Nomine/ Barbarani Sales Director di Overture Italia

Annuncio


Milano – Francesco Barbarani è il nuovo Sales Director di Overture Services Italia. In base a tale ruolo, Barbarani, 33 anni, sarà responsabile delle vendite e della gestione dei clienti diretti e centri media.

“A lui – si legge in una nota – il compito di coordinare il gruppo vendite, facente capo ad Antonio Galvani, e il gruppo degli Account Manager, gestito da Elena Vaccarella”.

“Prima di approdare in Overture Italia – continua la nota – Barbarani ha lavorato in Virgilio Advertising, Matrix S.p.A, dove ha ricoperto il ruolo di responsabile commerciale dei Centri Media, Agenzie Italia e della Linea Clienti diretti per il Centro Nord Italia. Precedentemente, dal 1996 al 2000, Barbarani ha lavorato in Class Pubblicità, in qualità di responsabile commerciale, del marketing e dei siti internet di Class Editori”.

Overture è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PROPAGANDA
    A me pare semplice -patetica- propaganda della cultura hacker.SalutiFrancesco
  • guaz the troll scrive:
    e poi dicono che il troll sia io
    ma qui tutti a 10 anni scarsi usavano linux?BUHAHAHAHAHHAHA!Guaz! the (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: e poi dicono che il troll sia io
      - Scritto da: guaz the troll
      ma qui tutti a 10 anni scarsi usavano linux?
      BUHAHAHAHAHHAHA!

      Guaz! the (troll)infatti ecco la conferma: sei un troll
  • Elwood_ scrive:
    ma quale ragazzini con linux sul 486!
    La realtà andò in un modo completamente diverso da questa specie di favoletta per i lohackers!Prima era il caos:Sistemi operativi su macchine compatibili una diversa dall'altra, sistemi operativi non compatibili addirittura tra di loro questo fu l'inizio.Apparì il dos, o meglio msdos che diede un sistema omogeneo contro un informatica etereogealmente caotica.In italia i primi fortunati poterono apprezzare il windows 3.11 un sistema operativo decente (dopotutto) poi apparì verso la metà degli anni 90 windows 95, come venne definito dalla Microsoft il primo sistema operativo degno di questo nome.A quei tempi in italia.Ma ormai covava fuori dallo stivale da qualche una nuova forma di idea dell' informatica l'opensource e checchè se ne dica in italia la si misconosceva e solo pochi (professori universitari e qualche matto, che sicuramente non è quello che ha scritto sta specie di comunicato) Per i pochi fortunati a possedere un computer in italia il problema era di trovare la migliore scheda video e di trovare qualche giochino. In televisione si parlava di internet e chi si ricorda certe trasmissioni fare una ricerca su Altavista (l'ormai noto motore di ricerca che perse la battaglia di google) significava essere esperti di internet... internet una parola misconosciuta ai più. E CHE DEANDREIS MI SIA TESTIMONE SE DICO FREGNACCIE!In quel periodo per chi era a digiuno di una qualsivoglia conoscenza informatica vedere le cartelline di windows95 era come aver visto un marziano!Ci si preoccupava di cambiare processore, del prossimo winzozz 98 in prospettiva, si vedeva Microsoft come il nuovo profeta dell'informatica, colui che aveva creato in un mondo di voci stonate (i vari os in giro) un unica voce intonata. Col tempo ci si rese conto che le cose non erano come quello che il marketing di Redmond ci aveva dipinto.e chi ha cominciato a usare linux furono già le persone che avevano frequentato il mondo unix e visto l'infrangersi del sogno di plastica di Windows, dei vari paurosi casini col primo windows98. E in quegli anni 1997 si affacciò quel meraviglioso os Libero che fu linux.I Primi tempi furono dei casini paurosi, tomi di manuali, alcuni dicevano cose contrarie ad altri. Chi cominciò ad installare il primo linux fu grazie ai primi cd-rom dati dalle riviste generiche sui computer (no linux&c non esisteva ancora) E il primo esempio fu quello della formattazione del disco dove ci si chiedeva ma che mi***chia è sto /dev/hda ma C: dove cavolo sta? Boh la partizione l'avrà fatta lui... con i risultati che vi lascio intendere! Molti che già avevano dimestichezza con Unix, diedero una mano a chi pensava che C: fosse l'unico modo per definire un hd. E poi la bash questa conosciuta.Qualcuno cominciava addirittura che Bash Command not found fosse un messaggio esoterico agli iniziati! :DLa compilazione e il concetto delle dipendenze dei pacchetti.poi qualcuno guardandosi intorno disse : C***O ma c'è qualcun altro che ha gli stessi miei problemi, e nacquero le mailing list dei Lug.Piccoli linuxisti crescono e diventano dopo 7 anni amministratori, consulenti, programmatori.E chi nega ciò o non sa come sono andate le cose, o è un pallonaro, oppure e uno che quel periodo non l'ha vissuto
    • Anonimo scrive:
      Ma quale DOS e DIS e DUS......
      Dicembre '93, undici anni fa, navigavo con Mosaic 1.0 su Mac OS 7.1 pagando il mio bell'abbonamento di 250.000 Lire a MC-link. Brutta storia di litigate al telefonoperché secondo loro l'abbonamento era per "anno solare" e quindi dopo neanche un mese avrei dovuto ripagare per intero. Alla fine ci siamo...."accordati".....erano veramente altri tempiEra il mio primo computer e non ho scomodato NESSUN guru per arrivare a navigare, poi gli utenti DOS ( e qualche Win3.x, pochissimi ancora) venivano da me e dopo una bella rosicata sentenziavano che: "Internet? E a che serve, quando ci sono le BBS....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale DOS e DIS e DUS......

        Infatti. Le BBS erano ordine, disciplina,
        gerarchie, contenuti.Dipende quali...Le 0-day erano tutt'altro ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quale ragazzini con linux sul 486!
      - Scritto da: Elwood_
      La realtà andò in un modo
      completamente diverso da questa specie di
      favoletta per i lohackers!
      E in quegli anni 1997 si
      affacciò quel meraviglioso os Libero
      che fu linux.Wow, giovinello e ingorantello he ! Pensa che nel 1994 c'era già Slackware 2.2
  • Elwood_ scrive:
    alla fine... un oscar per il soggetto
    Secondo quello che descrivono dovrebbero prendere il premio turing (anche se quella de windows andrebbe segnata) sicuramente bisognerebbe dargli il premio per la sceneggiatura, a parte qualche imprecisione.Tutti ragazzini geni aho (porca miseria dovevano farla qua la silicon valley mica negli usa)Uno al primo anno della facolta di ingegneria con le mappe de karnauggetese che ci dice che nel 1995-1996 usava linux se la matematica non è un opinione, ma a quanto sembra l'informatica lo è per chi ha scritto tale articolo (se così vogliamo chiamarlo) doveva avere a quei tempi DODICI ANNI al massimoAHO UN GENIO SE A DODICI ANNI INVECE DI GIOCARE A PALLONE PER LA STRADA INSTALLAVA LINUX SU UN 486Strano che ancora faccia l'università con quella testa a 20 anni insegnava al MIT.Concludo dicendo: che non mi arrabbio, mi ci diverto (a smontare le pallonate, quelle forse che non ha dato il genio alle finestre a quell'età) e sinceramente difendere e attaccare senza spiegazioni mature i commenti sensati indica ancora una indole di immaturità a 20 anni figuriamoci a 12!Comunque c'è chi crede alle favole, e chi crede alla marmottina che incarta la cioccolata.Avrei preferito un bel file txt sulla storia della marmottina che incarta la cioccolata.Almeno sarebbe stata più divertente.Concludo con una frase di un noto filosofo cineseche diceva: l'umiltà è un bene prezioso, quando questa non illumina la via dell'uomo tutto quello che dice è come il vento che smuove le foglie, fa molto rumore e basta.Elwood_che_pensa_che_bugie_hanno_le_gambe_corte_e_il_linux_facile_da_installare_sui_486
    • LordBison scrive:
      Re: alla fine... un oscar per il soggett
      - Scritto da: Elwood_
      Secondo quello che descrivono dovrebbero
      prendere il premio turing (anche se quella
      de windows andrebbe segnata) sicuramente
      bisognerebbe dargli il premio per la
      sceneggiatura, a parte qualche imprecisione.
      Tutti ragazzini geni aho (porca miseria
      dovevano farla qua la silicon valley mica
      negli usa)
      Uno al primo anno della facolta di
      ingegneria con le mappe de karnauggetese che
      ci dice che nel 1995-1996 usava linux
      se la matematica non è un opinione,
      ma a quanto sembra l'informatica lo è
      per chi ha scritto tale articolo (se
      così vogliamo chiamarlo) doveva avere
      a quei tempi DODICI ANNI al massimo

      AHO UN GENIO SE A DODICI ANNI INVECE DI
      GIOCARE A PALLONE PER LA STRADA INSTALLAVA
      LINUX SU UN 486
      Strano che ancora faccia l'università
      con quella testa a 20 anni insegnava al MIT.

      Concludo dicendo: che non mi arrabbio, mi ci
      diverto (a smontare le pallonate, quelle
      forse che non ha dato il genio alle finestre
      a quell'età) e sinceramente difendere
      e attaccare senza spiegazioni mature i
      commenti sensati indica ancora una indole di
      immaturità a 20 anni figuriamoci a
      12!
      Comunque c'è chi crede alle favole, e
      chi crede alla marmottina che incarta la
      cioccolata.
      Avrei preferito un bel file txt sulla storia
      della marmottina che incarta la cioccolata.
      Almeno sarebbe stata più divertente.
      Concludo con una frase di un noto filosofo
      cineseche diceva: l'umiltà è
      un bene prezioso, quando questa non illumina
      la via dell'uomo tutto quello che dice
      è come il vento che smuove le foglie,
      fa molto rumore e basta.

      Elwood_che_pensa_che_bugie_hanno_le_gambe_cor
      Una sola domanda come pensi che siamo arrivati fino ad oggi e linux come ha fatto a crescere cosi velocemente? e lo sai che ci sono mooooolti programmatori italiani nel mondo open source e non da 2 anni ma da molto tempo.Ah dimenticavo che io ho passato gli ultimi 7 anni davanti al pc niente pallone, niente discoteche, no perchè ero matto semplicemente preferivo il pc mi divertiva/e mi diverte molto di più programmare.Parli di MIT come se uno siccome ha una bella testa deve per forsa usarla per fare soldi o carriera, persone cosi erano mosse ESCLUSIVAMENTE dalla passione e forse lo sono ancora, non si accontenteranno mai di saper programmare in VisualBasic, finche si può scendere a livelli + bassi si deve scendere, c, java, c++, asm, ecc...non so che lavoro fai ma se ti accontenti non ha niente a che vedere con la passione.TU stai ignorando un periodo davvero esistito [basta chiedere a chi esisteva e c'èra in quel mondo, in italia c'era gente che programmava anche su c64 non solo giochi ma anche programmi, molti programmi nati in italia su c64 hanno avuto successo in tutto il mondo] e anche grazie a quel periodo che oggi l'informatica è quello che è.il bello è che nonostante le strun*ate ke dici hai il coraggio di firmarti x questo ti ammiro :DUn LordBison che ha fatto dell'informatica una scelta di vita:(win)(linux)(apple)
      • Elwood_ scrive:
        la realtàmrbison del videogame è diversa

        Una sola domanda come pensi che siamo
        arrivati fino ad oggi e linux come ha fatto
        a crescere cosi velocemente? e lo sai che ci
        sono mooooolti programmatori italiani nel
        mondo open source e non da 2 anni ma da
        molto tempo.Difatti aho di distribuzioni linux italiane pullulanola cioccolata e la marmottina .
        Ah dimenticavo che io ho passato gli ultimi
        7 anni davanti al pc niente pallone, niente
        discoteche, no perchè ero matto
        semplicemente preferivo il pc mi divertiva/e
        mi diverte molto di più programmare.Ma lo hai scritto tu questo "fantasmagorico" articolo sull'unterkrounte?Se è si, non ti sono bastati sette anni di programmazione, visto che si fa ancora a chi la spara più grossa o a chi fa pipì più lontano, volgarmente detto. Se non lo sei, allora i 7 anni di programmazione dovrebbero averti insegnato due cose:1) niente e 'mai quello che sembra2) di gente che ne spara grosse in questo campo messe in un campo di calcio sembrerebbero una folla ad un concerto dei Rolling Stones!
        Parli di MIT come se uno siccome ha una
        bella testa deve per forsa usarla per fare
        soldi o carriera, persone cosi erano mosse
        ESCLUSIVAMENTE dalla passione e forse lo
        sono ancora, non si accontenteranno mai di
        saper programmare in VisualBasic, finche si
        può scendere a livelli + bassi si
        deve scendere, c, java, c++, asm, ecc...Beh visto che uno a 12 anni lavorava su linux a 20 doveva stare nel mit!Forse e bene che ti spieghi la finezza della battuta, che a quanto pare ti è sfuggita :DQuesto esempio per assurdo fa capire (a tutti ma a quanto pare non a te) che E' IMPOSSIBILE CHE UN RAGAZZINO NEL 1986 STAVA SU LINUX A COMPILARE UN KERNEL SU UN 486 VUOI PER L'ETA' ACERBA VUOI, PERCHE' A QUELL'ETA E' IMPOSSIBILE ALMENO CHE NON SEI TURING... ORA TI E' CHIARO?Quindi questi discorsi sono FUMO E BASTA!
        non so che lavoro fai ma se ti accontenti
        non ha niente a che vedere con la passione.L'informatica mi ha insegnato a capire che il verbo deve normalmente è sostituito dal condizionale dovrebbe.Chi usa gli indicativi al posto dei condizionali parlando di informatica, trovi tanto fumo e niente arrosto... a me ha insegnato a guardare più in là del mio naso, a te?
        TU stai ignorando un periodo davvero
        esistito [basta chiedere a chi esisteva e
        c'èra in quel mondo, in italia c'era
        gente che programmava anche su c64 non solo
        giochi ma anche programmi, molti programmi
        nati in italia su c64 hanno avuto successo
        in tutto il mondo] e anche grazie a quel
        periodo che oggi l'informatica è
        quello che è.Per me quel periodo per chi non ha superato la quarantina abbondante è frutto di fantasie autoerotistiche informatiche.Chi può parlare così sono le persone che oggi hanno almeno superato la 40ina e quelli che ho conosciuto, questi discorsi non li hanno mai fatti... indi a te il giudizio.
        il bello è che nonostante le
        strun*ate ke dici hai il coraggio di
        firmarti x questo ti ammiro :DLe str..zate non le dico io e confermano molto le ipotesi che voi avete poche idee ma mooolto confuse su quello che è accaduto in quel periodo.Ci si preoccupava di cambiare processore, del winzozz 98 in prospettiva, del plug and play e si vedeva Microsoft come il nuovo profeta dell'informatica, colui che aveva creato in un mondo di voci stonate (i vari os in giro) un unica voce intonata. Col tempo ci si rese conto che le cose non erano come quello che il marketing di Redmond ci aveva dipinto.e chi ha cominciato a usare linux furono già le persone che avevano frequentato il mondo unix e visto l'infrangersi del sogno di plastica di Windows. Questa è la pura verità da qui nasce il moto di ribellione dell'opensource e nasce in quel caos informatico che fu la fine degli anni 80'.E chi nega ciò o non sa come sono andate le cose, o è un pallonaro, oppure e uno che quel periodo non l'ha vissuto
        • LordBison scrive:
          Re: la realtàmrbison del videogame è div
          - Scritto da: Elwood_



          Una sola domanda come pensi che siamo

          arrivati fino ad oggi e linux come ha
          fatto

          a crescere cosi velocemente? e lo sai
          che ci

          sono mooooolti programmatori italiani
          nel

          mondo open source e non da 2 anni ma da

          molto tempo.

          Difatti aho di distribuzioni linux italiane
          pullulano
          la cioccolata e la marmottina .
          Non c'è peggior ceco di chi non vuol vedere :Dhttp://www.badpenguin.org /http://www.madeinlinux.com /questo sono le prime ke mi vengono in mente ma ce ne sono molte altre + o - famose e cmq il fatto che non ci siano distribuzioni non significa che non ci sono programmatori opensource anke xkè creare 200000000 distro non è utile a nessuno.e cmq ad esempio gthumbs è programmato da un italiano.io me magno la cioccolata e te lascio la marmottina...

          Ah dimenticavo che io ho passato gli
          ultimi

          7 anni davanti al pc niente pallone,
          niente

          discoteche, no perchè ero matto

          semplicemente preferivo il pc mi
          divertiva/e

          mi diverte molto di più
          programmare.

          Ma lo hai scritto tu questo "fantasmagorico"
          articolo sull'unterkrounte?
          Se è si, non ti sono bastati sette
          anni di programmazione, visto che si fa
          ancora a chi la spara più grossa o a
          chi fa pipì più lontano,
          volgarmente detto.
          Se non lo sei, allora i 7 anni di
          programmazione dovrebbero averti insegnato
          due cose:
          1) niente e 'mai quello che sembra
          2) di gente che ne spara grosse in questo
          campo messe in un campo di calcio
          sembrerebbero una folla ad un concerto dei
          Rolling Stones!
          1) mi ha insegnato a usare la fantasia e la creatività per risolvere problemi che un umano qualunque non saprebbe risolvere (in fondo essere programmatore significa risolvere problemi che non sapevi neanke di avere).2) sono daccordo ma in genere te ne accorgi perchè dicono cose sensa senzo e qui il senso c'era.e io cerò ho visto quel periodo ho letto tante ezine, ed è propio grazie a quelle ezine e a quelli amici se sono tornato a studiare...


          Parli di MIT come se uno siccome ha una

          bella testa deve per forsa usarla per
          fare

          soldi o carriera, persone cosi erano
          mosse

          ESCLUSIVAMENTE dalla passione e forse lo

          sono ancora, non si accontenteranno mai
          di

          saper programmare in VisualBasic,
          finche si

          può scendere a livelli + bassi si

          deve scendere, c, java, c++, asm, ecc...

          Beh visto che uno a 12 anni lavorava su
          linux a 20 doveva stare nel mit!
          Forse e bene che ti spieghi la finezza della
          battuta, che a quanto pare ti è
          sfuggita :D
          Questo esempio per assurdo fa capire (a
          tutti ma a quanto pare non a te) che E'
          IMPOSSIBILE CHE UN RAGAZZINO NEL 1986 STAVA
          SU LINUX A COMPILARE UN KERNEL SU UN 486
          VUOI PER L'ETA' ACERBA VUOI, PERCHE' A
          QUELL'ETA E' IMPOSSIBILE ALMENO CHE NON SEI
          TURING... ORA TI E' CHIARO?
          Quindi questi discorsi sono FUMO E BASTA!
          ci sono persone che si chiamano geni per questo (non sto parlando dell'autore dell'articolo xkè non lo conosco) e ti assicuro anche che ci sono scuole di bambini prodigio altro che compilare kernel (in fondo è una strunzata, devi dare solo qualke comando non devi metterti a modificare codice :D)

          non so che lavoro fai ma se ti
          accontenti

          non ha niente a che vedere con la
          passione.

          L'informatica mi ha insegnato a capire che
          il verbo deve normalmente è
          sostituito dal condizionale dovrebbe.
          Chi usa gli indicativi al posto dei
          condizionali parlando di informatica, trovi
          tanto fumo e niente arrosto... a me ha
          insegnato a guardare più in là
          del mio naso, a te?
          mmm questa non la capisco dovrebbe è vago specie detta da un programmatore (non mi hai ancora detto ke linguaggio usi) forse i programmatori di win sono come te, mah windows dovrebbe funzionare :Dti sembrerà strano ma l'informatica è una scienza esatta...e cmq si parla di passione di persone che non avevano difficolta a studiarsi manuali interi per il solo gusto di dire a se stessi io ce la faccio.

          TU stai ignorando un periodo davvero

          esistito [basta chiedere a chi esisteva
          e

          c'èra in quel mondo, in italia
          c'era

          gente che programmava anche su c64 non
          solo

          giochi ma anche programmi, molti
          programmi

          nati in italia su c64 hanno avuto
          successo

          in tutto il mondo] e anche grazie a quel

          periodo che oggi l'informatica è

          quello che è.

          Per me quel periodo per chi non ha superato
          la quarantina abbondante è frutto di
          fantasie autoerotistiche informatiche.
          Chi può parlare così sono le
          persone che oggi hanno almeno superato la
          40ina e quelli che ho conosciuto, questi
          discorsi non li hanno mai fatti... indi a te
          il giudizio.
          sbagli di nuovo io a 6 anni ho iniziato a fare i primi programmi sul c64 naturalmente erano cose semplici (ho 22 anni), il c64 era di mio padre...


          il bello è che nonostante le

          strun*ate ke dici hai il coraggio di

          firmarti x questo ti ammiro :D

          Le str..zate non le dico io e confermano
          molto le ipotesi che voi avete poche idee ma
          mooolto confuse su quello che è
          accaduto in quel periodo.
          certo allora tutto il forum sbaglia e tu hai raggione :D
          Ci si preoccupava di cambiare processore,
          del winzozz 98 in prospettiva, del plug and
          play e si vedeva Microsoft come il nuovo
          profeta dell'informatica, colui che aveva
          creato in un mondo di voci stonate (i vari
          os in giro) un unica voce intonata. Col
          tempo ci si rese conto che le cose non erano
          come quello che il marketing di Redmond ci
          aveva dipinto.questo succede ancora oggi, è normale che chi cominciava da poco conosceva solo windows, ma ki già programmava o gli interessava capire come funzionavano le cose andava ben oltre l'ultimo processore fiammante o alla corsa all'ultimo win, calcola ke io win 95 l'ho messo nel 98, e molti programmatori oggi ancora usano il dos, tant'è che da poco è uscito mr dos, xkè per alcuni è ancora il migliore.
          e chi ha cominciato a usare linux furono
          già le persone che avevano
          frequentato il mondo unix e visto
          l'infrangersi del sogno di plastica di
          Windows. Questa è la pura
          verità da qui nasce il moto di
          ribellione dell'opensource e nasce in quel
          caos informatico che fu la fine degli anni
          80'.o persone che avevano letto, o sentito che esistevano alternative, dal'tronde internet a modo suo già esisteva, anche se non cera l'http.
          E chi nega ciò o non sa come sono
          andate le cose, o è un pallonaro,
          oppure e uno che quel periodo non l'ha
          vissutooppure era + sveglio di te e non correva all'ultimo processore :Dil mondo è bello xkè vario, forse hai semplicemente conosciuto persone sbagliate (in fondo la maggior parte era come dicevi tu ma non fare di tutta un erba un fascio...)e cmq c'è un motivo per cui lui nell'articolo dice ch
          • Anonimo scrive:
            Re: la realtàmrbison del videogame è div
            - Scritto da: LordBison
            - Scritto da: Elwood_

            Questo esempio per assurdo fa capire (a

            tutti ma a quanto pare non a te) che E'

            IMPOSSIBILE CHE UN RAGAZZINO NEL 1986 STAVA

            SU LINUX A COMPILARE UN KERNEL SU UN 486

            VUOI PER L'ETA' ACERBA VUOI, PERCHE' A

            QUELL'ETA E' IMPOSSIBILE ALMENO CHE NON SEI

            TURING... ORA TI E' CHIARO?

            Quindi questi discorsi sono FUMO E BASTA!
            ci sono persone che si chiamano geni per
            questo (non sto parlando dell'autore
            dell'articolo xkè non lo conosco) e
            ti assicuro anche che ci sono scuole di
            bambini prodigio altro che compilare kernel
            (in fondo è una strunzata, devi dare
            solo qualke comando non devi metterti a
            modificare codice :D)Questo Elwood mi sembra quegli europei che ai tempi delle primissime Ford in USA dicevano che e' impossibile che ci siano carrozze senza cavalli.
            e cmq c'è un motivo per cui lui
            nell'articolo dice chi non cera non poteva
            capire, infatti tu non hai capito :( Secondo me e' solo invidia: e' un povero stupido che in tanti anni non e' riuscito ad andare al di la' del Visual Basic e dei wizard.
          • Elwood_ scrive:
            Re: la realtàmrbison del videogame è div


            Secondo me e' solo invidia: e' un povero
            stupido che in tanti anni non e' riuscito ad
            andare al di la' del Visual Basic e dei
            wizard.bravo eggo la garamellina :D
          • LordBison scrive:
            Re: la realtàmrbison del videogame è div
            - Scritto da: Elwood_





            Secondo me e' solo invidia: e' un povero

            stupido che in tanti anni non e'
            riuscito ad

            andare al di la' del Visual Basic e dei

            wizard.

            bravo eggo la garamellina :Dle argomentazioni dove sono?? :D==================================Modificato dall'autore il 04/06/2004 19.35.01
          • Elwood_ scrive:
            Re: la realtàmrbison del videogame è div
            - Scritto da: LordBison
            - Scritto da: Elwood_









            Secondo me e' solo invidia: e' un
            povero


            stupido che in tanti anni non e'

            riuscito ad


            andare al di la' del Visual Basic
            e dei


            wizard.



            bravo eggo la garamellina :D
            le argomentazioni dove sono?? :Dle argomentazioni ci sono quando i commenti sono intelligenti:DPercui aspe che prendo il tic tac ! :D
          • LordBison scrive:
            Re: la realtàmrbison del videogame è div
            - Scritto da: Elwood_

            - Scritto da: LordBison

            - Scritto da: Elwood_













            Secondo me e' solo invidia:
            e' un

            povero



            stupido che in tanti anni non
            e'


            riuscito ad



            andare al di la' del Visual
            Basic

            e dei



            wizard.





            bravo eggo la garamellina :D

            le argomentazioni dove sono?? :D

            le argomentazioni ci sono quando i commenti
            sono intelligenti
            :D
            Percui aspe che prendo il tic tac ! :Dargomenta questo :Dhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=648505
          • Anonimo scrive:
            Re: la realtàmrbison del videogame è div
    • Anonimo scrive:
      Re: alla fine... un oscar per il soggett
      caro elwood forse la storia puo essere stata un po romanzata ma le cose andarono veramente cosi ... che tu ci creda o no e purtroppo ora ne stiamo pagando le conseguenze .gli ottusi come te non fanno altro che frustrarci ancora di piu sappiamo che abbiamo sbagliato e vorremmo non averlo fatto ma purtroppo è andata cosi .percui se puoi astieniti dal giudicare e ricordati che anche tu un giorno sarai giudicato da qualcuno !
    • Anonimo scrive:
      Re: alla fine... un oscar per il soggett
      Elwood.dovrebbero darlo a te il premio per il soggetto che sei.poi citare "un noto filosofo cinese" e parlare di umilta'....quando non sai ne' uno ne' l'altro che cosa sono.tu non c'eri...non puoi negare ne' confermare nulla. Nulla !un po' di contegno...o esiste solo cio' che hai visto tu ?sei un troll, ma non come informatico, come esistenza.
      • Elwood_ scrive:
        Re: alla fine... un oscar per il soggett
        - Scritto da: Anonimo
        Elwood.
        dovrebbero darlo a te il premio per il
        soggetto che sei.ecco quando non si sa cosa opporre si va sul personalemamma mia che intelligionza :D
        poi citare "un noto filosofo cinese" e
        parlare di umilta'....quando non sai ne' uno
        ne' l'altro che cosa sono.la presunzione... ma che ne sai...
        tu non c'eri...non puoi negare ne'
        confermare nulla. Nulla !
        un po' di contegno...o esiste solo cio' che
        hai visto tu ?ancora una volta presunzione... ma che ne sai dove stavo io nel 1997 e che cosa facevo... boh pensala come vuoi
        sei un troll, ma non come informatico, come
        esistenza.Il vero troll e quello che invece fare una discussione affermando con pacatezza le sue convinzioni offende e basta e difatti in questo caso la trollaggine riportata non è certo la mia... fatti un bell'esamino di coscienza :D (troll)Volete il vostro bel momentino di ribalta fate pure, lo diceva pure Warhol ma perfavore non catechizzate chi nell'informatica ci ha passato tutta la sua gioventù e continua ancora a viverci.Un pò di rispetto, se non per me per l'intelligenza di chi legge PI
    • Anonimo scrive:
      Re: alla fine... un oscar per il soggett
      beh.. non sono l'autore dell'articolo e non so bene chi lo abbia scritto.. ma ti posso assicurare che è tutto vero. Che tu ci creda o no..
    • Anonimo scrive:
      Re: alla fine... un oscar per il soggett
      ancora a raccontare palle a mezzo forum, gente tra i 30 e i 40 anni che ti dicono: "guarda...io c'ero e hai torto"..perche' non racconti un'altra volta la storia della marmottina , adesso ?oppure stupiscici con un haiku o citazioni di "noti filosofi orientali".oppure fatti un favore...e non insistere.parli di umilta' ?dai il buon esempio....inizia da ora.
    • Anonimo scrive:
      Re: alla fine... un oscar per il soggetto
      - Scritto da: Elwood_
      Secondo quello che descrivono dovrebbero
      prendere il premio turing (anche se quella
      de windows andrebbe segnata) sicuramente
      bisognerebbe dargli il premio per la
      sceneggiatura, a parte qualche imprecisione.
      Tutti ragazzini geni aho (porca miseria
      dovevano farla qua la silicon valley mica
      negli usa)
      Uno al primo anno della facolta di
      ingegneria con le mappe de karnauggeteseAzz io non ci sono ancora arrivato alle mappe di k!! Eppure ti assicuro che non ho 18/19 anni ... è che, fino ad oggi, sono stato troppo occupato a LAVORARE ... poi i giorni passano e decidi di laurearti ... ovviamente continuando a lavorare.
      ci dice che nel 1995-1996 usava linux
      se la matematica non è un opinione,
      ma a quanto sembra l'informatica lo è
      per chi ha scritto tale articolo (se
      così vogliamo chiamarlo) doveva avere
      a quei tempi DODICI ANNI al massimo Sono uno di quelli che a 12/13 anni invece che giocare a calcio con gli amici si divertiva a studiarsi il manuale di Turbo pascal e iniziava a fare i suoi primi programmi... e ti assicuro che di gente come me, e MOLTO più preparata e ingamba di me, ce ne sono a frotte!
      AHO UN GENIO SE A DODICI ANNI INVECE DI
      GIOCARE A PALLONE PER LA STRADA INSTALLAVA
      LINUX SU UN 486
      Strano che ancora faccia l'università
      con quella testa a 20 anni insegnava al MIT. E nessuno di loro studia o lavora al MIT o nella silicon Valley ... ciò che, per te rappresenta uno "status symbol" della conoscienza informatica può NON essere la meta ambita di altre persone ... io, in primis, rifiuterei di trasferirmi negli USA ... oltre i comupter, nella vita, esiste altro ...
      Concludo dicendo: che non mi arrabbio, mi ci
      diverto (a smontare le pallonate, quelle
      forse che non ha dato il genio alle finestre
      a quell'età) e sinceramente difendere
      e attaccare senza spiegazioni mature i
      commenti sensati indica ancora una indole di
      immaturità a 20 anni figuriamoci a
      12!E ci mancherebbe pure che ti arrabi!!! Scrivi una marea di baggianate ... che risposte ti aspetti dalla gente?
      Comunque c'è chi crede alle favole, e
      chi crede alla marmottina che incarta la
      cioccolata.
      Avrei preferito un bel file txt sulla storia
      della marmottina che incarta la cioccolata.
      Almeno sarebbe stata più divertente.
      Concludo con una frase di un noto filosofo
      cineseche diceva: l'umiltà è
      un bene prezioso, quando questa non illumina
      la via dell'uomo tutto quello che dice
      è come il vento che smuove le foglie,
      fa molto rumore e basta.Ti rispondo citantdoti goethe: Niente è più terribile di un'ignoranza attiva.
      Elwood_che_pensa_che_bugie_hanno_le_gambe_cor
      Cordiali sauti... in programmatore qualunque
      • Anonimo scrive:
        Re: alla fine... un oscar per il soggetto
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Elwood_

        ci dice che nel 1995-1996 usava linux

        se la matematica non è un opinione,

        ma a quanto sembra l'informatica lo è

        per chi ha scritto tale articolo (se

        così vogliamo chiamarlo) doveva avere

        a quei tempi DODICI ANNI al massimoMa chi e' sto Elwood ??? Sembra un mulla talebano che parla di donne !
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine... un oscar per il soggetto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Elwood_


          ci dice che nel 1995-1996 usava
          linux


          se la matematica non è un
          opinione,


          ma a quanto sembra l'informatica
          lo è


          per chi ha scritto tale articolo
          (se


          così vogliamo chiamarlo)
          doveva avere


          a quei tempi DODICI ANNI al massimo

          Ma chi e' sto Elwood ??? Sembra un mulla
          talebano che parla di donne !mi pare uno che non le spara grosse come voi
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine... un oscar per il soggett


            Ma chi e' sto Elwood ??? Sembra un mulla

            talebano che parla di donne !

            mi pare uno che non le spara grosse come voiin base a cosa ci confermi cio' ?
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine... un oscar per il soggett
            - Scritto da: Anonimo


            Ma chi e' sto Elwood ??? Sembra un mulla


            talebano che parla di donne !

            mi pare uno che non le spara grosse come voi
            in base a cosa ci confermi cio' ?Perche' ELWOOD cel'ha piccolissimo, quindi sotto non puo' averle tanto grosse. LOL
  • Anonimo scrive:
    Eh, la polizia
    Chissà perché dopo che la polizia è passata afare una "visitina" in casa si ha la voglia di raccontare?!Ma rimane l'anonimato! Eh, sì... altrimenti il gustodi fare qualcosa di "unico" senza lasciare tracce sullapropria identità svanisce. Non è certo questa l'etica hacker. E' solo una voglia diconfidarsi con qualcuno. Ma senza dire troppo.O forse il tentativo di rimuovere qualche remoto rimorso di coscienza?Certo è che dopo l'intervento degli agenti sei propensoa ripensare su ciò che hai fatto negli ultimi anni.Il bello è che cambia il punto di vista. (-;Saluti,Uff
    • Anonimo scrive:
      Re: Eh, la polizia
      Ciao ignorantone,se la polizia vuole sapere chi sono puòchiedere a PI i log, in ogni caso ho proprioidea che per qualche stupidata (mai rovinatonulla tra l'altro) fatte una ventina d'anni fanon ci sia nessuna ragione per scomodarsi.
  • Anonimo scrive:
    Re:
    clap<
    clap< ... P & Q ....

    ma la tristezza maggiore e' stato il vedere,
    come al solito, che quelle poche
    informazioni che venivano date in giro.....
    COME AL SOLITO venivano infarcite di tutto:
    chi diceva che eravate dei cracker e
    l'avevate fatto per soldi, chi diceva che il
    newbie di turno voleva fare il figo su irc
    entrando dall'ente spaziale americano :| ,
    chi diceva che eravate una manica di
    delinquenti della peggior specie.ho letto kuasi tutti i post.....aggiungiamo, oltre alla parte d "rikordi romantici" ke sono assolutamente reali & kondivisibili, c'e' gente kome "P." e "Q." (e anke kualkuno.... ke nn c'e' piu :/, uno dei miei migliori amici) ke magari hanno anke kardato e c hanno lukrato.... bukato nasa giusto per fare vedere ke "sapevano farlo" (ho ankora i log, eh), gente ke entrava su irc kon dei risolti ke nn puoi pretendere ke nn t arrestino..... e le motivazioni per kui lo facevano.... beh, lasciamo perdere.Poi c'e' ki d fronte alla polizia l'ha pure kantata bella e buona, e magari se l'e' pure girata a suo favore.....teniamoci la parte romantika dei film in ascii e kuant'altro, ma vediamo anke d dire un po' le kose kome stanno, eh.un bacio a "M" ke magari da lassu' c guarda.
  • Anonimo scrive:
    Perchè nostalgia?
    La domanda che mi sorge spontanea è: perchè nostalgia ?Non perchè io non abbia delle belle avventure combinate in passato da ricordare (onestamente non mi sono mai spinto troppo in la... non sono uno che cerca guai) ma perchè è sempre e comunque un continuo imparare ed evolvere.Non è vero che ora è tanto più semplice! Lo è per chi è già nel giro, per chi conosce già le basi... vi assicuro che per chi comincia è dura come quando abbiamo iniziato noi!E comunque è una lotta anche stare aggiornati!Ogni giorno c'è qualcosa di nuovo ed è impossibile conoscere tutto! Più si sa e più si sa di non sapere!Io per ora la vedo così, ma mi rattrista vedere qualcuno che si ferma... Di ere ne passano continuamente !Update your mind!j99
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè nostalgia?
      Per quanto mi rigruarda la nostalgia è data dall'atmosfera che c'era una volta; dalla sensazione di stare facendo qualche cosa di innovativo avvalendosi dell'aiuto di altri pionieri/esploratori. Rimpiango le domande fatte in rete che trovavano sempre risposte non polemiche; al contrairo di quello che accade oggi nella maggior parte dei newsgroup e forum. Per il resto condivido pienamente il tuo post.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè nostalgia?
        - Scritto da: Anonimo
        Per quanto mi rigruarda la nostalgia
        è data dall'atmosfera che c'era una
        volta; dalla sensazione di stare facendo
        qualche cosa di innovativo avvalendosi
        dell'aiuto di altri pionieri/esploratori.
        Rimpiango le domande fatte in rete che
        trovavano sempre risposte non polemiche; al
        contrairo di quello che accade oggi nella
        maggior parte dei newsgroup e forum.

        Per il resto condivido pienamente il tuo
        post.Bravi sono d'accordo
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè nostalgia?

      La domanda che mi sorge spontanea è:
      perchè nostalgia ?Perché siamo esseri umani e non ci piacediventare vecchi ;-)
      Non perchè io non abbia delle belle
      avventure combinate in passato da ricordare
      (onestamente non mi sono mai spinto troppo
      in la... non sono uno che cerca guai) ma
      perchè è sempre e comunque un
      continuo imparare ed evolvere.Ai tempi c'era ben poco che potesseessere classificato come guaio.Oggi, a momenti, passano pure leggi cheti vietano di fare il reverse engineeranche se uno lo fa solo per diletto.
      Non è vero che ora è tanto
      più semplice!
      Lo è per chi è già nel
      giro, per chi conosce già le basi...
      vi assicuro che per chi comincia è
      dura come quando abbiamo iniziato noi!Va però detto che oggi c'è moltissimapiù documentazione su tutto.
      E comunque è una lotta anche stare
      aggiornati!Questo è sicuramente vero.
    • LordBison scrive:
      Re: Perchè nostalgia?
      - Scritto da: Anonimo
      La domanda che mi sorge spontanea è:
      perchè nostalgia ?

      Non perchè io non abbia delle belle
      avventure combinate in passato da ricordare
      (onestamente non mi sono mai spinto troppo
      in la... non sono uno che cerca guai) ma
      perchè è sempre e comunque un
      continuo imparare ed evolvere.

      Non è vero che ora è tanto
      più semplice!
      Lo è per chi è già nel
      giro, per chi conosce già le basi...
      vi assicuro che per chi comincia è
      dura come quando abbiamo iniziato noi!
      beh oggi ad esempio c'è molta documentazione in italiano una volta non c'era e se non sapevi l'inglese l'unico modo di imparare era sperimentare e condividere con altri la tua passione e le tue esperienze, oggi è MOOOOOOOOOLTOOOOOOOOO + facile basta usare google e la maggior parte delle risposte arrivano. Ci sono tutorial che ti spiegano qualunque cosa, naturalmente ci vuole sempre impegno ma si risparmia molto tempo di ricerca...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè nostalgia?
        - Scritto da: LordBison
        beh oggi ad esempio c'è molta
        documentazione in italiano una volta non
        c'era e se non sapevi l'inglese Chi non conosce l'inglese non dovrebbe neppure pensare di accostarsi al mondo della programmazione... l'IT è una scienza giovanissima, nata e sviluppata soprattutto nel mondo della ricerca anglosassone. Le keyword dei linguaggi e tutti i termini fondamentali sono inglesi, i migliori testi tecnici si trovano solamente in inglese (anche al giorno d'oggi, molti testi non vengono tradotti in Italia o arrivano con ritardi biblici). Non dico di leggere Shakespeare o di saper distinguere a orecchio una pronuncia oxoniana dal cockney, ma almeno l'inglese delle scuole medie è essenziale per capire a fondo i termini e per restare veramente aggiornati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè nostalgia?

          Chi non conosce l'inglese non dovrebbe
          neppure pensare di accostarsi al mondo della
          programmazione... l'IT è una scienza
          giovanissima, nata e sviluppata soprattutto
          nel mondo della ricerca anglosassone. Le
          keyword dei linguaggi e tutti i termini
          fondamentali sono inglesi, i migliori testi
          tecnici si trovano solamente in inglese
          (anche al giorno d'oggi, molti testi non
          vengono tradotti in Italia o arrivano con
          ritardi biblici). Per non parlare di tutta la ricerca accademica(sto pensando al SIGMOD ma si applicaa tutte le ricerche pubblicate dall'ACM)che è in lingua Inglese, anche la roba fattadalle università Italiane.
          Non dico di leggere Shakespeare o di saper
          distinguere a orecchio una pronuncia
          oxoniana dal cockney, ma almeno l'inglese
          delle scuole medie è essenziale per
          capire a fondo i termini e per restare
          veramente aggiornati.ditto
  • tillo scrive:
    Re:
    clap<
    clap<
    clap<
    clap
    • Anonimo scrive:
      Re:
      clap<
      clap<
      clap<
      clap sono lusingato, ma sono un semplice script
      kiddy... ho semplicemente seguito
      l'intuizione, per quanto riguarda la mail...
      e l'autore dell'articolo mi ha spiegato
      perché la password fosse talmente
      semplice... non c'è da volergliene.macche'.. ci mancherebbe.. come ho gia' detto prima qua "siam tutti sulla stessa barca"..... tutti accomunati dalla stessa "insensata", innanta, anelata passione per l'informatica... anzi per lo spippolamento.io, come molti altri, mi sono sempre divertito a leggere le zines, ad usare il mio vecchio e glorioso free-agent per le news, a cercare info la e qua..... sul mondo underground e su qualsiasi cosa gravitasse attorno alla spippolamento.poi oguno ha avuto piu' o meno le proprie esperienze e ne ha fatto tesoro....dell'articolo del nostro amico (immagino che posso chiamarti amico, anche se non ti conosco ;) ) mi ci sono ritrovato... in qualche situazione... soprattutto dove parla della situazione "dentro e fuori chan".... e' cosi', o almeno in parte...l'unica cosa che mi ha dato e che mi da fastidio e' che quando succede qualcosa come e' successa al nostro amico e alla sua crew..... molto spesso l'informazione viene deformata..... e' cosi voglio credere che lo sia stata pure per i nostri amici.... perche' quando usci' la loro notizia (presente anche negli archivi di pi) li hanno additati nella peggior maniera..... e ci hanno infilato di tutto, dal sat cracking, alle carte di credito, alle truffe piu' bieche fatte ai loro clienti.e allora... a distanza di quasi 2 anni dall'accaduto... mi fa piacere leggere mail come questa.(anche se non ti nascondo che il desiderio di conoscere i fatti dai diretti interessati.... :) )e vabbe'.... il tempo passa.... ma le passioni restano.... e cosi' fa piacere risentire e leggere di una vecchia iena.cyapdp11
  • Anonimo scrive:
    ASCII movies
    Per newbies (muti!) e nostalgici ;)Star Wars ( http://www.asciimation.co.nz/ )questo film gira e viene aggiornato dal 97...e' la trasposizione dell'originale ascii terminal a cui si accedeva in telnet.ma ce n'erano altri gia' da prima...meno "colossal" LOL
    • Anonimo scrive:
      Re: ASCII movies
      hehehealtro che matrix !
    • LordBison scrive:
      Re: ASCII movies
      - Scritto da: Anonimo
      Per newbies (muti!) e nostalgici ;)

      Star Wars ( www.asciimation.co.nz / )

      questo film gira e viene aggiornato dal
      97...e' la trasposizione dell'originale
      ascii terminal a cui si accedeva in telnet.
      ma ce n'erano altri gia' da prima...meno
      "colossal"
      LOLbello non lo conoscevo...cmq usando VideoLanClient ( http://www.videolan.org ) come player è possibile guardare qualsiesi film in ascii. basta cambiare da directx(o altro) in ascii :Dil tutto in real time :D==================================Modificato dall'autore il 03/06/2004 19.45.12
  • Anonimo scrive:
    Le mappe di K?
    Allora sei al primo anno.Dai spingi su quei pedali che la salita e' ancora dolce ;-)Ciao a te
    • Anonimo scrive:
      Re: Le mappe di K?
      vero, troppo giovane per ricordare i vecchi tempi !
      • LordBison scrive:
        Re: Le mappe di K?
        - Scritto da: Anonimo
        vero, troppo giovane per ricordare i vecchi
        tempi !oppure non le ha mai studiate prima, magari faceva il classico :Dnon è detto che sia per la scuola :D
  • Anonimo scrive:
    Per l'autore dell'articolo
    Bravo, sottoscrivo quello che dici:"Perchè fin tanto lo saro', avro' sempre cose da imparare, e piacere nell'impararlo. L'unica persona a cui mi sento superiore è me stesso del giorno precedente."Se tu riuscissi a capire che questa affermazione è valida per tutta la cultura e non solo per l'informatica ti renderesti conto di quanto tempo hai perso.In fondo hai solo svolto attività che per altri erano antieconomiche, compresa la formazione.Un saluto affettuso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per l'autore dell'articolo
      - Scritto da: Anonimo
      Bravo, sottoscrivo quello che dici:

      "Perchè fin tanto lo saro', avro'
      sempre cose da imparare, e piacere
      nell'impararlo. L'unica persona a cui mi
      sento superiore è me stesso del
      giorno precedente."

      Se tu riuscissi a capire che questa
      affermazione è valida per tutta la
      cultura e non solo per l'informatica ti
      renderesti conto di quanto tempo hai perso.

      In fondo hai solo svolto attività che
      per altri erano antieconomiche, compresa la
      formazione.

      Un saluto affettuso.D'accordo totalmente: che stufita con le solite cose tipo "noi quelli del gruppo più fuori di testa che c'è"
      • Anonimo scrive:
        Re: Per l'autore dell'articolo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Bravo, sottoscrivo quello che dici:



        "Perchè fin tanto lo saro', avro'

        sempre cose da imparare, e piacere

        nell'impararlo. L'unica persona a cui mi

        sento superiore è me stesso del

        giorno precedente."



        Se tu riuscissi a capire che questa

        affermazione è valida per tutta
        la

        cultura e non solo per l'informatica ti

        renderesti conto di quanto tempo hai
        perso.



        In fondo hai solo svolto
        attività che

        per altri erano antieconomiche,
        compresa la

        formazione.



        Un saluto affettuso.

        D'accordo totalmente: che stufita con le
        solite cose tipo "noi quelli del gruppo
        più fuori di testa che c'è"nn potrete mai kapire.... ^ru|3ZZ^
  • Anonimo scrive:
    hackeronzoli una storia su tutte
    http://punto-informatico.it/dir5siti.aspQui si possono trovare diverse informazioni e forum per quanti hanno dubbi di carattere tecnico o tecnologico oltre che legale.Ecco questo è il sito dei loackerallianceun membro di questo gruppo (vegeta o vegetale non mi ricordo bene) una volta mi ha spedito un virus(certamente non di mio gradimento) sapete cosa mi hanno detto ?"Erroneamente ha aperto un allegato e si è infettato il pc" alla faccia dei loacker che bontà (linux)
  • Anonimo scrive:
    Ai vecchi tempi!
    Un saluto a tutti quelli che tra il 96 e 98 hanno fatto parte della sgangherata banda di ircwarriors lameranti e ignoranti che oggi sono andati avanti e da tempo continuano a lamerare in giro anche se diversamente.Ciao M
  • Anonimo scrive:
    X ELWOOD Mr Legno
    Innanzitutto i tuoi post velenosi, dimostrano la tua invidia verso queste persone,nel 1993 internet era meglio di ora e gli esperti c'erano per quanto riguarda la connessione, hai mai sentito parlare di Green? 167.............. e anche con un 36k nn è ke ci voleva kissakkè a scaricarsi un txt.Mdispiace ti sei perso un era, ma tu tanto che ne vuoi sapere, giocavi ancora col gameboy.Saluti "Testa di Legno " da uno che a 15 anni giocava coi server dell'ufficio di papà.
    • Anonimo scrive:
      Re: X ELWOOD Mr Legno
      Stai scherzando???L'informatica praticamente è nata con lui, prima che compisse i 5 anni (quando inventò il calcolo binario) l'uomo faceva ancora i conti con le conchiglie (in realtà il sistema binario lo inventò a 2 anni, ma quando parlava nessuno lo capiva perchè si esprimeva in C ).A 6 anni poi inventò il collegamento ad internet, e dato che internet ancora non esisteva dopo un paio di mesi inventò anche internet (sapete LUI a volte era così avanti con le idee che si anticipava da solo).Altro che crew...da solo lui era 5 crew,8 software house ed un intero distretto di polizia che indagava sui crimini informatici, certo a volte faceva un po' di confusione, penetrava i suoi stessi sistemi e poi si autodenunciava..vabbè...in fondo LUI poteva farlo.Abbiate un po' di rispetto ecchecca**o!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: X ELWOOD Mr Legno
      Per fortuna pochi hanno capito il senso di tutto quello che hai scritto, buon ricordo bro ;)
  • Anonimo scrive:
    x moderatore MASTER
    Forse a te la scritta MASTER non dice nulla, ma lascia che sia chi ha scritto l'articolo a postare i commenti su quello che ho scritto.Ehi Master che fine ha fatto ? Grazie
  • Anonimo scrive:
    L'era Romantica
    Ricordo con affetto e nostalgia i tempi in cui studiavo informatia alle superiori ma le nozioni che cercavo non erano nemmeno menzionate; nozioni che trovavo e apprendevo leggendo e-zine quali BFI. Ero uno giovane Lamer come lo siamo stati tutti eppure nell'underground italiano dell'epoca trovavo "valori" che ora vedo sempre più difficilmente. Erano i tempi in cui avevo tante domande e pochissime risposte; frequentavo saltuariamente i canali IRC perchè non mi reputavo all'altezza delle persone che li scrivevano ... eppure, ogni volta che ponevo una domanda, per quanto banale potesse essere un'anima pia che rispondeva senza denigrare, senza l'intento, conscio o inconscio, di dimmostrare agli altri che era il migliore la ottenevo sempre. Era quello spirito che ora mi manca ... lo spirito di voler condividere le proprie esperienze e conoscienze. Molti dei post che ho letto in merito a questo articolo lo dimostrano ... una cosa è discutere un'altra è deinigrare il lavoro e le esperienze altrui ... ognuno è libero di avere la sua visione le sue idee e le sue concezioni ma, come è libero lui, e libero chiunue altro di avere idee e concezioni opposte; ciò a cui siamo tenuti TUTTI è di esporle nel migliore dei modi, lasciando al prossimo la possbilità di manifestare la sua idea senza denigrarlo o offenderlo per questo.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'era Romantica

      Era quello spirito che ora mi manca ... lo
      spirito di voler condividere le proprie
      esperienze e conoscienze.
      Molti dei post che ho letto in merito a
      questo articolo lo dimostrano ... una cosa
      è discutere un'altra è
      deinigrare il lavoro e le esperienze altruicredo che chi ha vissuto quel periodo ti capisca benissimo e condivide i valori di cui parli.chi ha continuato a lavorare in gruppo ha probabilmente continuato a credere in quella forma di arricchimento culturale e scambio reciproco...magari applicandolo a tutt'altro, ma con una simile attitudine "sociale".il resto lo si studia sui libri...queste cose no.
  • kenobiswc scrive:
    Non sono l'autore.
    Forse si e' capito male. Non son l'autore del testo.Parlavo in prima persona ipotizzando le parole dell'autore. Ma qualcuno ha frainteso. Volevo solo notificarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono l'autore.
      E allora perchè c'è scritto :Per contattare l'autore di questa lettera mailto:kenobiswc@libero.it ?
  • Anonimo scrive:
    Quando ero giovane...
    Il venerdì sera avevamo il pokerino, si beveva troppo e si tornava a casa stonati. Certe volte tiravo troppo con la macchina ma il Padre Eterno me l'ha concessa e sono ancora qui. Altre volte smontavamo i cartelli stradali per gioco oppure smontavamo il Vic 20 e lo Spectrum per taroccarli (ora il mio 48K è un PLC e il Vic è in un rack con tutte le espansioni ready to use in slot e due comandi in più basic).Queste sono semplicemente le coglionate che (quasi) tutti fanno a quattordici anni.POI SI CRESCEE si cerca di dimenticare, di imparare e di insegnare ai figli.C'è bisogno di fare una lettera a PI?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando ero giovane...
      Esatto.E crescendo si smette anche di tollerarequalunque cosa, tipo personaggi che nonhanno nessuna voglia di apprendere mapretendono subito di mettere il becco inogni cosa senza nessuna preparazione dibase ne nessuna volontà di ascoltare edimparare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando ero giovane...
      E perchè si cerca di dimenticare???:oMi sa che nel viaggio verso l'immensa saggezza che hai raggiunto hai saltato qualche tappa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando ero giovane...
        - Scritto da: Anonimo
        E perchè si cerca di dimenticare???:o
        Mi sa che nel viaggio verso l'immensa
        saggezza che hai raggiunto hai saltato
        qualche tappa.
        sai...un po' di senso di colpa, il lavoro fisso...un po' di rimozione
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando ero giovane...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E perchè si cerca di
          dimenticare???:o

          Mi sa che nel viaggio verso l'immensa

          saggezza che hai raggiunto hai saltato

          qualche tappa.


          sai...
          un po' di senso di colpa, il lavoro
          fisso...un po' di rimozionePer definizione le coglionate sono...coglionate, appunto, e vanno ricordate solo per non farle più. Non con una nostalgia eterea tipo "quando spegnevamo i lampioni a testate eravamo giovani".Forse non mi sono spiegato: non è che se impenni il motorino sei scemo e se invece cracchi un sito sei un precursore della sicurezza e hai fatto un favore all'umanità.Sei asino uguale.Poi, posso capire (e comprendere) che la particolare situazione dello sviluppo dell'informatica e della rete abbiano generato una specie di tolleranza verso chi è borderline tra il coglione e lo smanettone ma comunque sempre arriviamo lì...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando ero giovane...

            Sei asino uguale.:-)
            Poi, posso capire (e comprendere) che la
            particolare situazione dello sviluppo
            dell'informatica e della rete abbiano
            generato una specie di tolleranza verso chi
            è borderline tra il coglione e lo
            smanettone ma comunque sempre arriviamo
            lì...non sono quello, però devi ammettere che15/20 anni fa nessuno si sognava neppuredi considerare alcune cose come crimini,eri appunto uno smanettone e non si parlavaneppure di tolleranzabasta pensare a Pier & Co che alla finedegli anni ottanta vendevano ancoratranquillamente il software copiato allaSMAU...ed alla fine ci mancava poco che lenui/nua le pubblicassero sulle alloraprimordiali riviste di informaticaquindi qualcuno può anche ricordarsi queitempi semplicemente con nostalgia, senzatanta retorica sulla legalità o meno di quantosi facevaben diverse sono le cose accadute dopo
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando ero giovane...

            non sono quello, però devi ammettere
            che
            15/20 anni fa nessuno si sognava neppure
            di considerare alcune cose come crimini,
            eri appunto uno smanettone e non si parlava
            neppure di tolleranzaQuesto è vero, sono d'accordo
            basta pensare a Pier & Co che alla fine
            degli anni ottanta vendevano ancora
            tranquillamente il software copiato alla
            SMAU...Io però ricordo la Nuova Newel che, a Milano in una cantina, vendeva le cassette del Vic20 o del C64 taroccate.Quello però era già reato e chi comperava lo faceva per comodità/mancanza di grano/incoscienza giovanile che comunque almeno in teoria andrebbe evitata per quanto possibile. Poi una (una) cassetta taroccata che in giro non c'è più...

            ed alla fine ci mancava poco che le
            nui/nua le pubblicassero sulle allora
            primordiali riviste di informaticaEsatto, ci mancava poco, al limite qualche reverse engineering (tipo la sharp LC? su MC Microcomputer) oltre nessuno andava; proprio perchè reversare è sano, craccare mi piace meno.
            quindi qualcuno può anche ricordarsi
            quei
            tempi semplicemente con nostalgia, senza
            tanta retorica sulla legalità o meno
            di quanto
            si facevaConcesso, al 50%, io ho nostalgia di quando avevo 20 anni e facevo le gare con la moto in strada...però è una coglionata e non mi sognerei mai di scrivere di quei momenti senza specificarlo.
            ben diverse sono le cose accadute dopoQui hai ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando ero giovane...

            Io però ricordo la Nuova Newel che, a
            Milano in una cantina, vendeva le cassette
            del Vic20 o del C64 taroccate.
            Quello però era già reato e
            chi comperava lo faceva per
            comodità/mancanza di
            grano/incoscienza giovanile che comunque
            almeno in teoria andrebbe evitata per quanto
            possibile. Poi una (una) cassetta taroccata
            che in giro non c'è più...Sono daccordo sul fatto che fosse reato,tra l'altro non era l'unica, ed ricordo ancheun negozietto vicino al Poli che fino agliinizi degli anni 90 vendeva le scatole da100 dischi da 3.5 belle e piene...faceva paura: saracinesce mezze abbassatee dentro c'erano solo vagonate di scatoledi dischi e amiga con una pila di driveper copiare in parallelo :-)

            ed alla fine ci mancava poco che le

            nui/nua le pubblicassero sulle allora

            primordiali riviste di informatica

            Esatto, ci mancava poco, al limite qualche
            reverse engineering (tipo la sharp LC? su MC
            Microcomputer) oltre nessuno andava; proprio
            perchè reversare è sano,
            craccare mi piace meno.Sono daccordo, anche se le cose ormaisi stanno mettendo male con le leggiche fanno passare negli States sulreverse...Poi ci sono sempre gli argomenti diconfine: ad esempio io trovo assolutamentelecito fare il reverse e modificarsi laxbox o qualunque altro bene di consumoche ho acquistato (ovviamente se mettola schedina Seca nel ricevitore satellitaresto compiendo un illecito, ma ho tutto ildiritto di usare un mezzo come la xboxcome diavolo mi pare).
            Concesso, al 50%, io ho nostalgia di quando
            avevo 20 anni e facevo le gare con la moto
            in strada...però è una
            coglionata e non mi sognerei mai di scrivere
            di quei momenti senza specificarlo.:-) non sono daccordo, anche io le gare inmoto le facevo e se ne dovessi scrivere lofarei dicendo che di coglionata si tratta(perché quella era ed è una coglionata),in questo caso non si trattava neppure diilleciti.
  • Anonimo scrive:
    MASTER ?
  • kenobiswc scrive:
    Re:
    clap<
    clap<
    clap<
    clap
    Scrivimi a kenobiswc@libero.it ora son

    curioso :)







    cya


    :)

    sinceramente da uno che scrive un articolo
    così bello, non m'aspettavo una
    password talmente idiota per la mail
    personale... cavolo e dire che ti stimavo ^^

    su dai cambialaSecondo te di cosa ero curioso? :)E soprattutto uso una emial personale qui? :)
    • Anonimo scrive:
      Re:
      clap<
      clap<
      clap<
      clap E soprattutto uso una emial personale qui? :)e soprattutto usi una mail non personale, a quanto pare, per inviare mails ad amici (che conosco pure io, lol)
      • Anonimo scrive:
        Re:
        clap<
        clap<
        clap<
        clap
      • kenobiswc scrive:
        Re:
        clap<
        clap<
        clap<
        clap
        - Scritto da: kenobiswc
        [snip]

        E soprattutto uso una emial personale
        qui? :)

        e soprattutto usi una mail non personale, a
        quanto pare, per inviare mails ad amici (che
        conosco pure io, lol)Appunto. Ora hai capito il perche'?Mandami una email ora. Che ti dico qualche aggiunta. :)
  • Anonimo scrive:
    BFI e s0ftpj non centrano niente!
    Tengo a precisare che non si sta parlando dei gruppi sopra citati!
  • Presid. Scrocco scrive:
    Concetti "fallosi"
    "passavano tra cazzeggi vari ""liste membri e cazzi vari""le macchine per testare patch e cazzi?""farebbe incazzare chiunque"Ma che linguaggio è? Echeccazzo! 8)
  • Anonimo scrive:
    E chi se ne frega
    E chi se ne frega
  • Anonimo scrive:
    CRIMINALI!
    Anch'io ero un lameraccio come voi. Alcuni domini di terzo livello nome.nasa.gov erano veramente buggati tantissimo e ci sono entrato.Anch'io sono stato bustato dalla polizia, ed ho capito che gli hacker, cracker, lamers, ecc. sono solo CRIMINALI, è inutile dare spazio a questa gentaglia.Non iniziate a tirar fuori che senza di loro...ecc. ecc.Per me sono CRIMINALI che fanno danni.
  • Anonimo scrive:
    si vabbe'
    allora io domani prendo e scrivo un articolo su come da piccoli saltavamo da un nodo all'altro di ITAPAC a spese dell'amministrazione...ogni generazione ha le sue nostalgie.skinner
    • Elwood_ scrive:
      Re: si vabbe'
      - Scritto da: Anonimo
      allora io domani prendo e scrivo un articolo
      su come da piccoli saltavamo da un nodo
      all'altro di ITAPAC a spese
      dell'amministrazione...

      ogni generazione ha le sue nostalgie.

      skinnerSkinner almeno le tue di nostalgie sono vere:D
      • Anonimo scrive:
        Re: si vabbe'
        - Scritto da: Elwood_

        - Scritto da: Anonimo

        allora io domani prendo e scrivo un
        articolo

        su come da piccoli saltavamo da un nodo

        all'altro di ITAPAC a spese

        dell'amministrazione...



        ogni generazione ha le sue nostalgie.



        skinner

        Skinner almeno le tue di nostalgie sono vere
        :DElwood...attento !ti si e' slacciato il pannolino.Che ne sai tu cos'e' vero e cosa no? Tu quando succedevano queste cose avevi 10-12 anni.E smettila di votarti 2 ogni commento che inserisci...
    • Anonimo scrive:
      Re: si vabbe'
      - Scritto da: Anonimo
      allora io domani prendo e scrivo un articolo
      su come da piccoli saltavamo da un nodo
      all'altro di ITAPAC a spese
      dell'amministrazione...

      ogni generazione ha le sue nostalgie.
      Credo che il punto dell'articolo non sia sulle imprese old-school che ormai sono nell'immaginario collettivo, quanto su un'attitudine che prima era molto presente e che oggi, invece, sembra essere completamente sparita. Un'attitudine ed un approccio che, anche oggi, sarebbero comunque attuali ed utili. E di questo forse c'e` da avere nostalgia.
    • Anonimo scrive:
      Re: si vabbe'
      - Scritto da: Anonimo
      allora io domani prendo e scrivo un articolo
      su come da piccoli saltavamo da un nodo
      all'altro di ITAPAC a spese
      dell'amministrazione...

      ogni generazione ha le sue nostalgie.

      skinnerma infatti...non sarebbe male.;)hahaha...quanti ricordi ed un mondo di possibilita'
      • Anonimo scrive:
        Re: si vabbe'

        ma infatti...non sarebbe male.
        ;)
        hahaha...
        quanti ricordi ed un mondo di possibilita'come si chiamava la chat francesedove i lamer mendicavano le nui/nua?
        • Anonimo scrive:
          Re: si vabbe'
          - Scritto da: Anonimo

          ma infatti...non sarebbe male.

          ;)

          hahaha...

          quanti ricordi ed un mondo di
          possibilita'

          come si chiamava la chat francese
          dove i lamer mendicavano le nui/nua?
          se non erro, in francia s chiamava minitel.
          • Anonimo scrive:
            Re: si vabbe'



            ma infatti...non sarebbe male.


            ;)


            hahaha...


            quanti ricordi ed un mondo di

            possibilita'



            come si chiamava la chat francese

            dove i lamer mendicavano le nui/nua?



            se non erro, in francia s chiamava minitel.si, era su quel circuito ma sto parlandodi una chat specifica, mira pare fossequalche cosa tipo qsd o roba simile :-/
          • Anonimo scrive:
            Re: si vabbe'
            - Scritto da: Anonimo



            ma infatti...non sarebbe male.



            ;)



            hahaha...



            quanti ricordi ed un mondo di


            possibilita'





            come si chiamava la chat francese


            dove i lamer mendicavano le
            nui/nua?






            se non erro, in francia s chiamava
            minitel.

            si, era su quel circuito ma sto parlando
            di una chat specifica, mira pare fosse
            qualche cosa tipo qsd o roba simile :-/Esatto. QSD.Si è poi saputo che era controllata dai servizi segreti francesi... :O(
          • Anonimo scrive:
            Re: si vabbe'

            Esatto. QSD.
            Si è poi saputo che era controllata
            dai servizi segreti francesi... :o(ROTFL stai scherzando?Hai qualche link relativo a sta cosa?
  • Anonimo scrive:
    chi commenta ?
    Vedo gia' dai primi commenti che pochi capiscono il senso dell'articolo.gia'...erano proprio altri tempi...e mi fai rivedere il tutto, i primi script per essere dio sull'irc channel, mandare in crash i programmi della biblioteca universitaria per avere accesso alla shell unix e di la' il mondo...spippolare era una specie di sfida creativa...non tecnica.e condividere era una specie di piacere di condividere, all'interno del piccolo gruppo.ma anche robe da niente...erano scoperte incredibili, con un loro fascino, forse perche' ALTRIMENTI INACCESSIBILI.Cioe' o le si scopriva e condivideva...o restavano non conosciute.La tecnologia era qualcosa che doveva essere plasmabile, messa alla prova: la mia fantasia contro la macchina.Robe da niente...ma senza pippe tecnofile, senza riviste specializzate che ti dicono tutto, senza biberon di marketing e gli script kiddies che usano i programmi di altri che basta usare google per trovarli.Molti commenti rivelano la totale assenza di questo approccio "sperimentale"...nulla da biasimare, semplicemente nel giro di pochi anni tutto sarebbe diventato preconfezionato e internet lo shoppingmall che e' adesso.Ma una gentilezza, per gli "altri": non vomitate su una poesia che non capite.
    • Elwood_ scrive:
      Re: chi commenta ?
      - Scritto da: Anonimo
      Vedo gia' dai primi commenti che pochi
      capiscono il senso dell'articolo.no è proprio tutto l'articolo che è privo di una qualsivoglia logicità, sembra un autoelogio che sottointende che tutti gli altri (che non appartengono alla allegra combriccola) siano una marea di ignoranti non siamo tutti dei bambini sbrodoloni, che sono andati avanti solo con amazon e startrek.com
      gia'...erano proprio altri tempi...e mi fai
      rivedere il tutto, i primi script per essere
      dio sull'irc channel, mandare in crash i
      programmi della biblioteca universitaria per
      avere accesso alla shell unix e di la' il
      mondo...Eh sì e poi arrivava la marmotta che confezionava il cioccolato, ma QUANDO!!!Voi parlate di internet quando il concetto di internet stesso usato dai più è nato anni dopo, guarda sigor guru che i tempi di cui parli tu mica la chiamata al modem pagavi 200 lire come un urbana, se chiamavi un server americano il costo era quello di una telefonata internazionale.Di cose ne dovrai ancora vedere...
      spippolare era una specie di sfida
      creativa...non tecnica.
      e condividere era una specie di piacere di
      condividere, all'interno del piccolo gruppo.
      ma anche robe da niente...erano scoperte
      incredibili, con un loro fascino, forse
      perche' ALTRIMENTI INACCESSIBILI.
      Cioe' o le si scopriva e condivideva...o
      restavano non conosciute.eh sì grazie di tutto... se non c'eravate voi...non cambiava nulla
      La tecnologia era qualcosa che doveva essere
      plasmabile, messa alla prova: la mia
      fantasia contro la macchina.ha parlato il Mirò dell'informatica, inutili autoelogi e incensi per persone che vogliono darsi uno status, quando il vero status era quello di risparmiarsi sto sbrodolamento.
      Robe da niente...ma senza pippe tecnofile,
      senza riviste specializzate che ti dicono
      tutto, senza biberon di marketing e gli
      script kiddies che usano i programmi di
      altri che basta usare google per trovarli.ah beh e io pensavo che i programmi ve li scrivevate in assembler :D
      Molti commenti rivelano la totale assenza di
      questo approccio "sperimentale"...nulla da
      biasimare, semplicemente nel giro di pochi
      anni tutto sarebbe diventato preconfezionato
      e internet lo shoppingmall che e' adesso.eh sì solo voi avete visto la luce (Ho visto la luceee...)Forse meno spocchia e più umiltà vi avrebbe dato la possibilità di capire che internet si è evoluta, non è che faccia piacere pure al sottoscritto certe cose, ma ancora chi vuole capire come stanno le cose lo può ancora fare, con il vantaggio che oggi per risolvere il problema tecnico basta davvero google.
      Ma una gentilezza, per gli "altri": non
      vomitate su una poesia che non capite.
      Una gentilezza Risparmiati questi commenti
      • Anonimo scrive:
        Re: chi commenta ?
        Elwood...ma che commenti da isterico....ci vuole tanto ad ammettere con un IO NON SOe stare in silenzio?parli di umilta'....invece :D
      • Anonimo scrive:
        Re: chi commenta ?
        è da un po' di tempo che non vedo uno a cui gli rode così tanto il culo
      • Anonimo scrive:
        Re: chi commenta ?
        helwood lascia perdere e nasconditi.... nell'altro tuo commento tutti ti stanno dando del newbye..... se hai 14 anni e a quei tempi manco sapevi che cosa era un pc non puoi prendertela con gli altri.....
        • Anonimo scrive:
          Re: chi commenta ?

          helwood lascia perdere e nasconditi....
          nell'altro tuo commento tutti ti stanno
          dando del newbye..... se hai 14 anni e a
          quei tempi manco sapevi che cosa era un pc
          non puoi prendertela con gli altri.....a me invece sembra che quello che hadetto è sensato, invece ci sono un paiodi ragazzetti che stanno cercando diproteggere il loro momento di gloriapoverelli
          • Anonimo scrive:
            Re: chi commenta ?
            - Scritto da: Anonimo

            helwood lascia perdere e nasconditi....

            nell'altro tuo commento tutti ti stanno

            dando del newbye..... se hai 14 anni e a

            quei tempi manco sapevi che cosa era un

            pc non puoi prendertela con gli altri.....
            a me invece sembra che quello che ha
            detto è sensato, invece ci sono un paio
            di ragazzetti che stanno cercando di
            proteggere il loro momento di gloriaStanno solo tentado di condividere dei momenti di gioia, che molti altri qui conoscono per altro.
            poverelliL'unico poverello qui mi sembra Elwood, che sembra un selvaggio che si ostina a negare l'esistenza di tutta una serie di cose sostenendo che lui non le ha viste: mi sembra di sentire un nativo dell'amazzonia che sostiene che la terra e' piatta, il sole le gira intorno e le TV ed i carri senza cavalli non possono esistere perche' lui non le ha mai viste....Anzi probabilmente un selvaggio dell'amazzonia e' dotato di maggiore elasticita' mentale.
          • Anonimo scrive:
            Re: chi commenta ?
            boh...io ho 32 anni e ti assicuro che El Legno dovrebbe volare molto piu' basso.Quando avevo 18 e "spippolavo" dal terminale ibm in univesita' per uscire in internet e collegarmi in IRC o gopher e fare cosette da poco...c'era gente di 28 anni che volava !Tra Itapac, phreaking serio e BBS per CONDIVIDERE l' INFORMAZIONE...per chi la cercava.Poi e' arrivato il primo Mosaic.Non giustifico nulla. Ma non rimpiango nulla.Poveretto chi non capisce che la gloria non centra.La nostalgia me la fanno venire i ragazzetti boriosi e prolissi.- Scritto da: Anonimo

            helwood lascia perdere e nasconditi....

            nell'altro tuo commento tutti ti stanno

            dando del newbye..... se hai 14 anni e a

            quei tempi manco sapevi che cosa era un
            pc

            non puoi prendertela con gli altri.....

            a me invece sembra che quello che ha
            detto è sensato, invece ci sono un
            paio
            di ragazzetti che stanno cercando di
            proteggere il loro momento di gloria

            poverelli
    • Anonimo scrive:
      Re: chi commenta ?
      Guarda io capisco perfettamente l'entusiasmo e l'emozione di essere pionieri.Quello che non condivido è il pensiero che oggi sia tutto facile.Non è vero.Oggi che l'informatica si è evoluta molto, i processori pure, ci sono sempre più dispositivi dotati di processore (cellulari, palmari ma non solo, anche set top box, elettrodomestici ecc.).Anche oggi ci sono cose difficili e appassionanti.Anche oggi ci sono settori pionieristici dell'informatica.Semmai oggi la concorrenza è molto maggiore, e c'è una necessità di specializzazione.I protocolli da studiare aumentano di anno in anno, i linguaggi pure (sebbene generalmente simili), le architetture, middleware, connubio reti wireless-wired ecc.Parlare come se oggi fosse tutto punta e clicca è una stronzata.L'informatica esiste da qualche decennio e più passa il tempo più ci sono cose da imparare, altro che storie.Una volta si era in pochi, ma c'era meno roba da studiarsi.Oggi essere esperti in tutto è semplicemente utopico.Il grande vantaggio di oggi è nelle risorse a prezzo più accessibile (connettività in primis) e nella grande quantità di documentazione.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: chi commenta ?

        L'informatica esiste da qualche decennio e
        più passa il tempo più ci sono
        cose da imparare, altro che storie.

        Una volta si era in pochi, ma c'era meno
        roba da studiarsi.eh già... ed il problema è proprio il fattoche più andiamo avanti, più le nuovegenerazioni perdono la percezione dicose c'é tra il ferro ed il software chescrivonoe questo era già vero negli anni a cuil'articolo si riferisce
    • Anonimo scrive:
      Re: chi commenta ?

      Vedo gia' dai primi commenti che pochi
      capiscono il senso dell'articolo.Alcuni invece capiscono e, sorridendo,non hanno nessuna intenzione di prenderlosul serio.Ma guarda un po.
      gia'...erano proprio altri tempi...e mi fai
      rivedere il tutto, i primi script per essere
      dio sull'irc channel, mandare in crash i
      programmi della biblioteca universitaria per
      avere accesso alla shell unix e di la' il
      mondo...ah beh! imprese epiche!
      spippolare era una specie di sfida
      creativa...non tecnica.già uno che usa termini come "spippolare"mi fa solo sorridere
      e condividere era una specie di piacere di
      condividere, all'interno del piccolo gruppo.
      ma anche robe da niente...erano scoperte
      incredibili, con un loro fascino, forse
      perche' ALTRIMENTI INACCESSIBILI.
      Cioe' o le si scopriva e condivideva...o
      restavano non conosciute.incredibili... mirabolanti... ehehehehehe meno male che le avete scoperte :-)
      La tecnologia era qualcosa che doveva
      essere plasmabile, messa alla prova: la
      mia fantasia contro la macchina.la tua fantasia a fare che?quattro script lameroni per IRC oppure seiquello che ha fatto il reverse del firmwaredel 1541 oppure degli opcode del vic-ii?
      Robe da niente...ma senza pippe tecnofile,
      senza riviste specializzate che ti dicono
      tutto, senza biberon di marketing e gli
      script kiddies che usano i programmi di
      altri che basta usare google per trovarli.LOOOLriviste? google? niente pippe tecnofile?
      Molti commenti rivelano la totale assenza di
      questo approccio "sperimentale"...nulla da
      biasimare, semplicemente nel giro di pochi
      anni tutto sarebbe diventato preconfezionato
      e internet lo shoppingmall che e' adesso.eheheheheh guarda che l'approcciosperimentale vero per fare qualche cosache non siano quattro stupidate significastudiarsi mooolto bene le cose e passaregiorni e giorni a guardare i caratteri diMatrix che cascano sul monitor
      Ma una gentilezza, per gli "altri": non
      vomitate su una poesia che non capite.ma per piacere... lascia la poesia alsuo posto, questi quattro rantolii mi sembranoben altro!
      • Anonimo scrive:
        Re: chi commenta ?

        la tua fantasia a fare che?
        quattro script lameroni per IRC oppure sei
        quello che ha fatto il reverse del firmware
        del 1541 oppure degli opcode del vic-ii?
        Appartengo a quella generazione lì e, pur senza aver fatto niente di mirabolante, ho conosciuto personalmente o in rete individui che hanno fatto cose mirabolanti.E BBS master eccezionali...tanto tecnicamente quanto umanamente.Io giocavo soltanto con vms e unix.E leggevo Unix for networking ed il protocollo di IRC invece che Topolino. Per curiosita'.Cose piccoline...ma qui non si sta parlando di meriti o imprese epiche. Ma dello SPIRITO.Buon per te se interpreti i programmi leggendo direttamente il linguaggio macchina e le comunicazioni ossevando i pacchetti uno ad uno byte per byte.Io da tempo vedo il codice sorgente della realta' fuori dalle macchine.
        • Anonimo scrive:
          Re: chi commenta ?

          Bella forza piagnucolare per i bei tempi
          andati quando c'era già tecnologia da
          sbattere via, le ossa ce le siamo rotte
          ben prima.Anche tu addestravi i piccioni viaggiatori?
          • Anonimo scrive:
            Re: chi commenta ?


            Bella forza piagnucolare per i bei tempi

            andati quando c'era già
            tecnologia da

            sbattere via, le ossa ce le siamo rotte

            ben prima.

            Anche tu addestravi i piccioni viaggiatori?da buono svizzero...
        • Anonimo scrive:
          Re: chi commenta ?

          Io da tempo vedo il codice sorgente della
          realta' fuori dalle macchine.:o :o :o Minchia e chi sei ? .... L' Eletto????
          • Anonimo scrive:
            Re: chi commenta ?
            - Scritto da: Anonimo

            Io da tempo vedo il codice sorgente
            della

            realta' fuori dalle macchine.
            :o :o :o Minchia e chi sei ? .... L'
            Eletto????no...si chiama semiologia :P
  • Elwood_ scrive:
    linux e windows95 e già la dice lunga...
    Parlare di protocolli era fuori dalla portata di questi ragazzi, che godevano al sol pensiero di riuscire a far andare il loro nuovo linux su internet. Non che win95 ci andasse facilmente, ma erano proprio altri tempi e qui già la dice lunga sulle conoscenze informatiche del tizio che ha redatto il testo... saranno state le mappe di karghnauttese!Sto tizio ci vuole venire a raccontare che questi tentavano di far funzionare linux su internet in tempi dove in italia era grasso che cola che qualcuno avesse windows 95?Mi ricordo che nel 97-98, ben due anni dopo che loro già lo usavano(e qualcuno di punto informatico se lo ricorderà sicuramente) se trovavi qualche rivista con linux sopra, (per sbaglio) ci trovavi scritto su linux e basta e la distribuzione sopra era tipo sorpresine dell'uovo di pasqua, non sapevi mai ce m***hia ci stava dentro e 9 volte su dieci era una fortuna che funzionasse.E questi ci vengono a raccontare che due anni prima della formazione in italia dei primi LUG questi già smanettavano con linux?Ah ma loro sono un crew, loro sicuramente smanettavano con linux prima che Torvalds lo avesse inventatocome trovai scritto in uno di questi canali lamerozzi (anno 2000) io sono 10 anni che uso linux (peccato che l'annuncio di torvals su comp.os.minix avvenne nel 1991.Se questa è la loro storia che ci volevano raccontare hanno fatto una bella figura... hanno fatto.Elwoodcheusailcomputerdaitempidicolossussedavadeltuaturing
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e windows95 e già la dice lung

      come trovai scritto in uno di questi canali
      lamerozzi (anno 2000) io sono 10 anni che
      uso linux (peccato che l'annuncio di torvals
      su comp.os.minix avvenne nel 1991.
      Se questa è la loro storia che ci
      volevano raccontare hanno fatto una bella
      figura... hanno fatto.

      Elwoodcheusailcomputerdaitempidicolossussedavche divertente fare il figo commentando la storia di altri.e' facile attaccarsi alla parolina e ridicolizzare tutto.conosco molta gente come te.perche' non ci racconti la tua storia ?o hai paura di essere messo in ridicolo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e windows95 e già la dice lung
        - Scritto da: Anonimo

        come trovai scritto in uno di questi
        canali

        lamerozzi (anno 2000) io sono 10 anni
        che

        uso linux (peccato che l'annuncio di
        torvals

        su comp.os.minix avvenne nel 1991.

        Se questa è la loro storia che ci

        volevano raccontare hanno fatto una
        bella

        figura... hanno fatto.




        Elwoodcheusailcomputerdaitempidicolossussedav

        che divertente fare il figo commentando la
        storia di altri.

        e' facile attaccarsi alla parolina e
        ridicolizzare tutto.
        conosco molta gente come te.

        perche' non ci racconti la tua storia ?
        o hai paura di essere messo in ridicolo ?lui è il Gran Topocane e con questo non c'è altro da aggiungere :D
      • Elwood_ scrive:
        Re: linux e windows95 e già la dice lung

        che divertente fare il figo commentando la
        storia di altri.che vi aspettavate che tutti si spellassero le mani applaudendo, hai scritto una fregnaccia, ti prendi pure la responsabilità della fregnaccia che hai scritto.
        e' facile attaccarsi alla parolina e
        ridicolizzare tutto.
        conosco molta gente come te.Io conosco invece molta gente che prima di scrivere riflettono , se quello che stanno scrivendo almeno corrisponde a verità, se tu mi vieni a dire che usavano linux e internet quando in italia la maggiorparte delle persone pensavano al computer=videogames c'e qualcosa che non torna.
        perche' non ci racconti la tua storia ?
        o hai paura di essere messo in ridicolo ?No non ho paura ma ritengo che sia fuori luogo e noioso parlare di fatti che non interessano nessuno, e sarebbe un inutile sbrodolamento e un autoincensarsi.Ritengo che non è quello che scrivi su dite che fa di te un buon informatico, ma è quello che fai ogni giorno che ti rende tale.E per il sottoscritto essere pagato per lavorare con l'informatica è e rimane un onore, e ciò mi basta e avanza.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux e windows95 e già la dice lung

          E per il sottoscritto essere pagato per
          lavorare con l'informatica è e rimane
          un onore, e ciò mi basta e avanza.Essere pagati per lavorare e' un diritto.
          • Elwood_ scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Anonimo

            E per il sottoscritto essere pagato per

            lavorare con l'informatica è e
            rimane

            un onore, e ciò mi basta e
            avanza.

            Essere pagati per lavorare e' un diritto.
            pagati per lavorare è un dirittopagati per lavorare con l'informatica oltre che un diritto e un onore
        • LordBison scrive:
          Re: linux e windows95 e già la dice lung
          - Scritto da: Elwood_


          che divertente fare il figo commentando
          la

          storia di altri.

          che vi aspettavate che tutti si spellassero
          le mani applaudendo, hai scritto una
          fregnaccia, ti prendi pure la
          responsabilità della fregnaccia che
          hai scritto.
          non sono fregnacce e chi la vissuto (come l'ho vissuto io) può confermare.


          e' facile attaccarsi alla parolina e

          ridicolizzare tutto.

          conosco molta gente come te.

          Io conosco invece molta gente che prima di
          scrivere riflettono , se quello che stanno
          scrivendo almeno corrisponde a
          verità, se tu mi vieni a dire che
          usavano linux e internet quando in italia la
          maggiorparte delle persone pensavano al
          computer=videogames c'e qualcosa che non
          torna.
          si ma non tutti pensavano computer = videogames altrimenti come saremmo arrivati ad oggi se tutti pensavano a giocare.


          perche' non ci racconti la tua storia ?

          o hai paura di essere messo in ridicolo
          ?

          No non ho paura ma ritengo che sia fuori
          luogo e noioso parlare di fatti che non
          interessano nessuno, e sarebbe un inutile
          sbrodolamento e un autoincensarsi.
          Ritengo che non è quello che scrivi
          su dite che fa di te un buon informatico, ma
          è quello che fai ogni giorno che ti
          rende tale.infatti è ciò che dice lui e il fatto che non si è firmato fa capire che non era la fama che cercava.
          E per il sottoscritto essere pagato per
          lavorare con l'informatica è e rimane
          un onore, e ciò mi basta e avanza.non dirmi che lavori in vb :Dcmq il problema principale è questo per te l'informatica è un lavoro per quei tempi era la passione a spingerti e quindi erà/è uno stile di vita.p.s. io la prima volta ho usato linux 6 anni fa +0-. e in italia non c'era supporto o guide, era tutto in inglese o quasi tutto. e in italia non si sapeva neanke ke era ma per chi conosceva l'inglese non era un problema e delle riviste se ne può fare a meno. (linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e windows95 e già la dice lung

        che divertente fare il figo commentando la
        storia di altri.

        e' facile attaccarsi alla parolina e
        ridicolizzare tutto.
        conosco molta gente come te.

        perche' non ci racconti la tua storia ?
        o hai paura di essere messo in ridicolo ?Il problema non e' attaccarsi alla parolina. E' proprio ridicolo uno che parla di "storia" cominciando da win95.... Forse questo tizio non era nemmeno nato quando la gente scriveva i programmi in overlay su dos 3.2 o quando vide il gem per la prima volta... E' ridicolo un tizio che parla di sistemi alternativi pensando a linux, vuoi metterti davvero alla prova? Compila su HPUX o su sun o su MVS o su as400... Un tizio che probabilmente non ha mai sentito parlare del BeBox, della Indy, dell'Archimedes o di Amiga....L'unica cosa su cui ha ragione e' quando dice di non essere nessuno... :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e windows95 e già la dice lung

      Sto tizio ci vuole venire a raccontare che
      questi tentavano di far funzionare linux su
      internet in tempi dove in italia era grasso
      che cola che qualcuno avesse windows 95?
      Mi ricordo che nel 97-98, ben due anni
      dopo che loro già lo usavano(e
      qualcuno di punto informatico se lo
      ricorderà sicuramente) se trovavi
      qualche rivista con linux sopra, (per
      sbaglio) ci trovavi scritto su linux e basta
      e la distribuzione sopra era tipo sorpresine
      dell'uovo di pasqua, non sapevi mai ce
      m***hia ci stava dentro e 9 volte su dieci
      era una fortuna che funzionasse.
      Ehm. Veramente penso che cio` che scrivono corrisponde a realta`. Probabilmente tu non li hai vissuti quegli anni ed hai potuto apprezzare Linux solo quando lo hai iniziato a vedere allegato alle riviste.Mi ricordo che facevo le prove per vedere se avevamo configurato bene un Linux per un provider di un mio amico usando Win3.11 e Trumpet Winsock, probabilmente quando Win95 era ancora in beta.Le prime Slackware le trovavi nelle raccolte Shareware di programmi per MS-DOS (Night Owl per chi se le ricorda) sottoforma di decine di file .ZIP da 1.44Mb (roba impressionante per quei tempi). Ed erano perfettamente installabili e funzionanti.
      E questi ci vengono a raccontare che due
      anni prima della formazione in italia dei
      primi LUG questi già smanettavano con
      linux?
      Certo. Lo facevo anche io, cosi` come molti altri.
      Se questa è la loro storia che ci
      volevano raccontare hanno fatto una bella
      figura... hanno fatto.
      Infatti. Una grandissima figura. Quella e` la storia di molte persone. Evidentemente non la tua. Mi dispiace.
      • Elwood_ scrive:
        Re: linux e windows95 e già la dice lung

        Ehm.
        Veramente penso che cio` che scrivono
        corrisponde a realta`.
        Probabilmente tu non li hai vissuti quegli
        anni ed hai potuto apprezzare Linux solo
        quando lo hai iniziato a vedere allegato
        alle riviste.ehm si è vero scendo dalla Moutain of soup...
        Mi ricordo che facevo le prove per vedere se
        avevamo configurato bene un Linux per un
        provider di un mio amico usando Win3.11 e
        Trumpet Winsock, probabilmente quando Win95
        era ancora in beta.guarda io mi ricordo eravamo io Alan Cox Torvalds e quel mattacchione di Tanebaum (che stava lì sempre a dire che il kernel monolitico faceva schifo), mentre discutevamo su come compilare un kernel decente... ad un certo momento spunta un coccodrillo bianco dal bagno che cerca di afferrare Stallman mentre stava andando a cambiare l'acqua alle olive... Non tiene il discorso, fai prima ad ammettere che hai scritto una cavolata, in italia la percentuale di chi usava il computer era minima e quei pochi che ci lavoravano lavoravano su windows il resto erano quelli del Mondo Unix che ogni volta che premevano un pulstante a caso sulla tastiera prendevano 50 mila lire!
        Le prime Slackware le trovavi nelle raccolte
        Shareware di programmi per MS-DOS (Night Owl
        per chi se le ricorda) sottoforma di decine
        di file .ZIP da 1.44Mb (roba impressionante
        per quei tempi). Ed erano perfettamente
        installabili e funzionanti.ma doveeeeee, ma doveeeeee, ma nei tuoi sogni reconditi, tutti gli applicativi funzionanti erano a finger on the ass, tutti beta, non ne funzionavano uno, per configurare una minchiata ci volevano ore, e senza tutti i manuali che oggi ti puoi scaricare da internet. Tu mi vieni a dire che li trovavi su internet belli e pronti scaricandoli con un modem a 33.6 kb/s ammazza oltre che ad interessarti di Kaurnaughteese devi essere il figlio di Rotschild!Poi zip eh? Uhmm aho strano che mo da un pò di tempo a questa parte tutti gli applicativi scaricabili da sourceforge siano tar.gz orca miseria davvero, sono cambiati i tempi eh?ma dimmi oh guru si usava il .zip perchè era più facile fare unzip che gunzip mi***hiatestratosferiche.tar.gze poitar -xvf mi***hiatestratosferiche.tare poi dimmi tutti questi zip li riunivi in uno solo unendo i puntini come la settimana enigmistica oppure solo con la tua forza dell pensiero?:D

        E questi ci vengono a raccontare che due

        anni prima della formazione in italia
        dei

        primi LUG questi già
        smanettavano con

        linux?


        Certo. Lo facevo anche io, cosi` come molti
        altri.eh certo, poi la marmottina confezionava la cioccolata...I lug sono stata la prima vera espressione di tutti quegli utenti che smadonnavano davanti ad una distribuzione.E tu mi vieni a dire che prima che esistessero i lug eri già un guru di linux... apro la finestra che questa è davvero grossa.ah per distro non intendo quelle che trovi belle e pronte...OGGI

        Se questa è la loro storia che ci

        volevano raccontare hanno fatto una
        bella

        figura... hanno fatto.


        Infatti. Una grandissima figura. Quella e`
        la storia di molte persone. Evidentemente
        non la tua. Mi dispiace.E ringraziando iddio, a gente che ne spara così grosse, lungi da me.Forse un pochino di umiltà vi avrebbe fatto crescere di più, peccato==================================Modificato dall'autore il 03/06/2004 3.38.59
        • Anonimo scrive:
          Re: linux e windows95 e già la dice lung


          Le prime Slackware le trovavi nelle
          raccolte

          Shareware di programmi per MS-DOS
          (Night Owl

          per chi se le ricorda) sottoforma di
          decine

          di file .ZIP da 1.44Mb (roba
          impressionante

          per quei tempi). Ed erano perfettamente

          installabili e funzionanti.

          ma doveeeeee, ma doveeeeee, ma nei tuoi
          sogni reconditi, tutti gli applicativi
          funzionanti erano a finger on the ass, tutti
          beta, non ne funzionavano uno, per
          configurare una minchiata ci volevano ore, e
          senza tutti i manuali che oggi ti puoi
          scaricare da internet.
          Poi zip eh? Uhmm aho strano che mo da un
          pò di tempo a questa parte tutti gli
          applicativi scaricabili da sourceforge siano
          tar.gz orca miseria davvero, sono cambiati i
          tempi eh?
          Guarda che ti ho dato pure la fonte: Night Owl. Probabilmente 1994. Ci trovi una bella serie di file .ZIP che erano proprio i disk set di Slackware, con tanto di X equipaggiato OpenWindows. Se non ci credi controlla. Funzionava tutto. A parte di investirci un po' di tempo. Il "configura tutto in un click" l'hanno inventato qualche anno dopo. Per finire, erano file .ZIP perche`, come dicevo, era una raccolta di Shareware per MSDOS!
          E tu mi vieni a dire che prima che
          esistessero i lug eri già un guru di
          linux... apro la finestra che questa
          è davvero grossa.
          ah per distro non intendo quelle che trovi
          belle e pronte...OGGI
          Certo. Infatti parlavo di Slackware su decine di floppy disk da 1.44mb, che solo per prepararla (non *installarla*) ci mettevi 3 giorni.

          Infatti. Una grandissima figura. Quella
          e`

          la storia di molte persone.
          Evidentemente

          non la tua. Mi dispiace.

          E ringraziando iddio, a gente che ne spara
          così grosse, lungi da me.
          Forse un pochino di umiltà vi avrebbe
          fatto crescere di più, peccato
          Diciamo semplicemente che forse tu sei arrivato un po' dopo o ti sei perso qualche passaggio. Continua a dispiacermi semplicemente perche` ti sei perso un bel periodo. Non le sparano grosse, poi tu credi a quello che vuoi. Stammi bene
          • Elwood_ scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung



            Guarda che ti ho dato pure la fonte: Night
            Owl. Probabilmente 1994. Ci trovi una bella
            serie di file .ZIP che erano proprio i disk
            set di Slackware, con tanto di X
            equipaggiato OpenWindows. Se non ci credi
            controlla. Funzionava tutto. A parte di
            investirci un po' di tempo. Il "configura
            tutto in un click" l'hanno inventato qualche
            anno dopo. Per finire, erano file .ZIP
            perche`, come dicevo, era una raccolta di
            Shareware per MSDOS!Sinceramente non ci credo per niente, gli stessi server che venivano usati dalle aziende avevano il dos oppure unix e non c'è lo vedo un ragazzino di 15 anni, a stare lì a fare queste cose almeno che l'autore attualmente non abbia superato la 50ina bona.Non regge il discorso anche perchè in quel periodo l'informatica era vista da TUTTI (come Microsoft) e nessuno prendeva in considerazione ALMENO IN ITALIA il concetto di opensource come lo conosciamo oggi.Non catechizzarmi per favore, per me l'unica problematica di un ragazzino a quei tempi era quello di trovarsi warlord copiato per installarlo sul suo 486. Tutta la storia non regge, sarebbe stato bello se fosse tutto vero. Ma non regge.

            E tu mi vieni a dire che prima che

            esistessero i lug eri già un
            Certo. Infatti parlavo di Slackware su
            decine di floppy disk da 1.44mb, che solo
            per prepararla (non *installarla*) ci
            mettevi 3 giorni.Anche se ammesso e non concesso fosse vero quello che dici, sinceramente in quel periodo, le unice problematiche per un end user (e parlo a tutti i livelli) erano di trovarsi qualche applicativo e di far funzionare qualche giochino, e quelli che avevano queste "velleitarie" problematiche erano la minoranza a dispetto di una enorme maggioranza di persone che il computer (in Italia) non sapevano nemmeno cosa era.Tutto il racconto non regge in un contesto storico-informatico che era ben diverso e se vuoi chiedi a chi già c'era a quei tempi come la redazione di punto informatico, e vedrai che ti confermeranno che nel 1996 in Italia non sapevano che era il computer, figuriamoci se sapevano cos'era linux.
            Diciamo semplicemente che forse tu sei
            arrivato un po' dopo o ti sei perso qualche
            passaggio. Continua a dispiacermi
            semplicemente perche` ti sei perso un bel
            periodo. Non le sparano grosse, poi tu credi
            a quello che vuoi.

            Stammi beneDiciamo più semplicemente che tutta la storia sembra un castello di cartestammi bene pure te
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            elwood, guarda... non saprei che dirti...sara' che da piccolo ero particolarmente sfigato con le ragazzine e quindi a 8 anni mi sono inchiodato davanti al pc e non mi ci sono piu' schiodato ma...ricordo bene il 95/96, era il mio primo anno di liceo. anno nel quale un giorno ci portarono al "centro di calcolo seguesiglaassurdachenonpossoricordarmi" e... udite udite, ci hanno lasciato su delle macchine con netscape aperto per farci vedere quant'e' bella Internet (spam? popup? internet explorer? si mangia?). la cosa curiosa e' che non c'era windows sotto... per l'esattezza non c'era nemmeno un x86 sotto. l'hardware non me lo ricordo, so che c'era scritto sopra ALPHA e forse DEC o DIGITAL, ma queste sono supposizioni. perche' tutta questa storia? perche' dopo aver visto quelle bestie la prima cosa che era da fare (e che ho fatto con scarsi risultati) era installare quella roba a casa mia, sul mio pc. qualcuno mi disse che era linux, cerca cerca sono riuscito a trovare una redhat (una bestia da 5 cd, con tanto di documentazione in asiatico).ovviamente linux sul mio pc di casa duro' non piu' di una settimanaovviamente al centro di calcolo non c'era linux ma uno unix "serio" (sco unix?)ma ricordo che configurare il modem era una cazzata, ci ho messo un po' a capire dove dovevo settare i drivers, poi ho capito che non servivano...Pascal
          • Cirio scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            Nel 1995 tanta parte di italia nn sapeva nemmeno cosa era un computer, ma tanta altra parte si. Io in prima liceo mi sono fatto un giretto alla smau (pass procurato dal papa' di un mio compagno di classe... systel electronics, poi diventata symbol italia... ;o) e c'era gia' un angolino dedicato alla rete (vol, galactica) e c'erano anche i bambinetti (=molto + giovani di me, che sono del 1980) che smanettavano (ok, giocavano sui mud, ma la cognizione di cos'era un pc e un modem ce l'avevano...)C'era anche uno stand del polimi con due sun grandi e grosse, e non c'erano standisti, ovvero potevi spacciarti anche tu per uno dello stand......e poi ti facevano anche provare una simil-rv, con il casco e il guanto per controllare i movimenti... (non era un gioco, era un esperimento, semplicemente girovagavi in una stanza vuota e dovevi infilare una chiave in una serratura e uscivi...)...ma c'era, non me lo sono sognato! Che poi il 98% degli italiani non sapesse che esistevano ste cose, sono d'accordo...
          • GrayLord scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Cirio
            ...ma c'era, non me lo sono sognato! Che poi
            il 98% degli italiani non sapesse che
            esistevano ste cose, sono d'accordo...Il problema, come al solito, e' che quel 98 % non ha sufficente elasticita' mentale da ipotizzare che possano esistere cose al di la' di cio' che le loro limitatissime conoscienze li hanno portati a vedere.Anch'io ho installato una Slack da floppy al tempo :-) Che culo che ci si doveva fare per avere le immagini di partenza dei disk: root e boot :-) Strani tempi erano !
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung

            ...ma c'era, non me lo sono sognato! Che poi
            il 98% degli italiani non sapesse che
            esistevano ste cose, sono d'accordo...c'era eccome, ma appunto era già troppotardi :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            Scusa un attimo, alcuni post sono credibili, questo no.Le scuole superiori che hanno linux o unix o altro OGGI sono poche, figuriamoci 8anni fa.Sarebbe stato credibile in un centro di calcolo di un politecnico o di una facoltà di scienze dell'informazione.E poi Red hat 5 cd(!!!)? Documentazione in asiatico(come se red hat fosse asiatica..)?Altri post sono realistici e penso anche veri, questo è una stronzata.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung

            Sinceramente non ci credo per niente, gli
            stessi server che venivano usati dalle
            aziende avevano il dos oppure unix e non
            c'è lo vedo un ragazzino di 15 anni,
            a stare lì a fare queste cose almeno
            che l'autore attualmente non abbia superato
            la 50ina bona.
            Ormai l'ho presa come questione di principio! :)Se non ci credi ecco le prove:http://cd.textfiles.com/nopv10/052a/files.bbsNight Owl volume 10. Anno 1993Slackware 1.01 e XFree 1.3 (X11R5) Se te li vuoi scaricare (e magari installare su un vecchio 386) trovi i file su http://cd.textfiles.com/nopv10/052a/Io nel lontano 1993 lo feci. E non faccio fatica a credere che anche altri l'abbiano fatto. Anzi lo credo senza dubbi visto che ne conosco tante di persone che hanno condiviso queste esperienze (magari proprio quelli che hanno scritto l'articolino)Nel 1993 avevo 17-18 anni, non 40.Sono d'accordo con te che il 99% delle persone non sapevano neanche cos'era un computer. Ma, per piacere, non negare l'esistenza di quell'1% che cosa fosse un computer lo sapeva benissimo.Ora se vuoi continuare a pensare che sia un grosso castello di carte, fai pure. In realta` ti trovi di fronte ad un castello di roccia ben solida.Ari-stammi bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            Scusate ma mi volete dire che credete a questa c********Solo a pensare che oggi come oggi è difficile trovare hw funzionante sotto linux, figuriamoci nel 95.Mettiamo caso che è vera questa cosa che significa che prima c'era hw funzionante per linux e ora no ?Ora dico gia è diffiicile configurare linux sul pc figuriamoci al tempo.Forse chi ha scritto l'articolo è Linus Torvalds in persona.L'ultima cosa da dire ma l'autore dell'articolo ora dove lavora ?
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate ma mi volete dire che credete a
            questa c********

            Solo a pensare che oggi come oggi è
            difficile trovare hw funzionante sotto
            linux, figuriamoci nel 95.
            Ahhhhhhhhhh. Continuiamo! :)Certo che ci credo. IO LINUX A QUEI TEMPI LO INSTALLAI, sul classico hardware "standard", che tanto tutta questa scelta poi non e` che c'era. E qualche annetto dopo, quando sbocciarono i primi POP, lo si usava tranquillamente anche per uscire su internet (sai, quando i modem non erano Win e si attaccavano ancora alla seriale). Inoltre la Sound Blaster suonava, la SuperVGA andava ai suoi bei 800x600 (o 1024x768 se eri fortunato) ed eravamo tutti contenti.Forse siete voi che vi dovete rinfrescare un po' la memoria.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung

            Solo a pensare che oggi come oggi è
            difficile trovare hw funzionante sotto
            linux, figuriamoci nel 95.

            Mettiamo caso che è vera questa cosa
            che significa che prima c'era hw funzionante
            per linux e ora no ?
            ?!?!?!?A parte il fatto che trovare hw funzionante sotto Linux non mi sembra tutto questo problema, ovviamente l'hw che funzionava allora funziona anche adesso.
            Ora dico gia è diffiicile configurare
            linux sul pc figuriamoci al tempo.
            Infatti chi dice il contrario. Anzi. Ora configurare Linux rispetto ad allora e` come usare un Macintosh di oggi rispetto a PC con Win 2.1 (non 3.1!!!) Pero` le persone che hanno scritto l'articolo ci hanno passato un sacco del tempo, e cosi` come loro tante altre. Perche` vi ostinate a negare questa realta`?!?!? Solo perche` magari voi non l'avete voluto/saputo/potuto fare?
            Forse chi ha scritto l'articolo è
            Linus Torvalds in persona.
            Guarda che con un po' di sano RTFM (cosa che oggi ormai nessuno fa piu`) si facevano grandi cose. Anche installare Linux 0.99 su un PC-IBM compatibile con hardware capriccioso.Mi sa che siete un po' vittime del DOPPIO CLICK, AVANTI, AVANTI, OK
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            Questa è una frase dell'autore, "Ovviamente molti di voi ora storceranno il naso, pensando a questa crew come un gruppo di pischelli inesperti. Beh, era così."se come dite voi GNU/linux gia al tempo era cosi facile e diffuso in italia, perche qualche anno dopo nasce il monopolio M$Per l'utente che dice hw funzionante c'è e come per linux dico solo beato lui, visto che dove sto io vendono solo "WINHW" e non HW.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Anonimo
            se come dite voi GNU/linux gia al tempo era
            cosi facile e diffuso in italia, perche
            qualche anno dopo nasce il monopolio M$Perche' erano ovviamente poche le persone che avevano voglia e capacita' tecniche di utilizzare un SO che non fosse da utonti.
            Per l'utente che dice hw funzionante
            c'è e come per linux dico solo beato
            lui, visto che dove sto io vendono solo
            "WINHW" e non HW.Se dici cosi' allora mi sa che sei cosi' miope che non vedresti le piramidi di Cheope anche se ti ci mettono a due metri davanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            Guarda, il problema per fare funzionare una cosa è la documentazione è la documentazione.Io ritengo credibile il post e anche molti messaggi (altri no).Se si ha accesso alla giusta documentazione o si conoscono persone che la sanno fare, si può configurare tutto, basta pazienza e passione.Ora come 10 anni fa.Oggi linux non è complesso da installare, ma da configurare bene si, perchè oggi bisogna stare molto più attenti alle problematiche di sicurezza.Oggi chi vuole cose un po' esotiche può utilizzare una linux from scratch o un sistema *bsd.Non è che 10 anni fa erano cose impossibili se avevi qualche howto o guida.Meno credibile è pensare che un ragazzo giovane possa essersi studiato il kernel linux o i dump della memoria.Cmq avere una storia di smanettamenti è interessante, ma conta molto di più cosa si sa fare ora e ancora di più le competenze che si avranno domani.
          • kenobiswc scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate ma mi volete dire che credete a
            questa c********Libero di crederci. Puoi credere ai fatti che ho raccontato. Oppure puoi solo estrarne le emozioni, i significati. O farti una risata. Non l'ho scritto per suscitare questa o quella emozione. L'ho scritto per me. E per
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate ma mi volete dire che credete a
            questa c********Libero di crederci. Puoi credere ai fatti che ho raccontato. Oppure puoi solo estrarne le emozioni, i significati. O farti una risata. Non l'ho scritto per suscitare questa o quella emozione. L'ho scritto per me. E per "salutare" gli amici che non vedo, ma che leggono FORSe P.I.

            Solo a pensare che oggi come oggi è
            difficile trovare hw funzionante sotto
            linux, figuriamoci nel 95.Linux senza X, senza usb, solo monitor, tastiera, HD, CPU e MB.. non vedo hw difficile..

            Mettiamo caso che è vera questa cosa
            che significa che prima c'era hw funzionante
            per linux e ora no ?Continuo a non capire.

            Ora dico gia è diffiicile configurare
            linux sul pc figuriamoci al tempo.Hai mai installato linux su una vecchia macchina?

            Forse chi ha scritto l'articolo è
            Linus Torvalds in persona.No.

            L'ultima cosa da dire ma l'autore
            dell'articolo ora dove lavora ?Lavoro come sistemista unix senior presso una azienda di hosting provider e netsecurity. Nulla di trascendentale.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            alla faccia dell'hacker ora sappiamo chi sei caro "kenobiswc"
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate ma mi volete dire che credete a
            questa c********

            Solo a pensare che oggi come oggi è
            difficile trovare hw funzionante sotto
            linux, figuriamoci nel 95.C'era C'era, anzi fungeva pure bene, ceryo penavi un po' a configurarlo ma andava, perche'? perche' c'era poco hardware "strano" la maggior parte era standard con specifiche note.
            Mettiamo caso che è vera questa cosa
            che significa che prima c'era hw funzionante
            per linux e ora no ?Ora c'e' hardware windowsizzato ( vedi winmodem) prima no!
            Ora dico gia è diffiicile configurare
            linux sul pc figuriamoci al tempo.Strano ma vero, era piu' semplice prima ceh c'era poca roba, che ora che ce n'e' di piu', a, ho 36 anni e dal 1987 che traffico con l'informatica, la prima lan che installai fu una novel netware 2.12 chi se la ricorda sapra' pure che si doveva linkare con i driver dei dischi ( rigorosamente nella tabella dischi del bios e non user type47) e con i driver delle schede di rete.dunque linux, a parte che trafficavo col trumpet winsock per win 3.1,ho installato una slackware credo 2. qualcosa o giu' di li acquistata dalla walnut creek , me la prese un mio amico parliamo di circa 9 10 anni fa'
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            A quanto pare il mondo è solo come lo hai vissuto tu, capisco perchè ritieni sia un onore lavorare nell'informatica, devo dire che come verità è abbastanza triste
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            spari a vanvera Nigth owl 8 2 cd 1 conteneva la slackware 3.5 (che o tutto'ora in garage) perfettamente istallabile su un 486 dx a 66 Mhz e successivamente su un P90 correva il 1994 avevo 2 pc accesi nella stanza e faceva caldo....1 con la bbs che girava sotto Os/2 warp 3 (386sx a 25 Mhz 8 mb ram)1 con w 3.11 x workgroup 486 dx2 con 2 hd in cui ho istallato e usato per alcuni mesi la slackware anche se allora preferivo os/2Scritto Da Me- Scritto da: Elwood_





            Guarda che ti ho dato pure la fonte:
            Night

            Owl. Probabilmente 1994. Ci trovi una
            bella

            serie di file .ZIP che erano proprio i
            disk

            set di Slackware, con tanto di X

            equipaggiato OpenWindows. Se non ci
            credi

            controlla. Funzionava tutto. A parte di

            investirci un po' di tempo. Il
            "configura

            tutto in un click" l'hanno inventato
            qualche

            anno dopo. Per finire, erano file .ZIP

            perche`, come dicevo, era una raccolta
            di

            Shareware per MSDOS!

            Sinceramente non ci credo per niente, gli
            stessi server che venivano usati dalle
            aziende avevano il dos oppure unix e non
            c'è lo vedo un ragazzino di 15 anni,
            a stare lì a fare queste cose almeno
            che l'autore attualmente non abbia superato
            la 50ina bona.
            Non regge il discorso anche perchè in
            quel periodo l'informatica era vista da
            TUTTI (come Microsoft) e nessuno prendeva in
            considerazione ALMENO IN ITALIA il concetto
            di opensource come lo conosciamo oggi.
            Non catechizzarmi per favore, per me l'unica
            problematica di un ragazzino a quei tempi
            era quello di trovarsi warlord copiato per
            installarlo sul suo 486. Tutta la storia non
            regge, sarebbe stato bello se fosse tutto
            vero. Ma non regge.




            E tu mi vieni a dire che prima che


            esistessero i lug eri già un


            Certo. Infatti parlavo di Slackware su

            decine di floppy disk da 1.44mb, che
            solo

            per prepararla (non *installarla*) ci

            mettevi 3 giorni.

            Anche se ammesso e non concesso fosse vero
            quello che dici, sinceramente in quel
            periodo, le unice problematiche per un end
            user (e parlo a tutti i livelli) erano di
            trovarsi qualche applicativo e di far
            funzionare qualche giochino, e quelli che
            avevano queste "velleitarie" problematiche
            erano la minoranza a dispetto di una enorme
            maggioranza di persone che il computer (in
            Italia) non sapevano nemmeno cosa era.
            Tutto il racconto non regge in un contesto
            storico-informatico che era ben diverso e se
            vuoi chiedi a chi già c'era a quei
            tempi come la redazione di punto
            informatico, e vedrai che ti confermeranno
            che nel 1996 in Italia non sapevano che era
            il computer, figuriamoci se sapevano cos'era
            linux.



            Diciamo semplicemente che forse tu sei

            arrivato un po' dopo o ti sei perso
            qualche

            passaggio. Continua a dispiacermi

            semplicemente perche` ti sei perso un
            bel

            periodo. Non le sparano grosse, poi tu
            credi

            a quello che vuoi.



            Stammi bene


            Diciamo più semplicemente che tutta
            la storia sembra un castello di carte

            stammi bene pure te
          • Anonimo scrive:
            Re: linux e windows95 e già la dice lung
            Elwood se sei niubbo non prendertela con le altre persone.....le cavolate le scrivi tu non gli altri....ma dove hai studiato informatica?su pc pratico?
          • Anonimo scrive:
            Elwood dove sei?
            se n'è andato?ah no.... dopo la figuraccia da newbye ora posta come anonimo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Elwood dove sei?
            - Scritto da: Anonimo
            se n'è andato?
            ah no.... dopo la figuraccia da newbye ora
            posta come anonimo... eheheh
          • Anonimo scrive:
            Re: Elwood dove sei?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se n'è andato?

            ah no.... dopo la figuraccia da newbye
            ora

            posta come anonimo...

            ehehehma infatti...almeno avesse il pudore, o il rispetto, di ascoltare chi ha fatto esperienze diverse dalle sue.star li a criticare, negare, mettere in dubbio...solo perche' non conosce. "Esiste solo cio' che io conosco" =
            Questa si che e' ignoranza..ma non informatica...umana.reboot
          • Anonimo scrive:
            Re: Elwood dove sei?
            - Scritto da: Anonimo
            se n'è andato?
            ah no.... dopo la figuraccia da newbye ora
            posta come anonimo...Ma ancora ve a prendete con Elwood?!E' un ragazzino con problemi personali che trova sui forum una valvola di sfogo, fate caso a quando dichiara: "Essere pagati per lavorare con l'informatica è un onore".....ma che ca77o vuol dire? Vuol dire che deve ancora risolvere la sua fase adolescenziale...Elwood è lo stesso che affermava, con sicurezza, che OSX in quanto tale NON esiste, perché secondo la sua IMMENSA esperienza la Apple non avrebbe potuto sviluppare un sistema così in soli 3 anni!!!Poi se gli spieghi che in realtà deriva da NeXt e che quindi ha 10 anni e più di sviluppo ti da del troll, e se gli suggerisci di andare a vedere un Mac acceso in un negozio, risponde che gli OSX che si vedono sono solo jpeg di sfondo di qualche distro "strana".....
          • Anonimo scrive:
            Re: Elwood dove sei?

            Poi se gli spieghi che in realtà
            deriva da NeXt e che quindi ha 10 anni e
            più di sviluppo ti da del troll, e se
            gli suggerisci di andare a vedere un Mac
            acceso in un negozio, risponde che gli OSX
            che si vedono sono solo jpeg di sfondo di
            qualche distro "strana".....oddio, io a casa ho ancora il cd di Nextper 386 (quello per cui bisognavadiventare scemi per trovare il controllerBuslogic giusto), non conosco OSX mami pare strano che dopo tanto tempoabbiano attinto a piene mani da lì....
          • Elwood_ scrive:
            Re: Elwood dove sei?
            - Scritto da: Anonimo

            Poi se gli spieghi che in realtà

            deriva da NeXt e che quindi ha 10 anni
            e

            più di sviluppo ti da del troll,
            e se

            gli suggerisci di andare a vedere un Mac

            acceso in un negozio, risponde che gli
            OSX

            che si vedono sono solo jpeg di sfondo
            di

            qualche distro
    • Anonimo scrive:
      Re: linux e windows95 e già la dice lunga...
      ok partecipo anche io alla gara:Ho iniziato con le bbsLa prima volta che ho visto un navigatore era mosaic in una universita'la prima volta che ho chattato e' stato via telnet tramite freenet , finlandia su #italiail primo collegamento da casa , da dos via slip e gopher (non funzionava per un cacchio) tramite un accesso ... hem :-Dpoi su win 3.1 con il trumphet (si scrivera' cosi) ? e netscape (explorer ? what is explorer ?)Per il resto anche io faccio parte di una criù ed e' proprio bello avere delle persone con cui parlare delle proprie idee e pronunciare la parola spoofing senza che ti rispondano con un miliardo di '?'
      • Anonimo scrive:
        Re: linux e windows95 e già la dice lung
        - Scritto da: Anonimo
        ok partecipo anche io alla gara:
        non si tratta di una gara.semplicemente qualcuno che voleva raccontare al di la' della storia, credo, una specie di fermento, di approccio sperimentale...fatto di errori e difficolta' di reperire informazioni. sicuramente un po' "romantico" ;)ho seguito piu' o meno le stesse tue tappe ed erano cose che i "curiosi" della (credo) nostra eta' facevano...ah...era il Trumpet ;)brutta bestia hahahaha
    • riddler scrive:
      Re: linux e windows95 e già la dice lung
      Sara' stato nel 95, la mia prima esperienza con Slackware e i pacchetti da scegliere sequenzialmente senza sapere cosa fanno... Cosi' installi 10 compilatori e mezza libreria :p Un'esperienza mistica (modello Dante all'inferno :| ) piu' che informatica da cui mi sono ripreso solo recentemente. :D
    • Anonimo scrive:
      MA DOVE VIVI?
      Ricordo benissimi che nel 97 un sacco di gente in italia inizio a smanettare con linux...Io stesso lo installai per la prima volta nel 97 (mi regalo un cd un mio prof dell'itis) e passai mesi per far andare la scheda audio, il modem , XFree etc.Il fatto che non ci fossero riviste, LUG per te significa che nessuno lo usava?
      • Anonimo scrive:
        Installare non significa usare ...
        Molti installano un os sul pc e poi vanno a dire io uso XyzOSquando in realta non ci mettono mai mano.ora non voglio dire che nessuno usava linux nel 95 ma penso solo a una cosa chi usava realmente GNU/Linux al tempo gia si era fatto soldi a palate.La cosa strana e che non esistono "distro" degne di nota nel nostro paese.Quindi lasicatemi il dubbio che questa news è una cavolata (linux)
  • Anonimo scrive:
    lamers script kiddies
    "Due crew, insomma, ma sempre la stessa gente. Liberi di collaborare con importanti e-zine da un lato, e bucare/crackare/ownare il mondo dall'altra."cioè quegli st*onzi che si divertono a defacciare siti ...
    • LordBison scrive:
      Re: lamers script kiddies
      - Scritto da: Anonimo
      "Due crew, insomma, ma sempre la stessa
      gente. Liberi di collaborare con importanti
      e-zine da un lato, e bucare/crackare/ownare
      il mondo dall'altra."

      cioè quegli st*onzi che si divertono
      a defacciare siti ...defacciare siti è molto utile fa capire e fa smuover l'admin nella riparazione che altrimenti ci metterebbe giorni se gli bastano
      • Anonimo scrive:
        Re: lamers script kiddies
        - Scritto da: LordBison

        - Scritto da: Anonimo

        "Due crew, insomma, ma sempre la stessa

        gente. Liberi di collaborare con
        importanti

        e-zine da un lato, e
        bucare/crackare/ownare

        il mondo dall'altra."



        cioè quegli st*onzi che si
        divertono

        a defacciare siti ...
        defacciare siti è molto utile fa
        capire e fa smuover l'admin nella
        riparazione che altrimenti ci metterebbe
        giorni se gli bastanoe se domani venissero a defacciare la porta di casa tua ?che fai ?
        • Anonimo scrive:
          Re: lamers script kiddies



          cioè quegli st*onzi che si

          divertono


          a defacciare siti ...

          defacciare siti è molto utile fa

          capire e fa smuover l'admin nella

          riparazione che altrimenti ci metterebbe

          giorni se gli bastano

          e se domani venissero a defacciare la porta
          di casa tua ?
          che fai ?ma ti accorgi che sei triste ?una persona condivide una storia, una poesia.... e gente triste come te subito a pensare "ue' se vengono a defacciare il mio sito li denuncio, cribbio !"
          • Anonimo scrive:
            Re: lamers script kiddies
            - Scritto da: Anonimo



            cioè quegli st*onzi
            che si


            divertono



            a defacciare siti ...


            defacciare siti è molto
            utile fa


            capire e fa smuover l'admin nella


            riparazione che altrimenti ci
            metterebbe


            giorni se gli bastano



            e se domani venissero a defacciare la
            porta

            di casa tua ?

            che fai ?

            ma ti accorgi che sei triste ?

            una persona condivide una storia, una
            poesia.... e gente triste come te subito a
            pensare "ue' se vengono a defacciare il mio
            sito li denuncio, cribbio !"io triste tu lamer
          • Anonimo scrive:
            Re: lamers script kiddies


            una persona condivide una storia, una

            poesia.... e gente triste come te
            subito a

            pensare "ue' se vengono a defacciare il
            mio

            sito li denuncio, cribbio !"

            io triste tu lamer...sigh....
          • Anonimo scrive:
            Re: lamers script kiddies

            ma ti accorgi che sei triste ?tu invece...
            una persona condivide una storia, una
            poesia.... e gente triste come te subito a
            pensare "ue' se vengono a defacciare il mio
            sito li denuncio, cribbio !"ma che poesia e poesia...ma piantala va!
        • Anonimo scrive:
          Re: lamers script kiddies
          - Scritto da: Anonimo
          non è che forse pecchi un po' tu come
          amministratore?Mi sa che questo e' il classito amministratore le cui pagine possono essere defacciate senza problemi... Avete presente quei siti web che in fondo alla pagina hanno scritto : questa pagina è stata disegnata da quell'idiota di ...@...itQuesti deface, molto discreti ma devastanti a livello di immagine possono rimanere cosi' anche per anni prima che l'autore se ne accorga.... Certo difficilmente qualcuno clicchera' sulla loro mail per offrir loro un lavoro. :-)
          • tillo scrive:
            Re: lamers script kiddies
            sono spiacente di contraddire... ma la pecca non l'ho fatta io, l'ha fatta il creatore del soft che utilizzo. non sto qui a leggermi 50'000 linee di codice per trovare una pecca che magari non esiste neppure.preferisco aspettare che qualcuno mi dimostri la possibilità di fare il danno, ripristinare il tutto e correggere l'ormai conosciuto difetto.questa è ciò che si fa anche a livello di opensource: almeno il 20% delle patchs che riceviamo per le nostre distribuzioni di linux, sono sicuro che sono state create seguito un crack, e non seguito ad un'intuizione di una buon'anima che ha avvisato la ditta costruttrice.
      • Anonimo scrive:
        Re: lamers script kiddies

        defacciare siti è molto utile fa
        capire e fa smuover l'admin nella
        riparazione che altrimenti ci metterebbe
        giorni se gli bastanouna bella cippa di m..la maggior parte di queste attivitàdimostrano semplicemente che ci sonoin giro fior di admin ignoranti che si fannobucare da ragazzetti che raccolgonoscript in girole attività molto utili le portano avantisui siti seri denunciando i bgu senzadefacciare nessuno
        • Anonimo scrive:
          Re: lamers script kiddies
          - Scritto da: Anonimo

          defacciare siti è molto utile fa

          capire e fa smuover l'admin nella

          riparazione che altrimenti ci metterebbe

          giorni se gli bastano
          una bella cippa di m..
          la maggior parte di queste attività
          dimostrano semplicemente che ci sono
          in giro fior di admin ignoranti che si fanno
          bucare da ragazzetti che raccolgono
          script in giroTi diro', se io fossi il capo di un ufficio in cui lavora uno di questi admin ignoranti sarei ben contento che un defacement me lo faccia scoprire e mi consenta di individuare imbecilli improduttivi da licenziare senza pensarci 2 volte.
          • Anonimo scrive:
            Re: lamers script kiddies

            Ti diro', se io fossi il capo di un ufficio
            in cui lavora uno di questi admin ignoranti
            sarei ben contento che un defacement me lo
            faccia scoprire e mi consenta di individuare
            imbecilli improduttivi da licenziare senza
            pensarci 2 volte.ah ma questo non è lo stesso discorso
          • tillo scrive:
            Re: lamers script kiddies
            sono spiacente, ma si vede lontano un chilometro che non avete mai amministrato una società. è vero che bisogna anticipare, prevedere, proteggere... ma sono attività che consumano tantissime risorse, in qualità di tempo denaro, sia a livello di formazione che di attività pratica.andate a lavorare, poi commentate.
          • Anonimo scrive:
            Re: lamers script kiddies

            sono spiacente, ma si vede lontano un
            chilometro che non avete mai amministrato
            una società.Meno male che me lo racconti tu...
            è vero che bisogna anticipare, prevedere,
            proteggere... ma sono attività che
            consumano tantissime risorse, in qualità
            di tempo denaro, sia a livello di
            formazione che di attività pratica.E quindi tu risparmia pure, sopratuttosulla formazione, così vediamo un po'nel lungo termine se fai la fine delleottocentomila azienducole senzavalore aggiunto che sono morte dopoil periodo della niu economi
            andate a lavorare, poi commentate.tipo una ventina d'anni?
  • Anonimo scrive:
    Ma chi sono?
    Domanda banale ma fondamentale. E chi ha inventato il termine spippolare?
    • LordBison scrive:
      Re: Ma chi sono?
      - Scritto da: Anonimo
      Domanda banale ma fondamentale. E chi ha
      inventato il termine spippolare?il termine lo dovrebbero aver inventato gli spippolatori (SPP)http://www.spippolatori.org / avevano anke i cappellini spippolatori :D - una grande crew nata dal grande newsgroup alt.hackers.cough.cough.cough era spassoso e praticamente tutto ciò che so (non solo in termini informatici ma anche come stile di vita lo devo a loro) anche se ero un lurker principalmente, come dimenticare: Buttha, Master (un genio :D) , fritz etc.... per fortuna il sito non è ancora morto e penso ke un giorno torneranno :DVorrei ringraziarvi Xchè MI AVETE DATO MOLTO.==================================Modificato dall'autore il 03/06/2004 1.50.01
      • kenobiswc scrive:
        Re: Ma chi sono?
        -[CUT]
        www.spippolatori.org / avevano anke i
        cappellini spippolatori :D - [CUT]Mi spiace ma hai sbagliato crew. Non si parla ne di spippolatori, ne di s0ftpj.
        Vorrei ringraziarvi Xchè MI AVETE
        DATO MOLTO.Sei tu che ne hai tratto molto. Peccato averci scambiato con spippolatori :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma chi sono?
          il tizio parla che hanno pubblicato 3 ezine basta cercare e capirete chi sono premetto che sono ezine di un bel poco di anni fà se ne parla anche in un libro di una crew promettente penso che siano i systemdown. infatti il gruppo era formato da pochissime persone. penso che abbiano circa 28 anni oggi e lavorano al nord, molto probalbilmente qualcuno di loro anche per le forze dell'ordine. Oppure no?
          • kenobiswc scrive:
            Re: Ma chi sono?
            - Scritto da: Anonimo
            il tizio parla che hanno pubblicato 3 ezine
            basta cercare e capirete chi sono premetto
            che sono ezine di un bel poco di anni
            fà se ne parla anche in un libro di
            una crew promettente
            penso che siano i systemdown. infatti il
            gruppo era formato da pochissime persone.
            penso che abbiano circa 28 anni oggi e
            lavorano al nord, molto probalbilmente
            qualcuno di loro anche per le forze
            dell'ordine. Oppure no?
            No.
        • LordBison scrive:
          Re: Ma chi sono?
          - Scritto da: kenobiswc

          -[CUT]

          www.spippolatori.org / avevano anke i

          cappellini spippolatori :D -
          [CUT]
          Mi spiace ma hai sbagliato crew. Non si
          parla ne di spippolatori, ne di s0ftpj.


          Vorrei ringraziarvi Xchè MI AVETE

          DATO MOLTO.
          Sei tu che ne hai tratto molto. Peccato
          averci scambiato con spippolatori :)
          non ho scambiato nessuno parlavo della provenienza della frase spippolare :D
  • Anonimo scrive:
    Non potrai capire mai...
    ...le mie storie senza eroi...:)Gran bell' "articolo", peccato che moltissimi non potranno "capire".Cmq fortunato anche tu che hai avuto il tempo, la connessione e la "testa" per tutto cio'.Bho, forse ho capito di che crew parli... ma vabbè, chissenefrega ;)
  • Anonimo scrive:
    senza questi....
    comunuque hanno fatto notare una cosa importante:admin seri sono diventati loro amiciquesta e' la differnenza tra un admin e un cafonesenza questi il terrorismo (che se ne fotte di qualunque etica)potebbe fare danni :gli haker sono una risorsa, e non va sprecata con la galerasono gente seria, avendo avuto in mano informazioni critichenon le hanno date ai 4 ventiIMHO la rete moderna incomincia a fare schifo, troppe cose insulse, ai loro tempi lo spam non esisteva !!!
    • Elwood_ scrive:
      Re: senza questi....

      prima o poi e smettono di fare casini ;)

      non giustifico nulla, sia chiaro...erano
      semplicemente altri tempi e in molti sistemi
      unix si entrava con root/root :Deh certo si entrava con root/rooterano altri tempi, da come la descrivi tu un mondo di imbecilliche non sapevano fare nemmeno passwdc'e poco da fare, più il discorso va avanti, più la cosami puzza.
      • Anonimo scrive:
        Re: senza questi....


        unix si entrava con root/root :D

        eh certo si entrava con root/root
        erano altri tempi,
        da come la descrivi tu un mondo di imbecilli
        che non sapevano fare nemmeno passwd
        c'e poco da fare, più il discorso va
        avanti, più la cosa
        mi puzza.ehehehhe roba da manualetti degliacchers :-) attenzione perché da qualcheparte si entrava anche con sync lol...
    • Anonimo scrive:
      Re: senza questi....
      sono quasi 15 anni che lavoro su unix prima e linux poi, e quando lo installai a casa mia la prima volta (linux, non unix...) mi ero allegramente fottuto la partizione di windows (ormai non ci faccio caso, fa parte della Procedura d'Installazione di Linux da Parte del Newbie), non capivo dove stava la C: e perche' cavolo linux si volesse installare su una cosa chiamata /dev/hda...ma MAI e poi MAI mi sarei sognato di usare root come password di root!skinnerun saluto a elwood... il prolisso! :P
  • Anonimo scrive:
    Piccoli nerds crescono
    Quote:" e vedere film in ascii era una eccitazione pazzesca."AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccoli nerds crescono
      un altro che ha capito tutto....
    • avvelenato scrive:
      Re: Piccoli nerds crescono
      - Scritto da: Anonimo
      Quote:
      " e vedere film in ascii era una eccitazione
      pazzesca."

      AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH(x 10volte)ma ovviamente dovevi leggere fra le righe, era ovvio che si riferivano a film di jenna jameson, sylvia saint, anita blonde, e compagnia bella :DMa loro erano acherz! i porno li guardavano ascii!
      • Anonimo scrive:
        Re: Piccoli nerds crescono

        Ma loro erano acherz! i porno li guardavano
        ascii!Yup, come i navigatori di Matrix ;-)
  • Anonimo scrive:
    Butchered From Inside!!!
    Grandi ragazzi! Li ho letti tutti i numeri di BFI.Questa è gente con le PALLE!!! Che si è fatta da sola, senza certificazioni, corsi e cazzate varie. Così è bello imparare e crescere, complimenti per la frase bellissima "L'unica persona a cui mi sento superiore è me stesso del giorno precedente. "Me la farò stampare su una maglietta!
    • Anonimo scrive:
      Re: Butchered From Inside!!!
      Alla faccia che erano 3 numeri di fanzine...http://utenti.lycos.it/piattaformaplay/manuali.htm
      • Anonimo scrive:
        Re: Butchered From Inside!!!
        interessante! ...ma non li lascia scaricare... bisogna iscriversi? Non esistono più quei files zip, ed è rimasto solo il link di riferimento?Chi sa, spieghi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Butchered From Inside!!!
          - Scritto da: Anonimo
          interessante! ...ma non li lascia
          scaricare... bisogna iscriversi? Non
          esistono più quei files zip, ed
          è rimasto solo il link di
          riferimento?
          Chi sa, spieghi...http://www.s0ftpj.org/
      • Anonimo scrive:
        Re: Butchered From Inside!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Alla faccia che erano 3 numeri di fanzine...

        utenti.lycos.it/piattaformaplay/manuali.htm No, guarda che il tipo ha RINGRAZIATO quelli di BIF... ma non faceva parte di chi scriveva BIF, ma di un'altra ezine di cui son stati scritti solo 3 numeri.O almeno cosi si capiva :)
        • kenobiswc scrive:
          Re: Butchered From Inside!!!
          -[CUT]
          No, guarda che il tipo ha RINGRAZIATO quelli
          di BIF... ma non faceva parte di chi
          scriveva BIF, ma di un'altra ezine di cui
          son stati scritti solo 3 numeri.
          O almeno cosi si capiva :)Esattamente.Molto bravo.Non e' di BFI. Anzi saluto gli amici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Butchered From Inside!!!

      "L'unica persona a cui mi sento superiore
      è me stesso del giorno precedente. "

      Me la farò stampare su una maglietta!

      Idem!
  • Anonimo scrive:
    Questi mi sa...
    ...che sono fuori come i meloni, che quando piove si bagnano.Vabbè, contenti voi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi mi sa...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che sono fuori come i meloni, che quando
      piove si bagnano.Ti sbagli. E' gente con competenze e capacità tecniche che pochissimi hanno. Gente come loro sono veri informatici, non come tutti i wanna be o ragazzini appena usciti dalla scuola che fanno le form con Visual Basic o i sitarelli in asp e si sentono dei grandi geni, magari riescono pure a risultare credibili e vengono pagati oro...L'informatica vera era quella, ormai l'informatica è morta.
      • bacarozz83 scrive:
        Re: Questi mi sa...
        erano dei grandissimi, hanno fatto tutto da solisiete mitici! se scrivete ancora qualcosa, sarò sempre un vostro lettore!ciao!(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi mi sa...
        Concordo. A volte si è talmente trionfi per quel poco che si sa, che non ci si accorge di quanto ancora non si sa.Personalmente, comunque, continuerò a sentirmi soddisfatto dei miei programmini in Quick Basic compilato : finchè i Windows mantengono la compatibilità con il software a 16 Bit, posso dirmi felice e contento !Saluti,Piwi
        • bacarozz83 scrive:
          Re: Questi mi sa...
          qbasic compilato!?nn l'ho mai sentito... mi risulta esista solo interpretato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi mi sa...
            - Scritto da: bacarozz83
            qbasic compilato!?
            nn l'ho mai sentito... mi risulta esista
            solo interpretato...veramente non mi risulta che esista interpretato il qbasic... forse ti riferisci al gwbasic ? Gli exe del qb e qbx non hanno bisogno di nessun runtime: li puoi lanciare anche su winxp senza problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi mi sa...
            il gwbasic puo' essere tranquillamente compilato (anzi, prima va linkato)
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi mi sa...
            Allora, dacchè il povero piwi è un ignorante si spiega meglio : scritto il programma, tramite l'editor Quick Basis, si va sulla voce del meù con su scritto "crea file exe". Il risultato è l'eseguibile.Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi mi sa...

        Ti sbagli. E' gente con competenze e
        capacità tecniche che pochissimi
        hanno. Gente come loro sono veri
        informatici, non come tutti i wanna be o
        ragazzini appena usciti dalla scuola che
        fanno le form con Visual Basic o i sitarelli
        in asp e si sentono dei grandi geni, magari
        riescono pure a risultare credibili e
        vengono pagati oro...

        L'informatica vera era quella, ormai
        l'informatica è morta.NO, sbagli tu, chi entra in un sistema informatico altrui è punibile per legge. Chi lo fa va in galera, perché fa un danno. E non dite che ci sono gli hackers buoni e quelli cattivi, perché se vanno in un sistema e non toccano niente e segnalano solo il bug all'admin, l'admin deve cmq perdere tempo a controllare che sia tutto ok e i lamer non abbiano cancellato qualcosa. Se tutti stessero con le mani nel .... invece che rompere agli admin, sarebbe meglio.
        • sinadex scrive:
          Re: Questi mi sa...
          ovvio che controlla tutto, sarebbe stupido se non lo facesse...però se alla fine il difetto viene corretto quello che ci guadagna è il gestore, proprio perchè chi ha violato il suo sistema si è preso la briga di avvisarlo, oltre che di non combinare casini.che poi è cmq reato su questo non ci piove, però io non credo denuncerei uno che mi ha fatto un "favore" dek genere... però un po' mi incazzereips se l'autore vuol svelare l'dentità della crew non penso succeda nulla di male... son curioso!
Chiudi i commenti