Opera, un tuffo nelle applicazioni mobile

La software house norvegese acquisisce la piattaforma Handster, specializzata nella distribuzione di app mobile. Un tentativo di trasformarsi da mera browser company in società di servizi in mobilità

Roma – Ad annunciarlo è stato un comunicato stampa apparso sul sito ufficiale di Opera. L’azienda norvegese ha così ufficializzato l’avvenuta acquisizione di Handster, piattaforma statunitense specializzata nella distribuzione di applicazioni mobile .

Lo stesso CEO di Opera Lars Boilesen non ha certo nascosto gli ultimi obiettivi strategici della software house europea: trasformarsi da browser company in una azienda maggiormente orientata verso i servizi in mobilità .

E lo farà anche grazie al contributo di Handster – mistero sul valore dell’acquisizione – uno dei principali canali di vendita delle applicazioni basate su Android. Operativa negli Stati Uniti e in Ucraina, la piattaforma di Handster prevede il supporto anche per Symbian e Windows Mobile. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Workshop + worship
    = worshopMi suona tanto di messa cantata per programmatori! :p
  • ruppolo scrive:
    Per par condicio, corso su iOS
    http://www.macitynet.it/macity/articolo/iPhoneDeveloper-Corso-Base-di-programmazione-iOS-a-Padova-il-34-e-5-ottobre/aA54124
    • hermanhesse scrive:
      Re: Per par condicio, corso su iOS
      Quale parte di "a nessuno importa" non ti è chiara?
      • sbrotfl scrive:
        Re: Per par condicio, corso su iOS
        - Scritto da: hermanhesse
        Quale parte di "a nessuno importa" non ti è
        chiara?Ora ti posta un link su marketshare... Ocio
        • formichiere scrive:
          Re: Per par condicio, corso su iOS
          lolsi in effetti ruppolo potevi inserire il link in un altro modo. scrivere 'per par condicio corso su IOS' sa molto di 'sbatto i piedini per terra perche' non si parla di apple', e penso che apple non voglia questo tipo di pubblicita' senza stile. il mio e' un consiglio eh.. ovviamente sei libero di fare quello che vuoi!
  • Melindo scrive:
    E i bug sulla sicurezza?
    Chissà se diranno se hanno risolto la falla che renderà tutti gli Android vulnerabili. Spero li abbiano risolti prima di rispingere sullo sviluppo globale.http://www.atlantisway.com/articoli/gadgets-e-mobile/item/593-hacker-contro-android-scoperte-vulnerabilit%C3%A0-in-alcune-applicazioni
    • Ego scrive:
      Re: E i bug sulla sicurezza?
      - Scritto da: Melindo
      Chissà se diranno se hanno risolto la falla che
      renderà tutti gli Android vulnerabili. Spero li
      abbiano risolti prima di rispingere sullo
      sviluppo
      globale.

      http://www.atlantisway.com/articoli/gadgets-e-mobicredo che anche se è stata risolta la cosa non venga resa pubblica se questa riguarda parti closed source di terzi, se riguarda invece la parte open la cosa sarebbe risolta in un paio d'ore grazie alla community, neanche io che seguo spesso i progressi su android riesco a capire dove sarebbe vulnerabile con un'app, a meno che il problema non sia in un exploit che metta in crisi la dalvik, ma anche in questo caso non credo si preoccuperebbero troppo, se in problema è strutturale al sistema sarebbe un bel guaio ma non saprei proprio dove potrebbe essere debole, io comunque fossi nei ricercatori lo avrei pubblicato il bug dopo aver comunicato a bug il problema
Chiudi i commenti