Opera 7.5 salta su Win, Mac e Linux

La 7.50 è la prima release del browser norvegese a saltare in contemporanea su tutte le piattaforme desktop supportate e a portare con sé una suite di strumenti per Internet più completa. Un'opera da 3 megabyte e mezzo
La 7.50 è la prima release del browser norvegese a saltare in contemporanea su tutte le piattaforme desktop supportate e a portare con sé una suite di strumenti per Internet più completa. Un'opera da 3 megabyte e mezzo


Oslo – Come si è anticipato in occasione del rilascio della prima beta, Opera 7.5 rappresenta una pietra miliare particolarmente importante nella storia di questo browser: si tratta infatti della prima release ad uscire contemporaneamente per Windows, Mac, Linux, FreeBSD e Solaris, e ad includere una più ampia suite di strumenti per Internet.

Oltre ad un client e-mail/newsgroup più sofisticato, Opera 7.50 include un client IRC, un lettore di newsfeed RSS, un database dei contatti unificato, un correttore ortografico, emoticons grafiche e filtri antispam.

Opera sta seguendo una strada inversa a quella che, in tempi recenti, ha portato Mozilla.org, Apple e diversi progetti open source a sviluppare browser “che sanno fare solo i browser”, ossia privi di funzionalità complementari alla navigazione come la posta elettronica e la messaggistica istantanea.

“Ci stiamo muovendo nella direzione opposta rispetto a Firefox e Safari, verso un browser maggiormente full-featured”, ha ammesso il CEO di Opera, Jon von Tetzchner. Nonostante questo, Tetzchner ha fatto notare come il “peso” di Opera 7.5, pari a 3,5 MB (senza Java), sia rimasto in linea con quello della precedente versione.

“Nonostante tutte le funzionalità che contiene, Opera rimane l’applicazione di browsing più veloce, meglio sviluppata, e più compatta di tutto il mondo”, ha proclamato Opera Software in un comunicato. “Molti utenti di Internet stanno navigando lentamente e conducendo altre attività su Internet con applicazioni che avrebbero dovuto essere ritirate dal mercato già da un pezzo. Internet Explorer è un’applicazione ormai vecchia che Microsoft non aggiorna da anni”.

Oltre alle novità funzionali, Opera 7.50 introduce un’interfaccia grafica parzialmente rivisitata ( qui uno screenshot) che, attraverso l’utilizzo di una nuova toolbar laterale a scomparsa, fornisce all’utente un accesso più comodo e veloce alle varie funzionalità del browser: dalle ricerche ai preferiti, dalla chat al blocco per appunti.

La versione di Opera 7.50 per Mac adotta un aspetto grafico che meglio si accorda con l’interfaccia di Mac OS X ed è in grado di importare la rubrica e i preferiti di Safari.

Opera 7.50, disponibile qui , viene distribuito gratuitamente in una versione sponsorizzata: la registrazione, che ha l’effetto di eliminare i banner, costa 39 dollari e dà accesso al servizio Opera Web Mail Premium per 6 mesi.

Oltre alla versione per computer desktop, ieri Opera Software ha rilasciato una nuova versione embedded del proprio browser per la piattaforma Series 60 di Nokia: fra le altre cose, è stato ulteriormente migliorata quella tecnologia, chiamata Small-Screen Rendering , che si occupa di adattare “al volo” le pagine Web per la visualizzazione su smartphone e PDA.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 05 2004
Link copiato negli appunti