Puoi essere ricco con appena 0,01 bitcoin (ehm)

Puoi essere ricco con appena 0,01 bitcoin (ehm)

Da tempo gira un teorema secondo cui basta possedere oggi 0,01 bitcoin per potersi dire ricchi tra un decennio o poco più: meglio investire ora, quindi.
Da tempo gira un teorema secondo cui basta possedere oggi 0,01 bitcoin per potersi dire ricchi tra un decennio o poco più: meglio investire ora, quindi.

Potresti diventare milionario anche solo possedendo 0,01 bitcoin, o almeno così dicono molti titoli che potrete trovare con qualche semplice ricerca su Google. 0,01 bitcoin, ossia poco più di 400 euro di investimento: abbordabile, soprattutto se in ballo c'è un sogno.

Attenzione, però: lo schema dell'arricchimento veloce è anche quello dell'impoverimento precoce. Insomma: non siamo qui per vendervi l'idea per cui con 0,01 bitcoin ci si possa arricchire, e neppure l'idea contraria. Semplicemente, ognuno sia consapevole di ciò che legge e di come investe, poiché se i bitcoin sono moneta “virtuale”, i dollari e gli euro necessari per l'acquisto sono invece denaro corrente.

Schema bitcoin

Il teorema che gira ormai da un paio d'anni è basato sul fatto che il bitcoin sia una criptovaluta pensata per avere una produzione in diminuzione (sulla base di uno specifico algoritmo che è alla base del progetto), avente un limite determinato al quale si andrà a tendere. Ciò dovrebbe portare, secondo questo particolare teorema, ad una contrazione dell'offerta e di un aumento del valore: una sorta di movimento inflazionistico che dovrebbe stimolare ulteriori acquisti autoalimentando la crescita del prezzo.

Tutto estremamente semplice e vantaggioso. Forse troppo, no?

Strano che Bill Gates non si sia ancora accaparrato la metà dei bitcoin in circolazione, insomma: sarebbe sufficiente ad alimentare ulteriormente il movimento al rialzo. Bill Gates, invece, ha spiegato di non possedere alcun investimenti in bitcoin. Potrebbe sbagliare, o forse no.

Il teorema della ricchezza con 0,01 bitcoin si basa su di un report Credit Suisse (apparentemente usato più che altro per dare credibilità al sillogismo) secondo cui vi sarebbero al mondo 51,9 milioni di persone con un patrimonio al di sopra del milione di dollari. Il conto sarebbe quindi il seguente: l'1% della popolazione mondiale possiede il 43% della ricchezza complessiva. Di qui un elaborato calcolo porta a immaginare che in prospettiva decennale basterà avere 0,01 bitcoin per fare la differenza. Come a dire: prima acquisti, meglio è, perché tra un decennio la logica del gold standard sarà quella de btc-standard e possederne una parte significherà poter far leva su un importante valore.

Ditelo anche a Bill Gates, nel caso: 400 euro in tasca dovrebbe averli.

Insomma, attorno al bitcoin ci sono studi e analisi, ma anche teoremi basati su presupposti estremamente fragili. Chiunque voglia investirvi su dovrà ricordare che, come per ogni investimento, la conoscenza è alla base di tutto. Di lì in poi ogni investimento è lecito e dotato di dignità propria, anche con il beneficio dell'errore.

Iniziare a fare trading in modo consapevole e sicuro si può: ci sono piattaforme che offrono delle sicurezze, come eToro. Questa piattaforma fornisce ai suoi clienti un’assicurazione gratuita acquistata da Lloyd’s of London, uno dei principali fornitori mondiali di assicurazioni specialistiche, che offre una copertura fino a 1 milione di Euro, GBP o AUD. L’assicurazione viene fornita automaticamente a tutti i clienti eToro: non è necessario registrarsi e inoltre copre le richieste di risarcimento di clienti idonei che subiscono perdite a causa di un’improbabile insolvenza di eToro e nel caso di inadempienze.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 03 2021
Link copiato negli appunti