Nomine/ Nuovo AD per Italtel

L'annuncio dell'azienda: nominato quale amministratore delegato Giorgio Bertolina

Milano – Italtel ha annunciato oggi che Giorgio Bertolina è entrato a far parte della società per assumere l’incarico di amministratore delegato. “Con una solida esperienza manageriale in aziende di primo piano del settore Ict – spiega una nota – Giorgio Bertolina è chiamato a guidare la società leader nello sviluppo e integrazione di prodotti e servizi per le reti di nuova generazione, impegnata in una fase di forte crescita”.

“Le capacità manageriali e l’esperienza in campo internazionale di Giorgio Bertolina, unitamente al patrimonio rappresentato dalla dirigenza e dal know how tecnologico presenti in azienda, – ha dichiarato Roberto Quarta, presidente di Italtel – ci rendono molto fiduciosi sul futuro della società che deve consolidare l’attuale trend positivo ed affrontare impegnativi piani di sviluppo, in Italia e all’estero, rafforzando la sua competitività e la sua leadership nel settore delle reti di nuova generazione.”

“Nato a Ivrea nel 1960, laureato in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Torino – continua la nota – nel 1985 Bertolina ha iniziato la propria carriera in Olivetti dove ha ricoperto diversi incarichi fino a divenire Area Manager per Nord Europa, Est Europa e Medio Oriente. Alla fine degli anni ’90, Bertolina passa al Gruppo Marconi dove ha assunto responsabilità a livello internazionale fino alla nomina, nel 2001, a Country Manager per l’Italia e quindi a Presidente e Amministratore Delegato di Marconi Communications S.p.A. Dal 2005 e fino all’acquisizione da parte del gruppo Ericsson, ha fatto parte del Comitato Esecutivo di Marconi Corporation. Più recentemente, è stato amministratore delegato di Enterprise Digital Architects, azienda italiana di soluzioni multimediali di ICT, per gestire poi l’avvio delle attività di EDA Enterprise”.

Italtel è a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lilith scrive:
    [ot] tradurresti?
    non sono riuscito a leggere il tuo post.è privo di virgole, punti e fa a pugni con le più elementari regole della grammatica italiana.lo potresti riscrivere con un lessico più comprensibile?
    • Lilith scrive:
      Re: [ot] tradurresti?
      - Scritto da: Lilith
      non sono riuscito a leggere il tuo post.
      è privo di virgole, punti e fa a pugni con le più
      elementari regole della grammatica
      italiana.
      lo potresti riscrivere con un lessico più
      comprensibile?scusatemi, ho sbagliato.volevo quotare il messaggio "demenziale elogio del nulla"cancellate o se potete spostare questo nessaggio
      • A O scrive:
        Re: [ot] tradurresti?
        - Scritto da: Lilith
        - Scritto da: Lilith

        non sono riuscito a leggere il tuo post.

        è privo di virgole, punti e fa a pugni con le
        più

        elementari regole della grammatica

        italiana.

        lo potresti riscrivere con un lessico più

        comprensibile?

        scusatemi, ho sbagliato.
        volevo quotare il messaggio "demenziale elogio
        del
        nulla"
        cancellate o se potete spostare questo nessaggionon preoccuparti... tanto chi lo ha scritto non e' certo in grado di esprimersi in maniera piu' compiuta di quanto ha fatto... ;-)
    • outkid scrive:
      Re: [ot] tradurresti?
      - Scritto da: Lilith
      non sono riuscito a leggere il tuo post.
      è privo di virgole, punti e fa a pugni con le più
      elementari regole della grammatica
      italiana.
      lo potresti riscrivere con un lessico più
      comprensibile?.....,,,,,,;;;;;;;::::::: toh ti bastano?ficcale dove piu' preferisci.ah dante.. ma vaffanculo va. lol.
  • andy61 scrive:
    vietiamo la vendita dei trapani!
    ebbene si!con un trapano posso rimuovere una protezione (serratura di una porta).Vietiamo pertanto la vendita di trapani, in quanto altrimenti tutti i ferramenta potrebbero essere considerati collaboratori degli scassinatori.Si ricade nella tradizionale imbecillità italiana, secondo cui bisogna vietare qualsiasi cosa che possa essere utilizzata impropriamente, nonostante possa avere degli utilizzi più che legittimi (sempre che non porti denaro nelle casse dello stato!)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: vietiamo la vendita dei trapani!
      contenuto non disponibile
      • A O scrive:
        Re: vietiamo la vendita dei trapani!
        - Scritto da: unaDuraLezione
        ragazzi, state ripetendo paragoni del cazzo alla
        nausea.
        Vi costa molto leggere il cazzo di articolo prima
        di
        scrivere?

        [...] prodotti o componenti ovvero presta
        servizi che abbiano la prevalente finalità o
        l'uso commerciale di eludere efficaci misure
        tecnologiche di cui all'articolo 102
        quater "

        la prevalente finalità di un trapano non è
        eludere efficaci misure tecnologiche di cui
        all'articolo 102 quater (copyright
        ndME)
        PUNTO.giusto...ma il ragionamento idiota che c'e' sotto e' esattamente lo stesso...inoltre, lo scopo dei DRM non e' certo quello di contribuire al bene pubblico ma SOLO quello di continuare e rafforzare pratiche di sfruttamento, condizionamento, controllo e coercizione...in altre parole DRM = REGIME e, per gli "amici" che quelli (tipo outkid) che se la prendono con le "piattole comuniste", diro' di piu':i DRM sono COMUNISTI, infatti servono a fare cio' che si faceva (e si fa) in russia: sfruttamento, condizionamento, controllo e coercizione...
    • outkid scrive:
      Re: vietiamo la vendita dei trapani!
      tu prova a portarti una sega elettrica in un qualsiasi paese del mondo sul sedile del passeggero e poi vediamo se l'idiozia è tua o degli italiani.manco in iraq passeresti il primo controllo.se ti stai chiedendo come si trasporta sappi che la devi tenere in un posto inaccessibile e ben chiusa, come si fa con tutte le armi improprie: bisturi, coltelli, giraviti, mannaie, quellochevuoi.
      • Manuel scrive:
        Re: vietiamo la vendita dei trapani!
        - Scritto da: outkid
        tu prova a portarti una sega elettrica in un
        qualsiasi paese del mondo sul sedile del
        passeggero e poi vediamo se l'idiozia è tua o
        degli
        italiani.
        manco in iraq passeresti il primo controllo.
        se ti stai chiedendo come si trasporta sappi che
        la devi tenere in un posto inaccessibile e ben
        chiusa, come si fa con tutte le armi improprie:
        bisturi, coltelli, giraviti, mannaie,
        quellochevuoi.Che cavolo centra dove la trasporti???Quello che voleva dire andy61 era che seguendo la stessa logica dovrebbero vietare anche la vendita dei trapani e non,come (NON SO PERCHé) hai spiegato tu, mettere limitazioni al loro trasporto...ma daiii ci siamo ridotti a parlare di trapani perchè qualcuno non capisce le metafore XD
        • outkid scrive:
          Re: vietiamo la vendita dei trapani!
          l'unico che qui non capisce ma sei tu. :)il fine del trapano e' trapanare I MURI, quindi puoi tenerlo "libero" solo con giusta causa.idem per coltelli e giraviti.un modchip invece vien venduto solo per violare le protezioni.ah ma ci siamo ridotti a spiegare le banalita' perche' qualcuno non capisce un cazzo di niente xD-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 23.23-----------------------------------------------------------
    • abcdefghilm nopqrstuvz scrive:
      Re: vietiamo la vendita dei trapani!
      - Scritto da: andy61
      ebbene si!
      con un trapano posso rimuovere una protezione
      (serratura di una
      porta).Se lo scopo è aprire la porta senza chiave non c'è bisogno di distruggerla usando un trapano, a meno che per porta tu non intenda una cassaforte, ma in quel caso di solito il trapano non serve perché te lo distruggerebbe (il trapano).
  • Fabrizio scrive:
    Diciamo no!
    Ciao a tutti ragazzisto seguendo questo evento con particolare attenzione..e salvo Punto informatico, che stimo ed ammiro profondamente per completezza ed obiettività, tutte le altre testate on line hanno espresso in maniera errata( preferisco non essere volgare) quanto sta realmente accadendo.lo scenario che si potrebbe prospettare nel caso in cui venisse condannato Oscar...sarebbe da incubo.Non è solo una questione di Modchip ragazzi! Ci sono cose ben più grosse che sono messe in gioco! Invito tutti a far sentire la vostra voce con un "no" fermo. Mi permetto anche di dare il link del sito di un mio carissimo amico(http://www.cyberludus.it),con il quale collaboro saltuariamente in veste di redattore, di modo che si possa anche qui far sentire la nostra voce. Grazie a tutti.
    • outkid scrive:
      Re: Diciamo no!
      NO.ma a cosa?alla tutela della proprietà intellettuale?se tu ed il tuo amico non siete in grado di concepire nulla di innovativo non è detto che tutti sian nella vostra posizione.ah ma è logico: la maggior parte non è in grado di realizzare un prodotto d'ingegno quindi i pochi in grado devono farlo gratis.ma lol.
      • A O scrive:
        Re: Diciamo no!
        - Scritto da: outkid
        NO.
        ma a cosa?
        alla tutela della proprietà intellettuale?eh! bravo!ma lo sai che e' davvero un ottima idea???pensi che io sia scemo?sicuro?bene! siccome ho il brevetto del pensare che un altro sia scemo, allora paga! mi devi 100EURO!o ti denuncio per furto della mia proprieta' intellettuale...
        se tu ed il tuo amico non siete in grado di
        concepire nulla di innovativo non è detto che
        tutti sian nella vostra
        posizione.ah beh...
        ah ma è logico: la maggior parte non è in grado
        di realizzare un prodotto d'ingegno quindi i
        pochi in grado devono farlo
        gratis.gratis? chi lo ha detto?e cosa c'entra questo con la proprieta' intellettuale?se io (o lo stato) ti pago per pensare, per "concepire " qualcosa "di innovativo", stai realizzando NON GRATIS un prodotto di ingegnomi dici da dove ne deriva che queste tue belle pensate dovrebbero essere sottoposte a "proprieta' intellettuale" (terminologia, per inciso, che non significa una emerita minch...)
        ma lol.
      • Micchan scrive:
        Re: Diciamo no!
        Starai scherzando... o non hai capito nulla di DRM, o sei uno che lavora per le lobbies!
  • Sladek scrive:
    dura lex sed lex
    Dai su poche palle, l'articolo 171ter e' talmente lineare che non si presta ad interpretazioni di rilievo.
    • anonimo01 scrive:
      Re: dura lex sed lex
      - Scritto da: Sladek
      Dai su poche palle, l'articolo 171ter e' talmente
      lineare che non si presta ad interpretazioni di
      rilievo.chissà perchè le leggi che portano $$$ specificatamente a qualcuno/qualcosa sono sempre chiari semplici e lineari...mentre quelle per i cittadini e sui loro diritti sono spesso arzigogolate, controintuitive e contrastanti tra loro......che misteri...
    • . . scrive:
      Re: dura lex sed lex
      - Scritto da: Sladek
      Dai su poche palle, l'articolo 171ter e' talmente
      lineare che non si presta ad interpretazioni di
      rilievo.LOL, c'ero quasi cascato.E' sicuramente una battuta!Sono poche, invero, le normative penali tanto complesse quanto quella in discussione.Anzitutto i commi 1 e 2 prevedono due distinti ed autonomi titoli di reato (Cass.42190/2003), dopodiché si tratta di fattispecie a condotte plurime (non si capisce se cumulative o alternative), molte delle quali ad illicetià speciale ("abusivamente") e/o a consumazione anticipata (no tentativo), e comunque a dolo specifico (comma 1 e comma 2 lett.a-bis), stracolme di elementi normativi extrapenali (possibile rilevanza dell'errore ex art.47 comma 3 c.p.), con notevoli problemi di coordinamento (concorso apparente di norme) con fattispecie depenalizzate (art.16 L.248/2000), nonché in alcuni casi di ben dubbia operatività stante l'incompatibilità logica con elementi negativi previsti dalla stessa LDA (71-sexies commi 1 e 4, 64-ter), e altre cosette che ora non mi sovvengono.Sullo sfondo resta, ovviamente, la complicatissima questione del diritto intertemporale e di retroattività necessaria della lex posterior in bonam partem (art.2 c.p.), che qui diamo già per risolta.Per essere una norma che "non si presta ad interpretazioni di rilievo", comunque, ha dato anche luogo a un po' troppe pronunce della Cassazione.Ah, dimenticavo: giusto per complicare un po' le cose, il DRM delle trasmissioni televisive ad accesso condizionato ha una disciplina specifica (171-octies) che qui ovviamente non si applica (ma c'è).
      • DJ Salomon scrive:
        Re: dura lex sed lex
        - Scritto da: . .
        - Scritto da: Sladek

        Dai su poche palle, l'articolo 171ter e'
        talmente

        lineare che non si presta ad interpretazioni di

        rilievo.

        LOL, c'ero quasi cascato.

        E' sicuramente una battuta!


        Sono poche, invero, le normative penali tanto
        complesse quanto quella in
        discussione.
        Anzitutto i commi 1 e 2 prevedono due distinti ed
        autonomi titoli di reato (Cass.42190/2003),
        dopodiché si tratta di fattispecie a condotte
        plurime (non si capisce se cumulative o
        alternative), molte delle quali ad illicetià
        speciale ("abusivamente") e/o a consumazione
        anticipata (no tentativo), e comunque a dolo
        specifico (comma 1 e comma 2 lett.a-bis),
        stracolme di elementi normativi extrapenali
        (possibile rilevanza dell'errore ex art.47 comma
        3 c.p.), con notevoli problemi di coordinamento
        (concorso apparente di norme) con fattispecie
        depenalizzate (art.16 L.248/2000), nonché in
        alcuni casi di ben dubbia operatività stante
        l'incompatibilità logica con elementi negativi
        previsti dalla stessa LDA (71-sexies commi 1 e 4,
        64-ter), e altre cosette che ora non mi
        sovvengono.
        Sullo sfondo resta, ovviamente, la
        complicatissima questione del diritto
        intertemporale e di retroattività necessaria
        della lex posterior in bonam partem (art.2 c.p.),
        che qui diamo già per
        risolta.


        Per essere una norma che "non si presta ad
        interpretazioni di rilievo", comunque, ha dato
        anche luogo a un po' troppe pronunce della
        Cassazione.

        Ah, dimenticavo: giusto per complicare un po' le
        cose, il DRM delle trasmissioni televisive ad
        accesso condizionato ha una disciplina specifica
        (171-octies) che qui ovviamente non si applica
        (ma
        c'è).
    • melma scrive:
      Re: dura lex sed lex
      - Scritto da: Sladek
      Dai su poche palle, l'articolo 171ter e' talmente
      lineare che non si presta ad interpretazioni di
      rilievo.già... è una delle poche volte che mi fa piacere essete in italia, dove dela legge se ne sbattono tutti allegramante...
  • outkid scrive:
    demenziale elogio del nulla
    chi pensa che l'acquisto di un titolo, anche a 60 euro (proprio a strafare), che fornisce ore ed ore di divertimento è un parolaio del cazzo.se non sai scegliere il prodotto e dopo 2 giorni ne sei stanco cazzi tuoi: un buon titolo giocato per molti giorni ne vale assolutamente la pena calcolando che una consolle non è un bene di prima necessità.non c'è scritto da nessuna parte che tutti la debbano avere e poterne godere a prezzi "accessibili"se per voi un cd di britney spears a 15 euro è un furto per me non lo è pagare quello di un artista emergente o che comunque apprezzo.. ed infatti lo faccio volentieri.. e li riascolto anche a distanza di anni.il punto è che siete delle piattole comuniste.se può passare il monopolio di microsoft che in qualche modo impone anche i suoi standard questo dei modchip è un discorso per gente infima.dove le leggi non arrivano arriva la tecnologia.. ma poi ci si lamenta dell'arrivo di palladium e della fine della libertà.in un mondo ideale non dovremmo chiudere le macchine a chiave per strada ma se passa l'idea che rubare è legittimo mi sembra il minimo che chi produce voglia tutelare il suo lavoro con metodi anche opinabili.in realtà da parte di chi sostiene che moddare sia legittimo c'è solo la compulsività del volere provare tutti i titoli esistenti al mondo ed un infantilismo di fondo.
    • wer scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      Tu se non cerchi il flame non sei mai contento... :|
    • Mauro scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      Io ho una PS2 che per anni non è mai stata modificata. Qualche mese fa è uscito Odin Sphere in JAP e USA, che sulla mia PS2 PAL ovviamente non funziona. Ho modificato la console e acquistato il gioco su play-asia.com. Non ho un solo titolo masterizzato per PS2 (anche perché ho poco tempo per giocare e già solo gli originali ne richiedono più di quanto ne ho a disposizione), eppure ho fatto la modifica per giocare a quel singolo titolo.I modchip posso portare ad abusi? Sì. Portano necessariamente a violazioni del copyright? No.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: demenziale elogio del nulla
        contenuto non disponibile
        • Massi cadenti scrive:
          Re: demenziale elogio del nulla
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Mauro

          Io ho una PS2 che per anni non è mai stata

          modificata. Qualche mese fa è uscito Odin Sphere

          in JAP e USA, che sulla mia PS2 PAL ovviamente

          non funziona. Ho modificato la console e

          acquistato il gioco su play-asia.com.

          Se tu acquisti un modchip che disabilita il
          blocco territoriale senze permettere l'uso di
          masterizzati non puoi avere alcun problema: la
          legge parla chiaramente di strumenti il cui
          scopo principale sia raggirare le protezioni
          di
          copyright.Come fai a dire che quello è lo scopo principale?Chi produce e vende quei chip sostiene esattamente il contrario.Inoltre ti faccio notare che se la Playstation è un computer (e Sony lo fa tassare come tale alla dogana) allora la copia di backup di software regolarmente acqistato è perfettamente legittima checché ne possa dire Sony, così come sono legittime le tecniche atte ad utilizzare le copie di backup (a patto ovviamente di avere l'originale).In ogni caso il chip in sé (venderlo, comprarlo, installarlo, buttarlo, regalarlo) non è illegale proprio perché1) se mi dici che la PS2 è una console allora ti rispondo che lo scopo principale è eliminare l'ILLEGALE blocco regionale; se così non lo permette allora pretendo che una volta comprata una PS2 PAL allora Sony mi regali altre due console una americana e una giapponese2) se mi dici che la PS2 è un computer (COME SONY SOSTIENE ILLEGALMENTE NELLE SUE FATTURE DOGANALI E MI MERAVIGLIO CHE A SONY CHE IMPORTA MILIONI DI CONSOLE DICHIARANDO IL FALSO NON DICANO NULLA, MENTRE A UN POVERO CRISTO CHE COMPRA UN PAIO DI SCARPE SU EBAY CON SPEDIZIONE DALLA CINA FACCIANO IL MAZZO COSI') allora ti rispondo che lo scopo principale è eliminare l'ILLEGALE blocco che impedisce di far funzionare le copie di backup, che sono ESCPLICITAMENTE PREVISTE nell'ordinamento giudiziario italiano; in alternativa pretendo la garanzia A VITA (non certo mesi o anni) con sostituzione GRATUITA, IMMEDIATA E SENZA ONERI dei supporti originali (anche se il mio cuginetto li dovesse fare lui in mille pezzi) perché se devo usare sempre l'originale esso si rovinerà più facilmente e di conseguenza sarà più facile che il gioco che ho REGOLARMENTE ACQUISTATO smetta di funzionare. La copia di backup ha lo scopo di salvaguardare la possibilità ETERNA di poter giocare con quello che ho pagato a caro prezzo. Se vuoi impedirmelo sostenendo che ciò sia illegale devi darmi un'alternativa che non sia comprare altre copie del gioco, visto che la licenza dice chiaramente che nel momento in cui ho pagato ho pagato il diritto di giocare a quel gioco.In ogni caso, se tu asserisci che lo scopo del modchip fosse usare copie pirata, ti rispondo che esistono altri sistemi (quantomeno per la PS1 esisteva la Action Replay che permetteva di giocare anche coi CD copiati, la PS2 non ce l'ho) quindi accusare il solo modchip di istigare alla pirateria è una FANDONIA bella e buona, o tutti o nessuno... allora accusate anche DATEL e chi per lei... che ovviamente risponderà che lo scopo dell'Action Replay è di usare i trainer (che se vogliamo essere pignoli sarebbero illegali pure loro visto che modificano un software coperto da copyright, ma tant'è... Datel ha i soldi per controbattere un colosso come Sony mentre i produttori dei chip evidentemente no).E' inutile, come la giri la giri il ragionamento di Sony fa acqua da tutte le parti.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            contenuto non disponibile
          • Massi cadenti scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Ripeto, esistono modchip che tolgono il blocco
            regionale *MA* non permettono l'uso di backup.
            *CHISSA' COME MAI* nessuno li compra
            eh?Esistono negozi che li installano in ITALIA (o a San Marino) o devo spedire la console fino a Taiwan?E a che prezzo? Conviene economicamente installare questi chip?Funzionano bene? Hanno una base diffusa e sono stati ampiamente testati?Sai com'è, se dai notizie del genere devi tenere in conto anche questo. Se esiste un chip "PIPPO" che mi costa X e mi fa A mi va benissimo, ma se esiste un altro chip "TOPOLINO" che mi costa Y (e Y < X) e mi fa A+B e funziona meglio, non vedo perché dovrei installare "PIPPO" visto che "TOPOLINO" mi costa meno, mi funziona meglio, non mi obbliga a spedire la console chissà dove e fa più cose.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            contenuto non disponibile
    • Max scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      Qui si parla di libertà, con la L maiuscola.Non di quella presente, ma di quella futura. E' chiaro che SOny non pretende di cambiare le cose, anche perchè ormai la ps2 si modda con uno stuzzicadenti, bensì di cominciare a mettere i paletti per pararsi il culo con i dispositivi di nuova generazione, per applicare protezioni peggiori per noi, per attuare quella fantomatica e assurda neo-stronzata che è il trusted computing.Qui non si tratta di voler rivendicare il diritto all'esecuzione di un backup sulla console (che è di PROPRIETA' non dimentichiamolo), ma di poter e voler fare ciò che ci pare con un oggetto che acquistiamo.Non diamola vinta a SOny, non diamola vinta ai dittatori.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      - Scritto da: outkid
      chi pensa che l'acquisto di un titolo, anche a 60
      euro (proprio a strafare), che fornisce ore ed
      ore di divertimento è un parolaio del
      cazzo.
      se non sai scegliere il prodotto e dopo 2 giorni
      ne sei stanco cazzi tuoi: un buon titolo giocato
      per molti giorni ne vale assolutamente la pena
      calcolando che una consolle non è un bene di
      prima
      necessità.
      non c'è scritto da nessuna parte che tutti la
      debbano avere e poterne godere a prezzi
      "accessibili"
      se per voi un cd di britney spears a 15 euro è un
      furto per me non lo è pagare quello di un artista
      emergente o che comunque apprezzo.. ed infatti lo
      faccio volentieri.. e li riascolto anche a
      distanza di
      anni.
      il punto è che siete delle piattole comuniste.
      se può passare il monopolio di microsoft che in
      qualche modo impone anche i suoi standard questo
      dei modchip è un discorso per gente
      infima.
      dove le leggi non arrivano arriva la tecnologia..
      ma poi ci si lamenta dell'arrivo di palladium e
      della fine della
      libertà.
      in un mondo ideale non dovremmo chiudere le
      macchine a chiave per strada ma se passa l'idea
      che rubare è legittimo mi sembra il minimo che
      chi produce voglia tutelare il suo lavoro con
      metodi anche
      opinabili.
      in realtà da parte di chi sostiene che moddare
      sia legittimo c'è solo la compulsività del volere
      provare tutti i titoli esistenti al mondo ed un
      infantilismo di
      fondo.se tu compri una macchina, ci puoi cambiare i pezzi?se compri un motorino ci puoi schiaffare sopra gli adesivi?se compri un micronde, ci puoi mettere dentro una scatola di preservativi?perchè non puoi modificare la ps2? perchè non puoi schiaffarci dentro ciò che ti pare?te lo chiede uno che ha la ps2 senza modifica.
      • sciambola scrive:
        Re: demenziale elogio del nulla
        Perchè chi modifica la PS2 lo fa quasi sempre per compiere un FURTO.Cioè piratare giochi.
        • il_gianK' scrive:
          Re: demenziale elogio del nulla
          - Scritto da: sciambola
          Perchè chi modifica la PS2 lo fa quasi sempre per
          compiere un
          FURTO.
          Cioè piratare giochi.Ciao Sciambola su quale base lo affermi? Hai fatto uno studio in proposito? Oppure è una di quelle generalizzazioni del tipo: "ho visto un presunto extracomunitario rubare, quindi ne deduco che tutti gli extracomunitari rubano"?
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: il_gianK'
            - Scritto da: sciambola

            Perchè chi modifica la PS2 lo fa quasi sempre
            per

            compiere un

            FURTO.

            Cioè piratare giochi.


            Ciao Sciambola su quale base lo affermi? Hai
            fatto uno studio in proposito? Oppure è una di
            quelle generalizzazioni del tipo: "ho visto un
            presunto extracomunitario rubare, quindi ne
            deduco che tutti gli extracomunitari
            rubano"?perchè l'unica funzionalità aggiuntiva del modchip è quella: leggere i giochi backuppati.e se mi vieni a dire che tu compri i giochi, poi li rippi, e poi li usi masterizzati tenendo l'originale in una teca di cristallo ti becchi un grosso e grasso LOL
          • Sgabbio scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            Oppure prende titoli d'importazione, che non arrivano da noi per le vie ufficiali.
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: Sgabbio
            Oppure prende titoli d'importazione, che non
            arrivano da noi per le vie
            ufficiali.e' comunque una violazione.tu acquisti una licenza d'uso con dei limiti che accetti nel momento in cui acquisti.ok che voler giocare i titoli di importazione e', se vogliamo, giustificabil ma anche il delitto d'onore allora lo e'.Una licenza d'uso ha dei termini, e' un contratto, che tu implicitamente accetti.Ora, anche se giusto dal punto di vista di chi vuole giocare, perche' dovrebbe essere legale violare un contratto? Perche' non agire per vie legittime come richieste collettive al produttore che avra' anche i suoi motivi (che non interessa a nessuno sindacare) per voler negare qui eo li quel prodotto?allora compro un teaser dagli usa.. e mi difendo.sarebbe lo stesso principio.
          • Onslaught scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: outkid
            e' comunque una violazione.
            tu acquisti una licenza d'uso con dei limiti che
            accetti nel momento in cui
            acquisti.Non diciamo corbellerie: la console è di proprietà,non concessa in licenza,ergo ci faccio quello che mi pare e non devo sottostare a nessuna licenza.
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: Onslaught
            - Scritto da: outkid


            e' comunque una violazione.

            tu acquisti una licenza d'uso con dei limiti che

            accetti nel momento in cui

            acquisti.

            Non diciamo corbellerie: la console è di
            proprietà,non concessa in licenza,ergo ci faccio
            quello che mi pare e non devo sottostare a
            nessuna
            licenza.si ma i giochi no ed il modchip alla consolle ti permette di violare le licenze quindi..
          • Onslaught scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: outkid
            si ma i giochi no ed il modchip alla consolle ti
            permette di violare le licenze
            quindi..Che non hanno nessun valore legale,in quanto contengono clausole palesemente vessatorie,e visto che la licenza non viene mostrata ed accettate PRIMA dell'acquisto,quindi...
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: Onslaught
            - Scritto da: outkid


            si ma i giochi no ed il modchip alla consolle ti

            permette di violare le licenze

            quindi..

            Che non hanno nessun valore legale,in quanto
            contengono clausole palesemente vessatorie,e
            visto che la licenza non viene mostrata ed
            accettate PRIMA
            dell'acquisto,quindi...sei tu che lo vai a prendere da uno scaffale non te lo infilano nella consolle già accesa.la legge non ammmette ignoranza.. ignoranza che arriva all'apice esattamente QUI:
            Che non hanno nessun valore legale
          • Onslaught scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: outkid
            sei tu che lo vai a prendere da uno scaffale non
            te lo infilano nella consolle già
            accesa.
            la legge non ammmette ignoranza.. ignoranza che
            arriva all'apice esattamente
            QUI:


            Che non hanno nessun valore legale
            Argomenta,altrimenti è solo trollaggio(come infatti è).Tra parentesi: il fatto che nessuno obblighi ad acquistare è una motivazione patetica.
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            devo argomentare la tua ignoranza?ti sei mai chiesto perchè nessun negozio venda i videogames masterizzati a 99 centesimi?no eh?è questo non farti domande che ti rende patetico..
          • Onslaught scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: outkid
            devo argomentare la tua ignoranza?
            ti sei mai chiesto perchè nessun negozio venda i
            videogames masterizzati a 99
            centesimi?
            no eh?
            è questo non farti domande che ti rende patetico..LOL,ti aiuti io,devi dire: "Per la miseria,mi hai fregato,non so più cosa dire,la butto in caciara ed offendo a destra e a manca".D'altronde personaggi come te sono utili,aiutano a mettersi in pace col mondo(vedere come annaspano certe persone ti fa sentire molto meglio),grazie mille,mi hai fatto fare qualche sana risata :DTi saluto e ti lascio l'ultima parola,sono sicuro che moriresti pur di averla.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 16.34-----------------------------------------------------------
          • . . scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla

            la legge non ammmette ignoranza.. ignoranza che
            arriva all'apice esattamenteUff... 'sta mania di parlare per frasi fatte."La legge non ammette ignoranza": dove sta scritto???E' una cosa che tutti dicono ma che nessuno sa da dove derivi. Ed è sostanzialmente falsa!La verità è che l'art.5 del c.p. vieta di usare l'ignoranza della legge *penale* a propria scusa (quindi per evitare una sanzione penale). Articolo peraltro dichiarato illegittimo nella parte in cui non ammette l'ignoranza inevitabile (Corte Cost. 364/1988).Se invece di fermarsi all'art.5, si proseguisse fino al 47 terzo comma, sempre del c.p., si scoprirebbe che
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: . .

            la legge non ammmette ignoranza.. ignoranza che

            arriva all'apice esattamente

            Uff... 'sta mania di parlare per frasi fatte.

            "La legge non ammette ignoranza": dove sta
            scritto???

            E' una cosa che tutti dicono ma che nessuno sa da
            dove derivi. Ed è sostanzialmente
            falsa!

            La verità è che l'art.5 del c.p. vieta di usare
            l'ignoranza della legge *penale* a propria scusa
            (quindi per evitare una sanzione penale).
            Articolo peraltro dichiarato illegittimo nella
            parte in cui non ammette l'ignoranza inevitabile
            (Corte Cost.
            364/1988).

            Se invece di fermarsi all'art.5, si proseguisse
            fino al 47 terzo comma, sempre del c.p., si
            scoprirebbe che salvo gli artt.171, 171-bis, -ter, etc. e pochi
            altri, è "legge diversa dalla legge
            penale".
            (è una distinzione fondamentale, sta su tutti i
            manuali di Diritto Penale ma se non la capisci
            non preoccuparti: a quanto pare molti organi
            giudicanti non la capiscono, o forse "fanno
            finta" di non
            capirla...)

            In altri termini: non potrai scusarti dicendo
            d'autore

            (si ricordi che copia privata e copia
            di backup sono consentite!), ma è ben possibile
            "sbagliare" nell'applicazione, cioè nel capire se
            un determinato bene è o non è tutelato dal
            diritto d'autore (ad es. perché non conosci la
            durata esatta dello
            stesso).

            Per darti un'idea, sappi che la protezione delle
            opere straniere è accordata dalla legge "a
            condizione di reciprocità", vale a dire SOLO se
            le leggi del corrispondente Paese straniero
            tutela le opere italiane nello stesso modo in cui
            tutela le opere dei propri cittadini, secondo le
            convenzioni
            internazionali.

            Ora, dire che "la legge non ammette ignoranza"
            significherebbe che il cittadino, prima di fare
            qualunque cosa (in tutti i campi, non solo nel
            diritto d'autore), dovrebbe prima controllare che
            nessuna legge italiana (hai idea di quante sono?)
            detti regole specifiche per il caso e,
            eventualmente, dato che vivamo nel mercato
            globale, controllare anche tutte le leggi
            straniere che possano in qualche modo essere
            richiamate dai consueti criteri di collegamento
            previsti dal diritto internazionale privato
            (legge 218/1995). Non ti sembra un po'
            troppo???

            La realtà è che l'art.5 c.p. comporta
            esclusivamente l'impossibilità di inserire la
            coscienza dell'illiceità penale tra gli elementi
            del reato, ma tutto il resto può essere
            tranquillamente ignorato (e ci
            mancherebbe).tu mi insulti in pubblico e non credi sia punibile (perchè in fondo non mi alzi le mani), io ti querelo, e tu la fai franca. Funziona proprio cosi'?Io non sto dicendo che lo stato deve indagare nella tutela del diritto intellettuale di una multinazionale straniera ma deve permettere che questa, in un modo legittimo (ovvero legale) possa difendere il proprio interesse.Io oggi ho imparato che prendere un geko che ti gira per casa e metterlo in una teca è vietato da un accordo (Convenzione di Berna).Se l'avessi catturato, e per un motivo qualsiasi, qualcuno mi avesse denunciato credi che avrei potuto difendermi con un Non Lo Sapevo?eppure i bimbi ogni giorno staccano le code e torturano tonnellate di lucertole.io la vedo in questi termini, senza legalese, di cui non sono un esperto anche se mi cimento.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 17.18-----------------------------------------------------------
          • . . scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla

            Ora, anche se giusto dal punto di vista di chi
            vuole giocare, perche' dovrebbe essere legale
            violare un contratto?La clausola, se illecita, si considera non apposta (tamquam non esset). Ergo, nessuna violazione.E siccome il potere legislativo è in mano ai politici, i quali si riempiono la bocca di parole come "concorrenza", "liberalizzazioni", "tutela del consumatore", etc., non capisco come mai esistano ancora ECCEZIONI legislative (sì, perché se la regola generale è quella "anti-trust", questa è una vera e propria eccezione ingiustificabile) di tal fatta.In tale contesto, non riesco proprio a capire come si possa tollerare che alcune aziende possano, per il loro esclusivo interesse, porre limitazioni alle libertà degli utenti: è la legge che, "per definizione", le impone nell'interesse generale.Ad es., con un motorino 50cc non puoi andare in autostrada, per legge, in quanto avendo una velocità limitata (sempre per legge) potresti creare intralcio e quindi pericolo per te e per gli altri. Ma mai potrebbe il produttore del motorino indicarti quali strade percorrere, e come, e quando.
            allora compro un teaser dagli usa.. e mi difendo.
            sarebbe lo stesso principio.No, perché la limitazione all'utilizzo di certi strumenti (armi ma non solo) è imposta PER LEGGE a garanzia di un interesse comune (incolumità di singoli e pubblica). Il produttore, peraltro, non ha generalmente alcun interesse a impedirti particolari utilizzi, anzi in genere si limiterà a "sgravarsi" da responsabilità segnalandoti che il prodotto deve essere utilizzato "in conformità alle leggi del Paese interessato".PS: in linea di massima sono invece d'accordo con te sul discorso dell'"overdose" da intrattenimento che provoca la mania quasi compulsiva di "provare" (anzi, "avere") tutti i giochi, i programmi, le canzoni, i films, etc., solo perché gratis. Anche se poi magari la maggior parte di questi non vengono poi giocati/ascoltati/guardati neanche una volta, ma scaricati solo per il gusto di "averli gratis".Però devi anche capire che concentrandosi su questi effetti (o cause?) collaterali del DRM perdi di vista il VERO problema, che è quello della limitazione delle aspettative LEGITTIME degli utenti. Ad esempio, come potresti giustificare i chip delle stampanti che "danno per vuote" anzitempo le cartucce?Il principio, questo sì, è analogo alla vicenda PS2, solo che qui il "nemico da sconfiggere" non sono i "giocatori abusivi"* ma irreprensibili utenti desiderosi di risparmiare o quantomeno di sfruttare la cartuccia -pagata- fino all'ultimo...*che poi suvvia: Sony ci ha marciato a lungo sulla pirateria per PSX, devastando la concorrenza (SEGA ritirata e Nintendo costretta a "reinventare" il videogioco: un effetto positivo della pirateria?) e così anche Microsoft con i primi OS ed i pacchetti Office (lo zio Bill non è certo nato monopolista...).
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            l'interesse comune non puo' prescindere dai diritti individuali.in fin dei conti.. basta non acquistare quel tipo di stampanti no?il consumatore deve esser informato ma non puo' pretendere che l'oste gli dica che il vino fa cagare.interesse comune sarebbe avere tutto cio' che vogliamo gratis (ti ricorda qualche dottrina?) però poi se violi gli interessi dei pochi che ti permettono di avere quello che vuoi (i produttori) o loro si attrezzano per porti limiti tecnici (e se poi vuoi la legge fuori dal mercato te le tieni) oppure le tuteli.se tutti i brand di consolle facessero supporti proprietari non ci staremmo nemmeno a porre il problema del poter avere quel supporto vergine.. tutti zitti e muti a comprare le cassette.non mi sembra che sony nonostante il suo monopolio abbia spopolato con la ps3 quindi parlare sempre di monopoli è un po' una forzatura.sono stato un ragazzino felice anche senza psx ps2 ed ora a 21 anni ho una wii e compro, quando posso, i titoli originali altrimenti ciccia.il modchip ce l'ho.. però poi ho deciso di non metterlo perchè se mi son potuto permettere la wii, che ripeto non è un bene primario e quindi è sbagliato nascondere dietro l'interesse comune quello particolare, mi posso permettere anche i giochi che mi assicurano molte ore di divertimento on demand, incido in minima parte coi miei acquisti allo sviluppo di cio' che mi piace contribuendo economicamente ed ho la coscienza pulita.sono questi principi del cazzo che poi portano ad avere popolari prodotti che fanno cagare a molti."un mac è meglio ma se tanto la licenza di windows la pirato mi assemblo il pc e risparmio quei 100 euro, metto l'office aggratiss e tutti i videogame del mondo" potrebbe essere il discorso di molti.poi, però, lamentarsi la vedo anche molto puerile come cosa.
          • Massi cadenti scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: outkid
            - Scritto da: Sgabbio

            Oppure prende titoli d'importazione, che non

            arrivano da noi per le vie

            ufficiali.
            e' comunque una violazione.
            tu acquisti una licenza d'uso con dei limiti che
            accetti nel momento in cui
            acquisti.
            ok che voler giocare i titoli di importazione e',
            se vogliamo, giustificabil ma anche il delitto
            d'onore allora lo
            e'.
            Una licenza d'uso ha dei termini, e' un
            contratto, che tu implicitamente
            accetti.L'hardware non ha licenze d'uso, né può averne; il software prevede licenze d'uso perché tu ufficialmente non stai comprando il programma/gioco, stai comprando il supporto e stai pagando il diritto di usarlo.Ma l'hardware nel momento in cui lo compri diventa tuo, ergo come per ogni cosa che hai di proprietà puoi farci tutto quello che ti pare.
            Ora, anche se giusto dal punto di vista di chi
            vuole giocare, perche' dovrebbe essere legale
            violare un contratto?Perché un contratto del genere è nullo, quindi inefficace. Perché un contratto sia valido è necessaria la firma. E a parte questo, le clausole particolarmente sfavorevoli per una sola delle parti sono clausole vessatorie, per le quali non basta dire "nel momento in cui inizi a usare la console le hai implicitamente accettate", ma è necessaria la firma aggiuntiva. In caso contrario non hanno valore, sono nulle. Se non ci credi guarda un contratto di fornitura di servizi e vedrai che tutte le clausole vessatorie prevedono una seconda firma.In più, essendo un bene fisico di proprietà di chi l'ha comprato (non è in comodato, o noleggio, o quant'altro che lasci la proprietà al distributore), non si possono imporre limitazioni di alcun tipo, fatto salvo il diritto del produttore di far decadere la garanzia legale nel momento in cui l'utente, SOTTO SUA RESPONSABILITA', opera sulla console. Ma l'unica conseguenza della modifica della console è questa.Se non ci credi, porta una playstation modificata e guasta ad un centro assistenza autorizzato. Non possono in alcun caso denunciarti, né sequestrarti la console, né tantomeno possono toglierti la modifica; ti faranno invece pagare il costo dell'intervento (manodopera e ricambi) visto che nel momento in cui l'hai modificata hai invalidato la garanzia. Ma tutto lì. Perché la console è tua e se vuoi usare il motore del CD per farci girare una lampada sono scelte tue, e nessuno -tantomeno Sony, o le forze dell'ordine, o un tribunale- può mettere in discussione il concetto di fondo, che si chiama PROPRIETA' PRIVATA.
            Perche' non agire per vie
            legittime come richieste collettive al produttore
            che avra' anche i suoi motivi (che non interessa
            a nessuno sindacare) per voler negare qui eo li
            quel prodotto?
            allora compro un teaser dagli usa.. e mi difendo.
            sarebbe lo stesso principio.Per le armi ci sono restrizioni particolari sia per il trasporto che per il possesso, in Italia per comprare o andarci in giro devi avere il porto d'armi rilasciato dalla questura. Se non sei un pregiudicato o un obiettore di coscienza non faranno problemi a rilasciartelo, tuttavia non penso che comunque un teaser sia legale comunque in Italia (per quanto una pistola sia ben più letale).Per le console non c'è niente di tutto questo, il loro possesso è perfettamente legale e non hai bisogno di alcuna autorizzazione. Inoltre, una console non mi risulta essere un'arma (al limite diventa un'arma impropria se la spacchi sulla testa di qualcuno, ma il discorso vale per qualunque oggetto).
        • DuDe scrive:
          Re: demenziale elogio del nulla
          - Scritto da: sciambola
          Perchè chi modifica la PS2 lo fa quasi sempre per
          compiere un
          FURTO.
          Cioè piratare giochi.Allora chiudere subito tutte le ditte di vini/alcolici,fabbriche di automobili e/o veicoli a motore, perche' chi beve quasi sempre si mette alla guida e uccide qualcuno.Idem con qualunque cosa, torniamo all'eta' della pietra e via, ti rendi conto che l'equazione mod=pirata e' la stessa ubriaco=assassino ? quindi? dobbiamo aspettarci che siano vietati gli alcolici tutti per tutti?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 11.02-----------------------------------------------------------
          • Reolix scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            Ma che gli rispondete a fare, sono solo (troll) non sanno quello che dicono figurarsi capire altro...
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 11.02
            --------------------------------------------------infatti, ubriaco alla guida = omicida.tu sei libero di ubriacarti, come lo saresti dal mio punto di vista di fumare marijuana, crack, ketamina, eroina, oppio e l'intonaco dell'ospedale ma nel momento in cui ti metti alla guida vai criminalizzato, punito e se è il caso allontanato dalla società civile (leggi galera).l'unico problema che in italia abbiamo con l'alcool è non trattarlo come una droga.
        • melma scrive:
          Re: demenziale elogio del nulla
          - Scritto da: sciambola
          Perchè chi modifica la PS2 lo fa quasi sempre per
          compiere un
          FURTO.
          Cioè piratare giochi.la parola chiave è Q U A S Iovvero inchiappettare chi è onesto per POCHI che non lo sono
      • outkid scrive:
        Re: demenziale elogio del nulla

        se tu compri una macchina, ci puoi cambiare i
        pezzi?dici che alla macchina, per esempio, puoi cambiargli il colore, la marmitta, pezzi qua e la come se fossero vestiti?no mi spiace.
        se compri un motorino ci puoi schiaffare sopra
        gli
        adesivi?si, ma gli puoi mettere la marmitta rovesciataserpentina, mettergli un motore da 80cc? no perchè l'unico motivo per cui lo faresti sarebbe andare piu' veloce, che è contro la legge.che lo si faccia è un altro paio di maniche.
        se compri un micronde, ci puoi mettere dentro una
        scatola di
        preservativi?
        perchè non puoi modificare la ps2? perchè non
        puoi schiaffarci dentro ciò che ti
        pare?

        te lo chiede uno che ha la ps2 senza modifica.perchè la modifica è volta in maniera diretta a bypassare delle protezioni che proteggono quella cosa legittima che è il diritto d'autore.se esistessero modchip che la rendono solo regio-free, forse dal punto di vista legale, sarebbe anche meno diretto il nesso ma non dimentichiamoci che le opere digitali vengono acquistate secondo "licenza d'uso" e quindi anche il blocco regionale rientra nei diritti che il licenzaitario ha. (e rispondo al tizio di su=
    • io.... scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      se non ho frainteso tu stai dicendo:con un coltello puoi uccidere, quindi vietiamo il commercio dei coltelli.non mi trovo daccordo.
      • outkid scrive:
        Re: demenziale elogio del nulla
        - Scritto da: io....
        se non ho frainteso tu stai dicendo:
        con un coltello puoi uccidere, quindi vietiamo il
        commercio dei
        coltelli.

        non mi trovo daccordo.no leggila così: con un giravite puoi, guardacaso, girare una vite ma se lo porti nei jeans si trasforma in un'arma impropria.il modchip dove lo metti se non nella consolle?
        • io.... scrive:
          Re: demenziale elogio del nulla
          allora mi sa che ho capito bene,tu vieteresti la vendita e quindi l'utilizzo dei giraviti solo perchè potrebbero diventare una arma impropria!
          • outkid scrive:
            Re: demenziale elogio del nulla
            - Scritto da: io....
            allora mi sa che ho capito bene,
            tu vieteresti la vendita e quindi l'utilizzo dei
            giraviti solo perchè potrebbero diventare una
            arma
            impropria!sei piu' banale della rima cuore amore.terminati.
    • Lillo scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      Dunque Sony vuole vendere un hardware,lo vuole spacciare per computer ossia un calcolatore programmabile per detassarlo,poi però non vuole che l'utente ne possa fare quello che vuole, anche attaccarci fili, chip e robe di vario genere per gli scopi più disparati che non sono necessariamente tutti illegali.Allora qua c'è qualcosa che non va, perché si vuole avere i benefici fiscali dello spacciare un prodotto chiuso e dall'uso prestabilito (console per videogiochi) in uno aperto e programmabile dal'utente (computer), ma vietare che l'utente se lo modifichi e se lo programmi come più gli aggrada...Oltre all'ipocrisia c'è una forzatura di fondo non indifferente.Senza contare che non trattandosi di software a tutti gli effetti ma di un oggetto fisico, l'acquirente dovrebbe avere il diritto di farci tutto ciò che vuole, compreso saldarci dentro fili e chip di qualsivoglia natura.
    • anonimo01 scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      - Scritto da: outkid
      chi pensa che l'acquisto di un titolo, anche a 60
      euro (proprio a strafare), che fornisce ore ed
      ore di divertimento è un parolaio del
      cazzo.
      se non sai scegliere il prodotto e dopo 2 giorni
      ne sei stanco cazzi tuoi: un buon titolo giocato
      per molti giorni ne vale assolutamente la pena
      calcolando che una consolle non è un bene di
      prima
      necessità.
      non c'è scritto da nessuna parte che tutti la
      debbano avere e poterne godere a prezzi
      "accessibili"
      se per voi un cd di britney spears a 15 euro è un
      furto per me non lo è pagare quello di un artista
      emergente o che comunque apprezzo.. ed infatti lo
      faccio volentieri.. e li riascolto anche a
      distanza di
      anni.
      il punto è che siete delle piattole comuniste.
      se può passare il monopolio di microsoft che in
      qualche modo impone anche i suoi standard questo
      dei modchip è un discorso per gente
      infima.
      dove le leggi non arrivano arriva la tecnologia..
      ma poi ci si lamenta dell'arrivo di palladium e
      della fine della
      libertà.
      in un mondo ideale non dovremmo chiudere le
      macchine a chiave per strada ma se passa l'idea
      che rubare è legittimo mi sembra il minimo che
      chi produce voglia tutelare il suo lavoro con
      metodi anche
      opinabili.
      in realtà da parte di chi sostiene che moddare
      sia legittimo c'è solo la compulsività del volere
      provare tutti i titoli esistenti al mondo ed un
      infantilismo di
      fondo.oh, la.se non generalizziamo e non seguiamo la MassaPecora non siamo Italiani!W l'Italia. :(
    • sciambola scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      Purtroppo hai ragione.
    • Oscar Afone scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      - Scritto da: outkid
      chi pensa che l'acquisto di un titolo, anche a 60[...]
      ne sei stanco cazzi tuoi: un buon titolo giocato
      per molti giorni ne vale assolutamente la pena
      calcolando che una consolle non è un bene di
      prima
      necessità.proprio per quello sprecarci tanti soldi non è semplicemente inutile: è un crimine
      se per voi un cd di britney spears a 15 euro è un
      furto per me non lo è pagare quello di un artista
      emergente o che comunque apprezzo.. ed infatti lo
      faccio volentieri.. e li riascolto anche a
      distanza di
      anni.peccato che con il sistema attuale a tale artista emergente di quei 15 euro a lui ne vanno esattamente zero o poco più
      il punto è che siete delle piattole comuniste.uhm, forse è l'unica cosa su cui hai ragione :)
      se può passare il monopolio di microsoft che in
      qualche modo impone anche i suoi standard questo
      dei modchip è un discorso per gente
      infima.è il discorso di non poter fare quel che *zzo mi pare con una cosa DI MIA PROPRIETA', e meno male che era il comunismo a limitare la proprietà privata....
      dove le leggi non arrivano arriva la tecnologia..
      ma poi ci si lamenta dell'arrivo di palladium e
      della fine della
      libertà.eh, mi sembra il minimo, se implementato come diceva microsoft orwell in confronto è un dilettante....
      in un mondo ideale non dovremmo chiudere le
      macchine a chiave per strada ma se passa l'idea
      che rubare è legittimo mi sembra il minimo che
      chi produce voglia tutelare il suo lavoro con
      metodi anche
      opinabili.tu chiudi a chiave la TUA macchina con le TUE chiavi, qua invece sono altri che chiudono a chiavi la tua macchina con chiavi che tu non hai
      in realtà da parte di chi sostiene che moddare
      sia legittimo c'è solo la compulsività del volere
      provare tutti i titoli esistenti al mondo ed un
      infantilismo di
      fondo.a me l'xbox moddata serve per xbox media center, non ho neache un gioco piratato e neanche uno originale: giocare è proprio l'ultima cosa che mi verrebbe in mente di fare con l'xbox :)
    • beebox scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla

      in un mondo ideale non dovremmo chiudere le
      macchine a chiave per strada ma se passa l'idea
      che rubare è legittimo mi sembra il minimo che
      chi produce voglia tutelare il suo lavoro con
      metodi anche
      opinabili.Se tu perdi le chiavi della tua auto e fai forzare la serratura da un carrozziere, ai sensi della legge in questione dovreste finire dentro tu e il carrozziere (ed anche chi vi ha venduto il trapano). Non ti sembra un tantino illogico, visto che stai forzando la *tua* portiera per entrare nella *tua* auto ? E non è nemmeno necessario che tu abbia perso le chiavi, perchè se ti va di trapanare la tua auto per qualsivoglia ragione non vedo perchè qualcuno dovrebbe arrograsi il diritto di impedirtelo.Non dimenticare che certe leggi sono fatte, corrompendo i politici, per ingrassare ulteriormente già grassi portafogli, mica per questo o quel senso di "giustizia", o forse vivi sulla luna ?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: demenziale elogio del nulla
      contenuto non disponibile
  • Oscar Dalvit scrive:
    GRAZIE ALLA REDAZIONE
    RIngrazio punto informatico che ancora una volta dimostra di essere una delle voci piu` competenti e imparziali nel panorama dell`informazione sulle nuove tecnologie.Ha ascoltato le nostre ragioni e ha saputo dare giusto spazio anche al nostro misero e microscopico pensiero se paragonato all`immensita` della galassia SONY.Vi terremo informati su come si evolveranno le cosaCIao a tutti
  • Onslaught scrive:
    Decisione di enorme importanza
    Come da titolo,e mi riferisco a quella che sansisce,di fatto,l'impossibilità di scavalcare qualunque drm,per quanto assurdo sia,speriamo che decidano con cognizione di causa,ma ci credo poco(sarà già difficile che si sappia cos'è il drm),perchè,altrimenti,ci troveremo con dispositivi blindatissimi,e per fare qualunque cosa avremo bisogno dell'intercessione pontificia,controfirmata dal Presidente della Repubblica,dopo aver chiaramente supplicato i produttori stando in ginocchio sui ceci e,perchè no,dopo aver pagato un obolo per la gentile concessione.Tremo al solo pensiero di cosa sarebbero tanti dispositivi che uso quotidianamente se le limitazioni fossero le stesse applicate ad una ps2...
    • Un Anonimo scrive:
      Re: Decisione di enorme importanza
      Basta non comprare più tutto quello che viene blindato è "l'unica" e più importante arma che non consumatori abbiamo
      • pierob scrive:
        Re: Decisione di enorme importanza
        - Scritto da: Un Anonimo
        Basta non comprare più tutto quello che viene
        blindato è "l'unica" e più importante arma che
        non consumatori
        abbiamocome non essere d'accordo. In ogni caso questo "CASO" potrebbe essere un buona occasione per discutere dei diritti di chi acquista un bene (diritto di proprietà) e di leggi opinabili.Ciao Piero
        • Msdead scrive:
          Re: Decisione di enorme importanza
          Da questa decisione viene delineato il futuro, è una questione molto importante che sconvolgerà tutto in materia di diritti agli autori e diritti ai consumatori.Il DRM sta già venendo snobbato dalle major ma, a quanto ho capito dall'articolo, non sono molto propensi a legittimarne l'uso...uno dei motivi è che il DRM è una seria limitazione per i consumatori e il fatto che il mercato si è fermato quasi del tutto, vuol che i consumatori hanno già espresso il loro "no" a questa tecnologia.Staremo a vedere dunque le sorti nostre, ciò non toglie che io, dato che si cita anche il modchip della playstation, non lo monto e non lo monterò perchè troppe persone lo hanno installato e dopo un po' la console si è rotta bruciata, che sia colpa di chi lo ha messo o che sia il chip non ha importanza, anche perchè non la uso spesso e poi compro qualche gioco ogni tanto.
      • . . scrive:
        Re: Decisione di enorme importanza
        - Scritto da: Un Anonimo
        Basta non comprare più tutto quello che viene
        blindato è "l'unica" e più importante arma che
        non consumatori
        abbiamoNon è così facile: esiste il free-software, ma non può esistere il free-hardware.Stiamo parlando di cose materiali che hanno un costo di produzione e che nessuno produrrebbe se non sicuro di poter avere un ritorno economico. E i nostri cari detentori di "proprietà intellettuale" hanno il potere (economico, ma anche legislativo) di rendere anti-economica la produzione di hardware DRM-free.Quindi: se tutto l'hardware sul mercato è blindato, del free-software cosa te ne fai? Potrai sopravvivere per un po' col vecchio Commodore64, ma prima o poi anche quello smetterà di funzionare...
        • pippo scrive:
          Re: Decisione di enorme importanza


          Basta non comprare più tutto quello che viene

          blindato è "l'unica" e più importante arma che

          non consumatori

          abbiamo

          Non è così facile: esiste il free-software, ma
          non può esistere il
          free-hardware.

          Stiamo parlando di cose materiali che hanno un
          costo di produzione e che nessuno produrrebbe se
          non sicuro di poter avere un ritorno economico. E
          i nostri cari detentori di "proprietà
          intellettuale" hanno il potere (economico, ma
          anche legislativo) di rendere anti-economica la
          produzione di hardware
          DRM-free.

          Quindi: se tutto l'hardware sul mercato è
          blindato, del free-software cosa te ne fai?
          Potrai sopravvivere per un po' col vecchio
          Commodore64, ma prima o poi anche quello smetterà
          di
          funzionare...Vedi il punto 1:NON COMPRARLO! Non stiamo parlando del pane...
          • . . scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza

            Vedi il punto 1:
            NON COMPRARLO! Non stiamo parlando del pane...???Cioè, stai dicendo di non comprare più computers, stampanti, telefoni cellulari (ma ormai anche telefoni "normali"), televisori, videoregistratori (VHS/DVD/HDD), lettori musicali (CD/MP3, compresi autoradio), tra un po' anche lavatrici e citofoni..?Sei un eremita? E allora che ci fai a scrivere su un forum?Non stiamo parlando del pane (che poi, nonostante il calmiere, anche su quello ci sarebbe da discutere!), certo, ma di qualcosa che molto gli si avvicina, perché ormai la tecnologia è così diffusa che in molti casi diventa indispensabile (un esempio su tutti: per fare il buon cittadino pagare le tasse -mica per "giocare"- DEVI avere un accesso a Internet... che presto sarà DRMmato, ammesso che non lo sia già: vedi software "cerca CAP" che funziona solo su certi OS...).E poi, a meno che tu non faccia un lavoro davvero esclusivamente manuale, ormai saper usare il computer ("esercitandosi a casa") è d'obbligo in moltissime professioni...Dici "non comprarlo".Visto che non comprarlo non si può, leggo "comprarlo non blindato".Bene.Per ora esistono delle alternative (almeno apparentemente) non blindate.Ma presto spariranno.E allora, che farai?
          • Onslaught scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: . .
            Dici "non comprarlo".
            Visto che non comprarlo non si può, leggo
            "comprarlo non
            blindato".
            Bene.
            Per ora esistono delle alternative (almeno
            apparentemente) non
            blindate.
            Ma presto spariranno.
            E allora, che farai?Concordo,mi pare inutile ridurre il tutto a "non comprarlo": se non c'è alternativa diventa impossibile,anche perchè se non lo compro io lo compreranno altri milioni di persone(che il drm non sanno nemmeno cos'è,quindi figuriamoci se si pongono il problema),quindi non cambierebbe assolutamente nulla.
          • outkid scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: Onslaught
            - Scritto da: . .


            Dici "non comprarlo".

            Visto che non comprarlo non si può, leggo

            "comprarlo non

            blindato".

            Bene.

            Per ora esistono delle alternative (almeno

            apparentemente) non

            blindate.

            Ma presto spariranno.

            E allora, che farai?

            Concordo,mi pare inutile ridurre il tutto a "non
            comprarlo": se non c'è alternativa diventa
            impossibile,anche perchè se non lo compro io lo
            compreranno altri milioni di persone(che il drm
            non sanno nemmeno cos'è,quindi figuriamoci se si
            pongono il problema),quindi non cambierebbe
            assolutamente
            nulla.ma io so cos'è e non ne sono preoccupato.l'itunes vende anche brani drm free.. dici che steve jobs lo fa per filantropia?FOLLE.forse hai solo la presunzione di sapere ciò che sarebbe bene per tutti.
          • Onslaught scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: outkid
            ma io so cos'è e non ne sono preoccupato.
            l'itunes vende anche brani drm free.. dici che
            steve jobs lo fa per
            filantropia?
            FOLLE.
            forse hai solo la presunzione di sapere ciò che
            sarebbe bene per
            tutti.Tanto per cominciare,visto che non so neanche chi tu sia,eviti di offendere,in secondo luogo,prima di rispondere a caso,tenta magari di capire di cosa si sta parlando: che cavolo c'entra itunes?E' per caso un hardware itunes?Edit: avendo capito con chi ho a che fare,fai finta che non ti abbia risposto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 16.37-----------------------------------------------------------
          • outkid scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: Onslaught
            - Scritto da: outkid


            ma io so cos'è e non ne sono preoccupato.

            l'itunes vende anche brani drm free.. dici che

            steve jobs lo fa per

            filantropia?

            FOLLE.

            forse hai solo la presunzione di sapere ciò che

            sarebbe bene per

            tutti.

            Tanto per cominciare,visto che non so neanche chi
            tu sia,eviti di offendere,in secondo luogo,prima
            di rispondere a caso,tenta magari di capire di
            cosa si sta parlando: che cavolo c'entra
            itunes?
            E' per caso un hardware itunes?iTunes -
            iPodtutti a dire che l'iPod era l'oggetto del male perchè, per come, perchè l'itunes, i drm.. poff..era per fare un esempio: se la apple vende brani drm-free, e vende anche il player che è drm-free, significa che i drm sono una misura necessaria per evitare la pirateria o un collasso dei guadagni.. ma se poi si riesce ad avere un mercato, anche migliore, senza legare mani e piedi a chi acquista per colpa di 4 ragazzini che vogliono l'ultimo album pop gratis, chi vende offrirà un prodotto che piu' si adegua alle esigenze di chi deve acquistare.ma mi sembra logico che un'azienda prediliga i guadagni alle pippe esistenziali.se sony, e soprattutto chi i giochi li crea, avessero la possibilità di fare profitti senza protezioni lo farebbero, sta tranquillo, ma evidente che stando a delle analisi di mercato, che sicuramente han fatto, investire in protezioni offre margini di guadagno migliori.a sony non interessa il fatto che tu non possa giocare a quel titolo.. interessano i profitti.ed è fuori da ogni logica l'idea che un'azienda possa agire mossa da qualche altro principio.come per le tasse: se tutti pagassero si pagherebbe tutti di meno.no, questo va bene solo per le tasse da comunisti per gli anziani, votanti, sulle spalle di chi lavora.
          • Onslaught scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: outkid
            esistenziali.
            se sony, e soprattutto chi i giochi li crea,
            avessero la possibilità di fare profitti senza
            protezioni lo farebbero, sta tranquilloI blocchi territoriali servono solo ad una cosa: tenere sotto controllo i prezzi nelle varie aree(cosa che ha portato nintendo ad essere multata dalla CEE).I profitti si fanno allo stesso modo,non per niente la ps3 i blocchi non li ha(pare che,se non altro,abbiano capito che sono inutili,tanto ormai c'è internet,se si gonfiano i prezzi artificialmente la gente compra altrove).
          • outkid scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: . .

            Vedi il punto 1:

            NON COMPRARLO! Non stiamo parlando del pane...

            ???

            Cioè, stai dicendo di non comprare più computers,
            stampanti, telefoni cellulari (ma ormai anche
            telefoni "normali"), televisori,
            videoregistratori (VHS/DVD/HDD), lettori musicali
            (CD/MP3, compresi autoradio), tra un po' anche
            lavatrici e
            citofoni..?io ho un iPod che mi legge gli mp3, una tv lcd, un cellulare, una stampante, una wii, un autoradio un citofono.. ti assicuro che non mi son mai sentito COSTRETTO in nulla se non a citofonare quando sono fuori..

            Sei un eremita? E allora che ci fai a scrivere su
            un
            forum?

            Non stiamo parlando del pane (che poi, nonostante
            il calmiere, anche su quello ci sarebbe da
            discutere!), certo, ma di qualcosa che molto gli
            si avvicina, perché ormai la tecnologia è così
            diffusa che in molti casi diventa indispensabile
            (un esempio su tutti: per fare il buon cittadino
            pagare le tasse -mica per "giocare"- DEVI avere
            un accesso a Internet... che presto sarà DRMmato,
            ammesso che non lo sia già: vedi software "cerca
            CAP" che funziona solo su certi
            OS...).il cap lo trovi su internet, gratis.http://www.nonsolocap.it/e cmq è una cosa pubblica, se lo vuoi su linuxosxsolarisla pascalina te lo scrivi.. o te lo devo fare io? magari se mi paghi.o magari volevi gratis e disponibile un bell'xml ed un parser, anzi no.. tutta l'app con tutto il sorgente.ci hai mai pensato che qualcuno ha lavorato, ergo ci ha sprecato del tempo, ergo vita, per farlo?

            E poi, a meno che tu non faccia un lavoro davvero
            esclusivamente manuale, ormai saper usare il
            computer ("esercitandosi a casa") è d'obbligo in
            moltissime
            professioni...


            Dici "non comprarlo".
            Visto che non comprarlo non si può, leggo
            "comprarlo non
            blindato".
            Bene.
            Per ora esistono delle alternative (almeno
            apparentemente) non
            blindate.
            Ma presto spariranno.e questo l'ha detto nostradamus?
            E allora, che farai?non lo so: comprerò quello che mi serve?TU che farai? firmerai una petizione per rendere legale il furto?
          • outkid scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza

            NON COMPRARLO! Non stiamo parlando del pane...vedo che qualcuno ha colto finalmente..
        • Non authenticat scrive:
          Re: Decisione di enorme importanza
          - Scritto da: . .
          - Scritto da: Un Anonimo

          Basta non comprare più tutto quello che viene

          blindato è "l'unica" e più importante arma che

          non consumatori

          abbiamo

          Non è così facile: esiste il free-software, ma
          non può esistere il
          free-hardware.

          Stiamo parlando di cose materiali che hanno un
          costo di produzione e che nessuno produrrebbe se
          non sicuro di poter avere un ritorno economico. E
          i nostri cari detentori di "proprietà
          intellettuale" hanno il potere (economico, ma
          anche legislativo) di rendere anti-economica la
          produzione di hardware
          DRM-free.

          Quindi: se tutto l'hardware sul mercato è
          blindato, del free-software cosa te ne fai?
          Potrai sopravvivere per un po' col vecchio
          Commodore64, ma prima o poi anche quello smetterà
          di
          funzionare...Tesi interessante se non fosse che il DRM è una implementazione che NON PUÒ FARE A MENO DI SOFTWARE!che poi tale software sia "tradotto" in dispositivi (ovvero cpu dedicate) e che MANTENGONO COMUNQUE IL MICROCODICE SOFTWARE poco importa il DRM NON È hardware!PUNTO E A CAPO!Il problema che avrebbe (O MEGLIO HA) un dispositivo solo hardware based (ammesso e non concesso che sia teoricamente possibile) è che diventerebbe rapidamente (troppo rapidamente?) un modo per delegare ad una (E UNA SOLA) autorità il controllo di OGNI CONTENUTO e questo non lo vogliono neppure le major ne mai si metteranno daccordo per "delegare" ad un produttore tale autorità.I motivi sono così ovvi che spigarli mi pare inutile.Il software ha (dal canto suo) la "pessima" proprietà di potere essere scritto (compilatori e O.S. compresi) da chiunque ne sia capace (un pò tanti per disgrazia!)...Chi non lo ha ancora capito farebbe bene ad astenersi da commenti come quello sopra e studiare (che non fa mai male).
          • . . scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza

            Chi non lo ha ancora capito farebbe bene ad
            astenersi da commenti come quello sopra e
            studiare (che non fa mai male).1) rileggi quello che ho scritto, e mettilo in connessione all'articolo.L'articolo parla di leggi che impediscono di bypassare il DRM; il DRM è quella "cosa" che ti impedisce di far girare su un hardware un contenuto (in questo caso software) non autorizzato dalla casa produttrice. Chi ha scritto sopra di me invitava a non comprare i prodotti DRMmati: io osservavo che, se tutti i costruttori DRMmano, non ci saranno alternative perché se è vero che esistono tanti "sviluppatori indipendenti", disposti a regalare al mondo qualche ora di lavoro sotto forma di software-free, nessuno di loro (credo) ha però le capacità economiche per mettere su uno stabilimento di produzione di hardware "DRM-free".Quando tutti i prodotti sul mercato avranno il DRM, anche il free-software, la musica sotto GPL, i films amatoriali etc. spariranno: per la semplice ragione che, non essendo "autorizzati" dal produttore, non ci saranno più sistemi hardware in grado di farli "girare". Simple as that.2) mi inviti a studiare: grazie, continuerò a farlo. Però consiglio anche a te di rivedere un attimo la tua concezione della differenza tra hardware e software, magari avendo ben presente che qualunque software, in realtà, non è altro che un sistema di richiami più o meno complessi (e a vari livelli) a quelle che sono le funzioni base dell'hardware (il set di istruzioni). Sui computer moderni, le istruzioni sono in genere assolutamente basilari per consentire lo sviluppo di software generico, ma nulla impedisce di creare sistemi hardware ultra-specializzati che facciano una cosa sola (circuiti integrati, senza "microcodice software" di sorta, ma direttamente a livello hardwired).
          • Non authenticat scrive:
            Re: Decisione di enorme importanza
            - Scritto da: . .

            Chi non lo ha ancora capito farebbe bene ad

            astenersi da commenti come quello sopra e

            studiare (che non fa mai male).

            1) rileggi quello che ho scritto, e mettilo in
            connessione
            all'articolo.
            L'articolo parla di leggi che impediscono di
            bypassare il DRM; il DRM è quella "cosa" che ti
            impedisce di far girare su un hardware un
            contenuto (in questo caso software) non
            autorizzato dalla casa produttrice. Chi ha
            scritto sopra di me invitava a non comprare i
            prodotti DRMmati: io osservavo che, se tutti i
            costruttori DRMmano, non ci saranno alternative
            perché se è vero che esistono tanti "sviluppatori
            indipendenti", disposti a regalare al mondo
            qualche ora di lavoro sotto forma di
            software-free, nessuno di loro (credo) ha però le
            capacità economiche per mettere su uno
            stabilimento di produzione di hardware
            "DRM-free".
            Quando tutti i prodotti sul mercato avranno il
            DRM, anche il free-software, la musica sotto GPL,
            i films amatoriali etc. spariranno: per la
            semplice ragione che, non essendo "autorizzati"
            dal produttore, non ci saranno più sistemi
            hardware in grado di farli "girare". Simple as
            that.Forse sei tu a non avere capito o riflettuto!io ho detto 1) i DRM NON (ripeti con me NON) è HARDWARE!2) TUTTO l'Hardware (senza opportuno software) È DRM FREE!3) Le tue orecchie e gli altri sensi a corredo sono ANALOGICI!Questo rende IMPOSSIBILE (oltre che inutilmente COSTOSO) eliminare il cosidetto "analogic hole", i costruttori possono buttare via una quantità modesta di lirette (o eurucci o dollarucci) per accontentare le smanie di qualche major ma poi venendo al "sodo" sono costruttori e il loro "core business" è vendere e al prezzo più basso (cioè competitivo ) possibile!La maggior parte di loro si è già (basta leggere) rotta le 00 di buttare i soldi nella pattumiera del DRM!Dato che oltretutto NON (ripeti con me NON) funziona!


            2) mi inviti a studiare: grazie, continuerò a
            farlo. Questo è un ottimo proposito!
            Però consiglio anche a te di rivedere un
            attimo la tua concezione della differenza tra
            hardware e software, magari avendo ben presente
            che qualunque software, in realtà, non è altro
            che un sistema di richiami più o meno complessi
            (e a vari livelli) a quelle che sono le funzioni
            base dell'hardware (il set di istruzioni).Il "set di istruzioni" si chiama microcodice (ti piaccia o meno) e tutto è fuorchè hardware!L'hardware è costituito da una catena di porte connesse tra loro (GATE ARRAY) il microcodice puo essere "hard coded" oppure no (come negli FPGA dove non lo è) ma ciò non toglie che sia microcodice!
            Sui
            computer moderni, le istruzioni sono in genere
            assolutamente basilari per consentire lo sviluppo
            di software generico, ma nulla impedisce di
            creare sistemi hardware ultra-specializzati che
            facciano una cosa sola (circuiti integrati, senza
            "microcodice software" di sorta, ma direttamente
            a livello
            hardwired).Ciò che impedisce quello che tu dici è che gli algoritmi crittografici si chiamano ALGORITMI (indovina perchè?) non circuiteria!Il giorno che riuscirai a implementare RSA su hardware (nel senso di SOLO circuito specializzato) richiamami ho per te un LUMINOSO FUTURO (forse anche un NOBEL) inquel caso confronto a te Federico Faggin è un povero dilettante!Ciò detto ti invito a riflettere nuovamente sulla vera natura dell'"HARDWARE" che stai usando per leggere (che è la vera questione che fa si che il DRM sia una bufala) ovvero i tuoi occhi! -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 settembre 2007 17.02-----------------------------------------------------------
      • tungsteno scrive:
        Re: Decisione di enorme importanza
        - Scritto da: Un Anonimo
        Basta non comprare più tutto quello che viene
        blindato è "l'unica" e più importante arma che
        non consumatori
        abbiamoperò ho paura che prima che l'impatto economico di una protesta simile si faccia sentire non sia rimasto più nulla di "sano" :(
    • delano scrive:
      Re: Decisione di enorme importanza
      concordo in pieno, pensate se vendessero automobili e vietassero di trasportarvi la spesa fatta al supermercato, perchè per trasportarla dovremmo comprare un apposito carrello da attaccare alla macchina... è fantascienza se non una cavolata, ma stando alla legge chi gli vieta di vendere oggetti e macchine limitandoci l'utilizzo, visto che hanno la legge dalla loro?
  • Boston Celtics scrive:
    Grande Gottardi
    Beh come non dare ragione a Gottardi? A meno che non siate della Sony... Invece la "Cassazione" (poi perchè non vengono nominati i giudici di questa fantomatica corte???) non si sarà messa a 90° davanti alle pressioni di Sony? Urbani fa scuola ancora? -_-
Chiudi i commenti