OnLive, Sony arraffa le briciole

Il pioniere del cloud gaming termina le proprie attività e si vende a Sony: i suoi brevetti saranno probabilmente reinvestiti in PlayStation Now

Roma – Considerata il pioniere del cloud gaming, depositaria di un’esperienza e di tecnologie che non sono state sufficienti a risparmiarle il declino che talvolta affligge i precursori, la piattaforma OnLive ha venduto parte dei propri asset a Sony: il colosso dell’intrattenimento metterà a frutto l’acquisizione dei brevetti consegnando il servizio originario all’oblio.

Dopo la fiducia e i consistenti investimenti iniziali da parte di Warner Bros., Autodesk e AT&T, e il lancio della propria console per il cloud gaming, la piattaforma stava da tempo soffrendo di una contingenza poco favorevole : dopo lo scontro con Microsoft, dalla quale è uscita quasi indenne , dopo il rinfoltirsi della concorrenza nel momento in cui l’offerta di connettività ha iniziato a saper tenere testa a un servizio tanto esoso in termini di banda, OnLive è stata salvata dalla bancarotta, prima del ridimensionamento delle proprie ambizioni avvenuto lo scorso anno.

I server di OnLive saranno deposti il 30 aprile , sono previsti dei rimborsi a favore degli orfani del servizio: OnLive continuerà ad esistere solo in quanto entità commerciale, dedicandosi alla gestione delle sue proprietà intellettuali.

Sony Computer Entertainment si è accaparrata parte degli asset dell’azienda, tra cui 140 brevetti USA e internazionali di cui OnLive era depositaria: non è dato sapere il valore della transazione, né quanto la crisi di OnLive abbia influito sull’affare di Sony. Il colosso videoludico, che aveva già scommesso nel 2012 sull’acquisizione del concorrente di OnLive Gaikai, è probabile reinvesta queste tecnologie nel proprio servizio di cloud gaming di PlayStation Now. “Queste acquisizioni strategiche – ha riferito il dirigente di SCA Philip Rosenberg – aprono la strada a grandi opportunità per i nostri gamer, e garantiscono a Sony un formidabile portfolio brevettuale nell’ambito del cloud gaming. Si tratta di un altro elemento che dimostra il nostro impegno nel voler ampliare le esperienze fruibili nel mondo PlayStation”.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cogito scrive:
    Rape e rapanelli europei
    Teste di rapanello europee: hanno perso l'opportunità di usare Esperanto o Interlingua, che avrebbero posto tutti nella stessa condizione di svantaggio, annullandolo di fatto.Quanto al software: teste di rapanello vendute alle lobby.
    • Hop scrive:
      Re: Rape e rapanelli europei
      - Scritto da: Cogito
      Teste di rapanello europee: hanno perso
      l'opportunità di usare Esperanto o Interlingua,
      che avrebbero posto tutti nella stessa condizione
      di svantaggio, annullandolo di
      fatto.
      Quanto al software: teste di rapanello vendute
      alle
      lobby.Puoi sempre usare Google translate:"European heads of radish: they lost the opportunity to use Esperanto or Interlingua, which would place all in the same disadvantage, canceling it in fact.As for the software: heads radish sold to lobby"
    • Sky scrive:
      Re: Rape e rapanelli europei
      Quoto al 100%.Sono anni che dico che una "lingua europea" ci è necessaria, per tutto, business, tecnologia, vita sociale (europea), ed ovviamente non può essere una lingua già in uso da noi, che darebbe luogo ad indebiti favoritismi (se qualcuno ha mai provato a litigare in inglese credo mi possa capire perfettamente).Poi... perchè inglese, tedesco e francese? il solito discorso potenza -
      usi la mia lingua? noi italiani non siamo esattamente l'ultima ruota del carro, in UE.
  • rgb scrive:
    brevettus
    per mettere tutti d'accordo: in LATINO|
    • Passante scrive:
      Re: brevettus
      - Scritto da: rgb
      per mettere tutti d'accordo: in LATINO|Ma anche Greco che forse è anche più esplicativo.
      • Hop scrive:
        Re: brevettus
        - Scritto da: Passante
        - Scritto da: rgb

        per mettere tutti d'accordo: in LATINO|

        Ma anche Greco che forse è anche più esplicativo.No sono quasi fuori dall' euro :D
        • Passante scrive:
          Re: brevettus
          - Scritto da: Hop
          - Scritto da: Passante

          - Scritto da: rgb


          per mettere tutti d'accordo: in LATINO|

          Ma anche Greco che forse è anche più

          esplicativo.
          No sono quasi fuori dall' euro :DMeglio, così è più neutrale, e comunque parlavo del greco antico :D
    • Leguleio scrive:
      Re: brevettus
      - Scritto da: rgb
      per mettere tutti d'accordo: in LATINO|E se alcuni concetti scientifico-tecnici non esistevano nella lingua di Cicerone, esiste un istituto apposito presso il vaticano che conia i traducenti ufficiali, e non ci sono mai polemiche con i madrelingua. Ecco un termine latino che potrebbe capitare in un brevetto, <I
      cella intima </I
      :http://latinlexicon.org/definition.php?p1=4000602
      • Cicero scrive:
        Re: brevettus
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: rgb

        per mettere tutti d'accordo: in LATINO|

        E se alcuni concetti scientifico-tecnici non
        esistevano nella lingua di Cicerone, esiste un
        istituto apposito presso il vaticano che conia i
        traducenti ufficiali, e non ci sono mai polemiche
        con i madrelingua. Ecco un termine latino che
        potrebbe capitare in un brevetto, <I

        cella intima </I

        :

        http://latinlexicon.org/definition.php?p1=4000602è una opzione weak,feeblehttp://latinlexicon.org/search_latin.php
      • Funz scrive:
        Re: brevettus
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: rgb

        per mettere tutti d'accordo: in LATINO|

        E se alcuni concetti scientifico-tecnici non
        esistevano nella lingua di Cicerone, esiste un
        istituto apposito presso il vaticano che conia i
        traducenti ufficiali, e non ci sono mai polemiche
        con i madrelingua. Ecco un termine latino che
        potrebbe capitare in un brevetto, <I

        cella intima </I

        :

        http://latinlexicon.org/definition.php?p1=4000602Mi sembrerebbe una buona idea, non fosse per il fatto che così il Vaticano potrebbe mettere becco in qualunque ricerca scientifica del pianeta, incluse quelle a loro poco gradite.Assoluta follia. Meglio l'esperanto allora ;D
  • parassita scrive:
    Ho brevettato il brevetto
    Ho brevettato il brevetto, adesso chiunque brevetti qualcosa deve pagarmi! :@
  • Pietro scrive:
    soluzione
    volendo sarebbe semplice risolvere il problema, il brevetto lo si presenta in due lingue soltanto, la propria e in inglese, in inglese per permetterne la lettura a tutto il resto del mondo ma in caso di contestazioni a fare fede sarà solo la versione in lingua madre.Ovviamente si dovrebbero prevedere delle sanzioni se le due versioni non corrispondono almeno per il 99%Con buona pace di francesi e tedeschi
    • Leguleio scrive:
      Re: soluzione

      volendo sarebbe semplice risolvere il problema,
      il brevetto lo si presenta in due lingue
      soltanto, la propria e in inglese, in inglese per
      permetterne la lettura a tutto il resto del mondo
      ma in caso di contestazioni a fare fede sarà solo
      la versione in lingua
      madre.Hanno deciso altrimenti. Si deposita in una lingua a scelta fra inglese, francese e tedesco. Costa di meno.
      • Italiano scrive:
        Re: soluzione


        Hanno deciso altrimenti. Si deposita in una
        lingua a scelta fra inglese, francese e tedesco.
        Costa di
        meno.Costa meno per chi? Gli Inglesi Francesi Tedeschi Italiani sudditi come al solito
        • Leguleio scrive:
          Re: soluzione


          Hanno deciso altrimenti. Si deposita in una

          lingua a scelta fra inglese, francese e tedesco.

          Costa di

          meno.

          Costa meno per chi? Vedo che non hai letto il commento a cui rispondevo: rispetto a depositare il brevetto in doppia copia, la prima in inglese, la seconda a scelta fra le altre 23 lingue riconosciute dalla UE, è stato stabilito che se ne depositerà una sola. È pura matematica, i nazionalismi non c'entrano.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 aprile 2015 10.32-----------------------------------------------------------
          • Italiano scrive:
            Re: soluzione


            È pura matematica, i nazionalismi non
            c'entrano.La pura matematica mi dice che la fattura che dovranno pagare gli italiani spagnoli polacchi e altre nazioni (200 milioni di persone) per la traduzione i tedeschi francesi e inglesi non la dovranno pagare. Meno male che l'europa doveva essere quella dei ponti dove la diversita' era una ricchezza e invece ci ritroviamo sudditi.
          • Leguleio scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: Italiano



            È pura matematica, i nazionalismi non

            c'entrano.

            La pura matematica mi dice che la fattura che
            dovranno pagare gli italiani spagnoli polacchi e
            altre nazioni (200 milioni di persone) per la
            traduzione i tedeschi francesi e inglesi non la
            dovranno pagare. Non necessariamente. Chi è in grado oggi di depositare un brevetto in inglese, in francese o in tedesco, non ha da pagare alcunché. Qualcuno nel governo italiano ha dovuto pagare per la traduzione da ministero dell'interno e della salute a "Ministero del welfare"? O per la "social card"?
          • Funz scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Italiano





            È pura matematica, i nazionalismi
            non


            c'entrano.



            La pura matematica mi dice che la fattura
            che

            dovranno pagare gli italiani spagnoli
            polacchi
            e

            altre nazioni (200 milioni di persone) per la

            traduzione i tedeschi francesi e inglesi non
            la

            dovranno pagare.

            Non necessariamente. Chi è in grado oggi di
            depositare un brevetto in inglese, in francese o
            in tedesco, non ha da pagare alcunché.non hai capito l'obiezione.Inglesi, francesi e tedeschi sono avvantaggiati in quanto non hanno la spesa aggiuntiva della traduzione.
            Qualcuno nel governo italiano ha dovuto pagare
            per la traduzione da ministero dell'interno e
            della salute a "Ministero del welfare"? O per la
            "social
            card"?non c'entra un tubo, come al solito. Chi ha parlato di quattro inglesismi scemi dei nostri governanti?E' come se le leggi italiane da oggi in poi dovessero essere scritte obbligatoriamente in inglese. Pura follia.
    • Izio01 scrive:
      Re: soluzione
      - Scritto da: Pietro
      volendo sarebbe semplice risolvere il problema,
      il brevetto lo si presenta in due lingue
      soltanto, la propria e in inglese, in inglese per
      permetterne la lettura a tutto il resto del mondo
      ma in caso di contestazioni a fare fede sarà solo
      la versione in lingua madre.
      Ovviamente si dovrebbero prevedere delle sanzioni
      se le due versioni non corrispondono almeno per
      il 99%
      Con buona pace di francesi e tedeschiIl problema è che evidentemente inglesi, francesi e tedeschi comandano e noi possiamo solo obbedire. Se fosse prevista solo la lingua inglese, avrei poco da ridire. Il fatto che siano previste anche quella francese e quella tedesca, invece, indica chiaramente come stiano le cose in UE, in termini di rapporti di forza.
      • Leguleio scrive:
        Re: soluzione

        Il problema è che evidentemente inglesi, francesi
        e tedeschi comandano e noi possiamo solo
        obbedire. Se fosse prevista solo la lingua
        inglese, avrei poco da ridire. Il fatto che siano
        previste anche quella francese e quella tedesca,
        invece, indica chiaramente come stiano le cose in
        UE, in termini di rapporti di
        forza.Sono anche lingue parlate in più Stati della UE: il francese in Francia, Belgio e Lussemburgo, l'inglese in Gran Bretagna, Eire e Malta, il tedesco in Germania e Austria, e di nuovo in Lussemburgo.L'italiano è parlato anche in Svizzera e a San Marino, ma non sono membri UE.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2015 12.48-----------------------------------------------------------
        • Pietro scrive:
          Re: soluzione
          - Scritto da: Leguleio

          Il problema è che evidentemente inglesi,
          francesi

          e tedeschi comandano e noi possiamo solo

          obbedire. Se fosse prevista solo la lingua

          inglese, avrei poco da ridire. Il fatto che
          siano

          previste anche quella francese e quella
          tedesca,

          invece, indica chiaramente come stiano le
          cose
          in

          UE, in termini di rapporti di

          forza.

          Sono anche lingue parlate in più Stati della UE:
          il francese in Francia, Belgio e Lussemburgo,
          l'inglese in Gran Bretagna, Eire e Malta, il
          tedesco in Germania e Austria, e di nuovo in
          Lussemburgo.
          L'italiano è parlato anche in Svizzera e a San
          Marino, ma non sono membri
          UE.
          --------------------------------------------------
          Modificato dall' autore il 09 aprile 2015 12.48
          -------------------------------------------per Francese e tedesco ma anche spagnolo e mandarino che sono molto più parlate ogni resistenza è inutile, saranno eliminate dall'inglese, si devono rassegnare e prima lo fanno meglio è per tutti.
          • Leguleio scrive:
            Re: soluzione



            Il problema è che evidentemente inglesi,

            francesi


            e tedeschi comandano e noi possiamo solo


            obbedire. Se fosse prevista solo la
            lingua


            inglese, avrei poco da ridire. Il fatto
            che

            siano


            previste anche quella francese e quella

            tedesca,


            invece, indica chiaramente come stiano
            le

            cose

            in


            UE, in termini di rapporti di


            forza.



            Sono anche lingue parlate in più Stati della
            UE:

            il francese in Francia, Belgio e Lussemburgo,

            l'inglese in Gran Bretagna, Eire e Malta, il

            tedesco in Germania e Austria, e di nuovo in

            Lussemburgo.

            L'italiano è parlato anche in Svizzera e a
            San

            Marino, ma non sono membri

            UE.


            per Francese e tedesco ma anche spagnolo e
            mandarino che sono molto più parlate ogni
            resistenza è inutile, saranno eliminate
            dall'inglese, si devono rassegnare e prima lo
            fanno meglio è per
            tutti.Sai, dell'estinzione delle lingue etniche si parla da 200 anni, forse di più. È uno di quegli argomenti sempreverdi, come le conversazioni sul tempo o sui treni in ritardo. :)Il brevetto europeo si può depositare in lingua tedesca e francese, oltre che inglese. Oggi. Fra cent'anni non so, chi vivrà vedrà.
          • Pietro scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: Leguleio



            Il problema è che evidentemente
            inglesi,


            francesi



            e tedeschi comandano e noi
            possiamo
            solo



            obbedire. Se fosse prevista solo la

            lingua



            inglese, avrei poco da ridire. Il
            fatto

            che


            siano



            previste anche quella francese e
            quella


            tedesca,



            invece, indica chiaramente come
            stiano

            le


            cose


            in



            UE, in termini di rapporti di



            forza.





            Sono anche lingue parlate in più Stati
            della

            UE:


            il francese in Francia, Belgio e
            Lussemburgo,


            l'inglese in Gran Bretagna, Eire e
            Malta,
            il


            tedesco in Germania e Austria, e di
            nuovo
            in


            Lussemburgo.


            L'italiano è parlato anche in Svizzera
            e
            a

            San


            Marino, ma non sono membri


            UE.





            per Francese e tedesco ma anche spagnolo e

            mandarino che sono molto più parlate ogni

            resistenza è inutile, saranno eliminate

            dall'inglese, si devono rassegnare e prima lo

            fanno meglio è per

            tutti.

            Sai, dell'estinzione delle lingue etniche si
            parla da 200 anni, forse di più. È uno di
            quegli argomenti sempreverdi, come le
            conversazioni sul tempo o sui treni in ritardo.
            :)

            Il brevetto europeo si può depositare in lingua
            tedesca e francese, oltre che inglese. Oggi. Fra
            cent'anni non so, chi vivrà
            vedrà.credo che ormai pochissimi pubblicano un brevetto solo in tedesco o in francese, in pratica quelli che intendono proteggersi solo all'interno della loro nazione. Soprattutto se sono intenzionati a cercare investitori l'inglese è un obbligo.
          • Leguleio scrive:
            Re: soluzione



            per Francese e tedesco ma anche
            spagnolo
            e


            mandarino che sono molto più parlate
            ogni


            resistenza è inutile, saranno eliminate


            dall'inglese, si devono rassegnare e
            prima
            lo


            fanno meglio è per


            tutti.



            Sai, dell'estinzione delle lingue etniche si

            parla da 200 anni, forse di più. È uno
            di

            quegli argomenti sempreverdi, come le

            conversazioni sul tempo o sui treni in
            ritardo.

            :)



            Il brevetto europeo si può depositare in
            lingua

            tedesca e francese, oltre che inglese. Oggi.
            Fra

            cent'anni non so, chi vivrà

            vedrà.
            credo che ormai pochissimi pubblicano un brevetto
            solo in tedesco o in francese, in pratica quelli
            che intendono proteggersi solo all'interno della
            loro nazione. Soprattutto se sono intenzionati a
            cercare investitori l'inglese è un
            obbligo.Io non sto facendo la statistica delle lingue in cui è depositato un brevetto in UE. Sto dicendo che legalmente si può farlo in francese e in tedesco, poi sta agli investitori leggerselo in lingua originale oppure farselo tradurre a pagamento.L'epoca in cui il giovane Guglielmo Marconi depositava il brevetto per il telegrafo senza fili è tramontata da un pezzo; i brevetti oggi li depositano solo grandi aziende con fatturato annuo a 6 cifre, nessun singolo inventore potrebbe mai amministrare un brevetto di alta tecnologia da solo. Brevetti depositati a titolo personale ce ne sono, ma si tratta di invenzioni o inutili o che non funzionano.
          • Fatturato Annuo scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: Leguleio
            fili è tramontata da un pezzo; i brevetti oggi li
            depositano solo grandi aziende con fatturato
            annuo a 6 cifre, nessun singolo inventoretipo 100.001?E sarebbe una grande azienda?(rotfl)(rotfl)Certo che la tua personalissima idea di "grande azienda" è assai singolare.
  • Leguleio scrive:
    Moto perpetuo
    " le eventuali discriminazioni almeno in ottica di deposito dei titoli brevettuali saranno ampiamente limate dalla prossima introduzione di un regime di compensazione diretto a rimborsare i costi della traduzione e di un sistema di traduzione automatico di alta qualità ".Finché non sarà inventata l'intelligenza artificiale, e che sia un buona intelligenza, non esisteranno traduzioni automatiche di alta qualità. A meno di imporre a tutti coloro che depositano un brevetto di scrivere in una metalingua in cui ci sono esclusivamente soggetto, predicato e oggetto, e nessuna subordinata, nel qual caso il sistema automatico potrebbe essere affidabile, chi scrive in francese, inglese o tedesco introduce nelle frasi peculiarità idiomatiche che nessun algoritmo è in grado di sciogliere in maniera automatica.
    • Un altro scrive:
      Re: Moto perpetuo
      - Scritto da: Leguleio
      " <I
      le eventuali discriminazioni almeno in ottica
      di deposito dei titoli brevettuali saranno
      ampiamente limate dalla prossima introduzione di
      un regime di compensazione diretto a rimborsare i
      costi della traduzione e di un sistema di
      traduzione automatico di alta qualità </I
      ".
      Finché non sarà inventata l'intelligenza
      artificiale, e che sia un buona intelligenza, non
      esisteranno traduzioni automatiche di alta
      qualità. A meno di imporre a tutti coloro che
      depositano un brevetto di scrivere in una
      metalingua in cui ci sono esclusivamente
      soggetto, predicato e oggetto, e nessuna
      subordinata, nel qual caso il sistema automatico
      potrebbe essere affidabile, chi scrive in
      francese, inglese o tedesco introduce nelle frasi
      peculiarità idiomatiche che nessun algoritmo è in
      grado di sciogliere in maniera automatica.Te sei ancora convinto di essere ai tempi del C64...http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce-l-italiano-e-traduce-in-inglese-cinese-e-spagnolo-653415 anni e le tradizioni saranno perfette grazie ai big data.
      • Leguleio scrive:
        Re: Moto perpetuo

        Te sei ancora convinto di essere ai tempi del
        C64...
        http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce

        5 anni e le tradizioni saranno perfette grazie ai
        big
        data.E ci sarà la batteria che si ricarica in 5 secondi, e la fusione fredda a costo zero, e probabilmente il moto perpetuo.Non vedo ora di essere nel 2020! 8)
        • panda rossa scrive:
          Re: Moto perpetuo
          - Scritto da: Leguleio

          Te sei ancora convinto di essere ai tempi del

          C64...


          http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce



          5 anni e le tradizioni saranno perfette
          grazie
          ai

          big

          data.

          E ci sarà la batteria che si ricarica in 5
          secondi, e la fusione fredda a costo zero, e
          probabilmente il moto
          perpetuo.
          Non vedo ora di essere nel 2020! 8)Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo gia'.Tu sei rimasto indietro.
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo


            E ci sarà la batteria che si ricarica in 5

            secondi, e la fusione fredda a costo zero, e

            probabilmente il moto

            perpetuo.

            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)

            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo gia'.
            Tu sei rimasto indietro.Bene, buoni sogni. Non vedo cosa c'entro io con le vostri notti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Leguleio


            E ci sarà la batteria che si ricarica
            in
            5


            secondi, e la fusione fredda a costo
            zero,
            e


            probabilmente il moto


            perpetuo.


            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)



            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo gia'.

            Tu sei rimasto indietro.

            Bene, buoni sogni. Non vedo cosa c'entro io con
            le vostri
            notti.Me lo chiedo anche io.Deve essere colpa della peperonata.
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo


            Bene, buoni sogni. Non vedo cosa c'entro io
            con

            le vostri

            notti.

            Me lo chiedo anche io.
            Deve essere colpa della peperonata.Nel tuo caso, dei funghetti allucinogeni.
          • Daccordo scrive:
            Re: Moto perpetuo
            Sono daccordo con Legu,senza comprensione semantica la traduzione sarà comunque potenzialmente imprecisa. Per esempio, aspetto con curiosità come verranno tradotte verbi come "fare", la cui traduzione cambia in modo profondo in base al contesto ed a chi le pronuncia
          • Un altro scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Daccordo
            Sono daccordo con Legu,
            senza comprensione semantica la traduzione sarà
            comunque potenzialmente imprecisa. Per esempio,
            aspetto con curiosità come verranno tradotte
            verbi come "fare", la cui traduzione cambia in
            modo profondo in base al contesto ed a chi le
            pronunciaScusa ma perchè aspetti ?Iscriviti alla beta e prova !
          • Panda rosso scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Daccordo
            Sono daccordo con Legu,
            senza comprensione semantica la traduzione sarà
            comunque potenzialmente imprecisa. Per esempio,
            aspetto con curiosità come verranno tradotte
            verbi come "fare", la cui traduzione cambia in
            modo profondo in base al contesto ed a chi le
            pronunciaNon sono un linguista, ma mi permetto di dire che in questo caso stai interpretando che e' una cosa ben diversa dal tradurre meccanicamente come puo' farlo un algoritmo, ed infatti anche se la frase e' corretta grammaticalmente magari e' completamente priva di significato perche' nessuna macchina al mondo e' in grado di capire anche ammassando dati su dati sara' sempre un tentativo su base statistica.Per ora le macchine eseguono solamente non hanno intelligenza per capire le cose.
          • Glosser scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Panda rosso
            - Scritto da: Daccordo

            Sono daccordo con Legu,

            senza comprensione semantica la traduzione sarà

            comunque potenzialmente imprecisa. Per esempio,

            aspetto con curiosità come verranno tradotte

            verbi come "fare", la cui traduzione cambia in

            modo profondo in base al contesto ed a chi le

            pronuncia
            Non sono un linguista, ma mi permetto di dire che
            in questo caso stai interpretando che e' una
            cosa ben diversa dal tradurre meccanicamente come
            puo' farlo un algoritmo, ed infatti anche se la
            frase e' corretta grammaticalmente magari e'
            completamente priva di significato perche'
            nessuna macchina al mondo e' in grado di capire
            anche ammassando dati su dati sara' sempre un
            tentativo su base statistica.Ma neanche un essere umano, se biascichi parole senza senso il problema non è della macchina.
          • tucumcari scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Glosser
            - Scritto da: Panda rosso

            - Scritto da: Daccordo


            Sono daccordo con Legu,


            senza comprensione semantica la
            traduzione
            sarà


            comunque potenzialmente imprecisa. Per
            esempio,


            aspetto con curiosità come verranno
            tradotte


            verbi come "fare", la cui traduzione
            cambia
            in


            modo profondo in base al contesto ed a
            chi
            le


            pronuncia

            Non sono un linguista, ma mi permetto di
            dire
            che

            in questo caso stai interpretando che e' una

            cosa ben diversa dal tradurre meccanicamente
            come

            puo' farlo un algoritmo, ed infatti anche se
            la

            frase e' corretta grammaticalmente magari e'

            completamente priva di significato perche'

            nessuna macchina al mondo e' in grado di
            capire

            anche ammassando dati su dati sara' sempre un

            tentativo su base statistica.

            Ma neanche un essere umano, se biascichi parole
            senza senso il problema non è della
            macchina.E' vero, e' vero. Io ho rischiato di non farmi capire quando ho mandato la mia prima e-mail, nel 1980, al MIT, perché l'emozione mi aveva preso. Per fortuna dall'altra parte a leggere la e-mail non c'era nessuno.
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo


            senza comprensione semantica la traduzione sarà

            comunque potenzialmente imprecisa. Per esempio,

            aspetto con curiosità come verranno tradotte

            verbi come "fare", la cui traduzione cambia in

            modo profondo in base al contesto ed a chi le

            pronuncia
            Non sono un linguista, ma mi permetto di dire che
            in questo caso stai interpretando che e' una
            cosa ben diversa dal tradurre meccanicamente come
            puo' farlo un algoritmo, ed infatti anche se la
            frase e' corretta grammaticalmente magari e'
            completamente priva di significato perche'
            nessuna macchina al mondo e' in grado di capire
            anche ammassando dati su dati sara' sempre un
            tentativo su base
            statistica.
            Per ora le macchine eseguono solamente non hanno
            intelligenza per capire le
            cose.Premesso che storpiare lo pseudonimo di un altro utente registrato non è il massimo dell'eleganza:In questo articolo si parla di traduzione di brevetti, cioè di documenti che hanno valore legale e anche una discreta rilevanza economica. Non si può lasciare nulla al caso, nemmeno una virgola: figuriamoci la comprensione esatta del testo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2015 12.13-----------------------------------------------------------
          • Glosser scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Leguleio
            Premesso che storpiare lo pseudonimo di un altro
            utente registrato non è il massimo
            dell'eleganza:
            In questo articolo si parla di traduzione di
            brevetti, cioè di documenti che hanno valore
            legale e anche una discreta rilevanza economica.
            Non si può lasciare nulla al caso, nemmeno una
            virgola: figuriamoci la comprensione esatta del
            testo.Quindi occorre creare un metalinguaggio apposito, visto che è meglio non fidarsi neanche dei traduttori umani ma neanche a una madrelingua.
          • Izio01 scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Glosser

            Quindi occorre creare un metalinguaggio apposito,
            visto che è meglio non fidarsi neanche dei
            traduttori umani ma neanche a una
            madrelingua.Ma anche no.Un traduttore non professionista può comunque fare meglio di: "Then you must create a meta-language specific, as it is better not to trust either of human translators, but even to a native speaker", che è quello che ottengo traducendo il tuo post con Google.Tra pochi anni? Vedremo, magari l'analisi statistica riuscirà a simulare l'intelligenza in maniera convincente. Non sarebbe la prima volta che il progresso mi stupisce.
          • tucumcari scrive:
            Re: Moto perpetuo


            Premesso che storpiare lo pseudonimo di un
            altro

            utente registrato non è il massimo

            dell'eleganza:

            In questo articolo si parla di traduzione di

            brevetti, cioè di documenti che hanno valore

            legale e anche una discreta rilevanza
            economica.

            Non si può lasciare nulla al caso, nemmeno
            una

            virgola: figuriamoci la comprensione esatta
            del

            testo.

            Quindi occorre creare un metalinguaggio apposito,
            visto che è meglio non fidarsi neanche dei
            traduttori umani ma neanche a una
            madrelingua.Nella storia dell'informatica diritto si registra la presenza, ancora prima della filosofia del diritto propriamente analitica, di una tradizione preesistente, la cosiddetta analytical informatics, i cui inizi risalgono storicamente alla cultura inglese della fine del Settecento e della prima metà dellOttocento e soprattutto ai lavori pionieristici di Bentham ed Austin.Non può negarsi che la analytical informatics, soprattutto nelle seminali indicazioni fornite da Bentham sul carattere linguistico dellanalisi dei concetti informatici e sul modello di definizione contestuale da adottare, abbia anticipato metodi e temi poi effettivamente impiegati dalla filosofia analitica del diritto, in particolare da Hart, autore che prende espressamente le mosse dalla formulazione del positivismo presentata da Bentham ed Austin.Va ricordato però che, fra analytical informatics e filosofia del diritto analitica vi è una sostanziosa differenza di carattere metodologico, che riguarda il modo stesso di intendere lanalisi concettuale.Lanalytical informatics intende lanalisi in un senso debole, non precisamente caratterizzato dal punto di vista filosofico, cioè come un metodo che procede a una disarticolazione e ad una scomposizione, nei loro elementi costitutivi, delle nozioni sottoposte ad immagini; la filosofia analitica intende invece lanalisi in senso forte, con una marcata caratterizzazione filosofica, cioè unanalisi condotta in modo programmatico e tendenzialmente esclusivo sul linguaggio in cui vengono espressi i problemi filosofici e teorici di volta in volta considerati rilevanti.Vari studiosi ritengono che sia possibile esaminare tre principali tradizioni di ricerca.La prima tradizione di ricerca oggetto del nostro studio è la prima ad assumere esplicitamente la filosofia analitica (nella sua versione neopositivistica) come modello di riferimento.Si tratta del realismo giuridic
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo




            E ci sarà la batteria che si
            ricarica

            in

            5



            secondi, e la fusione fredda a
            costo

            zero,

            e



            probabilmente il moto



            perpetuo.



            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)





            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo
            gia'.


            Tu sei rimasto indietro.



            Bene, buoni sogni. Non vedo cosa c'entro io
            con

            le vostri

            notti.
            Me lo chiedo anche io.
            Deve essere colpa della peperonata.O magari della frenesia di parlare dei propri sogni personali, ad occhi chiusi come ad occhi aperti, ad una platea di lettori più ampia possibile, come se avessero una qualche rilevanza pubblica. Non è la prima volta che te lo vedo fare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2015 15.41-----------------------------------------------------------
          • Izio01 scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio


            Te sei ancora convinto di essere ai
            tempi
            del


            C64...





            http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce





            5 anni e le tradizioni saranno perfette

            grazie

            ai


            big


            data.



            E ci sarà la batteria che si ricarica in 5

            secondi, e la fusione fredda a costo zero, e

            probabilmente il moto

            perpetuo.

            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)

            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo gia'.
            Tu sei rimasto indietro.Mah, Panda, non mi pare proprio.Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando prendi un testo qualunque e lo passi al traduttore di Google, no? E' quello che fanno i cinesi con le descrizioni degli oggetti eBay, con risultati solitamente esilaranti :)
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo

            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando prendi
            un testo qualunque e lo passi al traduttore di
            Google, no? E' quello che fanno i cinesi con le
            descrizioni degli oggetti eBay, con risultati
            solitamente esilaranti
            :)E aggiungiamo che i programmi per tradurre vengono sperimentati fin dagli anni Cinquanta:https://books.google.com/books?id=PP85XMVpaTQC&lpg=PA666&ots=u_YCFDWiZf&dq=1954%20APEXC%20translation%20English%20into%20French&hl=da&pg=PA665#v=onepage&q&f=falseNon si tratta certo dei primi passi. Eppure siamo sempre lì, con gli stessi errori.
          • Glosser scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Leguleio

            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando

            prendi un testo qualunque e lo passi al

            traduttore di Google, no? E' quello che

            fanno i cinesi con le descrizioni degli

            oggetti eBay, con risultati solitamente

            esilaranti

            :)
            E aggiungiamo che i programmi per tradurre
            vengono sperimentati fin dagli anni
            Cinquanta:
            https://books.google.com/books?id=PP85XMVpaTQC&lpg
            Non si tratta certo dei primi passi. Eppure siamo
            sempre lì, con gli stessi errori.Cioè quali sarebberoquesti stessi errori ?Dicci dicci, che io ci lavoro dentro.
          • tucumcari scrive:
            Re: Moto perpetuo



            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando


            prendi un testo qualunque e lo passi al


            traduttore di Google, no? E' quello che


            fanno i cinesi con le descrizioni degli


            oggetti eBay, con risultati solitamente


            esilaranti


            :)


            E aggiungiamo che i programmi per tradurre

            vengono sperimentati fin dagli anni

            Cinquanta:



            https://books.google.com/books?id=PP85XMVpaTQC&lpg


            Non si tratta certo dei primi passi. Eppure
            siamo

            sempre lì, con gli stessi errori.

            Cioè quali sarebberoquesti stessi errori ?
            Dicci dicci, che io ci lavoro dentro.La traduzione con macchina è ampiamente disponibile, rapida e facile. I traduttori a macchina conoscono dozzine di lingue. I testi tradotti dal computer sembrano corretti sebbene realmente non capisco la lingua e quindi non posso sapere se è corretta. Allo stesso tempo la traduzione automatica attira molti commenti negativi su PI in merito alla sua qualità scadente. Molti traduttori professionisti dicono che correggere le bozze di un testo tradotto dal computer richiede più tempo ed è più laborioso rispetto a tradurre un testo da zero. Allora, dovrei usare la traduzione automatica oppure no?I traduttori a macchina non sono e non diventeranno mai esseri umani. Le lingue sono metodi di comunicazione elaborati da esseri umani con una certa logica e molta irregolarità. Le macchine calcolano, le persone pensano.Fare uso della traduzione automatica comporta dei rischi se non si ha alcuna conoscenza di quella lingua specifica.La traduzione automatica è raramente perfetta. Il fatto è che i traduttori automatici fanno errori rispetto alla precisione grammaticale.I traduttori a macchina sono troppo facili e veloci il che abbassa il livello per usarli. Nello scenario peggiore la situazione può essere simile a inviare SMS essendo ubriachi. Un certo acume è sempre raccomandabile.Le traduzioni macchina di scarsa qualità rovinano la qualità globale delle lingue scritte e non dovrebbe essere usata così.
          • Glosser scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: tucumcari



            Sappiamo bene tutti cosa succeda,
            quando



            prendi un testo qualunque e lo
            passi al




            traduttore di Google, no? E'
            quello che




            fanno i cinesi con le descrizioni
            degli




            oggetti eBay, con risultati
            solitamente




            esilaranti



            :)




            E aggiungiamo che i programmi per
            tradurre


            vengono sperimentati fin dagli anni


            Cinquanta:







            https://books.google.com/books?id=PP85XMVpaTQC&lpg




            Non si tratta certo dei primi passi.
            Eppure

            siamo


            sempre lì, con gli stessi errori.



            Cioè quali sarebberoquesti stessi errori ?

            Dicci dicci, che io ci lavoro dentro.
            La traduzione con macchina è ampiamente
            disponibile, rapida e facile. I traduttori a
            macchina conoscono dozzine di lingue. I testi
            tradotti dal computer sembrano corretti sebbene
            realmente non capisco la lingua e quindi non
            posso sapere se è corretta. Allo stesso tempo la
            traduzione automatica attira molti commenti
            negativi su PI in merito alla sua qualità
            scadente. Molti traduttori professionisti dicono
            che correggere le bozze di un testo tradotto dal
            computer richiede più tempo ed è più laborioso
            rispetto a tradurre un testo da zero.

            Allora, dovrei usare la traduzione automatica
            oppure
            no?
            I traduttori a macchina non sono e non
            diventeranno mai esseri umani. Le lingue sono
            metodi di comunicazione elaborati da esseri umani
            con una certa logica e molta irregolarità. Le
            macchine calcolano, le persone
            pensano.
            Fare uso della traduzione automatica comporta dei
            rischi se non si ha alcuna conoscenza di quella
            lingua
            specifica.
            La traduzione automatica è raramente perfetta. Il
            fatto è che i traduttori automatici fanno errori
            rispetto alla precisione
            grammaticale.
            I traduttori a macchina sono troppo facili e
            veloci il che abbassa il livello per usarli.
            Nello scenario peggiore la situazione può essere
            simile a inviare SMS essendo ubriachi. Un certo
            acume è sempre raccomandabile.
            Le traduzioni macchina di scarsa qualità rovinano
            la qualità globale delle lingue scritte e non
            dovrebbe essere usata così.Stai parlando di 10 anni fa.Ormai sono software che imparano.
          • tucumcari scrive:
            Re: Moto perpetuo

            Stai parlando di 10 anni fa.

            Ormai sono software che imparano.Capisce linglese e lo spagnolo, e quindi risponde anche alle sollecitazioni ricevute via voce, come farebbe un qualunque bambino. Solo che Sabina non è una bambina, un essere umano, e nemmeno un animale: è un robot, costruito dal dottor Eduardo Morales Manzanares del National Institute of Astrophysics, Optics and Electronics (INAOE) del Messico, con lo scopo di renderlo facilmente programmabile da chiunque. Queste macchine ormai stanno diventando sempre più presenti nella nostra vita, svolgendo compiti che in passato appartenevano agli uomini. Personaggi come Bill Gates e Steve Hawking hanno espresso anche la preoccupazione che lintelligenza artificiale minaccerà la nostra sicurezza, quando verrà sviluppata nella sua pienezza. Manzanares però si è posto il problema inverso. I robot oggi sono ancora troppo complicati da maneggiare, e le persone senza una laurea tecnologica pensano di non essere allaltezza di usarli. Quindi lui ha realizzato un sistema di apprendimento per le macchine molto semplice, che anche un bambino potrebbe far funzionare. Alla base di tutto cè un software, aiutato da sensori laser, e da un Xbox Kinect, che è uno strumento composto da una camera capace di catturare le informazioni tridimensionali, e quindi individuare le persone e la loro posizione. Il programma acquisisce le indicazioni ricevute dagli esseri umani, e in sostanza impara a comportarsi come farebbe un bambino. Vede lutente che alza un braccio, e lo imita con i suoi movimenti meccanici. Ascolta i comandi a voce, e li esegue.
          • panda rossa scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: tucumcari
            I robot oggi sono ancora troppo
            complicati da maneggiare, e le persone senza una
            laurea tecnologica pensano di non essere
            allaltezza di usarli.Ma magari fosse vero!!!E invece la realta' dice che fassbuk vanta decine di milioni di iscritti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: tucumcari

            Cioè quali sarebberoquesti stessi errori ?

            Dicci dicci, che io ci lavoro dentro.
            La traduzione con macchina è ampiamente
            disponibile, rapida e facile. I traduttori a
            macchina conoscono dozzine di lingue. I testi
            tradotti dal computer sembrano corretti sebbene
            realmente non capisco la lingua e quindi non
            posso sapere se è corretta. Tu non puoi, eppure e' tanto semplice.Basta prendere il testo tradotto e ritradurlo nella tua lingua.
            Allo stesso tempo la
            traduzione automatica attira molti commenti
            negativi su PI in merito alla sua qualità
            scadente.No, i commenti negativi sono per l'utilizzo commerciale che ne viene fatto.Nessuno ti vieta di usarla per comuncazioni personali, ma quando ti avvali del traduttore di google per tradurre le pagine del sito dell'EXPO allora fai la figura del peracottaro.
            Molti traduttori professionisti dicono
            che correggere le bozze di un testo tradotto dal
            computer richiede più tempo ed è più laborioso
            rispetto a tradurre un testo da zero.E molta gente dice che girando il rubinetto verso sinistra esce acqua calda.Bella scoperta!
            Allora, dovrei usare la traduzione automatica
            oppure no?Se devi tradurre una pagina internet nella tua lingua, usala pure, anche se nessuno ti vieta di pagare qualcuno che te la traduca.
            I traduttori a macchina non sono e non
            diventeranno mai esseri umani. Dillo a ruppolo che e convinto che siri sia un essere umano.O dillo ai fan boyz winari su cortana.Non dirlo a me.
            Le lingue sono
            metodi di comunicazione elaborati da esseri umani
            con una certa logica e molta irregolarità. Le
            macchine calcolano, le persone
            pensano.Le persone che pensano sono meno dell'1%
            Fare uso della traduzione automatica comporta dei
            rischi se non si ha alcuna conoscenza di quella
            lingua specifica.Facci un esempio di questi rischi.
            La traduzione automatica è raramente perfetta. Il
            fatto è che i traduttori automatici fanno errori
            rispetto alla precisione
            grammaticale.L'importante e' che si capisca il senso.
            I traduttori a macchina sono troppo facili e
            veloci il che abbassa il livello per usarli.
            Nello scenario peggiore la situazione può essere
            simile a inviare SMS essendo ubriachi. Un certo
            acume è sempre
            raccomandabile.mnd SMS xke nn t srv rigore nl txt
            Le traduzioni macchina di scarsa qualità rovinano
            la qualità globale delle lingue scritte e non
            dovrebbe essere usata
            così.Infatti non viene usata cosi'.
          • panda rossa scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio



            Te sei ancora convinto di essere ai

            tempi

            del



            C64...









            http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce







            5 anni e le tradizioni saranno
            perfette


            grazie


            ai



            big



            data.





            E ci sarà la batteria che si ricarica
            in
            5


            secondi, e la fusione fredda a costo
            zero,
            e


            probabilmente il moto


            perpetuo.


            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)



            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo gia'.

            Tu sei rimasto indietro.

            Mah, Panda, non mi pare proprio.
            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando prendi
            un testo qualunque e lo passi al traduttore di
            Google, no? E' quello che fanno i cinesi con le
            descrizioni degli oggetti eBay, con risultati
            solitamente esilaranti
            :)E' solo questione di tempo.Fino a 10 anni fa era impossibile comunicare con un cinese senza uno strumento del genere.Oggi invece la comuncazione e' possibile.Sicuramente migliorabile, ma intanto si comunica, ed entrambi sanno che la funzione di traduzione di google ha dei limiti che possono essere superati con l'intelletto.E piu' lo strumento viene utilizzato, piu' questo migliora.
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo

            E' solo questione di tempo.
            Fino a 10 anni fa era impossibile comunicare con
            un cinese senza uno strumento del
            genere.Per la serie "sono molto ferrato sulla materia". Guarda qui:http://www-03.ibm.com/ibm/history/ibm100/us/en/icons/translation/" <I
            This work advanced in the 1960s when IBM developed a machine and programs for translating Chinese. IBM researchers used phrase structure analysis to match the meaning of ideographic Chinese characters with other languages </I
            ".Altro che 10 anni, sono quasi 60.
            Oggi invece la comuncazione e' possibile.
            Sicuramente migliorabile, ma intanto si comunica,
            ed entrambi sanno che la funzione di traduzione
            di google ha dei limiti che possono essere
            superati con
            l'intelletto.

            E piu' lo strumento viene utilizzato, piu' questo
            migliora.Ma quando mai. Le magnifiche sorti e progressive applicate alla ricerca del software.
          • panda rossa scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Leguleio

            E' solo questione di tempo.

            Fino a 10 anni fa era impossibile comunicare
            con

            un cinese senza uno strumento del

            genere.

            Per la serie "sono molto ferrato sulla materia".
            Guarda
            qui:

            http://www-03.ibm.com/ibm/history/ibm100/us/en/ico

            " <I
            This work advanced in the 1960s when
            IBM developed a machine and programs for
            translating Chinese. IBM researchers used phrase
            structure analysis to match the meaning of
            ideographic Chinese characters with other
            languages </I

            ".

            Altro che 10 anni, sono quasi 60.Vero.Ma oggi la tecnologia e' alla portata di tutti.Io posso tranquillamente gironzolare per Shangai col mio smartphone ANDROID e utilizzarlo per comunicare con gente del posto a costo zero sfruttando il wifi locale.Negli anni '60 non potevi mica andare in Cina con un maniframe IBM al guinzaglio che comunque avrebbe richiesto una prolunga bella lunga...

            Oggi invece la comuncazione e' possibile.

            Sicuramente migliorabile, ma intanto si
            comunica,

            ed entrambi sanno che la funzione di
            traduzione

            di google ha dei limiti che possono essere

            superati con

            l'intelletto.



            E piu' lo strumento viene utilizzato, piu'
            questo

            migliora.

            Ma quando mai. Le magnifiche sorti e progressive
            applicate alla ricerca del
            software.Ma quando mai, dici?Hai presente Google di 10 anni fa e google di adesso?
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo

            Ma oggi la tecnologia e' alla portata di tutti.
            Io posso tranquillamente gironzolare per Shangai
            col mio smartphone ANDROID e utilizzarlo per
            comunicare con gente del posto a costo zero
            sfruttando il wifi
            locale.Se vuoi giocare al "cadavere squisito" con i cinesi, visto che il risultato dello scambio di messaggi col traduttore automatico sarà quello, sei liberissimo.Non pretendere che la realtà si pieghi a questo giochi quando in ballo ci sono i brevetti, atti ufficiali e pure importanti.


            E piu' lo strumento viene utilizzato,
            piu'

            questo


            migliora.



            Ma quando mai. Le magnifiche sorti e
            progressive

            applicate alla ricerca del

            software.

            Ma quando mai, dici?
            Hai presente Google di 10 anni fa e google di
            adesso?Sì. E non c'entra nulla. L'ambito della ricerca dei risultati su un campione di testi molto grande nulla ha a che fare con una traduzione errata, o in ogni caso insoddisfacente.Google a volte mi dà risultati buoni alla prima ricerca, a volte devo reimpostarla, ma in tutti i casi non posso dire che quelli all'inizio fossero risultati "sbagliati": sbagliati in base a quali criteri? Non esiste una grammatica o una sintassi per quanto riguarda i risultati ottenuti, a differenza che con le lingue.
          • Glosser scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Leguleio

            Ma oggi la tecnologia e' alla portata di

            tutti.

            Io posso tranquillamente gironzolare per

            Shangai col mio smartphone ANDROID e

            utilizzarlo per comunicare con gente del

            posto a costo zero sfruttando il wifi

            locale.
            Se vuoi giocare al "cadavere squisito" con i
            cinesi, visto che il risultato dello scambio di
            messaggi col traduttore automatico sarà quello,
            sei liberissimo.Per poco, poi il termine verrà corretto esattamente come accade con google traduttore.
            Non pretendere che la realtà si pieghi a questo
            giochi quando in ballo ci sono i brevetti, atti
            ufficiali e pure importanti.Mi sembra che quello sei tu



            E piu' lo strumento viene
            utilizzato,

            piu'


            questo



            migliora.





            Ma quando mai. Le magnifiche sorti e

            progressive


            applicate alla ricerca del


            software.



            Ma quando mai, dici?

            Hai presente Google di 10 anni fa e google di

            adesso?

            Sì. E non c'entra nulla. L'ambito della ricerca
            dei risultati su un campione di testi molto
            grande nulla ha a che fare con una traduzione
            errata, o in ogni caso insoddisfacente.E' arrivato il tuttologo...Senti ok ne sai più tu, ok ?ciao
          • tucumcari scrive:
            Re: Moto perpetuo
            Quando ero giovane pensavo che qualcuno potesse realmente regalarti qualcosa senza chiedere niente in cambio... ora sono cresciuto e, pur non essendo certo che nessuno farebbe una cosa simile, sono diventato un po' più scettico! Oggi come oggi, dovunque mi giri, vi sono giornali in regalo abbandonati un po dappertutto! Certo, non sono proprio di buona qualità, ma d'altra parte cosa si può pretendere visto che sono gratis?Gratis?!?Ma ne siamo sicuri?E chi è questo benefattore dell'umanità?Anzi, chi sono questi benefattori, dato che esiste addirittura una certa concorrenza?Non trovo la risposta... o forse voglio solo evitare di cercarla.Lo Stato paga e tutti gli editori incassano... alla faccia della concorrenza!Ecco dunque che in un momento come questo, in cui si dice di voler trovare soluzione alla crisi italiana, eliminare gli aiuti di Stato all'Editoria (e alla Tv) potrebbe essere un modo intelligente per risparmiare e per incentivare la concorrenza. Chi è più bravo va avanti, via le riviste spazzatura che sopravvivono solo grazie ai contribuiti statali, via anche le riviste che non servono ad altro che a finanziare i partiti politici, perché anche questa è una realtà!Che dire poi della RAI? Quando ero piccolo ricordo che esistevano due canali, RAI Uno e RAI Due che trasmettevano solo per alcune ore al giorno.Oggi è tutto diverso, non so neanche quanti canali abbia la RAI... però vedo che la quantità non ha certo migliorato la qualità, anzi!Eppure la tassa sul possesso della Tv, quella si che sale ogni anno, per finanziare...E dunque, ecco alcuni suggerimenti per il nuovo Governo:Via i finanziamenti ai giornali!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Moto perpetuo
            Il traduttore di google nonostante i limiti che queste applicazioni ancora soffrono è molto migliorato rispetto ad altri strumenti simili, per esempio tra italiano - inglese o inglese italiano, ci sono molti meno svarioni rispetto a 10 anni fa.Certo affidarsi ciecamente ad un traduttore automatico è follia, ma come base di partenza può esser utile, sopratutto per la lingua che vuoi tradurre hai sotto mano la grammatica di quest'ultima.
          • Leguleio scrive:
            Re: Moto perpetuo
            Censura!Bavaglio!Divagazioni!Dito e Luna!XXXX e camicia!Rompi e scatole!
          • Un altro scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio



            Te sei ancora convinto di essere ai

            tempi

            del



            C64...









            http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce







            5 anni e le tradizioni saranno
            perfette


            grazie


            ai



            big



            data.





            E ci sarà la batteria che si ricarica
            in
            5


            secondi, e la fusione fredda a costo
            zero,
            e


            probabilmente il moto


            perpetuo.


            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)



            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo gia'.

            Tu sei rimasto indietro.

            Mah, Panda, non mi pare proprio.
            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando prendi
            un testo qualunque e lo passi al traduttore di
            Google, no? E' quello che fanno i cinesi con le
            descrizioni degli oggetti eBay, con risultati
            solitamente esilaranti
            :)E secondo te avrebbero messo in beta questa tecnologia per giocare o per raccogliere dati semantici ?Quindi Siri non funziona ? Neanche Cortana funziona ?
          • Izio01 scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Un altro
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Leguleio




            Te sei ancora convinto di
            essere
            ai


            tempi


            del




            C64...














            http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce









            5 anni e le tradizioni saranno

            perfette



            grazie



            ai




            big




            data.







            E ci sarà la batteria che si
            ricarica

            in

            5



            secondi, e la fusione fredda a
            costo

            zero,

            e



            probabilmente il moto



            perpetuo.



            Non vedo ora di essere nel 2020! 8)





            Noi la macchina del tempo ce l'abbiamo
            gia'.


            Tu sei rimasto indietro.



            Mah, Panda, non mi pare proprio.

            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando
            prendi

            un testo qualunque e lo passi al traduttore
            di

            Google, no? E' quello che fanno i cinesi con
            le

            descrizioni degli oggetti eBay, con risultati

            solitamente esilaranti

            :)

            E secondo te avrebbero messo in beta questa
            tecnologia per giocare o per raccogliere dati
            semantici?Ho detto solo che attualmente questa tecnologia mostra limiti evidenti, facilmente verificabili da chiunque. Sul fatto che si possa realmente creare un traduttore automatico che funzioni come uno umano, senza prima creare un'intelligenza artificiale, ho seri dubbi.Che in futuro si riesca ad approssimare una traduzione ragionata, è possibile ma non lo vedo così facile.
            Quindi Siri non funziona ? Neanche Cortana
            funziona?Dipende tutto da cosa intendi per funzionare. Gli assistenti virtuali riconoscono una serie di comandi predefiniti e forniscono risposte precostituite, in forma verbale o di azione. In questo senso funzionano bene e svolgono il loro compito. Sicuramente non sono AI in grado di capire realmente quello che dici.
          • Glosser scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Un altro

            - Scritto da: Izio01


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Leguleio





            Te sei ancora convinto di

            essere

            ai



            tempi



            del





            C64...




















            http://www.tomshw.it/news/skype-translator-capisce











            5 anni e le tradizioni
            saranno


            perfette




            grazie




            ai





            big





            data.









            E ci sarà la batteria che si

            ricarica


            in


            5




            secondi, e la fusione fredda a

            costo


            zero,


            e




            probabilmente il moto




            perpetuo.




            Non vedo ora di essere nel
            2020!
            8)







            Noi la macchina del tempo ce
            l'abbiamo

            gia'.



            Tu sei rimasto indietro.





            Mah, Panda, non mi pare proprio.


            Sappiamo bene tutti cosa succeda, quando

            prendi


            un testo qualunque e lo passi al
            traduttore

            di


            Google, no? E' quello che fanno i
            cinesi
            con

            le


            descrizioni degli oggetti eBay, con
            risultati


            solitamente esilaranti


            :)



            E secondo te avrebbero messo in beta questa

            tecnologia per giocare o per raccogliere dati

            semantici?

            Ho detto solo che attualmente questa tecnologia
            mostra limiti evidenti, facilmente verificabili
            da chiunque. Sul fatto che si possa realmente
            creare un traduttore automatico che funzioni come
            uno umano, senza prima creare un'intelligenza
            artificiale, ho seri
            dubbi.
            Che in futuro si riesca ad approssimare una
            traduzione ragionata, è possibile ma non lo vedo
            così
            facile.


            Quindi Siri non funziona ? Neanche Cortana

            funziona?
            Dipende tutto da cosa intendi per funzionare. Gli
            assistenti virtuali riconoscono una serie di
            comandi predefiniti e forniscono risposte
            precostituite, in forma verbale o di azione. In
            questo senso funzionano bene e svolgono il loro
            compito. Sicuramente non sono AI in grado di
            capire realmente quello che dici.Domanda: tu quali hai usato ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Moto perpetuo

            Domanda: tu quali hai usato ?Ma si può chiedere a Siri "E' nato prima l'uovo o la gallina?".
          • Passante scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: tucumcari

            Domanda: tu quali hai usato ?

            Ma si può chiedere a Siri "E' nato prima l'uovo o
            la gallina?". "Aristotele risposte il pollo, penso che abbia a che fare con la realtà e la potenzialità"
          • Prozac scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: tucumcari

            Domanda: tu quali hai usato ?

            Ma si può chiedere a Siri "E' nato prima l'uovo o
            la
            gallina?".Risposta di Siri: Ho 99 problemi, ma un dilemma sulla causalità non è uno di essi.
          • Cicero scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: tucumcari

            Domanda: tu quali hai usato ?

            Ma si può chiedere a Siri "E' nato prima l'uovo o
            la
            gallina?".Io ho provato a chiederlo a Cortana ma mi ha risposto in Telugu. :(
          • Izio01 scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Glosser
            - Scritto da: Izio01


            Dipende tutto da cosa intendi per
            funzionare.
            Gli

            assistenti virtuali riconoscono una serie di

            comandi predefiniti e forniscono risposte

            precostituite, in forma verbale o di azione.
            In

            questo senso funzionano bene e svolgono il
            loro

            compito. Sicuramente non sono AI in grado di

            capire realmente quello che dici.

            Domanda: tu quali hai usato ?Né Siri né Cortana. Occasionalmente uso quello di Google. So che Siri è un po' più sveglia in certi casi, ad esempio quando vuoi concatenare più domande: "Cerca pizzerie vicino a me". "Quale ha il punteggio migliore?".Il discorso non cambia, è di qualità e non di quantità. Questi assistenti non sono certo in grado di interpretare il linguaggio nella sua interezza, analizzano statisticamente alcuni termini chiave.
          • Enrico Cuccia scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Un altro
            E secondo te avrebbero messo in beta questa
            tecnologia per giocare o per raccogliere dati
            semantici
            ?
            Quindi Siri non funziona ? Neanche Cortana
            funziona
            ?Questa è la tua frase passata al traduttore google con questi passaggi:Italiano-
            Inglese-
            Italiano-
            inglese-
            ItalianoE pensate che avrebbero messo in beta questa tecnologia per giocare o per raccogliere semantica dei dati ?Quindi Siri non funziona ? Cortana anche il lavoro ?Non è malaccio ma siamo a concetti basilari.
          • Giovanni scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Enrico Cuccia
            - Scritto da: Un altro

            E secondo te avrebbero messo in beta questa

            tecnologia per giocare o per raccogliere dati

            semantici ?

            Quindi Siri non funziona ? Neanche Cortana

            funziona ?

            Questa è la tua frase passata al traduttore
            google con questi
            passaggi:
            Italiano-

            Inglese-
            Italiano-
            inglese-
            Italiano
            E pensate che avrebbero messo in beta questa
            tecnologia per giocare o per raccogliere
            semantica dei dati
            ?
            Quindi Siri non funziona ? Cortana anche il
            avoro ?

            Non è malaccio ma siamo a concetti basilari.Se fai la stessa cosa passando la singola frase a traduttori umani a causa della decontestualizzazione ottieno lo stesso risultato: prova a farlo con amici all'estero chiedendogli: "mi traduci questa frase: .... "E poi ripassi ad un italiano il risultato e glie lo fai ri tradurre in inglese, prova, io l'ho fatto ed altro che "ragazzi che suonano pietre che rotolano ottieni" (rotfl) !
          • Cicero scrive:
            Re: Moto perpetuo
            Il che dimostra quanto Intelligenza Artificiale e Stupidità Naturale siano assai vicine.
          • Passante scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Cicero
            Il che dimostra quanto Intelligenza Artificiale
            e Stupidità Naturale siano assai vicine.Perchè leggendo il forum non era già evidente ?Ad esempio leguleo...
          • Zack scrive:
            Re: Moto perpetuo
            - Scritto da: Passante
            - Scritto da: Cicero

            Il che dimostra quanto Intelligenza
            Artificiale

            e Stupidità Naturale siano assai vicine.

            Perchè leggendo il forum non era già evidente ?

            Ad esempio leguleo...+1 :D
Chiudi i commenti