Pagamenti digitali: le nuove tecnologie e i trend del 2022

Pagamenti digitali: nuove tecnologie e trend 2022

L'analisi condotta da Axerve sulle nuove tecnologie e i trend che, in questo 2022, stanno interessando l'ambito dei pagamenti digitali.
L'analisi condotta da Axerve sulle nuove tecnologie e i trend che, in questo 2022, stanno interessando l'ambito dei pagamenti digitali.

La diffusione sempre più capillare dei pagamenti digitali sta interessando l’economia intera, a qualsiasi livello. Il fenomeno, innescato dalla crisi sanitaria nel 2020, è oggetto di un’analisi condotta da Axerve, realtà che offre POS con commissioni molto basse e altre soluzioni dedicate a negozi fisici ed e-commerce. Lo studio prende in esame i trend del 2022 e le nuove tecnologie che stanno emergendo in questo ambito.

Il 2022 dei pagamenti digitali, tra crypto e BNPL

L’attenzione è riposta anzitutto sulle criptovalute. Sono sempre più frequenti le integrazioni di asset basati su blockchain nelle piattaforme di pagamento. A contribuire sono anche le sperimentazioni messe in campo da banche centrali e istituzioni a livello globale.

Vi è poi la forte crescita di formule come il Buy Now Pay Later che consente di rateizzare le spese senza interessi. Interessano già il 2% delle transazioni totali sugli e-commerce e si prevede che entro il 2024 la quota raddoppierà.

Focus anche sulla tokenizzazione ovvero la sostituzione dei dati relativi alla carta di credito con una stringa alfanumerica. La pratica ha ripercussioni positive sul fronte della sicurezza. Rimanendo in questo ambito, l’impiego di soluzioni legate all’intelligenza artificiale contribuisce sempre più al contrasto di frodi e raggiri, salvaguardando i dati e i portafogli dei clienti.

Pagamenti digitali sugli e-commerce e in negozio

In termini di crescita, a fine 2020 i pagamenti digitali via e-commerce registrati a livello globale si attestavano a 3.400 miliardi di dollari. Nel 2021 si è arrivati a 4.200 miliardi di dollari, con una crescita pari al 23%. Segno positivo anche per quelli gestiti tramite POS nei negozi: +26%. Questo il commento di Alessandro Bocca, CEO di Axerve.

I pagamenti digitali assumono un ruolo ogni giorno più rilevante nella customer journey del cliente, la cui soddisfazione è subordinata ad un processo fluido, intuitivo e personalizzato. Su queste basi continuiamo a costruire un’offerta che garantisca ai nostri clienti di poter offrire tutti i metodi più innovativi per andare incontro ad un pubblico vasto ed eterogeneo per età, bisogni, aspettative. La nostra soluzione di payment orchestration è in grado di offrire un’esperienza sempre più personalizzata per l’acquirente contribuendo all’aumento del tasso di conversione del carrello e con una riduzione dei costi di gestione. Abbiamo visto come fosse importante per fornire un servizio completo ai nostri clienti metterli in condizione di accedere simultaneamente a tutte le possibili soluzioni di pagamento affinché la loro offerta fosse semplice e flessibile ma allo stesso tempo sempre efficace, su queste basi abbiamo studiato Payment Orchestra.

È possibile consultare la versione completa della ricerca “Nuove tecnologie e trend dei pagamenti digitali nel 2022” sulle pagine del sito ufficiale.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Axerve
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 mag 2022
Link copiato negli appunti