NFT e contraffazione: perché l'autenticazione è fondamentale

NFT e contraffazione: perché l'autenticazione è fondamentale

Con l'avvento degli oggetti NFT collezionabili la contraffazione sta diventando una piaga sempre più diffusa perciò l'autenticazione è molto utile.
Con l'avvento degli oggetti NFT collezionabili la contraffazione sta diventando una piaga sempre più diffusa perciò l'autenticazione è molto utile.

Dove c’è successo spesso si infilano anche pericolosi truffatori. È quello che sta succedendo nel mondo degli oggetti da collezione NFT. Attori malevoli, in cerca di soldi facili e sporchi, si sono inventati nuove truffe per far cadere nelle loro trappole molti utenti. Infatti, la contraffazione dei Token Non Fungibili si sta diffondendo a macchia d’olio.

Diventa perciò sempre più facile rimanere invischiati in un prodotto falso. Pagato per originale, in seguito si viene a scoprire che non vale nulla perché è una copia fraudolenta. Ecco perché risulta fondamentale l’autenticazione come fattore determinante un acquisto NFT.

Gli acquirenti, che popolano uno dei mercati più fiorenti, dal valore di parecchi miliardi di dollari, devono assolutamente proteggersi comprendendo meglio l’autenticazione dei Token Non Fungibili e le sue dinamiche di protezione.

Puoi acquistare oggetti da collezione di Token Non Fungibili su Binance. Questo exchange crypto offre una speciale sezione dedicata a questi prodotti dove la sicurezza è al primo posto, garantendo protezione e una particolare attenzione contro possibili truffe.

Contraffazione NFT: questa piaga richiede più attenzione all’acquisto

Purtroppo la contraffazione NFT si sta diffondendo enormemente, generando un alert in questo mercato. Ecco perché è indispensabile fare attenzione prima di acquistare un oggetto da collezione. Il primo campanello d’allarme dovrebbe essere il prezzo.

Se il costo di acquisto è troppo basso rispetto al costo reale di mercato, elencato da siti di dati crittografici come CoinMarketCap, allora c’è sicuramente qualcosa che non va. Il secondo modo per evitare una truffa è affidarsi a un u, incrociando i suoi dati con i canali ufficiali del creatore.

Ogni blockchain – spiega Binance in un articolo pubblicato recentemente sul suo blog ufficiale – ha il suo explorer, che è fondamentalmente un sito in cui puoi ispezionare transazioni, informazioni sul portafoglio e dati sui token. L’uso di questo strumento e l’esame dei dati pubblicamente disponibili può aiutare a convalidare la proprietà e l’origine di un NFT.

Il terzo modo per verificare l’autenticità del Token Non Fungibile che si vuole acquistare è il certificato digitale che ne scongiura la contraffazione. Al suo interno ci sono tutte le informazioni come la sua identità, il numero di serie della raccolta e la firma digitale del creatore.

Binance rimane comunque un porto sicuro per acquistare NFT. La contraffazione è una piaga importante che va tenuta sotto controllo. Inoltre, occorre sempre verificare l’autenticità dell’oggetto che si vuole acquistare e su questo exchange farlo è molto facile, sicuro e immediato.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: Binance
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 10 ott 2022
Link copiato negli appunti