OpenSUSE rinascerà ogni otto mesi

Gli sviluppatori della celebre distribuzione sponsorizzata da Novell hanno fissato per novembre il debutto di openSUSE 11.2, e stabilito, d'ora in avanti, un ciclo dei rilasci fisso. Ma non tutti sono d'accordo

Roma – Seguendo l’esempio di altri progetti open source, anche la comunità di openSUSE ha deciso di adottare un ciclo dei rilasci fisso. Ma a differenza di distribuzioni Linux come Fedora, Mandriva e Ubuntu, che seguono una cadenza di uscita semestrale, gli sviluppatori di openSUSE hanno optato per un ciclo di otto mesi.

“Riteniamo che una ciclicità di 6 mesi non sia sufficiente per mantenere degli elevati standard di qualità”, ha affermato Stephan Kulow, project manager di openSUSE. Qualcuno ha interpretato la dichiarazione di Kulow come una frecciatina alle succitate distribuzioni concorrenti, talvolta criticate di badare più all’immagine esteriore che all’essenza.

Il manager ha peraltro ammesso che un ciclo semestrale è particolarmente allettante perché “devi soltanto scegliere due mesi dell’anno in cui fissare il rilascio, senza le complicazioni a cui costringe invece una periodicità di otto mesi”.

Come si evince dai commenti apparsi sul sito di openSUSE.org , una tale periodicità non sembra però piacere a tutti. Taluni ritengono infatti che se otto mesi potrebbero essere ideali per gli utenti business, lo sono molto meno per quelli consumer e, soprattutto, per i possessori di notebook, che, si avverte, “potrebbero essere contrariati dal dover aspettare così a lungo per mettere mano su un kernel con gli ultimi driver”. Per abbreviare i tempi di aggiornamento, qualcuno ha proposto il rilascio di service pack periodici, sullo stile di quelli confezionati da Novell per SUSE Linux Enterprise 10.

Dopo lunga e attenta discussione, il team di sviluppo ha deciso di fissare il rilascio di openSUSE 11.2, nome in codice Fichte , a novembre 2009. Inizialmente era stato preso in considerazione settembre, ma Kulow ha spiegato che un rilascio posticipato di due mesi porta con sé diversi vantaggi, tra i quali la possibilità di includere GNOME 2.28 e alcuni driver di periferica previsti per inizio estate.

Sapendo la data di lancio di Fichte, è ora possibile conoscere le date di uscita di tutte le successive major release di openSUSE: luglio 2010 per la 11.3 ( Rousseau ), marzo 2011 per la 12.0 ( Voltaire ) e novembre 2011 per la 12.1 ( Lessing ). Da notare come tutti i nomi in codice appartengano a grandi filosofi e pensatori del passato.

La versione finale di ogni nuova release verrà messa a disposizione del pubblico il giovedì prima del 15esimo giorno del mese di riferimento, mentre quattro settimane prima verrà rilasciata una release candidate. Ovviamente queste scadenze vanno prese come linee di massima, e potrebbero subire leggere variazioni in base alle esigenze di sviluppo e testing. Tra i propositi della comunità di openSUSE c’è anche quello di stabilire termini temporali più rigidi per l’inserimento di nuove funzionalità provenienti da progetti upstream: l’obiettivo è quello di congelare l’intero codice della distribuzione al termine della fase di beta testing, così da lasciare le release candidate esclusivamente per l’eventuale correzione di gravi bug dell’ultima ora.

Tornando alla prossima release, la 11.2, Kulow ha rivelato che questa si baserà sul kernel 2.6.30 o superiore e conterrà KDE 4.3, il già citato GNOME 2.28, Ext4 (forse come file system predefinito) e un’interfaccia web per il tool di amministrazione YaST. La nuova OpenSUSE fornirà poi un più esteso supporto ai netbook (anche attraverso l’integrazione dei necessari driver), la possibilità di aggiornare il sistema per mezzo di un live CD, e tool con i quali creare immagini personalizzate per le chiavette USB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Astromath scrive:
    pianeta ok
    Si va bene, sarei d'accordo con la riclassificazione a pianeta di Plutone, ma perchè occorre un giorno per festeggiarlo? E perchè il 13 marzo? Io sono dei Pesci e non ce lo voglio questo pianeta nel mio segno, perchè notoriamente porta sfiga.
  • Di_ME scrive:
    Quoto - Trafottenza e orgoglio nazionale
    Plutone e' piu' piccolo della nostra Luna e ha un satellite di poco piu' piccolo di lui, tanto che il detto satellite non orbita propriamente attorno al "pianeta" che viene spostato dal suo asse in continuazione attratto del suo stesso satellite.Vero anche che la fuori gironzola massi e roccie ben piu' grandi di plutone ma che cmq non vengono definiti pianeti.
    • alex.tg scrive:
      Re: Quoto - Trafottenza e orgoglio nazionale

      Plutone e' piu' piccolo della nostra Luna e ha un
      satellite di poco piu' piccolo di lui, tanto che
      il detto satellite non orbita propriamente
      attorno al "pianeta" che viene spostato dal suo
      asse in continuazione attratto del suo stesso
      satellite.Se e` per quello, tutti i sistemi pianeta-satellite hanno un centro di rotazione comune che non coincide col centro del corpo maggiore. Insomma, anche la Terra viene spostata un po' dalla stazione spaziale internazionale. Nel caso di Plutone-Caronte la particolarita` a cui ti riferisci e` che il baricentro e` fisicamente fuori da Plutone, ma non e` neanche quello un modo conveniente di declassarlo dallo status di pianeta, se no, per converso, tutti i corpi che non hanno satelliti e che orbitano attorno al Sole, piccoli asteroidi inclusi, sarebbero pianeti.
      Vero anche che la fuori gironzola massi e roccie
      ben piu' grandi di plutone ma che cmq non vengono
      definiti
      pianeti.Ma no, tutti quelli "ben piu` grandi" sono considerati pianeti; il problema si e` posto quando nella fascia di Kuiper sono stati scoperti oggetti paragonabili a Plutone o leggermente piu` grandi, percorrenti orbite non molto diverse, per eccentricita` e inclinazione sull'eclittica, da quella di Plutone stesso. Essendoci insomma un bel po' di oggetti simili per massa e per caratteristiche dell'orbita, e dato che probabilmente molti di piu` ne saranno scoperti nel prossimo futuro, a Plutone non e` rimasto molto per distinguersi significativamente, se non la data della scoperta e il fatto che tradizionalmente fosse considerato un pianeta.Credo che in fondo agli astronomi non importi molto come lo si classifichi, comunque. Al massimo vorrebbero evitare di affollare l'elenco dei pianeti del sistema solare con un gran numero di oggetti, per il resto l'interesse per Plutone non cala ne` aumenta.
  • Dani scrive:
    Democrazia
    Come da oggetto.
  • panda rossa scrive:
    Quindi e' solo per l'Illinois?
    Se ho bene inteso e' solo per l'Illinois che Plutone e' tornato ad essere un pianeta, vero?Per tutti gli altri vale la catalogazione dello IAU.Ho capito bene?
    • tandreatta scrive:
      Re: Quindi e' solo per l'Illinois?
      - Scritto da: panda rossa
      Se ho bene inteso e' solo per l'Illinois che
      Plutone e' tornato ad essere un pianeta,
      vero?

      Per tutti gli altri vale la catalogazione dello
      IAU.

      Ho capito bene?Sì. Adesso aspettiamo la delibera dello IAU che declassa lo stato dell'Illinois a "stato nano" ... :-)
  • attonito scrive:
    che vi aspettate da gente che....
    ... pretende che nelle scuole pubbliche l'insegnamento della Bibbia (Genesi) abbia lo stesso status scientifico dell'Evoluzionismo Darwiniano?Bah!
    • Macchianera scrive:
      Re: che vi aspettate da gente che....
      - Scritto da: attonito
      ... pretende che nelle scuole pubbliche
      l'insegnamento della Bibbia (Genesi) abbia lo
      stesso status scientifico dell'Evoluzionismo
      Darwiniano?
      Bah!Hai detto tutto!!
      • Homer S. scrive:
        Re: che vi aspettate da gente che....
        Guarda che è lo stesso programma scolastico della Gelmini/Ratzinger per l'anno prossimo...(ghost)
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: che vi aspettate da gente che....
          - Scritto da: Homer S.
          Guarda che è lo stesso programma scolastico della
          Gelmini/Ratzinger per l'anno
          prossimo...
          (ghost)Guarda che la Gelmini almeno ha avuto il merito di reintrodurre il voto in condotta!Ma vi rendete conto della situazione delle nostre scuole?Gli insegnanti non hanno più alcuna autorità, vengono accoltellati alla schiena e davanti ad un episodio così grave, il commento più diffuso è che bisogna comprendere il malessere dell'adolescente accoltellatore, ancora ragazzini di 13 anni (scuole medie) si minacciano con coltelli e il Preside nicchia sui provvedimenti disciplinari!Poi ci si stupisce che le scuole italiane stiano andando a ramengo!Come si fa ad insegnare se non si ha il rispetto della classe? E un'insegnante se non può bocciare nessuno (occorrono infiniti consigli di classe, il benestare del preside e addirittura della famiglia del ragazzo!), non può sospendere, non può toccare con un dito i ragazzi ne tantomeno punirli, come fa ad ottenere il rispetto? Bastano un paio di elementi perturbatori ed è finita!La scuola italiana non ha bisogno di tante riforme ma di solo una! La severità! Basta con questo pseudobuonismo, chi sgarra dalle regole và punito, ai miei tempi una sospensione di tre giorni nel secondo quadrimestre era la bocciatura automatica e per essere sospesi bastava arrivare in ritardo non giustificato per tre volte durante l'anno o falsificare la firma dei genitori! Ai miei tempi un ragazzo che fu scoperto mentre alterava il registro di classe fu espulso per sempre da quella scuola!Nessuno neanche immaginava di accoltellare un professore! Ma dove vogliamo arrivare?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 marzo 2009 13.38-----------------------------------------------------------
          • Wolf01 scrive:
            Re: che vi aspettate da gente che....
            VogliONO arrivare a "ma sì più stupidi li creiamo, tante più fesserie gli mettiamo in testa tramite la tv e le pagliacciate di telegiornali e più riusciremo a controllarli un giorno"Almeno finchè qualcuno sveglio non si XXXXXXX e fa una strage in quella fossa di decrepiti XXXXXXXXX
    • Batman scrive:
      Re: che vi aspettate da gente che....
      - Scritto da: attonito
      ... pretende che nelle scuole pubbliche
      l'insegnamento della Bibbia (Genesi) abbia lo
      stesso status scientifico dell'Evoluzionismo
      Darwiniano?
      Bah!Probabilmente da un punto di vista scientifco laico non è corretto pretendere l'insegnamento della Genesi, ma è altrettanto sbagliato spacciare per scienza l'evoluzionismo che rimane una semplice teoria, peraltro in contrasto con i principi della termodinamica.My 2 cents
      • 444 scrive:
        Re: che vi aspettate da gente che....
        L'evoluzione è realtà, è come avviene l'evoluzione che è "teoria"...
      • attonito scrive:
        Re: che vi aspettate da gente che....

        spacciare per scienza l'evoluzionismo che rimane
        una semplice teoria, peraltro in contrasto con i
        principi della termodinamica.dove lo vedi il contrasto con iprincipi della termodinamica?
        • Francesco Manca scrive:
          Re: che vi aspettate da gente che....
          L'evoluzionismo e' nato come teoria ma ormai da decenni e' stato confermato da vari riscontri scientifici.La genetica ha contribuito notevolmente a confermare la teoria dell'evoluzionismo e farla diventare una vera e propria legge.Anche a me sfugge il legame con la termodinamica...Saluti
          • H D scrive:
            Re: che vi aspettate da gente che....
            Secondo il secondo principio della termodinamica ogni sistema chiuso si evolve naturalmente verso il disordine (l'entropia può solo aumentare), così si presume che l'evoluzione - un proXXXXX che porta verso una maggiore complessità biologica - contraddica appunto questo benedetto principio della termodinamica. Tuttavia il principio stesso vale per un sistema CHIUSO. L'aumento dell'entropia va calcolato su un sistema ampio quanto l'universo, e niente impedisce che localmente e temporaneamente, un sistema possa diventare più complesso. (Altrimenti, a causa del secondo principio della termodinamica, sarebbe anche impossibile rassettare la cucina...)
          • mr.mambo scrive:
            Re: che vi aspettate da gente che....
            - Scritto da: H D
            Secondo il secondo principio della termodinamica
            ogni sistema chiuso si evolve naturalmente verso
            il disordine (l'entropia può solo aumentare),no, sbagliato, in un sistema isolato a seguito di una trasformazione interna l'entropia finale è maggiore o uguale a quella precedente, può restare dunque costante.
            così si presume che l'evoluzione - un proXXXXX
            che porta verso una maggiore complessità
            biologica - contraddica appunto questo benedetto
            principio della termodinamica.L'entropia si misura come il volume dello spazio delle fasi (semplificando q e v). un calcolo biologico è straordinariamente complesso e non farei questa affermazione con tanta leggerezza.comunque complessità ed entropia sono due cose diverse.

            Tuttavia il principio stesso vale per un sistema
            CHIUSO. L'aumento dell'entropia va calcolato su
            un sistema ampio quanto l'universo, e niente
            impedisce che localmente e temporaneamente, un
            sistema possa diventare più complesso.questo è vero (ma più entropico e non più complesso)
      • alfredoR scrive:
        Re: che vi aspettate da gente che....

        Probabilmente da un punto di vista scientifco laico non è
        corretto pretendere l'insegnamento della Genesi, ma è
        altrettanto sbagliato spacciare per scienza l'evoluzionismo
        che rimane una semplice teoria, peraltro in contrasto con i
        principi della termodinamica.Punto 1)Tutte le scienze dure che non siano la matematica hanno delle teorie che durano finche' non vengono smantellate dalla teoria seguente. Non e' la nostra conoscenza che qualifica o meno una scienza ma l'adeguarsi delle teorie alla realta' misurata. Dire che l'evoluzionismo e' una semplice teoria e pertanto non e' scienza e' semplicemente errato. (se si desiderano certezze, in quanto contrapposte alle teoria allora bisognerebbe dedicarsi alla matematica oppure alla teologia. Nel suo caso credo che la teologia sarebbe la scelta migliore nonche' unica).Punto 2)Uno dei principi della scienza consiste nel fatto che chi dichiara un'asserzione deve anche portare contestualmente la prova della stessa. Sono curioso di sapere il motivo per il quale la teoria dell'evoluzione sarebbe in contrasto con i principi della termodinamica.
      • alex.tg scrive:
        Re: che vi aspettate da gente che....

        peraltro in contrasto con i
        principi della
        termodinamica.Eh??
        My 2 centsMeno male che erano solo 2 cents, figuriamoci un euro intero...
  • Enjoy with Us scrive:
    Plutone?
    Ma si sono messi finalmente d'accordo su diametro e massa?Ricordo ai tempi di scuola che lo davano grande quasi come la terra, poi piano piano si è ristretto fino a raggiungere le dimensioni più o meno della luna.... basta intendersi!Certo immagino le risate che si faranno gli eventuali Alieni che dovessero mettere mano ad una delle varie sonde.... manco il numero di pianeti del loro sistema solare sanno!
    • Gustavo Lafogna scrive:
      Re: Plutone?
      Sì, nel frattempo con l'Hubble si è scorta qualche altra sua luna e perfino qualche vago dettaglio della superficie. Le misure quindi ora dovrebbero essere abbastanza affidabili e, secondo la NASA, ha un diametro di 2300 Km: quindi è più piccolo anche della Luna. Poi fra 6 anni arriverà la New Horizons a dargli un'occhiata da vicino: speriamo che gli alieni che ridono siano fotogenici :P
    • Emmet Brown scrive:
      Re: Plutone?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ma si sono messi finalmente d'accordo su diametro
      e
      massa?
      Ricordo ai tempi di scuola che lo davano grande
      quasi come la terra, poi piano piano si è
      ristretto fino a raggiungere le dimensioni più o
      meno della luna.... basta
      intendersi!
      Certo immagino le risate che si faranno gli
      eventuali Alieni che dovessero mettere mano ad
      una delle varie sonde.... manco il numero di
      pianeti del loro sistema solare
      sanno!Perchè abbiamo sempre questa visione degli aglieni come esseri infinitamente superiori a noi in campo tecnologico ?Magari siamo noi ad essere infinitamente superiori a loro... possono avere un "corpo" talmente delicato da essere vulnerabile soltanto alla nostra saliva e noi saremmo per loro dei mostri orrendi che sputandogli addosso li uccidiamo...
      • Brando scrive:
        Re: Plutone?
        - Scritto da: Emmet Brown
        Perchè abbiamo sempre questa visione degli
        aglieni come esseri infinitamente superiori a noi
        in campo tecnologico?Perchè se, come si immagina sempre, sono gli alieni a venire da noi o se comunque intercettassero una nostra sonda e ce lo facessero sapere, capisci che avrebbero una tecnologia moolto più avanzata della nostra.E in quel caso dobbiamo solo sperare che siano buoni...
      • Beppe scrive:
        Re: Plutone?

        Perchè abbiamo sempre questa visione degli
        aglieni come esseri infinitamente superiori a noi
        in campo tecnologico
        ?
        Magari siamo noi ad essere infinitamente
        superiori a loro... possono avere un "corpo"
        talmente delicato da essere vulnerabile soltanto
        alla nostra saliva e noi saremmo per loro dei
        mostri orrendi che sputandogli addosso li
        uccidiamo...Hahahahaha, noi abitiamo in un sistema "giovane" la nostra stella ha sola 5 miliardi di anni, le stelle centrali della galassia, le più lontane arrivano a 14 miliardi di anni, se alieno fosse qui "vicino" allora ce la giocheremmo su qualche migliaio di anni di tecnogia, se fosse lontano, ma nemmeno tanto sarebbero avanti 350.000 anni, se fossero al centro galassia potrebbero già essere loro i dei, arrivati fino al nostro pianeta ad inseminarci la vita, praticamenti degli dei "o estinti", quindi se non fossimo gli unici abitanti dell'universo come credo fermamente, siamo certamente i noob dell'galassia, per cui, gli alieni in quanto molto più evoluti "si spera" che siano bravi, se fosse invece una razza parassita che ciuccia un pianeta e passa al seguente, allora speriamo che non ci trovino in un universo così grande..P.S. Con la genetica e la conoscenza, senza usare nessuna arma, puoi distruggere o creare una vita, tutto dipende cosa sei...e cosa vuoi
      • r1348 scrive:
        Re: Plutone?
        Sono quasi sicuro che gli "aglieni" sappiano scrivere senza banalissimi errori d'ortografia, questo già li renderebbe superiori a te.
    • alex.tg scrive:
      Re: Plutone?

      Ricordo ai tempi di scuola che lo davano grande
      quasi come la terra, Gia`, l'enciclopedia Techno che ho ancora in garage gli attribuisce 6000 chilometri di raggio, ma con un giusto punto interrogativo a seguire la misura. Erano stime, perfettamente legittime e per niente risibili all'epoca.
      poi piano piano si è
      ristretto fino a raggiungere le dimensioni più o
      meno della luna.... basta
      intendersi!Magari perche` ha un'albedo alta, riflette molta luce e dovendo giudicare un puntino in lontananza non avevano granche` per stimare le dimensioni: pensavano fosse grosso e invece era solo particolarmente brillante.
      Certo immagino le risate che si faranno gli
      eventuali Alieni che dovessero mettere mano ad
      una delle varie sonde.... manco il numero di
      pianeti del loro sistema solare
      sanno!Magari hanno una definizione di pianeta che prende in considerazione parametri del tutto diversi dai nostri e quello lo direbbero comunque, a patto di possedere il necessario spirito polemico... :$
  • Marco scrive:
    Effettivamente..
    .. la notizia del decalssamento aveva creato qualche difficolta' anche a me:http://permartina.blogspot.com/2008/12/da-quanti-pianeti-e-composto-il-nostro.htmlLa resolution del senato dell'Illinois ha invece tanto di americano e molto poco di sensato:http://permartina.blogspot.com/2009/03/povero-plutone.html
Chiudi i commenti