Nomine in Cofax Telematica

Responsabile vendite e marketing


Roma – Cofax Telematica, uno dei principali player italiani nel settore della videocomunicazione, ha annunciato la nomina di Alessandro Battella come Responsabile Vendite e Marketing per l’azienda.

“Nato a Roma nel 1971 – si legge in una nota – Alessandro Battella svolge la sua attività in Cofax da quattro anni, avendo iniziato a collaborare con Cofax come consulente alle vendite per gestire in poco tempo l’Area Commerciale del Centro-sud. Oggi ha il compito di strutturare la rete e le politiche di vendita dell’azienda con un forte orientamento allo sviluppo di canali a valori aggiunto nei quali affermare il marchio Cofax nel settore della videoconferenza”.

Cofax Telematica è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LISTA PRATICA DI COSE PROIBITE
    Ecco una lista di cose che semplicemente NON devono esistere per i bambini (OVVERO COME OTTENERE DEI BAMBINI SANI E INTELLIGENTI):1) niente TV: la TV NON ESISTE, e` una stronzata inventata come surrogato del cinema; vantaggi: niente rimbambimenti pubblicitari = nessun problema relazionale o di comportamento.2) niente Internet: INTERNET E` RISERVATA AI MAGGIORENNI,almeno 18 anni ma io eleverei il limite a 21 o meglio a 25 anni !3) niente cellulare fino alla maggiore eta` (P.S. la comunicazione telefonica ha gia` una bassa efficienza, per i bambini e` completamente inutile).4) niente giornali che non siano quotidiani: a 11 anni e` molto istruttivo leggere articoli che descrivono come il 20 enne di turno, uscito dalla discoteca alle ore 4 del mattino si sia schiantato perche` (con tutto il rispetto per la disgrazia)`: A) era ubriaco; B) non ha rispettato i limiti; C) perche` dopo 48 ore che non dormiva pensava ancora di essere superman.... OMESSI ALTRI CONSIGLI ADATTI DOPO I 14 ANNI ...IL SUCCO E` CHE A 11 ANNI BISOGNA IMPEGNARSI SOLO NELLO SPORT E NELLO STUDIO, NON DISTRARSI CON COSE CHE NON SI POSSONO COMPRENDERE A FONDO !!!FINE DEI CONSIGLI, PER GENITORI CHE NON DEVONO CHIEDERE MAI ...In parole povere se un genitore vuole essere coerente con il suo ruolo, deve anche saper prevenire e porre dei "paletti" in tempo utile, NON DOPO quando e` troppo tardi e non si puo` piu` fare NIENTE !!!In Italia ci sono gia` troppi smidollati (ex bambini prodigio nella loro precocita`), per cortesia non creiamone di altri.
  • t1000 scrive:
    Policy del Forum
    Ciao, ricordo a tutti che postare su questi forum richiede *prima* la lettura della Policy: punto-informatico.it/forum/pocp.asp?fid=44712 Sarebbe bene attenersi alla Policy e alla Netiquette. Grazie. The moderator
  • Anonimo scrive:
    UNA MIA OPINIONE DA RAGAZZO
    Premetto di avere compiuto 17 anni, ad ogni modo sono sempre stato informaticamente precoce, e a 12 anni ero già libero di scorrazzare sul web.Grazie a dio, ai miei genitori non è *MAI* venuto in mente di controllare le mie navigazioni.E se dico mai, dico mai.Bhe, non sono morto.Sinceramente trovo schifoso che diciate sempre "poveri bambini ecc. attaccati dal porno ecc.".Questo perchè, chiariamolo bene, prima cosa le "porno-mail" non contengono mai immagini di sesso esplicito, ed io le vedevo anche a 13 anni senza scandalizzamenti, alla fine divengono una cosa naturale.Altra cosa, effettivamente il bambino PUO' ENTRARE in siti porno, non *INCAPPARE*.Faccio fatica io stesso a torvarne di bei siti porno... figurarsi a cercarli per caso... non credo che cercando "pokemon gameboy" arrivi su sadomaso.com...E, dunque è perchè li cerca!!! Ma che male c'è???? In fondo è lo stesso che andare in edicola a comprare i giornalini porno, anzi MOLTO MEGLIO, perchè i poveri bambini devono spendere moltissimi soldi, spesso RUBARE il giornale... e allora... non è mai morto nessuno a vedere una figa!!!!!!Anzichè lasciare che i vostri bambini vedano, magari in televisione scene di una violenza raccapricciante che mostrano la guerra al pari di un gioco, parlategli del sesso, che non ha mai fatto danno a nessuno
    • Anonimo scrive:
      Re: UNA MIA OPINIONE DA RAGAZZO
      Io ho 41 anni, ed un figlio di 10, e "ancora" mi ricordo di quando ne avevo 17. Ebbene sono massimamente d'accordo con questo ragazzo, al quale faccio i miei più vivi compliementi, per la sua sincerità e spigliatezza. Vedi, amico mio, noi genitori nel momento in cui diventiamo padri e madri subiamo un "oscuramento cerebrale" che ci fa dimenticare dannatamente in fretta dei NOSTRI 17 anni, di tutto quello che abbiamo fatto di nascosto, di tutto quanto abbiamo imparato da soli senza restare shoccati, morti sul colpo, impressionati e quant'altro. Io mi sforzo di ricordare sempre come pensavo a 10 anni, e come si comportava mio padre con me, per evitare che mio figlio pensi "che due palle" come lo pensavo (spesso....) io, e per fare in modo che sbatta la faccia contro il muro quanto prima e spesso possibile, così da fare esperienza, perchè l'errore più grande che noi genitori possiamo fare è cercare di trasferire esperienza senza permettere che l'esperienza stessa sia maturata in autonomia e con dolore, che resta da millenni l'unico modo per imparare qualcosa. In ogni caso penso che di sesso sotto ogni forma non è mai morto nessuno, che già a 10 anni sono pochissimi quelli che non ne sanno niente. Certo, oggi come oggi sembra "cautelativo" capire se un bambino di 10 anni fa chat con qualcuno che magari gli propone di incontrarlo, ma credo sia normale non fare andare in giro un bambino di 10 anni da solo. O mi sto sbagliando? In ogni caso ribadisco: lasciare un bambino SOLO davanti al PC è una solenne stupidaggine, perchè il PC non deve MAI essere considerato un giocattolo ma uno strumento. Se non capiamo questo ci facciamo distruggere da chi ha fatto dell'informatica un mercato dei più schifosi.
    • Anonimo scrive:
      Re: UNA MIA OPINIONE DA RAGAZZO
      Ora hai 17 anni e scorrazzi per internet da 5 anni. Forse non te ne sei accorto, ma le cose sono cambiate parecchio rispetto 5 anni fa (dieci anni fa pure un bambino di 3 anni poteva navigare senza rischi).A quell'era (notare: 5 anni sono un'ERA nel mondo telematico) non c'erano le porcherie che ci sono ora. Lo spam era praticamente inesistente, manco si sapevano che erano i dialers, i banner pornografici erano solo allo stato embrionale. A quell'era era praticamente impossibile incappare in qualcosa di "spinto" , bisognava proprio cercarlo.Non sto parlando solo di pornografia, ma anche di sicurezza, privacy, virus e quant'altro; eccetuato rari casi un dodicenne NON puo' ancora capire questi problemi. Certo, ci sono dodicenni che hanno la testa di un 14enne, ma anche dodicenni che ragionano come un bimbo di 8 anni.Quello che mi preoccupa e' l'internet che verra' ...ora come ora sostengo con forza l'accesso ad internet V.M. 14, in futuro probabilmente saro' piu' propenso per i 16 anni. Inoltre il governo ha elargito gli incentivi per i 16enni, e questo rafforza la mia ipotesi.Vorrei inoltre richiamare l'attenzione all'altro articolo di PI riguardante il 17enne arrestato dalla polizia francese. Quello sicuramente non era consapevole di cio' che stava facendo. Gli e' stato fornito un potente mezzo di comunicazione ma lo ha usato in malo modo. Ribadisco, un 17enne. Figuriamoci un dodicenne.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Che cafoni!
    Ma cosa leggono i miei occhi questa sera! E' il colmo!Fateli i figli e dopo ne riparleremo!Buzzurri!:-@
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cafoni!
      - Scritto da: Ary


      Ma cosa leggono i miei occhi questa sera! E'
      il colmo!

      Fateli i figli e dopo ne riparleremo!

      Buzzurri!


      :-@ Meglio buzzurri che bigotti .....Di sicuro non vorrei essere tuo figlio.
  • Anonimo scrive:
    Ma ci siete o ci fate..
    meglio... possibile che molti post siano cosi "stupidi"? quello che dice che una pippa non fa male a nessuno, quell'altro che nega che sia un problema... mah....
  • Anonimo scrive:
    Re: non drogatevi di internet
    - Scritto da: Anonimo
    Bisognerebbe fare in modo che NESSUNO sia
    turbato da immagini che non vuole vedere,
    adulti compresi.pensa se lo applicassimo a tutto.io non voglio essere disturbato da questo genere di discorsi, per esempio.e come la mettiamo?ti tappo la bocca?se non vuoi essere turbato hai delle efficienti palpebre, per fare veloce e un bel click sulla iscsona rossa e VIA che sparisce il pornino.
  • Anonimo scrive:
    MIo FIGLIO 11enne NO VA' SU INTERNET
    ....mio FIGLIO 11enne, non va in discoteca, non va in motorino, non va su internet, non giuda la macchina, non guarda la tv dopo le 22,00 ,non ha il telefonino, e non fa tante cose che alla sua età non viene giustamente permesso di fare .....
    • Anonimo scrive:
      Re: MIo FIGLIO 11enne NO VA' SU INTERNET

      ....mio FIGLIO 11enne, non va in discoteca,
      non va in motorino, non va su internet, non
      giuda la macchina, non guarda la tv dopo le
      22,00 ,non ha il telefonino, e non fa tante
      cose che alla sua età non viene giustamente
      permesso di fare .....Su sei cose che hai menzionato ne potrebbe fare al massimo un paio... Beh forse sei all'esatto opposto... Apriti tu e lui insieme al mondo che evolve e scoprirai che non è così grigio come si dipinge.. Altrimenti si fa come lo struzzo con la testa sottoterra ad ogni minimo problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: MIo FIGLIO 11enne NO VA' SU INTERNET
        - Scritto da: il_fabry

        ....mio FIGLIO 11enne, non va in
        discoteca,

        non va in motorino, non va su internet,
        non

        giuda la macchina, non guarda la tv dopo
        le

        22,00 ,non ha il telefonino, e non fa
        tante

        cose che alla sua età non viene
        giustamente

        permesso di fare .....

        Su sei cose che hai menzionato ne potrebbe
        fare al massimo un paio... Beh forse sei
        all'esatto opposto... Apriti tu e lui
        insieme al mondo che evolve e scoprirai che
        non è così grigio come si dipinge..
        Altrimenti si fa come lo struzzo con la
        testa sottoterra ad ogni minimo problema.il mondo è molto più grigio di quanto tu pensi, caro progressista!ai figli bisogna stargli appresso fino quando non hanno la maturità di decidere cosa è bene e cosa no, e fino a quando non saranno in grado di difendersi da soli!
        • Anonimo scrive:
          Re: MIo FIGLIO 11enne NO VA' SU INTERNET

          il mondo è molto più grigio di quanto tu
          pensi, caro progressista!Del mondo ne faccio parte pure io, lo vedo il grigio e lo combatto per farlo diventare sempre meno.
          ai figli bisogna stargli appresso fino
          quando non hanno la maturità di decidere
          cosa è bene e cosa no, e fino a quando non
          saranno in grado di difendersi da soli!Se non li lasci scegliere in autonomia su molte cose, insabbieranno sempre la testa. Quello che molti in questi forum stanno dimostrando di fare. Arriva lo spam, cancello la email, tanto che male fa'.... Il mondo si migliora se insieme si fa qualcosa per migliorarlo su tutti gli aspetti della vita comune e non solo quelli tecnologici.
    • Anonimo scrive:
      Re: MIo FIGLIO 11enne NO VA' SU INTERNET
      - Scritto da: Anonimo
      ....mio FIGLIO 11enne, non va in discoteca,vorrei vedere a 11 anni !!
      non va in motorino,Idem come sopra
      non va su internet, nonChe non vada su internet significa solo che non ci vai neanche tu a casa. ALTRIMENTI LUI IMPARA IN FRETTA A FARLO ...
      giuda la macchina, non guarda la tv dopo le
      22,00 ,non ha il telefonino, e non fa tante
      cose che alla sua età non viene giustamente
      permesso di fare .....Ma dimmi, lo tieni legato al letto o lo porti in giro con il guinzaglio ?? Spero gli sia permesso di respirare quando tu sei fuori casa .....Robe da matti .....
  • Anonimo scrive:
    Badate ai vostri figli
    Non sono assolutamete d'accordo con chi auspica una rete controllata, massificata, che non disturbi "l'immaginario privato" di chiunque si colleghi alla rete.Un bambino NON si lascia da solo davanti ad un PC, qualunque sia la configurazione ed il contenuto della macchina. Punto. Faccio informatica da 40 e passa anni: il PC e' una macchina, non deve diventare un compagno di giochi. Mio figlio, che oramai ne sa più di me, ha dieci anni, con uno dei PC che abbiamo in casa lavora in C++ e altro, fa grafica, disegna, ma i rapporti con i suoi coetanei li tiene rigorosamente a voce, al max per telefono (di rete fissa, rigorosamente).In rete, come nella vita, è necessaria una certa dose di esperienza e di discernimento; se si comincia a gridare al mostro non dovremo poi lamentarci di interventi di politici "illuminati" che con totale ignoranza del mezzo imporranno veti, limiti, rigori di utilizzo, e magari un controllo di ogni connessione effettuato da organismi appositamente creati. Sarebbero auspicabili a questo punto modem a 10.000 EURO..... come erano belli i tempi in cui gli "utonti" erano ancora pochi: nessuno si sognava di sostituire un pallone con un PC, oppure, peggio, di giudicare "maturo" un bambino di 11 anni, e la rete non era ancora un mercato di periferia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Badate ai vostri figli
      - Scritto da: Anonimo
      Non sono assolutamete d'accordo con chi
      auspica una rete controllata, massificata,
      che non disturbi "l'immaginario privato" di
      chiunque si colleghi alla rete.E' uno sbaglio grosso. Essendo internet nel prossimo futuro (se non lo è già) un canale di comunicazione universale, un controllo deve esserci. Canali appositi ed un minimo di regolamentazione non guasterebbe. Anche solo per parlare in termini di costi...
      Un bambino NON si lascia da solo davanti ad
      un PC, qualunque sia la configurazione ed il
      contenuto della macchina. Punto. Faccio
      informatica da 40 e passa anni: il PC e' una
      macchina, non deve diventare un compagno di
      giochi. Con massimo rispetto visto che la tua età difficilmente potra essere inferiore ai 50 anni, ti reputo un pochino chiuso con il mondo moderno. Il PC è oramai una estensione naturale sia per il lavoro, sia per uno studente. Quando io avevo 11 anni ero ben contento di scoprire nuove tecnologie, e questa curiosità mi ha fatto accrescere una passione che poi è sbocciata nel lavoro che attualmente svolgo, per il quale mi pagano e che sono uno stimato professionista.
      Mio figlio, che oramai ne sa più di
      me, ha dieci anni, con uno dei PC che
      abbiamo in casa lavora in C++ e altro, fa
      grafica, disegna, ma i rapporti con i suoi
      coetanei li tiene rigorosamente a voce, al
      max per telefono (di rete fissa,
      rigorosamente).Per quanto riguarda la telefonia, seppur sia una mezza contraddizione la penso come te. I telefonini hanno preso troppo piede e vedo ragazzi di età inferiore a tuo figlio che già lo hanno e ciò mi dispiace. Ecco il telefonino con i suoi meccanismi, vedi gli sms, può essere uno strumento diseducativo. Invece nel tuo caso tuo figlio che ci lavora in C++ (ammazza che drago, io ancora lo digerisco poco :) ) è un tipico esempio di sviluppo mentale con un mezzo alternativo.
      In rete, come nella vita, è necessaria una
      certa dose di esperienza e di discernimento;
      se si comincia a gridare al mostro non
      dovremo poi lamentarci di interventi di
      politici "illuminati" che con totale
      ignoranza del mezzo imporranno veti, limiti,
      rigori di utilizzo, e magari un controllo di
      ogni connessione effettuato da organismi
      appositamente creati. Si grida al mostro, perchè non so se ci fai caso tutti si sentono scocciati ma nessuno muove una foglia... E' come la favola del lupo...
      Sarebbero auspicabili a questo punto modem a
      10.000 EURO..... come erano belli i tempi in
      cui gli "utonti" erano ancora pochi: nessuno
      si sognava di sostituire un pallone con un
      PC, Beh io a 11 anni spesso preferivo stare a programmare il mio C64, per il quale avevo addirittura Mouse (1352?) e 1541-II (unità floppy a 5 pollici ed un quarto) e fare cose carine anche per scuola.
      oppure, peggio, di giudicare "maturo" un
      bambino di 11 anni, e la rete non era ancora
      un mercato di periferia.La rete è sporca senza dubbio con l'aiuto di tutti possiamo pulirla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Badate ai vostri figli
        scusa ( sono sempre quello che ti ha chiesto se lavori gratis x l'isp :D ), ma a te, scoccerebbe se qualche organismo certificato, si mettesse a controllare la tua posta e i siti che navighi?Perche' attualmente, stai dicendo giusto che vuoi uno che ti controlli 24ore al giorno
        • Anonimo scrive:
          Re: Badate ai vostri figli

          scusa ( sono sempre quello che ti ha chiesto
          se lavori gratis x l'isp :D ), ma a te,
          scoccerebbe se qualche organismo
          certificato, si mettesse a controllare la
          tua posta e i siti che navighi?
          Perche' attualmente, stai dicendo giusto che
          vuoi uno che ti controlli 24ore al giornoBeh se potenzialmente con la mia attività posso fare certe cose è bene che mi controllino. Visto che si può ricavare chi fa spam e di che tipo, perchè non monitorarli...
          • Anonimo scrive:
            Re: Badate ai vostri figli
            Si, ma dato che io, ad esempio, potrei fare spam....tu pure.... bisognerebbe quindi monitorare tutti.A me questa cosa, non piace molto.( Non perche' ho qualcosa da nascondere, ma perche' vorrei essere ancora "libero".....o crederlo di esserlo ).
          • Anonimo scrive:
            Re: Badate ai vostri figli

            Si, ma dato che io, ad esempio, potrei fare
            spam....tu pure.... bisognerebbe quindi
            monitorare tutti.
            A me questa cosa, non piace molto.
            ( Non perche' ho qualcosa da nascondere, ma
            perche' vorrei essere ancora "libero".....o
            crederlo di esserlo ).Potenzialmente siamo tutti spammatori o nessuno... Ma iniziare a castrare chi già lo è non mi pare una cosa fatta male. Ma neanche questo viene fatto. La soluzione sarebbe presto fatta: organi appositi e buon senso civico di ognuno. Ti arriva spam "molesto" lo giri all'organo, che lo castra ben benino... La soluzione non è cosi impossibile, basta volerla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Badate ai vostri figli
            - Scritto da: il_fabry

            Si, ma dato che io, ad esempio, potrei
            fare

            spam....tu pure.... bisognerebbe quindi

            monitorare tutti.

            A me questa cosa, non piace molto.

            ( Non perche' ho qualcosa da nascondere,
            ma

            perche' vorrei essere ancora
            "libero".....o

            crederlo di esserlo ).

            Potenzialmente siamo tutti spammatori o
            nessuno... Ma iniziare a castrare chi già lo
            è non mi pare una cosa fatta male. Ma
            neanche questo viene fatto. La soluzione
            sarebbe presto fatta: organi appositi e buon
            senso civico di ognuno. Ti arriva spam
            "molesto" lo giri all'organo, che lo castra
            ben benino... La soluzione non è cosi
            impossibile, basta volerla.Internet prima di essere un mezzo di comunicazioneo una rete di pc o qualsiasi altra definizioneE' una filosofia.Non può e non deve essere controllata.Nessuno deve arrogarsi il diritto di controllare nessuno.Lo spam è la diretta conseguenza della libertà di internet:oggi limitiamo lo spam e domani?basta il buonsenso: 1 email per iscriversi a tutte le newsletter spazzatura e 1 email privata da dare ai confidenti, firewall e antiviruse tutto fila liscio.
  • Anonimo scrive:
    Bilancia
    Vogliamo fare un paragone? Sull'ago della bilancia c'è l'utente (che sia un bambino di 11 anni o un adulto di 40 può pur sempre essere disgustato dal ricevere certa posta elettronica). Su un piatto, ci sono tutti i buoni comportamenti di questo mondo: scegliere un un indirizzo difficile, non iscriversi a nessuna ml o nl, non comunicare a vanvera il proprio indirizzo ecc ecc ecc, dall'altra c'è il provider. Ecco secondo il mio modesto parere anche tecnico, gran fetta del problema sta proprio nei provider che a seconda di dove ti registri hanno diverse soluzioni commerciali. E' palese che se ti registri con alcuni di questi ISP o accountatori di email, "in cambio" ti registrano automaticamente a chissà quale lista di distribuzione. Altri non fanno questo comportamento. Altro problema gia evidenziato anche in altri forum, molto tecnico questo, è che molti ISP non attuano nemmeno le regole RFC più elementari o non usano alcuna protezione antispam. Anzi alcuni di questi presi dal vile denaro, invece di offrire ciò cm servizio gratuito che potrebbe fargli guadagnare tanto in facciata, propongono una casella "pulita" ad un canone mensile. Questo significa che i mezzi per tenere lontana la sporcizia ci sono ma lato provider non si vogliono attuare. Tutti questi fattori concorrono in modo determinante allo spam. Personalmente ho lavorativamente un indirizzo pulito. Ovvero non è registrato presso nessuna ml o nl, e scambio solamente email di lavoro e non di "cazzeggio". Se non usassi dei filtri avrei questi problemi tutti i giorni... Altro aspetto.. Tutti noi abbiamo la nostra rubrica... In passato sono esistiti parecchi virus tipo melissa o iloveyou che prendevano gli indirizzi da questa rubrica e si sparava a destra e manca. Forse il ragazzo di 11 anni non va su certi siti, ma l'adulto amico del bambino può andarci e chi dice che all'interno di tali siti non ci sia qualche mezzo simile? Ecco che poi viene risparato a mezzo mondo spam del genere, o immagazzinato l'indirizzo per scopi successivi?Continuo a non criminalizzare la madre che fa usare internet al proprio figlio, e che giustamente fa notare quanto accade, anche se purtroppo sono tutte cose all'ordine del giorno e che poche persone cercano di combattere, mentre molte altre se ne sbattono, cancellando l'email invece di girarla alla postale od a organismi che cercano di combatterlo.
    • kensan scrive:
      Re: Bilancia
      - Scritto da: il_fabry
      Continuo a non criminalizzare la madre che
      fa usare internet al proprio figlio, e che
      giustamente fa notare quanto accade, anche
      se purtroppo sono tutte cose all'ordine del
      giorno e che poche persone cercano di
      combattere, mentre molte altre se ne
      sbattono, cancellando l'email invece di
      girarla alla postale od a organismi che
      cercano di combatterlo.Devo dire che non ho capito il tuo post (ignoranza mia) comunque voglio correggerti per quanto riguardo lo spam bisogna rivorgersi al Garante per la Privacy, la polizia postale non c'azzecca, gli organismi che cercano di combatterlo sono i vari SPEWS (nanae), spamhaus (http://www.spamhaus.org.), ecc, ecc.Devo aggiungere che mi è parso di cogliere tra le righe una certa volontà censorea che la signora dell'articolo non mi pare avesse.(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bilancia

        Devo dire che non ho capito il tuo post
        (ignoranza mia) comunque voglio correggerti
        per quanto riguardo lo spam bisogna
        rivorgersi al Garante per la Privacy, la
        polizia postale non c'azzecca, gli organismi
        che cercano di combatterlo sono i vari SPEWS
        (nanae), spamhaus
        (http://www.spamhaus.org.), ecc, ecc.La postale inizia ad entrarci quando si tratta di mail a contenuto pedopornografico e sfortunatamente capitano pure quelle.
        Devo aggiungere che mi è parso di cogliere
        tra le righe una certa volontà censorea che
        la signora dell'articolo non mi pare avesse.Si sono piuttosto ristretto in certi sensi, perchè anche come responsabile di sistema ogni giorno vedo le peggio porcherie nei log antispam, segno inequivocabile che tra comportamenti utente e isp ci si salva poco.

        (linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Bilancia
          Scusa....ma tu lavori gratis in un isp?Penso di no...E allora come puoi pensare, che c'e' qualcuno che ti passa account gratis?Ti fanno utilizzare i loro server, perche' sei una persona importante/famosa? No....molto probabilmente, venderanno la tua email agli acquirenti.Se vuoi una posta + tutelata, paghi il servizio, e cosi non hai di questi problemi.La signora, si crede di avere a che fare con la Tv ( magari Disney Channel ), ma con l'optional del Free.Cambiasse canale! :D
          • kensan scrive:
            Re: Bilancia
            - Scritto da: il_fabry

            La signora, si crede di avere a che fare

            con

            la Tv ( magari Disney Channel ), ma con

            l'optional del Free.

            No, fa soltanto un appello dicendo di quando
            realmente avviene, con la muta complicità
            degli isp.


            Cambiasse canale! :D

            No è il canale che deve cambiare.Ecco, qui non ci siamo (e il tono di molti interventi tuoi e di altri sottointendeva questo), il canale è internet e internet è il mondo esterno, l'umanità non si cambia come si cambia canale e chi sollecita questo non è una persona matura. Siamo abituati a considerare la realtà del mondo attraverso la televisione e la televisione la realtà del mondo, distruggere questo connubio è difficile ma va fatto altrimenti si impatta su internet come chi si ritrova a collidere con la realtà.La TV è un mondo predigerito, un omogenizzato, internet no, quindi ha tutti i pro e contro di quel che c'è fuori dalla porta di casa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bilancia

            Ecco, qui non ci siamo (e il tono di molti
            interventi tuoi e di altri sottointendeva
            questo), il canale è internet e internet è
            il mondo esterno, l'umanità non si cambia
            come si cambia canale e chi sollecita questo
            non è una persona matura. Allora perseguire nel mondo esterno la pornografia o la pedofilia... Eppure mi sembra (ma forse me lo immagino) che ci siano campagne contro queste "piaghe".
            Siamo abituati a considerare la realtà del
            mondo attraverso la televisione e la
            televisione la realtà del mondo, distruggere
            questo connubio è difficile ma va fatto
            altrimenti si impatta su internet come chi
            si ritrova a collidere con la realtà.
            La TV è un mondo predigerito, un
            omogenizzato, internet no, quindi ha tutti i
            pro e contro di quel che c'è fuori dalla
            porta di casa.La televisione personalmente è solo un momento di svago alternativo quando posso vederla, e cerco di vedere sport, o qualche filme comico. La realtà non sta in televisione ma fuori della porta come indichi tu. Ma infatti c'è anche chi combatte con le cose fuori della porta.
          • kensan scrive:
            Re: Bilancia
            - Scritto da: Anonimo
            Ci sono campagne contro la pedofilia, che
            sottoscrivo in pieno ( sono quello che ti ha
            chiesto se lavori gratis x l'isp ), ma la
            pornografia no, in quanto, e' un'arte ( o
            indicala come vuoi -lavoro- ) tra persone
            che sono consapevoli e concordi sul fare
            quella determinata cosa ( x soldi o x fama).Infatti, la pedofilia è una violenza (tra le peggiori) mentre la pornografia è un accordo, metterle sullo stesso piano vuol dire che non stiamo parlando del medesimo argomento.Ma a dire la verità il mondo è pieno di personaggi che vogliono purificarlo, che vogliono portare il bene, in questi casi si dice che la via dell'inferno è lastricata di buone intenzioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bilancia

            Ma a dire la verità il mondo è pieno di
            personaggi che vogliono purificarlo, che
            vogliono portare il bene, in questi casi si
            dice che la via dell'inferno è lastricata di
            buone intenzioni.Vero, ma nel mio piccolo, sia di persona comune, sia di responsabile informatico, sia di amico di persone che hanno bimbi piccoli, cerco di porre rimedio. Se chiunque si trovi nelle mie stesse possibilità iniziasse ad applicare anche semplici e piccole regole, come quella di bloccare certi mittenti o di bloccare l'ingresso di mail per determinate caratteristiche certa sporcizia inizierebbe a diminuire. L'utente comune può far ben poco, e pur comportandosi per bene e abbonandosi e pagando un provider (tu prima ne menzionavi uno) ti ritrovi cmq coinvolto in ml e nl. I provider se si ritengono seri dovrebbero fare anche loro un passo indietro e fare un minimo di autocritica. Tutto qui.
  • Anonimo scrive:
    Se si evita di spargere l'indirizzo...
    Se si evita di spargere l'indirizzo a destra e a manca per la rete forse il pornospam non arriva.Ho attivato un account a mia sorella su X**m da più di un anno, per evitare le interurbane di ore con la sua amica e il costo (seppur contenuto) della posta tradizionale. Non lascia l'indirizzo in giro per la rete, lo da solo alle amiche. Risultato: non ha ancora ricevuto pornospam, ne spam.Ora mi chiedo, non è che il figlio della signora che ha inviato la lettera, si è iscritto a servizi di news su qualche sito che aveva a che fare con lo spam che ora arriva, o che era "poco affidabile" (tipo siti warez)?La signora vuole lasciare il figlio da solo a leggere la posta (anche ali undicenni hanno una loro privacy, giusto!) ma se un amico del "bambino" manda un link ad un sito di materiale pornografico che succede?...e se invece è un sito amatoriale ospitato su spazi gratis con banner pornografici?(Altra considerazione un po' ot)E se il "bambino" scarica programmi senza licenza e poi finisce in grane (difficile, ma possibile)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se si evita di spargere l'indirizzo...
      forse dipende dal provider....o forse no...ho aperto un indirizzo di posta elettronica al mio nipotino (8 anni) presso il noto provider sardo.Ho chiesto ai genitori di controllare sempre prima loro la posta elettronica che arriva.. e infatti arriva spam e a volte porno spam.Non credo che mio nipote sia andato a iscriversi nelle ml o nl in internet..una nota:i parchi giochi, sono luoghi bellissimi, come ogni cosa però ci sono i pro e i contro. Quando il bambino è troppo piccolo o non riteniamo opportuno lasciarlo solo, lo seguiamo, lo portiamo noi al parco (vedi: siringhe, incontri con persone "strane", attraversamento della strada per arrivare al parco...), quando riteniamo che il bambino sia in grado di andare a giocare al parco in sicurezza lo lasciamo andare da solo...Credo che per internet debba essere lo stesso.Non mi piace lo spam (intendiamoci pubblicità non richiesta sia porno che no).Quando ricevo una mail non gradita, che presenta contenuti a carattere pornografico o a volte esplicitamente pedo (capitato una volta), la giro alla polizia postale...No non sono un puritano, ne c'è bisogno che facciate i conati di vomito per il mio comportamento.Tempo fa in tv un funzionario della polizia postale si lamentava giustappunto che loro possono poco perchè non ricevono segnalazioni dagli utenti... davvero? tiè beccatevele le segnalazioni, con tutti gli header del caso... e speriamo che facciate qualcosa.Molti passano il tempo a inoltrare inutili e deficienti catene di s.antonio via mail, beh io inoltro lo spam quando lo ritenfo offensivo, c'è qualcosa di male?ciao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Se si evita di spargere l'indirizzo...

        forse dipende dal provider....
        o forse no...E' uno degli aspetti del problema...

        ho aperto un indirizzo di posta elettronica
        al mio nipotino (8 anni) presso il noto
        provider sardo.
        Ho chiesto ai genitori di controllare sempre
        prima loro la posta elettronica che arriva..
        e infatti arriva spam e a volte porno spam.
        Non credo che mio nipote sia andato a
        iscriversi nelle ml o nl in internet..Registrandoti con quel provider ti chiede in un certo senso i tuoi gusti ed ecco che cmq ti ritrovi il loro indirizzo nella loro banca dati. Il resto vien da se...
        Non mi piace lo spam (intendiamoci
        pubblicità non richiesta sia porno che no).
        Quando ricevo una mail non gradita, che
        presenta contenuti a carattere pornografico
        o a volte esplicitamente pedo (capitato una
        volta), la giro alla polizia postale...Mi pare il minimo indispensabile se si vuole combattere...
        No non sono un puritano, ne c'è bisogno che
        facciate i conati di vomito per il mio
        comportamento.Non dico che tu lo sei, anzi mi pare un ottima cosa... Il mio puritanismo era rivolto a chi si scandalizzava che un bambino di 11 anni "usi internet"
        Tempo fa in tv un funzionario della polizia
        postale si lamentava giustappunto che loro
        possono poco perchè non ricevono
        segnalazioni dagli utenti... davvero? tiè
        beccatevele le segnalazioni, con tutti gli
        header del caso... e speriamo che facciate
        qualcosa.Conosco personalmente gente li dentro, ovviamente le indagini sono lente ma spesso vengono fuori ottimi risultati, vedi le ultime retate.
        Molti passano il tempo a inoltrare inutili e
        deficienti catene di s.antonio via mail, beh
        io inoltro lo spam quando lo ritenfo
        offensivo, c'è qualcosa di male?No è un comportamento cosciente e giudizioso, che tutti quelli che sono contro lo spam (veramente e non a parole) dovrebbero tenere.
    • kensan scrive:
      Re: Se si evita di spargere l'indirizzo...
      - Scritto da: Anonimo
      Ho attivato un account a mia sorella su X**m
      da più di un anno, per evitare le
      interurbane di ore con la sua amica e il
      costo (seppur contenuto) della posta
      tradizionale. Non lascia l'indirizzo in giro
      per la rete, lo da solo alle amiche.
      Risultato: non ha ancora ricevuto pornospam,
      ne spam.Infatti, se si vuole non si riceve spam, ho un indirizzo su Lib*ro che uso principalmente, lo uso per tutti gli amici e lo uso pure su usenet in versione antispam, bene, ricevo meno di una mail di spam al giorno: bisogna impegnarsi per ricevere molto spam magari anche semplicemente usando outlook o eseguendo qualsiasi eseguibile capiti a tiro.
      • argaar scrive:
        Re: Se si evita di spargere l'indirizzo...
        non bisogna impegnarsi, ho 3 indirizzi e-mail: yah*o (principale & privato), wap*i (per il mio sito web) e mail.*om (pubblico).ebbene, sul terzo, non ricevo spam, sul secondo non ricevo spam, sul primo SI!! cioè, io mi creo apposta due indirizzi perchè così tutti i rompiscatole mandano lo spam li e invece...l'unica casella dove la ricevo è la personale che NON DO' a nessuno!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Se si evita di spargere l'indirizzo...
          idem come altre volte... hai mai notato quali policy ci sono registrandoti al tal provider? Automaticamente sei registrato a delle nl e/o ml... Che poi il terzo non abbia spam ci rimango strano, ma forse trattandosi di un isp americano ha qualche controllino in più di qualche altro senza scrupoli (seppur americano come l'altro).
        • kensan scrive:
          Re: Se si evita di spargere l'indirizzo...
          - Scritto da: argaar
          non bisogna impegnarsi, ho 3 indirizzi
          e-mail: yah*o (principale & privato), wap*i
          (per il mio sito web) e mail.*om (pubblico).
          ebbene, sul terzo, non ricevo spam, sul
          secondo non ricevo spam, sul primo SI!!
          cioè, io mi creo apposta due indirizzi
          perchè così tutti i rompiscatole mandano lo
          spam li e invece...l'unica casella dove la
          ricevo è la personale che NON DO' a
          nessuno!!!!^_^, Mi dispiace, comunque converrai che basta poco per non ricevere spam, un po' di attenzione e un po' di conoscenze ma non molte. Riguardo a Yah**, qui se ne è parlato parecchio riguardo il fatto che il fornitore di email ospitasse diversi spammers e avesse una politica che mira a guadagnare con lo spam. SPEWS l'ha bloccato per diversi giorni. Comunque potrebbe non essere questo ma dovuto a un nome troppo semplice scelto su quel provider, oppure al fatto che hai amici infestati da virus.
  • Anonimo scrive:
    Ma via, a quell'età lì...
    Io credo che un ragazzino di 11 anni, che fa le medie, difficilmente rimane "sconvolto" da qualche immagine porno...Ma non è proprio verso quell'età lì che scoprono la loro sessualità?E poi io mi preoccuperei molto ma MOLTO di più, se proprio proprio mi dovessi preoccupare eh!!!, di una navigazione internet...Su, signora, ci siamo passati tutti da lì e non siamo certo diventati mostri, psicopatici, squilibrati o ssessuomani, per così poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma via, a quell'età lì...
      La penso anche io cosi..anzi.. io non ero cosi fortunato..a quell'età li andavo a cercarlo il "proibito".Cmq..a me arriva lo spam..nn faccio altro che cestinare se nn conosco l'indirizzo..sempliceBuona giornata(ps .. eppure a me nn toglie nessuno che molti se li vadano a cercare sti spam, iscrivendosi a liste di discussioni o per downlodizare prg gratuiti, lasciando cosi il proprio indirizzo, senza guardare che c'è scritto nlle condizioni sulla privacy..)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma via, a quell'età lì...

      Io credo che un ragazzino di 11 anni, che fa le medieFa ancora le elementari.
      difficilmente rimane "sconvolto"
      da qualche immagine porno...
      Ma non è proprio verso quell'età lì che
      scoprono la loro sessualità?Le bambine verso i 12 anni i maschietti uno o due anni dopo.
      E poi io mi preoccuperei molto ma MOLTO di
      più, se proprio proprio mi dovessi
      preoccupare eh!!!, di una navigazione
      internet...???????????????
      Su, signora, ci siamo passati tutti da lì e
      non siamo certo diventati mostri,
      psicopatici, squilibrati o ssessuomani, per
      così poco...Quanti anni avevi quando ci sei passato? 40? E vedi cosa sei diventato?Io con internet ci lavoro, oramai mi sono assuefatto a certe immagini. Ma questo non vuol dire che sono stato profondamente colpito le prime volte che le ho viste. Ed ero gia' adulto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma via, a quell'età lì...


        Ma non è proprio verso quell'età lì che

        scoprono la loro sessualità?
        Le bambine verso i 12 anni i maschietti uno
        o due anni dopo.Ma non scherziamo! Io a 11 anni mi sfinivo di rasponi!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma via, a quell'età lì...



          Ma non è proprio verso quell'età lì che


          scoprono la loro sessualità?

          Le bambine verso i 12 anni i maschietti
          uno

          o due anni dopo.

          Ma non scherziamo! Io a 11 anni mi sfinivo
          di rasponi!!!ROTFLscherzi a parte, mi associo pure io e se trovavamoqualche porno abbandonato nel bosco era unacuccagnaper informazione del represso che ha postatosopra i maschietti due anni dopo scoprono lasessualità nel senso che mediamente hannoi primi rapporti
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma via, a quell'età lì...
            - Scritto da: Anonimo



            Ma non è proprio verso quell'età lì
            che



            scoprono la loro sessualità?


            Le bambine verso i 12 anni i maschietti

            uno


            o due anni dopo.



            Ma non scherziamo! Io a 11 anni mi sfinivo

            di rasponi!!!

            ROTFL

            scherzi a parte, mi associo pure io e se
            trovavamo
            qualche porno abbandonato nel bosco era una
            cuccagna

            per informazione del represso che ha postato
            sopra i maschietti due anni dopo scoprono la
            sessualità nel senso che mediamente hanno
            i primi rapportiIo a 11 anni manco sapevo di essere al mondo! A 14 le ragazzine mi facevano la tira e mi chiedevo: che cavolo vogliono queste? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma via, a quell'età lì...
          - Scritto da: Anonimo



          Ma non è proprio verso quell'età lì che


          scoprono la loro sessualità?

          Le bambine verso i 12 anni i maschietti
          uno

          o due anni dopo.

          Ma non scherziamo! Io a 11 anni mi sfinivo
          di rasponi!!!Mai sentito parlare di precocita'?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma via, a quell'età lì...


            Ma non scherziamo! Io a 11 anni mi sfinivo

            di rasponi!!!
            Mai sentito parlare di precocita'?Mai sentito parlare di sfigato represso ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma via, a quell'età lì...

        Io credo che un ragazzino di 11 anni, che fa le medie Fa ancora le elementari. (si sei ti hanno bocciato)
        difficilmente rimane "sconvolto"
        da qualche immagine porno...
        Ma non è proprio verso quell'età lì che
        scoprono la loro sessualità? Le bambine verso i 12 anni i maschietti uno o due anni dopo. (te lo ha mai detto nessuno che qualcuno è più precoce degli altri ?..)
        Su, signora, ci siamo passati tutti da lì e
        non siamo certo diventati mostri,
        psicopatici, squilibrati o ssessuomani, per
        così poco... Quanti anni avevi quando ci sei passato? 40? E vedi cosa sei diventato? (..mi sa chq a quell'età ci 6 passato tu..ed ora ti rimproveri di nn averlo fatto prima)Io con internet ci lavoro, oramai mi sono assuefatto a certe immagini. Ma questo non vuol dire che sono stato profondamente colpito le prime volte che le ho viste. Ed ero gia' adulto. (beh e allora ? ci lavoro anche io, le ho viste anche io, e nn sono un maniaco sessuale,cmq per correttezza, leggiti anche gli altri post, dove viene ben evidenziato, che se esiste uno strumento di comuicazione libero, questo è internet : prendere (il bello e il brutto) o lasciare (il bello e il brutto) ; ma poi..chi vi chiede di andarci su ie ? la moda ? imparate ad utilizzarlo al meglio e non cercare sempre il tutto e gratis..)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma via, a quell'età lì...
          - Scritto da: Anonimo

          Io credo che un ragazzino di 11 anni, che
          fa le medie
          Fa ancora le elementari.
          (si sei ti hanno bocciato)elementari 6-11 tranne i casi dei bambini nati a fine anno o cose simili.
          (beh e allora ? ci lavoro anche io, le ho
          viste anche io, e nn sono un maniaco
          sessuale,cmq per correttezza, leggiti anche
          gli altri post, dove viene ben evidenziato,
          che se esiste uno strumento di comuicazione
          libero, questo è internet : prendere (il
          bello e il brutto) o lasciare (il bello e il
          brutto) ; ma poi..chi vi chiede di andarci
          su ie ?Uso netscape :-) Poi ho detto che ci lavoro, quindi "prendere o lasciare" o "chi vi chiede di andarci" sono frasi fuori luogo. Mi e' pure capitato di presentare un preventivo al mio datore compilato via internet con tanto di banner "esplicito".Piu' che strumento di comunicazione libero, internet e' diventata una cloaca.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Signora, Internet non è una babysitter.
    Signora, Internet è una finestra sul mondo, è lo specchio fedele di tutto ciò che di interessante , stimolante , educativo, diseducativo , raccapricciante, sconvolgente, osceno vi può essere nel mondo reale.Non creda di poter lasciare il suo bambino davanti ad Internet da solo pensando che Internet sia una sorta di surrogato della babysitter.Lascerebbe suo figlio dentro un porno-shop mentre lei esce a fare alcune commissioni ?Per lo stesso motivo, e mi pare che lo abbia tutto sommato capito, è suo sacrosanto dovere seguire suo figlio durante le sue scorribande su Internet, incluse le chat, i forum e la posta elettronica.Decida lei se suo figlio ad 11 anni è sufficientemente maturo per gestire emozionalmente tali stimoli esterni, è unicamente una sua responsabilità decidere quale percorso deve seguire la crescita emotiva di suo figlio._Internet non è roba per bambini_, non c'è la fascia protetta come in TV.Detto questo vi sono comunque strategie che possono agevolarla nel suo compito di educatrice, come per esempio limitarsi ad usare un sottoinsieme di Internet adatta ai bambini 0-13 anni usando un provider come www.davide.it dotato di filtri di navigazione a monte sui motori di ricerca, sui siti e sulla mail.Questo può alleviarle il compito di controller, ma non la sostituisce mai comunque in ogni caso.Tamerlano
  • Anonimo scrive:
    Quando ero piccolo.....
    il porno spam......non esisteva ancora, a dir la verità non esisteva neanche internet..........esistevano comunque i giornali porno..................certo...non è propio la stessa cosa ma.....
    • Anonimo scrive:
      ... tutti mi scherzavanooo ...
      - Scritto da: Anonimo
      il porno spam......non esisteva ancora, a
      dir la verità non esisteva neanche
      internetma c'erano i camionisti, i militari e i ragazzi più grandi.c'era "il tromba" "corna vissute" "lando" , le ore, ginfizz, royal e penthouse, oltre a playboy.e caballero e un sacco di altra roba.
      esistevano comunque i giornali
      porno..................
      certo...non è propio la stessa cosa ma.....ma è peggio, se vuoi, perchè da me i giornali stavano SUL TETTO DELLA PARROCCHIA (all'insaputa del parroco, ovviamente) e dietro una statua del paese che conoscevano tutti.Altro che "mi arriva".Ce l'andavamo a prendere a più non posso!!!i ragazzi più grandi magari ti dicevano "ma lo sai che ... " eccetera eccetera. Altro che "sconvolgersi" ... chiaro che restavi un po' sconvolto, ma a fianco avevi tutti che ti dicevano quanto bella è la F***** e che bello era trom**** eccetera.non come oggi che ci sono mezze ragazze "che schifo!... ma ... "quelle cose li" ... ma per favore!!!!quando trovo ragazze davvero "ganze" (e non sto dicendo che la danno al vento) scopro sempre che hanno avuto esperienze teoriche o addirittura pratiche sul sesso, MOLTO ma molto presto, quasi sempre con l'aiuto del porno.magari con un ragazzo che piaceva loro, magari con le amiche più sveglie (più porche, ok, embé?) in collegio...sono cose normali!invece lasciamo sempre spazio alle stronzate e ci accaniamo su orifizi e secrezioni.quando ci sono cose terribili che ci rovinano la vita, su cosa ci fissiamo noi? Sulla cosa più naturale del mondo: fottere.che disperazione per il genere umano.
      • Anonimo scrive:
        Re: ... tutti mi scherzavanooo ...
        - Scritto da: Anonimo
        quando ci sono cose terribili che ci
        rovinano la vita, su cosa ci fissiamo noi?
        Sulla cosa più naturale del mondo: fottere.

        che disperazione per il genere umano.Per nazioni intere abituate a pensare al sesso come peccato, stai certo che il tuo schietto discorso purtroppo e' come acqua fresca.
      • Anonimo scrive:
        ... per le dimensioni del mio pene ...
        Grande ELIO
  • Giampiero scrive:
    RE: Chi protegge i bambini
    Chi protegge i nambini dalle immagini porno dei film?Chi protegge i bambini dalle foto pubblicitarie ?Chi protegge i bambini dalle foto delle riviste nelle edicole?Chi protegge i bambini dall'idiozia delle trasmissioni televisive?Se ci si aspetta che sia qualcun'altro a fare il lavoro educativo dei genitori ... e' tutto tempo perso...E' l'educazione che protegge i nostri figli ... quella la diamo noi...Tanta ironia, tanto gioco, tanti messaggi orientati a decodificare correttamente quello che vedono...Poi .. l'immagine del sesso volgare e' quello che e' ..sesso volgare .. basta dirlo correttamente e i bambini capiscono ... sono Grandi loro.Giampiero
    • Anonimo scrive:
      Re: RE: Chi protegge i bambini
      Grande Giampiero!Chi protegge i bambini dai (x) di (y)?Tu dici:
      E' l'educazione che protegge i nostri figli
      ... quella la diamo noi...Come si e' visto in una bella puntata dei Simpson, dove Homer si candida per diventare responsabile della nettezza urbana, lo slogan vincente era "Non puo' farlo qualcun altro?"
  • Anonimo scrive:
    non solo spam
    "ma non me la sento, a questo punto, di lasciare neanche per un minuto mio figlio solo davanti al computer"pronti... viawww.google.comfiga cazzo sesso scopare *** *** *** ***search3 secondi nettiE senza toccare lo spam. Che fai adesso, gli levi anche i motori di ricerca, o installi uno spyware che controlla i termini di ricerca digitati da tuo figlio?
    • Anonimo scrive:
      Re: non solo spam
      - Scritto da: Anonimo
      "ma non me la sento, a questo punto, di
      lasciare neanche per un minuto mio figlio
      solo davanti al computer"

      pronti... via

      www.google.com

      figa cazzo sesso scopare *** *** *** ***

      search

      3 secondi netti
      E senza toccare lo spam. Che fai adesso, gli
      levi anche i motori di ricerca, o installi
      uno spyware che controlla i termini di
      ricerca digitati da tuo figlio?No, niente spyware, basta un programmino di controllo. E funziona bene. Purtroppo non ricordo come si chiama.Io, trentenne, ho provato siti a caso, come www.culo.it, www.fi*a.it ecc ecc ... si fa molto prima di google. Di domini simili non ne e' rimasto nemmeno uno disponibile!
    • Anonimo scrive:
      Re: non solo spam
      - Scritto da: Anonimo
      "ma non me la sento, a questo punto, di
      lasciare neanche per un minuto mio figlio
      solo davanti al computer"

      pronti... via

      www.google.com

      figa cazzo sesso scopare *** *** *** ***

      search

      3 secondi netti
      E senza toccare lo spam. Che fai adesso, gli
      levi anche i motori di ricerca, o installi
      uno spyware che controlla i termini di
      ricerca digitati da tuo figlio?Un conto e' se il figlio se la va a cercare attivamente, un conto e' se gli arriva in maniera forzata via email...Ramas
      • Anonimo scrive:
        Re: non solo spam
        Beh allora io ti dico..." Se tuo figlio non conosce Erika....perche' ******* andare a vedere cosa ti ha scritto? " :)
  • Anonimo scrive:
    fiato sul collo
    "Dopo aver istruito mio figlio, che è peraltro molto maturo per la sua età, su come si usa il computer, su quali sono i problemi più comuni dei virus (anche grazie a voi mi sono ormai fatta una cultura), speravo di potergli consentire di prendere la posta senza necessariamente stargli con il fiato sul collo"Se gli parli del codice della strada, poi gli daresti le chiave della macchina senza necessariamente stargli con il fiato sul collo?
  • Anonimo scrive:
    E basta !!!
    Ecco un'altra "mamma" che scambia i mezzi di comunicazione e intrattenimento per il surrogato di una baby-sitter. Quando lo capirete che i bambini vanno educati dai genitori e non dalla televisione o dal computer ? Se suo figlio e' cosi' "maturo per la sua eta'" non credo abbia molte difficolta' a insegnarli di non clicckare sui link proposti da quelle e-mail e tantomeno spiegargli che non deve fornire in rete i suoi dati personali come indirizzo, numero di telefono, ecc. (spero che non abbia anche la sua carta di credito a disposizione).Invece no, voi "mamme" vi costituite in associazioni e punite tutto il resto dell'umanita' perche' non siete capaci di educare i vostri figli ad affrontare il mondo reale. Persone come voi mi fanno solo schifo !Poi diciamolo chiaramente, qualche immagine porno non ha mai fatto male a nessuno.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: E basta !!!
      Mah, io non avendo figli non mi azzarderei MAI a criticare l'operato di una madre, tu evidentemente ne sei in grado...
    • Anonimo scrive:
      Re: E basta !!!
      bel discorso, ricco di morale, complimenti, la prossima volta consiglia alla mamma di mandare il bambino a giocare con le p u t t a n e...:(- Scritto da: Anonimo
      Ecco un'altra "mamma" che scambia i mezzi di
      comunicazione e intrattenimento per il
      surrogato di una baby-sitter. Quando lo
      capirete che i bambini vanno educati dai
      genitori e non dalla televisione o dal
      computer ? Se suo figlio e' cosi' "maturo
      per la sua eta'" non credo abbia molte
      difficolta' a insegnarli di non clicckare
      sui link proposti da quelle e-mail e
      tantomeno spiegargli che non deve fornire in
      rete i suoi dati personali come indirizzo,
      numero di telefono, ecc. (spero che non
      abbia anche la sua carta di credito a
      disposizione).

      Invece no, voi "mamme" vi costituite in
      associazioni e punite tutto il resto
      dell'umanita' perche' non siete capaci di
      educare i vostri figli ad affrontare il
      mondo reale. Persone come voi mi fanno solo
      schifo !

      Poi diciamolo chiaramente, qualche immagine
      porno non ha mai fatto male a nessuno.

      Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: E basta !!!
        sei proprio un mongoplegico soffocone, ogni tanto ti capita di connettere il tuo cervello?
      • Anonimo scrive:
        Re: E basta !!!

        Il fumo uccide e vendiamo le sigarette.Non a un minorenne.
        L'alcool uccide e vendiamo i superalcolici.Non a un minorenne
        Un sacco di gente muore sulle strade e
        facciamo le auto che vanno a 300 e le diamo
        in mano a ragazzi di 18 anni.Scordatelo, per guidare macchine con tanti cavalli ci vogliono 21 anni.Come vedi tutto e' regolamentato meno internet. Non puoi fare affidamento sulla capacita' critica di un undicenne, anche se molto maturo resta un bambino.
        E poi il porno non è nient'altro che il
        racconto di quello che anche noi facciamo
        nell'intimità o che il 99% degli uomini
        sognano di fare con le proprie donne...Appunto, uomini, non bambini.
        Meglio far vedere a un bambino di 11 anni
        cadaveri carbonizzati al telegiornale delle 20?Prima di mandare in onda certe immagini lo dicono, inoltre sono presenti i genitori.
        È cmq importante che non inseriate il vostro
        indirizzo E-Mail da nessuna parte del WEB.Bastasse questo ...
        • Anonimo scrive:
          Re: E basta !!!


          Il fumo uccide e vendiamo le sigarette.
          Non a un minorenne.Non so se le cose sono cambiate, ma illimite è sempre stato a 16 anni non 18.Senza contare che quasi tutti le sigaretteiniziano a provarle verso i 14 anni se nonprima.

          L'alcool uccide e vendiamo i
          superalcolici.
          Non a un minorenneNon so se le cose sono cambiate, ma illimite è sempre stato a 16 anni non 18
          • Anonimo scrive:
            Re: E basta !!!
            - Scritto da: Anonimo


            Il fumo uccide e vendiamo le sigarette.

            Non a un minorenne.

            Non so se le cose sono cambiate, ma il
            limite è sempre stato a 16 anni non 18.

            Senza contare che quasi tutti le sigarette
            iniziano a provarle verso i 14 anni se non
            prima.



            L'alcool uccide e vendiamo i

            superalcolici.

            Non a un minorenne

            Non so se le cose sono cambiate, ma il
            limite è sempre stato a 16 anni non 18Vabbe' mi sono sbagliato, chiedo scusa ... pero' il senso del mio post non cambia.
          • Anonimo scrive:
            Re: E basta !!!

            Vabbe' mi sono sbagliato, chiedo scusa ...
            pero' il senso del mio post non cambia.Esatto non cambia proprio nulla, gli adolescentiiniziano ad approcciate alcool e fumo giàprima dei divieti e questo solo nella miglioredelle ipotesi perchè la media degli adolescentiche iniziano le prime esperienze con la drogaè scesa in maniera impressionante.Chissà, forse se si facessero qualche pugnettain più, come ai nostri tempi, ed iniziassero acorrere dietro alle sottane le cose sarebberodiverse.
        • Anonimo scrive:
          Re: E basta !!!
          - Scritto da: Anonimo

          Il fumo uccide e vendiamo le sigarette.
          Non a un minorenne.Scherzi? L'Italia e' piena di minorenni che fumano.

          L'alcool uccide e vendiamo i
          superalcolici.
          Non a un minorenneSogni? L'Italia e' piena di minorenni che si ubriacano.

          Un sacco di gente muore sulle strade e

          facciamo le auto che vanno a 300 e le
          diamo

          in mano a ragazzi di 18 anni.
          Scordatelo, per guidare macchine con tanti
          cavalli ci vogliono 21 anni.Bah, si muore anche con una fiat punto, o in motorino, questo discorso andrebbe sviscerato meglio.
          Come vedi tutto e' regolamentato meno
          internet.Va bene, regolamentiamolo. Quali criteri adottiamo? Quelli danesi? Quelli degli emirati arabi? Quelli brasiliani? Quelli greci?Ah forse quelli Italiani. Per tutelare chi? Le famiglie? I religiosi? I tassisti? Le mogli? Ie agenzie turistiche? Gli anziani? Quali tra i tanti? Per esempio per i preti le videocassette porno e le riviste in edicola non dovrebbero esserci. Hanno ragione? O hanno ragione gli adulti che vogliono essere liberi di scegliere la pornografia senza che altri adulti decidano per loro?Io non vorrei Internet regolamentata da altri cosi' come non vorrei trovare in edicola solo cio'che altri desiderano.
          • Anonimo scrive:
            Re: E basta !!!
            e allora scusate ma non c'avete capito na sega!con il fumo, l'alcool e le auto volevo farvi capire che il mondo è pieno di cose "pericolose" ma che con un po' di buon senso ci si può tranquillamente convivere. E per internet è la stessa cosa.Ad 11 anni non credo che un bambino andrà mai in un'edicola per comprare una rivista porno, a 14 forse si ma sarà qualcosa di assolutamente normale e non mi darà alcun fastidio, perchè farsi le pippe anche è assolutamente normale. C'è a chi da fastidio che vendano le riviste porno? Non compratele, semplice, come non fumate, non bevete, non comprate l'auto, ecc... ecc...E per internet è la stessa cosa, a 5-6 magari farò usare il PC a mio figlio ma non gli darò mai l'accesso ad internet. A 13-14 si e sarà normale che sarà attratto dai siti porno (risparmierò in riviste). Anzi, fortunato lui che avrà miglior materiale, io dovevo arrangiarmi con l'intimo dei cataloghi d'abbigliamento... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: E basta !!!

            Scherzi? L'Italia e' piena di minorenni che fumano.
            Sogni? L'Italia e' piena di minorenni che si ubriacano.Purtroppo :( Pero' ci sono delle normative che vietano la vendita di tali prodotti.
            Bah, si muore anche con una fiat punto, o in
            motorino, questo discorso andrebbe
            sviscerato meglio.Anche a piedi o in bici se e' per questo, ma ci sta il codice della strada.

            Come vedi tutto e' regolamentato meno

            internet.
            Va bene, regolamentiamolo. Quali criteri
            adottiamo? Quelli danesi? Quelli degli
            emirati arabi? Quelli brasiliani? Quelli
            greci?
            Ah forse quelli Italiani. Per tutelare chi?
            Le famiglie? I religiosi? I tassisti? Le
            mogli? Ie agenzie turistiche? Gli anziani?
            Quali tra i tanti? Per esempio per i preti
            le videocassette porno e le riviste in
            edicola non dovrebbero esserci. Hanno
            ragione? O hanno ragione gli adulti che
            vogliono essere liberi di scegliere la
            pornografia senza che altri adulti decidano
            per loro?
            Io non vorrei Internet regolamentata da
            altri cosi' come non vorrei trovare in
            edicola solo cio'che altri desiderano.Non hai capito il senso del mio discorso.Riferendomi alla madre, quel bambino corre molti piu' rischi su internet che altrove, in quanto non c'e' alcuna regolamentazione. Che installi programmini di controllo e filtraggio come specificato in altri messaggi.Riferendomi a te invece non ho mai detto di voler regolamentare internet. Nemmeno io lo voglio.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: E basta !!!


          Un sacco di gente muore sulle strade e

          facciamo le auto che vanno a 300 e le
          diamo

          in mano a ragazzi di 18 anni.
          Scordatelo, per guidare macchine con tanti
          cavalli ci vogliono 21 anni.
          Tanti quanti? ho 19 anni, una Go*f 2000 16v 150 cavalli (non fa i 300, ok), ne vuoi di più? una Lan**a Del*a integrale? Una Sub**u? sempre 18 anni!
          • Anonimo scrive:
            Re: E basta !!!

            Ho 19 anni, una Go*f 2000 16v
            150 cavalli (non fa i 300, ok), ne vuoi di
            più? una Lan**a Del*a integrale? Una Sub**u?
            sempre 18 anni!Per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria B non è consentito il superamento della velocità di 100 Km/h per le autostrade e di 90 Km/h per le strade extraurbane principali. Ciao lumaca :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: E basta !!!

            Ciao lumaca :-)ROTFL!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: E basta !!!
        - Scritto da: Anonimo
        bel discorso, ricco di morale, complimenti,
        la prossima volta consiglia alla mamma di
        mandare il bambino a giocare con le p u t t
        a n e...

        :(Boh, ricordo di avere seguito una notizia in un telegiornale di qualche anno fa; delle prostitute hanno trovato un minorenne cha vagava disperato nella notte perchè si era perso.Lo hanno portato subito alla polizia.okkio a sparare sentenze solo perchè parli di prostitute
    • Anonimo scrive:
      Re: E basta !!!

      Ecco un'altra "mamma" che scambia i mezzi di
      comunicazione e intrattenimento per il
      surrogato di una baby-sitter. Quando lo
      capirete che i bambini vanno educati dai
      genitori e non dalla televisione o dal
      computer ? Se suo figlio e' cosi' "maturo
      per la sua eta'" non credo abbia molte
      difficolta' a insegnarli di non clicckare
      sui link proposti da quelle e-mail e
      tantomeno spiegargli che non deve fornire in
      rete i suoi dati personali come indirizzo,
      numero di telefono, ecc. (spero che non
      abbia anche la sua carta di credito a
      disposizione).Amen
      Invece no, voi "mamme" vi costituite in
      associazioni e punite tutto il resto
      dell'umanita' perche' non siete capaci di
      educare i vostri figli ad affrontare il
      mondo reale. Persone come voi mi fanno solo
      schifo !Amen, ma non è per incapacità è solo perapprensione portata all'estremo
      Poi diciamolo chiaramente, qualche immagine
      porno non ha mai fatto male a nessuno.Amen.
    • Anonimo scrive:
      Re: E basta !!!
      ti fanno schifo le associazioni di mamme che difendono i diritti dei loro figli? Ma tu sei nato sotto un cavolo?E' un diritto costituirsi in associazione e un diritto difendere i più deboli. Il tuo intervento quindi concentra superficialità e una abbondante dose di ignoranza.@lb
  • Anonimo scrive:
    Puritanismo
    Leggo post molto sconvolti: gente che non si capacità perchè un figlio di 11 anni ha accesso ad internet e legge l'email della madre. Altri che accusano la madre perchè fa questa opera di educazione. Si perchè io penso che anche l'accesso ad internet rappresenta una visione moderna della realtà. La realtà dei fatti è che un ragazzo che ora ha 11 anni tra altrettanti si spera che l'Italia o meglio l'Europa sia un posto all'avanguardia rispetto alle tecnologie telematiche e se uno non impara adesso a a conoscerle ben presto verrà tagliato fuori. Non posso ragionare come un genitore, ma come un ragazzo un po' cresciuto e adulto, e che grazie a questa passione è diventato un apprezzato professionista. Sono cresciuto imparando le nuove tecnologie, dal passaggio dall'elettrotecnica all'elettrnonica discreta a quella digitale alla robotica... Idem con il computer a 11 ci lavoravo a scuola, a 12 lo avevo a casa, si trattava pur sempre di un misero C64 ma se si volevano certi "giochetti" si trovavano in giro a milioni. Molti criticano la madre quando la gran parte delle famiglie italiane lascia il proprio figlio di qualsiasi eta 20 ore su 24 davanti ad una televisione. Televisione che se vuole ti presenta delle scene che possono essere offensivo per un pubblico di quella età.Non posso essere che felice che una madre "insegni" e segua suo figlio durante "l'insegnamento alla navigazione" e che faccia un giusto appello contro quella piaga che è lo spam. Ne siamo coinvolti tutti. Difficilmente qualcuno ne è escluso. Perchè allora colpevolizzarla? Quanti di noi quando ricevono una spazzatura del genere si prendono la briga di girarla ad autorità apposite? Questo è uno dei tanti comportamenti da poter tenere per combatterlo.Il mondo avanza e avanza a grandi falcate da tempo, se non educhiamo sin d'ora i nostri figli sul nuovo mondo telematico che si affaccia forse si ritroverà con le ali "tarpate" al momento giusto di spiccare il volo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Puritanismo
      Dovremmo educare i nostri figli a non guardare la televisione 20 ore su 24.
      • Anonimo scrive:
        Re: Puritanismo

        Dovremmo educare i nostri figli a non
        guardare la televisione 20 ore su 24.Eppure anche questo è un argomento purtroppo vero. Stanno più davanti alla televisione a vedere certi cartoni animati (a mio avviso) scemi o violenti. Io sono cresciuto con i puffi e gli snorky la sera alle 20, non con dragon ball e/o picaciù (o come cavolo si scrive). Se permettete è molto più educativa una navigata che questi programmi...
        • toponzo scrive:
          Re: Puritanismo
          - Scritto da: il_fabry

          Dovremmo educare i nostri figli a non

          guardare la televisione 20 ore su 24.

          Eppure anche questo è un argomento purtroppo
          vero. Stanno più davanti alla televisione a
          vedere certi cartoni animati (a mio avviso)
          scemi o violenti. Io sono cresciuto con i
          puffi e gli snorky la sera alle 20, non con
          dragon ball e/o picaciù (o come cavolo si
          scrive). Se permettete è molto più educativa
          una navigata che questi programmi...I pokemon non sono violenti :) anzi inneggiano il rispetto reciproco tra le persone, con punte di umorismo qua e la..il punto è che si parla di uno sport particolare tipo lotta libera per intenderci, tra strane creature che sono appunto i pokemon.. ma i suddetti non si fanno mai del male fisico, niente sangue, niente violenza, niente morte, infatti i pokemon non muoiono mai.. quando vengono sconfitti sono semplicemente "esausti" è un pò la box dei piccoli ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Puritanismo
        - Scritto da: Anonimo
        Dovremmo educare i nostri figli a non
        guardare la televisione 20 ore su 24.Ma dove lo trovano tutto 'sto tempo per guardare la tv? Mattina a scuola, pomeriggio doposcuola, la sera in palestra, dopocena i compiti per casa. Mia nipote, dieci anni, e' oberata da questi impegni, solo il sabato e/o domenica si guarda un po' la TV. Non la invidio ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Puritanismo
      Non e' questione di puritanesimo. Ad un bambino puoi tranquillamente insegnare ad usare il computer, anche a 8 anni. Il problema e' che internet puo' essere pericoloso per un adulto, figuriamoci per un bambino...Non sto a disquisire sul puritanesimo o sul bigottismo. Credo anzi che un bel corso di educazione sessuale andrebbe fatto gia' alle elementari; ai miei tempi ne avevano introdotto uno alle medie. Troppo tardivo, risultando una farsa.Come dicevo in un altro post non mi sembra il caso che un bambino impari in maniera distorta le pratiche sessuali da internet. Fra qualche anno sara' in grado di giudicare cio' che e' bene e cio' che e' male. Perche' tutta questa fretta di farlo navigare? A 11 anni e' ancora un bambino, che si diverta a scorrazzare in bici nel cortile con gli amici, o che si masturbi con i cartoni animati di Lamu'. Ogni cosa a suo tempo.Poi c'e' un altro aspetto che nessuno ha finora considerato in questo forum. Il bambino e' lo specchio della famiglia. Ad esempio racconta alla maestra curiosa tutto quello che succede in casa. Nei confronti di uno sconosciuto per strada e' certamente piu' diffidente, in una chatline sotto l'euforia dell'anonimato invece racconta qualunque cosa. Molte famiglie hanno avuto grossi problemi per questo, specie negli stati uniti. Perche' dobbiamo copiare gli errori dei paesi piu' evoluti di noi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Puritanismo
        - Scritto da: Anonimo
        Non e' questione di puritanesimo. Ad un
        bambino puoi tranquillamente insegnare ad
        usare il computer, anche a 8 anni. Il
        problema e' che internet puo' essere
        pericoloso per un adulto, figuriamoci per un
        bambino...Perche' internet puo' essere pericoloso per un adulto?
        Non sto a disquisire sul puritanesimo o sul
        bigottismo. Credo anzi che un bel corso di
        educazione sessuale andrebbe fatto gia' alle
        elementari; ai miei tempi ne avevano
        introdotto uno alle medie. Troppo tardivo,
        risultando una farsa.E' vero!!! Ma poi chi le sente le famiglie contrarie!
        • Anonimo scrive:
          Re: Puritanismo

          Perche' internet puo' essere pericoloso per
          un adulto?Ogni cosa senza controllo puo' essere pericolosa.Se un adulto non si muove con circospezione si becca un virus, un dialer, uno spyware (nella migliore delle ipotesi).Per non parlare di intrusioni e le pedo-pornofilia.Devo continuare?

          Non sto a disquisire sul puritanesimo o
          sul

          bigottismo. Credo anzi che un bel corso di

          educazione sessuale andrebbe fatto gia'
          alle

          elementari; ai miei tempi ne avevano

          introdotto uno alle medie. Troppo tardivo,

          risultando una farsa.

          E' vero!!! Ma poi chi le sente le famiglie
          contrarie!Beh, il corso alle medie era facoltativo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Puritanismo
            - Scritto da: Anonimo
            Ogni cosa senza controllo puo' essere
            pericolosa.
            Se un adulto non si muove con circospezione
            si becca un virus, un dialer, uno spyware
            (nella migliore delle ipotesi).
            Per non parlare di intrusioni e le
            pedo-pornofilia.
            Devo continuare?No, era solo per capire cosa intendevi.
            Beh, il corso alle medie era facoltativo.Bella iniziativa. Pero' va fatta alle elementari, concordo, non alle medie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Puritanismo
      io accuso la signora.....NON di far usare a suo figlio il pc o internet, ma di farlo usare e poi venire qui scandalizzata a dire "OMMIODIO MI ARRIVANO EMAIL CON CONTENUTI PORNO".Se la mamma non e' coscente di cio' che sta facendo ( lasciare il figlio in balìa di tutto cio' che puo' trovare su internet ), e' un'incoscente simile a quella che lascia 1 bambino di pochi anni ( 1-4 ) in casa da solo.
  • Anonimo scrive:
    11 anni?
    Dagli 11 ai 13 anni......penso che a quell'età ho raggiunto l'acme delle mie permanenze in bagno, chiuso a chiave.Mi documentavo con quello che trovavo, L'Espresso, Panorama ma ero capace di arrangiarmi anche con il Postalmarket sezione intimo.Certo, i giornali ed i video ce li avevamo, e spesso, tra amici si organizzavano meeting ed ognuno si trovava un angolino, cosa che sinceramente ora trovo un po' raccapricciante ma...Signo'... stia serena!
    • Anonimo scrive:
      Re: 11 anni?
      - Scritto da: Anonimo
      Dagli 11 ai 13 anni...
      ...penso che a quell'età ho raggiunto l'acme
      delle mie permanenze in bagno, chiuso a
      chiave.Ahhh avevo letto che avevi raggiunto l'acne ! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: 11 anni?

      Mi documentavo con quello che trovavo,
      L'Espresso, Panorama ma ero capace di
      arrangiarmi anche con il Postalmarket
      sezione intimo.ahahahahha mitico il Postalmarket!!
      • Anonimo scrive:
        Re: 11 anni?
        - Scritto da: Anonimo

        Mi documentavo con quello che trovavo,

        L'Espresso, Panorama ma ero capace di

        arrangiarmi anche con il Postalmarket

        sezione intimo.

        ahahahahha mitico il Postalmarket!!:D eh eh eh...
      • Anonimo scrive:
        Re: 11 anni?
        Il postalmarket era nei momenti di mancanza di altro materiale anche se aveva molto di suo con le foto in trasparenza che facevano vedere e no, lasciavano spazio all'immaginazione e si vedeva del bel pelo. Confermo! mitico il PMarket! Mi compiaccio di sapere che nn ero il solo :D
  • Anonimo scrive:
    Signora, li protegge il vicino.....
    Ma quando fate un figlio, pensate di educarlo e di farlo crescere, o per voi , cio' e' un optional? ( la 2° fa scattare immediatamente una telefonata ai servizi sociali ).Un bambino di 11 anni, puo' stare vicino al pc ( anzi...11 anni e' l'eta ottima x imparare l'uso del pc....se non pure 9-10 ), ma dargli l'accesso ad internet e non stargli accanto.....e' assurdo.Come puo' preoccuparsi del pornospam, e non del browser?Al ragazzino di 11 anni, interessera' tantissimo sapere come si fa sesso.....ed ecco che allora clicchera' i vari sitarelli www.sesso.it, www.sesso.com........ e sono solo quelli iniziali...poi sui link.....si attivano i dialer....arrivano le maxi bollette.....e VE LO MERITATE.I figli, vanno cresciuti, e vanno guidati quando sono su internet e sui pc ( o magari vi distruggono 1 documento importante e lo picchiate? ).Quindi, RESPONSABILIZZATEVI e non scaricate i vostri doveri sugli altri.Byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Signora, li protegge il vicino.....
      - Scritto da: Anonimo
      I figli, vanno cresciuti, e vanno guidati
      quando sono su internet e sui pc ( o magari
      vi distruggono 1 documento importante e lo
      picchiate? ).
      Quindi, RESPONSABILIZZATEVI e non scaricate
      i vostri doveri sugli altri.Una domandina: quanti figli hai?
      • Anonimo scrive:
        Re: Signora, li protegge il vicino.....
        nessuno
        • Anonimo scrive:
          Re: Signora, li protegge il vicino.....
          - Scritto da: Anonimo
          nessunoci avrei scommesso. Se posso permettermi un suggerimento: stampa il tuo messaggio, conservalo e rileggilo se e quando avrai un/a figlio/figlia in eta' scolare.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Signora, li protegge il vicino.....

            ci avrei scommesso. Se posso permettermi un
            suggerimento: stampa il tuo messaggio,
            conservalo e rileggilo se e quando avrai
            un/a figlio/figlia in eta' scolare.Io ho un figlio di 13 anniUso il computer di casa per lavoro e per giocoMio figlio naviga sull'internetHo sempre evitato i filtriBasta non dare la password di accessoQuesta e' una risposta al tuo suggerimento:Io e mia moglie lavoriamo entrambi, quindi mio figlio resta solo a volte; l'internet e' un fattore di preoccupazione nella sua crescita non particolarmente preoccupante per me.Stefano Calzetti
          • Anonimo scrive:
            Re: Signora, li protegge il vicino.....
            - Scritto da: Anonimo
            Io e mia moglie lavoriamo entrambi, quindi
            mio figlio resta solo a volte; l'internet e'
            un fattore di preoccupazione nella sua
            crescita non particolarmente preoccupante
            per me.
            Ne sono felice. Pero' non credi che sia un pochetto fuori luogo che qualcuno che figli non ha mi/ci venga a fare la predica _urlando_ "VE LO MERITATE" e "RESPONSABILIZZATEVI"? O sei convito che tutto quello che capita al tuo figliolo sia merito/colpa/responsabilita' tua e della tua consorte? Sei convinto che fare del proprio meglio come genitore sia una garanzia *assoluta* che tuo figlio cresca "sano e di sani principi"?Ciaogv
          • Anonimo scrive:
            Responsabilita'

            Ne sono felice. Pero' non credi che sia un
            pochetto fuori luogo che qualcuno che figli
            non ha mi/ci venga a fare la predica
            _urlando_ "VE LO MERITATE" e
            "RESPONSABILIZZATEVI"? O sei convito che
            tutto quello che capita al tuo figliolo sia
            merito/colpa/responsabilita' tua e della tua
            consorte? Sei convinto che fare del proprio
            meglio come genitore sia una garanzia
            *assoluta* che tuo figlio cresca "sano e di
            sani principi"?Discorso raccappricciante. Molto meglio una persona responsabile senza figli che un irresponsabile con prole come te. Se tuo figlio cresce delinquente, puo' capitare, ma rimane tuo figlio, e la legge ti obbliga nonostante tutto ad educarlo nel migliore dei modi. Hai dei doveri nei suoi confronti.Purtroppo c'e' tanta gente che mette al mondo figli senza conoscerne le conseguenze. Mi spiego meglio: in meridione ci sono famiglie con 10 figli e entrambi i genitori disoccupati da sempre. In africa continuano a sfornare figli che nemmeno i genitori hanno da mangiare e bere ...Nel piu' ricco nord se entrambi i genitori vogliono fare carriera ci pensano due volte prima di mettere al mondo un figlio. Certo, ci sono i nonni (ma non sono eterni e resistenti) e le baby-sitter. Certo che fare dei figli e farli allevare da altri non e' proprio il massimo...Io credo che qui italia siano in tantissimi a pensarla come me, visto l'andamento demografico. Negli altri paesi europei (dove basta uno stipendio) uno dei due coniugi rinuncia a lavorare per seguire i figli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilita'
            - Scritto da: Anonimo
            Discorso raccappricciante. Molto meglio una
            persona responsabile senza figli che un
            irresponsabile con prole come te. Se tuoChe io sia irresponsabile e' da dimostrare, che tu sia incivile e' fatto assodato, vista la tua propensione agli insulti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilita'

            Che io sia irresponsabile e' da dimostrare,
            che tu sia incivile e' fatto assodato, vista
            la tua propensione agli insulti.Mah, io ti reputo piu' un ignorante.Ryo
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilita'
            - Scritto da: Anonimo
            Mah, io ti reputo piu' un ignorante.Faro' tesoro delle tue osservazioni e soprattutto del modo interessante con cui argomenti le tue ragioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Signora, li protegge il vicino.....
            Purtroppo, quello che ha risposto al mio thread originale, ha detto "nessuno"...ma lui no ha scritto il messaggio al mio posto.Posso dirti che io ti faccio la morale da PADRE di famiglia.Se poi ti senti offeso, perche' magari in fondo alla tua anima, sai che e' cosi che dovrebbero esser le cose, non prendertela con me che ti ho schiaffato la verita' davanti agli occhi, ma con te, che forse, non eri pronto ad avere figli.Per finire, un figlio e' un essere umano, e anche con la migliore educazione del mondo, puo' diventare un delinquente.Cio' pero' non ti permette, di non educarlo, in quanto, questo e' un tuo diritto/dovere.ByezRyo
      • Anonimo scrive:
        Re: Signora, li protegge il vicino.....
        Sono quello che ha scritto il thread principale....Ho 1 bambina di 20 mesi e la sto educando con tutte le attenzioni possibili che un genitore puo' darle.Sbagliato o giusto che sia non lo so, perche' e' la mia prima figlia, ma seguo gli insegnamenti dei miei genitori, i quali hanno seguito gli insegnamenti dei propri.Te, magari, sei cresciuto con i "figli dei fiori" e ora ti senti in dovere di imitarli.....semina pure in giro i figli e poi fregatene di loro.....ti ringrazieranno.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Signora, li protegge il vicino.....
          - Scritto da: Anonimo
          Sono quello che ha scritto il thread
          principale....e io sono quello che ha chiesto se hai figli.
          Ho 1 bambina di 20 mesi e la sto educando
          con tutte le attenzioni possibili che un
          genitore puo' darle.io sono un pochetto piu' avanti di te, nel senso in casa mia e' un pezzo che non si comprano omogeneizzati e pannolini. Obiettivamente, non credo tu possa vantare una esperienza piu' corposa della mia in fatto di educazione dei figli.
          Te, magari, sei cresciuto con i "figli dei
          fiori" e ora ti senti in dovere dino, purtroppo o per fortuna non ho avuto modo di crescere con i figli dei fiori.
          imitarli.....semina pure in giro i figli e
          poi fregatene di loro.....ti ringrazieranno.rinnovo l'invito a conservare quello che scrivi ed a rileggerelo tra una dozzina d'anni, quando la bimba sara' in eta' scolare.Nel frattempo potresti proficuamente impegnare parte del tuo tempo imparando a non insultare la gente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Signora, li protegge il vicino.....
            Allora, io ho espresso una mia opinione, riguardo la lettera della signora.In pratica, se lei chiede aiuto perche' lascia il figlio solo e non vuole che vada su certi siti o scopra certe cose, beh.....la soluzione non esiste.E' come dire : "Lascio mio figlio per strada per 2 giorni....pero' proteggetelo".Beh...noi non possiamo proteggere, ne tantomeno i dialeristi si fanno scrupoli dinanzi ad una madre con un ragazzo di 11 anni.Tanto piu', che basta poco per trovare immagini porno in rete ( come dappertutto ormai ).Riguardo agli insulti, comunque, non credo di aver insultato nessuno.Ho solo detto di "responsabilizzarvi" e basta.Se poi qualcuno prende la parola "responsabilizzarvi" come un'offesa, beh...ci sono serie probabilita' che quel qualcuno ha dei dubbi sul suo operato.Rileggero' comunque la lettera che ho scritto tra una 10na di anni, ma comunque non capiro' mai, cosa volevi intendere.Io cerchero' nel mio piccolo ( ergo : le 4 mura di casa ), di far crescere mia figlia nel migliore dei modi, non lasciandola dinanzi alla tv, e non lasciandola da sola ( fin quando la considerero' piccola ) dinanzi ad internet.Poi, se lei fuori, vorra' seguire le orme di Moana o Cicciolina......fatti suoi ( la vita e' sua ).Byez
          • Anonimo scrive:
            Re: Signora, li protegge il vicino.....
            - Scritto da: Anonimo
            E' come dire : "Lascio mio figlio per strada
            per 2 giorni....pero' proteggetelo".Non sono d'accordo. Per me il senso era (rifacendosi al tuo paragone) "Mando mio figlio di 11 anni a scuola da solo e durante il tragitto viene continuamente avvicinato da persone che tentano di propinargli materiale pornografico". La signora secondo me ha piu' di un motivo di chiedersi come mai tutto cio' sia lecito. E mi meraviglia che tu ed altri rispondiate, in estrema sintesi, "Sono fatti tuoi, accompagnalo a scuola".
            Tanto piu', che basta poco per trovare
            immagini porno in rete ( come dappertutto
            ormai ).Anche in edicola, se e' per questo. Pero' sopra c'e' scritto V.M. 18 Non e' una differenza da poco.

            Riguardo agli insulti, comunque, non credo
            di aver insultato nessuno.Cito: ".Te, magari, sei cresciuto con i "figli dei fiori" e ora ti senti in dovere di imitarli.....semina pure in giro i figli e poi fregatene di loro....."Non mi pare tanto carino....
            Ho solo detto di "responsabilizzarvi" e
            basta.Per la precisione hai urlato "RESPOSABILIZZATEVI" e "VE LO MERITATE". Non condivido.
            Se poi qualcuno prende la parola
            "responsabilizzarvi" come un'offesa,
            beh...ci sono serie probabilita' che quel
            qualcuno ha dei dubbi sul suo operato.


            Rileggero' comunque la lettera che ho
            scritto tra una 10na di anni, ma comunque
            non capiro' mai, cosa volevi intendere.In 10 anni ne passa di acqua sotto i ponti...
            Io cerchero' nel mio piccolo ( ergo : le 4
            mura di casa ), di far crescere mia figlia
            nel migliore dei modi, non lasciandola
            dinanzi alla tv, e non lasciandola da sola (
            fin quando la considerero' piccola ) dinanzi
            ad internet.Ti auguro di riuscire a tener fede ai tuoi propositi. Non sara' facile, IMHO.Ciao
    • kensan scrive:
      Re: Signora, li protegge il vicino.....
      - Scritto da: Anonimo
      Un bambino di 11 anni, puo' stare vicino al
      pc ( anzi...11 anni e' l'eta ottima x
      imparare l'uso del pc....se non pure 9-10 ),
      ma dargli l'accesso ad internet e non
      stargli accanto.....e' assurdo.Concordo pienamente (anche se non trovo indispensabile usare le maiuscole), a mio nipote ho insegnato l'uso del pc a iniziare da due-tre anni (immagini colorate sul mac), poi si è passato all'uso del mouse, poi a programmi di disegno e poi all'uso di internet verso i 9 anni.Adesso ne ha 14 e ha il proprio iLamp in camera con tanto di accesso internet totalmente (quasi) sotto il suo controllo.Internet viene definito dai media "una finestra sul mondo", in realtà è lo specchio del mondo, chi ha fatto paragoni con cappuccetto rosso che attraversa la foresta per andare dalla nonna non ha capito che internet non è un passaggio obbligatorio che collega due affetti, internet è l'esterno, come tale va appreso poco alla volta tenendo per mano i propri figli.Trovo invece calzante il lasciare il bambino in un quartiere a caso di Milano da solo per dieci minuti, per un'ora o per mezza giornata, paragonato con il lasciare il piccolo davanti a internet. Ogni genitore vi dirà che siete degli irresponsabili nel primo caso e chi conosce internet vi dirà che lo siete anche nel secondo come si è accorta la signora dell'articolo.Riflettendo credo che esista un meccanismo mentale per cui la gente si rifiuti di credere che il pc che hanno in casa mostri il mondo, sembra quasi che il mondo dei media li abbia convinti che internet è un'amorevole compagnia consigliata da chi ci vuole bene e quando si accorgono che non è così ci sono sfoghi emotivi e si chiede che le istituzioni e la stampa faccia ciò che aveva promesso: addomesticare internet, omogenizzarla, renderla adatta al l'apparato digerente proprio che risulta pertanto pericolosamente vicino a quello dei bambini.(Scusate la digressione psicologica)
  • Anonimo scrive:
    Ma le tette in tv?
    Capisco la preoccupazione della signora, tuttavia non vorrei che diventasse fobia.I media italiani (che Dio ce ne scampi!) non fanno altro che prendere di mira internet additandolo come la panacea di tutti i mali. Ma prima i pedofili non esistevano? Ma prima i fumetti porno non c'erano? Ma i film porno a chi li vendevano?Vede cara signora, non se ne faccia una malattia: in tv c'è sfoggio di tette e chiappe come se piovesse, e per pubblicizzare qualunque cosa. A questo punto che fa, spegne la tv? Non lo manda in edicola da solo?Non se ne faccia una malattia, il sesso lo ficcano dappertutto, non metta la benda davanti agli occhi di suo figlio, semmai gli insegni a discriminare tra un contenuto e l'altro. Visto che lei lo definisce molto maturo, se non è scemo eviterà come la peste di andare sul sito a luci rosse a farsi spremere 800 euro al mese di bolletta.Purtroppo filtrare contenuti erotici e sessuali da giornali, tv, internet eccetera è come tentare di filtrare la polvere nell'aria che entra nei nostri polmoni... si tranquillizzi signora, faccia decidere a suo figlio cosa vedere (entro certi limiti), e faccia decidere ad un buon programma antispam cosa filtrare ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma le tette in tv?

      I media italiani (che Dio ce ne scampi!) non
      fanno altro che prendere di mira internet
      additandolo come la panacea di tutti i mali.Scusami se ti correggo, ma, per dovere di cronaca, la panacea è un'erba miracolosa che guarisce da tutte le malattie, quindi la tua affermazione è quantomeno errata.Non vogliamo mica che i bambini che leggono questo forum, poi, crescano non conoscendo il significato delle parole
  • Anonimo scrive:
    Salviamolo...
    sì, ma da sua madre.Ma mia cara signora, favorisca la crescita di suo figlio spiegandogli in modo semplice e naturale cosa succede tra uomini e donne.Una domanda: ma quando suo figlio le ha domandato come si fanno i bambini, lei cosa gli ha risposto ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Salviamolo...
      - Scritto da: Anonimo
      sì, ma da sua madre.
      Ma mia cara signora, favorisca la crescita
      di suo figlio spiegandogli in modo semplice
      e naturale cosa succede tra uomini e donne.

      Una domanda: ma quando suo figlio le ha
      domandato come si fanno i bambini, lei cosa
      gli ha risposto ?Forse che nascono sotto i cavoli?
    • r00t1na scrive:
      Re: Salviamolo...

      Ma mia cara signora, favorisca la crescita
      di suo figlio spiegandogli in modo semplice
      e naturale cosa succede tra uomini e donne.Ma lei questa roba la riceve? Le risulterebbe facile spiegare a suo figlio anche cosa succede tra donne e cavalli, uomini e pecore, nonnette e fruste, gruppi misti e ortaggi vari?Sono certa che la signora ha spiegato al figlio "come nascono i bambini", ma qui è tutt'altra cosa: certe attività "pittoresche" andrebbero conosciute solo DOPO quelle più tradizionali.
      • Ribelle scrive:
        mah .....
        - Scritto da: r00t1na


        Ma mia cara signora, favorisca la crescita

        di suo figlio spiegandogli in modo
        semplice

        e naturale cosa succede tra uomini e
        donne.
        Ma lei questa roba la riceve? LeIo ne ricevo a chili .....
        risulterebbe facile spiegare a suo figlio
        anche cosa succede tra donne e cavalli,
        uomini e pecore, nonnette e fruste, gruppi
        misti e ortaggi vari?Nel mio spam ci sono essenzialmente rapporti etero/gay di tipo orale. Mai visto spam porno con animali.
        Sono certa che la signora ha spiegato al
        figlio "come nascono i bambini", ma qui è
        tutt'altra cosa: certe attività
        "pittoresche" andrebbero conosciute solo
        DOPO quelle più tradizionali.Concordo. A parte il fatto che una buona fetta dell' umanità, quella sicuramente meno fortunata di noi, impara solo che esiste la sessualità. E spesso prima dei 10 anni, visto che in moltissimi paesi a quell' età la donna ( perchè tale viene considerata ) và già in sposa ...... con tutto quello che consegue, ovviamente.Chissà perchè la sessualità turba così tanta gente. Che c'entri un complotto dei comunisti ???????
        • luigiRocco scrive:
          Re: mah .....
          a

          risulterebbe facile spiegare a suo figlio

          anche cosa succede tra donne e cavalli,

          uomini e pecore, nonnette e fruste, gruppi

          misti e ortaggi vari?

          Nel mio spam ci sono essenzialmente rapporti
          etero/gay di tipo orale. Mai visto spam
          porno con animali.e naturalmente il fatto che tu non l'abbia visto vuol dire che non esiste.....
          Concordo. A parte il fatto che una buona
          fetta dell' umanità, quella sicuramente meno
          fortunata di noi, impara solo che esiste la
          sessualità. E spesso prima dei 10 anni,
          visto che in moltissimi paesi a quell' età
          la donna ( perchè tale viene considerata )
          và già in sposa ...... con tutto quello che
          consegue, ovviamente.In realtà va in sposa simbolicamente....non viene consumato finchè la bimba non diventa donna... ma non vedo cosa c'entri questo

          Chissà perchè la sessualità turba così tanta
          gente. Che c'entri un complotto dei
          comunisti ???????Butto un idea.... potrebbe essere per i 2000 anni con una chiesa sessuofoba e repressa ????
          • Anonimo scrive:
            Re: mah .....
            - Scritto da: luigiRocco
            a


            risulterebbe facile spiegare a suo
            figlio


            anche cosa succede tra donne e cavalli,


            uomini e pecore, nonnette e fruste,
            gruppi


            misti e ortaggi vari?



            Nel mio spam ci sono essenzialmente
            rapporti

            etero/gay di tipo orale. Mai visto spam

            porno con animali.

            e naturalmente il fatto che tu non l'abbia
            visto vuol dire che non esiste.....No. Vuol dire che non è così comune come è stato dipinto dal precedente intervento.


            Concordo. A parte il fatto che una buona

            fetta dell' umanità, quella sicuramente
            meno

            fortunata di noi, impara solo che esiste
            la

            sessualità. E spesso prima dei 10 anni,

            visto che in moltissimi paesi a quell' età

            la donna ( perchè tale viene considerata )

            và già in sposa ...... con tutto quello
            che

            consegue, ovviamente.
            In realtà va in sposa simbolicamente....non
            viene consumato finchè la bimba non diventa
            donna... ma non vedo cosa c'entri questoSIMBOLICAMENTE UN CAVOLO !!! Non credo che si rimanga simbolicamente incinta, visto che le stesse a 13 anni hanno già figli.....E c' entra, se hai letto, con il discorso della sessualità di chi è a 11 anni, già presente, vuoi perchè in arrivo la pubertà, sia per le usanze sociali.




            Chissà perchè la sessualità turba così
            tanta

            gente. Che c'entri un complotto dei

            comunisti ???????

            Butto un idea.... potrebbe essere per i 2000
            anni con una chiesa sessuofoba e repressa
            ????Su questo sono perfettamente d'accordo........I preti sanno bene che se dominano la sessualità, dominano l' uomo ( e la donna ....)Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Salviamolo...
        Dato che lei, invece e' consapevole di cio', non lasci suo figlio,da solo, dinanzi ad un mezzo cosi pericoloso.( o non gli dia modo di accedere alla posta e scaricare nuovi messaggi )
  • Anonimo scrive:
    Re: non drogatevi di internet
    - Scritto da: Anonimo
    Bisognerebbe fare in modo che NESSUNO sia
    turbato da immagini che non vuole vedere,
    adulti compresi.siccome hai solo 17 anni te turba la donna nuda. Quando sarai + grande e vedrai le donne nude ti turberanno le donne vestite.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ti capisco
    Io credo che qui si accavallino due questioni:una è lo spam, che non si può eliminare del tutto ma certo si può arginare, con i filtri come è stato spiegato, e combattere, segnalando sempre lo spammer(intanto, consiglio alla signora, se non lo ha già fatto, di disabilitare i 709 visto che lascia il figlio da solo davanti al pc e al modem).Un' altra, invece, è il bambino di 11 anni lasciato da solo davanti al computer.Beh da questo punto di vista la mia domanda è:lascereste il vostro figlio 11enne in un autogrill in mezzo all'autostrada, magari di notte, dicendogli "stai qui caro, io ti vengo a prendere tra due orette"?La Rete ha insidie non minori, per un bambino, per quanto maturo possa essere.E tra queste, la posta elettronica è davvero una delle meno preoccupanti. Ho frequentato abbastanza le chat, anche da "operatore", per sapere come, ahimè, siano piene di gentaglia pronta ad adescare il primo undicenne che arriva, magari fingendosi all'inizio una persona della loro età. Quindi, signora, mi dia retta, combatta lo spam, ma stia vicino al suo bambino mentre naviga.
  • Anonimo scrive:
    mi vengono i brividi anche a me.
    mi vengono i brividi anche a me a leggere una cosa simile.Mi sembra troppo ... per essere vero !
    Ma, come avrete già capito, è ricapitato ancora una volta
    che una email confezionata con ben due immagini
    pornografiche, lascio a voi immaginare la loro volgarità, addirittura 2 immagini pornografiche ????? sarà mica periodo di saldi ??
    Vi ho scritto non perché penso che vi sia una soluzione a
    questo ma perché mi chiedo cosa accada in quelle case o
    in quelle famiglie nelle quali il minore che si collega ad
    Internet semplicemente non possa essere seguito passo-
    passoehm glielo spiego io cosa accade in quelle famiglie, i ragazzini si fanno le seghe davanti al computer , ai miei tempi invece si facevano davanti ad un fumetti erotico, cambia il mezzo ma non il fine.
    Grazie per il vostro stimolante e ineguagliato notiziario.miiii ma come parla ? ... ma questa qui l'ultima volta che ha letto qualcosa quando e' stato ? nell'anno LXXVIII dell'era fascista ???BOH !
    • Anonimo scrive:
      Re: mi vengono i brividi anche a me.
      a si capisce perchè il risultato è un povero deviato sessuale!
    • Anonimo scrive:
      Re: mi vengono i brividi anche a me.

      ehm glielo spiego io cosa accade in quelle
      famiglie, i ragazzini si fanno le seghe
      davanti al computer , ai miei tempi invece
      si facevano davanti ad un fumetti erotico,
      cambia il mezzo ma non il fine.Amen!Meno male che qualcuno ha ancora ii piedi per terra.Poveraccio quel ragazzetto con ungenitore così oppressivo e bacchettoneViva il Lando e il Tromba che ci ha fattocrescere forti e sani ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: mi vengono i brividi anche a me.
        - Scritto da: Anonimo

        ehm glielo spiego io cosa accade in quelle

        famiglie, i ragazzini si fanno le seghe

        davanti al computer , ai miei tempi invece

        si facevano davanti ad un fumetti erotico,

        cambia il mezzo ma non il fine.

        Amen!

        Meno male che qualcuno ha ancora i
        i piedi per terra.

        Poveraccio quel ragazzetto con un
        genitore così oppressivo e bacchettone

        Viva il Lando e il Tromba che ci ha fatto
        crescere forti e sani ;-)e segaioli :-)
  • Anonimo scrive:
    www.kiwe.it
    Poi ovviamente nessun programma puo' sostituirsi al buon senso e alla responsabilita' dei genitori e degli insegnanti...
  • nasoblu4 scrive:
    Solo una sana e consapevole...
    Come una volta saggiamente affermava un cantante:SOLO UNA SANA E CONSAPEVOLE LIBIDINE SALVA IL GIOVANE DALLE MAMME E DALL'AZIONE CATTOLICA.La lettera della sig. Sara come figlio e come ex-adolescente di 11-12 anni che ha vissuto gli stessi problemi dei primi imperiosi sintomi della propria sessualità mi lascia sgomento.Cosa pensa sig.ra che possa capitare a suo figlio vedendo un'immagine pornografica ?Visto che forse non lo sa o forse ne ha paura glielo spiego io...Si fara la sua prima sega e come il bisnonno, il nonno ed il padre avrà il suo primo incontro con la sessualità sotto forma di masturbazione.Questa è la forma più tipica di sessualità che hanno i maschietti e le femminucce a quella eta, ma ben ricordo che quando andavo alle medie c'erano gia' allora ragazzine e ragazzini molto precoci.....Non si preoccupi suo figlio non diventerà cieco, anzi e solo l'inizio di si spera di una lunga e piacevole avventura non priva di sofferenze sentimentali verso il mondo della sessualità.Non tenga prigioniero suo figlio in una campana di vetro, tanto è inutile la natura farà il suo corso e lei non potra farci niente, al massimo potra' fare solo danni se ci si mette d'impegno.Mi ricordo che alla sua età tutti noi adolescenti di 11-12 anni ci masturbavamo con le riviste pornografiche oppure anche con le foto dei nudi di panorama-l'espresso.Non si ricorda la epica e veriteria scena di amarcord di Fellini dove i ragazzini si facevano una sega collettiva pensando alle poppe della tabaccaia.....Ogni adolescente dovrebbe avere la propria tabaccaia per poter sfogare la incipiente tempesta ormonale ed imparare qualcosa delle reazioni del proprio corpo.Al tempo di Fellini di Amarcord molto giocava l'immaginazione, poi venne il tempo delle riviste e dei "giornaletti", poi la tv ed i film porno adesso internet.Le assicuro sig.ra non c'e' nulla di nuovo sotto il sole, cambiano i mezzi ma il risultato è lo stesso, la natura ora come allora segue il suo corso....Sig.ra per favori non danneggi suo figlio con una serie innaturale ed immotivata di divieti sessuofobici ma lo lasci andare con le briglie un po' allentate; sia presente ovviamente ma cerchi di guidarlo senza troppi lacci e lacciuoli e senza soprattutto TERRORISMI E RICATTI PSICOLOGICI.Vedra' che suo figlio trovera' la sua misura con qualche errore è inevitabile ma sarà sempre meglio di un povero ragazzo complessato e disturbato da una sessuofobia terrorizzante ed auto-castrante con la paura-desiderio morboso del proprio sesso e soprattutto dell'altro.In ultima analisi sig.ra non mi preoccuperei piu' di tanto se suo figlio vedesse delle donne nude intente in attività sessuali esplicite ma baderei molto più semplicemente alla bolletta telefonica.....In definitiva da ex-12enne rivendico per suo figlio la libertà di guardare una scena di sesso esplicito senza che questo le debba sconvolgere la vita; cosi come e' successo a me, a mio padre ed a tutti i ragazzi della mia generazione. Insomma care mamme fateci campare e soprattutto iniziare le nostre attività sessuali naturali in santa pace senza rotture di scatole.Saluti scettici Nasoblu4P.S. Da più parti leggo che bisogna proteggere i minori , ma da cosa ? Dalla propria sessualità forse o dalla natura che segue il suo corso....Molto probabilmente i minori devono essere protetti semplicemente dalle ansie ossessive dei genitori verso il sesso, ansie artatamente amplificate dal can can mediatico su internet-sesso-vizio-crimine etc....
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo una sana e consapevole...
      ega-cut*Tutto 'sto post per dirci che ti sei fatto una s*ga a 12 anni?Vorresti anche i complimenti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo una sana e consapevole...
        - Scritto da: Anonimo
        *mega-cut*

        Tutto 'sto post per dirci che ti sei fatto
        una s*ga a 12 anni?
        Vorresti anche i complimenti?beh allora a me che me la son fatta già a sette anni mi dovresti anche dare un premio in denaro !comunque mi sembra che non hai capito o non hai voluto capire il senso del post, tralaltro ben articolato, che il mio collega segaiolo ha precedentemente postato.E' vero che bisogna proteggere i bambini dalla pornografia, pero' senza incorrere nell'errore opposto di instillare una paura sessuofobica, senno' mi dici quale è stato il guadagno ?Questo significa si' filtri e filtrini vari (non da spinello) per filtrare tutto il filtrabile etc. pero' se passa qualche email ogni tanto insomma, non ne facciamo un dramma, in fondo il sesso piace a tutti no ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Solo una sana e consapevole...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          *mega-cut*



          Tutto 'sto post per dirci che ti sei fatto

          una s*ga a 12 anni?

          Vorresti anche i complimenti?


          beh allora a me che me la son fatta già a
          sette anni mi dovresti anche dare un premio
          in denaro !eh si, dato che lo sviluppo inizia a 9 anni, nelle donne e poco DOPO negli uomini.
          comunque mi sembra che non hai capito o non
          hai voluto capire il senso del post,
          tralaltro ben articolato, che il mio collega
          segaiolo ha precedentemente postato.ex segaiolo, prego.
          E' vero che bisogna proteggere i bambini
          dalla pornografia, pero' senza incorrere
          nell'errore opposto di instillare una paura
          sessuofobica, senno' mi dici quale è stato
          il guadagno ?che si fanno fregare dagli altri, che si fottono tutte le tipe migliori PRIMA di loro.:(e loro dopo passano per gli sfigati :(proprio dalle donne, detto questo ... minchia! perchè sono le MAMME che insegnano cose che poi altre donne pensano in maniera diversa?si lamentano di come gli uomini questo e quello ... ma chi li educa i maschietti?le donne!!!ok, oggi forse no, ma per me è stato così
          Questo significa si' filtri e filtrini vari
          (non da spinello) per filtrare tutto il
          filtrabile etc. pero' se passa qualche email
          ogni tanto insomma, non ne facciamo un
          dramma, in fondo il sesso piace a tutti no ?eh si vede che a lei non piace sucare.anzi, ne sono sicuro.ha paura che suo figlio si accorga che gli piace farselo sucare e siccome a lei non piace, pensa che a tutte non piaccia.e invece sapeste com'è bello andare dcon quelle che non le devi stare li a convincere ... a loro piace e si sente subito!!!!che arte, che maestria!!!! :')
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo una sana e consapevole...
        - Scritto da: Anonimo
        *mega-cut*

        Tutto 'sto post per dirci che ti sei fatto
        una s*ga a 12 anni?
        Vorresti anche i complimenti?L'amico di cui sopra, voleva semplicemente dire (tra ler altre cose) che la gente dovrebbe smetterla di preoccuparsi ingiustificatamente per qualche tetta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Solo una sana e consapevole...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          *mega-cut*



          Tutto 'sto post per dirci che ti sei fatto

          una s*ga a 12 anni?

          Vorresti anche i complimenti?


          L'amico di cui sopra, voleva semplicemente
          dire (tra ler altre cose) che la gente
          dovrebbe smetterla di preoccuparsi
          ingiustificatamente per qualche tetta.ani e vagine fanno sempre parte del comprensorio.sono ciò a cui tutti mireremo ... sapere prima come è fatto il bersaglio non può che avvabntaggiarci
    • DPY scrive:
      Re: Solo una sana e consapevole...
      - Scritto da: nasoblu4
      Come una volta saggiamente affermava un
      cantante:

      SOLO UNA SANA E CONSAPEVOLE LIBIDINE SALVA
      IL GIOVANE DALLE MAMME E DALL'AZIONE
      CATTOLICA.ecc ecc.Caro figli u olo, io capisco il tuo punto di vista, ma un conto è avere una cosa per scelta, e un altro conto è averla per imposizione : ai tuoi tempi i giornaletti dovevi andarteli a cercare, ora arrivano da soli, con immagini che farebbero impallidire quelle sulle quali ti sfogavi tu, e che comunque possono risultare di cattivo gusto anche per un segaiolo incallito.Non c'è solo il problema delle immagini porno, ma tutto il contorno: spyware e dialer vari, che a volte si installano da soli e che neanche tu, a 11 anni, saresti stato in grado di bloccare (magari non ci riesci neanche ora). Il concetto base è che i contenuti indesiderati non devono esserci propinati a forza. Che poi a questo problema non ci siano grandi soluzioni, ma occorra arrangiarci filtrando il tutto a posteriore, questo è un altro discorso, ma il problema esiste ed è serio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo una sana e consapevole...
      (non sono la signora in capitolo)
      SOLO UNA SANA E CONSAPEVOLE LIBIDINE ...e la chiami "sana"??? :-))
      Non tenga prigioniero suo figlio in una
      campana di vetro, tanto è inutile la
      natura farà il suo corso e lei non potra
      farci niente, al massimo potra' fare
      solo danni se ci si mette d'impegno.Credo che tu stia confondendo cose NATURALI con cose SNATURATE!
      Non si ricorda la epica e veriteria scena di
      amarcord di Fellini dove i
      ragazzini si facevano una sega collettiva
      pensando alle poppe della
      tabaccaia.....Questo si che può essere considerato... naturale!Mi spieghi cosa dovrebbe esserci di naturale nel far vedere ad un bambino di 10 anni foto di improbabili quanto siliconate ragazze che riescono ad "accontentare" diversi uomini insieme, o di donne (difficile definirle tali) che sembrano essere a proprio agio con gli animali più disparati, o ancora di persone che si sostituiscono agli elementi da bagno, o, per finire, alle (finte, ma lo sappiamo solo io e te) scene di sesso violento???Questo per non parlare dei pericoli più diretti, come aumento della bolletta (poi diventa... una droga!), insidia dei dialers, turbe psichiche e via dicendo.Non sono contro la pornografia, sia chiaro, ma a tutto c'è un limite e lo SPAM, la posta NON desiderata (i giornaletti sceglievi tu se leggerli o no e a che età!) sta diventando una vera piaga.Io, che posseggo diversi indirizzi email pubblicati su diversi siti, sono letteralmente invaso da messaggi del genere, arrivando a cancellarne anche 50-60 al giorno e, oltre afarmi incazzare terribilmente mi procurano anche un dannoeconomico.Credo che la natura, per il figlio della signora, debba fare il suo corso, così come per il padre, il nonno, il bisnonno... ma che nessuno può arrogarsi il diritto di deviare la via della natura, tantomeno gente imbecille e cotarda che come unico scopo nella propria vita (evidentemente non sa arrivare più in alto con l'intelligenza) ha solo quello di fare più soldi possibile, facili, sporchi e subito!
      Insomma care mamme fateci campare e
      soprattutto iniziare le nostre attività
      sessuali naturali in santa pace senza
      rotture di scatole....e poi dici che non succede niente a guardarecerte cose troppo giovani???Le chiami "attività sessuali"!!!ROTFL!Nicola R.
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo una sana e consapevole...
        - Scritto da: Anonimo
        Questo per non parlare dei pericoli più
        diretti, come aumento della bolletta (poi
        diventa... una droga!), insidia dei dialers,
        turbe psichiche e via dicendo.LOL turbe psichiche!
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo una sana e consapevole... [1]

      Questa è la forma più tipica di sessualità
      che hanno i maschietti e le
      femminucce a quella eta, ma ben ricordo chela mia ex mi ha raccontato che usava il vixinex per masturbarsi ... pensa che peperina! e non glie l'ha certo suggerito nessuno!e HOP su per la ciccina! :)la adoropeccato che lei non adorasse la mia altra ragazza ;-)
      quando andavo alle medie c'erano
      gia' allora ragazzine e ragazzini molto
      precoci.....dillo a me!!! :(io non battevo chiodo e il mio compagno di banco (in prima media, nota bene) INSEGNAVA a due compagne come si facevano i boc***** :-(morivo di invidia!mi devo essere cucinato il salsicciotto di pippe!!!!ero uno sfigato morto!!!!e te credo!quando lui si guardava i giornaletti, io ero a messa porc&%%£(%)(/!!!!!!!!a fare che?me lo chiedo.quanto maledetto tempo ho perso!!!!! a 20 anni ho scopato! :(
      Non si preoccupi suo figlio non diventerà
      cieco, anzi e solo l'inizio di si
      spera di una lunga e piacevole avventura non
      priva di sofferenze sentimentali
      verso il mondo della sessualità.non confonderei "sentimentali" e "sessualità"ma si, dai, puoi essere ferito nei sentimenti anche se perdi una partita di tennis.ma non confindiamo troppo.
      Non tenga prigioniero suo figlio in una
      campana di vetro, tanto è inutile la
      natura farà il suo corso e lei non potra
      farci niente, al massimo potra' fare
      solo danni se ci si mette d'impegno.adesso vedrai che ti cita i cavalli e chissà chee le ho viste anche io, ok?ho visto le tipe con i cavalliho invidiato il cavallo, ma neanche tanto ... era una povera brufolosa cicciona e non mi piacevagfirando pagina c'era una tipa magra perfetta con il culetto sodo ...e non è successo nienteho passato le mie giornate come tutti gli altri, a giocare, a studiare, a guardare boiate in tv, a provarci con le mie compagne, a venire rifiutato, a parlare, a ... VIVEREfinché è giunto il momento giusto.e la mia prima ragazza mi ha detto (ok, con quella non ho fatto "sesso") "non hai mai baciato eh?"MI SONO SENTITO UN COGLIONE.ero innamorato fottuto, ero pazzo di lei, ma nonostante questo un po' di "perizia tecnica" passata a limonare con una che ne aveva voglia, mi avrebbe fatto comodo!!! e invece nientel'amore della mia vita mi ha beccatopoi ho scoperto che lei faceva anche i pom*** se capiva che tu li volevie io a "non osare"VITE ROVINATE!!!!! basta bacchettoni!!! basta mamme suore come la mia !!!!
      Mi ricordo che alla sua età tutti noi
      adolescenti di 11-12 anni ci masturbavamo
      con le riviste pornografiche oppure anche
      con le foto dei nudi di panorama-
      l'espresso.e il postalmarket?vogliamo forse dimenticarlo?!!!!in un numero c'era anche carol-alt!!!!! mamma mia, che spreco di energie! :(pensa se anche io avessi visto dove ***** mettevano i porno!!!in montagna di solito sono le soffitte di certi amici! che ovviamente sono le "dimenticanze" di certi papà che SANNO perfettamente.Mio papà oh, UN CAZZO di niente!!!! :-(papà pure tu!!!!niente mi hai detto sulla figa!se non c'erano gli amici... ma sempre troppo tardi fu!!!! ANNI SPRECATI :'-(
      Non si ricorda la epica e veriteria scena di
      amarcord di Fellini dove i
      ragazzini si facevano una sega collettiva
      pensando alle poppe della
      tabaccaia.....seee ti dirà che "sono proprio alcuni sedicenti intellettuali a traviare il mondo" ... è inutile, le bacchettone si scandalizzano e pretendono che tutti siano d'accordo con loro.l'unico modo in cui prendono in considerazione il pensiero degli altri è dicendo "lo so che cisono anceh dei DEPRAVATI... "ecc
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo una sana e consapevole... [2]
      - Scritto da: nasoblu4
      Ogni adolescente dovrebbe avere la propria
      tabaccaia per poter sfogare la
      incipiente tempesta ormonale ed imparare
      qualcosa delle reazioni del proprio
      corpo.avesse la tabaccaia che glie la da', poi, sarebbe ancora meglio! :)sai che nave-scuola?da noi ormai le puttane non esistono più, non quel tipo.quelle erano qualcosa di mitico, che ti INSEGNAVANO a scopare.chi cavolo ti insegna oggi?partono tutte con "io voglio l'amore"ma che cazzo amore!!!! intanto vediamo come va, l'amore è complicato, è grande ... intanto vediamo se ci incastriamo bene o se non ci divertiamo neanche, no?!!!e tu non impari nulla.tra qualche anno prenderò mio figlio e ci vedremo FORSE un porno, vedremo. Osserverò le sue reazioni e gli chiederò se si vergogna, se e ma ... e so riconoscere le sue sensazioni.Se si sentirà anche minimamente disturbato, non se ne farà nulla fino a che non vedo che la figa gli interesa parecchio.Capita, fanno finta di niente, ma ti accorgi che NON stavano guardando quella televendita e hanno appena cambiato canale ... e che c'era? un simil-nonèlarai ... :)
      Al tempo di Fellini di Amarcord molto
      giocava l'immaginazione, poi venne il
      tempo delle riviste e dei "giornaletti", poi
      la tv ed i film porno adesso
      internet.vennero anche prima.ci sono robe da anni 20 ... :)e i vasi greci ce la raccontano anche più lunga.quella di "e adesso internet" l'ho letta su top girl. anche tu? :)
      Le assicuro sig.ra non c'e' nulla di nuovo
      sotto il sole, cambiano i mezzi ma il
      risultato è lo stesso, la natura ora come
      allora segue il suo corso....si ma c'è sempre una bacchettona, ora come allora.una che non gode come una maiala, ma che "deve essere pronta", che deve avere il profumino e la camicina, che c'è la carezzina ... mi dio Alessandra io ti AMOOOOOOOOOcome sono felice di aver sposato te invece di una bacchettona!TI AMO!!!!!!!!!
      Sig.ra per favori non danneggi suo figlio
      con una serie innaturale ed immotivata
      di divieti sessuofobici ma lo lasci andare
      con le briglie un po' allentate; sia
      presente ovviamente ma cerchi di guidarlo
      senza troppi lacci e lacciuoli e senza
      soprattutto TERRORISMI E RICATTI PSICOLOGICI.amico, io piango a vedere una persona così altruista.grazie.lo so, non servirà a ridarmi anni di privazione inutile e stupida.anzi, preferivo non ripensarci.che rabbia!
      Vedra' che suo figlio trovera' la sua misura
      con qualche errore è inevitabile ma
      sarà sempre meglio di un povero ragazzo
      complessato e disturbato da una
      sessuofobia terrorizzante ed auto-castrante
      con la paura-desiderio morboso del
      proprio sesso e soprattutto dell'altro.già!tipo mia mamma!mi ha quasi accoppato perchè leggevo dei porno ... e MINCHIA li avessi trovati prima!!! se li era dimenticati quel FDP di mio fratello!! ma brutto stronzo!!! perchè non mi avevi detto prima che li avevi eh???!!!!!razza di idiota!!!
      semplicemente alla bolletta telefonica.....eh sine eh :)il dinero serve anche al piccolo!no money, no food! :)
      In definitiva da ex-12enne rivendico per suo
      figlio la libertà di guardare una
      scena di sesso esplicito senza che questo le
      debba sconvolgere la vitae io lo ribadisco con forza!io a 10 anni pensavo che le ragazze avessero anche loro il pisello!!!porcozzio!!!!ero attratto infatti solo dal seno! Quello si vedeva già nelle mie compagne.e chi devo ringraziare? la cortina di ferro mammesca!cazzo mamma, ti voglio bene, ma quando pensavi di dirmele 'ste cose?Meno male che 'è il MONDO senza filtri del cavolo!
      Insomma care mamme fateci campare e
      soprattutto iniziare le nostre attività
      sessuali naturali in santa pace senza
      rotture di scatole.bhwaaaaaaaaaaaa!!!!!!:-'(io piango, piango a dirotto!!!!anche io volevo scopare a 13 anni, volevo a 12!!! ma non me la davano, non è che non volevo.anche con una grande sarei andato!altro che "essere sconvolti" e scandalo.cazzate!!!
  • Anonimo scrive:
    ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
    "Vi ho scritto non perché penso che vi sia una soluzione a questo ma perché mi chiedo cosa accada in quelle case o in quelle famiglie nelle quali il minore che si collega ad Internet semplicemente non possa essere seguito passo-passo. Sinceramente, mi vengono i brividi."forse perchè hai un approccio con il sesso esplicito che ti fa rabbrividire.Ma ti chiedi cosa succeda, veramente?No, lo sai cosa succede: ti chiedi solamente come mai qualcuno abbia un pensiero diverso dal tuo e un modo di vedere ed esporre, proporre e divulgare il sesso esplicito e gli sia consentito di divulgarlo... Cosa mai vedrà un bimbo? Corpi umani che fanno sesso, come lo fanno i genitori, come lo fanno i suoi amici tra 2-3 anni (la mia ex mi ha confidato di averlo fatto a 13 anni la prima volta e il racconto non era certo quello di una violenza sessuale; certo ormai era matura, ma quando l'ha fatto era davvero giovane!!! magari avessi potuto io alla sua età ... io ero extra-all'asciutto!!!)E' davvero triste vedere questo impegno ostinato e bacchettone anti-sesso, quando ciò che è veramente malvagio è la _violenza_ e non il sesso, esplicito, implicito, spiegato o non.Meglio se gli spieghi cosa si infila e dove e che sono cose che si fanno per provare PIACERE se si _desidera_ farlo ... spero che invece non gli dirai "queste cose non si guardano" "queste cose non si fanno" "si fa solo per amore" "si fa solo per fare i figli" ... Sono tutte balle e distorcono una visione realistica del sesso, che come tutti sanno, principalmente è desiderio dei sensi, piacere.Nulla di male: come mangiare e dormire.Mi da' il voltastomaco veder tollerata la violenza e combattuto così tanto il sesso, per altro solo rappresentato.
    • Anonimo scrive:
      Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
      Non puoi paragonare internet ad un corso di educazione sessuale! Follia pura!
      • Anonimo scrive:
        Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
        - Scritto da: Anonimo
        Non puoi paragonare internet ad un corso di
        educazione sessuale! Follia pura!perché non posso?se tu dici così, senza alcuna scusa io dico:non puoi NON paragonare internet ad un corso di educazione sesuale! Follia pura non farlo!
    • Anonimo scrive:
      Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
      - Scritto da: Anonimo
      "Vi ho scritto non perché penso che vi sia
      una soluzione a questo ma perché mi chiedo
      cosa accada in quelle case o in quelle
      famiglie nelle quali il minore che si
      collega ad Internet semplicemente non possa
      essere seguito passo-passo. Sinceramente, mi
      vengono i brividi."

      forse perchè hai un approccio con il sesso
      esplicito che ti fa rabbrividire.
      Ma ti chiedi cosa succeda, veramente?
      No, lo sai cosa succede: ti chiedi solamente
      come mai qualcuno abbia un pensiero diverso
      dal tuo e un modo di vedere ed esporre,
      proporre e divulgare il sesso esplicito e
      gli sia consentito di divulgarlo... Strano, ultimamente ho visto una pubblicità di MTV, ove, c'è un ragazzo che gira appositamente su un canale erotico (ove vedi quasi tutto), per nascondere il fatto che stesse vedendo 4 schitarroni che cantano le solite 4 ebetagini (come se stessero male solo loro, ROTFL).Più tu dai corda, e più la gente se la prende. Di certo, simili pubblicità, 10 anni fà, non c'erano (e devo dire che quei tempi mi mancano).

      Cosa mai vedrà un bimbo? Corpi umani che
      fanno sesso, come lo fanno i genitori, come
      lo fanno i suoi amici tra 2-3 anni (la mia
      ex mi ha confidato di averlo fatto a 13 anni
      la prima volta e il racconto non era certo
      quello di una violenza sessuale; certo ormai
      era matura, ma quando l'ha fatto era davvero
      giovane!!! magari avessi potuto io alla sua
      età ... io ero extra-all'asciutto!!!)
      E' davvero triste vedere questo impegno
      ostinato e bacchettone anti-sesso, quando
      ciò che è veramente malvagio è la _violenza_
      e non il sesso, esplicito, implicito,
      spiegato o non.Qua non si stà parlando di un blocco totale del sesso, ma di evitare che un ragazzo di 11 anni, venga a conoscenza di cose di cui non è ancora pronto. Se quella signora lo vuole educare bene, non deve far altro che attendere che sia lui a cercare determinate cose, perchè spinto dai propri stimoli e non perchè venga ingozzato da foto create da persone "psicologicamente tristi".

      Meglio se gli spieghi cosa si infila e dove
      e che sono cose che si fanno per provare
      PIACERE se si _desidera_ farlo ... spero che
      invece non gli dirai "queste cose non si
      guardano" "queste cose non si fanno" "si fa
      solo per amore" "si fa solo per fare i
      figli" ...
      Sono tutte balle e distorcono una visione
      realistica del sesso, che come tutti sanno,
      principalmente è desiderio dei sensi,
      piacere.Chiara dimostrazione di come tu abbia una visione annebbiata di cosa sia il sesso. Inutile dire che, la differenza che passa tra un animale e un essere umano sta proprio se quest'ultimo ha dei sentimenti. Se poi tutti fanno sesso perchè, come nel mondo animale, le ragazze sono in calore, allora dimmi te che differenza passa tra quelle persone e gli animali comuni.
      Nulla di male: come mangiare e dormire.Infatti, un animale segue tali istinti, ma allora, se gli esseri umani sono così, possono benissimo essere tutti semplificati in "animali parlanti".

      Mi da' il voltastomaco veder tollerata la
      violenza e combattuto così tanto il sesso,
      per altro solo rappresentato.Mi vien il volta stomaco a vedere come certa gente sia così presuntuosa da sapere le cose, quando invece, spara a vuoto e se gli viene toccato un qualcosa che gli provoca piacere, allora inizia a sproloquiare senza un minimo di logica.
      • Anonimo scrive:
        Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.

        Qua non si stà parlando di un blocco totale
        del sesso, ma di evitare che un ragazzo di
        11 anni, venga a conoscenza di cose di cui
        non è ancora pronto. Se quella signora lo
        vuole educare bene, non deve far altro che
        attendere che sia lui a cercare determinate
        cose, perchè spinto dai propri stimoli e non
        perchè venga ingozzato da foto create da
        persone "psicologicamente tristi".Perfettamente d'accordo.
        Chiara dimostrazione di come tu abbia una
        visione annebbiata di cosa sia il sesso.Sei tu che vedi un po' annebbiato: stai confondendo sesso ed amore. Quello che forse vuoi dire è che è più bello se ci sono contemporaneamente entrambi. Per me è così, ma conosco chi fa sesso in due modi diversi a seconda del sentimento. Ti assicuro che si diverte in _entrambi_ i casi.
        Inutile dire che, la differenza che passa
        tra un animale e un essere umano sta proprio
        se quest'ultimo ha dei sentimenti.Queste stupidaggini mi mandano in bestia! Hai appena offeso i miei gatti!!!Credi di far parte dell'unico (e presuntuoso) genere di esseri viventi in grado di amare?Renditi invece conto che fai parte dell'unico genere di esseri viventi in grado di _odiare_!!!
        Se poi
        tutti fanno sesso perchè, come nel mondo
        animale, le ragazze sono in calore, allora
        dimmi te che differenza passa tra quelle
        persone e gli animali comuni.Non c'è bisogno di distinguersi dagli animali in ogni cosa che fai. Il piacere fisico esula dall'intelligenza. E' parte del nostro corpo, non della nostra mente. Al limite la mente può arricchirlo con fantasia.


        Nulla di male: come mangiare e dormire.

        Infatti, un animale segue tali istinti, ma
        allora, se gli esseri umani sono così,
        possono benissimo essere tutti semplificati
        in "animali parlanti".Cosa credi che siamo? Alieni?Smettila di disprezzare gli animali in genere. Ci sono animali che sono ben più apprezzabili di tante persone che conosco.
        Mi vien il volta stomaco a vedere come certa
        gente sia così presuntuosa da sapere leDi presunzioni t'ho già dimostrato la tua. Prego intendere il termine "presunzione" in senso grammaticale e non di offesa.
        cose, quando invece, spara a vuoto e se gli
        viene toccato un qualcosa che gli provoca
        piacere, allora inizia a sproloquiare senza
        un minimo di logica.Il suo post non è certo uno sproloquio ed ha una grande logica se intesa in senso generale e non applicata allo spam. Ritengo anch'io che l'educazione in argomenti particolari come il sesso, in casi simili debbano essere sotto controllo del genitore, che si può rendere conto dell'effetto che può avere sul proprio figlio. Lo spam ed in generale il sesso proposto su Internet non educano al vero sesso ed al piacere nei modi che ritengo corretti.Fiamel.
        • Anonimo scrive:
          Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.



          Chiara dimostrazione di come tu abbia una

          visione annebbiata di cosa sia il sesso.

          Sei tu che vedi un po' annebbiato: stai
          confondendo sesso ed amore. Quello che forseEVVIVA!!!!!!!!!!!!!!!sono commosso!!!!c'è speranza per l'umanità!vi prego, non lasciate l'educazione in mano ai bacchettoni che si scandalizzano appena vedono del rosa!!!!

          Inutile dire che, la differenza che passa

          tra un animale e un essere umano sta
          proprio

          se quest'ultimo ha dei sentimenti.

          Queste stupidaggini mi mandano in bestia!
          Hai appena offeso i miei gatti!!!ehm ... questa era evitabile ma va beh...
          Credi di far parte dell'unico (e
          presuntuoso) genere di esseri viventi in
          grado di amare?
          Renditi invece conto che fai parte
          dell'unico genere di esseri viventi in grado
          di _odiare_!!!sacrosanto.hai evidenziato anche tu che il sesso è BUONO e che la violenza è cattiva!

          Se poi

          tutti fanno sesso perchè, come nel mondo

          animale, le ragazze sono in calore, allora

          dimmi te che differenza passa tra quelle

          persone e gli animali comuni.

          Non c'è bisogno di distinguersi dagli
          animali in ogni cosa che fai. io ti amo!!!!chi sei?io ti amo!!!!!!!!!!va beh, dai, ti stimo! ;-)sei grande!!! grandisima! (o grandissimo)
          l piacere
          fisico esula dall'intelligenza. E' parte del
          nostro corpo, non della nostra mente. Al
          limite la mente può arricchirlo con
          fantasia.PAROLE SANTISSIME!!!!santo te!!!perchè non ti sei firmato/a?voglio erigerti un monumento.mi dai tanta, tanta speranza negli esseri umani e nella società futura.




          Nulla di male: come mangiare e dormire.



          Infatti, un animale segue tali istinti, ma

          allora, se gli esseri umani sono così,

          possono benissimo essere tutti
          semplificati

          in "animali parlanti".

          Cosa credi che siamo? Alieni?WE ARE THE CHAMPIONS , MY FRIEEEND... ma chi sei?sei straordinariamente intelligentemente coerente.bravo!brava!
          Smettila di disprezzare gli animali in
          genere. Ci sono animali che sono ben più
          apprezzabili di tante persone che conosco.assolutamente vero.invidie, "scandali" pensa te se una gattina si scandalizza se i suoi micini vedono un'altra gattina che si fa fottere a compresore dal micione di turno!o se vede la micina che gli lecca l'ano.ma PENSA TE!non gli frega niente!e anzi! devono imparare!sono cose fondamentali!e invece no, mettiamoci il paraocchi, criminalizziamo la nostra parte più naturale!facciamo finta che PRIVARSI di qualcosa è virtuoso.è IDIOTA, altro che!!!!

          Mi vien il volta stomaco a vedere come
          certa

          gente sia così presuntuosa da sapere le

          Di presunzioni t'ho già dimostrato la tua.
          Prego intendere il termine "presunzione" in
          senso grammaticale e non di offesa.dimmi che sei una lei.non importa se pesi 150 chili ok?voglio darti un bacio!hai un cervello!!! un gran cervello e una tonnellata di carattere!CLAP CLAP a te!

          cose, quando invece, spara a vuoto e se
          gli

          viene toccato un qualcosa che gli provoca

          piacere, allora inizia a sproloquiare
          senza

          un minimo di logica.

          Il suo post non è certo uno sproloquio ed ha
          una grande logica se intesa in senso
          generale e non applicata allo spam. SEIGRAN-DE
          Ritengo
          anch'io che l'educazione in argomenti
          particolari come il sesso, in casi simili
          debbano essere sotto controllo del genitore,
          che si può rendere conto dell'effetto che
          può avere sul proprio figlio.esatto!come fai a dire a tuo figlio "non guardare non guardare"poi magari domani la sua ragazza gli dice "no dai, non qui ... ci sono altri posti ... " e lui LA PORTA IN UN ALTRO LUOGO ...sai che figura da rincoglionito???!!!!!!mamma mia!!!!
          Lo spam ed in
          generale il sesso proposto su Internet non
          educano al vero sesso ed al piacere nei modi
          che ritengo corretti.

          Fiamel.la tua fiamel ha acceso il mio fuocherelti apprezzo e spero che tu scopi come una riccetta! :)o come un riccio!:))
      • Anonimo scrive:
        Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
        per nascondere il fatto che
        stesse vedendo 4 schitarroni che cantano le
        solite 4 ebetagini (come se stessero male
        solo loro, ROTFL).per me le ebetaggini sono le tue.che cazzo sarebbe uno schitarrone?puoi giustificare che fosero ebetaggini o semplicemente è una tua opinione, che tra l'altro io ritengo totalmente erata (dato che tratti le tue opinioni come se fossero dei fatti) ?
        Più tu dai corda, e più la gente se la
        prende. Di certo, simili pubblicità, 10 anni
        fà, non c'erano (e devo dire che quei tempi
        mi mancano).si stava meglio quando si stava peggio eh?se è per questo 100 anni fa la donna stava in cucina e non votava, sei più felice?(cut)
        Qua non si stà parlando di un blocco totale
        del sesso, ma di evitare che un ragazzo di
        11 anni, venga a conoscenza di cose di cui
        non è ancora pronto. tipo che i si scopa davanti e anche dietro?che ci si prova piacere quasi animale e non c'è nulal da vergognarsi perchè tutti lo siamo, siamo PRIMA animali e POI persone?il fatto che siamo persone ci dice altre cose, se NOI coscientemente e con la volontà vogliamo farcele dire, assieme. In moltri altri casi vogliamo solo fottere. Uomo o donna che tu sia.Cosa mai potrà scoprire? che si succhia e si lecca e che non sono gelati?Può darsi.ci rideranno, diranno "che schifo" come ho fatto io e centinai a di altri.E poi lo faranno loro perché non vedono l'ora!E non finiranno a 40 anni a dire "che schifooo!" quando puoi divertirti.
        Se quella signora lo
        vuole educare bene, non deve far altro che
        attendere che sia lui a cercare determinate
        coseoppure se quando ci si trova davanti gli interessa per esempio.io non avrei mai saputo che la mia ragazza aveva orgasmi a gambe serrate, se non ne avesi conosciuta un'altra prima, che ne aveva ... non è che certe cose te le inventi tutte eh... evviva la fantasia, evviva la curiosità ... ma anche le esperienze che ti arrivano così dal nulla io le ringrazio tutte.Insomma evviva il porno!
        , perchè spinto dai propri stimoli e non
        perchè venga ingozzato da foto create da
        persone "psicologicamente tristi".secondo me sei tu, psicologicamente triste! eccome!!! di una tristezza pazzesca. Soprattutto mi dai l'idea di far parte di un buon 60% dell'umanità e quel che è peggio, di umanità cghe fa figli!una tristezza densa, profonda, pensare che nel 2003 c'è qualcuno che pensa di dover trasformare tutti in maria goretti
        Chiara dimostrazione di come tu abbia una
        visione annebbiata di cosa sia il sesso.ti senti forse il/la depositario/a della Verità?per me la versione distorta ( e tristemente riduttiva ) del sesso, ce l'hai tu.E chi ha ragione? chi se la da?ma per favore! :)
        Inutile dire che, la differenza che passa
        tra un animale e un essere umano sta proprio
        se quest'ultimo ha dei sentimenti. la libidine non è solo umana.il piacere PUO' essere portato ANCHE dall'amore ... ma quando mi trovo con una in discoteca, la guardo e ci facciamo le cosucce in bagno ... non le ho mica offerto la mia vita ... solo la mia carne.Che abbiano tutte la visione distorta? Che siano tutte drogate?Eppure io sono qui, vivo e vegeto, sano e salvo, felice di fottere quando posso e di fare l'amore se trovo la persona giusta.Due fondamentali differenze.Amo, e questo è bello.Fotto, e questo è bello.Non confondiamoli. Possono coesistere, ma non è una condizione necessaria.Necessario è che ci sia la volontà.
        Se poi
        tutti fanno sesso perchè, come nel mondo
        animale, le ragazze sono in calore, allora
        dimmi te che differenza passa tra quelle
        persone e gli animali comuni.e che pensi di essere?FIglio di dio?sei di carne e sangue.Quando vai in calore SEI in calore.Se con la tua mente vuoi reprimerti e darti anche delle alte giustificazioni morali, sei semplicemente repressa (scusa se ti do "della lei" ma mi pare evidente, ormai)Se c'è l'amore ben venga ... ma il sesso è sesso, con o senza amore.L'importante è che ci sia la volontà e che non sia mai violenza

        Nulla di male: come mangiare e dormire.

        Infatti, un animale segue tali istinti, ma
        allora, se gli esseri umani sono così,
        possono benissimo essere tutti semplificati
        in "animali parlanti".Tu semplifichi. Io non semplifico. Io ammetto e riconosco quello che a te forse da fastidio: _siamo_ animali. Siamo dotati ANCHE di altro, ma quando il mio pene è in erezione perchè ho pensato alle tue labbra (succede) non c'è ragionamento sulla tua intelligenza ed integrità morale o storia delle benedettine che tenga. Quello è sangue che pompa nei corpi cavernosi, spinto dall'istinto alla riproduzione.Quello che mi differenzia dall'animale è che io SO che non sono interesato alla riproduzione, ma alla parte piacevole di questo atto.
        Mi vien il volta stomaco a vedere come certa
        gente sia così presuntuosa da sapere le
        cose, forse da "credere di saperle" intendevi.se uno le SA, non è presuntuoso.presuntuoso è quando si atteggia come se fose depositario della verità: ovvero quello che fai tu.mi pare che ti rode :) bene bene :)
        quando invece, spara a vuoto e se gli
        viene toccato un qualcosa che gli provoca
        piacere, allora inizia a sproloquiare senza
        un minimo di logica.Da che pulpito viene la predica!Le mie argomentazioni valgono quanto le tue, dato che hai ben poche cose "fisse" a supportarle. Quindi scendi dal tuo piedistallo inventato, che sei tra noi, solo che ti fai dei problemi: vorresti le alucce bianche? Guarda bene: ci sono solo le scapole.Il fatto che qualcosa mi provochi piacere e tu lo additi senza problemi di essere malvagio, questo mi turba e non ho problemi ad ammetterlo, ma non uso giustificazioni moralistiche e non grido allo scandalo.Un pene succhiato, non è una testa spaccata.Questo spero ti sia chiaro.Il sesso è libido, la violenza è destrudo.Da sempre il sesso è stato simbolo di fertilità e la voluttà celebrata, mentre la violenza, il caos e la distruzione (che pare ti importino meno) sono sempre state oggetto di interese di chi vuole il MALE.Ora se vuoi scusarmi vado a sbattere la mia ragazza, che mi sta reclamando, spero che non mi costringerà, dato che spreco il mio tempo con una bacchettona su internet :)
    • Ribelle scrive:
      Re: Ma quale paladina?
      Concordo con te al 100 %.Ma temo di essere uno dei pochi: il sesso, stranamente, è ormai rimasto il solo grande tabù.Guardano gente che si sventra in tv ma questo non turba i moralisti: basta una tipa che pratica sesso orale nello spam e apriti cielo !!!!Purtroppo parecchia gente ha l' abitudine a ragionare non con il cervello, ma con quello che gli hanno infilato dentro, a cominciare dalla religione: il risultato sono i commenti che leggi sparsi quà e là nel forum, e anche in risposta al tuo post.Invece di spiegare ai propri figli la realtà del sesso e delle sue posizioni amatorie ( povera mamma, costretta a spiegare una fellatio al proprio bambino di 11 anni, che invece sà benissimo cos'è una guerra e lo squartamento dei visceri, perchè li ha visti in tv....), si cerca di nascondere tutto sotto una bella coltre di sabbia, modello struzzo.....Lo spam è solo la punta dell' iceberg della sessualità: e anche se è verissimo che lo SPAM ( lo spam in generale! ) è una GROSSA rottura di scatole, evitiamo di cominciare a creare categorie in base solo alle nostre personali idiosincrasie, decidendo che uno spam è tollerabile ed altri no.Saluti
      • Anonimo scrive:
        ribelle c'hai i coockies in pappa!!!!
        quel titolo è dei forum sulla EFF !!!fai un po' di pulizia NEH!!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale paladina?
        - Scritto da: Anonimo


        Lo spam è solo la punta dell' iceberg
        della

        sessualità: e anche se è verissimo che lo

        SPAM ( lo spam in generale! ) è una GROSSA

        rottura di scatole, evitiamo di
        cominciare a

        creare categorie in base solo alle nostre

        personali idiosincrasie, decidendo che uno

        spam è tollerabile ed altri no.

        esatto!
        se ci fosse lo spam "civico" ?
        o lo spam "del vaticano"?

        uno che ti dice che andare a votare fa bene
        (tutto vero) oppure che fare la carità e
        aiutare il prossimo sono cose buone (tutto
        vero anche qui)Dipende, ti riferisci ad aiutare i poveri in genere o ai molto piu' discutibili missionari?Fermo restando che i singoli missionari sono persone concrete e coraggiose, e ci sono pure quelli laici, io non ritengo sia buono dare i mei soldi a chi va in giro per il mondo a diffondere un culto religioso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quale paladina?
          - Scritto da: Anonimo

          Dipende, ti riferisci ad fai il furbo?non vedrai mai uno scandalizzato per il CONTENUTO dello spam se non c'è figa.la verità pè questa e i fatti mi cosano
    • Anonimo scrive:
      Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
      Corpi umani che si accopiano con corppi di cavalli, sperma ingurgitato come limonata, penetrazioni multiple, giochi con fruste e catene.Non so tu di che pianeta sei ma io pur non girando in certi siti spesso ricevo di queste amenità.E secondo me per un bambino di 11 anni la visione di queste cose può essere dannosa. Secondo te perché i film con sesso esplicito hanno una sigla VM18 (ti aiuto: non è la sigla di un protocollo di rete).E' semplicemente uno scandalo. Se poi qui ci sono dei pedofili latenti che dicono che gli fa bene, è un altro discorso.
      • Anonimo scrive:
        Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
        - Scritto da: Anonimo
        Corpi umani che si accopiano con corppi di
        cavalliMAI e dico MAI ho ricevuto spam con bestialità.anal, oral, gang bang ... tutto quel che vuoi, ma bestialità, mai.e si che io i filtri non li uso!mi becco tutto e guardo tutto quello che arriva, di tempo ne ho e non mi frega dello spam. Leggo tutto, pure la pubblicità dell'università americana, non mi importa.Eppure non si è mai vista la roba dei cavalli.Quella non la trovi manco se la cerchi! Una volta un mio amico mi ha detto che esisteva e allora ho detto "e vediamo 'sta roba!!" .... NIENTE
        sperma ingurgitato come limonata,embé?ogni ragazza che ho conosciuto (tranne quelle "scartate") faceva questo ed altro. E di certo non batteva per strada. Era sesso, tutto qui. E meno male che c'è!!!! Ma che tristezza che mi fai!!!
        penetrazioni multipleebbene?cosa pensi che si fanno solo i figli?c'è gente che fa sesso di gruppo! Non lo vogliamo dire?Bisogna DIRLO in maniera chiara. Spieghi la morale se vuoi, ma non dire "che non esiste". Se un giorno il tuo bimbo troverà una signorina molto molto porcella, si divcertirà, con gioia, con tantissima gioia. E non gli capiterà a 11 anni, ma se capiterà a 17 non si troverà come un cretino, saprà che "poteva capitare".Se mia madre mi avesse fatto un po' capire come era fatta la F**** non avrei pensato che le donne erano una specie di scolapasta.Meno male che poi mia cugina era un po' più sveglia e mi ha mostrato tutto, altrimenti hai voglia a vederne una e trovarsi come un idiota!!!
        , giochi con fruste e
        catene.se si tratta di GIOCHI si deve chiarire.se non glie lo chiarisci tu, va a finire che sicocome con la violenza non dice niente nessuno ( quella va benissimo vero? ) - pensa che quello si può fare con violenza, facendo davvero del male a chiunque.E invece ci sono dei giochi! (personalmente li trovo inutili, insulsi e non eccitanti)
        Non so tu di che pianeta sei ma io pur non
        girando in certi siti spesso ricevo di
        queste amenità.non so tu di che pianeta sia e dove abbia lasciato il tuo indirizzo in giro, ma io che me ne frego e non mi scalderei se questa roba dovesse arrivare, NON ne ho ricevuta.Ci sono mail testuali, con dei link, la maggior parte delle volte.E posso fare a meno di aprirli: sta a me.Se il tuo bimbo riceve le e-mail (a 11 anni??? ma per far che?) porno, metti filtri potenti, fai ricevere mail solo da indirizzi noti e soprattutto STAI CON LUInei filtri basta mettere che nel body non ci sia http:// e sei a posto
        E secondo me per un bambino di 11 anni la
        visione di queste cose può essere dannosa.se lasciato solo mentre le vede certo.anche Goldrake e anche Alien lo sono.E la maggior parte delle volte i bambini NON TI DICONO che hanno avuto paura.Ma ce l'hanno eccome.Io ce l'avevo.Mentre invece mi tirava il pistolino se vedevo certe svinferone nude ... e NON CAPIVO!!!!!quando la mia tata ha visto che mi si rizzava il pisello, non mi ha spiegato nulla!!!! anzi! mi ha detto qualcosa tipo "ti passerà", come se fosse una malattia, una cosa dove attendere che scenda!era una bacchettona del C*****!!!!!!!!! pace all'anima sua.io ringrazio le donne della mia vita che hanno avuto approccio libero, esuberante, che perndevano iniziativa, che imparavano, che mi parlavano e mi dicevano come toccare e dove e cosa provare. E che accondiscendevano anche ai miei desideri.Ora sono felice e la mia ragazza è felice. Mi guardo tutti i porno che mi capitano e non ho mai violentato nessuno.Ho fatto cilecca molte volte come tanti altri ma non sono andato in para (come invece accade a molti).
        Secondo te perché i film con sesso esplicito
        hanno una sigla VM18 (ti aiuto: non è la
        sigla di un protocollo di rete).perchè la gente è BACCHETTONA, perchè la gente ha un filtro che passa dalla religione, di cui la nostra cultura è intrisa fino al midollo. Perché i maschi sono gelosi e molte donne poco abituate al corpo.Come dicevano altri, la violenza non è censurata... come mai?QUESTO dovresti chiederti! Come mai pompini no, e squartamenti si?Ti rendi conto? una bocca che succhia un pene ed ingerisce dello sperma fa male?Invece una persona a cui venga strappata la pelle di dosso mentre urla e si contorce, FA INDUBBIAMENTE male.+Eppure questo si può vedere od intuire (ed è peggio) in prima serata o in seconda serata (e dimmi che riesci sempre a tenere lontani i bimbi dalla TV a quell'ora)
        E' semplicemente uno scandalo.no, sei tu che ti scandalizzi
        Se poi qui ci
        sono dei pedofili latenti che dicono che gli
        fa bene, è un altro discorso.Queste sono solo cazzate.E' un'affermazione priva di fondamento, potrei dire lo stesso : "se poi qui ci sono fascisti e integralisti islamici che pensano che vedere la vagina sia male, è un altro discorso".Cazzate, come le tue. Non diciamole più.
        • Anonimo scrive:
          Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
          I bambini non vanno bendati e accompagnati per mano in mezzo alle avversità. Non dico di mettergli davanti per forza tutte le peggiori cose che il mondo propone, ma la dove vengano in contatto con qualche argomento particolare, sesso, violenza, morte etc bisogna rassicurarli e sopratutto fare chiarezza sui loro dubbi e fornire le necessarie precauzioni da seguire. Ieri sera a realtv ho visto un ragazzino di 17 anni che faceva una corsa in moto e finiva scivolando sotto una macchina..mi ha fatto senso pensare al suo corpo spappolato sotto la macchina.. poi hanno detto che non si era fatto niente. Si va beh ma intanto mi avevano già traumatizzato.. e non ho 11 anni.. e cosa devo fare mettere un filtro alla televisione per realtv..Semplicemente cercherò di evitarlo la prossima volta e trarrò qualche esperienza per il futuro. Il fatto è che tute le tecnologie del mondo non potrenno mai sostituire un genitore attento, presente e aperto al dialogo con il proprio figlio.
          • Anonimo scrive:
            Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
            - Scritto da: Anonimo

            Il fatto è che tute le
            tecnologie del mondo non potrenno mai
            sostituire un genitore attento, presente e
            aperto al dialogo con il proprio figlio.no carissimi.il fatto è che senza la tecnologia quelle cose ESISTONO comunque.una votla poteva capitare di finire in una casa di piacere.vedevi tette culi e fighe e tutto molto in movimento.e non c'era antispam che tenesse.ti piaceva? ti interesavi; ti faceva schifo? peggio per te.poi magari stai a chiederti perchè ti fai tante pippe ... perchpè non scopi!!!la violenza è la fuori e distrugge.il sesso invece non solo non distrugge, ma fa godere alquanto, porta piacere, porta calore e passione, sfoga, fa divertire ... a volte c'è anche l'amore e a volte ancora porta i figli, se si vuole.Tutto questo esiste e non c'è un cancello magico che fa sparire queste cose.Lo sperma esce dal pene e tutte e due queste cose esistono.La vagina esiste e tenerla chiusa e nascosta non la farà esistere di meno ... se senti un desiderio, nasconderlo e tenerlo nascosto non farà sparire nulla.Non ci sono filtri per l'esistenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.

          Se mia madre mi avesse fatto un po' capire come era fatta la F****
          non avrei pensato che le donne erano una specie di scolapasta.no, questa ce la devi spiegare :)ne ho sentite di tutti i tipi, da zone diverse d'Italia, ma lo scolapasta proprio mi mancava :)
          Meno male che poi mia cugina era un po' più sveglia e mi haeh.. le cugine!se non ci fossero bisognerebbe inventarle :)ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.

        Corpi umani che si accopiano con corppi di
        cavalli, sperma ingurgitato come limonata,
        penetrazioni multiple, giochi con fruste e
        catene.
        Non so tu di che pianeta sei ma io pur non
        girando in certi siti spesso ricevo di
        queste amenità.Guarda che su "Le Ore" e "Cronaca Vera"che leggevamo all'oratorio c'erano propriotutte queste cose.Anzi vorrei ricordarti che fino agli anni 50i giornaletti porno con minorenni, non eranovietati all'estero e rischiavi di vere pure robache oggi ti costa le manette.Quindi per piacere non iniziamo a dire cheil porno fuori da Internet è accettabilementre quello su internet esiste solo li'
        • Anonimo scrive:
          Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.

          Guarda che su "Le Ore" e "Cronaca Vera"
          che leggevamo all'oratorio c'erano proprio
          tutte queste cose.

          Anzi vorrei ricordarti che fino agli anni 50
          i giornaletti porno con minorenni, non erano
          vietati all'estero e rischiavi di vere pure
          roba
          che oggi ti costa le manette.

          Quindi per piacere non iniziamo a dire che
          il porno fuori da Internet è accettabile
          mentre quello su internet esiste solo li'
          è che oggi le fighette si accorgono come facevamo a sapere come si scopa nonostante le nostre mamme fossero delle semisuore.pensavano che solo loro con le amiche potessero ridacchiarepoi magari trovavi la mammina che diceva "lasca fare a lui che sa"e dove lo imparavi? A puttane o nei porno!Dovete ringraziare le ragazze (non solo le puttane) che amavano divertirsi se dopo il matrimonio avete fatto del buon sesso, altrimenti zic zic, che schifo che schifo, facciamo i bambini , cucina - lavoro , si muore e sotto un'altra generazione
    • Anonimo scrive:
      Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
      Argomento delicato, ach'io ho avuto i miei primi "contatti" con la pornografia da molto giovane,10 o 11 anni la prima volta che insieme a qualche amico abbiamo visto il primo giornaletto.. Non penso che la cosa mi abbia deviato semmai ha cambiato la mia sensibilità rispetto a certi argomenti. In sostanza quando i miei hanno iniziato a parlarmi di sesso più o meno sapevo già tutto senza aver avuto troppe turbe. Non può esistere una censura per certi argomenti ma indubbiamente i genitori dovrebbero fare da filtro. I siti porno e il loro spamming non è altro che uno delle tante problematiche in cui possono incappare bambini ancora troppo piccoli per autodifendersi. Non si può mettere uno schermo protettivo a scudo dei nostri piccoli, anche perchè così facendo non matureranno mai in termini di autosufficenza, avranno sempre bisogno di qualcuno che li difenda. Bisogna invece affrontare subito il problema, rimanendo sempre disponibili ad un dialogo costruttivo dove non esistano tabù ma solo cose logicamente buone e giuste ed altre sbagliate e incostruttive. Per insegnare a un ragazzo a guidare la macchina non si trascura di parlare di tutti gl'inconvenienti o i possibili rischi impliciti nella guida, bensì ad affrontarli e ad evitarli. La stessa cosa deve avvenire con tutte le altre cose che mettiamo nelle mani dei nostri figli, sia il telecomando della tv, il cellulare o il pc connesso ad internet.War
      • Anonimo scrive:
        Re: ti chiedi cosa vedrà? corpi umani.
        - Scritto da: Anonimo
        e ad evitarli. La stessa cosa deve avvenire
        con tutte le altre cose che mettiamo nelle
        mani dei nostri figli, sia il telecomando
        della tv, il cellulare o il pc connesso ad
        internet.

        Warsai cosa spero? che sia la gente come te a fare figli ... ma purtroppo non è così.a fare figli sono sempre persone di un altro tipo.consiglio a tutti di leggere "l'elogio all'imbecille".
  • Anonimo scrive:
    i filtri: i GENITORI
    ti consiglio di cercare dei filtri antispam, ma certamente li devi usare TU e POI con quello che rimane, puoi lasciare che tuo figlio usi l'e-mailsenza spiarlo, ovviamenteanzi, la cosa migliore sarebbe (anche se è piccino):1) lasciar entrare solo mail autenticate (ad esempio in mailwasher oltre alle liste on line, tu puoi lasciar entrare solo i "friends" ... e pure con hotmail) 2) insegnare a lui e i suoi amici ad usare la cifratura, così anche se tu devi controllare le mail porno, non 0puoi leggere gli affari suoi e quindi gli insegni (con l'esempio!) a rispettare la segretezza della corrispondenza.ad ogni modo devi sempre ricordare che sei TU il filtro migliore.una cosa fondamentale poi: la pornografia è solo sesso, che non ha mai fatto male a nessuno, mentre la VIOLENZA è distruzione... e quella di male ne fa, e tanto anche: non censurate il sesso e non trattatelo così male: evviva il porno e abbasso la violenza! Di ogni genere!Il sesso consenziente è bello e andrebbe mostrato di più, tanto da farlo diventare normale! non come pare normale la violenza. Quella non è normale! A me una bella fellatio non ha mai fatto male e nemmeno alle mie partners ... ma una botta in testa mi ha sempre fatto male e non sono MAI stato consenziente nel ricevere una percossa.
    • Anonimo scrive:
      Re: i filtri: i GENITORI

      una cosa fondamentale poi:
      la pornografia è solo sesso, che non ha mai
      fatto male a nessuno, mentre la VIOLENZA è
      distruzione... e quella di male ne fa, e
      tanto anche: non censurate il sesso e non
      trattatelo così male: evviva il porno e
      abbasso la violenza! Di ogni genere!C'e' pornografia e pornografia ... mi piacerebbe sentirti mentre spieghi al tuo delicato pargoletto perche' quella bella figliola si sta accoppiando con un cavallo o ... (beh, meglio non insistere, avete capito bene tutti!).Mi spiace contraddirti ma la pornografia di oggi e' violenza pura (anche per la mente di un adulto).
      • Anonimo scrive:
        Re: i filtri: i GENITORI
        - Scritto da: Anonimo


        una cosa fondamentale poi:

        la pornografia è solo sesso, che non ha
        mai

        fatto male a nessuno, mentre la VIOLENZA è

        distruzione... e quella di male ne fa, e

        tanto anche: non censurate il sesso e non

        trattatelo così male: evviva il porno e

        abbasso la violenza! Di ogni genere!

        C'e' pornografia e pornografia ... mi
        piacerebbe sentirti mentre spieghi al tuo
        delicato pargoletto perche' quella bella
        figliola si sta accoppiando con un cavallo o
        ... (beh, meglio non insistere, avete capito
        bene tutti!).

        Mi spiace contraddirti ma la pornografia di
        oggi e' violenza pura (anche per la mente di
        un adulto).sono anni che giro su internet e se non ho CERCATO un certo tipo di pornografia, non l'ho trovato.si fanno pagare parecchio, infatti.niente cavalli e altre cose: più sono perverse e più si pagano.e ne sono molto contento.invece non vedo tutta questa paura dello sperma: siamo nati tutti da li e i pom**** non sono mai stati che una gran bellezza.se poi la figliuola si vuol accoppiare (ma che cavolo stiamo dicendo??? non stiamo mica parlando di riproduzione!!!) anzi, vuol SCOPARE con quanta gente vuole, anche tutta assieme, affari suoi! Tanta salute a lei!E il fatto di vedere l'atto e guardarselo tutto, non può che far vedere una cosa utile.Eviterei di vedere del sadomaso ... ma non eviterei di ricordare che esistono rapporti che non sono solo "metti questo SOLO QUI e fai su e giù e fine"eh... perdio, poi vi lamentate che i maschi non sanno fare niente, che sono noiosi e vi fate sb***** da quelli più "vivaci" ... e ha voglia!!!!! sono le mamme che ci hanno insegnato UN BEL NIENTE!!!!! ecco come mai!!!!non guardarenon saperenon si faquello fa schifoma schifo dove??fa schifo A TE!!!
  • Anonimo scrive:
    Usa questo programma (funziona)
    Si chiama spam terminatorhttp://www.sertel.net/terminatorè in italiano e molto semplice da configurare, funziona con tutti i programmi di posta elettronica.Anche PI ne ha parlato tempo fa, e carabinieri.it lo consiglia per difendersi dallo spam (c'è nel suo sito, dove ci sono gli articoli sul programma)pieggi
    • Anonimo scrive:
      Precisazione
      Le recensioni sono qui: http://www.sertel.net/terminator/dicono.aspTra cui il sito dei carabinieri: http://www.carabinieri.it/cittadino/consigli/tematici/internet.htmlpieggi
    • Anonimo scrive:
      Re: Usa questo programma (funziona)
      Finalmente qualcuno con sale in zucca.Grazie per la segnalazione.v.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ti capisco
    Io sinceramente no, non capisco. Come mai un bambino di 11 anni ha accesso all'email della madre?Se poi il ragazzino ha un indirizzo suo personale, ancora peggio.E' innegabile, su internet si trova di tutto. Dai siti porno alle chat a sfondo sessuale. Esistono degli ottimi programmi che bloccano le connessioni. E costano pochi dollari. Se io avessi un figlio gli farei usare il computer per familiarizzare con lo strumento, per giocarci e quant'altro.Ma l'accesso ad internet proprio no, lo considero V.M. 14 anni.Domani mi informo in un internet point pubblico se permettono l'accesso ai bambini di 11 anni.
  • DPY scrive:
    Sì, il problema esiste...
    ...ma non vedo soluzioni facili, e quindi in mancanza di quelle occorre arrangiarsi.Prima cosa: come hanno fatto a sapere l'indirizzo email del bambino? Chi glielo ha fornito? Era un indirizzo così facile e banale da essere immaginabile oppure qualcuno lo ha effettiamente passato? A seconda del caso, quindi, o occorre scegliere un indirizzo meno banale, oppure occorre scegliere un provider un po' più serio e non fermarsi al primo che si trova, o al più conosciuto.Seconda cosa: con tutta la buona volontà, un bambino di 11 anni non deve venire lasciato solo di fronte al computer, IMHO si può iniziare verso i 13..14 anni, e solo se il ragazzo è considerato maturo. Questa non è una novità di oggi, era un principio valido anche 6 anni fa, quando magari non c'era lo spam soffocante di oggi, ma i siti porno esistevano eccome, e trovarne uno era banale anche per un bambino di 11 anni. Basterebbe prendere coscienza di questo semplice principio e rendersi conto che da quando esiste Internet lasciare un bambino da solo di fronte alla rete equivale a parcheggiarlo in un posto potenzialmente molto peggiore della TV più becera. Ci si può anche lamentare di questo, ma non vedo rimedi semplici, se non l'introduzione di controlli strettissimi sulla rete, che oltre ad essere difficilissimi da attuare ci ridurrebbero in condizioni di censura peggiori di quelle della Cina.Nel contempo ci sono abbonamenti a internet, di costo superiore al normale, che prevedono filtri sui siti web fatti apposta per i bambini: ho seri dubbi sulla loro efficacia, ma sono comunque un passo avanti. Come mai una soluzione del genere non è stata neanche presa in considerazione?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, il problema esiste...
      - Scritto da: DPY
      ...ma non vedo soluzioni facili, e quindi in
      mancanza di quelle occorre arrangiarsi.

      Prima cosa: come hanno fatto a sapere
      l'indirizzo email del bambino? Chi glielo ha
      fornito? Era un indirizzo così facile e
      banale da essere immaginabile oppure
      qualcuno lo ha effettiamente passato?
      Seconda cosa: con tutta la buona volontà, un
      bambino di 11 anni non deve venire lasciato
      solo di fronte al computer, IMHO si può
      iniziare verso i 13..14 anni, e solo se il
      ragazzo è considerato maturo. Questa non è
      una novità di oggi, era un principio valido
      anche 6 anni fa, quando magari non c'era lo
      spam soffocante di oggi, ma i siti porno
      esistevano eccome, e trovarne uno era banale
      anche per un bambino di 11 anni. Al di la del bambino, ma per te è normale che uno come me, a 30 anni... che con la posta ci lavora... è costretto a cancellare 62 messaggi perchè sabato e domenica non ha scaricato la posta ??????Su, è un problema che sta diventando incontrollabile e andrebbe preso sul serio.Ho caselle create appositamente per usarle qua e la e caselle serie date solo a pochi conoscenti... beh, lo schifo arriva anche su queste.. caselle non di un provider, ma legate a domini privati !Niente, attaccano su tutti i fronti. Il problema va RISOLTO !
      • DPY scrive:
        Re: Sì, il problema esiste...
        - Scritto da: Anonimo
        Al di la del bambino, ma per te è normale
        che uno come me, a 30 anni... che con la
        posta ci lavora... è costretto a cancellare
        62 messaggi perchè sabato e domenica non ha
        scaricato la posta ??????Questo è un diverso aspetto della questione. A questo livello no, non è normale.
        Su, è un problema che sta diventando
        incontrollabile e andrebbe preso sul serio.Ti dico una cosa che non ti piacerà: il controllo dello spam si avvia a diventare un business per i fornitori che inizieranno a proporlo alle aziende. Posto che si può fare ben poco per arginare il problema alla fonte, l'unico modo sarà quello di filtrarli all'arrivo, con costi che, almeno si prevede, le aziende saranno ben felici di accettare, così come hanno già accettato la tassa sul macinato degli antivirus.
        Ho caselle create appositamente per usarle
        qua e la e caselle serie date solo a pochi
        conoscenti... beh, lo schifo arriva anche su
        queste.. caselle non di un provider, ma
        legate a domini privati !Che siano del dominio di un provider o di un dominio tuo, cosa cambia? Il dominio è sempre gestito da un provider, che se vuole può dare in giro anche le tue caselle. In realtà non c'è neanche bisogno che sia il tuo provider: chiunque gestisca un server di posta tiene almeno traccia dei messaggi transitati, mittente e destinatario. Se volesse vendere un database di indirizzi, basterebbe estrarli dai suoi log, eliminare le proprie caselle per non destare sospetti, e darli in giro. Non dico che questo succeda, dico solo che è tecnicamente possibile.
        Niente, attaccano su tutti i fronti.
        Il problema va RISOLTO !Ci sono dei modi tecnicamente validi per ridurre lo spam, metodi che occorre tarare in maniera abbastanza precisa per evitare di respingere anche posta legittima, però anche gli spammer si evolvono: l'ultima novità sembra essere quella dei virus che una volta entrati in una macchina la trasformano in un relay di posta, consentendo a terzi di inviare le proprie schifezze da un indirizzo normalmente pulito. Nei nostri server utilizziamo dei filtri antispam, negli ultimi 2..3 mesi però la quantità di messaggi che sfuggono è aumentata drasticamente, il che mi fa pensare che questi nuovi sistemi 'a trojan' stiano diventando piuttosto diffusi e difficili da tracciare velocemente.Piuttosto, direi che per prima cosa è il caso di controllare presso il tuo provider se ha dei filtri oppure no: i sistemi tipo Spamcop (http://www.spamcop.net) o ORDB (http://www.ordb.org) non sono più sufficienti a ridurre lo spam a termini accettabili, ma danno comunque una riduzione significativa e in genere non richiedono grossi cambiamenti nella configurazione dei server, a meno che il provider non stia usando software molto datato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sì, il problema esiste...

          Ci sono dei modi tecnicamente validi per
          ridurre lo spam ...In un'altra notizia di PI si parla di un manipolo di qualche centinaia di spammers (anche se dubito siano cosi' pochi). Io propongo di perseguirli a norma di legge (almeno dove si e' legiferato sul problema). Non e' certo difficile rintracciarli ... alla peggio si oscura il sito che pubblicizzano.
          Piuttosto, direi che per prima cosa è il
          caso di controllare presso il tuo provider
          se ha dei filtri oppure no: i sistemi tipo
          Spamcop (http://www.spamcop.net) o ORDB
          (http://www.ordb.org) non sono più
          sufficienti a ridurre lo spam a termini
          accettabili, ma danno comunque una riduzione
          significativa e in genere non richiedono
          grossi cambiamenti nella configurazione dei
          server, a meno che il provider non stia
          usando software molto datato.Io uso spamassassin, che combinato con razor (database in rete di indirizzi spam) da' ottimi risultati. E, notare, tutto free.
          • DPY scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            - Scritto da: Anonimo

            Ci sono dei modi tecnicamente validi per

            ridurre lo spam ...
            In un'altra notizia di PI si parla di un
            manipolo di qualche centinaia di spammers
            (anche se dubito siano cosi' pochi). Io
            propongo di perseguirli a norma di legge
            (almeno dove si e' legiferato sul problema).
            Non e' certo difficile rintracciarli ...Quando il sito è all'estero non risolvi nulla. La quantità di spam italiano è ancora ridottissima, e quindi... perseguire gli italiani può avere un senso, ma non comporta miglioramenti significativi.Con gli ultimi spam veicolati da virus le blacklist si rivelano inefficaci, o perlomeno troppo lente ad adeguarsi. Esistono altri metodi, ma sono molto più complessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            Sedersi ad un tavolo comune, i maggiori isp o i maggiori network, e cercare di trovare una soluzione comune non farebbe certo male e dimostrrebbe un certo senso di responsabilita.
          • DPY scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            - Scritto da: il_fabry
            Sedersi ad un tavolo comune, i maggiori isp
            o i maggiori network, e cercare di trovare
            una soluzione comune non farebbe certo male
            e dimostrrebbe un certo senso di
            responsabilita.Ok, in linea di principio il discorso può avere un senso, solo che il problema è un altro: che soluzioni praticamente realizzabili si possono proporre? Per fare controlli a posteriori non serve interessare i carrier, è una cosa che si può organizzare su qualsiasi scala senza dipendere da nessuno: basta fare accordi fra chi gestisce server di posta, non servono carrier e non servono i grandi provider , questi ultimi possono anche partecipare, ma si va avanti anche senza.Se invece vogliamo fare dei controlli preventivi (a parte il fatto che occorre anche capire come si possono fare) non riuscirai mai a mettere d'accordo una quantità significativa di soggetti sparsi per tutto il globo: cosa possono fare i carrier 'da soli'? Come possono filtrare il traffico? E' così semplice dire 'riunitevi e pontificate', iniziamo invece a trovare delle soluzioni praticabili: se scappasse fuori che non se ne trovano di efficaci sarebbe inutile anche tentare queste riunioni.Detto fra noi. i tuoi interventi mi preoccupano un poco, in quanto contengono due aspetti poco piacevoli: innanzitutto dai l'impressione di gradire una regolamentazione forte della rete, nonostante la compressione della privacy che ne deriverebbe. La maggior parte degli utenti internet è contrario a questa idea e guarda come il fumo negli occhi chi va a proporla. Anch'io sono convinto che una cosa del genere porterebbe pochissimi vantaggi (facilmente aggirabili) e tanti inconvenienti. Seconda cosa, hai la tendenza a scaricare sugli altri le responsabilità: come dicevo prima, è inutile andare a dire 'riunitevi e pontificate' se poi non hai neanche idea se queste riunioni possano essere utili o no, porta tu qualche idea utilizzabile, e si può discutere di quella, non andare a scaricare su altri, chiunque essi siano, la responsabilità di fare qualcosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            Se a molti non piace una sorta di regolamentazione, posso pur essere daccordo e ovviamente rispettare le opinioni degli altri, ma non posso fare lo struzzo e mettere la testa sotto terra. Il problema c'è e va combattuto. Come ho scritto in altri post, l'utente può mettere in atto dei comportamenti tali che possa limitare l'arrivo di sporcizia, e cmq anche questi comportamenti vanno trasmessi e gli utenti sensibilizzati a mantenerli, ma molti vedo che sono contrari anche a questo. C'è in molti una sorta di sufficienza, una sorta di menefreghismo, che non fa' bene al mondo globale che sarà internet. Presto con questo preziosissimo mezzo potremo fare cose "turche" ma in senso buono. E sono il primo che lo difende a spada tratta in tutte le sue faccie. Se tu mi conoscessi oltre che parlare civilmente su un forum, capiresti altre motivazioni della mia difesa di internet ma anche della presa di posizione dura nei confronti degli isp.Non ultima la moda di proporre agli utenti "caselle pulite" a dimostrazione che se vogliono qualcosa si può fare e allora che lo si faccia per prassi.Come potrai leggere dal mio profilo sono responsabile EDP, e tra i miei compiti ho quello di gestire il server di posta aziendale sotto tutti i suoi aspetti. Per "prevenire" la sporcizia ho applicato poche ma semplici regole, che sommate ad un comportamento end user, mi ha portato a ridurlo di circa il 90%. Considerato che siamo mediamente 30 utenti, puoi farti 2 conti sul risparmio ottenuto e dell'abbassamento dei rischi.Le stesse e semplici regole potrebbero usarle tutti gli isp, con qualche vantaggio per la comunità "internet".Se un utente può usare mezzi sw per combattere lo spam, anche sui recenti MTA è possibile attuarli, ovviamente opportunamente adattati.Invece nascono le email pulite, a pagamento, facendo giustamente nascere più che un legittimo sospetto ai molti, che vengono rivenduti gli indirizzi a terzi. Anche questo però è un aspetto in parte vero. Ovvero quanto ti registri per un indirizzo email su qualche nw grosso, automaticamente vieni registrato a diverse ml e/o nl. Che poi di seguito viene sparato a network più o meno collegati... Se si sono consapevole che questo accade, sono anche consapevole che questi isp un po' ci marciano sopra.Lo stesso ultimamente avviene se ti registri a qualche lista di distribuzione (e qui casca l'asino "utente") non ti rendi conto che ti stai condannando ad una ricezione infinita di robaccia.Ed ecco perchè non mi stancherò mai di sensibilizzare l'utente e informarlo sui "buoni comportamenti" che può tenere. L'utente in più può (e l'ho e hanno altri sottolineato diverse volte) girare la spazzatura ad organi appositi fino ad arrivare alla postale (se l'email ha caratteri pornografici di un certo tipo) in modo da creare sempre più un database sempre più ampio di questi loschi figuri.In definitiva, il mio concetto di fondo, è che internet non va condannato, ed aiutandoci tutti insieme, con la collaborazione di chi gestisce questa comunità (leggasi isp e organismi vari) si possa continuare ad usare questo mezzo normalmente e a combattere quelle piaghe che lo stanno rovinando.
          • DPY scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            - Scritto da: il_fabry
            Se a molti non piace una sorta di
            regolamentazione, posso pur essere daccordo
            e ovviamente rispettare le opinioni degli
            altri, ma non posso fare lo struzzo e
            mettere la testa sotto terra. Il problema
            c'è e va combattuto.Ok, ma manca sempre il punto fondamentale. Si fa presto a dire regolamentiamo , io sto ancora aspettando una proposta sensata e applicabile in pratica. Secondo me non c'è, le eventuali ipotesi richiedono o accordi troppo larghi fra troppi soggetti,impossibili da raggiungere in tempi brevi, oppure misure invasive tali da snaturare completamente la rete. Tu puoi continuare a enunciare il tuo principio quanto vuoi, ma mi piacerebbe vedere qualche proposta concreta, non il solo principio.
            Come ho scritto in
            altri post, l'utente può mettere in atto dei
            comportamenti tali che possa limitare
            l'arrivo di sporcizia, e cmq anche questi
            comportamenti vanno trasmessi e gli utenti
            sensibilizzati a mantenerli, ma molti vedo
            che sono contrari anche a questo.Questo è un altro problema, l'interesse a far sì che gli utenti non siano sensibilizzati c'è: basti pensare al fatto che l'educazione degli utenti richiede tempo e non viene remunerata adeguatamente, e anche al fatto che l'utente inesperto fa più danni e quindi deve spendere di più in assistenza. Ma questo è un problema locale , può essere combattuto e risolto senza invocare regolamentazioni, basta sforzarsi.
            Non ultima la moda di proporre agli utenti
            "caselle pulite" a dimostrazione che se
            vogliono qualcosa si può fare e allora che
            lo si faccia per prassi.Tutto sta a vedere cosa si intende per 'casella pulita', che sforzi sono necessari e alla fin fine, quanto costa offrire il servizio. Mi spiego: applicare due filtri sul sever di posta è apparentemente un servizio in più a costo zero, poi si scopre che se i filtri filtrano qualcosa di troppo sei costretto a gestire i problemi degli utenti che non ricevono alcuni messaggi, magari devi andare a tracciare i messaggi in arrivo per vedere se sono partiti, arrivati, rifiutati o cosa. Si può però supporre che il vantaggio sia per l'utente che per l'ISP sia tangibile (i.e. l'ISP ha molto meno traffico in rete), e quindi un servizio di casella pulita sia offribile tranquillamente a costo zero. Cosa ben diversa è il controllo antivirus: per averlo occorrono server molto più performanti, occorre un antivirus e la relativa licenza (che non è sicuramente paragonabile alla licenza di un client), e l'ISP non risparmia nulla in quanto il messaggio deve essere ricevuto tutto prima di stabilire che è un virus. Tale servizio deve essere quindi a pagamento.
            Come potrai leggere dal mio profilo sono
            responsabile EDP, e tra i miei compiti ho
            quello di gestire il server di posta
            aziendale sotto tutti i suoi aspetti.Ok, ma ho il sospetto che tu abbia una visione un po' ristretta: le problematiche di una comunità di 30 utenti, ove tra l'altro sei tu che imposti le policy di sicurezza, sono enormemente diverse da quelle di un ISP con migliaia di utenti, ai quali tra l'altro non puoi imporre alcuna policy in quanto sono tutti utenti eterogenei e non sono tuoi collaboratori.Ricapitolando, tu richiedi la collaborazione degli ISP, IMHO gli ISP possono fare qualcosa, ma solo a monte. A livello di prevenzione i singoli ISP, o se preferisci tutta la rete italiana, possono fare ben poco, perlomeno fino a che lo Spam arriverà prevalentemente dall'estero ove è molto più difficile arrivare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...

            Ok, ma manca sempre il punto fondamentale.
            Si fa presto a dire regolamentiamo ,
            io sto ancora aspettando una proposta
            sensata e applicabile in pratica. Secondo me
            non c'è, le eventuali ipotesi richiedono o
            accordi troppo larghi fra troppi
            soggetti,impossibili da raggiungere in tempi
            brevi, oppure misure invasive tali da
            snaturare completamente la rete. Tu puoi
            continuare a enunciare il tuo principio
            quanto vuoi, ma mi piacerebbe vedere qualche
            proposta concreta, non il solo principio.Io fo presto a dire regolamentiamo, anche perchè gia le più elementari regole RFC sono saltate da parte di molti ISP. Già regolarizzare queste porterebbe qualche beneficio. Proposte l'ho detto in altre parti: far sedere ad un tavolo comune organismi isp rappresentanti degli utenti ed insieme rimboccarsi le maniche e vedere chi cosa deve fare e come. Non è una questione di principio. E' la voglia, o forse i troppi interessi torbidi intorno che non fanno nascere un dialogo costruttivo contro questo ed altri problemi.
            Questo è un altro problema, l'interesse a
            far sì che gli utenti non siano
            sensibilizzati c'è: basti pensare al fatto
            che l'educazione degli utenti richiede tempo
            e non viene remunerata adeguatamente, eBasta che chiunque di noi, un po' più accresciuti informaticamente, indichiamo a chi non sa cosa fare le buone maniere. Il resto vien da se....
            anche al fatto che l'utente inesperto fa più
            danni e quindi deve spendere di più in
            assistenza. Ma questo è un problema
            locale , può essere combattuto e
            risolto senza invocare regolamentazioni,
            basta sforzarsi.Concordo. Ma volontà di sforzarsi non ce l'ha nessuno o pochi. La maggioranza è menefreghista...

            Tutto sta a vedere cosa si intende per
            'casella pulita', che sforzi sono necessari
            e alla fin fine, quanto costa offrire il
            servizio. Mi spiego: applicare due filtri
            sul sever di posta è apparentemente un

            CUT sia tangibile (i.e. l'ISP ha molto meno
            traffico in rete), e quindi un servizio di
            casella pulita sia offribile
            tranquillamente a costo zero.Invece leggo continuamente di caselle con filtro antispam (e basta) a pagamento. Segno che si può fare qualcosa.
            Cosa ben
            diversa è il controllo antivirus: per averloVero, ma non troppo diversa...
            occorrono server molto più performanti,
            occorre un antivirus e la relativa licenza
            (che non è sicuramente paragonabile alla
            licenza di un client), e l'ISP non risparmia
            nulla in quanto il messaggio deve essere
            ricevuto tutto prima di stabilire che è un
            virus. Tale servizio deve essere quindi a
            pagamento. Certo, ovviamente anche solo per ripagarsi della licenza antivirus.

            Ok, ma ho il sospetto che tu abbia una
            visione un po' ristretta: le problematiche
            di una comunità di 30 utenti, ove tra
            l'altro sei tu che imposti le policy di
            sicurezza, sono enormemente diverse da
            quelle di un ISP con migliaia di utenti, ai
            quali tra l'altro non puoi imporre alcuna
            policy in quanto sono tutti utenti
            eterogenei e non sono tuoi collaboratori.Certo ma certe linee di condotta operativa, etiche, e di funzionamento sono uguali a tutti i livelli. Rispettare una RFC o fare funzionare a dovere un MTA con tutti i crismi del caso è uguale sia per me che per loro. Se io metto un controllo sul reverse dns come deve essere fatto da RFC non capisco perchè non lo dovrebbero applicare tutti gli altri.
            Ricapitolando, tu richiedi la collaborazione
            degli ISP, IMHO gli ISP possono fare
            qualcosa, ma solo a monte. Esatto, una parte spetta anche a loro.
            A livello di
            prevenzione i singoli ISP, o se preferisci
            tutta la rete italiana, possono fare ben
            poco, perlomeno fino a che lo Spam arriverà
            prevalentemente dall'estero ove è molto più
            difficile arrivare.E' vero, ma come alcuni sw sono capaci di intervenire e riconoscerlo, si potrebbe intervenire lato ISP. Molto più semplicemente e ritornando al concetto iniziale. Se si aprisse una tavola rotonda, dove si regolamentasse il ruolo e le mansioni di ogni componente (isp organimo utente ecc ecc) i risultati non mancherebbero.
          • DPY scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            - Scritto da: il_fabry
            Io fo presto a dire regolamentiamo, anche
            perchè gia le più elementari regole RFC sono
            saltate da parte di molti ISP.Hai qualche esempio concreto? Possibilmente uno che provochi effetti rilevabili. L'esempio che fai più avanti sarà anche contrario alle RFC, ma alla fin fine provoca effetti rilevabili solo al provider che non è stato aderente, non fa altri danni. Se sono io che devo accettare posta per i miei utenti sono anche io che decido cosa passa e cosa no, esattamente come decido o delego altri a decidere cosa è spam e cosa non lo è.
            Non è una questione
            di principio. E' la voglia, o forse i troppi
            interessi torbidi intorno che non fanno
            nascere un dialogo costruttivo contro questo
            ed altri problemi.Sì, ma ripetere la stessa cosa 4 volte non serve a nulla. Ok, secondo te si può fare qualcosa, ma non sai cosa. Da uno che si professa un tecnico EDP, con esperienza nella gestione di un server di posta, mi sarei aspettato qualche idea un po' più chiara. Le mie idee su quello che si può organizzare di efficace per risolvere il problema alla radice(niente) le ho già espresse.
            Basta che chiunque di noi, un po' più
            accresciuti informaticamente, indichiamo a
            chi non sa cosa fare le buone maniere. Il
            resto vien da se...Eppure con 30 utenti dovresti avere un po' di esperienza: glielo indichi una volta... non basta. Glielo indichi di nuovo... niente. Esiste una categoria di utenti che non vuole imparare, non vuole sforzarsi.. quante volte hai visto un Pc con dentro di tutto... e l'utente "Mah.. non so... io non ho fatto nulla..."? Io ormai ho preso il conto: se vuoi educare non basta il discorsetto di 5 minuti, ci vogliono spiegazioni poco approfondite (altrimenti non capiscono) e ripetute un numero di volte imprecisato. Se tu hai tempo di farlo, buon per te, in generale però queste attività costano e l'utente non è disposto a spendere per questo.
            Invece leggo continuamente di caselle con
            filtro antispam (e basta) a pagamento. Segno
            che si può fare qualcosa.Se alla casella non è abbinato alcun altro metodo di remunerazione, è ovvio che sia a pagamento. Può essere gratuita solo se legato ad altri servizi a pagamento, ad esempio un abbonamento gratuito (che poi è tutto meno che gratuito) a Internet. Che io sappia, libero.it ha dei filtri antispam (per giunta troppo rigidi, basta vedere episodi come questo http://punto-informatico.it/p.asp?i=43683), ma le sue caselle continuano a rimanere gratuite se aperte assieme ai suoi abbonamenti.
            Se io metto un controllo sul reverse
            dns come deve essere fatto da RFC non
            capisco perchè non lo dovrebbero applicare
            tutti gli altri.Questo mi pare un classico esempio di misura inutile. Ragioniamo: si potrebbe dire che il filtro sui reverse non risolti potrebbe servire per evitare invii da macchine che non sono server. Lo spam può arrivare, a occhio e croce, da due categorie di macchine:1) Server SMTP open relay oppure forniti da provider compiacenti'. E' ovvio che in questo caso il provider curerà che il reverse funzioni, altrimenti il tasso di messaggi rifiutati aumenta.2) Macchine utenti dotati di MTA proprio e usati direttamente dagli spammer oppure macchine 'bucate' e utilizzate da terzi pre i propri scopi. In questi casi è più facile che il provider non abbia configurato correttamente i dns, e che quindi il messaggio venga rifiutato, ma è altrettanto facile trovare l'MTA di un utente legittimo che non vuole utilizzare i (spesso indecenti) server SMTP forniti dal proprio provider, questo significa che spesso e volentieri perderai messaggi legittimi, chi li invia non avrà modo di risolvere il problema, ma sarai tu che dovrai perdere tempo a spiegare a mittente e destinatario i motivi della tua scelta.
            E' vero, ma come alcuni sw sono capaci di
            intervenire e riconoscerlo, si potrebbe
            intervenire lato ISP. Ok, in questo caso è il singolo ISP che decide se intervenire oppure no, senza alcun bisogno di riunioni.
            Molto più
            semplicemente e ritornando al concetto
            iniziale. Se si aprisse una tavola rotonda,
            dove si regolamentasse il ruolo e le
            mansioni di ogni componente (isp organimo
            utente ecc ecc) i risultati non
            mancherebbero.Ok, proponilo in giro, e vedrai i risultati (nulli). Esistono innumerevoli iniziative alle quali si può aderire senza bisogno di fare tavole rotonde che necessariamente non possono estendersi a tutti i soggetti interessati. Una tavola rotonda, o conferenza se preferisci, non comporta un obbligo di partecipazione: se io sono convinto che non serva a nulla, o peggio ancora se mi interessa che tutto rimanga così, me ne sbatto della tavola rotonda e lascio tutto così com'è, non sono obbligato a partecipare né a rispettare le indicazioni che ne scaturiranno. L'unico modo per costringere i soggetti ad aderire è quello di fare una legge, per forza di cose limitata all'Italia, ma una legge non scaturisce da una tavola rotonda. E per la legge ritornano i problemi e le preoccupazioni che ho espresso in passato. L'idea poi di regolamentare cosa può fare l'utente è ridicola: l'utente sa già che non deve inviare spam e che se lo fa l'account può saltare, come in effetti succede. Se poi l'utente è stupido, non si comporta in maniera prudente , non puoi sanzionarlo perché ha dato in giro il suo indirizzo email e riceve spam, la stupidità non è proibita dalla legge. Ovviamente nel tuo caso puoi farlo, ma perché la tua è una comunità chiusa dove i dipendenti sono obbligati a seguire la policy di sicurezza, sapendo che i danni derivanti dalla mancata applicazione ricadono sull'azienda. Un utente privato non può avere obblighi simili.Da queste tavole rotonde potrebbero uscire fuori degli RFC, come dici tu, ma le pratiche questionabili (i.e. vendere a terzi gli indirizzi email propri oppure raccolti in giro) non le puoi bloccare con un RFC.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sì, il problema esiste...
            Pure io sono un responsabile EDP.A malincuore mi sono visto costretto installare un filtro anti-spam sul server di posta che gestisco. Dico a malincuore perche' sono sempre stato contrario a ogni forma di restrizione alla liberta' di parola. Ma quando e' troppo, e' troppo. Mi sembrava che negli USA si stessero muovendo per perseguire gli spammer. Spero che venga al piu' presto fondato un organismo internazionale per risolvere questo problema.Il reverse dns l'ho sempre tenuto attivo sull'SMTP, principalmente per rifiutare messaggi infetti da virus con proprio MTA. Ma al giorno d'oggi non serve a un granche' ...Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, il problema esiste...
        - Scritto da: Anonimo
        conoscenti... beh, lo schifo arriva anche su
        queste.. caselle non di un provider, ma
        legate a domini privati !creati una email non banale e non comunicarla a nessuno.utilizza poi www.despammed.com come "scudo".ho ridotto del 90% lo spam che ricevo.
  • Anonimo scrive:
    cambia client
    usa per la posta un client solo testuale che nn supporta l'htmlbye
    • Anonimo scrive:
      Re: cambia client

      usa per la posta un client solo testuale che
      nn supporta l'htmlBeh e' un mezzo che cmq nn combatte il problema... ma non è l'uovo di colombo.... Talvolta i contenuti non grafici sono cmq espliciti...
      • kensan scrive:
        Re: cambia client
        - Scritto da: Anonimo

        usa per la posta un client solo testuale

        che nn supporta l'html

        Beh e' un mezzo che cmq nn combatte il
        problema... ma non è l'uovo di colombo....
        Talvolta i contenuti non grafici sono cmq
        espliciti...secondo me il problema non si pone nei termini della Signora: si escludono gli allegati e l'html e il gioco è quasi fatto, se si vuole essere sicuri pure riguardo le email testuali esplicite (rare quelle esplicite e in italiano, comunque il bambino di parolacce a 11 anni ne avrà sentite molte quindi non mi pare grave) basta un filtro come quello presente in Mozilla (www.mozilla.org).Certo se non si sa nulla di informatica (nel senso che si usa Outlook express) allora mi pare dura non fare vedere al figlioletto immagini porno e scaricare diale in quantità...(Linux)
  • Anonimo scrive:
    Cosa se ne fa un bambino di internet?
    Un bambino di 11 dovrebbe uscire fuori a giocare...parlare verbalmente con gli amici... giocare a pallone...non stare a controllare la posta!!!!a maggior ragione lasciato solo e controllato da "qualche software".il computer ha preso il posto della tv come bambinaia?A cosa serve accedere alla comunicazione globale quando non si hanno neanche gli strumenti per sostenere il mondo "locale"?suo figlio di 11 può anche essere maturo per la sua età, ma non bisogna metterlo davanti uno strumento inutile per la sua età.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
      - Scritto da: Anonimo
      Un bambino di 11 dovrebbe uscire fuori a
      giocare...
      parlare verbalmente con gli amici... giocare
      a pallone...
      non stare a controllare la posta!!!!
      a maggior ragione lasciato solo e
      controllato da "qualche software".

      il computer ha preso il posto della tv come
      bambinaia?
      A cosa serve accedere alla comunicazione
      globale quando non si hanno neanche gli
      strumenti per sostenere il mondo "locale"?
      suo figlio di 11 può anche essere maturo per
      la sua età,
      ma non bisogna metterlo davanti uno
      strumento inutile per la sua età.Banalità da Bar Sport. Potevi risparmiartele e tentare un approccio meno qualunquistico.Ale
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
        =) TROPPO BANALE DIRE CHE MAGARI DOVREBBE PROTEGGERLO LA MAMMA?Ah...si giusto....i bimbi li si fanno e poi li si fa crescere da soli.Bella cosa...... :|Quando ero piccino io, non ho MAI visto film porno o altro....forse xche' i miei mi controllavano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?

      Un bambino di 11 dovrebbe uscire fuori a
      giocare.
      parlare verbalmente con gli amici... giocare
      a pallone...
      non stare a controllare la posta!!!!
      a maggior ragione lasciato solo e
      controllato da "qualche software".C'è tempo e modo... A me pare eccessiva questa presa di posizione.. Dopotutto il pc lo insegnano dalle elementari adesso...
      ma non bisogna metterlo davanti uno
      strumento inutile per la sua età.Dove sta scritto che non è utile? Si impara a scrivere una tesina e poi si avanza... A 11 anni proprio in prima media mi ricordo che facevamo i primi programmi in basic per fare alcuni disegni di ed tecnica...
    • DPY scrive:
      Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
      - Scritto da: Anonimo
      A cosa serve accedere alla comunicazione
      globale quando non si hanno neanche gli
      strumenti per sostenere il mondo "locale"?
      suo figlio di 11 può anche essere maturo per
      la sua età,
      ma non bisogna metterlo davanti uno
      strumento inutile per la sua età.Che sia inutile è tutto da dimostrare, e francamente mi piacerebbe vedere delle motivazioni un po' più fondate a un'affermazione come questa. Questo ovviamente non significa che a 11 anni lo si possa lasciare al computer senza alcun controllo.
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
      - Scritto da: Anonimo(cut)
      A cosa serve accedere alla comunicazione
      globale quando non si hanno neanche gli
      strumenti per sostenere il mondo "locale"?
      suo figlio di 11 può anche essere maturo per
      la sua età,
      ma non bisogna metterlo davanti uno
      strumento inutile per la sua età.Interessante.Ogni tanto qualcuno con i piedi per terra :)Ad ogni modo non è che proprio "non se ne fa niente".Il punto è che nel frattempo potrebbe semplicemente imparare ad usare internet assieme ai genitori, tutto qui.Senza genitori, non si tocca, fine.Puoi comunque imparare ad usare il computer, ma senza accedere ad internet. Non mi pare nemmeno un compromesso così "da strega arcigna e malvagia".Per adesso è così: arrivi a 15-16 anni e vai avanti (signora, a 15 anni sanno tutto, ma proprio tutto).IMHO.
      • kensan scrive:
        Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
        - Scritto da: Cavallo GolOso
        Interessante.
        Ogni tanto qualcuno con i piedi per terra :)

        Ad ogni modo non è che proprio "non se ne fa
        niente".
        Il punto è che nel frattempo potrebbe
        semplicemente imparare ad usare internet
        assieme ai genitori, tutto qui.
        Senza genitori, non si tocca, fine.
        Puoi comunque imparare ad usare il computer,
        ma senza accedere ad internet. Non mi pare
        nemmeno un compromesso così "da strega
        arcigna e malvagia".
        Per adesso è così: arrivi a 15-16 anni e vai
        avanti (signora, a 15 anni sanno tutto, ma
        proprio tutto).

        IMHO.Infatti, ma pare che sia obbligatorio mettere i bambini davanti il pc da soli e fargli usare internet liberamente: giocare a nascondino con gli amici al posto di tenerlo in casa che poi ingrassa pure? Non molto tempo fa i bambini passavano tutti i pomeriggi e le mattinate fuori a giocare, adesso sembra che si debba pagare un circolo equestre per fargi passare il tempo. Scizofrenie dei tempi moderni...Per finire dico che i figli vanno incentivati a uscire, internet non si tocca (la passwd se la tiene lei) mentre il pc è liberamente usabile. Quando ha tempo e se ha tempo si mette con la sedia davanti il monitor, fa girare il figlioletto e digita la password per l'accesso a internet e se non lo sa fare ne lei ne suo marito allora internet lo imparerà a scuola o quando sarà più grande.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
      Incredibile!!!Il pallone come alternativa "sana" al computer!!!Siamo proprio in una società di animali che crede che la vita sia guardare "uomini che in mutande corrono dietro ad un pallone" e che poi votano Berlusconi!!!Auguri per i suoi figli, che ne hanno molto molto bisogno
      • Anonimo scrive:
        cosa ?
        che cavole c'entra Berlusconi ?Ma vai a giocare a pallone anche tu e vedrai come le tue frustrazioni ti passano !Si parla di PC e Internet e questo fenomeno tira fuori Berlusconi. Poveraccio che roba.......
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
        - Scritto da: Anonimo
        Incredibile!!!

        Il pallone come alternativa "sana" al
        computer!!!il pallone, il risiko, la bicicletta, un libro , la discussione in famiglia e a 11 perche no la limonata con la compagna di classe,

        Siamo proprio in una società di animali che
        crede che la vita sia guardare "uomini che
        in mutande corrono dietro ad un pallone" e
        che poi votano Berlusconi!!!una parte di quelli che votano berlusconi si rincoglioniscono guardando il grande fratelle non il derby...che esisteva prima del NANO di arcore

        Auguri per i suoi figli, che ne hanno molto
        molto bisogno
        auguri anche ai tuoi.. in casa davanti a un monitor...anziche fuori..a correre e combinar casini...OpenCurcio*** Non Un Passo Indietro!!! ***
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa se ne fa un bambino di internet?
      ...si masturba?
  • Anonimo scrive:
    Chi li protegge?
    !Erode
Chiudi i commenti