Nota/ PI Lavoro, nuovo aggiornamento

Cambiano alcuni dei servizi e se ne aggiungono di nuovi. Una evoluzione richiesta dalle centinaia di professionisti ICT e imprese che stanno usando la nuova piattaforma
Cambiano alcuni dei servizi e se ne aggiungono di nuovi. Una evoluzione richiesta dalle centinaia di professionisti ICT e imprese che stanno usando la nuova piattaforma

Sono moltissimi i suggerimenti arrivati nelle prime settimane del lancio di PI Lavoro , il servizio di Punto Informatico che vuole porsi come uno strumento di nuova concezione per l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro nell’ICT italiano, suggerimenti che si sono tradotti in una prima serie di evoluzioni.

Anzitutto è stato rimodellato il servizio 1SHOT: il valore delle singole offerte di coloro che vi partecipano rimane visibile esclusivamente a chi ha pubblicato l’annuncio. In questo modo si eviterà che possa verificarsi una corsa al ribasso , che rischia di sminuire lavoro e competenze. L’obiettivo di PI Lavoro, infatti, è prima di tutto quello di valorizzare chi offre le proprie competenze, affinché alle imprese si propongano solo professionisti e personale davvero interessato alle loro proposte, e che questi ultimi trovino nelle imprese un’opportunità di crescita.

Chi sta utilizzando 1SHOT avrà colto che non solo è ora possibile inserire annunci per richiedere un solo intervento da parte di un professionista ma che le aziende possono anche promuovere direttamente la disponibilità a selezionare personale a contratto .

In più, attraverso i servizi email personalizzati, tutti gli annunci godono della visibilità presso i curriculum inseriti in PI Lavoro: questo significa che ogni nuovo annuncio inserito da una impresa sarà immediatamente segnalato a tutte quelle professionalità potenzialmente interessate a rispondere.

Sono ormai 900 i curriculum vitae inseriti, vale a dire che sono 900 i professionisti e i free lance dell’ICT che hanno scelto PI Lavoro. Nel momento in cui scriviamo sono più di 30 i curriculum contattati da aziende in cerca di consulenti, sviluppatori, manager, editor e via dicendo.
Questi dati naturalmente spingono a raffinare ulteriormente i servizi. Un processo che continuerà grazie alle segnalazioni, da inviare come sempre a pi@deandreis.it.

Punto Informatico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 05 2008
Link copiato negli appunti