Poche le italiane online

Lo sostiene una nuova ricerca, secondo cui la presenza femminile online è ancora deficitaria

Roma – Sono tante, tantissime le donne italiane che si collegano ad Internet ma in realtà sono poche quelle che sfruttano a fondo la rete, o comunque non sono in numero paragonabile agli uomini. Lo ha detto una nuova ricerca realizzata da un insieme di realtà (Esperya.com, Feltrinelli.it, Donneuropee-Federcasalinghe), uno studio realizzato associando i dati delle rilevazioni ISTAT a quelli dei propri database.

Da questa singolare meta-analisi vengono tratti alcuni numeri, secondo cui meno del 35 per cento degli utenti italiani che usano regolarmente la rete è di sesso femminile. Un dato contenuto, dunque, ma in aumento rispetto agli anni scorsi: nel 2006 il dato era fermo al 29 per cento, e nel 2007 al 31,7.

Per le attività di e-commerce e le altre attività commerciali online la demografica degli utenti è vitale, può determinare il successo o meno di una impresa. Ed è per questo che la ricerca mette l’accento sul fatto che l’85 per cento delle donne che si collegano lo fa soprattutto per gestire la posta elettronica (72,6 per cento), per informarsi (58,9 per cento) e poi, a scendere, per apprendimento, ricerca di viaggi o lettura dei giornali. Poche quelle che comprano online.

Come già per gli uomini, anche tra le donne le più accanite frequentatrici della rete sono giovani, sotto i 35 anni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Maurizio scrive:
    Frequenze scandalose
    Quando si accorgeranno che le frequenze sono TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia AMD!
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: Frequenze scandalose
      - Scritto da: Maurizio
      Quando si accorgeranno che le frequenze sono
      TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia
      AMD!Quando ti accorgerai che le prestazioni di una CPU non corrispondono alla ferquenza di clock sara' troppo tardi.
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Frequenze scandalose
        - Scritto da: Kwisatz Haderach
        - Scritto da: Maurizio

        Quando si accorgeranno che le frequenze sono

        TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia

        AMD!

        Quando ti accorgerai che le prestazioni di una
        CPU non corrispondono alla ferquenza di clock
        sara' troppo
        tardi.C'è anche da dire che, a dispetto dei meriti e delle prestazioni reali, intel, ciullando i sudati risparmi a gente così, è riuscita a sopravvivere, e pure bene, nei sei anni in cui i suoi scrausi P4, nonostante i clock molto più alti, non riuscivano a raggiungere gli Athlon, neppure forzando il clock oltre i limiti ragionevoli e consumando come un SUV.
        • chojin scrive:
          Re: Frequenze scandalose
          - Scritto da: Bastard Inside
          - Scritto da: Kwisatz Haderach

          - Scritto da: Maurizio


          Quando si accorgeranno che le frequenze sono


          TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia


          AMD!



          Quando ti accorgerai che le prestazioni di una

          CPU non corrispondono alla ferquenza di clock

          sara' troppo

          tardi.

          C'è anche da dire che, a dispetto dei meriti e
          delle prestazioni reali, intel, ciullando i
          sudati risparmi a gente così, è riuscita a
          sopravvivere, e pure bene, nei sei anni in cui i
          suoi scrausi P4, nonostante i clock molto più
          alti, non riuscivano a raggiungere gli Athlon,
          neppure forzando il clock oltre i limiti
          ragionevoli e consumando come un
          SUV.?? Ma di che parli ? I core P4 che hanno avuto problemi progettuali perchè tanti dentro Intel si sono rubati i soldi, ed infatti Intel ha licenziato più di 15mila persone per risistemare le cose, sono stati i Prescott. Le CPU P4 con core Northwood sono state la migliore CPU sul mercato ed era superiore agli AMD quando vennero rilasciate.
          • vac scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            Vero che il Prescot faceva schifo, ma anche vero che a parità di spesa AMD ha sempre battuto Intel (almeno fino a poco fa)
    • antitrollo scrive:
      Re: Frequenze scandalose
      - Scritto da: Maurizio
      Quando si accorgeranno che le frequenze sono
      TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia
      AMD!Svegliaaaah, che è tardi per dormire! Sono cpu a basso consumo!
      • chojin scrive:
        Re: Frequenze scandalose
        - Scritto da: antitrollo
        - Scritto da: Maurizio

        Quando si accorgeranno che le frequenze sono

        TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia

        AMD!


        Svegliaaaah, che è tardi per dormire! Sono cpu a
        basso
        consumo!Peccato che consumino quanto i core Penryn di Intel nel migliore dei casi e la loro frequenza di lavoro è inferiore.
        • frontaliero felice scrive:
          Re: Frequenze scandalose
          frequenza != prestazioni
          • ciro scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            Le prestazioni dipendono da quanto nuovi sono i programmi utilizzati. Se i programmi sono molto vecchi allora fequenza=prestazioni.Se i programmi sono invece stati compilati con gli ultimi compilatori e sfruttano le caratteristiche delle nuove CPU allora queste nuove CPu possono avere prestazioni maggiori delle vecchie anche a frequenze inferiori.
          • Pippolo scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            Hanno ragione! + clock non corrisponde necessariamente ad un aumento delle prestazioni! Dipende molto dall'architettura interna del processore e dei suoi componenti (#pipeline e loro lunghezza, tipo di istruzioni, branch prediction etc etc)...Ricorda quando p4 e athlon avevano clock completamente differenti e prestazioni comparabili...
          • chojin scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            - Scritto da: ciro
            Le prestazioni dipendono da quanto nuovi sono i
            programmi utilizzati. Se i programmi sono molto
            vecchi allora
            fequenza=prestazioni.
            Se i programmi sono invece stati compilati con
            gli ultimi compilatori e sfruttano le
            caratteristiche delle nuove CPU allora queste
            nuove CPu possono avere prestazioni maggiori
            delle vecchie anche a frequenze
            inferiori.Come se le nuove CPU Intel Dual e Quad Core Penryn (Wolfdale, Yorkdale) non avessero caratteristiche analoghe ma anche superiori a livello di architettura rispetto alle ultime AMD... La differenza è che quelle Intel già sfiorano i 3GHz per 4-core e superano i 3GHz per i 2-core con lo stesso livello di consumi e non sono le versioni ULV a basso consumo delle CPU.. quindi...
        • Andy Talenbound scrive:
          Re: Frequenze scandalose
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: antitrollo

          - Scritto da: Maurizio


          Quando si accorgeranno che le frequenze sono


          TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia


          AMD!





          Svegliaaaah, che è tardi per dormire! Sono cpu a

          basso

          consumo!

          Peccato che consumino quanto i core Penryn di
          Intel nel migliore dei casi e la loro frequenza
          di lavoro è
          inferiore.Peccato che il TDP come lo calcola AMD sia molto più realistico e meno abbellito di quello calcolato da intel.
          • chojin scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            - Scritto da: Andy Talenbound
            - Scritto da: chojin

            - Scritto da: antitrollo


            - Scritto da: Maurizio



            Quando si accorgeranno che le frequenze sono



            TROPPO basse sarà troppo tardi. Sveglia



            AMD!








            Svegliaaaah, che è tardi per dormire! Sono
            cpu
            a


            basso


            consumo!



            Peccato che consumino quanto i core Penryn di

            Intel nel migliore dei casi e la loro frequenza

            di lavoro è

            inferiore.

            Peccato che il TDP come lo calcola AMD sia molto
            più realistico e meno abbellito di quello
            calcolato da
            intel.E certo, lo dice AMD allora è la verità assoluta. Ma per favore!
          • Klaus scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            Il TDP di AMD equivale alla massima dissipazione possibile mentre quello di INTEL equivale alla dissipazione media..Ma media in base a cosa lo sa solo INTEL.
          • cav scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            No, lo dice chi li ha provati.Ti basta sentire quanto scaldano.
          • Andy Talenbound scrive:
            Re: Frequenze scandalose
            - Scritto da: cav
            No, lo dice chi li ha provati.
            Ti basta sentire quanto scaldano.Esatto, ma al di là di prove empiriche, io non la buttavo lì fidandomi della parola di AMD, ma dopo aver cercato in rete alcune prove effettuate sui processori AMD, una comparativa degli Athlon X2 con varie prove di consumo in diverse situazioni c'è su Tom's Hardware, per esempio.
Chiudi i commenti