OpenFeint diventa giapponese

La nota piattaforma di social gaming mobile è stata acquisita per 104 milioni di dollari. Un dollaro per ogni account registrato al servizio

Roma – Un tempo, quando le sfide videoludiche si svolgevano esclusivamente dal vivo, la competizione restava confinata a record periferici, incisi sui polverosi cabinati delle sale giochi o nelle memory card personali. I videogiochi odierni, mobile e non, hanno alzato il livello della competizione grazie alla connessione internet, che permette di registrare il proprio punteggio in una ambita graduatoria mondiale.

Anche se non tutti i giochi che girano su smartphone e tablet permettono di sfidare gli amici tramite la connessione web, sempre più titoli iOS e Android includono l’integrazione con servizi speciali quali OpenFeint , utilizzati dagli utenti per lasciare la propria impronta nella hall of fame internazionale o per sbloccare trofei virtuali che allungano notevolmente la longevità del prodotto.

Il colosso giapponese GREE , specializzato in social network e social gaming, ha iniettato nuova linfa vitale proprio nella piattaforma OpenFeint, acquistando per 104 milioni di dollari la giovane azienda nata nel 2008. Con questa mossa GREE ha messo le mani sul servizio online più utilizzato dai giochi per cellulari, integrato in oltre 5000 videogame differenti e scelto da 100 milioni di utenti.

Il comunicato ufficiale parla di una “collaborazione” che metterà in risalto le capacità di entrambi i gruppi. Attualmente non ci sono piani per un gemellaggio che fonderà OpenFeint con GREE per creare un unico servizio indistinguibile: la piattaforma giapponese continuerà a focalizzarsi sul mercato orientale mentre quella nata in occidente continuerà a difendere il suo primato da rivali come Plus+, Crystal e Game Center .

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alefra scrive:
    giocabilità
    come giocabilità il primo wii non è che ha offerto granchè.Per giocare devi sbracciarti e smenartela con quel coso in mano che alla fine ti passa la voglia e lo usi solo come lettore divx.Giochi belli ne ha, peccato per il sistema di controllo ....
    • Sgabbio scrive:
      Re: giocabilità
      a dire il vero il suo sistema di controllo è rivoluzionario su console, non ha caso le altre console hanno provato a fare dei sistemi che diano maggiore interattività.mi domando se useranno ancora i DVD.
      • ThEnOra scrive:
        Re: giocabilità
        - Scritto da: Sgabbio
        a dire il vero il suo sistema di controllo è
        rivoluzionario su console, non ha caso le altre
        console hanno provato a fare dei sistemi che
        diano maggiore
        interattività.

        mi domando se useranno ancora i DVD.Boh! Magari ritornano alle cartucce, però già mi vedo le R4 per la nuova Wii...
        • Sgabbio scrive:
          Re: giocabilità
          come al solito vedi tutto nell'ottica da pirate haters e non capisci.Il DVD, pure nella sua variate a doppio strato, comincia a star stretto, dubito che rinunceranno al supporto fisico per molti motivi di natura di interconnessione.Non farebbero mai delle cartucce per le console casalinghe, perchè costa molto di più nel produrre, poi visti anche i costi esagerati per i chip di memoria, sarebbero meno capienti di un dvd...La sceltà potrebbe ricadere del blue ray, vista la grande generosità di spazio.
          • Jacopo Monegato scrive:
            Re: giocabilità
            a me già la grafica del cubo bastava sinceramente... quello che ci vuole è una storia decente, non 50 giga di texture
          • ThEnOra scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: Sgabbio
            come al solito vedi tutto nell'ottica da pirate
            haters e non
            capisci.E la cosa ti stupisce?
            Il DVD, pure nella sua variate a doppio strato,
            comincia a star stretto, dubito che rinunceranno
            al supporto fisico per molti motivi di natura di
            interconnessione.Beh, fino ad ora i giochi Wii non hanno avuto tutte queste pretese...
            Non farebbero mai delle cartucce per le console
            casalinghe, perchè costa molto di più nel
            produrre, poi visti anche i costi esagerati per i
            chip di memoria, sarebbero meno capienti di un
            dvd...Beh, la storia invece ci dice il contrario. NES, Super NES ti dicono niente?E stiamo parlando di oltre 10 anni fa!
            La sceltà potrebbe ricadere del blue ray, vista
            la grande generosità di
            spazio.Mah, potrebbe anche essere così. Ricordiamoci che Nintendo, a differenza delle altre piattaforme, nasce come produttrice di videogiochi e non ha mai cambiato linea (credo). Nintendo non fa televisori e non fa sistemi operativi. Abbracciare il blue ray solo per i vg mi sembra sprecato, e visto che molto del modello di business Nintendo è basato sul ferro, includere un lettore BR non so quanto convenga...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: ThEnOra
            Super NES ti dicono niente?Che i giochi nuovi import costavano 180.000 lire DI ALLORA e quelli non import nuovi costavano 139.000 lire DI ALLORA .Con le debite proporzioni oggi sarebbero 150 euro per un gioco.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 aprile 2011 05.12-----------------------------------------------------------
          • ThEnOra scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            Super NES ti dicono niente?

            Che i giochi nuovi import costavano 180.000 lire
            DI ALLORA e quelli non import nuovi
            costavano 139.000 lire DI
            ALLORA .
            Con le debite proporzioni oggi sarebbero 150 euro
            per un
            gioco.Non capisco dove vuoi arrivare.Vuoi per caso dire che i giochi x la Wii 2 in cartuccia, se così sarà, costeranno 150 euro, oppure stai semplicemente criticando i prezzi alti dei vg?Se ti fa piacere posso diriti che il prezzo medio dei vg è salito negli utlimi 5 anni.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: ThEnOra
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ThEnOra


            Super NES ti dicono niente?



            Che i giochi nuovi import costavano 180.000 lire

            DI ALLORA e quelli non import
            nuovi

            costavano 139.000 lire DI

            ALLORA .

            Con le debite proporzioni oggi sarebbero 150
            euro

            per un

            gioco.

            Non capisco dove vuoi arrivare.
            Vuoi per caso dire che i giochi x la Wii 2 in
            cartuccia, se così sarà, costeranno 150 euro,
            oppure stai semplicemente criticando i prezzi
            alti dei vg?Sto dicendo solo che la pirateria poco diffusa tiene i prezzi alti. All'epoca del SNES i giochi si copiavano (e questo ha facilitato per fortuna la creazione dei dump per gli emulatori) ma per farlo erano necessari acXXXXXri costosi (come il superwildcard) e certamente non alla portata di tutti (il prezzo del SWC nuovo era di poco sotto il milione; usato, a fine vita della console, lo trovai a 700.000 lire).La pirateria creando concorrenza (sleale, illegale, tutto quello che ti pare ma pur sempre concorrenza) contribuisce a tenere bassi i prezzi. Lo stesso Wii ha i giochi che costano meno delle controparti per PS3.Comunque, al di là di questo, una console a cartucce in un'era dove i supporti ottici permettono di immagazzinare 25 o 50 GB nello spazio in cui appena 15 anni fa ci mettevi 650 (neanche 700, ma 650) MB, è anacronistica. Peraltro la Nintendo fece già questo errore, facendo uscire il Nintendo 64 a cartucce in un'epoca in cui i principali concorrenti, cioè la Playstation di Sony e il Saturn di XXXX, usavano i CD. Questo fece sì che nonostante la maggiore potenza e capacità del Nintendo 64, i giochi costavano tantissimo (circa il doppio) delle console concorrenti, la pirateria era poca (anche in questo caso esisteva il Doctor64 e utilizzava i CD, ma costava troppo per potersi diffondere seriamente; la storia insegna che la pirateria avanza quando costa meno della console: le R4 costano meno di un DS, i modchip per 360 e per Wii costavano meno delle rispettive console, ecc.) e la console fu un fiasco nonostante, ripeto, almeno sulla carta
            Se ti fa piacere posso diriti che il prezzo medio
            dei vg è salito negli utlimi 5 anni.Anche il costo della benzina è salito, si chiama inflazione, ma non c'entra niente col discorso, era solo per dire che una cartuccia costava ieri e costa oggi perché sono cari i costi di produzione. Duplicare industrialmente un DVD costa meno di 6 centesimi. Farlo con una cartuccia costa molto di più. E per quanto siano calati i costi delle memorie rimarranno comunque più alti dei supporti ottici. Questo comporta inevitabilmente prezzi più alti all'utente finale e conseguente morte commerciale, indipendentemente dalla presenza o meno della pirateria. Nintendo ha guadagnato tanto con Wii e DS nonostante (io direi " grazie al fatto che ") sono state strapiratate così come Sony ha guadagnato tanto con PS1 e PS2 per lo stesso motivo (altro che "vendere in perdita" come sostiene qualche fesso, non ci ha mai creduto nessuno: ricordo che la prima Playstation aveva la potenza hardware di un 486 e il Wii altro non è che un Gamecube -quindi tecnologia già vecchia- con un diverso controller).
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: ThEnOra

            Ma la tesi non era invece il contrario, che la

            pirateria tiene alti i prezzi?

            La tesi di chi? La tesi pubblicizzata delle
            major?
            (rotfl)
            La pirateria ABBASSA i prezzi perché crea
            CONCORRENZA . La MANCANZA di pirateria
            ALZA i prezzi perché il produttore sa che
            tanto se vuoi avere quella cosa l'unico modo per
            averla è di rivolgerti a lui. Che interesse
            avrebbe ad abbassare il
            prezzo?
            Quoto; e ciò è dimostrato anche dalla ps3, che finchè non è stata craccata aveva i prezzi più alti di tutti.Quindi, chi sostiene che senza pirateria i prezzi scenderebbero, è un bugiardo, e non merita di mangiare.Non c'è proprio da farsi scrupoli, sapendo che togliamo lo stipendio a gente come thenora, che vuole calpestare completamente la nostra libertà, e proibire pure di usare un videoregistratore. Quando non avrà più soldi, non potrà più pagarsi la connessione a internet, e non potrà più divulgare le sue idee aberranti.
          • Izio scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: ThEnOra


            Ma la tesi non era invece il contrario, che la


            pirateria tiene alti i prezzi?



            La tesi di chi? La tesi pubblicizzata delle

            major?

            (rotfl)

            La pirateria ABBASSA i prezzi perché crea

            CONCORRENZA . La MANCANZA di pirateria

            ALZA i prezzi perché il produttore sa che

            tanto se vuoi avere quella cosa l'unico modo per

            averla è di rivolgerti a lui. Che interesse

            avrebbe ad abbassare il

            prezzo?



            Quoto; e ciò è dimostrato anche dalla ps3, che
            finchè non è stata craccata aveva i prezzi più
            alti di
            tutti.
            Quindi, chi sostiene che senza pirateria i prezzi
            scenderebbero, è un bugiardo, e non merita di
            mangiare.

            Non c'è proprio da farsi scrupoli, sapendo che
            togliamo lo stipendio a gente come thenora, che
            vuole calpestare completamente la nostra libertà,
            e proibire pure di usare un videoregistratore.
            Quando non avrà più soldi, non potrà più pagarsi
            la connessione a internet, e non potrà più
            divulgare le sue idee
            aberranti.Non sono a favore della pirateria (ma anche mi irrita profondamente dover accettare tre-quattro EULA diverse in politichese quando installo Crysis 2 originale) ma il discorso prezzi che fate regge.Anni fa volevo regalare un titolo Castelvania per GameBoy a un amico che usava questa mini console. Quando ho visto il prezzo, superiore a quello di titoli AAA+ per Playstation, ho strabuzzato gli occhi e gli ho regalato qualcos'altro. E un gioco GameBoy non richiedeva certo lo stesso tempo-uomo di un titolo multi-CD per Playstation: i giochi dello Spectrum spesso li faceva una persona sola; quelli per GameBoy mi sembra(va)no sicuramente più vicini a questi che ai titoli 3D dell'ultima generazione di allora, con 300 persone citate nei credits tra programmazione, level design e QA.
          • Scardola Delmo scrive:
            Re: giocabilità
            - Scritto da: ThEnOra[...]
            Mah, potrebbe anche essere così. Ricordiamoci che
            Nintendo, a differenza delle altre piattaforme,
            nasce come produttrice di videogiochi e non ha
            mai cambiato linea (credo).In realtà, parlando in generale, la nintendo ha fatto del mercato dei videogiochi il proprio core business solo negli ultimi trent'anni. E' anche vero che prima il mercato dei videogiochi non esisteva, ma trent'anni, per un'azienda che ne ha più di cento, non sono la parte principale dal punto di vista temporale.E' partita come produttrice di giochi di carte e da tavolo quando ancora non esistevano le automobili e, prima che arrivasse il tempo dei videogiochi, è passata anche per il settore trasporti, quello televisivo, quello alimentare o non ricordo che altro.
    • OldDog scrive:
      Re: giocabilità
      - Scritto da: alefra
      come giocabilità il primo wii non è che ha
      offerto
      granchè.
      Per giocare devi sbracciarti e smenartela con
      quel coso in mano che alla fine ti passa la
      voglia e lo usi solo come lettore
      divx.
      Giochi belli ne ha, peccato per il sistema di
      controllo
      ....Tenti il flame? ;-)E' sicuramente stata un sucXXXXX per molti, ma non per tutti. Ha spinto Sony e Microsoft a innovare il sistema di controllo e non solo aggiornare le console con i soliti "+ pixel, + CPU, + memoria".I giochi più belli IMHO sono sostanzialmente quelli che sfruttano il sistema di controllo wiimote (o la balance board).Imbroccare ancora una simile innovazione per la Wii 2 mi sembra difficile, tenendo conto che già saranno costretti a riposizionare grafica e potenza di calcolo.Una maggior integrazione con la nuova 3DS e la rete/market me le aspetto.Per il BlueRay temo di no (soldi di royalties a Sony? dubito).Risoluzione e velocità simili a quelle dell'attuale Xbox 360, probabilmente. Segnale 3D al televisore, non credo.Mi aspetto una flessione di vendita importante: non sempre si possono ribaltare i concetti dalle fondamenta e mantenere i ritmi di DS e Wii non è credibile. Tra tre anni saranno probabilmente in grado di riconsiderare il modello e come sarà cambiata l'aspettativa dei giocatori. Oggi si tratta di sopravvivere alla controffensiva Sony + MS, tamponando come possibile.
      • Sgabbio scrive:
        Re: giocabilità
        - Scritto da: OldDog
        Per il BlueRay temo di no (soldi di royalties a
        Sony?
        dubito).Il bello delle multinazionali + capitalismo è quello: Rapporti d'ipocrisia assoluti.La sony ne è un esempio abbastanza lampante.Acerrima rivale di Microsoft per le console, ma pappa ciccia con quest'ultima per quanto riguarda i computer, manzi la stessa sony paga fior fior di quattrini di licenze di Windows....Rivale di toshiba per il nuovo formato per HD (blue ray contro HD DVD), ma pappa e ciccia per il Cell....Ovviamente si potrebbe anche fare l'esempio di apple, che nei suoi settori ha dei rivali che poi sono anche i suoi fornitori sempre nei suoi settori.
    • il signor rossi scrive:
      Re: giocabilità
      - Scritto da: alefra
      Giochi belli ne ha, peccato per il sistema di
      controllonon c'è neanche bisogno di risponderti, la smentita sono i milioni e milioni di pezzi venduti proprio grazie ai sistemi di controllo innovativi che wii ha proposto.
    • Roberto Pulito scrive:
      Re: giocabilità
      Si, ma è proprio quello "bracciamento" che ha stregato i casual gamer. Mia zia non avrebbe mai giocato a bowling con joystick/joypad "classici"...
    • hermanhesse scrive:
      Re: giocabilità
      ???Ma se è proprio per questo che ha stravenduto!!!!!
    • Valeren scrive:
      Re: giocabilità
      - Scritto da: alefra
      come giocabilità il primo wii non è che ha
      offerto granchè.No no, non ci siamo.Mica si trolla così eh!Siamo tutti esperti ormai!0/10 ma rischiavi il -1
    • acid junkie s scrive:
      Re: giocabilità
      - Scritto da: alefra
      come giocabilità il primo wii non è che ha
      offerto
      granchè.
      Per giocare devi sbracciarti e smenartela con
      quel coso in mano che alla fine ti passa la
      voglia e lo usi solo come lettore
      divx.
      Giochi belli ne ha, peccato per il sistema di
      controllo
      ....Ha venduto milioni di pezzi solo perché ha una grafica inarrivabile per Sony e MS. :D
  • angelo scrive:
    modello giocabile all'e3?
    "La breve dichiarazione ufficiale parla di un modello giocabile del nuovo sistema presente alla fiera"dove?nel link riportato non c'e' niente del genere
    • Non Me scrive:
      Re: modello giocabile all'e3?
      E ti metti a fare il "capello" a Pulito? :D
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: modello giocabile all'e3?
      l'articolo su repubblica onilne di qualche giorno fa non lo diceva...
    • Roberto Pulito scrive:
      Re: modello giocabile all'e3?
      http://www.nintendo.co.jp/ir/pdf/2011/110425_4e.pdf
      • Ale scrive:
        Re: modello giocabile all'e3?
        Ma alla Nintendo usano ancora la macchina da scrivere???(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • igor la fica scrive:
          Re: modello giocabile all'e3?
          dovresti vedere la zona aperta al pubblico a Seattle..in pratica dagli uffici ti rimandano ad un magazzino in cui riparano le console e in cui puoi giusto comprare 2 portachiavi e 3 peluche di mario e co..
Chiudi i commenti