Adobe e Microsoft, per arrivare ad una IP TV decente nel più breve tempo possibile.
    • Ele scrive:
      Re: Tutti pontificano e nessuno prova
      - Scritto da: Steve Austin
      Su Mac 2ghz C2D intel va bene a parte un paio di
      scatti a inizio filmato (1- forse si stava
      settando la
      banda)
      A me sembra che flash sia peggiorato su tutte le piattaforme e con tutti i browser. Mac os e safari compresi.Silverlight, in particolare i player audio/video, mi sembrano molto meglio.
    • pabloski scrive:
      Re: Tutti pontificano e nessuno prova
      vabbè però non vedo nessuno che spari a zero su silverlightperò realisticamente bisogna dire che sono con la versione 3 silverlight si è messo in pari con flash, fino alla 2 non può competereriguardo flash è vero che è peggiorato ma bisogna considerare l'enorme mole di modifiche che sono state fatte ( una su tutte l'accelerazione tramite gpu che non è banale )...adesso bisogna rodarlo e ci vorrà tempo, così come ci vorrà tempo per rodare e assestare silverlightil problema del supporto c'è e riguarda specificamente linux...bene o male flash funziona, ma moonlight offre poco più della metà delle funzionalità di silverlight....proprio a proposito del sito RAI lo slider nella homepage su linux non funziona...appare come immagine statica e bastainfine c'è il problema che silverlight è ms....ovviamente si può disquisire se sia giusto o meno avercela con ms, però tieni presente che negli ultimi 20 anni molte società e molti programmatori si son visti XXXXXXX da ms, quindi l'odio che circonda quella società si può dire che sia meritato
    • AxAx scrive:
      Re: Tutti pontificano e nessuno prova
      Sarà usato solo da portaloni molto sen$ibili alla Micro$oft (vedi Rai).Gli altri continueranno a usare Flash semplicemente perchè non vale la pena investire tempo nello studio di inutili altri plugin (tra l'alto non perfettamente compatibili con tutte le piattaforme) per fare le stesse cose che fa Flash solo allo scopo di rendere contenta Micro$oft.
  • anonimo scrive:
    siamo alle solite
    siamo alle solite...punto informatico fa solo pubblicita' di parte...ricordo che la stragrande maggioranza dei server web sono su apachesolo un pazzo furioso implementa una tecnologia con iisinstabile insicuro e tutto il resto.per non parlare poi di integrazione..
    • Pino dei Palazzi scrive:
      Re: siamo alle solite
      Ho sentito dire che IIS attacca anche la varicella!Scrivimi:- un esempio d'instabilità- un esempio di insicurezza- "tutto il resto"Certo le cose che hai detto sono verissime se il server lo metti su tu. Evita di parlare di cose che nemmeno conosci pls.
      • pabloski scrive:
        Re: siamo alle solite
        beh l'utente gue più sopra ha postato un'interessante caso, quello delle olimpiadi di Pechino :Ddel resto lo sanno anche i polli che gli uptime elevati sono prerogativa di Linux e FreeBSD e ci sono un mucchio di statistiche a riguardo, indipendentemente dal sistemista
        • zio bill 4ever scrive:
          Re: siamo alle solite
          - Scritto da: pabloski
          beh l'utente gue più sopra ha postato
          un'interessante caso, quello delle olimpiadi di
          Pechino
          :DBisogna vedere se il problema era hw o sw, se i sistemisti che hanno messo in piedi il server ci capivano, ecc ecc... Io personalmente ho visto BSOD solo in fase di installazione (per colpa di driver non compatibili), ma una volta risolti tali problemi non posso di certo dire che Winzozz sia instabile!
          del resto lo sanno anche i polli che gli uptime
          elevati sono prerogativa di Linux e FreeBSD e ci
          sono un mucchio di statistiche a riguardo,
          indipendentemente dal
          sistemistaIl problema di Win sono gli update, per i quali si necessita un reboot. C'è però da dire che su un server protetto da reverse-proxy si può anche installare gli aggiornamenti della sicurezza raramente, limitando quindi i reboot... se poi c'è un'architettura cluster, si può riavviare una macchina mentre lavorano le altre.
          • rutto libero scrive:
            Re: siamo alle solite
            - Scritto da: zio bill 4ever
            Bisogna vedere se il problema era hw o sw, se i
            sistemisti che hanno messo in piedi il server ci
            capivano, ecc ecc... Se il problema è sw, su un OS serio come unix/linux/bsd muore il proXXXXX "bacato" e resta in piedi il sistema!
            Io personalmente ho visto
            BSOD solo in fase di installazione (per colpa di
            driver non compatibili), ma una volta risolti
            tali problemi non posso di certo dire che Winzozz
            sia
            instabile!E poi dicono che su Linux il problema sono i driver!
            Il problema di Win sono gli update, per i quali
            si necessita un reboot. C'è però da dire che su
            un server protetto da reverse-proxy si può anche
            installare gli aggiornamenti della sicurezza
            raramente, limitando quindi i reboot... se poi
            c'è un'architettura cluster, si può riavviare una
            macchina mentre lavorano le
            altre.Meglio non dover riavviare il sistema, ma solo scaricare e ricaricare il modulo da patchare piuttosto che farsi tutte ste pippe mentali... non trovi?
        • Pino dei Palazzi scrive:
          Re: siamo alle solite
          Sull'uptime non si discute, sono d'accordo con te, anche se di "workaround" su WinServer+IIS ce ne sono a bizzeffe; riciclare i processi su IIS 6 e 7, ad esempio, è una cosa assolutamente indolore ed efficace.Per quanto riguarda il BSOD causato da Silverlight mi viene davvero da ridere. Ma che computer stava usando? Ma in che condizioni pietose poteva essere? Così a occhio sembra che abbia dei problemi davvero seri alla scheda video oppure dei driver devastati. Tutte cose in genere causate da hardware vecchio o da incapacità di chi lo usa.Programmo applicativi Silverlight dalla prima CTP uscita e il massimo che ho visto crashare è stato il browser, ma per colpa mia che avevo cannato nella gestione dei thread.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 aprile 2009 11.09-----------------------------------------------------------
          • rutto libero scrive:
            Re: siamo alle solite
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            Sull'uptime non si discute, sono d'accordo con
            te, anche se di "workaround" su WinServer+IIS ce
            ne sono a biffezze; riciclare i processi su IIS 6
            e 7, ad esempio, è una cosa assolutamente
            indolore ed
            efficace.C'è poco da fare... se installi un update critico devi riavviare tutto la macchina e non solo IIS.
            Per quanto riguarda il BSOD causato da
            Silverlight mi viene davvero da ridere. Ma che
            computer stava usando? Ma in che condizioni
            pietose poteva essere? Così a occhio sembra che
            abbia dei problemi davvero seri alla scheda video
            oppure dei driver devastati. Tutte cose in genere
            causate da hardware vecchio o da incapacità di
            chi lo
            usa.Non penso che per manifestazioni a livello mondiale abbiano mandato programmatori/sistemisti alla prima esperienza.
            Programmo applicativi Silverlight dalla prima CTP
            uscita e il massimo che ho visto crashare è stato
            il browser, ma per colpa mia che avevo cannato
            nella gestione dei
            thread.Bella roba! Siccome silverlight è codice "managed" avrebbe dovuto darti un'eccezione piuttosto che crashare... non pensi?
          • pabloski scrive:
            Re: siamo alle solite
            penso che le macchine fossero di prim'ordine, i cinesi hanno puntato tutto sulle olimpiadi e probabilmente qualcuno sarà stato fucilato per quel BSODpoi realisticamente mi capita spesso di navigare su siti che girano su IIS e vedere pagine d'errore, certo molto più frequentemente rispetto ad Apache
        • Zoolander scrive:
          Re: siamo alle solite
          Non so cosa intedete con il caso delle olimpiadi di Pechino, ma personalmente io non ho avuto nessun problema a vederle sul sito della Rai tramite SilverLight (testato per varie ore di fila e in più giorni, perché certe competizioni non le facevano vedere sui canali normali).
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: siamo alle solite
            Anche io inizialmente avevo pensato fosse un problema lato client, ma non è così:http://news.cnet.com/8301-17938_105-10015872-1.htmlCerto è che non c'entra nulla con Silverlight quindi diciamo che il trollone sopra è andato decisamente OT.
          • rutto libero scrive:
            Re: siamo alle solite
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            Anche io inizialmente avevo pensato fosse un
            problema lato client, ma non è
            così:

            http://news.cnet.com/8301-17938_105-10015872-1.htm

            Certo è che non c'entra nulla con Silverlight
            quindi diciamo che il trollone sopra è andato
            decisamente
            OT.Va be, ma lato server c'era comunque sempre quella ciofeca di Winzozz "Server" :D
          • pabloski scrive:
            Re: siamo alle solite
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            Certo è che non c'entra nulla con Silverlight
            quindi diciamo che il trollone sopra è andato
            decisamente
            OT.trollone? io non ho trollato e mi riferivo a windows server e iss che tu tanto elogiio ho esperienza con macchine windows, linux e freebsd e ti dico che windows non vale un decimo delle altre due piattaforme
          • advange scrive:
            Re: siamo alle solite

            Certo è che non c'entra nulla con Silverlight
            quindi diciamo che il trollone sopra è andato
            decisamente OT.Il trollone sei tu che hai cercato di difendere a tutti i costi IIS andando OT. Vistoti bugiardato cerchi di dare del troll agli altri.EPIC FAIL
      • anonimo scrive:
        Re: siamo alle solite
        insicurezza..basta pensare che con windows sono costretto ad installarmi anche tutta la gui... basta quello per moltiplicare i problemi di sicurezza.cmq fatti un giro su qualsiasi bullettin di sicurezza informatica guarda il tempo medio di chiusara di falle e quante ce ne sono aperte..
        • Vegeta scrive:
          Re: siamo alle solite
          - Scritto da: anonimo
          insicurezza..
          basta pensare che con windows sono costretto ad
          installarmi anche tutta la gui... basta quello
          per moltiplicare i problemi di
          sicurezza.

          cmq fatti un giro su qualsiasi bullettin di
          sicurezza informatica guarda il tempo medio di
          chiusara di falle

          e quante ce ne sono aperte..verissimo che microsoft rilascia le patch sempre il 10 del mese, ma è anche vero che i bug su linux sono di piùtempo fa c'è stato proprio su PI un articolo del genere...
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: siamo alle solite
          - Scritto da: anonimo
          insicurezza..
          basta pensare che con windows sono costretto ad
          installarmi anche tutta la gui... Non è vero. Prova un Core Server.
      • Fede1966 scrive:
        Re: siamo alle solite
        - Scritto da: Pino dei Palazzi
        Ho sentito dire che IIS attacca anche la
        varicella!

        Scrivimi:
        - un esempio d'instabilità
        - un esempio di insicurezza
        - "tutto il resto"

        Certo le cose che hai detto sono verissime se il
        server lo metti su tu. Evita di parlare di cose
        che nemmeno conosci
        pls.
    • Prometeo scrive:
      Re: siamo alle solite
      - Scritto da: anonimo
      ricordo che la stragrande maggioranza dei server
      web sono su
      apacheApache: 45.95%IIS: 29.27%http://news.netcraft.com/archives/2009/04/06/april_2009_web_server_survey.html
  • pseudopsiche scrive:
    E chi non usa Windows..
    Se la prende sempre in quel posto!E poi dicono che windows NON è imposto..Già adesso con silverlight ci sono enormi problemi nella controparte moon...con flash bene o male ADOBE ha risolto, ma MS darà i sorgenti in modo chiaro e ecelere o continuerà nel suo stile dittatoriale?IL web dovrebbe essere accessibile da qualunque piattaforma sempre e comunque, in eugual misura..NOn possono imporre le loro tecnologie del cavolo.
    • barra78 scrive:
      Re: E chi non usa Windows..
      Io invece preferisco, da utilizzatore di ubuntu, Moonlight. Ok i problemi ci sono e sono notevoli, però il progetto è in rapida evoluzione ed è opensource.Moonlight si sta poi evolvendo in una strada parallela e indipendente da silverlight. Supporto a codec open e tante altre cose che potrebbero renderlo la vera alternativa a Flash, ancora della soluzione closed MS.
    • ilmassi scrive:
      Re: E chi non usa Windows..
      se è per questo è Adobe che sta creando un monopolio, e non è vero che silverlight si vede solo da windows. Un pò di concorrenza farà bene.
      • pabloski scrive:
        Re: E chi non usa Windows..
        su questo non c'è dubbio però dal punto di vista tecnico moonlight non offre minimamente il supporto che offre flash su linux
      • Psycho scrive:
        Re: E chi non usa Windows..
        Per nulla...... il supporto di moonlight è ancora pessimo, http://www.iis.net/media/experiencesmoothstreaming non è nemmeno visibile perché mentre micro$oft si prepara a lanciare silverlight 3, moonlight è fermo alla versione 1... *_*
  • geremias69 scrive:
    e trollallero trollalla'...
    che dire come da oggetto. queso foum campione di troll
  • gue scrive:
    streaming microsoft = fail
    microsoft fa schifo, alle olimpiadi di pechino windows è crashato, uuna bel blue screen of death proprio durante la manifestazionesilverlight succhia risorse peggio di flashmicrosoft suck
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: streaming microsoft = fail
      Chiaramente, l'entusiasmo per il crash di Pechino ha spinto Microsoft a mettere Smooth Streaming a disposizione di tutti!A proposito, l'altro giorno si è svolto un convegno sulle "scie chimiche", documentato anche sul blog di Paolo Attivissimo:http://attivissimo.blogspot.com/2009/04/in-diretta-dal-raduno-delle-scie.htmlNaturalmente, durante il convegno non è mancato il classico crash di Windows!
      • pabloski scrive:
        Re: streaming microsoft = fail
        noto che Altissimo come al solito fa disinformazione a 360° :Dprima cerca di confutare tutto poi dice che in fondo i militari mica ci raccontano tutto...insomma si metta d'accordo almeno con sè stesso :D
        • mbohpz scrive:
          Re: streaming microsoft = fail
          non vedo contraddizione fra le due cose...se i militari non dicono tutto e la gente inventa panzane è giusto smontare le panzane...perchè dici che fa disinformazione?
          • pabloski scrive:
            Re: streaming microsoft = fail
            - Scritto da: mbohpz
            Io di articoli suoi ne ho letti alcuni e mi
            sembrava riportasse dati e fatti ben
            precisi.
            infatti quando parla di informatica parla bene e allora se è uno del campo perchè si intrufola in altre questioni?
            cercando di arrivare a punti fermi... senza
            dimenticarsi però che l'onere della prova spetta
            a chi sostiene la teoria, non a chi cerca di
            smontarla.
            il problema dell'onere della prova è che permette ad organizzazioni di occultare la verità ( pensa alla strategia della tensione ad esempio, pure allora c'era chi puntava il dito contro il Governo e i vari Altissimo che gridavano allo scandalo )inoltre nel ramo scientifico viene prima l'ipotesi e poi la prova concreta, è il metodo sperimentale che funziona cosìricordo di un docente di fisica italiano che confutò tempo fa in maniera assoluta la possibilità della levitazione diamagnetica....manco a farlo apposta due settimane più tardi ai laboratori IBM Almaden fu scoperta la levitazione diamagnetica tramite superconduttorie ancora oggi ci sono fisici che si arroccano dietro le teorie smentendo quei fatti...ecco questo è il tipico esempio di scientismo tutt'altro che scientifico di cui sono portatori in particolare gli "scienziati" italiani...forse è per questo che sul fronte hi-tech siamo così indietro
            Infatti nel caso specifico si confuta la teoria
            (con fatti), non i fatti (con
            teorie).
            Il fatto è che ci sono scie chimiche e non è
            confutabile.
            La teoria è che dietro le scie chimiche ci sia un
            complotto, questa teoria può essere confutata con
            fatti.
            appunto, le scie ci sono ma Altissimo e soci dicono che non ci sono....
            Perchè? Solo perchè durano ore? Mi manca un
            passaggio...
            Se fosse un veleno che si dissolve tutto sarebbe
            tutto
            ok?
            infatti è questo il problema, nessuna normale scia di condensazione dura più di 10 minuti, queste durano pure 40 ore....se fossero contrails come affermano Altissimo e soci non durerebbero tanto....probabile che non siano scie di nanoparticelle e nemmeno gli alieni grigi, molto probabile però che qualcuno ha giocato con i combustibili e ha messo su qualche intruglio maledettamente persistentequesto vorrei che Altissimo e soci dicessero, invece di bandire il problema scie chimiche spacciandole per contrails
            Dove abito io è pieno di ceramiche è il cielo fa
            schifo uguale anche senza aerei.. non mi sembra
            questo il
            punto.
            ma il problema è che io abito in una zona storicamente non inquinata...mi sa che bisogna andare al polo nord per trovare qualcosa del genere oggi giorno :D
            Secondo me sono ugualmente importanti i
            complottisti come gente come Altissimi che cerca
            di smontarli (anche se parte
            prevenuto).
            Non c'è crescita senza confronto.il problema è che così si gioca a rimpiattino....per esempio io non condivido le teorie secondo cui si tratti di controllo climatico, anche se gli israeliani lo usarono già negli anni '50 quel sistema....alcuni pensano si tratti di controllo mentale, ma per quello basterebbero i ripetitori della rete mobile :Dchi diavolo andrebbe a metter su un progetto segreto in Alaska ( parlo di HAARP ) con migliaia di antenne visibili pure dalla luna?se proprio c'entrano i militari, al massimo le chemtrails sono una gigantesca messinscena per distogliere la gente da altri segreti, ma francamente sarebbe una montatura molto costosaper come la vedo io è il risultato dell'uso indiscriminato delle nanotecnologie, quando ancora dobbiamo capire se quella roba fa male o meno....
          • mbohpz scrive:
            Re: streaming microsoft = fail

            infatti quando parla di informatica parla bene e
            allora se è uno del campo perchè si intrufola in
            altre
            questioni?Beh anche noi siamo del campo dell'informatica e ci stiamo "intrufolando" in altre questioni... non ci vedo nulla di male... anzi.
            il problema dell'onere della prova è che permette
            ad organizzazioni di occultare la verità Fino a un certo punto... ad esempio hanno fornito filmati dell'attacco delle torri gemelle che è una prova implicita che c'è stato un attacco... gli stessi filmati vengono usati dai complottisti per sostenere le loro tesi.Idem per le foto e i filmati dell'uomo sulla luna, vengono usati da una parte per dimostrare che ci siamo stati e dall'altra per dimostrare che non ci siamo stati.In questi casi (secondo me) l'onere della prova spetta a chi dice che siamo stati sulla luna, e a chi dice che le torri son venute giù a causa degli aerei.Mentre nel caso delle scie chimiche l'onere della prova spetta a chi sostiene che quelle scie contengono materiale nocivo.
            appunto, le scie ci sono ma Altissimo e soci
            dicono che non ci
            sono....
            Non è vero, anzi... dicono che ci sono da molto più tempo di quanto sostengono i complottisti.(e ha portato pure foto di giornali dell'epoca che lo dimostrano)
            infatti è questo il problema, nessuna normale
            scia di condensazione dura più di 10 minuti,
            queste durano pure 40
            ore....Ecco... questo andrebbe dimostrato, ma non ho ancora trovato dimostrazione convincente che dimostri che scie di condensazione non possono durare più di 10 minuti.
            probabile che non siano scie di nanoparticelle e
            nemmeno gli alieni grigi, molto probabile però
            che qualcuno ha giocato con i combustibili e ha
            messo su qualche intruglio maledettamente
            persistente

            questo vorrei che Altissimo e soci dicessero,
            invece di bandire il problema scie chimiche
            spacciandole per
            contrails
            Questo è possibile, ma non vedo perchè dovrebbe essere Altissimo a dimostrarlo... lui cerca di smontare una teoria, non è chiamato a crearne un'altra, o almeno nessuno lo obbliga.

            Non c'è crescita senza confronto.

            il problema è che così si gioca a rimpiattino....Ben venga, l'importante, ripeto, è che sia un rimpiattino costruttivo, e alla fine si giunga a punti condivisi.

            per esempio io non condivido le teorie secondo
            cui si tratti di controllo climatico, anche se
            gli israeliani lo usarono già negli anni '50 quel
            sistema....alcuni pensano si tratti di controllo
            mentale, ma per quello basterebbero i ripetitori
            della rete mobile
            :D

            chi diavolo andrebbe a metter su un progetto
            segreto in Alaska ( parlo di HAARP ) con migliaia
            di antenne visibili pure dalla
            luna?

            se proprio c'entrano i militari, al massimo le
            chemtrails sono una gigantesca messinscena per
            distogliere la gente da altri segreti, ma
            francamente sarebbe una montatura molto
            costosa

            per come la vedo io è il risultato dell'uso
            indiscriminato delle nanotecnologie, quando
            ancora dobbiamo capire se quella roba fa male o
            meno....Sicuramente tutto è possibile a questo mondo... ormai non mi sorprende più nulla... sono mille le cose che ci nascondono e che forse verranno alla luce fra secoli.Non mi piace però l'idea che siccome ci nascondono un sacco di roba allora qualsiasi teoria complottista è valida.Apprezzo gente come Attivissimo allo stesso modo in cui apprezzo i complottisti, perchè dal mio punto di vista entrambi mi aiutano a farmi una idea più chiara ed ad avere un'opinione su argomenti che non conosco.L'uno senza l'altro non mi aiuterebbe in questo senso.
    • gattazzo scrive:
      Re: streaming microsoft = fail
      - Scritto da: gue
      microsoft fa schifo, alle olimpiadi di pechino
      windows è crashato, uuna bel blue screen of death
      proprio durante la
      manifestazione
      silverlight succhia risorse peggio di flash
      microsoft suckSono anch'io notoriamente schierato contro le traballanti goffaggini tecnologiche dei pachidermici prodotti M$, ma per onestà devo ammettere che l'idea di una definizione (o meglio BitRate) variabile in funzione delle risorse disponibili (non solo di rete aggiungerei), non è affatto una cattiva idea, anzi. Purtroppo l'inefficienza tipica di BigM vanificherà le performances di un pur valido progetto!
Chiudi i commenti