Niente più Tag per Microsoft

Redmond decide di staccare la spina al suo progetto di codice a barre ad alta capacità. Entro il 2015 la tecnologia verrà trasferita a un'altra azienda, per non rendere i codici inutilizzabili
Redmond decide di staccare la spina al suo progetto di codice a barre ad alta capacità. Entro il 2015 la tecnologia verrà trasferita a un'altra azienda, per non rendere i codici inutilizzabili

Il prodotto non è mai decollato : la speranza di Microsoft di mettere lo zampino nella realtà aumentata e interattiva dei codici a barre ad alta capacità (HCCB) incarnatasi in Tag nel 2010 non ha raccolto il successo sperato (così come la concorrenza QR code, pur più diffusa, non è diventata un fenomeno di massa), e dunque a Redmond hanno deciso di fermare le attività. Non prima di aver garantito altri due anni di attività e di aver concesso in licenza la tecnologia a un’altra azienda che garantirà così l’usabilità dei codici fin qui generati.

esempi di microsoft tag Come comunicato da Microsoft stessa sulla pagina del prodotto , il 19 agosto 2015 il servizio Tag verrà dismesso : fino ad allora gli utenti potranno continuare a utilizzare il servizio normalmente, generando e leggendo i codici, per poi optare se lo desiderano per l’adozione Scanbuy di Scanlife . In questo modo si potrà continuare a linkare a siti Internet, video e altre risorse in Rete tramite le immagini colorate di Tag, sempre che questo tipo di tecnologia prima o poi inizi davvero a prendere piede.

Il motivo per cui fino a oggi Tag non ha riscosso grande successo è generalmente attribuito alla mancanza di adozione su qualsiasi smartphone di un lettore compatibile preinstallato : un problema simile afflige anche QR Code, il principale concorrente, che pure può godere di maggiore pubblico potenziale grazie al buon numero di terminali Android che di default sono in grado di leggere i codici che spesso si trovano sulle riviste cartacee. ( L.A. )

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 08 2013
Link copiato negli appunti