Office 365, ora anche per uso personale

Microsoft svela una nuova versione in abbonamento della sua suite. Pensata per il singolo utente, con un prezzo scontato rispetto alla Home Premium

Roma – In primavera Office 365 costerà meno: la versione Personal, appena annunciata da Microsoft, è pensata per gli utenti con un singolo PC e un tablet, e costerà 69 dollari l’anno o 7 dollari al mese. La decisione di offrire questo nuovo pacchetto a prezzo calmierato è stata presa a Redmond per andare incontro alle esigenze di chi non ha tanti computer in casa, e dovrebbe permettere di aggiungere altri abbonati che hanno esigenze diverse da quelle di una famiglia.

Le funzioni di base di Office 365 restano le stesse: assieme al pacchetto per Windows o Mac, aggiornabile all’ultima versione se rilasciata nel corso di validità dell’abbonamento, si ottengono 20GB di spazio su OneDrive (da sommare ai 7 di base per tutti) e 60 minuti di chiamate via Skype. In più, si può attivare un app Office su un tablet o uno smartphone, consentendo di consultare e modificare i propri documenti anche in mobilità. La differenza rispetto alla versione precedente, la Home Premium da 99 dollari l’anno (99 euro in Italia, o in alternativa 9,99 euro al mese), è che quest’ultima permette di installare Office su 5 PC (indifferentemente Mac o Windows) e cinque dispositivi mobile: il cliente ideale di questo pacchetto è la famiglia composta da due o più membri, ciascuno con il proprio computer.

Va detto che la versione Home Premium, che con il rilascio della Personal sarà ribattezzata semplicemente “Home”, si trova già comunemente in vendita in versione abbonamento annuale a un prezzo inferiore ai 99 euro canonici consigliati . La Personal, che probabilmente per analogia sarà in vendita nel Belpaese a 69 euro, condividerà facilmente lo stesso destino: difficile che a Redmond non lo immaginino, ma la decisione sarà stata presa anche per tenere testa alla concorrenza (gratuita) che negli ultimi tempi si è fatta più complessa per Office. L’obiettivo di Microsoft, inoltre, è senz’altro anche quello di convertire quanti più clienti possibile dalla formula del singolo acquisto (o della copia di Office in bundle col PC), a un abbonamento da rinnovare di mese in mese o di anno in anno, garantendo un introito costante non legato al rilascio delle nuove versioni della suite. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti