Popfly, il mashup è servito

Microsoft ha iniziato il testing di una delle prime applicazioni pratiche di Silverlight, un tool online utilizzabile per creare contenuti web dinamici e mashup senza scrivere alcuna riga di codice

Redmond (USA) – Lanciato Silverlight , Microsoft deve ora trovare una killer application che attragga l’interesse di utenti e creatori di contenuti verso il neonato antagonista di Flash. La prima applicazione di questo genere potrebbe essere Popfly , un tool online, attualmente in alpha, pensato per aiutare chi non è programmatore a creare e condividere mashup, gadget, pagine web e semplici applicazioni online.

Il cuore di Popfly è Creator , ambiente di sviluppo visuale a cui è possibile accedere con un browser che supporti Silverlight: attualmente Internet Explorer 6/7 e Firefox 2. Pagine web e mashup possono essere costruite trascinando su di un’area di lavoro i cosiddetti “block” , oggetti visuali 3D che rappresentano i web service: tra questi, attualmente una quarantina, si trovano Windows Live Spaces, Virtual Earth, Xbox Live!, Flickr, Digg ecc.

Connettendo tra loro i vari block , e quindi le relative sorgenti di dati, è ad esempio possibile sfruttare le mappe di Vitual Earth e i dati di GeoNames per localizzare i contatti di Twitter. Questo video (formato WMV), o quello riportato a fondo pagina, chiariscono il funzionamento del sistema molto meglio delle parole.

Microsoft afferma che Popfly può essere utilizzato anche per creare giochi e mod per Xbox 360 e web service per il futuro Windows Home Server.

Sebbene Popfly Creator non richieda alcuna conoscenza di programmazione, gli sviluppatori possono personalizzare il codice della pagina utilizzando HTML, CSS o JavaScript. Possono inoltre contribuire alla creazione di nuovi block utilizzando il Block Builder SDK . Tramite il plug-in Popfly Explorer gli utenti di Visual Studio Express possono infine utilizzare il nuovo servizio di Microsoft per condividere le proprie applicazioni web-based.

I meshup o le applicazioni create con Popfly possono essere pubblicati su di uno spazio web personale , della dimensione di 25 MB, oppure inglobati in un sito web che supporti il tag iframe o in un blog compatibile con le API standard MetaWeblog .

Insieme a Popfly Microsoft lancerà anche una nuova comunità, chiamata Popfly Space , che permetterà agli utenti di cercare, utilizzare, votare e commentare le creazioni degli altri “artisti del mashup”.

Attualmente la versione preliminare di Popfly può essere provata da un limitato numero di persone . Microsoft non ha fornito alcuna stima sui tempi di sviluppo, ma ci si attende che la prima beta pubblica arrivi nel corso dell’autunno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti