Nuovi chip Intel nuovi prezzi

Il chipmaker di Santa Clara introduce sei nuovi processori mobili, fra cui un Pentium 4-M a 2,4 GHz, e abbassa il prezzo di alcuni suoi modelli di chip per notebook fino al 38%


Santa Clara (USA) – Ieri Intel ha introdotto sei nuovi processori mobile e un chipset per la grafica dedicato ai notebook di fascia alta.

Fra i nuovi processori c’è il Pentium 4-M a 2,4 GHz, il chip più potente attualmente offerto da Intel e in grado di funzionare, in modalità ottimizzata per la batteria, a 1,2 GHz. L’ingresso della nuova CPU, che ha un prezzo di 562$, ha avuto l’effetto di far slittare verso il basso il prezzo dei precedenti modelli: la versione a 2,2 GHz è passata da 562$ a 348$ (-38%) mentre la versione a 2 GHz è passata da 348$ a 241$ (-31%).

I P4-M di nuova generazione, costruiti con un processo a 0,13 micron ed equipaggiati con 512 KB di cache di secondo livello, hanno un front-side bus a 400 MHz e sono in grado, in modalità batteria, di consumare meno di 2 W variando il voltaggio da 1,3 V a 1,2 V e la frequenza di lavoro a 1,2 GHz.

Intel sostiene che i P4-M sono ideali per i notebook di formato standard, per quelli sottili e leggeri e per i sistemi da utilizzare in sostituzione dei PC desktop. Più in generale, questa famiglia di chip si adatta particolarmente bene a svolgere compiti di elaborazione intensiva, ad esempio multitasking professionale, workgroup basati su collaborazione, codifica di video, programmi multimediali digitali e videogame.

Intel ha poi introdotto due nuove versioni di Pentium III-M Ultra Low Voltage a 933 MHz e 900 MHz capaci, entrambi, di portare automaticamente la frequenza di lavoro a 400 MHz quando utilizzati in concomitanza con l’alimentazione della batteria. I due chip costano entrambi 209$.

Le versioni Ultra Low Voltage dei PIII-M, costruiti con un processo a 0,13 micron ed equipaggiati con 512 KB di cache di secondo livello, hanno la capacità di variare il voltaggio da 1,1 V a 0,96 V (in modalità batteria) e sono particolarmente indicati per i mini subnotebook, i Tablet PC e, in generale, là dove occorrono formati più sottili e una discreta autonomia.

Ad aggiungersi alla famiglia dei Celeron per notebook arrivano invece un modello a 2 GHz, uno Low Voltage a 866 MHz e uno Ultra Low Voltage a 800 MHz: il loro prezzo è rispettivamente di 149$, 134$ e 144$.

I Celeron mobile sono tutti costruiti con un processo a 0,13 micron ed equipaggiati con 512 KB di cache di secondo livello. I modelli standard opera ad un voltaggio di 1,3 V mentre i modelli Low e Ultra Low Voltage utilizzano rispettivamente una tensione di 1,15 V e 1,1 V.

I nuovi PIII-M e i nuovi Celeron hanno avuto l’effetto di ridurre il prezzo dei modelli precedenti di una percentuale compresa fra il 24% e il 14%.

Con questi ribassi Intel coglie l’occasione per diminuire l’ampio divario di prezzo esistente fra le linee desktop e mobile dei propri processori: un divario che ha spinto molti produttori di notebook a preferire, per i loro prodotti, le versioni desktop di Celeron e Pentium 4.

Il nuovo chipset grafico rilasciato da Intel per il segmento dei notebook di fascia alta è l’852GM, un prodotto in grado di funzionare congiuntamente con i P4 e i Celeron mobile, supportare le memorie DDR 266/200 e un bus di sistema di 400 MHz. Il chipset comprende inoltre sei porte Hi-Speed USB (2.0).

Intel ha spiegato che l’852GM supporta poi funzioni evolute di power management che contribuiscono a prolungare la durata della batteria dei PC portatili, tra cui la tecnologia Intel SpeedStep avanzata e le modalità Intel Deep Sleep e Deeper Sleep.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Avanti cosi'
    Si scelga e si proceda
    • Anonimo scrive:
      Re: Avanti cosi'
      Hanno paura della pirateria e non si decidono perchè non vedono la soluzione che fa comodo a loro... e intanto la gente non compra!
  • Anonimo scrive:
    MA CHE COGLI0NII !!!!!
    La gente non ha ancora finito di pagarsi i lettori dvd, che subito gli cambiano standard !!!!E' bellissimo (si fa per dire) pensare di andare in negozio a comprare un film e scoprire che il tuo lettore di 6 mesi di vita è ormai obsoleto. La cosa triste è che la gente si precipiterà a comprarlo....siamo veremente un massa di COGLI0NI....e fate girare l'economia mi raccomandoAiaceP.S. Alla luce dei fatti mi chiedo se non sia meglio comprarsi un portatilino da tenere sopra la TV, perlomemo son sicuro che per qualche anno leggerà di tutto.
    • DKDIB scrive:
      Re: MA CHE COGLI0NII !!!!!
      Se le persone sono talmente idiote da comprearsi gli ultimi gingilli tecnologici a prescindere dalla loro utilita' (o anke i prodotti reclamizzati piuttosto ke quelli di marca, fate voi) penso ke non debbano lagnarsi con nessuno, se non con loro stessi.A parte questo...1- Tutt' ora e' sempre possibile reperire un film in VHS (figuriamoci ke x certi album si trova persino la ver su MC).2- Devono ancora decidere come comprimere i video ke metteranno su questi nuovi diski: ne passerano ancora di anni prima ke escano film nel nuovo formato (a patto ke escano: si tratta d' un device pensato + ke altro x la registrazione domestica).
  • Anonimo scrive:
    grandi!
    "... il WM9 di Microsoft: quest'ultimo, sebbene definito da più parti di ottima qualità, ha il grosso difetto di essere il parto di un'unica azienda e, come tale, una sua eventuale scelta verrebbe considerata dalla maggioranza dei membri del DVD Forum assai poco "politically correct"."visto cosa ci si guadagna a fare sempre la parte degli squali? la gente impara a stare alla larga, anche quando fai ottimi prodotti!
    • Sarge scrive:
      Re: grandi!
      - Scritto da: Anonimo
      "... il WM9 di Microsoft: quest'ultimo,
      sebbene definito da più parti di ottima
      qualità, ha il grosso difetto di essere il
      parto di un'unica azienda e, come tale, una
      sua eventuale scelta verrebbe considerata
      dalla maggioranza dei membri del DVD Forum
      assai poco "politically correct"."

      visto cosa ci si guadagna a fare sempre la
      parte degli squali? la gente impara a stare
      alla larga, anche quando fai ottimi
      prodotti!Che figata eh? Cosi' un prodotto forse migliore verra' bocciato. Pazienza, e' per motivi come questi che abbiamo quelle schifose videocassette VHS.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: grandi!

        Che figata eh? Cosi' un prodotto forse
        migliore verra' bocciato. Pazienza, e' per
        motivi come questi che abbiamo quelle
        schifose videocassette VHS.E' una figata che Windows Merda Player venga bocciato.
        • DKDIB scrive:
          Re: grandi!
          A stupid guy wrote:
          E' una figata che Windows Merda Player venga
          bocciato.'Zo c' entra il Media Player???Stiam parlando di algoritimi di compressione, mica d' applicatibi...Non spariam cazzate, ok?
        • Sarge scrive:
          Re: grandi!
          - Scritto da: Anonimo


          Che figata eh? Cosi' un prodotto forse

          migliore verra' bocciato. Pazienza, e' per

          motivi come questi che abbiamo quelle

          schifose videocassette VHS.

          E' una figata che Windows Merda Player venga
          bocciato.Con questo dimostri di essere semplicemente uno che non sa quello che scrive. Torna a giocare.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: grandi!
        - Scritto da: Sarge

        - Scritto da: Anonimo

        "... il WM9 di Microsoft: quest'ultimo,

        sebbene definito da più parti di ottima

        qualità, ha il grosso difetto di essere il

        parto di un'unica azienda e, come tale,
        una

        sua eventuale scelta verrebbe considerata

        dalla maggioranza dei membri del DVD Forum

        assai poco "politically correct"."



        visto cosa ci si guadagna a fare sempre la

        parte degli squali? la gente impara a
        stare

        alla larga, anche quando fai ottimi

        prodotti!

        Che figata eh? Cosi' un prodotto forse
        migliore verra' bocciato. Pazienza, e' per
        motivi come questi che abbiamo quelle
        schifose videocassette VHS.

        SalutiLa prossima volta MS renda pubblici i sorgenti! Era ora che il fatto che MS sta' sulle palle per le sue politichemonopolistiche avesse qualche effetto sulle scelte di eventualipartner di MS.
        • Anonimo scrive:
          Re: grandi!





          Che figata eh? Cosi' un prodotto forse

          migliore verra' bocciato. Pazienza, e' per

          motivi come questi che abbiamo quelle

          schifose videocassette VHS.il sistema VHS e' stato imposto dal mercato, o megliodai "contenuti" delle videocassette...I sistemi hardware proprietari alla lunga sono sempre statibocciati a privilegio di quelli "open" (vedi la fine di Amiga, MAC,Next, contro IBM-compatibili). Mi stupisco come certi produttorinon abbiano ancora imparato la lezione e vogliano fareharakiri con sistemi come Palladium...



          Saluti

          La prossima volta MS renda pubblici i
          sorgenti!
          Era ora che il fatto che MS sta' sulle palle
          per le sue politiche
          monopolistiche avesse qualche effetto sulle
          scelte di eventuali
          partner di MS.Il problema attualmente va ben oltre avere i sorgenti pubblici,che al limite dovrebbero essere sotto licenza GNU GPL o BSD(ma la M$ non lo farà mai...). Altrimenti che te ne fai dei sorgentise poi puoi solo "guardare ma non toccare..."?Il vero problema sono i BREVETTI di questi formati. I brevetti prevedono infatti che si paghino le royalties anche nel casoi sorgenti siano "free" o "opensource" in ambito GPL o meno.E' il caso dell'MP3.L'MPEG4 (oltre a essere coperto da una serie di brevetti) ha una licenza "canaglia" che prevede il pagamento di 25 centesimi di dollaro per ogni codec distribuito, oppure 1 milione di dollari una tantum, oppure 0,000333 dollari per ogni minuto di filmato. Anche WMA ha una licenza simile (pero' per dimostrare che loro sono più economici hanno "abbassato" il prezzo a 20 centesimi di dollaro).Ciao.A proposito di cassette VHS, qualcuno sa che fine hafatto il sistema Digital-VHS? Se non erro era un formato chepoteva immagazzinare fino a 22GB di dati non compressi. Ora ilcodec che si puo' utilizzare dipende principalmente dall'elettronica,e puo' essere quindi qualunque (DIVX, XVID, etc.) per cui mi stupisco che non ci sia stato ancora nessuno che, comequelli della Kiss Tecnlogy, produca un lettore DigitalVHS (e quindi anche un registratore) compatibile con questi formati. 22GB potrebbe volere dire 30-40 ore di registrazione.
          • gerry scrive:
            Re: grandi!
            - Scritto da: Anonimo
            Il vero problema sono i BREVETTI di questi
            formati. I brevetti prevedono infatti che si
            paghino le royalties anche nel caso
            i sorgenti siano "free" o "opensource" in
            ambito GPL o meno.Io mi domando, ma allo stato attuale della tecnologia non potrebbero scegliere di adottare più di una soluzione?Si prevedono 2 codec in alternativa (uno open e uno proprietario), è molto più costoso implementarli tutti nei lettori?
          • Anonimo scrive:
            Re: grandi!
            bhe i nastri magnetici si deteriorano e/o smaghetizzano col tempo, poi le cassetto sono + ingombranti e un' altro problema e' che 22 giga sono troppi, mi spiego, dopo in una cassetta ci starebbero troppi dati e non venderebbero + cassette... pare assurdo, ma se qualcuno analizzasse il formato Photo CD della Kodak se ne accorgerebbe, dentro a un CD da 650 mega ci stanno al massimo 40 foto, ogni singolo file e' enorme senza peraltro avere una qualita' per nulla superiore ...ho preso un photo CD e ho convertito tutte le immagini in esso contenute in jpg a media compressione, praticamente indistinguibili dalle originali, e ho ottenuto meno di 5 mega di files ... pero' il formato Kodak riempiva per intero il CD... avrebbero meno guadagno se tu arrivassi con 400 rullini a sviluppare e questi alla fine stanno tutti su un solo CD .. politica commerciale, schifosa e odiosa ma e' cosi' ....
          • Anonimo scrive:
            Re: grandi!
            - Scritto da: Anonimo
            bhe i nastri magnetici si deteriorano e/o
            smaghetizzano col tempo, poi le cassetto
            sono + ingombranti e un' altro problema e'
            che 22 giga sono troppi, mi spiego, dopo in
            una cassetta ci starebbero troppi dati e non
            venderebbero + cassette... pare assurdo, ma
            se qualcuno analizzasse il formato Photo CD
            della Kodak se ne accorgerebbe, dentro a un
            CD da 650 mega ci stanno al massimo 40 foto,hai provato in PNG che e' 0 lossy?
            ogni singolo file e' enorme senza peraltro
            avere una qualita' per nulla superiore ...
            ho preso un photo CD e ho convertito tutte
            le immagini in esso contenute in jpg a media
            compressione, praticamente indistinguibili
            dalle originali, e ho ottenuto meno di 5
            mega di files ... pero' il formato Kodak
            riempiva per intero il CD... avrebbero meno
            guadagno se tu arrivassi con 400 rullini a
            sviluppare e questi alla fine stanno tutti
            su un solo CD .. politica commerciale,
            schifosa e odiosa ma e' cosi' ....Hai produttori di videoregistratori credo non gliene importiun fico secco se nelle cassette ci stanno 50 filmdi qualita' MPEG4, a meno che non siano ancheproduttori di cassette. E comunque basta che unoo due produttori tirino fuori dei modelli di successoche tutti seguiranno. Pensa al lettore DVD da salotto,il KISS DP450? Secondo te quanto tempo ci vorra'affinche' tutti si mettano a produrre lettori di questotipo? Gia' sono usciti due cloni (il DeRevoy 3200DXe il Bush 2523).Casomai bisogna dire che rispetto ai comuni lettori DVD la meccanica dei videoregistratori e' leggermente piu' pesante e costosa.Comunque 33 CD sono piu' ingombranti e soprattutto piu'di una cassetta VHS (Certo il Seek e' quello che e'...).
          • Anonimo scrive:
            Re: grandi!
            si ma nel mondo delle tecnologia suggede troppo spesso che se un prodotto cozza con gli interessi di tanti altri, sopratutto altri che hanno i soldi, come case disco/cinegrafiche il prodotto viene boicottato...
      • gerry scrive:
        Re: grandi!
        - Scritto da: Sarge
        Che figata eh? Cosi' un prodotto forse
        migliore verra' bocciato. Pazienza, e' per
        motivi come questi che abbiamo quelle
        schifose videocassette VHS.Un prodotto ha un prezzo limite, anche se è ottimo come prodotto nessuno lo acquista se costa troppo.Se il prezzo da pagare è legarsi mani e piedi a MS potrebbero averlo (giustamente) considerato troppo caro.
Chiudi i commenti