NYT: iPad o non iPad, questo il dilemma

Indiscrezioni parlano di dubbi circa il prezzo d'abbonamento per la versione per il tablet: una guerra intestina tra giornalisti del cartaceo e reparto digitale sarebbe tuttora in corso

Roma – Secondo un’ indiscrezione , la direzione digitale e quella del carteceo del New York Times si contrappongono sulla strategia da utilizzare per la distribuzione del quotidiano su iPad: questione non da poco, e che per il momento appare difficilmente conciliabile visto la distanza tra i due piani proposti. La voce, non ufficiale, è stata riportata da alcuni giornali , e racconta dei vertici del giornale ancora indecisi sulle scelte da adottare.

L’intenzione della direzione digitale sarebbe infatti di predisporre un abbonamento massimo a 10 dollari al mese , cifra che rispecchierebbe l’abbattimento dei costi e che punterebbe ad allargarsi il più possibile sulla nuova piattaforma. L’unità che gestisce la pubblicazione, da parte sua, vorrebbe imporre una quota d’abbonamento tra i 20 e i 30 dollari . Per difendere i canali tradizionali, il mezzo cartaceo e l’attuale modello di business. Ad appoggiare la loro posizione ci sarebbe, sembrerebbe, il presidente del Gruppo New York Times Media Scott Heekin-Canedy.

La questione non riguarderebbe, infatti, solamente il prezzo da imporre nel breve periodo, ma una più sistematica politica a lungo termine . Mantenere un prezzo troppo basso rischia infatti di dirottare sul digitale anche gli abbonati (e in generale gli utenti) cartacei. Ma alzarlo troppo significa renderlo poco appetibile, anche rispetto all’accesso ancora gratuito del sito Web.

Inoltre, tra le due direzione c’è una sorta di sovrapposizione di competenze : i responsabili della stampa cartacea vorrebbero il controllo delle decisioni circa la versione per iPad, perché a loro dire rappresenterebbe solo una diversa forma di distribuzione di copie; al contrario la direzione digitale, che si occuperà in ogni caso dei contenuti interattivi, non vuole che tutte le altre scelte ricadano nell’orbita degli uffici più tradizionali dell’azienda.

Il prezzo definito oggi, infine, potrebbe determinare il valore del possibile profitto negli anni a venire per il giornale.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aid85 scrive:
    gli spot pubblicitari = LOL
    Una volta sapevo che le pubblicità fraudolente erano un crimine oggi sembra più simile a un obbligo !!!Non c'è gestore telefonico isp mobile o fisso che nelle pubblicitàspari fantaXXXXXXX sui servizi !!!!http://my.opera.com/aid85/blog/2009/05/09/nuove-tecnologie-vecchia-truffe
  • Sea Star scrive:
    Scatti anticipati
    "Internet per il telefonino venduta in modo semi-truffaldino con pacchetti di 15 minuti ciascuno." Vero... La gestione degli scatti anticipati di 15 minuti è una prepotenza manifesta. E tale gestione viene mantenuta anche quando la disconnessione è imputabile alla rete. E i gestori sono tutti allineati: scatto di quindici minuti per Tim, Vodafone, 3, Wind. Chissà dove sono le authorities, quella per le comunicazioni e quella dell'antitrust, mantenute, beninteso, da noi.
    • trinitron scrive:
      Re: Scatti anticipati
      H3g offre 3 gb al mese a 5 euro. Se usi solo web e posta neanche li consumi tutti. A marzo finiscono l`upgrade della rete e la banda piena arrivera` per tutti.
  • Franco Cinel scrive:
    Internet mobile e semi truffe
    Internet per il telefonino venduta in modo semi-truffaldino con pacchetti di 15 minuti ciascuno. Fra cadute di linea partenze involontarie mi sono mangiato 50 in circa un giorno. Sto parlando di Wind, ma gli altri non sono miglioriNon so come mai chi deve vigilare permette di pubblicare simili offerte o sono incapaci o collusi
  • x x scrive:
    Connessione..
    "Mentre si legge una pagina, si guardano foto o si visiona la propria posta - viene spiegato - il tempo corre, ma non c'è connessione."La connessione è instaurata, quindi c'è connessione.Una volta instaurata la connessione, in layer 1 e 2 c'è sempre comunicazione (anche solo per pacchetti di controllo) con l'apparato remoto.A parte questo: le tariffe solo alte.
    • gabryfan82 scrive:
      Re: Connessione..
      se la tariffa fosse a volume i priblemi non si porrebbero.Wind la da... o meglio da la internet no stop che con 9 al mese ti da 1 GB al mese a velocità piena e poi illimitati GB a 22 kb / s (non di cella ma di banda utente)
      • Valeren scrive:
        Re: Connessione..
        Tu sai che 32 kbps son quattro kilobytes al secondo ?Quindi nel 2010 torniamo a velocità modem?Prova ad aprire la home del Corriere con quella banda.
        • ephestione scrive:
          Re: Connessione..
          guarda, nella situazione da terzo mondo telematico in cui ci troviamo... benvengano anche i 4 kbyte al secondo illimitati.Io con galactica prima e con liberosogno poi, ho avuto una "infanzia internet" felicissima, e se devo accedere a email, twitter, e forum, e 4kb/s sono perfetti, una volta me li facevo bastare anche per scaricare serie intere di fansubs da centinaia di mb.Ma francamente... prima che arrivi a consumare 1GB a velocità piena, da un cellulare, vuoi che non finisca il mese? ;)Si tratta comunque di una promozione apripista, un po' alla volta arriveremo alle flat mobili anche qui in italia, basta credere nella provvidenza :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 febbraio 2010 22.12-----------------------------------------------------------
  • Carlo scrive:
    7.2 Mbps??un miraggio!!
    "7,2 Megabit è la velocità potenziale della cella - si legge nel documento ottenuto da Punto Informatico - non quella a cui potrà navigare l'utente. Tale velocità verrà poi ripartita tra tutti gli utenti connessi a quella cella in quel determinato momento"Verissimo, infatti col passare del tempo la connessione sta diventando sempre più lenta soprattutto la sera, si vede che nella mia cella molte persone usano la chiavetta...altro che 7.2 Mbps, ormai è impossibile anche vedere i video di youtube senza fare prima un bel po di buffering e in download si fatica a raggiungere i 20 k/sec.Speriamo che qualcosa si muova perchè di questo passo temo che arriveremo in breve alla saturazione della banda nelle celle
    • eclettico scrive:
      Re: 7.2 Mbps??un miraggio!!
      Aggiungi pure che neppure la banda tra cella a cavo è illimitata...
    • ruppolo scrive:
      Re: 7.2 Mbps??un miraggio!!
      Questo è un'altra faccia delle pirateria, altri danni. Per questo vado affermando che i pirati sono ignoranti.
      • angros scrive:
        Re: 7.2 Mbps??un miraggio!!
        Non c'entra con la pirateria: se noti, Carlo si lamentava della ridotta velocità alla sera (quando la gente è a casa, e magari si guarda youtube ed altri filmati in streaming).Chi scarica con il P2P di solito lo fa di notte, nelle ore in cui la banda è più libera, oppure 24 ore su 24 (e allora rallenterebbe sempre, non solo alla sera)
  • il signor rossi scrive:
    E quindi?
    L'operatore ti dice "fino a 7,2 mbit"... è da 10 anni che la velocità nelle connessioni, fisse o mobili che siano, non è garantita e si sa. Ma se si concentrassero su cose più importanti?
    • albertobs88 scrive:
      Re: E quindi?
      - Scritto da: il signor rossi
      L'operatore ti dice "fino a 7,2 mbit"... è da 10
      anni che la velocità nelle connessioni, fisse o
      mobili che siano, non è garantita e si sa. Ma se
      si concentrassero su cose più importanti?Qui è diverso.L'adsl fissa esce dalla centrale a quella velocità; più abiti lontano e i cavi sono rovinati, più si attenua.Con le linee mobili invece intendono la velocità totale della cella a cui il cellulare si collega.Tanto per capirci:Velocità della cella: 7.2mbpsSe ci sono 2 utenti collegati ognuno sfrutta 3.6mbps, se sono 3 ognuno 2.4mbps..... ogni volta si riduce...Quello che intende dire l'articolo, a parte che l'Italia è una giungla in fatto di connessioni, è che gli operatori fanno quello che vogliono, a partire dalle sessioni anticipate di 15 minuti, alla quasi impossibilità di sapere quanto traffico è stato usato...Inoltre vorrebbero far contare solamente il tempo in cui la connessione è "attiva", non mentre sei connesso ma non stai navigando.Se qualcuno ha buona memoria si ricorderà che era sucXXXXX anche per le chiamate una decina di anni fa...
      • il signor rossi scrive:
        Re: E quindi?
        - Scritto da: albertobs88
        Qui è diverso.
        L'adsl fissa esce dalla centrale a quella
        velocità; più abiti lontano e i cavi sono
        rovinati, più si
        attenua.beh, questo è solo uno degli aspetti, se fosse così tu avresti una velocità X (minore del massimo a causa dell'attenuazione) ma comunque garantita. Invece la velocità della ADSL dipende anche dal fatto che a ogni gruppo di utenti collegati viene assegnata una certa banda, quindi la tua velocità dipende anche dalla banda libera, cioè da quanti utenti attualmente collegati alla tua centrale stanno scaricando.La situazione non è proprio quella delle linee mobili (nel senso che la banda della centrale è comunque molto maggiore della tua banda massima, perciò tu puoi andare al massimo anche se un certo numero di utenti sta scaricando contemoraneamente a te), ma simile. Prova a vedere a quanto va la tua adsl di giorno o alle tre di notte...
        Con le linee mobili invece intendono la velocità
        totale della cella a cui il cellulare si
        collega.
        Tanto per capirci:
        Velocità della cella: 7.2mbps
        Se ci sono 2 utenti collegati ognuno sfrutta
        3.6mbps, se sono 3 ognuno 2.4mbps..... ogni volta
        si
        riduce...esatto, come con l'adsl, anche se in misura minore. E ad ogni modo, se sei l'unico collegato puoi sfruttare tutti i 7.2 mbps della cella, quindi non vedo dove stia il messaggio ingannevole... è ovvio che se uno non ha chiaro il significato di quel "fino a" dovrebbe prima chiedere. Se invece lo ignora e si aspetta di poter navigare a 7,2 mbps fissi l'errore è suo...
        Quello che intende dire l'articolo, a parte che
        l'Italia è una giungla in fatto di connessioni, è
        che gli operatori fanno quello che vogliono, a
        partire dalle sessioni anticipate di 15 minuti,
        alla quasi impossibilità di sapere quanto
        traffico è stato
        usato...
        Inoltre vorrebbero far contare solamente il tempo
        in cui la connessione è "attiva", non mentre sei
        connesso ma non stai
        navigando.

        Se qualcuno ha buona memoria si ricorderà che era
        sucXXXXX anche per le chiamate una decina di anni
        fa...ho buonissima memoria, ricordo tantissimi casi veramente indecenti e sono d'accordo con quanto dici, tuttavia questo mi pare proprio l'esempio sbagliato!
Chiudi i commenti