OKX Exchange: Recensione e Guida Pratica 2023| Pro e contro

OKX Exchange: Recensione e Guida Pratica 2023| Pro e contro

Michelangelo Ricupati
Pubblicato il 21 apr 2023 - Aggiornato il 13 dic 2023

Con l’avvento delle criptovalute e la diffusione del mondo degli investimenti, che adesso è accessibile direttamente dal proprio smartphone, sono tantissimi gli utenti in cerca del miglior Exchange per scambiare i propri fondi.

Tra questi, OKX Exchange si distingue per le sue numerose funzionalità e per la facilità di utilizzo. Ma cos’è esattamente OKX Exchange e come funziona nello specifico? Vedremo tutto in questa guida completa, in cui analizzeremo le commissioni, le criptovalute disponibili, i metodi di pagamento accettati e tutto quello che c’è da sapere sulla piattaforma.

Cos’è OKX Exchange

OKX, conosciuto precedentemente come OKEx Exchange, è una piattaforma di scambio di criptovalute che consente di comprare, vendere e detenere asset digitali in maniera abbastanza semplice e intuitiva.

Sono disponibili al suo interno diverse centinaia di monete digitali, e sono inclusi servizi aggiuntivi per massimizzare le proprie entrate e ottimizzare la gestione del proprio portafoglio d’investimento.

Non a caso, OKEx Exchange è disponibile in più di 100 Paesi e ha un volume di trading giornaliero di circa 500 milioni di dollari, grazie anche alla presenza di mercati futures, a margine, opzioni o perpetual.

Per quanto riguarda la sua fondazione, OKX è stato fondato nel 2017 da Star Xu ed è adesso sotto proprietà di OK Group. Ad oggi, insieme a piattaforme come Binance, Coinbase, Crypto.com e Kraken, OKX rientra all’interno dei 10 migliori Exchange per volume di scambi giornaliero, posizionandosi all’8° posto nella classifica di CoinmarketCap.

L’Exchange ha cambiato nome da OKEx a OKX nel gennaio 2022 e, nel mese di luglio, ha ricevuto una licenza per lo scambio di asset virtuali presso Dubai, offrendo quindi accesso ad un bacino di utenza decisamente maggiore.

Con i servizi odierni, oltre allo scambio degli asset, è possibile accedere a soluzioni di staking, prestiti DeFi e molto altro in modo da ottenere dei ritorni passivi sui propri investimenti, a seconda del proprio profilo di rischio.

Di seguito alcuni dati utili per capire cos’è OKEx Exchange:

🏢 Sede e Nascita: Seychelles, 2017
📄 Regolamentazione: Licenze SFO di tipo 1 e 7
💰 Deposito Minimo: Nessuno
📱 App mobile: Sì (Android e iOS)
☎️ Contati: Chat, social (Twitter, Facebook, TikTok, Instagram)
📈 Tipo di Trading: Crypto, Spot, Futures
🌍 Sito Ufficiale: [affiliate_program_stored_link id=396901]https://www.okx.com/it[/affiliate_program_stored_link]

Caratteristiche e servizi di OKX

Per capire come funziona OKX basta dare un’occhiata al sito internet ufficiale e all’interfaccia della piattaforma, che si presenta con dei comandi abbastanza intuitivi e facili da comprendere.

I servizi sono diversi e sono adatti a numerose esigenze a seconda del profilo dell’investitore, e comprendono servizi di staking, di prestito e DeFi. Di seguito una lista riassuntiva dei principali servizi disponibili su OKX Exchange:

  • dual investment: il servizio di dual investment consente di fare un “doppio investimento”, ovvero di investire su una coppia indipendentemente dalla direzione del mercato, ad esempio su coppie come BTC/USDT;
  • risparmi vincolati: all’interno di OKX è possibile accedere ad una sezione di risparmio che, vincolando i propri fondi, consente di ottenere degli interessi fissi in modo completamente passivo;
  • stablecoins: come per la sezione risparmi, è possibile depositare stablecoin e ottenere un rendimento fisso o variabile senza che l’asset sia influenzato dalla volatilità di mercato;
  • reddito fisso: tramite la sezione Earn di OKX è possibile ottenere un rendimento sotto forma di interessi di prestito impegnando un valore superiore al prestito stesso.
  • staking: lo staking è una forma di rendimento diffusa nel mondo DeFi, e consente di ottenere ricompense depositando i propri fondi e, allo stesso tempo, aumentando la sicurezza del network;
  • DeFi: investendo nella sezione DeFi, OKX consente di ottenere determinati token come forma di ricompensa, in modo da diversificare il portafoglio;
  • offerte flash: le offerte flash servono per guadagnare il più possibile in tempi ristretti, e hanno una disponibilità limitata in base al periodo e alle condizioni di mercato.

Chiaramente, è bene accedere ad uno o più servizi solamente dopo aver capito come funziona OKX, in modo da comprendere appieno i rischi correlati e per valutare se un prodotto può essere effettivamente conveniente in base alla propria strategia.

Inoltre, al di fuori della sezione Earn sono presenti le funzioni OKX Wallet e OKX Academy, entrambe molto valide sia per esperti che per principianti.

OKX Wallet

Molti utenti preferiscono conservare le proprie criptovalute all’interno di wallet non-custodial, ovvero portafogli di cui solamente il proprietario conosce le chiavi private. In questo modo è possibile salvaguardare i propri fondi e non dipendere completamente dall’Exchange centralizzato.

A tal proposito, OKX mette a disposizione degli investitori un suo wallet nativo, ovvero OKX Wallet, installabile come estensione web e accessibile sia da computer che da cellulare. Il portafoglio offre l’accesso ad oltre 3000 token e consente di accedere al mondo Web 3.0 interagendo con dApp e DEX di qualsiasi tipo.

Tra l’altro, OKX Wallet è un portafoglio multi chain EVM compatibile. Ciò significa che può essere utilizzato con tutti i protocolli EVM, ovvero basati su Ethereum Virtual Machine, ma anche con blockchain non EVM.

In futuro, gli sviluppatori abiliteranno la compatibilità di OKX wallet per tantissime altre blockchain, in modo da facilitare ulteriormente l’accesso al mondo decentralizzato.

OKX Academy

OKX Academy, conosciuta anche come OKX Learn, è la sezione di OKEx destinata all’apprendimento. Al suo interno, i trader principianti e tutti coloro che vogliono migliorare le proprie competenze in ambito blockchain e criptovalute, possono trovare informazioni preziose suddivise in capitoli e tutorial.

Tra i vari tutorial, per esempio, è possibile trovare:

  • come aggiungere una rete a Metamask;
  • come funzionano gli audits per le Proof of Reserve;
  • cos’è il paper trading;
  • cosa sono gli ASIC;
  • come funzionano i protocolli decentralizzati.

Come se non bastasse, OKX Academy dispone di diverse guide relative ai pattern grafici, all’analisi tecnica e all’utilizzo di indicatori. Questi, ovviamente, sono solamente alcuni degli argomenti disponibili.

Di conseguenza, prima di iniziare ad utilizzare l’Exchange, è consigliabile dare un’occhiata a questa sezione in modo da essere pienamente consapevoli delle proprie operazioni e minimizzare il rischio correlato all’investimento.

Criptovalute su OKX Exchange

Come già anticipato, su OKX è possibile acquistare centinaia di criptovalute a seconda delle proprie preferenze, della strategia d’investimento e dell’andamento di mercato. Ogni cripto può essere comprata e venduta in maniera immediata, così da poter sfruttare tutte le opportunità disponibili in tempo reale.

Ecco una lista delle principali criptovalute disponibili su OKX Exchange:

Sono anche disponibili criptovalute più recenti e in trend come Polygon (MATIC), Arbitrum (ARB) e Optimism (OP).

Commissioni e prezzi su OKX

Come tutti gli altri Exchange in circolazione, anche OKX riesce a guadagnare e sostenersi grazie alle commissioni pagate dagli utenti per l’esecuzione delle transazioni. Queste vengono applicate in particolare in fase di scambio, ovvero quando si acquista, si vende o si converte una criptovaluta.

L’importo della commissione viene stabilito in base al “livello” degli utenti, che a loro volta sono suddivisi in livelli standard e livelli VIP. Per quanto riguarda gli utenti standard, questi sono classificati a seconda del numero di OKB detenuti, ovvero il token nativo della piattaforma che consente di avere benefit e scontistiche sulle commissioni.

Gli utenti VIP, invece, sono classificati in base al loro volume di trading degli ultimi 30 giorni e in base al saldo detenuto sull’Exchange.

Una volta soddisfatti i requisiti richiesti, l’utente può accedere a scontistiche esclusive. Ecco una lista riassuntiva dei principali livelli per utenti standard sui mercati spot, con indicato il numero di OKB da detenere e l’importo delle commissioni maker e taker:

  • Livello 1 < 500 OKB: commissioni maker 0,080%; commissioni taker 0,100%
  • Livello 2 ≥ 500 OKB: commissioni maker 0,075%; commissioni taker 0,095%
  • Livello 3 ≥ 1.000 OKB: commissioni maker 0,070%; commissioni taker 0,090%
  • Livello 4 ≥ 1.500 OKB: commissioni maker 0,065%; commissioni taker 0,085%
  • Livello 5 ≥ 2.000 OKB: commissioni maker 0,060%; commissioni taker 0,080%

Stando alle istruzioni di OKX, lo snapshot degli asset detenuti viene effettuato ogni giorno alle 16:00 UTC, convertendo il valore in USDT in quel preciso momento.

Metodi di pagamento accettati su OKX Exchange

Come accade sui migliori Exchange di criptovalute, anche OKX accetta numerosi metodi di pagamento per facilitare l’accesso al mondo blockchain a tutti gli utenti. Difatti, è possibile investire su OKX utilizzando la propria carta di credito, emettendo un bonifico o utilizzando criptovalute detenute su altri wallet.

Per acquistare con carta di credito, basta selezionare la valuta FIAT desiderata (es. euro o dollaro) e indicare carta di credito come metodo di pagamento. I circuiti supportati sono Visa, MasterCard ed ApplePay, quindi è molto semplice trovare la soluzione migliore per le proprie esigenze.

Se, invece, si preferisce usare il bonifico bancario, basta selezionare bonifico tra i metodi di pagamento e selezionare la criptovaluta desiderata. Per i depositi di questo tipo non viene applicata alcuna commissione, in quanto queste vengono calcolate al momento del prelievo.

Per chi preferisce usare solamente le criptovalute, è possibile inviare token da un altro wallet o da un altro Exchange, ricordandosi di effettuare il deposito selezionando l’indirizzo e la rete corretta. Una volta inviate le crypto, queste potranno essere convertite tramite la funzione “Converti”.

OKX Exchange Pro e Contro

Come abbiamo potuto appurare, OKX Exchange è una piattaforma abbastanza affidabile e con ottime recensioni da parte degli utenti, tant’è che è riuscita ad inserirsi nella Top 10 delle classifiche di Coinmarketcap per volume di trading e per apprezzamento da parte degli investitori.

Tra gli aspetti positivi citiamo sicuramente il gran numero di criptovalute disponibili e la grande varietà di servizi offerti, come soluzioni di staking, di prestito e di risparmio. Inoltre, l’elevato volume di trading è simbolo di liquidità, quindi gli scambi avvengono in maniera immediata e i prezzi sono aggiornati in tempo reale.

Tra i punti a sfavore, però, sottolineiamo la mancanza di licenze ufficiali da parte di autorità italiane e l’importo delle commissioni, un po’ alto rispetto alla concorrenza.

Pro
Contro
Pro
  • buon numero di criptovalute disponibili e scambiabili
  • numerosi servizi per ottimizzare i guadagni, come staking, risparmi e dual investment
  • sezione Academy per migliorare le proprie competenze
  • elevati volumi di trading e tanta liquidità per scambi immediati
Contro
  • nessuna presenza di licenze ufficiali italiane
  • commissioni elevate rispetto ad altre piattaforme
  • sono disponibili soltanto criptovalute, e non prodotti come ETF, azioni o materie prime
  • nessun conto demo disponibile

Sicurezza di OKX Exchange

La sicurezza di un Exchange dipende da tantissimi fattori, ed è spesso legata alla bravura dell’utente che riesce a non cadere nelle trappole attuate da hacker e malintenzionati. Capita spesso, infatti, di incolpare l’Exchange di truffe e furti quando, in realtà, si è stati semplicemente vittima di un attacco di phishing o di un furto di dati.

La prima cosa da fare per stare al sicuro su OKX Exchange e su tutte le altre piattaforme è quella di avere una mail poco utilizzata e con una scarsa presenza di spam, creando una password sicura e utilizzando sistemi di sicurezza come Face ID e Authenticator, che aggiungono uno strato di protezione in più.

Dall’altro lato, OKX detiene le risorse degli utenti all’interno di sistemi online e offline, tutti protetti da tecnologie multisig e con numerosi backup disponibili. Allo stesso tempo, OKX ha creato il cosiddetto Risk Shield, ovvero un fondo di riserva in cui viene allocata parte dei guadagni della piattaforma, che al momento ammonta a più di 700.000.000$. 

Chiaramente, in caso di perdita di fondi, è consigliabile contattare subito l’assistenza per capire se si può essere rimborsati.

Come aprire un conto su OKX

Aprire un conto su OKX è semplicissimo, in quanto sono previsti i classici passaggi richiesti da quasi tutti gli Exchange in circolazione. La prima cosa da fare è recarsi sul sito ufficiale di OKX e cliccare su Iscriviti in alto a destra.

Ci si può registrare tramite e-mail o cellulare a seconda delle proprie preferenze, e verrà quindi inviata una mail o un SMS per confermare la registrazione. Una volta confermata, la registrazione è completata, ma bisogna effettuare il KYC per poter iniziare a fare trading sulla piattaforma.

Per il KYC verranno richiesti i soliti documenti d’identità (carta d’identità, patente). Inoltre, viene richiesto un video selfie per il riconoscimento facciale, in modo che la piattaforma si accerti della corrispondenza tra documenti e volto dell’utente.

Una volta eseguita la registrazione, basta depositare i propri fondi secondo i metodi di pagamento che abbiamo illustrato sopra.

Prelevare e depositare su OKX

Depositare su OKX non è un’operazione difficile, e può essere fatto in diversi modi a seconda delle proprie preferenze, ovvero tramite:

  • carta di credito;
  • bonifico;
  • un altro wallet o Exchange.

Nello specifico, per depositare tramite un altro wallet o Exchange bisogna effettuare i seguenti passaggi:

  • selezionare la cripto da depositare, ad esempio Bitcoin;
  • copiare l’indirizzo Bitcoin di OKX e incollarlo nell’apposito campo nell’altro wallet/Exchange;
  • selezionare, sempre nell’altra piattaforma, la rete corretta (es. Blockchain Bitcoin);
  • ricordarsi che solitamente sono previste delle commissioni per il trasferimento;
  • attendere l’esecuzione della transazione.

Dall’altro lato, un piccolo limite di OKX è legato ai prelievi. Difatti, su OKX Exchange non è possibile prelevare valute FIAT, ma solamente crypto.

Ci sono due modalità di prelievo: prelievo on-chain e prelievo interno.

Nel primo caso, bisogna aprire l’app, cliccare su “Attività” e selezionare la crypto da prelevare (es. USDT). Dopodiché, cliccare su “Prelievo”, scegliere la rete (es. USDT-TRC20), incollare l’indirizzo del wallet su cui inviare i fondi, digitare l’importo e premere “Invia”. Verrà poi chiesta la password di conferma per completare l’operazione.

Nell’altro caso, invece, si spostano i fondi da un wallet all’altro, ad esempio da wallet spot a wallet futures. Bisogna quindi cliccare su Attività>Prelievo, scegliere la crypto e selezionare “Prelievo interno”. Da qui, poi, basta selezionare il conto, digitare l’importo, premere invia e inserire la password.

Se si vogliono prelevare valute FIAT, l’unica soluzione è quella di usare il marketplace P2P di OKX, aggiungendo un metodo di pagamento e collegando il conto bancario. Bisogna quindi vendere le crypto sul marketplace e prelevare l’importo sul wallet e, dopodiché, sul conto collegato.

Opinioni finali

Dopo aver illustrato come funziona OKX e quali sono le sue caratteristiche principali, abbiamo appurato che si tratta di uno dei maggiori Exchange in circolazione, con un buon volume di trading e con tantissime funzioni disponibili.

Non è un caso, d’altronde, che siano milioni gli utenti ad investire tramite la piattaforma, soprattutto per la grande varietà di criptovalute disponibili. Secondo le recensioni su OKX, infatti, si tratta di uno dei migliori Exchange in assoluto, anche se alcuni potrebbero lamentare la mancanza di licenze erogate dallo Stato italiano.

Domande frequenti su OKX Exchange

Come prelevare euro da OKX?

Prelevare euro da OKX non è possibile, in quanto sono abilitati solo i prelievi in crypto. Tuttavia, è possibile sfruttare il marketplace P2P collegando il proprio conto bancario e vendendo le criptovalute desiderate.

OKX ha un wallet?

OKX mette a disposizione degli utenti OKX Wallet, un portafoglio digitale che permette di detenere asset digitali in totale sicurezza e autonomia.

OKX  è un buon Exchange?

Sia in termini di sicurezza che per quanto riguarda i volumi di trading, OKX rientra tra i migliori Exchange in assoluto, classificandosi all’8° posto nel ranking ufficiale di Coinmarketcap.

Come richiedere Carta OKX?

OKX non dispone di nessuna carta di credito o di debito che consente di spendere criptovalute, almeno per il momento.

OKX è sicuro?

OKX è un Exchange sicuro in quanto vengono utilizzati elevati standard di protezione per i fondi degli utenti, che sono conservati online e offline con sistemi multisig, tra i più sicuri in assoluto.

Come depositare su OKX?

Su OKX Exchange è possibile acquistare crypto utilizzando la propria carta di credito o tramite bonifico. In alternativa, si possono depositare criptovalute provenienti da altri wallet o da altri Exchange centralizzati e decentralizzati usando gli appositi indirizzi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.