Picnik a Mountain View

BigG mette piede in Yahoo! inglobando uno strumento online per modificare immagini già integrato in Flickr. Un altro pezzo dell'universo cloud di Google
BigG mette piede in Yahoo! inglobando uno strumento online per modificare immagini già integrato in Flickr. Un altro pezzo dell'universo cloud di Google

La fame di acquisizioni di Google non si ferma. Gli ultimi a fare l’ingresso nel sempre più frastagliato ecosistema di BigG sono i venti dipendenti di Picnik , startup che negli ultimi cinque anni ha fatto del fotoritocco online il proprio business.

Oltre ad essere un strumento online alternativo ai costosi software per modificare immagini, Picnik nel 2007 aveva stretto una partnership con Flickr , network di condivisione fotografica acquisito da Yahoo! nel 2005.

Quando Google e Yahoo! si ritrovano nella stessa frase si tratta solitamente di episodi che evidenziano la storica rivalità tra Sunnyvale e Mountain View. Certo l’acquisizione è stata solo annunciata e ci vorrà del tempo affinché si manifestino gli eventuali cambi di rotta decisi da Google per Picnik , tuttavia proprio gli ormai ex-gestori del servizio hanno precisato che, almeno per ora, gli utenti non noteranno alcun cambiamento e che le varie partnership stipulate con siti come Flickr verranno mantenute .

Dunque con l’ennesima acquisizione portata a termine BigG si ritrova, anche se indirettamente, con un piede in Yahoo!, che negli ultimi tempi sembra aver parzialmente ritrovato una direzione da seguire dopo anni bui in cui il search in viola aveva perso progressivamente importanza fino all’accordo con Microsoft, recentemente approvato dall’Antitrust, che imporrà il colosso di Redmond come unico responsabile dello sviluppo di tecnologie di ricerca per entrambe le società per i prossimi 10 anni.

Giorgio Pontico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 03 2010
Link copiato negli appunti