Pianeta Amiga 2005

In arrivo


Empoli – Sabato 3 e Domenica 4 Settembre 2005 si terrà a Empoli (FI) presso il Palazzo delle Esposizioni la nona mostra-mercato italiana dedicata ad Amiga. La tradizionale edizione della kermesse torna nella sua storica sede in una due giorni che ospita, oltre a quelli su Amiga, anche spazi espositivi dedicati a tutte le piattaforme alternative quali MorphOS, Linux, Mac, BeOS.

“Come in ogni edizione – si legge in una nota – anche quest’anno tante ed importanti saranno le novità e le presenze di esponenti della scena nazionale ed internazionale; sostenuta dall’impegno di tutti i rivenditori Amiga italiani ed organizzata dal team Jasa in collaborazione con Virtual Works e Bitplane. Durante la manifestazione sarà possibile naturalmente visionare ed acquistare prodotti in esclusiva, discutere con i principali attori della scena Amiga italiana ed internazionale, conoscere personalità di spicco del mondo Amiga, esporre le proprie realizzazioni, scambiarsi idee”.

Durante la manifestazione si terrà la seconda edizione del concorso “AmigaPlatform Award 2005”, che premierà i più recenti lavori e progetti portati avanti da tutta la comunità, siano essi hardware che software. Quattro le categorie di concorso previste.

Tutte le info qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Pessimo approccio
    Non sono ancora padre ma, poichè mi sposerò tra qualche mese, qualche pensiero me a proposito me lo sono fatto. E non riuscirei a rimanere impassibile nel sapere che c'è qualche bavoso che, pur senza conoscere direttamente mio figlio/a, si masturba davanti al PC con una foto sua foto nuda, ottenuta in chissa quale modo; mi verrebbe il sangue alla testa. Per intenderci, è vero che chi è l'autore fisico del materiale è 10 volte più colpevole, ma non penso sia possibile chiedere alle parti lese nei processi per pedofilia di perdonare, o giustificare, il fruitore finale di materiale pedopornografico riguardante i loro figli, non è proprio lecito.Cxar
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi

    Come ben sappiamo, non sarebbe nè legale nè
    tecnicamente possibile "monitorare" tutto il
    traffico di tutti gli utenti in reteAndrebbe detto alla redazione di Punto Informatico. Altro che quotidiano leader nel settore informatico! Avessero speso una parola una per affrontare tecnicamente la faccenda e prendere posizione dicendo: sì, è possibile o no, la polizia racconta fregnacce e stanno solo giocando con le esche (il che significa che l'intera indagine è ben poco onorevole ed efficace, IMHO). Sappiamo tuti benissimo che la polizia sarebbe incapace di monitorare tutto il traffico, che so?, di WinMX italiano in attesa di beccare l'appartenente alla rete di pedofili. Che venga detto, sennò qualsiasi articolo si poggi su ipotesi irragionevoli diviene aria fritta.Olmo
  • Anonimo scrive:
    perche` non c'e` niente da riflettere
    Non c'e` nessuna riflessione pacata da fare, qualsiasi persona dotata di una decente cultura si rende conto che la "pedofilia" in italia (e non solo suppongo) non e` altro che un tipico tormentone mediatico/politico che periodicamente ci si deve sorbire.E` un problema ampiamente sopravvalutato ed uno spreco di ingenti risorse, fine della storia.Non c'e` altro da dibattere perche` non e` possibile ne` consigliabile affrontare gli idioti nel loro stesso campo di gioco per cui aspettiamo sperando che prima o poi caschi nel dimenticatoio.
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi
    - Scritto da: Anonimo
    Ho sempre avuto il sospetto che queste retate
    fossero trappole di poliziotti grossolani.
    Inducono lo sprovveduto di turno a scaricare file
    pedofili magari insistendo sollecitando la sua
    curiosità.
    Stando così le cose vogliono solo rovinare gente
    con accuse infamanti e sarebbero loro da
    condannare per istigazione a reato.Stando così le cose COME? Che cazzo ne sai tu che vai a difendere i pedofili per un semplice TIMORE di come avvengano le cose? Secondo la polizia quelli incriminati, perlomeno nelle indagini degli ultimi tempi, sono gli scambiatori abituali, accertati dopo molti mesi di indagini. Se (adesso) non fosse così ho il sospetto che finirebbe qualcuna di più di 30 persone nelle retate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi
      - Scritto da: Anonimo

      Stando così le cose COME? Che cazzo ne sai tu che

      vai a difendere i pedofili per un semplice TIMORE

      di come avvengano le cose?

      Dico così per l'esperienza personale che ho
      avuto.Quando sono avvenuti questi due casi?Comunque, una cosa è criticare queste cose, una cosa è criticare semplicemente il fatto che indagini su questi argomenti vengano fatte, come fa la maggior parte degli utenti su questo forum.Secondo me le indagini su internet possono essere molto utili, il perchè te lo spiego dopo.
      Due casi non fanno certo statistica. Certo è che
      parlare di *correttezza delle iindagini* e
      discutere se questa sia una caccia alle streghe o
      no è ben diverso da *difendere i pedofili*, come
      mi accusi tu, non trovi?Certo, correttezza delle indagini, non generalizzare però le scorrettezze ad ogni caso, se non hai qualche elemento per farlo.

      Secondo la polizia

      quelli incriminati, perlomeno nelle indagini

      degli ultimi tempi, sono gli scambiatori

      abituali, accertati dopo molti mesi di indagini.

      Può darsi che lo siano alcuni. Per l'esperienza
      che ho avuto io e per quello che mi sono
      informato ho avuto l'impressione che si tratti di
      indagini sensazionalistiche volte a diffondere il
      terrore tra gli utenti delle reti p2p.
      Attualmente, nessuna informazione ufficiale
      riguardo la composizione di queste famigerate
      "reti di pedofili" che utilizzano siti e p2p è
      stata fornita.I nomi degli indagati vengono divulgati molto spesso
      Tutto puzza molto di caccia al
      disgraziato che è abbastanza fesso da accettare
      qualche immagine da un utente civetta.

      Sarei ben lieto di essere smentito da te,
      preferirei sapere che la nostra polizia ha
      veramente sgominato reti di mostri.http://www.kataweb.it/news/index.jsp;jsessionid=09B6779BB0AA45ADF88BDF17F7C8427A.back21?s=&l=dettaglio&id=597193http://punto-informatico.it/p.asp?i=43115http://punto-informatico.it/p.asp?i=47391http://www.decadi.com/dignaction/I/I2002.pdf (non tutte le notizie riguardano reti di pedofili, da discernere un po')Ce ne sono molte altre naturalmente, basta che cerchi negli archivi dei giornali, basta un po' di occhio critico spesso per capire se siano state fatte indagini articolate o semplicemente presi i primi che capitava
      Ma tutto
      quello che leggo mi sembra semplicemente
      sensazionalistico.I giornali riportano sempre il "sensazionalistico", il proseguimento delle indagini poi viene seguito di meno perchè fa meno sensazionalistico, come avviene per i casi di qualunque tipoPer il resto del post leggi quello che ho scritto qui http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1076188&tid=1076168&p=1&r=PI#1076188 , purtroppo censurato ma risponde alla maggior parte dei post
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi

        Quando sono avvenuti questi due casi?Due anni e mezzo fa'. L'inchiesta è naturalmente ancora aperta e credo si trascinerà ancora per molto. Il mio computer (con un'installazione fresca di Debian e neint'altro sopra) è, ovviamente, ancora sequestrato. Quando me lo restituiranno andrà dritto dritto nel pattume, visto che sarà ormai vecchio.
        Comunque, una cosa è criticare queste cose, una
        cosa è criticare semplicemente il fatto che
        indagini su questi argomenti vengano fatte, come
        fa la maggior parte degli utenti su questo forum.Non sono affatto contrario alle indagini, non mi fraintendere.
        Certo, correttezza delle indagini, non
        generalizzare però le scorrettezze ad ogni caso,
        se non hai qualche elemento per farlo.
        I nomi degli indagati vengono divulgati molto
        spessoSì. Ma non le sentenze, che nella maggior parte dei casi finiscono con l'assoluzione (e con il silenzio stampa).La notizia degli arresti vorrebbe dare ad intendere che sia stata sgominata una *rete* di pedofili. Adesso, *rete* significa gruppo di utenti organizzati, conniventi e cooperanti. Il prosiego delle indagini (come nei due casi da me seguiti) rivelano che si tratta sempre di singoli utenti che tra loro non si conoscono, nessuna organizzazione alle spalle, nessun traffico di denaro. In TV la polizia mostra entusiasta montagne di CD e hard disk. Se hai visto quelle immagini potresti aver visto i miei CD di mp3, innumerevoli CD di riviste e perfino dei mix audio. Dei 5 hard disk sequestrati, 2 contenevano distribuzioni fresche di Linux e 3 erano vuoti. Dopo 2 anni e mezzo sono ancora sotto indagine (ma sono stati mostrati con orgoglio al pubblico scandalizzato e plaudente).Idem per l'altro caso. Contattando altra gente su internet ho sentito innumerevoli volte storie tristemente uguali.
        http://www.kataweb.it/news/index.jsp;jsessionid=09Non funziona.
        http://punto-informatico.it/p.asp?i=43115

        http://punto-informatico.it/p.asp?i=47391Dice fesserie. E' la solita solfa. Cosa significa "[sequestrate] alcune centinaia di computer e di CD sui quali si trovano i contenuti oggetto dell'inchiesta."? E' un tribunale che può affermare questo, non la polizia. Quei computer sono prove che verranno portate in tribunale. I risultati delle perizie informatiche NON possono venire diffuse dalla polizia. Infine, quali sono state le sentenze successive a questa indagine? La stessa notizia, su altre fonti, nomina dichiaratamente il software p2p utilizzato:http://it.news.yahoo.com/050716/201/3b38e.htmle parla di "monitoraggio". Ergo, è quanto meno tecnicamente una notizia falsa. Su altre fonti (e da altri osservatori più accorti) si parla di "utilizzo di agenti provocatori". Ma Punto Informatico non fa' una piega e, appiattendosi sullo scandalistico, parla addirittura di "ring di pedofili".Nel frattempo, sempre a Catania, una sentenza approva l'uso degli agenti provocatori (a conferma di quello che molti sostengono su come vengono condotte le indagini)http://www.sapcatania.it/infolex/ammipedo.htm

        http://www.decadi.com/dignaction/I/I2002.pdf (non
        tutte le notizie riguardano reti di pedofili, da
        discernere un po')
        Solita solfa anche qui. Non è mai nominata una sentenza. Che significa "1000 cd (durata media 2 ore ciascuno)"? Avranno incluso anche i CD di mp3? O il tribunale ha accertato che si trattava di CD con video di 2 ore medie ciascuno? E' la solita, stanca e ripetitiva cantilena della polizia. A proposito del link, se cerchi bene in rete trovi conferma che non si ha notizia del contenuto del materiale sequestrato."Il materiale informatico sequestrato adesso dovrà essere analizzato da tecnici ed esperti del settore,"http://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,52100,00.htmlQuello che conta è la sentenza. Che è stata di assoluzione. Stop. Il resto è aria fritta.Olmo
  • Anonimo scrive:
    Incrinata fiducia nella giustizia
    Qualcuno qui ha postato dei link a delle sentenze:http://www.fiammella.it/Cassazione%205397%202002%20invio%20foto.htme sempre nel sito se ne trovano altre:http://www.fiammella.it/Giurisprudenza.htmBeh ci sono rimasto molto male, non pensavo che potesse accadere. Cioè una persona è stata sottoposta a perquisizione, arresti domiciliari, processo e controprocesso per ********1 FOTO******** di una ragazza ********FORSE********* minorenne!!!
  • vegeta scrive:
    La saggezza?
    L'autore dell'articolo il si "Gilberto Mondi" pone molte domande interessanti ma poi alla fine si perde dicendo che i legislatori italiani dovrebbero usare più saggezza.Scusatemi la piccola parentesi politica ma in Italia di saggio esiste ben poco.Tornando alla discusisone degli orrori in base alle domande fatte io nè faccio un'altra.Questi pedofili che sono tanto bravi a trovare sti siti(dimostrando una certa intelligenza) è mai possibile che siano tanto fessi da condividere con gli altri (che nemmeno conoscono) queste informazioni in modo così superficiale?Come leggiamo noi che vengono individuati e arrestati in un certo modo penso lo facciano pure loro.POtrei continuare ma qui la discussione è infinita
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi
    Daccordo, ma quota!
  • Anonimo scrive:
    Vorrei
    sinceramente sapere cosa ne pensano quei bambini violentati del fatto che le _forze dell'ordine_ distribuiscono le foto in cui essi sono stati violentati, resi schiavi e meno che umani nascondendo questa schifosa pratica sotto la scusa del "proteggere il bene dei bambini".Vorrei veramente sentire l'opinione di una di queste persone che non solo ha dovuto subire violenza, ma anche la vergogna di vedere le foto di tale violenza distribuite proprio da coloro che in teoria dovrebbero prevenire questi fatti. Ma non si vergognano nemmeno un po'?
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabile?
    Non sono certo io ad aver inventato l'espressione "sbatti il mostro in prima pagina" ed è certamente un dato di fatto che oggi internet sia sotto attacco da tutte le parti.Su internet ci si suicida, su internet si perde tempo, su internet si scarica musica facendo fallire le major, su internet ci sono i mostri. nessuno dice che internet è il mondo con tutto il meglio (arte, medicina, legge, solidarietà,incontri) e tutto il peggio. Ma non è diversa dall'umanità in quanto è l'umanità.C'è il buono ed il cattivo anche se distinguerli non è sempre facile
  • samu scrive:
    be non e' la prima volta
    sicuramente la metodologia usata per combattere la pedofilia in generale non sta funzionando, in quanto si continua a leggere di nuovi arresti ecc. ecc.Il fenomeno della pedofilia inoltre esiste da quando esiste il mondo, e quindi bisognerebbe rifletterci sopra e pensare se effettivamente la represessione e la caccia alle streghe funzionino o meno e se, indipendentemente dai metodi discutibili che si usano oggi, questo fenomeno sia veramente estinguibile.Personalmente condanno le varie associazioni anti-pedofilia (il fatto che siano piene di preti e' un caso ?com'e' che in america meta' dei preti sono pedofili e qui in italia no? che caso eh ? ) e il loro abusare della massa per promuoversi a neo censori ed acquisire potere politico e economico.Sono anche stufo del giornalismo da tabloid, e del fatto che ormai qualsiasi scusa: pedofili, terroristi, utenti p2p sia buona per controllare quello che faccio e quello che dico sulla rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: be non e' la prima volta

      in america meta' dei preti sono pedofili(troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: be non e' la prima volta
        - Scritto da: kermit

        - Scritto da: Anonimo


        in america meta' dei preti sono pedofili



        (troll)

        No, ha ragione...O dimostri che la percentuale quotata e vera o sei un (troll)
    • vegeta scrive:
      Re: be non e' la prima volta
      - Scritto da: samu
      sicuramente la metodologia usata per combattere
      la pedofilia in generale non sta funzionando, in
      quanto si continua a leggere di nuovi arresti
      ecc. ecc.


      Personalmente condanno le varie associazioni
      anti-pedofilia (il fatto che siano piene di preti
      e' un caso ?
      com'e' che in america meta' dei preti sono
      pedofili e qui in italia no? che caso eh ? ) e
      il loro abusare della massa per promuoversi a neo
      censori ed acquisire potere politico e
      economico.ok i preti non ti sono simpatici ma non vedo perchè devi dire che la metà sono pedofili...

      Sono anche stufo del giornalismo da tabloid, e
      del fatto che ormai qualsiasi scusa: pedofili,
      terroristi, utenti p2p sia buona per controllare
      quello che faccio e quello che dico sulla rete.
      la rete è pubblica un po come quando parli al bar e tutti sentono quello che dicono. se non ti conviene usa altri modi di comunicare.
    • Anonimo scrive:
      Re: be non e' la prima volta
      - Scritto da: samu
      Personalmente condanno le varie associazioni
      anti-pedofilia (il fatto che siano piene di preti
      e' un caso ?
      com'e' che in america meta' dei preti sono
      pedofili e qui in italia no? che caso eh ? ) e
      il loro abusare della massa per promuoversi a neo
      censori ed acquisire potere politico e
      economico.Per non parlare di quegli individui (spesso preti) che passano le giornate a visionare questo genere di materiale... ma mi viene un dubbio... lo fanno per difendere i bambini, per la loro crociata personale (si sa... sono bravini nelle crociate loro), oppure perché è un comodo, semplice e legale mezzo per mettere le mani su un determinato tipo di materiale illegale per tutti gli altri?
      • Anonimo scrive:
        Re: be non e' la prima volta

        Per non parlare di quegli individui (spesso
        preti) che passano le giornate a visionare questo
        genere di materiale... ma mi viene un dubbio...
        lo fanno per difendere i bambini, per la loro
        crociata personale (si sa... sono bravini nelle
        crociate loro), oppure perché è un comodo,
        semplice e legale mezzo per mettere le mani su un
        determinato tipo di materiale illegale per tutti
        gli altri?Questo è uno dei problemi di fondo (e, gira gira, non c'è soluzione, visto che qualcuno deve pur vedere le prove) .Ancora, se qualcuno dice che un sito/una persona ha materiale di quel genere *deve prendersi la responsabilità della sua accusa*, perchè nel caso la sua ipotesi sia falsa, pretendo che gli sia dovuta un'onta analoga ed una pena analoga.La giustizia deve essere gestita dalla giustizia stessa e non da altri (preti o laici che siano).La giustizia deve fermare i mostri e non crearli (i siti civetta sono una follìa).*MA NOTO* che non hai rimostranze sull'affermazione allucinata fatta dall'omino a cui rispondi (il 50% dei preti americani...), e questo mi fa pensare ad una bella dose di faziosità anche nel tuo messaggio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi

    Punto Informatico si limita a commentare
    accettando la notizia così come da agenzia.Sciacquati la bocca prima di parlare ragazzino:http://punto-informatico.it/p.asp?i=45855http://punto-informatico.it/p.asp?i=43387http://punto-informatico.it/p.asp?i=33519non sono di PI ma sinceramente mi stanno sul pisello queste uscite dell'ultimo... (CENSURA)
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabile?
    Sono perfettamente d'accordo: il 90% degli arrestati ha scaricato per curiosità oppure per stupidità però non sopravvalutare i pedofili che non sono affatto dei geni del male anzi, normalmente sono poco intelligenti e preda di pulsioni cui non possono resistere. Nella mia carriera di avvocato me ne sono capitati due e posso dire che si sono "fatti acchiappare" nelle situazioni più stupide. Comunque statisticamente i pedofili che frequentano la rete sono una infima minoranza dato che la maggioranza delle violenze sessuali avviene in famiglia (padre, zio) ma la rete "fa più notizia", non trovate?E' così banale scrivere "padre violenta figlia di otto anni", vuoi mettere "retate di pedofili su internet quindici arrestati" senza specificare che avevano scaricato foto o film che la polizia aveva messo a bella posta lì per farla scaricare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi

      E' così banale scrivere "padre violenta figlia di
      otto anni", vuoi mettere "retate di pedofili su
      internet quindici arrestati" senza specificare
      che avevano scaricato foto o film che la polizia
      aveva messo a bella posta lì per farla scaricare?D'accordo. Ma allora cosa leggiamo a fare P.I.? Avesse aggiunto un minimo di informazione informatica... Facevamo prima a comprare Il Resto del Carlino: il tono propagandistico sarebbe stato lo stesso
  • Anonimo scrive:
    Usa: seimila pedofili arrestati in due
    http://www.corriere.it/ultima_ora/agrnews.jsp?id={E8A75E44-28F6-442E-8DD1-C58D8A442B19}
    • Anonimo scrive:
      Re: Usa: seimila pedofili arrestati in d
      Esteri20 lug 05:12 Usa: seimila pedofili arrestati in due anni, l'85% arrivava da altri StatiWASHINGTON - La stragrande maggioranza delle persone finite in manette negli Stati Uniti per reati legati alla pedofilia e' straniera. Lo dicono i risultati dell'attivita' svolta dalla polizia di frontiera americana negli ultimi due anni diffusi dal ministro della Sicurezza Interna, Michael Chertoff. Dei seimila pedofili arrestati l'85% non e' americano. (Agr)La riporto perchè non unge il link comunque è dal Corriere della Sera di oggi
  • Anonimo scrive:
    9 --
    • Anonimo scrive:
      9 --
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi
      - Scritto da: Anonimo
      Spetta
      a voi decidere se vi interessa di più la
      possibilità di essere coinvolti ingiustamente
      (criticando quindi le intere indagini per il solo
      anche remoto pericolo che questo accada) o la
      salute, fisica e morale, dei bambini innocenti.Questa frase è da premio nobel e indica chiaramente lo stato di polizia verso cui stiamo andando dove è meglio essere accusati di pedofilia ingiustamente (e magari finirci pure in carcere, e magari avere la propria roba sequestrata per mesi se non per anni, e magari avere la vita distrutta da questo, e magari perdere tutto quello che si è costruito in una vita intera) piuttosto che qualche bambino innocente che passi un brutto quarto d'ora. E' proprio su questo genere di paure che si fa leva oggi per permettere allo Stato e alle sue forze dell'ordine di violare i diritti altrui a piacere e fregarsene della Costituzione e dei diritti basilari di ognuno, ed è inaccettabile. Per quanto possa dispiacere non si può permettere che considerazioni irrazionali come quelle che hai fatto siano usate per mandare a "puttane" centinaia di anni di lotte per la libertà e i diritti acquisiti.È pericolosissimo fare considerazioni come quella che hai fatto, perché la si può estendere a qualunque cosa, prima per il bene dei bambini, poi per la sicurezza (terroristi, ecc), ecc. Da qui ad avere tutto controllato, tutto loggato, tutto perennemente sequestrato, ad avere un grande fratello che tutto sa di tutti il passo non è semplicemente breve... ma è così breve da non esistere proprio.Mi spiace, ma con questa frase hai rovinato un post che avrebbe anche potuto essere sensato.
  • Anonimo scrive:
    scusate il nuovo tread, ma merita.

    Intanto mi chiedo che fine hanno fatto il
    migliaio e passa di accusati di questo infamante
    reato, una volta data con gran clamore la notizia
    poi non se ne sa più nulla.
    Mi piacerebbe sapere se le infamanti acuse della
    polizia postale siano state poi provate oppure
    no.vivono nella paura di essere considerati pedofili.. in quanto (nel mio caso) non lo sono, ma mi trovo in una situazione come questa. io ho un lavoro, studio , ho una ragazza.. non sono quello che vorrebbero farmi sembrare. ho paura.. ho paura di perdere tutto.. sono io il primo che spaccherebbe la testa ad un adulto che rompe le balle a un bambino.. io molto probabilmente verrò condannato. perchè.. perchè non mi conoscono.. ma questo non importa. un attimo di curiosità potrebbe farmi perdere ogni solida base nella mia vita. e vorrei che queste cose le leggessero quelli che fanno le indagini. se fossi condannato e la gente ne vinesse a conoscenza credo che la differenza col morire non esista. potrei anche fare qualche cazzata... non merito questa vergogna. sono un bravo ragazzo, forse irresponsabile.. ma pur sempre un bravo ragazzo..
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate il nuovo tread, ma merita.
      Ehm è com'è che sei finito nelle indagini e sarai "molto probabilmente condannato" quindi (se non hai detto un mucchio di cazzate)?
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate il nuovo tread, ma merita.
      Anni fa (con Napster mi pare) scaricai un filmino porno e quando lo aprii vidi che la protagonista avrà avuto si e no 10 anni... che schifo, preso dal panico ho cancellato tutto subito, in fondo mi è andata bene.Se il tuo caso è una cosa del genere e ci 6 rimasto invischiato, coraggio, potrai perdere molte cose ma non perdere la stima x te stesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate il nuovo tread, ma merita.
        Mi auguro vivamente che in questo paese non si rischia solo per aver scaricato un file per sbaglio. Me lo auguro....
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate il nuovo tread, ma merita.
        - Scritto da: Anonimo
        Anni fa (con Napster mi pare) scaricai un filmino
        porno e quando lo aprii vidi che la protagonista
        avrà avuto si e no 10 anni... che schifo, preso
        dal panico ho cancellato tutto subito, in fondo
        mi è andata bene.
        Se il tuo caso è una cosa del genere e ci 6
        rimasto invischiato, coraggio, potrai perdere
        molte cose ma non perdere la stima x te stesso.napester diffondeva solo mp3....
        • Anonimo scrive:
          Re: scusate il nuovo tread, ma merita.

          napester diffondeva solo mp3....negativo.. esistevano file di ogni tipo ma rinominati in .mp3
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate il nuovo tread, ma merita.
      - Scritto da: Anonimo
      se fossi condannato
      e la gente ne vinesse a conoscenza credo che la
      differenza col morire non esista. potrei anche
      fare qualche cazzata... non merito questa
      vergogna. sono un bravo ragazzo, forse
      irresponsabile.. ma pur sempre un bravo ragazzo..Pur non conoscendoti prenderò per buono tutto ciò che hai detto.Guarda, nel lavoro ho conosciuto una persona che è in carcere perchè faceva parte delle BR e sta scontando una pena molto lunga, ma può uscire per lavorare.Un'altra ha fatto parte di un organizzazione politico militare locale che appoggiava metodi poco ortodossi per farsi sentire, quindi ha fatto 20 anni di carcere.Non hanno ammazzato nessuno, ora rinnegano decisamente il loro passato, ma in gioventù hanno commesso le loro, chiamiamole così, "bravate".Come vedi hanno commesso reati molto più pesanti di quello che potresti aver commesso tu, ma ti assicuro nessuno li giudica negativamente al di fuori di ciò che posono aver fatto in passato.La seconda in particolare è una persona che stimo molto, ha studiato ed è diventato sociologo, ha una moglie veramente in gamba e due bei bambini.Per cui io penso che anche nella peggiore delle ipotesi per te nessuno possa negare che tu sia un bravo ragazzo per mille aspetti, anche se hai commesso uno sbaglio.Ciò non toglie che questi episodi facciano male, soprattutto sapendo che ci sono pedofili reali nascosti all'interno delle loro famiglie e che nessuno potrà fermare.In bocca al lupo, ma vedrai che anche il giudice saprà capire chi sei realmente e prenderà le sue decisioni di conseguenza.
    • vegeta scrive:
      Re: scusate il nuovo tread, ma merita.

      sono un bravo ragazzo, forse
      irresponsabile.. ma pur sempre un bravo ragazzo..io sono per la filosofia americana (innocente fino a prova contraria)ma non credo siano venuti da te per una sola fotocapisco che in internet ci si imbatte in certe mostruosità ma un conto è averle nella cache del browser un conto e averli catalogati
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate il nuovo tread, ma merita.
      tranquillo, appena ti faranno la visita psichiatrica ti lasceranno in pace.
  • Anonimo scrive:
    Re: Nessuno trova tutto quanto improbabi
    beh, i primi a mettere in share sono proprio le forze dell'ordine, in p2p e in siti civetta. quindi i primi a infrangere la legge sarebbero loro (ovviamente a 'loro' tutto è permesso) i file scambiati magari nel periodo dell'invio al periodo in cui vanno a bussare alla porta del ricevente si sono diffusi da essere presenti ovunque. quindi per prima cosa un bell'applauso alle forze dell'ordine, è come regalare droga e poi arrestare chi la usa.. ma bisogna capirli, devono far vedere che lavorano... i veri pedofili sono nelle strade. e intanto continuano a rovinare vite di persone che magari hanno scaricato perchè proprio spinte da agenti a prendere materiale (come è successo su irc in diversi casi)chi conosce minimamente il mondo dell'informatica, si può rendere conto i rischi che corriamo tutti grazie agli agenti 'altamenti qualificati' http://www.fiammella.it/Cassazione%205397%202002%20invio%20foto.htm
  • Anonimo scrive:
    A domanda rispondo
    "la stretta contro il pedoporno non ha trasmesso il suo messaggio a chi fa uso di immagini e video frutto di abusi su minori e bambini..."Finchè il mercato esiste e produce facili guadagni,l'effetto dell'attività repressiva non fa che aumentare i curiosi debosciati."ma quanti sono quelli che rimangono nell'oscurità? "Solo coloro ai quali finora è andata liscia."Ha senso attendersi che un giorno la pornografia infantile sparisca dalla rete?"Ha senso cercare di cambiare il mondo in meglio? Si, ha senso!"Non solo: è più sensato credere che in Italia e nel mondo ci siano molti più pedofili di quanto mai sospettato prima dell'avvento di internet o invece ritenere che non tutti coloro che scaricano queste cose lo facciano per coltivare una passione pericolosa per sé e, soprattutto, per gli altri?"Comunque sia, se un individuo coltiva questa passione non ha tutte le rotelle a posto, significa che nel suo io si eccita e che non può essere un individuo a rischio, come una bomba ad orologeria.Se si condanna la pedofilia ritenuta una pratica fuori dalla normalità, o meglio dire, inacettabile per una serie di valori che rispecchiano le proprie norme morali e di comportamento, è assurdo darsi alla raccolta di foto di quel tipo. O si amorali oppure ligi ad una condotta morale necessaria per il buono sviluppo mentale, morale e affettivo di un minore.Come dire...o è bianco oppure è nero; il grigio, in questi casi, già diventa confusione."E ancora: chi registra sul proprio computer questi materiali è colpevole quanto coloro che li producono? "Qui è già difficile rispondere dato che a tutti può succere di sbagliare a scaricare un filmato o una foto.O:)
    • Anonimo scrive:
      Re: A domanda rispondo
      - Scritto da: Anonimo
      "Ha senso attendersi che un giorno la pornografia
      infantile sparisca dalla rete?"
      Ha senso cercare di cambiare il mondo in meglio?
      Si, ha senso!A che prezzo? Sbattiamo migliaia, centinaia di migliaia di persone in carcere anche se non ha fatto altro che masturbarsi davanti a qualche foto cui non ha mai partecipato né intende mai partecipare in futuro? Quand'è che si deve porre un limite alle cose?Ma è una guerra per difendere i bambini o per difendere la morale di qualcuno?
      Comunque sia, se un individuo coltiva questa
      passione non ha tutte le rotelle a posto,
      significa che nel suo io si eccita e che non può
      essere un individuo a rischio, come una bomba ad
      orologeria.Potrei fare lo stesso discorso per decine di categorie di persone che però, finché non fanno del male fisico a qualcuno, sono perfettamente normali ed accettate... perché questa distinzione per i pedofili (e intendo quelli che si limitano a guardare foto scattate da altri, non di quelli che fanno violenza)? Da quando in qua si vuole mandare in galera qualcuno per quello che non ha ancora mai fatto?
      • Anonimo scrive:
        Re: A domanda rispondo
        non ci hai mai pensato che chi guarda quel tipo di immagini favorisce in qualche modo la produzione di ALTRE immagini? un po' come la prostituzione, dove la colpa dello sviluppo di questo fenomeno è anche di chi va a tr*ie..
      • Anonimo scrive:
        Re: A domanda rispondo
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        "Ha senso attendersi che un giorno la
        pornografia

        infantile sparisca dalla rete?"

        Ha senso cercare di cambiare il mondo in meglio?

        Si, ha senso!

        A che prezzo? Sbattiamo migliaia, centinaia di
        migliaia di persone in carcere anche se non ha
        fatto altro che masturbarsi davanti a qualche
        foto cui non ha mai partecipato né intende mai
        partecipare in futuro?
        Quand'è che si deve porre un limite alle cose?
        Ma è una guerra per difendere i bambini o per
        difendere la morale di qualcuno?
        Al prezzo di una ragione umana e non di un'insostenibile leggerezza dell'essere :)Il rischio di doversi difendere dall'imputazione di un reato mai commesso esiste, ma, d'altra parte, con la tua logica non bisognerebbe perseguire alcun reato perchè esiste per tutto e sempre il rischio di finire in prigione innocenti.

        Comunque sia, se un individuo coltiva questa

        passione non ha tutte le rotelle a posto,

        significa che nel suo io si eccita e che non
        può

        essere un individuo a rischio, come una bomba ad

        orologeria.

        Potrei fare lo stesso discorso per decine di
        categorie di persone che però, finché non fanno
        del male fisico a qualcuno, sono perfettamente
        normali ed accettate... perché questa distinzione
        per i pedofili (e intendo quelli che si limitano
        a guardare foto scattate da altri, non di quelli
        che fanno violenza)? Da quando in qua si vuole
        mandare in galera qualcuno per quello che non ha
        ancora mai fatto?Beh, sinceramente, non stareiserena se dovessi lasciare il mio bambino mezza giornata all'amico che ha il chiodo fisso di raccoglire filmini e foto pedofile, come non starei tranquilla se l'amico invede di debosciato si spinelllasse. D'altra parte fra i due "reati"E te, invece, glielo lasceresti?O:)
        • Anonimo scrive:
          Re: A domanda rispondo
          Scusa ho schiacciato invio per sbaglio e dato che scrivo in diretta, non sono riuscita a finire il discorso,

          .
          D'altra parte fra i due "reati" il secondo, al confronto del primo, è solo cattivo esempio!
          E te, invece, glielo lasceresti?


          O:)
  • Anonimo scrive:
    Solite esagerazioni
    Infatti si sente spesso ormai di "retate" di presunti pedofili in Rete.Se non ricordo male dovrebbero aver raggiunto in Italia negli ultimi 4 anni più di un migliaio di arresti presentati dalla con gran clamore stampa di regime che a intermittenza scegli in massa un obiettivo da dare in pasto al pubblico.Ovviamente questa stampa di regime non perde occasione per attaccare puntualmente Internet accusando la Rete come ricettacolo di pedofili o altro.Intanto mi chiedo che fine hanno fatto il migliaio e passa di accusati di questo infamante reato, una volta data con gran clamore la notizia poi non se ne sa più nulla.Mi piacerebbe sapere se le infamanti acuse della polizia postale siano state poi provate oppure no.Poi mi piacerebeb anche sapere cosa ormai si intende per pedofili perchè fino a ieri sapevo che si poteva accusare di pedofilia chi abusa di minori sessualmente; cioè chi gli fa violenza sessuale.Non penso che chi scarica foto in Internet per sbaglio con minori in atteggiamenti sessuali possa essere accusato di pedofilia.Diverso, ripeto, chi abusa di minori o chi fa commercio di porcherie con minori, foto o video.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solite esagerazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Ovviamente questa stampa di regime non perde
      occasione per attaccare puntualmente Internet
      accusando la Rete come ricettacolo di pedofili o
      altro.Non so quale stampa guardi, secondo me non la guardi proprio però.
      Intanto mi chiedo che fine hanno fatto il
      migliaio e passa di accusati di questo infamante
      reato, una volta data con gran clamore la notizia
      poi non se ne sa più nulla.
      Mi piacerebbe sapere se le infamanti acuse della
      polizia postale siano state poi provate oppure
      no.Puoi chiederglielo, chiederlo qua porterà solo a un flame DEL CAZZO.
      Poi mi piacerebeb anche sapere cosa ormai si
      intende per pedofili perchè fino a ieri sapevo
      che si poteva accusare di pedofilia chi abusa di
      minori sessualmente; cioè chi gli fa violenza
      sessuale.Una cosa è il reato di pedofilia una cosa è la pedofilia in sé, i pedofili sono tutti quelli attratti sessualmente dai bambini. Posso fare un esempio se vuoi ma preferivo non scatenare flame.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solite esagerazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Scommatto che te sei stato violentato da bambino
      per parlare con questo astio da tagliagole.Sei incoerente dovresti dire "scommetto che NON sei stato violentato da bambino per parlare con questo astio da tagliagole", o vuoi forse ammettere che la pedofilia ai bambini NON PIACE?
      • Anonimo scrive:
        Re: Solite esagerazioni
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Scommatto che te sei stato violentato da bambino

        per parlare con questo astio da tagliagole.

        Sei incoerente dovresti dire "scommetto che NON
        sei stato violentato da bambino per parlare con
        questo astio da tagliagole", o vuoi forse
        ammettere che la pedofilia ai bambini NON PIACE?Veramente ai bambini non piace essere violentati. La pedofilia e' una devianza che di solito non si realizza in fatti concreti. Il problema e' che esiste gente (come te) che non fanno grande distinzione tra pensiero ed azione.
  • Anonimo scrive:
    Che schifo
    Mancavano da un po' le notizie sui pedofili e i flame languivano parecchio allora che si fa? Si fa un articolo riproponendo TUTTE le questioni discusse da due anni a questa parte, non dico un articolo di commento qualunque no visto che siamo anche estateQUINDICI questioni da cui derivare 250 flame da 300 messaggi ognuno, complimenti PI siete l'ombelico del troll-mondo
    • Anonimo scrive:
      Re: Che schifo
      secondo me tu non capisci una beneamata favasi, forse si avvicina l'estate e anche PI ripropone cose "che fanno audience" ma non mi pare che la home di oggi fosse scarna e non mi pare che PI basi la sua reputazione sui flame (anche se si, ci campa, come Panorama campa di ragazze in costume d'estate e PCProfessionale di super CD con tutto per le foto in vacanza)la riflessione ci sta, le cose sono successe e parlarne e' una cosa che si puo' farenon e' che per dare dignità ad un'articolo bisogna scriverlo a novembre...
      • Anonimo scrive:
        Re: Che schifo
        - Scritto da: Anonimo
        la riflessione ci sta, le cose sono successe e
        parlarne e' una cosa che si puo' fare
        non e' che per dare dignità ad un'articolo
        bisogna scriverlo a novembre...Tutte quelle cose sono state discusse decine di volte e riproporle ha solo lo scopo di generare flame, che sia per i click o per il sadismo di PDA non lo so.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che schifo
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          la riflessione ci sta, le cose sono successe e

          parlarne e' una cosa che si puo' fare

          non e' che per dare dignità ad un'articolo

          bisogna scriverlo a novembre...

          Tutte quelle cose sono state discusse decine di
          volte e riproporle ha solo lo scopo di generare
          flame, che sia per i click o per il sadismo di
          PDA non lo so.Come mai trovi così problematico l'arogmento?Ce ne sono a decine che vengono trattati di continuo (privacy, p2p, brevetti, open source), qual'é il tuo problema?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Come mai trovi così problematico l'arogmento?
            Ce ne sono a decine che vengono trattati di
            continuo (privacy, p2p, brevetti, open source),
            qual'é il tuo problema?Che quelle discussioni non riguardano i bambini e non c'è nessuno lì che difende i pedofili.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Come mai trovi così problematico l'arogmento?

            Ce ne sono a decine che vengono trattati di

            continuo (privacy, p2p, brevetti, open source),

            qual'é il tuo problema?

            Che quelle discussioni non riguardano i bambini e
            non c'è nessuno lì che difende i pedofili.quindi tu hai un problema a parlare di bambini e di pedofilia, problema che ti induce pure a credere che ci siano difensori della pedofilia quando invece si tratta solo di una legittima serie di domande alle quali l'autore non pretende di dare rispostesarebbe interessante, come è avvenuto in passato, leggere degli interventi sensati, e sono fermamente convinto che trattandosi di un argomento legato all'informatica (nota che l'articolo non parla di pedofilia in generale) sia meglio farlo su una testata che si occupa di informatica piuttosto che sentire le solite roboanti uscite dei giornalisti non specializzatipurtroppo devo prendere atto che non è possibile farlo perché ci sono persone che hanno problemi ad affrontare alcuni argomenti (strano), vorrà dire che lasceremo la questione al costanzo sciò, a porta a porta, o a qualche blaterone dei newsmagazine generalisti
          • Anonimo scrive:
            Re: Che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            quindi tu hai un problema a parlare di bambini e
            di pedofilia,Ho un problema a parlarne nei toni in cui lo si fa su Punto Informatico, ma mi dà più fastidio non replicare a certi messaggi comunque.
            problema che ti induce pure a
            credere che ci siano difensori della pedofiliaProbabilmente non hai seguito molto perchè ci sono anche veri pedofili e veri difensori della pedofilia.
            quando invece si tratta solo di una legittima
            serie di domande alle quali l'autore non pretende
            di dare risposteNo infatti l'unica cosa che gli interessa è provocare flame, anche se per ora ha avuto scarsissimo successo
            sarebbe interessante, come è avvenuto in passato,
            leggere degli interventi sensati,Puoi cercare nelle notizie precedenti, scoprirai anche che la maggior parte sono stati controbattuti senza altre repliche, salve riprendere tutto da capo alla notizia successiva.
            purtroppo devo prendere atto che non è possibile
            farloMagari.
            perché ci sono persone che hanno problemi
            ad affrontare alcuni argomenti (strano), vorrà
            dire che lasceremo la questione al costanzo sciò,
            a porta a porta, o a qualche blaterone dei
            newsmagazine generalistiChe al di là di Porta a porta discuterebbero della questione con molta più serietà e senso di responsabilità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che schifo

            Ho un problema a parlarne nei toni in cui lo si
            fa su Punto Informatico, ma mi dà più fastidio
            non replicare a certi messaggi comunque.quindi tu hai un problema, adesso dobbiamo capire per quale motivo un tuo problema dovrebbe diventare un problema di tutti (ti ricordo che in alto a destra c'e' sempre il pulsantino con la crocetta)
            Probabilmente non hai seguito molto perchè ci
            sono anche veri pedofili e veri difensori della
            pedofilia.al mondo c'e' di tutto, se ritieni di avere individuato pedofili o difensori della pedofilia non hai nient'altro da fare che avvisare la polizia postale, per il resto la discussione può continuare, in ogni caso mi pare puerile dare addosso alla redazione
            No infatti l'unica cosa che gli interessa è
            provocare flame, anche se per ora ha avuto
            scarsissimo successoveramente l'unico successo che ha avuto per il momento è proprio con te e la tua intolleranza
            Puoi cercare nelle notizie precedenti, scoprirai
            anche che la maggior parte sono stati
            controbattuti senza altre repliche, salve
            riprendere tutto da capo alla notizia successiva.e quindi? ritieni che ci siano delle persone che abbiamo commesso degli illeciti? denunciale

            perché ci sono persone che hanno problemi

            ad affrontare alcuni argomenti (strano), vorrà

            dire che lasceremo la questione al costanzo
            sciò,

            a porta a porta, o a qualche blaterone dei

            newsmagazine generalisti

            Che al di là di Porta a porta discuterebbero
            della questione con molta più serietà e senso di
            responsabilità.povera Italia, ho già capito di che pasta sei fatto va la...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che schifo
            Prima di tutto vorrei capire qual'è (o quali sono) i tuoi nickname da registrato, hai scritto una marea di stronzate nell'ultimo post e non mi sembra necessario ribatterle
  • Anonimo scrive:
    Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intellig!
    Wee GImmondi ha scritto 1 cosa intelligente!E' la prima che leggo da quando lo conosco!Auguri e speriamo continui.
    • Anonimo scrive:
      5 --
      • Anonimo scrive:
        9 --
        • Anonimo scrive:
          Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intellig!
          - Scritto da: Anonimo
          cosa ti fa pensare che solo lontanamente il mio
          posto fosse A FAVORE della pedofilia??????Non so se sei A FAVORE o no, ma mettendo in dubbio che la polizia operi anche sul lato fisico della pedofilia e denigrando le "retate" su internet non fai altro che aiutarla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intel
            - Scritto da: Anonimo
            Non so se sei A FAVORE o no, ma mettendo in
            dubbio che la polizia operi anche sul lato
            fisico della pedofilia e denigrando le "retate"
            su internet non fai altro che aiutarla.Non sono l'anonimo di prima, ma vuoi far passare l'idea che ora non si può nemmeno criticare i metodi da ghestapo usati nelle indagini e si è già accusati di essere pedofili? Siamo già arrivati a questo punto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intel
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Non so se sei A FAVORE o no, ma mettendo in

            dubbio che la polizia operi anche sul lato

            fisico della pedofilia e denigrando le "retate"

            su internet non fai altro che aiutarla.

            Non sono l'anonimo di prima, ma vuoi far passare
            l'idea che ora non si può nemmeno criticare i
            metodi da ghestapo usati nelle indagini e si è
            già accusati di essere pedofili? Siamo già
            arrivati a questo punto?Si può criticare i metodi (descrivimi i metodi da gestapo) ma se non simpatizzi per i pedofili critica nello specifico, non l'esistenza stessa delle indagini senza sapere un cazzo tra l'altro di quello che viene fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intel
            - Scritto da: Anonimo
            Si può criticare i metodi (descrivimi i metodi da
            gestapo) ma se non simpatizzi per i pedofiliSono stati descritti in decine e forse centinaia di post sull'argomento, non vedo proprio perche' dovrei ripeterli. O stai cercando di trollare?
            critica nello specifico, non l'esistenza stessaSu questo sono d'accordo, ma dai vari casi singoli mi pare che si possa trarre conclusioni generali, ed è quelle che critico. Non dico che in tutti i casi si usi la leggerezza e le tecniche da ghestapo, io sto criticando quelle, ovunque esse siano usate e per qualunque ragione esse siano usate.
            delle indagini senza sapere un cazzo tra l'altro
            di quello che viene fatto.Allora data la tua certezza assoluta illuminaci, da come parli sembra che tu sia uno di loro, quindi avanti, dacci la tua versione dei fatti visto che sembra tu ne sappia molto più di tutti gli altri qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intel
            - Scritto da: Anonimo

            Si può criticare i metodi (descrivimi i metodi da

            gestapo) ma se non simpatizzi per i pedofili

            Sono stati descritti in decine e forse centinaia
            di post sull'argomento, non vedo proprio perche'
            dovrei ripeterli. O stai cercando di trollare?Dai POST? Post che riprendono post che riprendono post?Una volta sicuramente si procedeva anche come descritto diverse volte quì, ma adesso le cose dovrebbero essere diverse. Potreste andare a chiedere agli arrestati o alla polizia comunque, più che informarvi dal forum di Punto Informatico.

            critica nello specifico, non l'esistenza stessa

            Su questo sono d'accordo, ma dai vari casi
            singoli mi pare che si possa trarre conclusioni
            generali, ed è quelle che critico.Sono tutti casi vecchi, e comunque si possono trarre conclusioni generali sui METODI, ma non criticare qualunque indagine per il solo fatto di essere stata fatta senza sapere niente più di quello che dice Punto Informatico su di essa.
            Allora data la tua certezza assoluta illuminaci,
            da come parli sembra che tu sia uno di loro,
            quindi avanti, dacci la tua versione dei fatti
            visto che sembra tu ne sappia molto più di tutti
            gli altri qui.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1076188&tid=1076168&p=1&r=PI#1076188Se vuoi replica quì visto che è stato censurato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intel
            - Scritto da: Anonimo
            ma adesso le cose
            dovrebbero essere diverse. Lo spero, ma tu come fai ad esserne così sicuro? Inoltre, chi risarcisce tutti quegli innocenti che si sono trovati invischiati in queste faccende quando questi metodi erano in uso? Noi? E perchè mai? Paghi chi ha sbagliato.
            Sono tutti casi vecchi, e comunque si possono
            trarre conclusioni generali sui METODI, ma nonE i METODI sono quelli che sto criticando.
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1076
            Se vuoi replica quì visto che è stato censurato.Se è stato censurato evidentemente una ragione c'era. Non intendo impelagarmi nella tua trollata quotidiana quindi passo la palla a chi vuole continuare a giocare con te, io non ho tempo da perdere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wee GIMMONDI ha scritto 1 cosa intel
            - Scritto da: Anonimo

            ma adesso le cose

            dovrebbero essere diverse.

            Lo spero, ma tu come fai ad esserne così sicuro?Non ne sono sicuro ma dovresti accertartene prima di criticare, magari.
            Inoltre, chi risarcisce tutti quegli innocenti
            che si sono trovati invischiati in queste
            faccende quando questi metodi erano in uso? Noi?
            E perchè mai? Paghi chi ha sbagliato.Sicuramente sarebbe auspicabile, ma cosa c'entra con le indagini attuali?
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1076

            Se vuoi replica quì visto che è stato censurato.

            Se è stato censurato evidentemente una ragione
            c'era.Hai ragione, era la volontà di Dio.
            Non intendo impelagarmi nella tua trollata
            quotidiana quindi passo la palla a chi vuole
            continuare a giocare con te, io non ho tempo da
            perdere.Ma chi sei Luca T.?
Chiudi i commenti