Photoshop cresce e diventa una suite

Adobe ha lanciato una suite comprendente le versioni aggiornate di tutti i principali applicativi per la grafica e il Web publishing, incluso un nuovo strumento per la gestione dei file


Agrate Brianza (Milano) – Dando seguito ad un esperimento svolto lo scorso anno proprio qui in Italia, Adobe ha proposto sui mercati internazionali una nuova suite, denominata Creative , comprendente le versioni aggiornate dei software dell’azienda per il print e il Web publishing: Photoshop CS, Illustrator CS, InDesign CS, GoLive CS e Acrobat 6.0.

Le singole applicazioni, che in questa suite abbandonano il numero di release, vengono proposte in un pacchetto unico con l’obiettivo di offrire agli utenti una soluzione maggiormente integrata e omogenea. Questo presupporrà anche che, da adesso in poi e con l’eccezione di Acrobat, le versioni aggiornate di tutti i prodotti che fanno parte della Creative Suite verranno rilasciate contemporaneamente.

Adobe ha uniformato l’interfaccia e gli strumenti di base (come palette, scelte rapide da tastiera e funzionalità per la collaborazione) di tutte le applicazioni della suite, che ora godono anche di un maggiore supporto al formato PDF (utilizzato come una sorta di lingua franca fra i vari programmi) e di un solo programma d’installazione. La strada intrapresa da Adobe è simile a quella già percorsa dalla sua maggiore rivale, Macromedia, che con la famiglia MX dei suoi prodotti ha puntato molto sull’integrazione dell’interfaccia e del design dei suoi applicativi di sviluppo e authoring.

Fra le novità più importanti della Creative Suite c’è Version Cue , una tecnologia per la gestione dei file che permette di visualizzare le anteprime miniaturizzate dei documenti che si trovano in una cartella o di effettuare ricerche avanzate per descrizione, autore, copyright o tipo di file. Questa tecnologia è anche alla base di quelle funzionalità di collaborazione che, secondo Adobe, permetteranno a più persone di lavorare su di un solo file condiviso in rete anche in quelle realtà, soprattutto piccole, dove non è presente una piattaforma di content management.

I dettagli sulle singole novità che caratterizzano le nuove versioni dei prodotti di Adobe possono essere consultate su questa pagina in italiano del sito dell’azienda.

Con i suoi nuovi prodotti Adobe ha dichiarato di voler dare filo da torcere ai pirati del software. La Creative Suite è accompagnata infatti da un meccanismo di attivazione via Internet o via telefono simile a quello adottato da Microsoft e, più di recente, anche da Symantec .

La versione italiana della Creative Suite, che girerà sia su Windows che su Mac OS X, sarà disponibile a gennaio 2004 (la versione inglese a novembre 2003) in due edizioni: la Standard, che non comprenderà GoLive e Acrobat e costerà 1.479 euro, e la Premium, che includerà tutte le applicazioni e costerà 1.799 euro. I vari pacchetti saranno venduti anche separatamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Estremi del provvedimento
    Ciao, qualcuno mi sa indicare gli estremi del provvedimento della procura di catania e quindi dell'operazione della gdf?E' reperibile qualcosa online?grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: Che centra il mondo dialer?

    Stai generalizzando,non tutti i webmaster
    operano per danneggiare il prossimo,anzi,le
    società stanno lavorando per sviluppare
    contenuti sempre più curati e i webmaster
    onesti lavorano per distinguersi da coloro
    che operano solo per "agganciare il pollo"
    di turno.Non mi pare di aver mai sostenuto che "tutti i Webmaster operano per danneggiare il prossimo". Non sono pazzo.
    Il dialer non vende un prodotto
    quantificabile in una somma di denaro;non
    compri 1 kg di pane che riassume un insieme
    di costi più un guadagno;sfrutti una linea
    fornita dalla compagnia telefonica per
    "guardare" del materiale che si è deciso di
    non rendere open source.E' proprio perchè
    usi un modem analogico che puoi decidere
    tranquillamente se accettare o meno il
    servizio,mentre questo si connette...I
    prezzi della connessione non la facciamo
    noi,ma i signori dei piani alti.Mi spiace ma questo è proprio uno dei punti del contendere. Chi mette un dialer sul proprio sito e pubblicizza i prodotti che con quel dialer si possono prelevare a pagamento, ***vende*** i prodotti in questione. Tant'è che si applica la normativa civilistica corrispondente alla compravendita. Compro esattamente un 1 Kg di pane, e non si capisce perchè mi venga venduto "a tempo".

    La sproporzione, grottesca, tra il valore

    del venduto e i costi non fa che
    enfatizzare

    l'imbroglio. I meccanismi di multivel

    marketing adattati ai dialer per creare
    una

    rete di siti che si spartiscono il bottino

    senza produrre alcun valore, sono la

    dimostrazione che i dialer, tutti,

    rappresentano una minaccia non solo per

    l'utenza in quanto persone, ma per la

    sopravvivenza di Internet stessa.

    Perchè non adottare il multilevel anche in
    rete? Che svantaggi pensi ci possano
    essere....Beh, il Multilevel Marketing inteso nel senso di "Vendita Piramidale" (e non nell'accezione di metodologia di vendita con agenti reclutanti) è semplicemente una truffa, proprio nel senso giuridico del termine. Ed è perseguita penalmente anche al di fuori del Web. Questo può essere uno "svantaggio".

    Un'Internet che potrebbe finire a
    ritrovarsi

    fondata su un mero meccanismo di

    turlupinatura del prossimo.

    Come tu ben sai, il "successo" dei dialer
    è

    fondato esclusivamente sull'errore del

    pubblico, sul clic sbagliato e

    sull'incompetenza dell'utente. Ed è ipso

    facto destinato a finire nel nulla, come
    già

    sta accadendo con le patetiche numerazioni

    899.

    Mi piacerebbe farti vedere i pannelli delle
    statistiche dei dialer,dove sono elencate
    tutte le chiamate e i relativi tempi di
    connessione....credi che l'errore sia il
    successo del dialer? Allora perchè prima coi
    709 (tempo massimo di connessione 60 minuti)
    la media nazionale dei tempi di connessione
    era sui 7-8 minuti? E adesso con gli 899 non
    supera i 3 minuti...come spieghi il numero
    enorme di connessioni da 2 3 5 minuti e le
    pochissime da 20 30 o 60 minuti prima?
    Ricorda che quello che pensi tu non è quello
    che pensano tutti... mi piace ripeterlo
    spesso per capire che la rete è composta da
    tanti individui con interessi diversi,con
    capacità economica diversa...Ti ringrazio. Ho visto più "pannelli" - immagino ti riferisca ai meccanismi di "rescontazione" dei dialer - di quanto avrei desiderato. Io francamente non capisco, come tu, ed altri del tuo settore, possa sostenere che ci siano persone che volontariamente e consapevolmente accettano di pagare prezzi fuori da ogni parametro per prodotti di valore nullo. Vorrei capire come si possa sostenere che un individuo possa voler acquistare un file MP3 al costo di un "lettore MP3". E' un'ipocrisia che trasuda malafede da tutti i pori. Con rispetto parlando.

    Io non sono per il gratis in Rete. Compro

    libri, uso servizi, faccio la spesa
    on-line,

    sono abbonato a testate elettroniche e

    servizi di download su server veloci.
    Pago e

    ottengo servizi. Ma non sono disposto a

    pagare per il nulla, e, tantomeno per far

    arricchire a sbafo persone senza scrupoli,

    che non esitanto a sfruttare qualunque

    interstizio legale per arraffare a man
    bassa

    i soldi degli altri.

    Se voi Webmaster (ma voglio pensare che
    non

    siate poi così tanti a ragionare così)

    pensate di vedere in questo genere di cose

    il futuro della Rete (dialer, suonerie,

    porno e gioco d'azzardo) state commettendo

    un grave errore di valutazione. Ma

    soprattutto potete essere sicuri che ogni

    persona dotata di un minimo di senso
    comune

    (o senso civico, o morale, come
    preferisci)

    farà di tutto per mettervi i bastoni tra
    le

    ruote. Io, per quello che può contare, di

    sicuro.



    I miei più cordiali saluti



    Andrea Maselli

    andrea.maselli@bp.vnu.com



    Vice Direttore

    Computer Idea

    VNU Business Publishing Italia
    Il gratis in rete è finito 2 anni fa quando
    hanno iniziato a impedirci di inviare
    liberamente gli SMS...ti posso dire che
    ormai non si trovano neanche più risorse
    grafiche e tecniche,di qualità per fare siti
    web...
    La rete è piena di ladri di contenuti,i
    webmaster sono stanche di lavorare tanto per
    esserci e vedersi soffiare i contenuti e le
    idee dal primo che arriva....anche a me
    piaceva il gratis in rete ma purtroppo è
    passato....
    Penso che il prossimo grosso passo sia la
    registrazione come avviene per i marchi
    anche per i contenuti,questo è un grosso
    problema da risolvereVorrei sottolineare che io non auspico il "gratis in Rete", e sono il primo a ritenere che i contenuti di valore vadano pagati. Non vedo però come questo possa giustificare l'utilizzo di raggiri come quello legato all'uso dei dialer.Cordiali saluti.Andrea Maselliandrea.maselli@bp.vnu.comViceDirettoreComputer IdeaVNU Business Publications Italia
  • Anonimo scrive:
    Re: Monopolio giochi d'azzardo
    Parole sante!Regolamentazione e informazione piuttosto che crociate!E poi...qual'è in definitiva il reato contestato ai siti chiusi?Istigazione al gioco d'azzardo?Circonvenzione di incapace?Entrambe le accuse non reggono!Possibile che l'Italia non possa conformarsi alle regole europee del libero mercato, piuttosto che barricarsi dietro assurdi protezionismi da medioevo?La "morale" esposta in molti degli interventi che ho letto è... da quattro soldi!Sottoscrivo quanto detto in questo post.In molti state dicendo:Roviniamo pure le famiglie...ma facciamolo nella legalità dei casinò municipali o nelle sale bingo o nel mito della vincita al superenalotto!Se ci sono casinò online che agiscono in maniera fraudolenta è giusto che questi chiudano ma se il loro operato è gestito in maniera chiara e gli stessi operano con regolari licenze nel proprio territorio nazionale, non vedo perchè si debbano innalzare muri a "protezione" del povero padre di famiglia italiano in modo che non acceda ai loro giochi (ma non sarà che il muro lo si vuole innalzare in realtà a protezione delle "povere" case da gioco italiane che non hanno investito in tecnologia e non riescono a stare al passo con i concorrenti esteri che operano online?!)E' il solito discorso all'italiana di basso livello che ci attanaglia da quando siamo stati eliminati dal campionato del mondo di calcio in Corea:- L'Italia a casa? E' colpa dell'arbitro!- Crisi economica? E' colpa dei cinesi!- Pericolo sars? E' di nuovo colpa dei cinesi!- C'è troppa delinquenza e prostituzione? E' colpa delle mafie russe e albanesi!- Ci sono italiani che si rovinano ai casinò online? E' colpa dei siti stranieri che offrono questo tipo di servizio!- Siamo rimasti al buio col black out? E' colpa degli Svizzeri!Possibile che dobbiamo sempre dare la colpa a qualcun'altro?Il padre di famiglia che si rovina al gioco ha la mia compassione e, se posso, lo aiuto.Ma non gli chiederò mai di smettere di giocare, nè di gestirsi la propria vita come meglio crede ed è giusto che paghi per le sue colpe!Essere adulti significa anche farsi carico delle proprie scelte e subirne le conseguenze.Io mi sono rotto di sentirmi dire all'estero:italiani mammoni!Questo è l'ennessimo caso in cui il bimbo italiano chiama mamma Italia perchè i signori cattivi della rete gli hanno rubato tutti i soldini dal salvadanaio.Siamo ridicoli!
    • Anonimo scrive:
      Re: Monopolio giochi d'azzardo
      - Scritto da: Anonimo
      Parole sante!

      Regolamentazione e informazione piuttosto
      che crociate!

      E poi...

      qual'è in definitiva il reato contestato ai
      siti chiusi?

      Istigazione al gioco d'azzardo?
      Circonvenzione di incapace?

      Entrambe le accuse non reggono!

      Possibile che l'Italia non possa conformarsi
      alle regole europee del libero mercato,
      piuttosto che barricarsi dietro assurdi
      protezionismi da medioevo?

      La "morale" esposta in molti degli
      interventi che ho letto è... da quattro
      soldi!

      Sottoscrivo quanto detto in questo post.
      In molti state dicendo:
      Roviniamo pure le famiglie...
      ma facciamolo nella legalità dei casinò
      municipali o nelle sale bingo o nel mito
      della vincita al superenalotto!

      Se ci sono casinò online che agiscono in
      maniera fraudolenta è giusto che questi
      chiudano ma se il loro operato è gestito in
      maniera chiara e gli stessi operano con
      regolari licenze nel proprio territorio
      nazionale, non vedo perchè si debbano
      innalzare muri a "protezione" del povero
      padre di famiglia italiano in modo che non
      acceda ai loro giochi (ma non sarà che il
      muro lo si vuole innalzare in realtà a
      protezione delle "povere" case da gioco
      italiane che non hanno investito in
      tecnologia e non riescono a stare al passo
      con i concorrenti esteri che operano
      online?!)

      E' il solito discorso all'italiana di basso
      livello che ci attanaglia da quando siamo
      stati eliminati dal campionato del mondo di
      calcio in Corea:
      - L'Italia a casa? E' colpa dell'arbitro!
      - Crisi economica? E' colpa dei cinesi!
      - Pericolo sars? E' di nuovo colpa dei
      cinesi!
      - C'è troppa delinquenza e prostituzione? E'
      colpa delle mafie russe e albanesi!
      - Ci sono italiani che si rovinano ai casinò
      online? E' colpa dei siti stranieri che
      offrono questo tipo di servizio!
      - Siamo rimasti al buio col black out? E'
      colpa degli Svizzeri!

      Possibile che dobbiamo sempre dare la colpa
      a qualcun'altro?

      Il padre di famiglia che si rovina al gioco
      ha la mia compassione e, se posso, lo aiuto.
      Ma non gli chiederò mai di smettere di
      giocare, nè di gestirsi la propria vita come
      meglio crede ed è giusto che paghi per le
      sue colpe!
      Essere adulti significa anche farsi carico
      delle proprie scelte e subirne le
      conseguenze.

      Io mi sono rotto di sentirmi dire all'estero:
      italiani mammoni!

      Questo è l'ennessimo caso in cui il bimbo
      italiano chiama mamma Italia perchè i
      signori cattivi della rete gli hanno rubato
      tutti i soldini dal salvadanaio.

      Siamo ridicoli!Il qualunquismo che traspare dal post è agghiacciante. Ognuno ha le sue opinioni, ma fortunatamente viviamo in un paese democratico che tutela i più deboli da coloro che vorrebbero arricchirsi sfruttandoli.Le regole sono le benvenute, soprattutto in un materia border-line, sul filo dell'illegalità, come il gioco d'azzardo.Non sono gli italiani mammoni, è compito preciso - e costituzionale - dello Stato proteggere i cittadini.Andrea Maselliandrea.maselli@bp.vnu.comViceDirettoreComputer IdeaVNU Business Publications Italia
      • Anonimo scrive:
        Re: Monopolio giochi d'azzardo

        Ognuno ha le sue opinioni, ma
        fortunatamente viviamo in un paese
        democratico che tutela i più deboli da
        coloro che vorrebbero arricchirsi
        sfruttandoli.E' anche aggiacciante che un vice direttore scriva una frase consecutiva concettualmente scorretta ;)Se "ognuno ha le sue opinioni"e si trova nella possibilità di essere "libero di esprimerle"allora si avvalora il significato del termine "democrazia".Ma democrazia non necessariamente significa tutela dei più deboli (il caso americano dovrebbe suggerirgli qualcosa! o vogliamo mettere in dubbio che l'America sia una democrazia?)Inoltre mi permetto di farle osservare che dal suo intervento si capisce che un giocatore d'azzardo lei lo conosce molto poco. E' tutt'altro che un debole e non è neppure un malato.Non esiste una cura per la "febbre da gioco". Chi gioca non vuole paternalismi nè soluzioni ad un problema (perchè non vive la sua condizione come un problema).E non si diventa giocatori col tempo, si è giocatori dalla nascita!Perciò chi ci vive accanto (e magari ci ha sposato) sapeva perfettamente a cosa andava incontro.I "socialmente deboli" che lo Stato deve difendere sono quindi altri. Primi fra tutti i minori!Ma lo stereotipo del giornalista, che lei evidentemente rappresenta, cerca di barricarsi dietro il concetto di democrazia ogni volta che qualcuno esprime un concetto diverso dal proprio o da quello "politically correct" oppure taccia l'altro di qualunquismo (lei è riuscito a mixare le due cose insieme!).La vostra categoria ha fortemente voluto la regolamentazione e l'inquadramento dei siti italiani con la nuova legge sull'editoria che, di fatto, ha ucciso in Italia la libera iniziativa editoriale in internet.Ho esempi di centinaia di persone che hanno chiuso piccoli siti, fanzine, e forum per paura di essere accusati di "stampa clandestina".Ma qui si va fuori tema ed è un "già discusso" su cui preferisco non dilungarmi.Ho preso questo esempio per sottolineare una volta di più l'atteggiamento italiano nei confronti della rete:regolamentiamo, proibiamo, circoscriviamo, monopoliziamoE' questa la democrazia che lei ha in mente?
        • Anonimo scrive:
          Re: Monopolio giochi d'azzardo
          - Scritto da: Anonimo

          Ognuno ha le sue opinioni, ma

          fortunatamente viviamo in un paese

          democratico che tutela i più deboli da

          coloro che vorrebbero arricchirsi

          sfruttandoli.

          E' anche aggiacciante che un vice direttore
          scriva una frase consecutiva concettualmente
          scorretta ;)
          Se "ognuno ha le sue opinioni"
          e si trova nella possibilità di essere
          "libero di esprimerle"
          allora si avvalora il significato del
          termine "democrazia".

          Ma democrazia non necessariamente significa
          tutela dei più deboli (il caso americano
          dovrebbe suggerirgli qualcosa! o vogliamo
          mettere in dubbio che l'America sia una
          democrazia?)Democrazia significa concettualmente tutela dei più deboli. La tutela del più debole è un fattore qualificante di ogni democrazia. Punto. Che l'America poi costituisca una democrazia alquanto "particolare" è difficilmente discutibile. Io per, esempio, la considero una democrazia alquanto "altalenante".
          Inoltre mi permetto di farle osservare che
          dal suo intervento si capisce che un
          giocatore d'azzardo lei lo conosce molto
          poco. E' tutt'altro che un debole e non è
          neppure un malato.
          Non esiste una cura per la "febbre da
          gioco". Chi gioca non vuole paternalismi nè
          soluzioni ad un problema (perchè non vive la
          sua condizione come un problema).
          E non si diventa giocatori col tempo, si è
          giocatori dalla nascita!
          Perciò chi ci vive accanto (e magari ci ha
          sposato) sapeva perfettamente a cosa andava
          incontro.Mi per metto di continuare a sostenere - sempre con il massimo rispetto - che simili approcci sono di stampo troppo smaccatamente qualunquistico per essere discussi.Che chi sviluppa una dipendenza da gioco d'azzardo non sia un debole o un malato è un'opinione che le lascio e che, ovviamente non condivido, forte del supporto della maggior parte della psicologia attuale.Che poi si sia giocatori dalla nascita, beh,... come vuole lei...
          I "socialmente deboli" che lo Stato deve
          difendere sono quindi altri. Primi fra tutti
          i minori!Certo, sono anche i minori.
          Ma lo stereotipo del giornalista, che lei
          evidentemente rappresenta, cerca di
          barricarsi dietro il concetto di democrazia
          ogni volta che qualcuno esprime un concetto
          diverso dal proprio o da quello "politically
          correct" oppure taccia l'altro di
          qualunquismo (lei è riuscito a mixare le due
          cose insieme!).E ribadisco. Il fatto che le abbia pronto anche lo "stereotipo del giornalista" mi conferma l'idea che per le il qualunquismo sia un approccio ben sperimentato nel tempo.
          La vostra categoria ha fortemente voluto la
          regolamentazione e l'inquadramento dei siti
          italiani con la nuova legge
          sull'editoria che, di fatto, ha ucciso in
          Italia la libera iniziativa editoriale in
          internet.
          Ho esempi di centinaia di persone che hanno
          chiuso piccoli siti, fanzine, e forum per
          paura di essere accusati di "stampa
          clandestina".

          Ma qui si va fuori tema ed è un "già
          discusso" su cui preferisco non dilungarmi.E credo che prima di dilungarsi debba chiedere ulteriori e più precise informazioni su quanto ha voluto o meno la mia categoria. Categoria peraltro cui "appartengo, ma che non "sono".
          Ho preso questo esempio per sottolineare una
          volta di più l'atteggiamento italiano nei
          confronti della rete:
          regolamentiamo, proibiamo, circoscriviamo,
          monopoliziamo

          E' questa la democrazia che lei ha in mente?Se lei crede che democrazia significhi "assenza di regole" è lei ad avere un curioso concetto di democrazia.Cordiali salutiAndrea Maselliandrea.maselli@bp.vnu.comViceDirettoreComputer IdeaVNU Business Publications Italia
  • Anonimo scrive:
    Re: Che centra il mondo dialer?

    questi episodi che non fanno altro che far
    passare sotto cattiva luce il meccanismo del
    dialer!Mi sono sempre chiesto perche' i siti che vogliono vendere tette&loghi&suonerie non fanno un bel form modello "costa 2 euro, metti il numerino della carta di credito e pigia ok".Forse che in questo modo nessuno ci casca... opps nessuno compra ? :-)
    • FORUMDIALER scrive:
      Re: Che centra il mondo dialer?
      Non è possibile e qui rispondo anche a quello che diceva che sarebbe meglio utilizzare la carta di credito piuttosto che l'addebito in bolletta,perchè il dialer è legato a un servizio telefonico di trasmissione dati (dialer) oppure voce (899 telefonici) per cui essendoci ai piani alti la compagnia telefonica,il pagamento avviene contestualmente in bolletta telefonica.L'uso della carta di credito prevede quanto meno una sorta di e-commerce in cui ci siano 3 soggetti:l'acquirente che usa la carta,il venditore compatibile a effettuare sul suo sito transazioni con carta,l'intermediario che garantisce i pagamenti al venditore e assicura l'acquisto con carta al compratore.
      • The FoX scrive:
        Re: Che centra il mondo dialer?
        - Scritto da: FORUMDIALER
        Non è possibile e qui rispondo anche a[CUT]bla bla bla bla...Falla finita che non infinocchi nessuno qui!!!
        • FORUMDIALER scrive:
          Re: Che centra il mondo dialer?
          - Scritto da: The FoX
          - Scritto da: FORUMDIALER

          Non è possibile e qui rispondo anche a
          [CUT]
          bla bla bla bla...

          Falla finita che non infinocchi nessuno
          qui!!!Visto che sei una volpe dovresti aver capito che non sto infinocchiando nessunoSto esortando qualcuno a usare i dialer?Sto convincendovi a scaricare suonerie?Il mondo è bello perchè è diverso e ognuno è libero di pensare come la vuole,o volete una community che la pensi a senso unico?Ciao volpone
          • The FoX scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: FORUMDIALER

            - Scritto da: The FoX

            - Scritto da: FORUMDIALER


            Non è possibile e qui rispondo anche a

            [CUT]

            bla bla bla bla...



            Falla finita che non infinocchi nessuno

            qui!!!

            Visto che sei una volpe dovresti aver capito
            che non sto infinocchiando nessuno
            Sto esortando qualcuno a usare i dialer?
            Sto convincendovi a scaricare suonerie?
            Il mondo è bello perchè è diverso e ognuno è
            libero di pensare come la vuole,o volete una
            community che la pensi a senso unico?

            Ciao volponeDomandone finale:tu andresti a comprare il pane da un panettiere che ti fa' pagare 3? per ogni minuto che stai dentro il suo negozio?E che magari ti fa' pagare anche 5? gia' al momento del tuo ingresso?E magari solo per un pezzo di pane che altrove costa 0,50??Io penso di no.Ma se vuoi essere coerente... vai pure dal truffatore!!!
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?

            Domandone finale:
            tu andresti a comprare il pane da un
            panettiere che ti fa' pagare 3? per ogni
            minuto che stai dentro il suo negozio?
            E che magari ti fa' pagare anche 5? gia' al
            momento del tuo ingresso?
            E magari solo per un pezzo di pane che
            altrove costa 0,50??
            Io penso di no.
            Ma se vuoi essere coerente... vai pure dal
            truffatore!!!La contestazione del prezzo e delle modalità di fruizione del servizio è totalmente lecita;il tuo paragone non sta in piedi cmq:che senso ha dire andare a comprare del pane e pagare 3 euro ogni minuto che stai dentro al negozio?Qui stiamo parlando di linee telefoniche,di modalità di fruizione del servizio basate sul pagamento di un'importo a tempo,di solito ogni minuto....lo scatto alla risposta esiste anche per le chiamate normali e io non ci posso fare nulla,l'IVA in Italia esiste e non ci posso fare nulla,ti mi parli di altrove...e nel nostro campo che ripeto essere quello dei servizi di telefonia sotto forma di voce e dati non esiste una tariffazione diversa altrove...i contratti sono sempre quelli,le tariffe anche....le proteste che stai facendo tu andrebbero fatte a madre Telecom,non a noi webmasterContinuate a commettere il solito errore:noi webmaster siamo l'ultimo anello della catena e quello più debole forse perchè siamo a stretto contatto con l'utente finale che si incazza molto facilmente per queste cose.
          • The FoX scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: FORUMDIALER


            Domandone finale:

            tu andresti a comprare il pane da un

            panettiere che ti fa' pagare 3? per ogni

            minuto che stai dentro il suo negozio?

            E che magari ti fa' pagare anche 5? gia'
            al

            momento del tuo ingresso?

            E magari solo per un pezzo di pane che

            altrove costa 0,50??

            Io penso di no.

            Ma se vuoi essere coerente... vai pure dal

            truffatore!!!

            La contestazione del prezzo e delle modalità
            di fruizione del servizio è totalmente
            lecita;il tuo paragone non sta in piedi
            cmq:che senso ha dire andare a comprare del
            pane e pagare 3 euro ogni minuto che stai
            dentro al negozio?Il paragone e' piu' che lecito: e' soltanto la trasposizione nel mondo reale di cio' che succede coi dialer.
            Qui stiamo parlando di linee telefoniche,di
            modalità di fruizione del servizio basate
            sul pagamento di un'importo a tempo,di
            solito ogni minuto....lo scatto alla
            risposta esiste anche per le chiamate
            normali e io non ci posso fare nulla,l'IVA
            in Italia esiste e non ci posso fare
            nulla,ti mi parli di altrove...e nel nostro
            campo che ripeto essere quello dei servizi
            di telefonia sotto forma di voce e dati non
            esiste una tariffazione diversa altrove...i
            contratti sono sempre quelli,le tariffe
            anche....le proteste che stai facendo tu
            andrebbero fatte a madre Telecom,non a noi
            webmaster
            Continuate a commettere il solito errore:noi
            webmaster siamo l'ultimo anello della catena
            e quello più debole forse perchè siamo a
            stretto contatto con l'utente finale che si
            incazza molto facilmente per queste cose.Bla, Bla, e ancora Bla...E' giusto tirare in ballo la Telecom, che puo' essere responsabile di mancato controllo sull'uso che si fa' dei suoi servizi.Ma la Telecom mica e' andata porta a porta da tutti i Web Master ad imporgli con la forza l'uso dei dialer!!!Quella e' una vs libera scelta!!Ed e' giusto che ne paghiate le conseguenze...P.S.: se non vuoi fare la figura di uno che predica bene e razzola male, almeno compila la tua scheda!!!
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            Ah the fox sta perchè ti chiami Volpe di cognome.....ah ecco svelato il perchè della volpe...mi pareva strano ;-)Che ti cambierà sapere la mia scheda,cmq Alessandro Cesari11/76 BolognaStudente EconomiaHobby:internet,calcio,snowboard,cinema,viaggi ecc...
          • The FoX scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: FORUMDIALER
            Ah the fox sta perchè ti chiami Volpe di
            cognome.....ah ecco svelato il perchè della
            volpe...mi pareva strano ;-)

            Che ti cambierà sapere la mia scheda,cmq
            Alessandro Cesari
            11/76 Bologna
            Studente Economia
            Hobby:internet,calcio,snowboard,cinema,viaggi
            Uno studente di Economia che difende lo schema dei dialer?"Interessante", quanto meno... :-(PS: sotto FORUMDIALER ancora niente.
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            Che significa "sotto forumdialer ancora niente"?
          • The FoX scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: FORUMDIALER
            Che significa "sotto forumdialer ancora
            niente"?
            Risponditi da solo: tu come hai fatto a vedere i miei dati?
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?



            Risponditi da solo: tu come hai fatto a
            vedere i miei dati?Ah...vabbè ti ho risposto nel post...non va bene?Se vuoi ti do anche ICQ così facciamo 2 chiacchere :-)178694371
          • Anonimo scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?

            La contestazione del prezzo e delle modalità
            di fruizione del servizio è totalmente
            lecita;il tuo paragone non sta in piedi
            cmq:che senso ha dire andare a comprare del
            pane e pagare 3 euro ogni minuto che stai
            dentro al negozio?
            Qui stiamo parlando di linee telefoniche,di
            modalità di fruizione del servizio basate
            sul pagamento di un'importo a tempo,di
            solito ogni minuto....lo scatto alla
            risposta esiste anche per le chiamate
            normali e io non ci posso fare nulla,l'IVA
            in Italia esiste e non ci posso fare
            nulla,ti mi parli di altrove...e nel nostro
            campo che ripeto essere quello dei servizi
            di telefonia sotto forma di voce e dati non
            esiste una tariffazione diversa altrove...i
            contratti sono sempre quelli,le tariffe
            anche....le proteste che stai facendo tu
            andrebbero fatte a madre Telecom,non a noi
            webmaster
            Continuate a commettere il solito errore:noi
            webmaster siamo l'ultimo anello della catena
            e quello più debole forse perchè siamo a
            stretto contatto con l'utente finale che si
            incazza molto facilmente per queste cose.E' abbastanza curiosa la scusante per cui, essendo l'ultimo anello della catena (e forse quello più debole) il Webmaster che sfrutta meccanismi chiaramente truffaldini come i dialer, debba sfuggire al biasimo dell'utenza.Il fatto di approfittare di un vuoto normativo (o di una normativa lacunosa e contraddittoria) che, in un senso o nell'altro, permette di sottrarre denaro al proprio prossimo, non rende più etico questo genere di attività.Ed è normalissimo che l'utente imbrogliato se la prende con tutti gli anelli della catena.Cordiali salutiAndrea Maselliandrea.maselli@bp.vnu.comViceDirettoreComputer IdeaVNU Business Publications Italia
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?

            E' abbastanza curiosa la scusante per cui,
            essendo l'ultimo anello della catena (e
            forse quello più debole) il Webmaster che
            sfrutta meccanismi chiaramente truffaldini
            come i dialer, debba sfuggire al biasimo
            dell'utenza.
            Il fatto di approfittare di un vuoto
            normativo (o di una normativa lacunosa e
            contraddittoria) che, in un senso o
            nell'altro, permette di sottrarre denaro al
            proprio prossimo, non rende più etico questo
            genere di attività.Vuoto normativo?A cosa ti riferisci in particolare? Dove sta il vuoto nell'ordinamento giuridico in campo "dialer"?
            Ed è normalissimo che l'utente imbrogliato
            se la prende con tutti gli anelli della
            catena.No caro,voi ve la prendete solo con noi :-)
          • andymase scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: FORUMDIALER


            E' abbastanza curiosa la scusante per cui,

            essendo l'ultimo anello della catena (e

            forse quello più debole) il Webmaster che

            sfrutta meccanismi chiaramente truffaldini

            come i dialer, debba sfuggire al biasimo

            dell'utenza.

            Il fatto di approfittare di un vuoto

            normativo (o di una normativa lacunosa e

            contraddittoria) che, in un senso o

            nell'altro, permette di sottrarre denaro
            al

            proprio prossimo, non rende più etico
            questo

            genere di attività.

            Vuoto normativo?A cosa ti riferisci in
            particolare? Dove sta il vuoto
            nell'ordinamento giuridico in campo
            "dialer"?Se hai notato ho specificato "normativa lacunosa e contraddittoria" e l'ovvio riferimento è all'ultima Delibera n. 9/03/CIR

            Ed è normalissimo che l'utente imbrogliato

            se la prende con tutti gli anelli della

            catena.

            No caro,voi ve la prendete solo con noi :-)Beh, non so a chi tu ti riferisca con quel "voi", per quanto mi riguarda io me la prendo con tutti coloro che hanno preso parte alla spartizione.Saluti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 01.44-----------------------------------------------------------
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?


            Vuoto normativo?A cosa ti riferisci in

            particolare? Dove sta il vuoto

            nell'ordinamento giuridico in campo

            "dialer"?

            Se hai notato ho specificato "normativa
            lacunosa e contraddittoria" e l'ovvio
            riferimento è all'ultima Delibera n.
            9/03/CIRNormativa lacunosa presuppone che ci siano "casi giuridici" che non sono disciplinati da norme giuridiche per cui si verifica la lacuna;ora ci sono due possibilità per risolvere la lacuna: la consuetudine,ovvero adottare comportamenti ritenuti "di normale consuetudine" che vengano adottati dalla maggior parte dei destinatari dell'argomento,altrimenti porre rimedio alla lacuna giuridica con una nuova norma giuridica....tu mi parli di lacuna,ma se non indichi chiaramente "cosa manca nella delibera del 9/03" cosa c'è di contraddittorio,non puoi parlare in questo senso




            Ed è normalissimo che l'utente
            imbrogliato


            se la prende con tutti gli anelli della


            catena.



            No caro,voi ve la prendete solo con noi :-)

            Beh, non so a chi tu ti riferisca con quel
            "voi", per quanto mi riguarda io me la
            prendo con tutti coloro che hanno preso
            parte alla spartizione.Voi,cioè tutti quelli che la sparano a zero contro il dialer,bersagliando solo il webmaster...tutti quelli che ci danno dei ladri,buffoni,ecc...non hanno capito niente di come funziona la "spartizione" del monte euro/minuto....
    • Ekleptical scrive:
      Re: Che centra il mondo dialer?

      Mi sono sempre chiesto perche' i siti che
      vogliono vendere tette&loghi&suonerie non
      fanno un bel form modello "costa 2 euro,
      metti il numerino della carta di credito e
      pigia ok".http://www.vitaminic.it/main/shop/suonerie/
      Forse che in questo modo nessuno ci casca...
      opps nessuno compra ? :-)No, semplicemente l'italiano è avverso all'uso della Carta di Credito. E' una notoria disgrazia culturale italiana! Intanto la Carta ce l'ha una fetta marginale della popolazione (attorno al 10%, dalle ultime che avevo sentito), quindi già tagli fuori da subito il 90% dell'utenza!Poi di quel 10 la maggior parte non si fida a usare la Carta su Internet. Quindi vendere solo con carte di credito è praticamente come darsi le bottigliate di Tafazzi sui maroni da solo! Tagli fuori il 95% dei potenziali acquirenti!Non è una scelta imprenditorialmente sensata!Diciamo pure che è da poveri dementi! :PTant'è che tutti i siti di e-commerce italiani, dopo i primi tentativi con le Carte, si sono tragicamente arresi e ormai sfogiano in bella vista le spedizioni in contrassegno!!Farei notare che è così solo in Italia...e poi ci si chiede perchè l'e-commerce da noi non decolla mai, a differenza degli USA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che centra il mondo dialer?
        - Scritto da: Ekleptical

        Mi sono sempre chiesto perche' i siti che

        vogliono vendere tette&loghi&suonerie non

        fanno un bel form modello "costa 2 euro,

        metti il numerino della carta di credito e

        pigia ok".

        http://www.vitaminic.it/main/shop/suonerie/



        Forse che in questo modo nessuno ci
        casca...

        opps nessuno compra ? :-)

        No, semplicemente l'italiano è avverso
        all'uso della Carta di Credito. E' una
        notoria disgrazia culturale italiana!
        Intanto la Carta ce l'ha una fetta marginale
        della popolazione (attorno al 10%, dalle
        ultime che avevo sentito), quindi già tagli
        fuori da subito il 90% dell'utenza!
        Poi di quel 10 la maggior parte non si fida
        a usare la Carta su Internet. Quindi vendere
        solo con carte di credito è praticamente
        come darsi le bottigliate di Tafazzi sui
        maroni da solo! Tagli fuori il 95% dei
        potenziali acquirenti!

        Non è una scelta imprenditorialmente sensata!
        Diciamo pure che è da poveri dementi! :PNaturalmente non è vero. Le carte di credito sono utilizzate e lo sono anche su Internet molto di più di quanto tu non voglia far credere. Esistono migliaia di siti Italiani di e-commerce che, oggi, pure in un momento di difficoltà per tutti, continuano a prosperare offrendo servizi di qualità pagati via carta di creditoChe l'Italia non abbia una cultura della carta di credito paragonandola agli USA è ovvio, ma è risibile sostenere l'idea che i venditori di suonerie non ricorrano al pagamento con carta di credito solo perchè gli italiani non la usano.Il dialerista non usa sistemi basati sulla carta di credito perchè ***il proprio ricavo nasce essenzialmente dall'uso involontario e incosapevole del dialer da parte dell'utente***.Tu pensi davvero che qualcuno si farebbe addebitare 200 euro sulla carta di credito per scaricare un MP3 se la cosa gli venisse posta in questi termini?Tutti i sistemi che rendono consapevole l'utente sono il peggiore dispetto che si potrebbe fare ad un dialerista. Si pensi, per esempio, al perchè sono "nati morti" i dialer per ADSL: lo sono perchè la procedura per attivarli comporta un alto livello di presa di coscienza da parte dell'utente, che, ovviamente, rifiuta di essere truffato.Tanto per fornire qualcosa su cui riflettere in italia le carte di credito tra il 1999 e il 2003 sono aumentate del 26%.Secondo i dati dell'Osservatorio Carte di Credito, nato con la collaborazione di Eurisko, in italia ci sono 11.605.000 carte di credito personali... che rappresenta un ***po' più del 10% della popolazione***, soprattutto considerando che i possessori di carta di credito sono normalmente tra i consumatori più propensi all'acquisto.Per ulteriori informazioni rimando a http://www.crif.com/ita/pdf/Ab_Carte_Volume1.pdfCordiali SalutiAndrea Maselliandrea.maselli@bp.vnu.comViceDirettoreComputer IdeaVNU Business Publications Italia
        • FORUMDIALER scrive:
          Re: Che centra il mondo dialer?

          Naturalmente non è vero. Le carte di credito
          sono utilizzate e lo sono anche su Internet
          molto di più di quanto tu non voglia far
          credere. Esistono migliaia di siti Italiani
          di e-commerce che, oggi, pure in un momento
          di difficoltà per tutti, continuano a
          prosperare offrendo servizi di qualità
          pagati via carta di credito
          Che l'Italia non abbia una cultura della
          carta di credito paragonandola agli USA è
          ovvio, ma è risibile sostenere l'idea che i
          venditori di suonerie non ricorrano al
          pagamento con carta di credito solo perchè
          gli italiani non la usano.
          Il dialerista non usa sistemi basati sulla
          carta di credito perchè ***il proprio ricavo
          nasce essenzialmente dall'uso involontario e
          incosapevole del dialer da parte
          dell'utente***.
          Tu pensi davvero che qualcuno si farebbe
          addebitare 200 euro sulla carta di credito
          per scaricare un MP3 se la cosa gli venisse
          posta in questi termini?
          Tutti i sistemi che rendono consapevole
          l'utente sono il peggiore dispetto che si
          potrebbe fare ad un dialerista. Si pensi,
          per esempio, al perchè sono "nati morti" i
          dialer per ADSL: lo sono perchè la procedura
          per attivarli comporta un alto livello di
          presa di coscienza da parte dell'utente,
          che, ovviamente, rifiuta di essere truffato.Riguardo alle linee adsl non esiste un dialer vero e proprio ma la connessione avviene con la normale linea telefonica previa la comunicazione sul pannello del sito della carta di credito.E' inutile dire che questo strumento ha avuto molto meno successo della normale connessione via modem 56k e il motivo è da imputare alla fortissima sfiducia dell'utente nel dare i propri dati bancari su siti di dubbia esistenza:si da molto più facilmente il numero su un portale dove si possa comprare qualcosa di concreto piuttosto che su un sito hard o di games di dubbia provenienza

          Tanto per fornire qualcosa su cui riflettere
          in italia le carte di credito tra il 1999 e
          il 2003 sono aumentate del 26%.
          Secondo i dati dell'Osservatorio Carte di
          Credito, nato con la collaborazione di
          Eurisko, in italia ci sono 11.605.000 carte
          di credito personali... che rappresenta un
          ***po' più del 10% della popolazione***,
          soprattutto considerando che i possessori di
          carta di credito sono normalmente tra i
          consumatori più propensi all'acquisto.
          Per ulteriori informazioni rimando a
          http://www.crif.com/ita/pdf/Ab_Carte_Volume1.

          Cordiali Saluti

          Andrea Maselli
          andrea.maselli@bp.vnu.com

          ViceDirettore
          Computer Idea
          VNU Business Publications Italia
          • Anonimo scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?


            Riguardo alle linee adsl non esiste un
            dialer vero e proprio ma la connessione
            avviene con la normale linea telefonica
            previa la comunicazione sul pannello del
            sito della carta di credito.E' inutile dire
            che questo strumento ha avuto molto meno
            successo della normale connessione via modem
            56k e il motivo è da imputare alla
            fortissima sfiducia dell'utente nel dare i
            propri dati bancari su siti di dubbia
            esistenza:si da molto più facilmente il
            numero su un portale dove si possa comprare
            qualcosa di concreto piuttosto che su un
            sito hard o di games di dubbia provenienzaBeh, le cose non stanno propriamente così. Il "dialer per ADSL" non contempla necessariamente l'uso della carta di credito. Anzi, normalmente non lo contempla proprio. Il "dialer per ADSL" è classicamente di tipo "voice call": ossia all'utente viene richiesto di comporre un numero telefonico a valore aggiunto dal telefono normale (differenti numeri telefonici a secondo delle nazioni di provenienza della chiamata), spesso inserendo poi un PIN fornito dal gestore.La procedura è laboriosa quel tanto che basta a far sì che l'utente si renda conto l'utente di ciò che sta facendo (tecnicamente sta chiamando un'hot-line).Questa è la vera motivazione dell'insuccesso del sistema - il fatto di non poter far cadere in errore il malcapitato utente - non certo la sfiducia del navigante nel fornire i propri dati bancari, che, peraltro, tali non sono nel caso della fornitura del numero di carta di credito.Peraltro i siti hard prosperano da sempre pur utilizzando proprio la carta di credito come mezzo di pagamento principale.Cordiali SalutiAndrea Maselliandrea.maselli@bp.vnu.comViceDirettoreComputer IdeaVNU Business Publications Italia
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?

            Beh, le cose non stanno propriamente così.
            Il "dialer per ADSL" non contempla
            necessariamente l'uso della carta di
            credito. Anzi, normalmente non lo contempla
            proprio. Il "dialer per ADSL" è
            classicamente di tipo "voice call": ossia
            all'utente viene richiesto di comporre un
            numero telefonico a valore aggiunto dal
            telefono normale (differenti numeri
            telefonici a secondo delle nazioni di
            provenienza della chiamata), spesso
            inserendo poi un PIN fornito dal gestore.
            La procedura è laboriosa quel tanto che
            basta a far sì che l'utente si renda conto
            l'utente di ciò che sta facendo
            (tecnicamente sta chiamando un'hot-line).
            Questa è la vera motivazione dell'insuccesso
            del sistema - il fatto di non poter far
            cadere in errore il malcapitato utente - non
            certo la sfiducia del navigante nel fornire
            i propri dati bancari, che, peraltro, tali
            non sono nel caso della fornitura del numero
            di carta di credito.
            Peraltro i siti hard prosperano da sempre
            pur utilizzando proprio la carta di credito
            come mezzo di pagamento principale.Questa che dici tu è la cosidetta "899 flat" ovvero telefoni a un 899 con un prezzo fisso al primo scatto,ti viene data una password e puoi entrare nel portale a cui si riferisce il codice per un determinato periodo di tempo...questa soluzione non è stata fatta per gli utenti ADSL ma è uscita di recente come alternativa al dialer....prima,al tempo dei 709 invece le società permettevano di fare accedere gli utenti con ADSL tramite comunica dei dati della carta di credito....inutile dire che i numeri erano nettamente inferiori
          • andymase scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: FORUMDIALER


            Beh, le cose non stanno propriamente così.

            Il "dialer per ADSL" non contempla

            necessariamente l'uso della carta di

            credito. Anzi, normalmente non lo
            contempla

            proprio. Il "dialer per ADSL" è

            classicamente di tipo "voice call": ossia

            all'utente viene richiesto di comporre un

            numero telefonico a valore aggiunto dal

            telefono normale (differenti numeri

            telefonici a secondo delle nazioni di

            provenienza della chiamata), spesso

            inserendo poi un PIN fornito dal gestore.

            La procedura è laboriosa quel tanto che

            basta a far sì che l'utente si renda conto

            l'utente di ciò che sta facendo

            (tecnicamente sta chiamando un'hot-line).

            Questa è la vera motivazione
            dell'insuccesso

            del sistema - il fatto di non poter far

            cadere in errore il malcapitato utente -
            non

            certo la sfiducia del navigante nel
            fornire

            i propri dati bancari, che, peraltro, tali

            non sono nel caso della fornitura del
            numero

            di carta di credito.

            Peraltro i siti hard prosperano da sempre

            pur utilizzando proprio la carta di
            credito

            come mezzo di pagamento principale.


            Questa che dici tu è la cosidetta "899 flat"
            ovvero telefoni a un 899 con un prezzo fisso
            al primo scatto,ti viene data una password e
            puoi entrare nel portale a cui si riferisce
            il codice per un determinato periodo di
            tempo...questa soluzione non è stata fatta
            per gli utenti ADSL ma è uscita di recente
            come alternativa al dialer....prima,al tempo
            dei 709 invece le società permettevano di
            fare accedere gli utenti con ADSL tramite
            comunica dei dati della carta di
            credito....inutile dire che i numeri erano
            nettamente inferioriSe vuoi chiamarla 899 "flat" ne hai facolta, ma il servizio era venduto (e lo è ancora) come "dialer per ADSL" da decine e decine di centri servizi. Più che "inferiori" i numeri erano (e sono) inesistenti, per le motivazioni che ho già sottolineato.Saluti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 01.43-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: andymase

            - Scritto da: FORUMDIALER




            Beh, le cose non stanno propriamente
            così.


            Il "dialer per ADSL" non contempla


            necessariamente l'uso della carta di


            credito. Anzi, normalmente non lo

            contempla


            proprio. Il "dialer per ADSL" è


            classicamente di tipo "voice call":
            ossia


            all'utente viene richiesto di comporre
            un


            numero telefonico a valore aggiunto dal


            telefono normale (differenti numeri


            telefonici a secondo delle nazioni di


            provenienza della chiamata), spesso


            inserendo poi un PIN fornito dal
            gestore.


            La procedura è laboriosa quel tanto che


            basta a far sì che l'utente si renda
            conto


            l'utente di ciò che sta facendo


            (tecnicamente sta chiamando
            un'hot-line).


            Questa è la vera motivazione

            dell'insuccesso


            del sistema - il fatto di non poter far


            cadere in errore il malcapitato utente
            -

            non


            certo la sfiducia del navigante nel

            fornire


            i propri dati bancari, che, peraltro,
            tali


            non sono nel caso della fornitura del

            numero


            di carta di credito.


            Peraltro i siti hard prosperano da
            sempre


            pur utilizzando proprio la carta di

            credito


            come mezzo di pagamento principale.





            Questa che dici tu è la cosidetta "899
            flat"

            ovvero telefoni a un 899 con un prezzo
            fisso

            al primo scatto,ti viene data una
            password e

            puoi entrare nel portale a cui si
            riferisce

            il codice per un determinato periodo di

            tempo...questa soluzione non è stata fatta

            per gli utenti ADSL ma è uscita di recente

            come alternativa al dialer....prima,al
            tempo

            dei 709 invece le società permettevano di

            fare accedere gli utenti con ADSL tramite

            comunica dei dati della carta di

            credito....inutile dire che i numeri erano

            nettamente inferiori

            Se vuoi chiamarla 899 "flat" ne hai facolta,
            ma il servizio era venduto (e lo è ancora)
            come "dialer per ADSL" da decine e decine di
            centri servizi. Più che "inferiori" i numeri
            erano (e sono) inesistenti, per le
            motivazioni che ho già sottolineato.

            Saluti

            Andrea Maselli
            andrea.maselli@bp.vnu.com

            ViceDirettore
            Computer Idea
            VNU Business Publications ItaliaAttenzione signori, per il signor Maselli siete tutti dei perfetti imbecilli!(eccetto forse quelli che hanno una laurea in scienze della comunicazione?)Vi spiego il perchè:Secondo lui se trovi una pagina con su scritto ("Telefona a questo numero 899.ecc.. tiverrà data una password che dovrai poi inserire nell' apposita paggina di login per poter accedere ai nostri servizi, il tutto avrà un costo di tot? per la durata di tot ore") non sei in grado di capire che devi pagare per accedere a quel servizio, ma ti accorgerai di quanto ti stà accadendo solo dopo che avrai composto il numero 899.ecc..Comunque per sua informazione molte richieste, per quello che lei chiama "dialer ADSL", non vanno in porto soltanto perchè la numerazione 899 o è disabilitata o non è coperta in molte zone dell' italia.
          • The FoX scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?
            - Scritto da: Anonimo
            Attenzione signori, per il signor Maselli[CUT]
            coperta in molte zone dell' italia.Dovremmo iniziare ad ignorare i troll che si nascondononell'anonimato...Ma se vuole puo' smentirmi registrandosi e compilando anchela sua scheda...
          • andymase scrive:
            Re: Che centra il mondo dialer?




            Se vuoi chiamarla 899 "flat" ne hai
            facolta,

            ma il servizio era venduto (e lo è ancora)

            come "dialer per ADSL" da decine e decine
            di

            centri servizi. Più che "inferiori" i
            numeri

            erano (e sono) inesistenti, per le

            motivazioni che ho già sottolineato.



            Saluti


            Attenzione signori, per il signor
            siete tutti dei perfetti imbecilli!(eccetto
            forse quelli che hanno una laurea in scienze
            della comunicazione?)
            Vi spiego il perchè:
            Secondo lui se trovi una pagina con su
            scritto ("Telefona a questo numero 899.ecc..
            tiverrà data una password che dovrai poi
            inserire nell' apposita paggina di login per
            poter accedere ai nostri servizi, il tutto
            avrà un costo di tot? per la durata di tot
            ore") non sei in grado di capire che devi
            pagare per accedere a quel servizio, ma ti
            accorgerai di quanto ti stà accadendo solo
            dopo che avrai composto il numero 899.ecc..
            Comunque per sua informazione molte
            richieste, per quello che lei chiama "dialer
            ADSL", non vanno in porto soltanto perchè la
            numerazione 899 o è disabilitata o non è
            coperta in molte zone dell' italia.
            Gentilissimo signore (la chiamerei anche io per cognome e titolo di studio potendo) tralasciando il suo curioso approccio, tengo a precisare, ove ve ne fosse bisogno, che io ho detto esattamente l'opposto di quello che lei sostiene.In altre parole - semplifico per venirle incontro - ho detto che il fallimento del "dialer per ADSL" (e non è una mia definizione: provi a inserire la dicitura in Google...) è legato proprio al fatto che, rendendo necessaria la composizione manuale e volontaria del numero da chiamare, rivela immediatamente la sua natura di "mangiasoldi". Natura che il dialer propriamente detto riesce a celare in modo truffaldino, quello sì fino all'ultimo secondo. Inoltre, a parte che l'899 è disponibile ovunque sotto il profilo territoriale, anche ove fosse disabilitato potrebbe essere "riabilitato" se qualcuno ne sentisse l'esigenza. Va da sè che nessuno sente l'esigenza di essere truffato, da cui l'insuccesso del sistemaLa saluto cordialmente, chiunque lei sia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 01.42----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2008 01.42-----------------------------------------------------------
  • Ekleptical scrive:
    Re: La Sicilia ci protegge

    Vabbe' dai....stavolta e' toccata a te,
    domani tocca ai siti che offrono di
    scaricare mp3 via dialer...... :DIeri vorrai dire!Quelli li hanno già beccati con la scorsa operazione! :P
  • Anonimo scrive:
    Quanto ci è costato ?
    Qualcuno ha idea quanto è costato alla collettività l'indagine in oggetto ?In termini di:a) tempob) uominic) risorsed) straordinariecc... ecc...Il tutto per quattro dementi che hanno ceato dei casinò on-line per quattrocento altrettanto-dementi che si rovinavano giocando....Vorrei sapere ci ci rimborsa di tutto questo.....N.B.Il tutto per evitare che 'qualcuno' rovinasse se stesso e la famiglia.......io li farei morire di fame a questi, li farei.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Che centra il mondo dialer?

    Perchè non adottare il multilevel anche in
    rete? Che svantaggi pensi ci possano
    essere....oh mio Dio....forse perché dovrebbero eliminarlo anchedal mondo reale ?mai avuto famigliari ed amici coinvolti vero ?tutti pieni di grana ora vero ?
    • The FoX scrive:
      Re: Che centra il mondo dialer?
      - Scritto da: Anonimo

      Perchè non adottare il multilevel anche in

      rete? Che svantaggi pensi ci possano

      essere....

      oh mio Dio....

      forse perché dovrebbero eliminarlo anche
      dal mondo reale ?

      mai avuto famigliari ed amici coinvolti vero
      ?

      tutti pieni di grana ora vero ?Lascialo perdere.Dialerista = malafedeQualunque cosa dica per indorare la pillola, la sostanza noncambia.E non e' questione di generalizzare o meno.E' truffaldino il concetto stesso di dialer.Lo e' meno l'inviare suonerie rischieste via sms, dove la spesa e' una truffa (anche xche' ci deve mangiare anche la SIAE) ma almeno e' fissa e di solito e' nota al cliente in anticipo. Solo che poi qlcn arrotonda vendendo liste di numeri di cellulari...
  • Anonimo scrive:
    Re: Make Money Fast, Vaingalera Superfast...

    Fai un lavoro onesto? Difficilmente
    diventerai ricco.parole sante!
  • cico scrive:
    Re: Che centra il mondo dialer?
    Ben detto!
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Che centra il mondo dialer?

    Il vecchio sogno del gratis in rete è
    tramontato,dietro tutto il materiale che
    trovate sui siti ci sta un lavoro a volte
    certosino,a volte superficiale,ma è pur
    sempre una passione-lavoro che il singolo
    webmaster impiega per creare un qualcosa,e
    credetemi il sistema dialer al giorno d'oggi
    è uno dei pochi metodi validi di
    remunerazione del webmaster.In rete di roba gratis ne trovi a tonellate (bastapensare a tutto cio' che e' open source) quindidire che si tratta di un "sogno tramontato"mi sembra quantomeno azzardato.Così come credo che il metodo del dialer siail metodo in assoluto meno valido per remunerarechichessia.Come avrai notato di servizi a pagamento cene sono a bizzeffe e proponendo transazionitramite carte di credito prepagate o accountpresso societa' di intermediazione mi sembraun metodo che implica una scelta piu' coscienteda parte dell'utente.Tutto ciò senza tirare in ballo i veri e propritruffatori (dialer che non espongono le tariffe)e tutti quelli che mettendo le condizioni con caratteriilleggibili di fatto fanno leva sulla distrazionedell'utente.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Che centra il mondo dialer?
      Aridaie...open source non vuol dire gratis...forse e' per questo che in molti ci stanno ripensando sul dare visibilità...la gente vede 'visibile' e legge 'gratis'...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Che centra il mondo dialer?
        ì
        Aridaie...open source non vuol dire
        gratis...forse e' per questo che in molti ci
        stanno ripensando sul dare visibilità...la
        gente vede 'visibile' e legge 'gratis'...uff quanto rompi, l'ho capito, ma dato chequi stiamo parlando di dialer e non dellevostre guerre sante all'ombra della GPLdire puoi anche sopportare una semplificazionesimilealtrimenti se hai qualche cosa da dire....fiuuuuutttt
  • Anonimo scrive:
    Re: Speriamo che ora tocchi al Videopoke
    - Scritto da: Anonimo
    Le infernali macchinette che sono nei
    Bar........quelle si che andrebbero rese
    illegali. sono strumenti di madre natura per operare la sua operosa selezione del genere umano che dura dalla notte dei tempi basterebbe quindi che la gente si desse una svegliata
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che ora tocchi al Videopoke
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo


      Le infernali macchinette che sono nei

      Bar........quelle si che andrebbero rese

      illegali.

      sono strumenti di madre natura per operare
      la sua operosa selezione del genere umano
      che dura dalla notte dei tempi basterebbe
      quindi che la gente si desse una svegliataNel frattempo, visto che siamo in democrazia, mettiamo in galera i produttori e i gestori di questi antichi strumenti di selezione.
  • MemoRemigi scrive:
    approvo
    Premetto che non vedo proprio come possiate stare in piedi guadagnando grazie ai dialer se lavorate in modo onesto, ma si sa, al mondo c'è di tutto, magari anche chi è disposto a pagare qualche euro per scaricare una musichetta per il cellulare.Al di la di ciò concordo con te che, per quanto strana un'attività commerciale possa essere, se viene portata avanti in modo onesto non c'è nulla da dire.Il fatto poi che stiate combattendo voi stessi i loschi figuri che fanno si che la gente faccia di ogni erba un fascio non vi fa altro che onore.Pe ril resto, sta gentaglia la sbatterei in galera e butterei via la chiave !Proprio ieri una amica è venuta a casa mia con la bolletta in cui c'èerano svariate decine di euro di chiamate al 709 chiedendomi consiglio !
    • FORUMDIALER scrive:
      Re: approvo
      Ciao...Per quello che dici riguardo coloro che scaricano musichette ecc...ti posso dire che navigando in rete ho imparato una cosa:non tutti pensano o fanno quello che penso e faccio io...cioè se a me non interessa,e non lo farei mai,di scaricare una suoneria o guardare un sito porno a pagamento,c'è tanta altra gente che lo fa...per cui una persona che lavora per fornire servizi a pagamento agli utenti deve cercare di studiare la famosa domanda/offerta che non è data dalle mie/tue preferenze,ma da quelle della massa.Per la lotta ai furbi,ti dico che attualmente stiamo collaborando in più persone su alcuni forum del settore per denunciare apertamente i "bastardi";io ti posso dire che sto sperimentando un metodo particolare stando a stretto contatto con le società fornitrici dei dialer...speriamo che funzioniPer la tua amica,ti posso dire che dal 1° settembre non sono più in vigore i 709,numerazione a valore aggiunto al costo di 3,00 euro al minuto IVA COMPRESA con un massimale di 60 minuti...attualmente i dialer contengono o la numerazione 899 ALLO STESSO COSTO DEL 709 ma con un massimale di 5 minuti connessione,oppure i numeri satellitari 0068 e simili al costo di 1,40 euro al minuto per un massimo di 20 minuti di connessione.Come vedi i costi sono sempre quelli,ma i tempi sono stati più che dimezzati.Ragazzi non esiste che il modem si connetta da solo,non esiste che il software prenda il posto della vostra normale connessione,non esiste che se navighi in rete devi avere 1000 occhi perchè la truffa è dietro l'angolo!QUELLO CHE SERVE IN RETE E' SOLO LA COGNIZIONE DI CIO' CHE STATE FACENDO - SE NON SAPETE COSA STATE FACENDO NON CLICCATE DI CONTINUO A TUTTE LE FINESTRE CHE SI APRONO NEL VOSTRO MONITOR....
      • Anonimo scrive:
        Re: approvo

        QUELLO CHE SERVE IN RETE E' SOLO LA
        COGNIZIONE DI CIO' CHE STATE FACENDO - SE
        NON SAPETE COSA STATE FACENDO NON
        CLICCATE DI CONTINUO A TUTTE LE FINESTRE
        CHE SI APRONO NEL VOSTRO MONITOR....Ma bravo e credi che con l'apertura di Internetal mondo dei profani di informatica sia unacosa banale ?Mai provato con genitori over 60 o anchesemplicemente con quel plotone di personeche il compiuter lo hanno preso a Nataleper tutta la famiglia e stanno lentamentecercando di capire, e fare capire a tutti icomponenti della famiglia, la differenzatra un imeil e un documento uord ?Ci vorrà del tempo prima che capiscanoesattamente cosa significa connessionee daialer e nel frattempo quando arriva labolletta se la prenderanno, in parte giustamente,con il popolo di uebmaster
        • FORUMDIALER scrive:
          Re: approvo
          L'informazione di base è accessibile a tutti:se compri il pc a Natale,dovrà esserci qualcuno che ti spiega come accenderlo,come usare il modem,come si naviga....La gente non capisce che internet non è un gioco.Le schifezze,le fregature ci sono come nel mondo reale.
      • Anonimo scrive:
        Re: approvo
        - Scritto da: FORUMDIALER
        Per la tua amica,ti posso dire che dal 1°
        settembre non sono più in vigore i
        709,numerazione a valore aggiunto al costoGrazie per le info.
        Ragazzi non esiste che il modem si connetta
        da solo,non esiste che il software prenda il
        posto della vostra normale connessione,non
        esiste che se navighi in rete devi avere
        1000 occhi perchè la truffa è dietro
        l'angolo!
        QUELLO CHE SERVE IN RETE E' SOLO LA
        COGNIZIONE DI CIO' CHE STATE FACENDO - SE
        NON SAPETE COSA STATE FACENDO NON CLICCATE
        DI CONTINUO A TUTTE LE FINESTRE CHE SI
        APRONO NEL VOSTRO MONITOR....Concordo anche qui al 100% ma c'è un ma !Il ma è che purtroppo in italia il pc e la connessione a internet ce la hanno cani e porci, e di persone che prima pensano e poi clickano ce ne sono proprio poche al di fuori degli addetti ai lavori come noi.La mia amica, manco a dirlo, non fa certo parte di questa categoria.E così, complice quella monnezza di OS di microsoft, giù che ogni settimana ce ne è una nuova tra virus, spyware, dialer (quelli cattivi :)) e compagnia brutta !Cosa si può fare in merito ?Io ho deciso che d'ora in poi se uno mi chiede consiglio per comprare un pc, io gli consiglio un Mac che questi problemi non li ha.Se invece mi tocca reinstallare un PC gli metto Linux, e se si lamentano gli dico che non ho windows perchè è una cacca, tanto loro non ce lo hanno di certo, tutto a scrocco !Se poi vogliono giocare coi giochini gli dico che si arrangino, tanto hanno tutti la psx o l'xbox.
    • Ekleptical scrive:
      Re: approvo

      Premetto che non vedo proprio come possiate
      stare in piedi guadagnando grazie ai dialer
      se lavorate in modo onesto, ma si sa, al
      mondo c'è di tutto, magari anche chi è
      disposto a pagare qualche euro per
      scaricare una musichetta per il cellulare.Ne è pieno il mondo!Da questo punto di vista difendo senz'altro il dialerista!Piantiamola di giudicare gli acquisti altrui! Se qualcuno vuole avere la suoneria polifonica alla moda (e per farlo l'unica è spendere!) sono 'zzacci suoi! E' una spesa insindacabile.Allo stesso modo nel quale per vostra mamma o la vostra ragazza spendere soldi per comprare una scheda video è buttare via i soldi in modo inutile! (Mia madre mi stressa ogni volta che mi vede una semplice rivista di informatica sottobraccio! Da 20 anni!)Ognuno spende i suoi soldi come 'zzo gli pare!Pensate che, per quanto mi sfugga completametne come cosa, parlando con un amico grafico, sono venuto a conoscenza del fatto che anche i fumetti via cellulare a puntate (ogni tot ti arriva una vignetta) hanno un gran bel giro! E sono tutti a pagamento e ad abbonamento via SMS! Quindi nessun raggiro, nessun dialer e costi chiaramente stampati sulla pagina web del servizio!Però vendono lo stesso!
      • The FoX scrive:
        Re: approvo
        - Scritto da: Ekleptical
        Ne è pieno il mondo!
        Da questo punto di vista difendo senz'altro
        il dialerista!
        Piantiamola di giudicare gli acquisti
        altrui! Se qualcuno vuole avere la suoneria
        polifonica alla moda (e per farlo l'unica è
        spendere!) sono 'zzacci suoi! E' una spesa
        insindacabile.Xche', scusa?Sul mio Nokia ho un bel po' di suonerie polifonicherecenti, ma non mi e' passato neanche x l'anticamera delcervello di usare dialer o sputtanermi il numero di cell.coi servizi via SMS che poi ti usano il numero x lo spam, dopoaverti succhiato tutto il credito.Io mi sono comprato il cavetto (che la Nokia sostiene non esistere) e mi sono caricat i miei midi da solo.Il cavetto l'ho pagato come 10 suonerie, ma ora ne ho su 20e poi lo uso x gestirmi la rubrica, i loghi e gli SMS via pc.Solo che pochi conoscono questa possibilita'...E su questo fatto molti speculano!!!
        • FORUMDIALER scrive:
          Re: approvo


          Xche', scusa?
          Sul mio Nokia ho un bel po' di suonerie
          polifoniche
          recenti, ma non mi e' passato neanche x
          l'anticamera del
          cervello di usare dialer o sputtanermi il
          numero di cell.
          coi servizi via SMS che poi ti usano il
          numero x lo spam, dopo
          averti succhiato tutto il credito.
          Io mi sono comprato il cavetto (che la Nokia
          sostiene non esistere) e mi sono caricat i
          miei midi da solo.
          Il cavetto l'ho pagato come 10 suonerie, ma
          ora ne ho su 20
          e poi lo uso x gestirmi la rubrica, i loghi
          e gli SMS via pc.
          Solo che pochi conoscono questa
          possibilita'...
          E su questo fatto molti speculano!!!Ribadisco,se a te,come del resto anche a me,non ci frega niente,e non lo faremmo mai,di connetterci al dialer per scaricare una suoneria,chi ti dice che a un'altra persona non possa interessare....questa morale generalizzatrice è sbagliata in partenza;io prima di iniziare ad operare coi dialer mi chiedevo spesso:ma chi vuoi che si connetta a un sito porno x vedere foto o pezzi di video..figuriamoci...Ciò che pensa uno non è ciò che pensano tutti;ci sono le persone che vogliono scaricare le suonerie,le persone che cercano le ricette da cucina e si connettono,quelle che cercano i trucchi della PSX,quelle che scaricano appunti...ecc eccOra che è in netto sviluppo la tecnologia ADSL,credete forse che non nasceranno piattaforme in grado di svilupparsi attorno a queste connessioni veloci;se ci pensate le possibilità sono nettamente maggiori;qualità,velocità ecc....Ci sono società che stanno lavorando a sviluppare sempre nuovi contenuti,a sviluppare software che mettano in collegamento utenti e contenuti....il voler sempre vedere solo il webmaster,e il voler ostinarsi a giudicare il tutto solo una truffa è semplicemente limitato.Guardate solo alla marea di servizi che le compagnie telfoniche stanno mettendo su nel comparto della telefonia mobile;pensate forse che non si cercherà di far sviluppare in questa direzione anche la rete?La necessità di cui ha bisogno il mercato per tutelare sia voi consumatori che noi distributori è la presenza di una valida e funzionale legislazione in grado di colpire i fenomeni truffaldini e punire attivamente i colpevoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: approvo
            Scusate tanto,ma voi credete veramente che ci sia una reale intenzione di fermare i "delinquenti" spaccia dialer_mi_infilo_nel_pc_e_non_mi_togli_più ?Sembriamo i capponi che il buon Renzo portava all'Azzeccagarbugli, se un dialer compone un numero da che mondo e mondo è possibile risalire all'intestatario del detto numero, e loro che fanno ?Spappolano i c******i demonizzando tutti tranne i veri colpevoli. In questo forum ne sono state dette di tutti i colori contro i dialers e chi li propone senza riflettere su:a) i dialer sono una fonte di guadagno criticabile quanto tanti altri metodi LEGALI per vivereb) in Italia non è possibile fornire servizi (erotici) con pagamento mediante carta di credito per due ordini di motivi: il primo è che gli italiani non usano la carta e anche se fossero disposti ad usarla le banche non accettano transazioni per servizi eroticid) il webmaster è l'ultimo anello della catena ed è il soggetto che guadagna meno di tutti (di 3 euro al min. gliene arrivano in tasca meno di 1) quindi diffidate di chi vi dice che gira col porsche o altre baggianateIo personalmente mi son sempre rifiutato di inserire dialer ocx che partono da soli o men che mai dialer che ti si infilano e non riesci più a togliere, è una "strategia commerciale" che mi fa schifo e che alla fine si è rivelata un boomerang così come, allo stesso tempo, non ho sopportato Marrazzo che ha trattato l'argomento in modo che definire superficiale è fargli un complimento.Vi saluto augurandomi che sappiate indirizzare meglio i vostri strali.Domenico
          • Anonimo scrive:
            Re: approvo
            - Scritto da: FORUMDIALER





            Xche', scusa?

            Sul mio Nokia ho un bel po' di suonerie

            polifoniche

            recenti, ma non mi e' passato neanche x

            l'anticamera del

            cervello di usare dialer o sputtanermi il

            numero di cell.

            coi servizi via SMS che poi ti usano il

            numero x lo spam, dopo

            averti succhiato tutto il credito.

            Io mi sono comprato il cavetto (che la
            Nokia

            sostiene non esistere) e mi sono caricat i

            miei midi da solo.

            Il cavetto l'ho pagato come 10 suonerie,
            ma

            ora ne ho su 20

            e poi lo uso x gestirmi la rubrica, i
            loghi

            e gli SMS via pc.

            Solo che pochi conoscono questa

            possibilita'...

            E su questo fatto molti speculano!!!

            Ribadisco,se a te,come del resto anche a
            me,non ci frega niente,e non lo faremmo
            mai,di connetterci al dialer per scaricare
            una suoneria,chi ti dice che a un'altra
            persona non possa interessare....questa
            morale generalizzatrice è sbagliata in
            partenza;io prima di iniziare ad operare coi
            dialer mi chiedevo spesso:ma chi vuoi che si
            connetta a un sito porno x vedere foto o
            pezzi di video..figuriamoci...
            Ciò che pensa uno non è ciò che pensano
            tutti;ci sono le persone che vogliono
            scaricare le suonerie,le persone che cercano
            le ricette da cucina e si connettono,quelle
            che cercano i trucchi della PSX,quelle che
            scaricano appunti...ecc ecc

            Ora che è in netto sviluppo la tecnologia
            ADSL,credete forse che non nasceranno
            piattaforme in grado di svilupparsi attorno
            a queste connessioni veloci;se ci pensate le
            possibilità sono nettamente
            maggiori;qualità,velocità ecc....
            Ci sono società che stanno lavorando a
            sviluppare sempre nuovi contenuti,a
            sviluppare software che mettano in
            collegamento utenti e contenuti....il voler
            sempre vedere solo il webmaster,e il voler
            ostinarsi a giudicare il tutto solo una
            truffa è semplicemente limitato.Guardate
            solo alla marea di servizi che le compagnie
            telfoniche stanno mettendo su nel comparto
            della telefonia mobile;pensate forse che non
            si cercherà di far sviluppare in questa
            direzione anche la rete?

            La necessità di cui ha bisogno il mercato
            per tutelare sia voi consumatori che noi
            distributori è la presenza di una valida e
            funzionale legislazione in grado di colpire
            i fenomeni truffaldini e punire attivamente
            i colpevoli.Io tra i colpevoli annovererei anche te, all'istante.
          • FORUMDIALER scrive:
            Re: approvo

            Io tra i colpevoli annovererei anche te,
            all'istante.Ma se neanche mi conosci,non sai cosa faccio nella vita,non sai come mi comporto,come opero..non sai un cazzo di me,come ti permetti di uscirtene con un'affermazione del genere da semplicista fenomeno di community.Identificati piuttosto Mr Anonimo
          • The FoX scrive:
            Re: approvo
            - Scritto da: FORUMDIALER
            Ma se neanche mi conosci,non sai cosa faccio
            nella vita,non sai come mi comporto,come
            opero..non sai un cazzo di me,come ti
            permetti di uscirtene con un'affermazione
            del genere da semplicista fenomeno di
            community.
            Identificati piuttosto Mr AnonimoBel discorso... fatto da uno che non ha ancora compilato la propria scheda...W l'ipocrisia!!!! :@
        • Ekleptical scrive:
          Re: approvo

          Il cavetto l'ho pagato come 10 suonerieE già questo dice tutto! E va anche bene che l'hai pagato poco!!!C'è gente che non userà mai 20 suonerie! Ma se gliene serve una perchè gli piace e poi chissà, la spesa del cavetto è insensata!E credo proprio che lo sia per la maggior parte del'utenza!AH! E per la cronaca, i file MIDI sono illegali!! A meno che non li hai comprati in edicola dalle riviste (esistono ancora?)che vendevano i floppy bollinati SIAE!
          • The FoX scrive:
            Re: approvo
            - Scritto da: Ekleptical

            Il cavetto l'ho pagato come 10 suonerie

            E già questo dice tutto! E va anche bene che
            l'hai pagato poco!!!
            C'è gente che non userà mai 20 suonerie! Ma
            se gliene serve una perchè gli piace e poi
            chissà, la spesa del cavetto è insensata!

            E credo proprio che lo sia per la maggior
            parte del'utenza!Ti ricordo che io lo uso anche per la gestione ed il backupdella mia rubrica, oltre che per i loghi e per inviare, ricevere ed archiviare SMS tramite il pc.In pratica con una spesa modestissima, ho tutti quei servizi che operatori telefonici ed altri speculatori vendono a prezzitalmente gonfiati da far invidia allo Zeppeling...Quindi non e' affatto una spesa esagerata, e forse non lo sarebbe anche per molti altri, che pero' sono tenuti allo scurodi questa possibilità.Chissa' come mai, dopo che nei cell. hanno tolto i compositori, i gestori di telefonia hanno iniziato ad offrire suonerie a pagamento?
            AH! E per la cronaca, i file MIDI sono
            illegali!! A meno che non li hai comprati in
            edicola dalle riviste (esistono ancora?)
            che vendevano i floppy bollinati SIAE!A quando il bollino SIAE sui cervelli umani?Anch'essi possono registrare e far riprodurre materiale protetto da copyright... magari sotto forma di file midi compilato a mano ed eseguito da un cellulare.O anche tramite la bocca che fischietta il motivetto del momento...
  • Anonimo scrive:
    Facciamo un altro nome
    http://www.lottoitalia.com
  • wup scrive:
    Il Gestore unico è lo Stato!
    Si vede che gli toglievano troppi introiti... guai a mettersi in concorrenza con lo Stato biscazziere!
  • Anonimo scrive:
    Attenti agli infiltrati
    Quando si parla - male - di dialer e affini arrivano sempre gli infiltrati, anzi secondo me 1 o al massimo due infiltrati, i dialeristi piu' incalliti che hanno davvero guadagnato tanti soldi. Ma hanno guadagnato anche tante denunce e querele. Comunque occhio al loro tentativo destabilizzatore. Chi chiede se si e' invidiosi, che vogliono imbavagliare internet, guardate che sono loro, aizzano e mestano nel torbido ma il loro fine e' solo quello di influenzare la gente facendo credere che queste operazioni delle forze dell'ordine siano da condannare.
  • Anonimo scrive:
    controllare internet
    ma non vi accorgete che piano piano internet sta diventando sempre più terra di conquista per che vuole imbavagliarla?...meditate gente meditate!....voi e le vostre stramaledette, inutili, dannose e devastanti "guerre sante" ... addio internet libera e un po' anarchica ... i "moralisti bempensanti" stanno arrivando come le cavallette ... sig!
  • Ekleptical scrive:
    Saran contenti i dialeristi!
    Giusto l'altro giorno leggevo su un Forum di dialeristi il roseo futuro di boom improvviso che stavano sperimentando i Casinò on Line! :Dhttp://www.forum-dialer.net/index.php?act=ST&f=2&t=226&s=7cfaf19de8708f2ef6a104ee3fb14c9bImmagino che i cercatori di affari senza scrupoli che pensavano d'aver trovato il nuovo business siano shockati...o siano corsi dall'avvoato! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Saran contenti i dialeristi!
      mmmmmm me mi sa che sei un po' invidioso ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Saran contenti i dialeristi!
        - Scritto da: Anonimo
        mmmmmm me mi sa che sei un po' invidioso ....Anche se operando illegalmente si può guadagnare di più, penso esistano persone che preferiscano evitare di entrare in questo tipo di "giri" (casinò, ecc.).Non siamo tutti uguali. Esiste pure gente che non vorrebbe mai operare illegalmente, a prescindere dal guadagno. E queste persone non sono certo invidiose di chi commette reati.Invidioso può esserlo solo chi ha meno scrupoli di coscienza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Saran contenti i dialeristi!
          Mamma mia qualsiasi cosa porti guadagni su internet qui viene vista come il diavolo:) sara' mai possibile?Ma usate la morale e la coscienza a sproposito ehNon c'e' proprio possibilita' di dialogo per chi ragiona così....alla fine per avere un secondo bussines oltre al principale lavoro bisognerebbe andare a fare gli operai, muratori, agricoltori.... se vi dico che facessi il cantante o il modello, l'attore o il calciatore milionario mi direste vai a lavorare!!!Questa è invidia....Se invece si ribatte a qualcuno che si vanta di guadagnare tanto disonestamente; allora si! preferisco guadagnare meno ma rimanere nella legalita'!La morale con il bussines non ha nulla a che fare.- Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          mmmmmm me mi sa che sei un po' invidioso
          ....

          Anche se operando illegalmente si può
          guadagnare di più, penso esistano persone
          che preferiscano evitare di entrare in
          questo tipo di "giri" (casinò, ecc.).

          Non siamo tutti uguali. Esiste pure gente
          che non vorrebbe mai operare illegalmente, a
          prescindere dal guadagno. E queste persone
          non sono certo invidiose di chi commette
          reati.

          Invidioso può esserlo solo chi ha meno
          scrupoli di coscienza.
          • ryoga scrive:
            Re: Saran contenti i dialeristi!
            - Scritto da: Anonimo
            La morale con il bussines non ha nulla a che
            fare.Hai ragione.Domani apro una nuova fabbrica dove faccio lavorare gli operai a stretto contratto con l'amianto in quanto e' un materiale economico, poco richiesto e molto utile.Chissenefotte se moriranno o meno....fa tutto parte del mio businessssmavala'!
          • LockOne scrive:
            Re: Saran contenti i dialeristi!
            - Scritto da: Anonimo
            La morale con il bussines non ha nulla a che
            fare.business, si dice business. capisco che all'asilo l'inglese..come si fa a rispondere a uno cosi' senza essere icsati?
    • The FoX scrive:
      Re: Saran contenti i dialeristi!
      - Scritto da: Ekleptical
      Giusto l'altro giorno leggevo su un Forum di
      dialeristi il roseo futuro di boom
      improvviso che stavano sperimentando i
      Casinò on Line! :D

      http://www.forum-dialer.net/index.php?act=ST&

      Immagino che i cercatori di affari senza
      scrupoli che pensavano d'aver trovato il
      nuovo business siano shockati...o siano
      corsi dall'avvoato! :DPer una volta mi sento di condividere un tuo parere... ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Saran contenti i dialeristi!
      Non capisco cosa ci sia di illegale a procurare clienti ad un casinò... soprattutto se questo è negli stati uniti e LEGALEse proprio lo stato italiano volesse far qualcosa gli dovrebbe negare la possibilità di tradurre il sito in italiano visto che questa lingua viene parlata solo da noi in italia dove "abbiamo deciso" che questa è un'attività illegale
      • The FoX scrive:
        Re: Saran contenti i dialeristi!
        - Scritto da: Anonimo
        Non capisco cosa ci sia di illegale a
        procurare clienti ad un casinò...
        soprattutto se questo è negli stati uniti e
        LEGALEE' illegale xche' qui non siamo negli stati uniti...E' illegale xche' le chiamate partono dall'Italia...E' illegale anche se il cliente fosse americano, se luichiama dall'Italia...E' illegale anche xche' non impedirebbe il gioco ai minorenni (via telefono chi controlla?)...Ecc... Ecc...
        se proprio lo stato italiano volesse far
        qualcosa gli dovrebbe negare la possibilità
        di tradurre il sito in italiano visto che
        questa lingua viene parlata solo da noi in
        italia dove "abbiamo deciso" che questa è
        un'attività illegaleCambia spacciatore... oppure sei un dialerista e allora cambia forum!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Saran contenti i dialeristi!
        - Scritto da: Anonimo
        Non capisco cosa ci sia di illegale a
        procurare clienti ad un casinò...
        soprattutto se questo è negli stati uniti e
        LEGALEIl fatto che sia negli USA e legale non implica affato che lo sia in Italia, dove vige una legislazione completamente diversa in merito.
        se proprio lo stato italiano volesse far
        qualcosa gli dovrebbe negare la possibilità
        di tradurre il sito in italiano visto che
        questa lingua viene parlata solo da noi in
        italia dove "abbiamo deciso" che questa è
        un'attività illegaleAh, e la traduzione mancata naturalmente bloccherebbe l'uso del sito. Sic!
        • Anonimo scrive:
          Re: Saran contenti i dialeristi!
          Ne sto sentendo di tutti i colori in questi giorni!!!Pochi hanno le idee chiare, vediami di rischiarirle:Giocare Online(anche in Italia) non è reato;Affiliarsi o promuovere un sito di un casinò online su server italiani(è considerato reato da pochi giorni).Lo stato italiano difende i suoi concorsi tipo lotto,lotterie,superenalotto che sono e debbono considerarsi giochi d'azzardo più di quanto si pensi!! Per lo stato non c'e' nessuna differenza tra cittadino che si gioca la casa inseguendo un numero ritardatario(che non esce mai) ed un giocatore che perde ad uno dei Casinò Italiani. Il suo interesse viene posto sui giochi online perchè con il loro proliferare stanno dimezzando le entrate dei vari giochi italiani. Ai numerosi perbenisti chiedo: E' giusto che indovinando un numero su una ruota del lotto la vincita sia di circa 11volte la posta(-3%) contro le 36volte di premio della Roulette (uno tra i giochi + diffusi del casinò)ed inoltre considerate che il totale dei numeri del Lotto è 90 mentre per la roulette è 36!!!Allora quale tra questi 2 giochi considerate davvero d'azzardo???...Altra questione, ci sono tantissimi siti che si reggono a galla grazie alle affiliazioni a questi casinò online, tolti i loro banner pubblicitari tali siti sono destinati a scomparire(poichè non si riesce a farli automantenere economicamente), c'e' il rischio allora di vedere raddoppiate l'esposizioni di banner con Dialer(che io reputo la vera piaga) che vi faranno spendere fior di Euro in maniera subdola ed ingannevole. Perchè non si interviene su questo???Semplice perchè dietro di loro c'e' "mamma" Telecom che li controlla che li autorizza e che sopperisce al deficit scaturito (finalmente) dalla presenza di concorrenza. Quando un sito chiude cosa succede??? Succede che viene rescisso il contratto con il server italiano(dove non è possibile fare pubblicità ai casinò online) per aprirne un altro in un sito estero, questo comporterà a lungo termine una crisi del web italiano con iniziale aumento dei prezzi e finale fallimento di molte imprese del web in italia.Meditate gente Meditate,Azzardosi saluti.
  • Anonimo scrive:
    Era ora!
    Speriamo...Ciao! - Andy
    • Anonimo scrive:
      Re: Era ora!
      era ora di che? io nn sono un giocatore, ne ho nulla a che fare con questi siti, però che essi ci siano o non ci siano non mi frega nulla! ... perché a te danno fastidio?
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora!
        - Scritto da: Anonimo
        era ora di che? io nn sono un giocatore, ne
        ho nulla a che fare con questi siti, però
        che essi ci siano o non ci siano non mi
        frega nulla! ... perché a te danno fastidio?pensa che a me non danno fastidio i mafiosi e i pedofili, i mafiosi perche' sono in una zona senza mafia e i pedofili perche' oramai sono adulto ed io non ho bambini.....pero' pensare di legalizzare mafia e pedofilia mi sembra una troiata.Quanto il gioco d'azzardo. Forse perche' le leggi non servono per gestire i miei comodi o i tuoi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Era ora!
          - Scritto da: Anonimo
          i mafiosi perche' sono in una
          zona senza mafia...mmmmhScusa picciotto, dimmi un pò di che zona sei, ah?Possibile che non ti abbiamo angora tutelato, ah?:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P:P
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora!
        - Scritto da: Anonimo
        era ora di che? io nn sono un giocatore, ne
        ho nulla a che fare con questi siti, però
        che essi ci siano o non ci siano non mi
        frega nulla! ... perché a te danno fastidio?non si capisce se sei ignorante (nel senso che ignori le cose oltre a non vedere piu in la del tuo naso...infatti pensi solo a te stesso)o semplicemente stupido.Altre risposte ti sono gia state mandate spero ti illuminino
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora!


        Il gioco d'azzardo e' una piaga sociale. Per
        alcuni individui e' una droga, una droga che
        non rovina solo chi gioca ma anche le
        famiglie, i figli, le mogli, etc.
        E' un problema loro. Per quanto mi riguarda possono morire di fame. Basta con l'assistenzialismo (su problemi nati NON da cause di forza maggiore -es. handicap-) a spese di tutti !!!Quanto è costata a ciascuno di noi questa operazione della GdF ?

        Se puoi giocare d'azzardo da casa tua, e se
        sei dipendente dal gioco d'azzardo come
        molti di quelli che iniziano a giocare,
        porterai la tua famiglia alla rovina in
        pochissimo tempo.La famiglia non ha colpa... è vero, ma se si mette su famiglia con un/una deficiente, queste son le conseguenze....E come se io mi sposo un'alcoolizzata, e mi inc***** poi se allatta i miei figli a Vodka...

        Per questo motivo e' giusto anzi sacrosanto
        che questi siti vengano chiusi, cosi' come i
        videopoker. La legislazione in fatto di
        gioco d'azzardo ha come solo scopo quello di
        proteggere le persone dipendenti dal gioco e
        le loro famiglie.Ripeto: basta assistenzialismo a spese di tutti sui danni causati dai deficienti!!!Un'altro esempio (OT)? Qualcuno ha mai provato a calcolare quanto costa a tutti noi, il costo delle stragi del sabato sera ? Io devo pagare l'x% della mia RC auto al SSN perché ci sono i deficienti che il sabato sera si piantano in un albero ??
        • Anonimo scrive:
          Re: Era ora!

          Ripeto: basta assistenzialismo a spese di
          tutti sui danni causati dai deficienti!!!Questo IMO non è un gran segno di civilità,ma forse sei troppo giovane.
          Un'altro esempio (OT)? Qualcuno ha mai
          provato a calcolare quanto costa a tutti
          noi, il costo delle stragi del sabato sera ?
          Io devo pagare l'x% della mia RC auto al SSN
          perché ci sono i deficienti che il sabato
          sera si piantano in un albero ??Infatti lo stato cerca di limitarli con il controlloe cercando di educare le persone, o come rimarcatonell'altro messaggio facendo la balia.Dato che l'efficacia di tali controlli non potràmai raggiungere il 100% ci saranno semprepersone a cui comunque lo stato dovràgarantire un'esistenza degna.
        • Anonimo scrive:
          Re: Era ora!

          Ripeto: basta assistenzialismo a spese di
          tutti sui danni causati dai deficienti!!!
          Un'altro esempio (OT)? Qualcuno ha mai
          provato a calcolare quanto costa a tutti
          noi, il costo delle stragi del sabato sera ?
          Io devo pagare l'x% della mia RC auto al SSN
          perché ci sono i deficienti che il sabato
          sera si piantano in un albero ??
          Ma non ti devi preoccupare. Prima poi ti ci pianti anche tu contro un albero, e potrai ammortizzare il costo pagato con la RC. Fidati è questione di tempo.Un platano aspetta proprio te.
      • cico scrive:
        Re: Era ora!

        *azzi tuoi e della tua famiglia no ? o la gente e'
        maggiorenne e vaccinata solo per andare a votare ?
        Lo stato deve finirla di mettersi a farmi la balia
        per proteggermi dalle "piaghe sociali" .Già, ma quando queste persone, e relativa famiglia,vanno in bancarotta lo stato, giustamente, tenta difarli sopravvivere con i soldi di noi contribuenti.Quindi, visto che sono anche soldi miei, mi aspettoproprio che lo stato eserciti tutta la sua autorita'per evitare che ciò accada anche perché queisoldi potrebbero essere spesi meglio perassistere altre persone che necessitano diassistenza pur non avendo tenuto comportamentisicuramente poco edificanti.
Chiudi i commenti