Nokia, trimestre di male in meglio

Continua la serie negativa di Espoo, con Lumia unica luce in fondo al tunnel
Continua la serie negativa di Espoo, con Lumia unica luce in fondo al tunnel

L’ultimo trimestre finanziario si chiude per Nokia come si era aperto l’anno: con le perdite in aumento ed un trend che non accenna a migliorare .

Il 2011 si era chiuso male, con perdite su tutti i fronti ed un rosso totale di 1,4 miliardi di dollari, il 2012 si era aperto allo stesso modo con vendite e fatturato in calo: in generale, ancora lontana dal dare i frutti sperati, appariva in particolare la partnership con Microsoft e Windows Phone. Allo stesso modo, e d’altronde in linea con le aspettative, ora il secondo trimestre si chiude con perdite operative quasi raddoppiate (826 milioni di euro) e vendite nette in calo di cinque punti percentuali fino a 7,5 miliardi di euro.

A rappresentare un possibile segno di ripresa sono almeno le performance di Lumia , che vede le sue vendite continuare a crescere fino a raggiungere quota 4 milioni. I numeri degli altri dispositivi, invece, pagano ancora il periodo di transizione a Windows Phone e per il momento registrano un calo del 4,8 per cento.

Le prospettive per il nuovo trimestre rimangono negative per Nokia: il CEO Stephen Elop prevede poche differenze rispetto a questi numeri e parla di “un trimestre impegnativo” e di un ulteriore “periodo di transizione”.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti