Provincia di Roma, il piano per l'Innovazione

Presentazione in questi giorni del Piano Strategico 2007-2013

Roma – La Provincia di Roma organizza il 27 luglio un evento di presentazione del Piano Strategico 2007-2013 per l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo (Accademia dei Lincei, ore 9.00).

“Il Piano Strategico – spiega una nota – scaturisce dai risultati di D.I.A.M.O.N.D. (“Development of Innovation through Advanced Models Oriented to Networks and Districts”), una ricerca condotta dall’Assessorato allo Sviluppo Economico e Attività Produttive della Provincia di Roma, in collaborazione con l’Università “Tor Vergata”. Le Linee del Piano sono studiate in modo tale da essere in sintonia con il 7° Programma Quadro Ricerca della Commissione Europea”.

“Il lavoro svolto dal gruppo di ricerca, di durata biennale (giugno 2005 – giugno 2007) – continua la nota – è stato finalizzato allo sviluppo di un modello di intervento strategico per le Istituzioni del territorio che consenta e faciliti l’incontro fra la domanda e l’offerta di conoscenza e di innovazione, ossia che abiliti e favorisca il trasferimento tecnologico dai Centri di Ricerca (sia pubblici, sia privati) al sistema delle imprese. Partendo dall’analisi dello stato dell’arte sulle azioni finalizzate al sostegno del trasferimento tecnologico promosse dagli Enti Pubblici Locali e dall’Amministrazione Centrale negli ultimi due anni, sono stati individuati i settori d’interesse e definito il campione di indagine”.

Attraverso il modello sviluppato e l’analisi delle problematiche dei settori esaminati si è lavorato per individuare le possibilità di trasferimento tecnologico e di integrazione tra grandi aziende, piccole e medie imprese e Centri di Ricerca.

L’evento sarà ospitato, a partire dalle ore 9.00, dall’Accademia dei Lincei (Palazzo Corsini – Via della Lungara, 10). Saranno presenti con un intervento di valutazione sul Programma: Patrizio Bianchi – Presidente Fondazione CRUI, Sergio De Julio – Commissario INAF, Guido Fabiani – Rettore Università Roma Tre, Alessandro Finazzi Agrò, Rettore Università Tor Vergata, Renato Guarini – Rettore Università La Sapienza, Luigi Paganetto – Presidente ENEA, Fabio Pistella – Presidente CNR e Flaminia Saccà – Presidente Filas.

A concludere i lavori il Presidente della Provincia, Enrico Gasbarra. Durante la mattinata interverrà il prof. Luciano Modica, Sottosegretario di Stato Ministero dell’Università e della Ricerca.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • aninomo scrive:
    2 guasti in meno di 2 mesi
    Ho un acer aspire serie 3000.Primo guasto 2 mesi fa: il notebook, inspiegabilmente, non si riaccende più. Collegandolo alla rete il led del trasformatore lampeggia impazzito. Chiamo l'assistenza (x fortuna è ancora in garanzia), mi dicono che dev'esserci un cortocircuito.Mando il pacco, torna dopo 1 mese con una bella scritta "SOSTITUITA MAINBOARD". Il notebook funziona bene.Passa si e no un mese, e sullo schermo cominciano a comparire imperfezioni varie nella grafica... dapprima puntini rosa circondano bordi delle finestre e delle icone, poi, col passare dei giorni, lo schermo si riempie di bande rosa e blu un po' dappertutto.. specie nelle zone dove dovrebbero essere visualizzate delle sfumature.Come se non bastasse, ogni volta che avvio applicazioni che sfruttano la grafica accelerata (anche solo GoogleEarth) arriva la schermata blu di XP e si resetta...mali di stagione?
    • Bejelith scrive:
      Re: 2 guasti in meno di 2 mesi
      Non dovevi compare un acer ...
      • Desktop Fan scrive:
        Re: 2 guasti in meno di 2 mesi
        - Scritto da: Bejelith
        Non dovevi compare un acer ...Probabilmente questo vale solo per gli Acer portatili perché io ho un AcerPower fisso che funziona splendidamente e ininterrottamente... praticamente come un mulo!Ci lavoro da un anno e ha tre anni di garanzia.
        • OPé scrive:
          Re: 2 guasti in meno di 2 mesi
          i fissi termicamente e fisicamente sono molto meno sollecitati, mi sarei stupito se ti si guastava un fisso, che poi è solo una scatola con dentro pezzi di altre marche, suoi portatili c'è un po' di progettazione dietro
  • Blackhawk scrive:
    Il notebook in auto?
    Secondo me se il notebook lo lasci in auto bene in vista non ha neanche il tempo di riscaldarsi che E' GIA' SPARITO!!!! :D :D :D
  • Nico scrive:
    Pubblicità...
    ...senza confini...ho perso il conto di quante "notizie" come queste sono state pubblicate da PI...ma dico, non fate prima a mettere un banner pubblicitario ? comunque, leggiamo i consigli degli esperti (perchè sennò PI cancella il post perchè off-topic, ovvero scomodo per il loro concetto di libertà di espressione):- Fate i backup (uhm...cavolo, mica c'avevo pensato)- Non abbandonare il notebook sotto il sole o in auto per troppe ore...le testine si dilatano (le testine !? se lascio un notebook di plastica + lcd sotto il sole, si fonde! altro che testine..prima di arrivare a scaldare le testine interne dell'hard disk, il pc prende quasi fuoco!)- Non rimuovete la chiavetta usb, se il trasferimento si blocca ( A) che faccio ? aspetto il miracolo ? B) se faccio taglia e incolla posso perdere il dato in caso di blocco...NON se faccio copia e incolla)- Scollegate il pc dalla rete elettrica durante i temporali (geniale! senza contare, in ogni caso, che la maggior parte dei guasti causati da simili eventi, sono causati da fulmini che passano dalla linea telefonica)- L'ultima...sorry, proprio non la capisco...devo mettere in write protection il cavo ? e poi...geniacci, se vi riferite alla scheda (se), mettendo il write protect dopo aver rimosso il cavo (quindi finito di trasferire le foto), non posso più scrivere sulla scheda...ovvero non posso fare altre foto...).
    • Kull scrive:
      Re: Pubblicità...
      Io quella dell'air conditioning non l'avevo mai sentita.
    • poiuyt scrive:
      Re: Pubblicità...
      maro' ma studia leggi scoprirai che non tutti sono saputi come te o me c'è mia mamma che sul portatile mi ci appoggia roba pesante cacchio che si sappiano ste cose
Chiudi i commenti