Quale futuro per la musica di Apple?

di D. Galimberti. Quale futuro attende Apple sul mercato della musica digitale? Quali sfide si appresta ad affrontare e a quali scelte verrà posta di fronte? Tentiamo di rispondere


Roma – Con l’avvicinarsi delle scadenze contrattuali tra Apple e le major che detengono i diritti della musica veduta su iTunes Music Store (iTMS), si preannuncia una dura battaglia per il rinnovo degli accordi. Le stesse major sono divise in due fazioni: quelle favorevoli a mantenere grossomodo lo stato attuale (EMI, Universal), consapevoli che Apple è di fatto riuscita a creare un sistema efficace per la vendita legale di musica online, e quelle che vorrebbero invece cambiare molte delle carte in tavola (Warner, ma soprattutto Sony), consapevoli che il mercato è in forte espansione e che Apple si trova in una situazione quasi monopolistica.

Ma veniamo ai fatti, analizzando prima di tutto la situazione attuale. Apple ha messo in piedi un sistema molto efficace per i propri scopi: dapprima ha lanciato un player di musica digitale (quando il mercato stava per nascere), dopodiché ha studiato un sistema di protezione (FairPlay) che ha convinto le major a stringere accordi con lei per la vendita di musica online (ed è stata la prima a proporre su Internet un catalogo con tutta la musica delle più grandi etichette).

Il “colpo di genio”, però, è stato quello di legare indissolubilmente il proprio player con la musica venduta su iTMS: l’unico player portatile che permette di riprodurre la musica acquistata sullo store Apple è l’iPod, e sull’iPod si può ascoltare musica in diversi formati (qualsiasi MP3 senza protezioni per esempio), ma non quella comprata da store diversi da iTMS e protetta con sistemi diversi da FairPlay. In questo modo, superata la fase iniziale e raggiunto facilmente un certo “volume critico”, il sistema si autoalimenta: chi ha un iPod compra musica online da iTMS, e chi compra musica da iTMS userà un iPod per ascoltarla in giro.

Ora che il mercato è esploso, tutti vogliono guadagnarci di più, e la situazione è destinata a cambiare. Fondamentalmente le questioni da risolvere per Apple sono due: una legata alla situazione del mercato (e della concorrenza) e una legata più direttamente al rinnovo stesso dei contratti.

Inizialmente erano in pochi a vendere musica online, ed Apple è stata la prima (e per molto tempo anche l’unica, per lo meno ad un certo livello) ad aver stretto accordi con le major; anche i riproduttori portatili ad alta capacità erano pochi, e molta gente presagiva un grosso flop per l’iPod e apparecchi simili. Ora ogni giorno spuntano nuovi concorrenti e anche se Apple si trova attualmente in una posizione largamente dominante, non è detto che riuscirà a fare altrettanto nei prossimi anni: si stima che il mercato sia destinato ad espandersi molto rapidamente nei prossimi anni, fino a coprire un quarto delle vendite totali di musica. E’ quasi impensabile che Apple, da sola, possa mantenere la quota di mercato attuale con numeri assoluti così grandi, quindi (anche se le vendite continuerebbero a salire) è facile immaginare che altri concorrenti possano incrementare le proprie quote di mercato a scapito dell’iPod e dell’iTMS. Non dimentichiamo inoltre che tra i concorrenti ci sono anche colossi come Microsoft e Sony, quest’ultima interessata sia come concorrente di iTMS e sia come produttore di player alternativi all’iPod.

Per Apple si aprono quindi diverse possibilità: la prima è quella di continuare per la sua strada, rifiutando qualsiasi apertura, col rischio di farsi chiudere la porta in faccia da alcune case discografiche, e di vedere uno o più concorrenti crescere grazie a nuovi accordi capaci di rubare quote di mercato all’iTMS. Ammettendo che comunque il mercato accolga favorevolmente la scelta di Apple, occorrerà trovare nuovi partner per produrre maggiori quantità di iPod, e assicurarsi in tutti i modi possibili il rinnovo degli accordi con le case discografiche (cosa che potrebbe essere molto dura con Sony, che già sta percorrendo diverse strade, e che non ha concesso l’accordo per il recente store giapponese).

La seconda possibilità è quella di concedere l’utilizzo del proprio sistema di protezione ad altri produttori di player, in modo tale che possano realizzare dispositivi in grado di leggere la musica acquistata sull’iTMS. Questo potrebbe accontentare alcune richieste delle major, incrementare le vendite di musica dell’iTMS, ma far calare quelle di iPod (anche se, sinceramente, credo che le vendite di iPod continuerebbero ad un ritmo pressoché identico a quanto avviene oggi). Parallelamente lo stesso iPod potrebbe implementare la possibilità di leggere musica acquistata da altri store, ma questo ad Apple conviene solo fino ad un certo punto: gli altri negozi online vendono percentuali molto più basse e forse l’aggiunta di questa funzione non sarebbe di grosso aiuto per vendere nuovi iPod… d’altro canto si tratterebbe comunque di un modo per venire incontro alle solite richieste delle major e facilitare così il rinnovo dei contratti.

Esiste infine la possibilità che Apple conceda l’utilizzo di FairPlay ad altri negozi musicali. Questo renderebbe automaticamente l’iPod in grado di leggere la musica comprata su altri store, e andrebbe a contrastare direttamente altri formati protetti promuovendo di fatto la creazione di uno standard; di contro però potrebbe contribuire alla crescita di concorrenti, con le quali le major potrebbero stringere accordi più convenienti ma con le stesse sicurezze. Inoltre non è detto che allo stato attuale delle cose ci siano concorrenti interessati a questa possibilità: Apple ha già risposto picche molte volte a chi chiedeva l’utilizzo del proprio sistema ed ora che la concorrenza si è rivolta altrove non è detto che sia interessata a tornare sui propri passi.

La situazione per Apple è quindi molto complessa, ed ogni scelta ha i suoi pro e contro. A questo si aggiungono altre richieste di alcune major (in particolare Sony e Warner), che vorrebbero aumentare i prezzi o differenziarli facendo pagare maggiormente i brani più richiesti. Inutile dire che Apple finora ha opposto dura resistenza su questa richiesta, e c’è anche da dire che non tutte le etichette concordano su questo punto: il mercato è ancora all’inizio dello sviluppo, ed Apple (al di là di questioni legate alla “gelosia” per la propria creazione) ha dimostrato che il proprio sistema funziona, conquistandosi la piena fiducia di buona parte dei colossi della discografia. Aumentare i prezzi in questo momento è una manovra che potrebbe ritorcersi contro le stesse major, spingendo gli utenti a scaricare i brani più costosi dalle reti P2P e limitando l’acquisto ai soli brani coi prezzi più bassi: tutti conoscono il detto “chi troppo vuole nulla stringe”… Questo concetto è evidente se guardiamo quanto è successo recentemente in Giappone: iTMS ha aperto i battenti nel paese del Sol Levante solo poche settimane fa, senza accordo con Sony (che già vende online tramite un proprio negozio virtuale), con prezzi allineati agli altri music store di Apple e nettamente inferiore a quelli proposti, per esempio, dal negozio on-line della stessa Sony. Il successo è stato immediato e schiacciante, tanto che alcuni artisti hanno manifestato apertamente la volontà di vendere i propri brani sull’iTMS giapponese, a costo di rescindere il contratto che li lega a Sony.

Cosa succederà nel prossimo futuro è molto difficile da indovinare: se Apple continuerà sulla linea attuale (e sappiamo quanto sia difficile far cambiare idea a Jobs…) si troverà in tempi brevi a subire un’offensiva in massa dei propri concorrenti, tra cui l’avversario di sempre, Microsoft, e il nuovo contendente musicale, Sony, impegnato su tutti i fronti. Il problema maggiore sarà comunque quello legato al rinnovo dei contratti: sarebbe un vero peccato che quello che attualmente è il più grande store musicale venga ridotto nella sua offerta da problemi legati ai prezzi delle canzoni, motivi per certi versi futili viste le diverse strade che sta percorrendo Sony concedendo lo scambio dei sui titoli anche in circuiti P2P “autorizzati”.

Quello che è certo, è che la lotta si preannuncia molto dura, e anche se Apple ha dalla sua parte la maggioranza dell’attuale quota di mercato, è probabile che sarà costretta a cedere su qualche punto se vuole assicurarsi il rinnovo contrattuale a pieni termini con tutti gli interessati.

Domenico Galimberti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • grassman scrive:
    Se la guardia di finanza...
    "La Guardia di Finanza, che ha operato in stretta collaborazione con la SIAE ha spiegato che il pagamento delle tracce illegali veniva effettuato attraverso ricariche di carte postepay."Ecco la prova della lobby (per non dire altro di peggio).Perchè la guardia di finanza non mette lo stesso impegno per:1) scovare chi affitta le abitazioni (sopratutto agli studenti) in nero2) combattere seriamente il lavoro nero, specie nel comparto edilizia3) controllare se i liberi professionisti usano software con regolare licenzaSono tutte cose facilmente fattibili:1) basta prendere un giornale con informazioni immobiliari di affitti. Aspettare due/tre mesi e fare i controlli. Ne beccano 8 su 10 controlli.2) ancora più semplice: basta guardare il panorama del paese/città e recarsi laddove c'è una gru. Ne beccano almeno 5 su 10 controlli.3) Il più semplice in assoluto: si prende pagine gialle alle categorie fotografi, architetti, studi di ingegneria, pubblicazioni ed editoria, studi di registrazione. Ne beccano 8 su 10 controlli.Sono tutti reati gravi, almeno quanto lo scambio di mp3. Però sono più diffusi, e più dannosi per il cittadino medio che arriva a fine mese senza un euro.Ma le lobby... sono più importanti dei cittadini.
  • Anonimo scrive:
    Ipocrisia
    Sulla rete di e-mule, cercando "karaoke" si ottengono centinaia di risultati. Tra questi spiccano dei rar con 30.000 brani e i crack dei più diffusi software per karaoke..... e questo da anni!.... per fortuna che c'è la SIAE a diffenderci.... tsk!
  • Anonimo scrive:
    Hanno fatto bene.
    E questo è quanto. Ci sono le leggi. Rispettatele.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto bene.
      Si', io le leggi di Berluska & soci le rispetterei tutti i giorni, no guarda, le citerei come massima espressione della democrazia e del diritto, da snocciolarsi come rosario la sera prima di coricarmi.Mi vergogno di essere italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto bene.
      - Scritto da: Anonimo
      E questo è quanto. Ci sono le leggi. Rispettatele.Chi sei? Un seguace di FI? (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno fatto bene.
        - Scritto da: Anonimo

        Chi sei? Un seguace di FI?
        (newbie)ma che cazzo, non si può politicizzare tutto! Non bisogna essere di destra o di sinistra per rispettare le leggi!
  • Anonimo scrive:
    Ma leggete quello che scrivete ?!?!?!
    60mila traccie sequestrate;30mila traccie contenute in 1 CD;Allora....o hanno ben sequestrato 2 CD :| ... o nemmeno controllate quello che scrivete.... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma leggete quello che scrivete ?!?!?
      - Scritto da: Anonimo
      60mila traccie sequestrate;
      30mila traccie contenute in 1 CD;

      Allora....o hanno ben sequestrato 2 CD :| ... o
      nemmeno controllate quello che scrivete.... :(o semplicemente non hai capito che c'era robba sui computer E sui cd. anyway
    • IppatsuMan scrive:
      Re: Ma leggete quello che scrivete ?!?!?
      - Scritto da: Anonimo
      60mila traccie sequestrate;
      30mila traccie contenute in 1 CD;

      Allora....o hanno ben sequestrato 2 CD :| ... o
      nemmeno controllate quello che scrivete.... :(Ma 30mila tracce per CD... erano file MIDI??? Usseniùr...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma leggete quello che scrivete ?!?!?
        - Scritto da: IppatsuMan
        Ma 30mila tracce per CD... erano file MIDI??? Se magari leggi l'articolo prima di commentare
  • Anonimo scrive:
    Pacchetto antiterrorismo
    Appena uscito e già in azione: come vedete con la scusa del terrorismo, tenere sotto controllo le e-mail serve soltanto a fare gli interessi dei grossi gruppi economici, come al solito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pacchetto antiterrorismo
      quindi cosa proponi ?per non fare gli interessi dei grossi gruppilasciamo totale liberta' ai terroristo?forse e' meglio scegliere il male minore, o no ?
      • ishitawa scrive:
        Re: Pacchetto antiterrorismo
        - Scritto da: Anonimo
        quindi cosa proponi ?
        per non fare gli interessi dei grossi gruppi
        lasciamo totale liberta' ai terroristo?

        forse e' meglio scegliere il male minore, o no ?allora reintroduciamo il coprifuoco, quale miglior mezzo per eliminare i furti e la violenza di sera?sparate a vista a chiunque sia fuori casa dopo le 22e poi perchè lasciare che le persone si spostino da una regione d'italia all'altra? controlli, controlli, per entrare in autostrada o soalre su un treno occorre un motivo, autorizzato dall'autorità compenente (lavoro, etc..)ma daiiii
      • an0nim0 scrive:
        Re: Pacchetto antiterrorismo
        Guarda che hai dato la risposta tipica del disinformato di turno. I problemi non si affrontano con la negazione delle liberta', tant'e' che questa NON e' la strada dei cosiddetti paesi civili.Purtroppo a far cambiare idea a certi politici le pressioni di certi gruppi forti e l'esigenza di provvedimenti "mediatici" sono talvolta sufficienti. Non e' un caso che solo pochi partiti (i soliti) si sono battuti contro il decreto Pisanu.Ricordi nell'ultimo Guerre Stellari quando, per esigenze militari, la repubblica diventa impero con gli applausi di tutti i gruppi politici tranne della protagonista, la principessa Amidala? "e' cosi' che muore la liberta', sotto scroscianti applausi" ... applaudi, applaudi pure tu ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pacchetto antiterrorismo

        forse e' meglio scegliere il male minore, o no ?No.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pacchetto antiterrorismo
      cosa c'entra il pacchetto antiterrorismo con questa indagine? (newbie)quelle simili fatte in passato allora???
  • Anonimo scrive:
    quindi è chiaro: costantemente spiati
    ci leggono le mail, è chiaro.tutte le mail
    • Arkymede scrive:
      Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
      Può essere, sapete: questo è "antiterrorismo".Eh si perchè attraverso le basi midi senza S.I.A.E. potreste arrivare ad entrare in tutte le basi militari del mondo... PERICOLOSO!E perciò ti spiano per una giusta causa.Comunque, secondo me, stavolta qualcuno ha fatto lo spione perchè non gli hanno fatto cantare "felicità" ad una festa di paese....Mai negare Al Bano!==================================Modificato dall'autore il 01/09/2005 2.35.51==================================Modificato dall'autore il 01/09/2005 2.36.42
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
        So che è bello pensare che tutto il mondo ci perseguita ma a volte non è così.non vengono spiate tutte le email, solo alcune e solo dietro autorizzazione dell'Autorità Giudiziaria. Alla Guardia di Finanza arriva la segnalazione di un illecito in rete: come in questo caso la vendita illegale di basi midi. Viene avvertità l'autorità giudiziaria che decide di far avviare le indagini e SOLO allora la guardia di Finanza chiede l'autorizzazione a monitorare il traffico dati (EMAIL, NAVIGAZIONE... se necessario telefonate) di DETERMINATI UTENTI...Se poi a voi piace pensare la GdiF passi il tempo a guardare la vostra posta...ah dimenticavo: le forze dell'ordine oltre all'antiterrorismo hanno anche tutti gli altri compiti da mandare avanti...
        • Anonimo scrive:
          Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
          l'intervento di un finanziere era gradito..graziepekkato che io abbia un amico che è finanziere a BG e me ne racconta di cotte e di crude..
          • Anonimo scrive:
            Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
            - Scritto da: Anonimo
            l'intervento di un finanziere era gradito..grazie

            pekkato che io abbia un amico che è finanziere a
            BG e me ne racconta di cotte e di crude..Scommetto che si è già visto l'ultima uscita Disney comodamente sul divano di casa, eh???? 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
            certo li scarichiamo sempre prima di tuttigli altri li vediamo e poi gestiamo il mercato clandestino...può capitare ma da qui a dire che è la regola.
        • Anonimo scrive:
          Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
          illuso
        • Anonimo scrive:
          Re: quindi è chiaro: costantemente spiat

          non vengono spiate tutte le email, solo alcune e
          solo dietro autorizzazione dell'Autorità
          Giudiziaria. Ci vuole una gran fiducia nelle istituzioni per credere a una barzelletta del genere.In italia la parola 'fiducia' e la parola 'istituzioni' sono come le rette parallele: non si incontrano mai.Gli abusi sono all'ordine del giorno, vedi, come ultimissimo, il caso Bankitalia.
          Alla Guardia di Finanza arriva la segnalazione di
          un illecito in rete: come in questo caso la
          vendita illegale di basi midi.
          Viene avvertità l'autorità giudiziaria che decide
          di far avviare le indagini e SOLO allora la
          guardia di Finanza chiede l'autorizzazione a
          monitorare il traffico dati (EMAIL,
          NAVIGAZIONE... se necessario telefonate) di
          DETERMINATI UTENTI...
          La GdF lavora per la SIAE ???Se non e' cosi'. vuoi dire che posso chiamarla se trovo anche solo UN utente che condivide un mio software senza la mia autorizzazione ?E loro vanno dal malcapitato in pompa magna e gli sequestrano tutto ? Bel modo per fare fuori gli avversari.Provo ?
          Se poi a voi piace pensare la GdiF passi il tempo
          a guardare la vostra posta...

          ah dimenticavo: le forze dell'ordine oltre
          all'antiterrorismo hanno anche tutti gli altri
          compiti da mandare avanti...Certo certo ....
          • Anonimo scrive:
            Re: quindi è chiaro: costantemente spiat

            Ci vuole una gran fiducia nelle istituzioni per
            credere a una barzelletta del genere.certo si ascoltano poi tutte le chiamate di quelli che non si fidano dello stato in quanto possibili sovversivi...

            In italia la parola 'fiducia' e la parola
            'istituzioni' sono come le rette parallele: non
            si incontrano mai.le istituzioni sono composte da uomini. se non hai fiducia negli uomini non avere fiducia nelle istituzioni

            Gli abusi sono all'ordine del giorno, vedi, come
            ultimissimo, il caso Bankitalia.certo come al solito tutta colpa della Guardia di Finanza.Che cavolo c'entra con il caso in questione?
            La GdF lavora per la SIAE ???

            Se non e' cosi'. vuoi dire che posso chiamarla se
            trovo anche solo UN utente che condivide un mio
            software senza la mia autorizzazione ?certo. esiste il 117 per questo
            E loro vanno dal malcapitato in pompa magna e gli
            sequestrano tutto ? tutto... casa e cane inclusi?esistono delle sanzioni per questo... leggere qualcosa in materia pare brutto vero?

            ah dimenticavo: le forze dell'ordine oltre

            all'antiterrorismo hanno anche tutti gli altri

            compiti da mandare avanti...

            Certo certo ....ovviamente mai letto tutti i compiti che le forze dell'ordine devono svolgere? ma in fondo chi se ne frega... tanto non fanno mai un tubo
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
      - Scritto da: Anonimo
      ci leggono le mail, è chiaro.Bhè non ci vuole una scienza. Le pass delle mail commerciali viaggiano protette per modo di dire. Le potrebbe leggere un po' chiunque con un minimo di conoscienze.
      tutte le mail
      Tutte non lo so. Più probabilmente sono implementati filtri automatici che scremano in base a chiavi predefinite. Echelon funziona un po' così.Tuttavia visto il giro in questione e le sue dimensioni direi che forse si sono esposti anche all'esterno della rete in maniera tale che agli inquirenti è subito parso chiaro dove cercare.
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi è chiaro: costantemente spiat

        Tutte non lo so. Più probabilmente sono
        implementati filtri automatici che scremano in
        base a chiavi predefinite. Echelon funziona un
        po' così. Ti sbagli. Da quello che ho letto Echelon ha un software tipo Google, dove tu ci metti le parole chiave e trova tutto. Tipo ci metti il nome di qualcuno e ti leggi tutto quello che ha scritto da quando vive.
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
      - Scritto da: Anonimo
      ci leggono le mail, è chiaro.
      tutte le mail
      Le mie mail si possono scordare di leggerle, visto che il mail server è a casa mia e può ricevere/inviare posta rispettivamente sulle porte TCP 995 e 465 in SSL. :DPoi esiste sempre PGP/GPG ... L'ADSL non consente solo di andare in P2P, ma anche di mettersi in proprio un sacco di servizi e renderli inaccessibili proprio a chi ci vuole spiare...
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
        ok ok mai pensato che possano arrivare a casa e, se ritenuto necessario dall'autorità giudiziaria, portarsi via un'immagine del server di posta?
        • Anonimo scrive:
          Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
          - Scritto da: Anonimo
          ok ok mai pensato che possano arrivare a casa e,
          se ritenuto necessario dall'autorità giudiziaria,
          portarsi via un'immagine del server di posta?Una volta cancellati i LOG, ti saluto! Al massimo mi incrimineranno per non essere "decreto anti-terrorismo compliant"! Anche i messaggi, una volta scaricati, non risiedono più sul server...Rinnovo ancora l'invito: il vecchio pc prima di frullarlo dalla finestra può essere sempre utilizzato come mail server con Linux e consentirvi di gestire in proprio la posta, con tanti saluti ai vari Wind, Telekom e la vostra privacy ne gioverà...
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi è chiaro: costantemente spiat
      - Scritto da: Anonimo
      ci leggono le mail, è chiaro.
      tutte le mail
      A parte che controllare tutte le e-mail sarebbe un lavoro enorme, non ci vuole molto a capire da un annuncio su un giornale che un cd con un numero esagerato di basi musicali venduto a 50 ? non sia proprio originale..... poi basta che un finanziere si finga cliente ed al momento in cui il finto cliente riceve la merce e vede che è costituita da un cd senza bollino allora scattano i controlli!!! (cylon)
  • Anonimo scrive:
    mò mi sono scocciato
    non è possibile.si scambiavano i link arrtaverso @?e loro come facevano a saperlo?erano poste in uno spazio ftp?in quel caso il mantainer doveva cancellare il materiale.punto e fine.
  • Anonimo scrive:
    Alla prossima requisiranno gli spartiti?
    La prossima volta che cosa requisiranno? Gli spartiti? Ormai siamo alla dittatura delle corporazioni, come nei romanzi cyberpunk. I governi sempre più deboli e sempre più solamente il braccio violento delle multinazionali. Forse sarebbe veramente il caso di dare retta a Beppe Grillo ed iniziare a fare questa rivoluzione della democrazia diretta. Mettiamo su un partito via web come www.internetcrazia.com.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla prossima requisiranno gli spart
      - Scritto da: Anonimo
      La prossima volta che cosa requisiranno?
      Gli spartiti? Sono molti anni che il copyright riguardo agli spartiti viene difeso (se esiste davvero) aspramente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla prossima requisiranno gli spart
      - Scritto da: Anonimo

      La prossima volta che cosa requisiranno?
      Gli spartiti?

      Ormai siamo alla dittatura delle corporazioni,
      come nei romanzi cyberpunk. I governi sempre più
      deboli e sempre più solamente il braccio violento
      delle multinazionali.

      Forse sarebbe veramente il caso di dare retta a
      Beppe Grillo ed iniziare a fare questa
      rivoluzione della democrazia diretta. Mettiamo su
      un partito via web come www.internetcrazia.com.Tutto ciò che appartiene a cantanti noti è sotto copyright, anche la copertina del cd! E' inutile pensare che ci sia qualcosa non soggetto! Se andiamo avanti così tra poco la siae ci chiederà la tassa anche se cantiamo per strada una canzone protetta da copyright!!! :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla prossima requisiranno gli spart
        - Scritto da: Anonimo

        Tutto ciò che appartiene a cantanti noti è sotto
        copyright, anche la copertina del cd! E' inutile
        pensare che ci sia qualcosa non soggetto! Se
        andiamo avanti così tra poco la siae ci chiederà
        la tassa anche se cantiamo per strada una canzone
        protetta da copyright!!!
        :|stranamente da alcuni anni su tutti (o quasi) i cellulari e' sparita la possibilita' di farsi le proprie suonerie tramite lo spartito... sara' un caso ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla prossima requisiranno gli spart
          - Scritto da: Anonimo
          stranamente da alcuni anni su tutti (o quasi) i
          cellulari e' sparita la possibilita' di farsi le
          proprie suonerie tramite lo spartito... sara' un
          caso ?Un po' si e un po' no, il problema principale è che le suonerie fatte sul cellulare da un bambino di 3 anni sono 10 volte meglio di quelle fatte con i programmini e vendute a 4 euro + traffico
  • Anonimo scrive:
    l'importante...
    e' che Fazio giri indisturbato dopo tutte le prove che abbiamo visto e sentito...E' proprio vero, piu' grossa la fai, piu' e' facile che nessuno ti rompa le scatole...Che tristezza questa Italia...****************http://www.beppegrillo.it ****************
    • Anonimo scrive:
      Re: l'importante...
      - Scritto da: Anonimo
      e' che Fazio giri indisturbato dopo tutte le
      prove che
      abbiamo visto e sentito...
      E' proprio vero, piu' grossa la fai, piu' e'
      facile che nessuno ti rompa le scatole...
      Che tristezza questa Italia...

      ****************
      http://www.beppegrillo.it
      ****************


      Finché hai degli "AGGANCI POLITICI" nessuno ti rompe le scatole, ma quando non li hai o li perdi...... :$
  • Anonimo scrive:
    ...che eroi!!
    solerti e bravissimi nelle operazioni antipirateria... giusto quelle che possono fare scalpore (denunciati pirati, catturato pericoloso hacker,ecc,ecc). peccato che non vedano tutto lo sporco commercio in NERO che viene fatto davanti ai loro occhi da tutti i negozi di cinesi, cingalesi, marocchini ecc ecc. avete mai visto una ricevuta dopo una cena in un ristorante cinese? .... e i vucumpra' che escono dai vari negozi dei loro compaesani..., avranno tutti la partita iva? probabilmente chi usa un pc e' un criminale paragonabile al peggior ricercato. uno che vende in nero, roba fasulla, senza licenza, senza pagare le tasse, evadendo al 200000000% il fisco.... bhe, allora e' tutto ok!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che eroi!!
      - Scritto da: Anonimo
      solerti e bravissimi nelle operazioni
      antipirateria... giusto quelle che possono fare
      scalpore (denunciati pirati, catturato pericoloso
      hacker,ecc,ecc). peccato che non vedano tutto
      lo sporco commercio in NERO che viene fatto
      davanti ai loro occhi da tutti i negozi di
      cinesi, cingalesi, marocchini ecc ecc.Ma no si multano i consumatori di 10.000 ma i marocchini che vendono non si toccano perchè altrimenti non ti fanno più lo sconto! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che eroi!!
      avete mai visto una ricevuta dopo una cena in un
      ristorante cinese? ...Sì.Secondo me sei solo fuori di testa. Non credo che qualcuno su PI credera' a cio' che hai scritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che eroi!!
      Sempre avuta la ricevuta nei ristoranti cinesi.Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che eroi!!

      ristorante cinese? .... e i vucumpra' che escono
      dai vari negozi dei loro compaesani..., avranno
      tutti la partita iva? peccato che per colpa della sinistra se si arresta un extracomunitario dopo poco lo si rilascia chiedetelo alla turco & company
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che eroi!!

        peccato che per colpa della sinistra se si
        arresta un extracomunitario dopo poco lo si
        rilascia Davvero? C'è la sinistra al governo da diversi anni?Questa mi era sfuggita...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che eroi!!
      - Scritto da: Anonimo
      solerti e bravissimi nelle operazioni
      antipirateria... giusto quelle che possono fare
      scalpore (denunciati pirati, catturato pericoloso
      hacker,ecc,ecc). peccato che non vedano tutto
      lo sporco commercio in NERO che viene fatto
      davanti ai loro occhi da tutti i negozi di
      cinesi, cingalesi, marocchini ecc ecc.
      avete mai visto una ricevuta dopo una cena in un
      ristorante cinese? .... e i vucumpra' che escono
      dai vari negozi dei loro compaesani..., avranno
      tutti la partita iva?

      probabilmente chi usa un pc e' un criminale
      paragonabile al peggior ricercato. uno che vende
      in nero, roba fasulla, senza licenza, senza
      pagare le tasse, evadendo al 200000000% il
      fisco.... bhe, allora e' tutto ok!



      Be' forse è meglio che ci siano dei vu cumprà che vendono dei prodotti contraffatti che dei vu cumprà che rubano in casa della gente, perché gli immigrati della legge Bossi-Fini (che non sono di sinistra!!!!) devono comunque campare no? Siccome in Italia il lavoro già scarseggia per gli Italiani questi cosa caxxo devono fare????Meglio che facciano perdere ad un industria che guadagna miliardi lo 0.001% che non ad un operaio il 100% andando a rubargli in casa!!!!E poi perchè al ristorante cinese non hai chiesto la ricevuta prima di dargli i soldi???? La colpa che non te l'ha data è solo tua che non gliel'hai chiesta!!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che eroi!!
      - Scritto da: Anonimo
      solerti e bravissimi nelle operazioni
      antipirateria... giusto quelle che possono fare
      scalpore (denunciati pirati, catturato pericoloso
      hacker,ecc,ecc). peccato che non vedano tutto
      lo sporco commercio in NERO che viene fatto
      davanti ai loro occhi da tutti i negozi di
      cinesi, cingalesi, marocchini ecc ecc. chi te lo ha detto che non viene visto? ahh tanto la finanza lo fa apposta!avete
      mai visto una ricevuta dopo una cena in un
      ristorante cinese? non te la danno? chiedila. non te la danno lo stesso? chiama il 117. lo puoi fare anche per una mancata emissione da 1 euro.... e i vucumpra' che escono
      dai vari negozi dei loro compaesani..., avranno
      tutti la partita iva? no solo gli italiani pagano tutto

      probabilmente chi usa un pc e' un criminale
      paragonabile al peggior ricercato. uno che vende
      in nero, roba fasulla, senza licenza, senza
      pagare le tasse, evadendo al 200000000% il
      fisco.... bhe, allora e' tutto ok!... ma perchè cavolo non li segnali tutti questi evasori totali?"rubare poco" non significa automaticamente non rubare...
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che eroi!!

        ... ma perchè cavolo non li segnali tutti questi
        evasori totali?xche' sono da segnalare?? se i cittadini sono in grado di capire e vedere certe cose, c'e' davvero bisogno della segnalazione?? possibile che la gdf tanto scaltra a fermare i 'ladri di basi musicali' non sia capace di vedere tali traffici?? e' un dato di fatto che anche nella mia citta, i negozi di extracee acquistano e vendono in nero (ai neri) in barba a tutte le leggi italiane e la gdf sta a guardare!
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che eroi!!
          - Scritto da: Anonimo

          ... ma perchè cavolo non li segnali tutti questi

          evasori totali?
          xche' sono da segnalare?? se i cittadini sono in
          grado di capire e vedere certe cose, c'e' davvero
          bisogno della segnalazione?? possibile che la gdf
          tanto scaltra a fermare i 'ladri di basi
          musicali' non sia capace di vedere tali
          traffici?? e' un dato di fatto che anche nella
          mia citta, i negozi di extracee acquistano e
          vendono in nero (ai neri) in barba a tutte le
          leggi italiane e la gdf sta a guardare!certo... è sempre colpa della g di f. il privato cittadino può solo stare a guardare e criticare... quale è il problema nel fare la segnalazione? ahh bisogna esporsi... meglio stare a criticare senza farsi vedere!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che eroi!!

            certo... è sempre colpa della g di f. il privato
            cittadino può solo stare a guardare e
            criticare...
            quale è il problema nel fare la segnalazione? ahh
            bisogna esporsi... meglio stare a criticare senza
            farsi vedere!!!!giusto. xche' a loro non bastano le segnalazioni anonime. vogliono nome e cognome. tu te la senti di denunciare queste cose alle forze dell'ordine?? o x te va tutto bene?
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che eroi!!

            giusto. xche' a loro non bastano le segnalazioni
            anonime. vogliono nome e cognome. tu te la senti
            di denunciare queste cose alle forze
            dell'ordine?? o x te va tutto bene?veramente lo ho già fatto... ripeto quale è il problema?
  • Anonimo scrive:
    Ma noooo anche le basi...
    Ma per favore!!! Le basi midi con cui fare il karaoke alle festicciole?Pure chi scarica quelle è un criminale?!?Ma in questo paese puoi fare quello che c***o vuoi, basta che non scarichi a sbafo?!?Con tutto le porcate che fanno, mandano la guardia di finanza pure alle festicciole?Voglio emigrare :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma noooo anche le basi...
      Ormai è più conveniente fare una rapina o un furto da qualche centinaia di migliaia di euro e comprarsi i cd e dvd originali...Alla fine si rischia di meno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma noooo anche le basi...
        lol concordo, ieri gli mp3, oggi le basi, domani se ti pescano per strada a fischiettare ti multano ghgh, poi gli tiri un cavalletto addosso e ti dichiari pentito e stai tranquillo
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma noooo anche le basi...
        - Scritto da: Anonimo
        Ormai è più conveniente fare una rapina o un
        furto da qualche centinaia di migliaia di euro e
        comprarsi i cd e dvd originali...
        Alla fine si rischia di meno...Vero, oppure derubare direttamente un negozio di cd, tanto per una birbata del genere a chi gliene frega niente, basta che non trovino mp3 senza il marchio siae dentro al tuo computer e sei a posto in 1 mesetto di vitto e alloggio...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma noooo anche le basi...
          Vorrei far notare che si parla di [b]vendita[/b] non di scambio[quote]ha spiegato che il pagamento delle tracce illegali veniva effettuato attraverso ricariche di carte postepay.Nel corso delle perquisizioni scaturite dalle indagini, i finanzieri hanno provveduto al sequestro di più di 60mila tracce, nonché dei supporti informatici (computer e CD in particolare) sui quali questo materiale veniva riprodotto. Sui CD mancava evidentemente il bollino SIAE ed erano venduti ad un prezzo di 50 euro l'uno: ciascuno di essi conteneva fino a 30mila file musicali.[/quote]50 euro per me non è scambio (idem per le ricariche di poste pay)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma noooo anche le basi...
            - Scritto da: Anonimo
            Vorrei far notare che si parla di [b]vendita[/b]
            non di scambioBravo bene!! Lo scambio ok se rimane in casa...ma se poi ci commerci o ci lavori..........allora hanno ragione loro!!anche se esiste il caso limite dei dj (che pur avendo gli originali sono illegali in alcune situazioni)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma noooo anche le basi...
      Al di la' della vendita che e' stata stroncata, mi pare che questa faccenda sia molto fumosa per propria stessa natura, e per la quale chiedo qui aiuto."Tracce illegali"? FNORD! Voglio capire. (newbie)Allora, qui si sta parlando di MIDIfile. Non e' una "registrazione", anche se con un PC qualsiasi la registrazione dopo te la fai, ma e' quella dei suoni dei *tuoi* strumenti, come se fosse un expander MIDI o roba simile.C'e' qualcuno in grado di spiegarmi come distinguere un MIDIfile che sono autorizzato a possedere da uno "illegale"? Come si fa a mettere il bollino SIAE su un sito Internet, ad esempio ftp://ftp.sunet.se/pub/music/midi/ da dove chiunque puo' prelevare cio' che vuole?Chi crea un MIDIfile non fa altro che scrivere, di fatto, uno spartito elettronico che puo' essere suonato da una macchina. Che ci arrivi a tavolino con il mouse e la tastiera di un PC, oppure pestando sulle ottave di uno strumento musicale, non ha alcuna importanza al fine del prodotto, che e' sempre e soltanto simboli, non suoni; questo l'ho capito anch'io.Qual'e' la legislazione italiana sugli spartiti musicali? Sara' applicabile a quelli in forma elettronica? Se si', con modifiche o senza? Quali sono le implicazioni?Esempio: mi faccio un midifile di una canzone sentita in giro, o peggio di un pezzo raro e introvabile, magari un ricordo sbiadito che ora, e solo ora, posso trascrivere e realizzare ("produrre"). Posso tenermelo? Posso passarlo a mio fratello? E che cosa mi succede se sono stato troppo bravo e il pezzo e' magari venuto troppo bene, magari meglio dell'originale?Queste cose sono gia' successe e continuano a succedere.Chi scrive o divulga MIDIfile, come deve porsi di fronte alla legge italiana, specialmente se magari e' un dilettante che lo fa per se' e per goderselo con i propri amici? Come si distingue una fonte sicura da una no?Vorrei sentire qualche esperto, non sono domande da poco: la tecnologia usata nel modo piu' efficiente e' in grado di rendere anche un piccolo indipendente, se ha talento, bravo come una major del disco. Vecchie regole applicate a questa nuova situazione, a che cosa portano?Voglio fatti e dati certi. Voglio capire, soprattutto, come camminare sul sicuro.
      • Guybrush scrive:
        Re: Ma noooo anche le basi...
        Ti suggerisco di farti un giro su it.comp.musica.midi.Un file midi e' uno spartito a tutti gli effetti.Tra l'altro alcuni programmi (Qbase score, finale, midi studio... ecc... ecc... ecc...) possono visualizzare questi file proprio come uno spartito trazionale.La legge tutela l'autore del brano originale e pure chi crea lo spartito.Creare uno spartito (midi o meno) e' una fatica mica da ridere e vedere il frutto di tanta fatica, magari dopo aver pagato i relativi diritti, sparpagliato in giro per la rete e per giunta sotto il nome di qualcun altro puo' far girare onestamente i maroni.Finche' e' l'impiegatuccio che trasforma il file midi in una suoneria per cellulare vabbe', pazienza, ma quando e' un bastard inside che vende quel file, magari spacciandolo per proprio allora il discorso cambia parecchio.
        GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma noooo anche le basi...
      la gdf alle festicciole no, ma la SIAE si' eccome se c'e' stata... siamo in regime di cartello, di trust, di come diavolo lo volete chiamare, ma ci siamo fino al colloben vengano allora la Creative Commons e tutte le sue implicazioni, ben venga chiunque faccia musica e la crei perche' venga suonata, come gia' c'e' il software fatto per essere usato!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma noooo anche le basi...
      - Scritto da: Anonimo
      Ma per favore!!! Le basi midi con cui fare il
      karaoke alle festicciole?
      Pure chi scarica quelle è un criminale?!?

      Ma in questo paese puoi fare quello che c***o
      vuoi, basta che non scarichi a sbafo?!?

      Con tutto le porcate che fanno, mandano la
      guardia di finanza pure alle festicciole?

      Voglio emigrare :'(Certo che anche le basi midi di canzoni pubblicate sono soggette a (c) cosa credevate? Anche se si fa la festa parrocchiale e si utilizzano basi midi per il karaoke occorre compilare il bolderò siae e pagare in base ai brani suonati! Il discorso non vale se le canzoni uno se le crea da solo! Si attaccano a tutto pur di spillare soldi!!!! :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma noooo anche le basi...

        Certo che anche le basi midi di canzoni
        pubblicate sono soggette a (c) cosa credevate?
        Anche se si fa la festa parrocchiale e si
        utilizzano basi midi per il karaoke occorre
        compilare il bolderò siae e pagare in base ai
        brani suonati! Il discorso non vale se le canzoni
        uno se le crea da solo! Si attaccano a tutto pur
        di spillare soldi!!!!
        :(La Siae sta esagerando! Se continuano di questo passo andrà a finire che nessuno scaricherà più musica da internet, ma poi loro non venderanno più un Cd originale lo stesso.Io non compro a suon di bastonate nella testa!Teneteveli i vostri Cd! Lasciateci almeno l'aria ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma noooo anche le basi...
      - Scritto da: Anonimo
      Ma per favore!!! Le basi midi con cui fare il
      karaoke alle festicciole?
      Pure chi scarica quelle è un criminale?!?

      Ma in questo paese puoi fare quello che c***o
      vuoi, basta che non scarichi a sbafo?!?

      Con tutto le porcate che fanno, mandano la
      guardia di finanza pure alle festicciole?

      Voglio emigrare :'(Eh, prova a fare una festa di compleanno all'aperto con le basi midi ed il karaoke e spera che non passi in zona uno della siae.......altrimenti sono caxxi!!! :
Chiudi i commenti